3441–3456 di 68366 risultati

Bruciante Assolo

**”Io. Te. Il sesso. È facile!”**
*A meno che quell’uomo non diventi l’unica droga di cui lei non riesce a fare a meno*
Ally Douglas ha stretto un patto con Ethan Ash: il loro rapporto sarà basato esclusivamente sul sesso. Niente appuntamenti, nessun corteggiamento e assolutamente vietato pensare al futuro! In fondo l’unica cosa che lei sa di lui è che è una rockstar di fama mondiale e che si fermerà a New York solo per pochi giorni. Un piano perfetto per dimenticare il proprio ex, almeno sulla carta. Ma non appena Ethan inizia a infrangere le regole del loro eccitante patto, Ally si trova costretta a decidere se bruciare di passione per una sola notte o rimanere scottata per tutta la vita.

Briganti E Cavalieri

Inghilterra, 1275. Quando suo fratello Dunstan, il prode Lupo del Wessex, gli chiede di recarsi al castello di Baddersly per governare un suo feudo, Simon de Burgh accetta solo per sfuggire alla vita che conduce nel maniero del conte suo padre, troppo tranquilla per soddisfare la sua sete di avventura. Ormai prossimo alla meta, cade in un’imboscata tesagli da un gruppo di fuorilegge scoprendo anche con sua somma sorpresa che a guidarli è una donna. E che donna! Bethia Burnel non solo è coraggiosa e abile con la spada e con l’arco quanto un uomo, ma è anche bellissima. Così, venuto a conoscenza delle circostanze che l’hanno spinta a una scelta tanto estrema, Simon, pur considerandola arrogante e indisponente quanto può esserlo solo una ragazza convinta di poter competere con un guerriero, decide di aiutarla. E tra un battibecco e l’altro…

Breve Storia Della Vita Privata

Uno dei più amati autori di libri di viaggio alle prese con un itinerario a dir poco insolito: l’esplorazione della sua dimora inglese, un’ex canonica vittoriana situata in uno sperduto villaggio del Norfolk. La sfida, condotta con divertita maestria, è quella di posare su quanto ci circonda – ambienti, pezzi d’arredamento, utensili e dettagli all’apparenza insignificanti – uno sguardo diverso, attento e capace di svelarci la loro più intima natura di stratificati e misteriosi depositi di Storia. Perché, avverte Bill Bryson, anche se non ce ne rendiamo conto, a casa nostra, in un modo o nell’altro, finisce in realtà «qualunque cosa succeda nel mondo, qualsiasi cosa venga scoperta, creata o aspramente contesa». Il nostro microcosmo domestico, fatto di sale da pranzo, camere da letto, bagni, ma anche di dispense, ripostigli, saliere, trappole per topi, interruttori della luce, diventa così un accesso privilegiato per capire com’è cambiato, negli ultimi centocinquant’anni, il nostro rapporto con il sonno, il cibo, il sesso, le malattie, la vita di coppia e l’educazione dei figli. E da letti, divani e giardini di casa fino allo scorbuto, la torre Eiffel, le invenzioni paesaggistiche di Capability Brown o i viaggi avventurosi del capitano Cook, il passo è assai più breve di quanto avremmo mai immaginato, e il percorso – non privo di qualche rapida incursione in tempi assai remoti – ricco di bellissime sorprese e di continue scoperte.

Boy A. Storia di un ragazzo sbagliato

Jack ha 24 anni ed è come se fosse appena nato. Non si è mai ubriacato, non ha mai avuto una ragazza, non si è mai regalato un paio di scarpe. «Jack» non è il suo vero nome, se lo è scelto da solo. Ha passato quasi tutta la vita in prigione, e ne è uscito con un lavoro, una diversa identità e un amico, Terry. Terry è il suo tutore, l’unico che sappia chi sia veramente Jack. Jack cammina libero nella sua nuova vita, mentre la gente si interroga su dove sia, ora, il mostro che anni prima ha compiuto un crimine spaventoso. Che un mostro si nasconda in Inghilterra, e che possa essere stato perdonato, per l’opinione pubblica e i tabloid è qualcosa di intollerabile. Una bomba a orologeria.
Indirettamente ispirato a un vero fatto di cronaca del 1993, l’assassinio del piccolo James Bulger per mano di due bambini poco più grandi, *Boy A* è un romanzo d’esordio struggente e appassionato. Il lucido, spietato racconto di come sia difficile lasciarsi il passato alle spalle. Chi decide a chi è concessa una seconda possibilità?

Book Bloc: Le Voci Della Protesta Da Omero a Wu Ming (Le Stelle)

Non è la prima volta che un libro viene impugnato in piazza. Solo che, questa volta, i libri sono centinaia. Da Roma al resto d’Italia e d’Europa, fino agli Stati Uniti e al Canada, negli ultimi anni migliaia di studenti hanno invaso le strade protetti da scudi di gommapiuma su cui erano incisi titoli di romanzi, poesie e saggi. Sono stati battezzati Book Bloc. I libri erano la loro arma e la loro protezione.

Belfondo

Belfondo è un paesino immaginario della Spagna rurale dove il tempo pare essersi fermato. La gente di Belfondo, una piccola comunità sonnacchiosa che vive del ritmo imposto dalla fabbrica, è prigioniera volontaria del padrone, un uomo a cui tutto spetta e che tutto regola dentro i ristretti confini di uno spazio che a nessuno è concesso di oltrepassare. Ma Belfondo è anche il crocevia delle storie singolari degli abitanti del paese: il maestro che è obbligato a insegnare a leggere e a scrivere a tutti, eccetto che alla propria moglie, il becchino che occupa il tempo a produrre epitaffi in modo da averli già pronti quando i suoi compaesani saranno sepolti, il prete, cieco, che crede che Dio sia una donna in carne e ossa, e tanti altri. Un racconto che prima isola le voci e poi le somma in una melodia corale che compone una realtà inquietante e quasi onirica. In quello che è considerato il miglior esordio letterario della Spagna, Díaz dà mostra di una prosa lirica e coinvolgente capace di lasciare una profonda emozione nel lettore.

Attrazione

A quasi ventiquattro anni compiuti Victoria Huntington è ormai molto abile nel riconoscere al primo sguardo i cacciatori di dote.
Il fatto che sia ancora sola e unica padrona della propria cospicua fortuna a un’età tale da essere considerata una vecchia zitella testimonia la sua abilità nello schivare gli scaltri e superficiali opportunisti che abbondano nei lussuosi salotti di Londra.
Ma Lucas Colebrook, ultimo conte di Stonevale, sembra diverso: può forse essere un opportunista, ma in lui non v’è nulla di scaltro o superficiale. E quando dà inizio al suo inconsueto e imprevedibile corteggiamento, Victoria si scopre incapace di resistergli.
Ma accettare la compagnia dell’affascinante conte si rivela più pericoloso di quanto la giovane avesse immaginato, perché lui sa far leva su ogni debolezza, su ogni incertezza di lei… fino a che si ritrova signora di un antico feudo di campagna.
E qui, nel cuore dello Yorkshire, che le vere ragioni dell’interesse di lui divengono fin troppo palesi. Ed è qui che i turpi fantasmi del passato della giovane ritornano per dar vita a un terribile complotto che minaccia la sua vita, il suo onore e l’esistenza dell’unico uomo che lei potrebbe mai risolversi ad amare.

Attentato cosmico

Questo romanzo avventuroso e umano, in cui l’autore immagina che le sorti dell’umanità e di ogni genere vivente sulla Terra siano in gioco, è la storia della lotta che la scienza e i suoi sacrdoti, gli scienziati, sostengono contro la guerra batteriologica che muovono al nostro pianeta creature di un altro mondo, che vorrebbero conquistarlo. Viene presentato dall’autore, Jean Gaston Vandel, con le parole di un valente scienziato, il professor Charles Richet dell’Università di Parigi: “E’ difficile immaginare quale sia l’angoscia che sente uno scienziato quando si trova davanti a uno straordinario fenomeno, un fatto fuori di ogni normalità, crudelmente inverosimile, che sembra essere in aperta contraddizione con tutto ciò che egli conosce, tutto ciò che i suoi Maestri gli hanno insegnato, tutto ciò che a sua volta ha insegnato ai propri allievi…”. Sullo sfondo di questa angosciosa ricerca di biologi e di tecnici d’aeronautica per trovare i mezzi di distruggere l’ignoto nemico e le spaventose epidemie che dissemina sul mondo, i protagonisti, due fratelli e la loro sorella, coi loro bambini, vivono ore tragiche, in una vicenda che è di tutti i tempi, anche se si svolge nell’anno 2047, ossia a cento anni dai nostri giorni..
Copertina di Curt Caesar

Artemis Fowl – 8. L’Ultimo Guardiano

Come sia diventato il biografo ufficiale di Artemis Fowl rimane un mistero. Colfer sostiene di essere stato avvicinato dagli avvocati di Fowl. Artemis Fowl, dal canto suo, giura di non averlo mai sentito nominare finché entrambi i loro nomi sono comparsi sulla copertina della sua biografia non autorizzata. Corre voce che alcuni anni fa i due si siano incontrati nelle segrete del Castello di Dublino. Nessuno sa per certo che cosa sia successo là sotto, ma fonti prossime a Colfer affermano che, al suo ritorno da quell’incontro, aveva i capelli grigi e neanche un soldo. Comunque, che ad Artemis piaccia o no, le biografie di Colfer hanno riscosso un enorme successo, scalando la vetta delle classifiche in tutto il mondo e vincendo numerosi premi.
Colfer vive tuttora da qualche parte in Irlanda, però si rifiuta di fornire l’indirizzo esatto, non avendo il minimo desiderio d’incontrare nuovamente Artemis o la sua guardia del corpo, Leale.

Arrigoni e il caso di piazzale Loreto

Milano, 1952. In una gelida mattina di dicembre, nei pressi di via Porpora, il corpo di una giovane e bella donna bionda viene ritrovato senza vita all’interno della sua Topolino amaranto. L’autopsia rivela che è stata uccisa da una letale iniezione di cianuro. Non ci vuole molto ad accertare l’identità della donna assassinata, Gilda Dell’Acqua, proprietaria di un bar tabacchi in piazzale Loreto. L’inchiesta viene affidata a Mario Arrigoni, commissario capo del Porta Venezia, e coinvolge il pittoresco mondo dei frequentatori del locale, dalla gemella della vittima a uno zio sfuggente e lascivo, passando per un enigmatico marchese, il gestore di una bisca clandestina e una splendida amica di Gilda dai costumi disinvolti…Gli investigatori si muovono in un contesto intricato dove fanno capolino eccitanti festini, relazioni ambigue, la droga e il gioco d’azzardo. Ma l’indagine non procede di un passo: non emergono moventi attendibili né tantomeno prove, e le piste si dissolvono come neve al sole. Tanto che Arrigoni sembra ormai sul punto di alzare bandiera bianca e chiudere l’indagine con un nulla di fatto, quando, in modo del tutto inaspettato, i giochi si riaprono…Torna, in una versione riveduta e corretta dall’autore, la quarta avventura di Arrigoni e dei suoi agenti del Porta Venezia, i personaggi che hanno saputo far innamorare di sé i lettori e hanno reso Crapanzano uno dei punti di riferimento del noir italiano.

Antifragile. Prosperare Nel Disordine

Questo libro offre una nuova visione del mondo. La prospettiva che cambierà le nostre idee sulla società e ispirerà le nostre scelte quotidiane. Ci aiuterà a comprendere come il nostro corpo si protegge dalle malattie e le specie viventi si evolvono, come la libertà d’impresa crea prosperità e il genio si trasforma in innovazione. Ci farà scoprire che se viviamo più a lungo non è la medicina che dobbiamo ringraziare, che meno dati sono disponibili e più un’analisi sarà accurata, e che il naufragio del Titanic ha salvato molte più persone di quante ne abbia fatte annegare. La chiave di tutto è l’antifragilità. Sappiamo che la nostra incapacità di comprendere a fondo i fenomeni umani e naturali ci espone al rischio degli eventi inaspettati. Ma l’incertezza non è solo una fonte di pericoli da cui difendersi: possiamo trarre vantaggio dalla volatilità e dal disordine, persino dagli errori, ed essere quindi antifragili. Il robusto sopporta gli shock e rimane uguale a se stesso, l’antifragile li desidera, e se ne nutre per crescere e migliorare. Medicina, alimentazione, architettura, tecnologia, informazione, politica, economia, gestione dei risparmi: sono solo alcuni dei campi di applicazione pratica in cui Nassim Nicholas Taleb ci accompagna, con l’ironia e la verve polemica che lo hanno reso celebre. Nell’ottica dell’antifragilità, le città-stato funzionano meglio degli stati-nazione, la spontanea confusione dei suk è preferibile all’eleganza formale dei mercati regolati, le grandi corporation sono una minaccia per la società, tanto quanto i piccoli imprenditori ne rappresentano la forza. E per raggiungere un maggior benessere personale e collettivo non è necessario fare sempre di più: meno è meglio. Attingendo da uno sconfinato repertorio di episodi storici, fenomeni biologici e naturali, curiose esperienze personali, unendo la logica matematica alla scettica saggezza degli antichi e allo spirito pratico dell’uomo della strada, Taleb è riuscito nel tentativo di creare una guida eclettica, scanzonata e iconoclasta per orientarsi in un mondo dominato dal caos, il mondo del Cigno nero.

Ansia, depressione, attacchi di panico: Scopri con Rafael Santandreu L’arte di non amareggiarsi la vita

La nevrosi si può presentare in molti modi diversi, ma tutte le manie sono collegate tra loro, tutte hanno una base comune, ed è per l’appunto la «necessitite» descritta da Rafael Santandreu in L’arte di non amareggiarsi la vita. Uno dei modi migliori per imparare a superarle è concentrarsi su modelli capaci di ispirarci e indicarci la strada che desideriamo percorrere.
In L’arte di non amareggiarsi la vita Santandreu ha descritto la filosofia personale di Stephen Hawking e Christopher Reeve, in Ansia, depressione, attacchi di panico ci propone sei racconti altrettanto esemplari, sei lettere scritte da ex pazienti modello che descrivono il proprio problema e il proprio modo di intendere il periodo di terapia. Si tratta di meravigliosi racconti di trasformazione, di vittoria personale, di armonia ritrovata che dimostrano che tutti possiamo imparare a cambiare, e che il frutto di questa lezione sarà la gioia, la pace mentale e la forza: la maturità a lettere maiuscole.

Angeli della Morte

Emily Elisabeth Jamie Moony è una ragazza come tante, va al liceo, ha una migliore amica e una mamma con cui ha un rapporto un po’ complicato. Due splendidi occhi viola spiccano sul suo volto e la rendono diversa da tutti, ma lei li considera maledetti.
Finché un giorno scopre che, proprio a causa di quegli occhi, potrebbe essere in pericolo. Due angeli appaiono in casa sua, spinti dal dubbio che lei possa essere niente meno che Morgana, la leggendaria strega di re Artù morta secoli prima. Portata al cospetto della Corte, viene quindi affidata al controllo di Azrael, che dovrà vivere con lei per un intero anno, per poi deciderne le sorti.
Azrael Gabrielson è l’Angelo della Morte che fu costretto a uccidere la sua amata per proteggere il mondo vivente. La vicinanza della ragazza risveglia in lui tutti i ricordi e la sofferenza vissuta, arrivando a condizionare il loro rapporto, mentre l’attrazione che prova Emily verso l’angelo diventa ogni giorno più incontrollabile. Presto anche lei inizia a rivivere le memorie della strega, come se dentro quella sporca cella ci fosse stata lei, come se la scelta di stare dalla parte del Male fosse stata la sua. E se Morgana non fosse morta? Se avesse trovato un modo per manifestarsi attraverso la sua anima?
“Basterà un piccolo ordine di quelli che lo comandano e ti rinnegherà”.
Tra bugie e pentimenti, visioni e sogni rivelatori, Emily dovrà trovare la verità e capire quale strada seguire…
Il momento della scelta è arrivato.
\- Un fantasy molto amato dai lettori di wattpad, ora disponibile in una nuova versione rieditata dalla Starlight! –
“Pensavo che i miei occhi portassero sfortuna: quel colore più unico che raro era la mia personale maledizione. Ero convinta che quello sguardo, quegli occhi, fossero un simbolo di sventura, un marchio oscuro, e speravo che l’iris annullasse il loro effetto.”
Collana Starlight
Altri titoli della collana:
“Die Party” di Silvia Castellano
“Die Party 2 – In trappola” di Silvia Castellano
“La fine del Tempo, la fine del Mondo” di Alessandra Leonardi
“Aurora d’Inverno” di Alessandro Del Gaudio
“Cuore di tenebra – Hope in the darkness” di Mariarosaria Guarino
“Darklight Souls. La Vista dell’Anima” di Melissa J. Kat
“Io sono Jophiel” di Jessica Verzeletti
“L’abbaglio delle tenebre” di Alessandra Toti
“Il Sentiero della Strega” di Maddalena Tiblissi
“Graviy” di Mariarosaria Guarino **
### Sinossi
Emily Elisabeth Jamie Moony è una ragazza come tante, va al liceo, ha una migliore amica e una mamma con cui ha un rapporto un po’ complicato. Due splendidi occhi viola spiccano sul suo volto e la rendono diversa da tutti, ma lei li considera maledetti.
Finché un giorno scopre che, proprio a causa di quegli occhi, potrebbe essere in pericolo. Due angeli appaiono in casa sua, spinti dal dubbio che lei possa essere niente meno che Morgana, la leggendaria strega di re Artù morta secoli prima. Portata al cospetto della Corte, viene quindi affidata al controllo di Azrael, che dovrà vivere con lei per un intero anno, per poi deciderne le sorti.
Azrael Gabrielson è l’Angelo della Morte che fu costretto a uccidere la sua amata per proteggere il mondo vivente. La vicinanza della ragazza risveglia in lui tutti i ricordi e la sofferenza vissuta, arrivando a condizionare il loro rapporto, mentre l’attrazione che prova Emily verso l’angelo diventa ogni giorno più incontrollabile. Presto anche lei inizia a rivivere le memorie della strega, come se dentro quella sporca cella ci fosse stata lei, come se la scelta di stare dalla parte del Male fosse stata la sua. E se Morgana non fosse morta? Se avesse trovato un modo per manifestarsi attraverso la sua anima?
“Basterà un piccolo ordine di quelli che lo comandano e ti rinnegherà”.
Tra bugie e pentimenti, visioni e sogni rivelatori, Emily dovrà trovare la verità e capire quale strada seguire…
Il momento della scelta è arrivato.
\- Un fantasy molto amato dai lettori di wattpad, ora disponibile in una nuova versione rieditata dalla Starlight! –
“Pensavo che i miei occhi portassero sfortuna: quel colore più unico che raro era la mia personale maledizione. Ero convinta che quello sguardo, quegli occhi, fossero un simbolo di sventura, un marchio oscuro, e speravo che l’iris annullasse il loro effetto.”
Collana Starlight
Altri titoli della collana:
“Die Party” di Silvia Castellano
“Die Party 2 – In trappola” di Silvia Castellano
“La fine del Tempo, la fine del Mondo” di Alessandra Leonardi
“Aurora d’Inverno” di Alessandro Del Gaudio
“Cuore di tenebra – Hope in the darkness” di Mariarosaria Guarino
“Darklight Souls. La Vista dell’Anima” di Melissa J. Kat
“Io sono Jophiel” di Jessica Verzeletti
“L’abbaglio delle tenebre” di Alessandra Toti
“Il Sentiero della Strega” di Maddalena Tiblissi
“Graviy” di Mariarosaria Guarino

Andrà tutto bene. Quel che ho imparato dai momenti più difficili

Questa è una storia da romanzo. Ma tutta vera. È la storia di Francesco Tarducci, conosciuto come Nesli dal milione di fan che lo seguono sui social e che lo considerano un poeta. La storia inizia a Senigallia, un pomeriggio d’estate del 1997. C’è una pistola. C’è il rumore di uno sparo. Il migliore amico di Nesli perde sangue. Poi gira gli occhi e allenta la presa. “Pippo non mi morire cazzo!” Per la prima volta Nesli racconta la sua storia dolorosa e controversa, i suoi momenti più difficili, proprio quelli in cui ha imparato che la fine non è mai veramente la fine. E se adesso canta “andrà tutto bene” è perché lo ha sperimentato sulla sua pelle. **

Anatomia di un incubo

Mentre su Londra si abbatte una violenta bufera di neve e tutti sono impegnati nei preparativi natalizi, un folle criminale rapisce le donne, le tortura per giorni, ma non le uccide: prova piacere nello spegnere in loro ogni scintilla di vita, prima di lasciarle andare. La polizia brancola nel buio e l’ispettore Hatcher sa che solo una persona è in grado di aiutarli: Jefferson Winter, il miglior profiler americano. Figlio di uno spietato serial killer, Winter è ossessionato dal suo passato, che però gli ha regalato un intuito infallibile: nessuno come lui riesce a penetrare la psicologia delle menti criminali. Ma questo caso è diverso: perché mutilare una donna imprigionandola nel suo corpo per sempre, rendendola insensibile al mondo esterno e totalmente dipendente dagli altri? Un destino più atroce della morte. Le vittime aumentano e il maniaco è sempre più assetato: tra poco toccherà alla numero cinque e non c’è un attimo da perdere. Con l’aiuto dell’affascinante Sophie Templeton, la caccia all’uomo ha inizio… Un romanzo dal ritmo martellante, ossessivo, inarrestabile, che vi lascerà senza fiato.

Anarchia e libertà. Scritti e interviste

Il famoso linguista americano spiega il significato storico dell’anarchia e il cammino del movimento anarchico dalle origini ad oggi, soffermandosi sull’esperienza degli anarchici nella guerra civile spagnola e sulla critica anarchica allo statalismo di tipo sovietico. Il filo conduttore è il primato assoluto della libertà nella concezione anarchica e il suo valore irrinunciabile e incomprimibile. “Per questo”, dice l’autore, “io mi sento e mi dichiaro anarchico.”