34145–34160 di 72802 risultati

La saggezza del dubbio. Messaggio per l’età dell’angoscia

In this fascinating book, Alan Watts explores man’s quest for psychological security, examining our efforts to find spiritual and intellectual certainty in the realms of religion and philosophy. The Wisdom of Insecurity underlines the importance of our search for stability in an age where human life seems particularly vulnerable and uncertain. Watts argues our insecurity is the consequence of trying to be secure and that, ironically, salvation and sanity lie in the recognition that we have no way of saving ourselves.

La saga di Titus Crow

Detective sensitivo creato da Brian Lumley per un ciclo di romanzi e racconti che prendono come scenario i miti e gli ambienti creati da Howard Philip Lovecraft.
Come molte delle storie di Lovccraft, anche i romanzi di Titus Crow sono narrati sotto forma di diario e raccontano le incredibili vicende vissute dal detective e dal suo aiutante, Henri de Marigny (voce narrante del diario), alle prese con le più diverse (e tremende) creature del’universo lovecraftiano, dal mostruoso ltltaqua, Colui che Cammina nel Vento, affrontato nel primo romanzo e fuggito attraverso una macchina del tempo simile a una pendolo a muro), al misterioso Yog-Sothoth e alle sue gigantesche prigioni inter-dimensionali.
Altrnando il puro orrore alla fantascienza (il corpo di Crow devastato da un terribile incidente viene ricostruito da un’entità robotica su di un lontano pianeta alieno) questi pastiche lovecraftiani dimostrano una vigoria di inventiva insuperata fra gli imitatori dello scrittore di Providence e meritano un posto tutto particolare nella weird fantasy contemporanea.

La saga del Dominio – 1. Le lame di Myra

Dopo l’apocalisse dei Cento Giorni d’Ombra, il Dominio è stato quasi interamente ricoperto di ghiacci e nevi. Solo le terre più a Sud rimangono temperate e rigogliose, mentre a Nord si muovono popoli in costante lotta per la sopravvivenza, spesso in guerra tra loro. La grande federazione di clan agli ordini di Acrab ha però un sogno molto più grande che la conquista di un pezzo di terra. Lui non vuole solo trovarsi uno spazio all’interno del Dominio, ma vuole rovesciarlo, distruggendo il potere dei maghi detti Camminanti. La loro magia, infatti, sfrutta la sofferenza degli Elementali, che i Camminanti hanno ridotto in schiavitù, mentre Acrab immagina un regno dove umani ed Elementali convivano.La strada per arrivarvi, però, passa attraverso la conquista dei numerosi regni che compongono il Dominio, una cruenta battaglia dopo l’altra.In prima fila nell’esercito di Acrab vi è Myra, che il comandante ha salvato dall’arena degli schiavi e cresciuto come una figlia. La sua abilità con i walud, le spade a forma di mezzaluna, ha assicurato all’esercito di Acrab la vittoria in più di un’occasione.Ora, però, Myra ha un’altra e più personale battaglia da combattere. A differenza di quanto ha sempre creduto, ha scoperto infatti che la sua famiglia non è stata uccisa per una disputa sulla terra, ma per un segreto che porta alla morte chiunque ne venga a conoscenza.Myra parte così alla ricerca della verità, in un lungo viaggio attraverso il Dominio con il solo appoggio di Icenwharth, un drago rinnegato dal suo popolo per aver stretto amicizia con un umano. Battaglia dopo battaglia, incontro dopo incontro attraverso lande desolate e città meravigliose, Myra scoprirà così i contorni di una macchinazione destinata a cambiare il destino del suo mondo e, forse, anche a distruggerlo.Con questo romanzo, la regina del fantasy europeo Licia Troisi dà vita non solo a una nuova saga, ma a un vero e proprio universo dove si mescolano avventura e orrore, magia e sangue, con un’eroina che rimarrà per sempre nel cuore di ogni lettore.

La saga dei Lensmen

Il conflitto fra le superciviltà di Eddore e Arisia per il dominio dell’universo, che risale ai giorni in cui la Prima e la Seconda Galassia si fusero, preparando per milioni di pianeti l’evoluzione della vita su larga scala, è ormai giunto al culmine. E il terreno scelto per qusto confronto è un pianeta in un remoto angolo dell’universo… la Terra. Tutti i più grandi eventi della storia dell’umanità, dalla caduta di Roma alle guerre che hanno insanguinato il mondo, non sno quindi imputabili alla “natura umana”, ma ciascuno rappresenta una delle tante mosse compiute in una titanica battaglia. Ma finamente un uomo ha scoperto la verità, affrontando il suo destino per cercare la risposta definitiva. Infatti nessun essere umano era mai atterrato sul misterioso pianeta Arisia: una barriera sconosciuta aveva sempre respinto chiunque osasse avvicinarsi, ma Virgil Samms, eroe e fondatore della Pattuglia Galattica, è finalmente riuscito a suprare quel leggendario ostacolo ed a riportare con sé la Lente, lo strano e misterioso cristallo che dona poteri che nessuno ha mai conosciuto prima d’ora…
Celebrata da sempre come modello insuperato di space opera, qusta grandiosa saga di E.E. ‘Doc’ Smith ripercorre l’intera storia della civiltà, proiettandola su sconfinati orizzonti di spazio e di tempo.

La saga dei Borgia

Una insolita storia della famiglia Borgia scritta a ritroso, a partire dalla figura pressoché sconosciuta del santo gesuita Francesco de Borja, bisnipote di Alessandro VI, fino ai potenti predecessori: dal terribile duca Valentino alla enigmatica Lucrezia. In una serie di ritratti tragici e potenti il noto biografo fa rivivere i protagonisti di una parte significativa della storia italiana.
(source: Bol.com)

Il sacrificio

Un grande thriller di una scrittrice svedese che ha venduto più di 1 milione di copieIn una fredda giornata d’inverno, l’ispettore Hartman e l’agente Maria Wern vengono convocati per risolvere il caso più efferato e inquietante che abbiano mai visto: nelle campagne vicino a Kronköping è stato ritrovato un cadavere appeso a un albero e trafitto da una lancia. Accanto all’uomo ci sono anche i corpi senza vita di alcuni animali. Un crimine davvero singolare, che fa pensare a un sacrificio rituale, collegato alla mitologia nordica. Un omicidio inspiegabile, che ricorda un delitto simile avvenuto a Uppsala ben nove anni prima. Come sono collegati tra loro i due casi? Per scoprirlo, Maria si lancerà nelle indagini, ma verrà risucchiata in una spirale fatta di strani indizi che rischiano di compromettere la sua carriera e interferire con la sua vita privata. La talentuosa Anna Jansson – autrice che ha venduto più di un milione di copie – unisce, a un ritmo incalzante e una trama originalissima, una straordinaria capacità di analisi dell’animo umano, mettendone in luce le paure più recondite e le intime contraddizioni.Dopo Finlandia, Danimarca, Olanda, Francia, Germania e Polonia, finalmente anche in Italia le inchieste di Maria Wern Anna Janssonè nata nel 1958 a Visby, sull’isola di Gotland (Svezia). Finora ha scritto undici romanzi incentrati sul personaggio dell’agente investigativo Maria Wern, che hanno riscosso un grande successo, vendendo più di un milione di copie: sono stati tradotti in diversi Paesi e hanno ispirato anche una serie di telefilm. Per maggiori informazioni, visitate il sito dell’autrice: www.thriller.nu

Le sabbie di Marte (Urania)

Le osservazioni condotte da *Mars Express*, *Mars Exploration Rover* e dalla sonda *Phoenix* hanno confermato la presenza di acqua sul pianeta, concentrata maggiormente attorno ai poli. E il protagonista di questo celebre romanzo di Clarke, che ha avuto l’onore di inaugurare i “Romanzi di Urania” e che oggi festeggia con un’edizione speciale il 150° volume della “Collezione”, non può certo dirsi stupito. Quando Martin Gibson sbarca sul pianeta rosso, infatti, lo trova già parzialmente colonizzato dagli uomini: ma i coloni non hanno mai visto l’ombra di un marziano. Se dunque, malgrado tutto, i marziani ci sono, vuol dire che sono ben nascosti. E c’è poco da meravigliarsi che le immagini delle sonde, pur scattate dal suolo, non ne abbiano ancora rivelato l’esistenza.
**
### Sinossi
Le osservazioni condotte da *Mars Express*, *Mars Exploration Rover* e dalla sonda *Phoenix* hanno confermato la presenza di acqua sul pianeta, concentrata maggiormente attorno ai poli. E il protagonista di questo celebre romanzo di Clarke, che ha avuto l’onore di inaugurare i “Romanzi di Urania” e che oggi festeggia con un’edizione speciale il 150° volume della “Collezione”, non può certo dirsi stupito. Quando Martin Gibson sbarca sul pianeta rosso, infatti, lo trova già parzialmente colonizzato dagli uomini: ma i coloni non hanno mai visto l’ombra di un marziano. Se dunque, malgrado tutto, i marziani ci sono, vuol dire che sono ben nascosti. E c’è poco da meravigliarsi che le immagini delle sonde, pur scattate dal suolo, non ne abbiano ancora rivelato l’esistenza.

La sabbia non ricorda

Siamo in estate, sulle spiagge dell’Adriatico. Un uomo giace sulla sabbia con la gola squarciata. Comincia così l’incalzante “giallo italiano” di Scerbanenco. Ma chi ha ucciso il povero Giannuzzo, un ometto dall’apparenza innocua che in realtà terrorizzava tanta gente? Anche gli innocenti mentono, o tacciono. E così, inevitabilmente, al primo segue un secondo omicidio. Protetto da questa rete di omertà, l’assassino attende con pazienza che passi la tempesta. Ma non sa che il suo nome è stato scritto sulla sabbia.

Sabbia

La sabbia raccoglie i segni del tempo. È mutevolezza, oblio, improvvise rivelazioni, silenzio. È la metafora delle nostre esistenze. Ed è proprio la sabbia – quella del mare della Versilia e quella di una tempesta nel deserto del Sahara – a svolgere un ruolo fondamentale in questa emozionante storia d’amore che racchiude nel suo breve svolgersi tutti i valori della vita. Con grazia e poesia Romano Battaglia ci svela i profondi interrogativi che teniamo nascosti nell’animo e ci fa ritrovare, nel confronto con la natura e una cultura primordiale, il nostro essere più autentico.

Un sabato, con gli amici

Quando il passato presenta i suoi conti. Le vite di Matteo, Gianni, Giulia, Anna, Fabio, Andrea e Renata detta Rena sono tutte vite segnate. Fin dall’infanzia, con traumi profondi che scuotono l’anima oppure vanno a interrarsi in certe zone segrete della coscienza, e dalla giovinezza che ci aggiunge il suo carico di turbamenti, di rivolte, di affermazioni di sé. Sembrerebbe che gli anni della prima maturità possano portare un inizio di pacificazione, se non altro perché le vite sembrano incanalate nei loro binari borghesi e le coppie si sono stabilizzate, ma non è così. Non è affatto così; anzi, è proprio il contrario: l’età matura è il momento giusto perché i nodi vengano al pettine, gli elementi psichici si combinino apposta per precipitare, per esplodere come una miscela assai temibile con la quale un alchimista improvvido abbia giocato troppo a lungo e con troppa fortuna. Decisamente, questo romanzo è anomalo nella produzione di Andrea Camilleri. Lo è da subito, dalla prima lettura che ci propone una lingua secca, affilata, che non cede all’espressività del dialetto né ad alcuna di quelle varie forme di pietas che spesso si ritrovano nella prosa dello scrittore e che sotto forma di ironia, tenerezza, comprensione per le umane debolezze intervengono a lenire anche le situazioni più dure e crudeli. Qui invece non c’è possibilità di fuga o di nascondimento. Ogni personaggio è consegnato alla sua dannazione e alla deriva inesorabile delle sue azioni.
**

La Russia di Putin

Da qualche tempo l’Occidente cerca di tranquillizzarsi sulla Russia presentando Vladimir Putin come un bravo ragazzo volenteroso. Ma ora questo libro di Anna Politkovskaja, giornalista moscovita nota per i suoi coraggiosi reportage sulle violazioni dei diritti umani in Russia, ci svela, in pagine ben documentate e drammatiche, tale autoinganno. Ed è un libro destinato a restare memorabile per la maestria e l’audacia con cui l’autrice racconta le storie (pubbliche e private) della Russia di oggi, soffocata da un regime che, dietro la facciata di una democrazia in fieri, si rivela ancora avvelenato di sovietismo. Ma non si pensi a una fredda analisi politica: «Il mio è un libro di appunti appassionati a margine della vita come la si vive oggi in Russia» scrive la Politkovskaja. E tanto meno si pensi a una biografia del presidente: Putin resta infatti sullo sfondo, anzi dietro le quinte, per essere chiamato sul proscenio soltanto nel tagliente capitolo finale, dove viene ritratto come un modesto ex ufficiale del kgb divorato da ambizioni imperiali. In primo piano ci incalzano invece squarci di vita quotidiana, grottesca quando non tragica: la guerra in Cecenia con i suoi cadaveri «dimenticati»; le degenerazioni in atto nell’ex Armata Rossa; il crack economico che nel ’98 ha travolto la neonata media borghesia, supporto per un’autentica evoluzione democratica del Paese; la nuova mafia di Stato, radicata in un sistema di corruzione senza precedenti; l’eccidio a opera delle forze speciali nel teatro Dubrovka di Mosca; la strage dei bambini a Beslan, in Ossezia.
(source: Bol.com)

Ruote

Stati Uniti, città di Detroit, capitale mondiale dell’industria dei motori. Giochi di interesse, denaro (non sempre pulito) che scorre a fiumi, reti informatiche, accordi finanziari ad altissimo livello: il mondo dell’industria automobilistica scopre le sue carte. Manager, finanzieri, tecnici, politici e, alle loro spalle, donne ambiziose e abituate al denaro, sono protagonisti di giochi di potere che, dai piani alti del New Center di Detroit, sono destinati a influenzare l’intera economia mondiale.

La ruota del tempo

Un maestro spirituale dei nostri tempi, Carlos Castaneda poco prima della morte volle riunire in un’antologia i passi centrali delle sue opere precedenti, corredandoli di un suo commento. Ne risulta una preziosa antologia che è la summa dei suoi insegnamenti, un libro in cui riecheggia la voce dello sciamano yaqui don Juan Matus, la tradizione spirituale degli sciamani messicani e la loro eredità.
(source: Bol.com)