33825–33840 di 63547 risultati

Verità sepolte

Carl Iverson reca in faccia tutti i segni della vecchiaia, ha la pelle ingiallita dall’ittero e un collo così fine da poter essere afferrato con una mano sola. Tuttavia, al di là dell’età e di una grave malattia, non ha altro in comune con gli ospiti della casa di riposo di Hillview Manor, a Minneapolis. Carl Iverson, infatti, è un mostro, accusato di aver stuprato, ucciso e dato alle fiamme la quattordicenne Crystal Marie Hagen il 29 ottobre 1980. Quando giunge al suo cospetto per intervistarlo, e redigere una breve biografia per il suo corso di inglese all’università, lo studente Joe Talbert scorge un uomo che non ha nulla del pazzo sadico e assassino. Iverson non ha gli occhi freddi e penetranti e l’aspetto spaventoso e disumano del killer, è soltanto un vecchio eroso dal cancro. Secondo il personale della casa di cura non arriverà a Natale, anche perché preferisce avere la testa lucida e non assumere morfina. Joe sarebbe certamente mosso a pietà se, come molti a Hillview Manor, non pensasse alla ragazza che il mostro ha ucciso, a tutto quello che la vittima si è persa: ragazzi, amore, matrimonio, dei bambini. E se non avesse ben chiaro lo scopo per cui si aggira in quell’ospizio: mollare quel ridicolo lavoro di buttafuori in pub di terza categoria; riuscire a laurearsi, e avere finalmente soldi a sufficienza per occuparsi di sua madre – una donna con terribili sbalzi di umore, che cerca di lenire la sua sofferenza interiore con massicce dosi di vodka – e di Jeremy, il fratellino autistico che trascorre pomeriggi interi a guardare i Pirati dei Caraibi. Quel vecchio dai capelli bianchi, lunghi e radi, dagli zigomi sporgenti e dalle fulminee e ciniche osservazioni sulla vita e sugli esseri umani è comunque fermamente intenzionato a spiazzarlo. Quando gli dice che gli fornirà una dichiarazione in articulo mortis – la confessione di un uomo in fin di vita – e gli racconterà tutto di sé, a partire dal Vietnam dove ha imparato a uccidere, fino a quel giorno del 1980, il ragazzo sa che se non lascerà immediatamente quell’ospizio, per tornare a occuparsi della madre e del fratellino, il suo compito di inglese si trasformerà nell’indagine più pericolosa della sua vita. Con un ritmo vertiginoso e ‘un finale perfetto sotto ogni punto di vista’ (Booklist), ‘il debutto magistrale di Allen Eskens’ (Publishers Weekly) è un romanzo sconvolgente che la critica ha collocato tra Mystic River di Dennis Lehane e Il buio oltre la siepe di Harper Lee. La storia di un ragazzo che scopre la chiave d’accesso alle verità sepolte dietro i silenzi della vita quotidiana. ‘Sullo sfondo di un inverno brutale nel Minnesota, Verità sepolte è molto più di un romanzo di suspense. È una storia che tocca il cuore. I personaggi sono reali come i miei vicini di casa, la trama avvincente e la scrittura eccellente’. Suspense Magazine ‘Eskens cattura il lettore e non abbandona più la presa’. Library Journal ‘Niente è più pericoloso che difendere un vecchio condannato per un crimine orribile’. Kirkus Review
(source: Bol.com)

Una verità per il duca

Accusato dodici anni prima di aver ucciso la fidanzata del padre, Mara Lowe, alla vigilia delle nozze, William Harrow, duca di Lamont, noto con il soprannome di Temple, non ha mai più potuto condurre una vita da aristocratico. La sua fama è però cresciuta negli angoli bui della fumosa Londra, grazie al successo dell’Angelo Caduto, il suo casinò. In realtà, Mara Lowe era scomparsa senza lasciare traccia per non essere costretta a sposare il vecchio duca, ma ora è tornata per salvare il fratello dai debiti contratti proprio nel casinò di Temple. E quale palpitante verità potrà ancora rivelare Mara Lowe al cuore del duca?

(source: Bol.com)

Verità o fede debole?

Il ruolo della religione cristiana nel mondo globalizzato e multiculturale, il suo rapporto con la morale, il complesso e delicato confronto tra verità e libertà e tra relativismo e fede, i pericoli e le tensioni di un mondo dove sembrano riaffacciarsi forme di violenza di matrice religiosa. Attorno a questi temi si sta articolando, ormai da qualche anno, anche il dialogo fra due dei più importanti pensatori viventi: l’antropologo francese René Girard e il filosofo italiano Gianni Vattimo. Partendo da presupposti speculativi differenti (l’antropologia cristiana di Girard e la filosofia heideggeriana di Vattimo), le risposte dei due interlocutori sono non di rado contrapposte, ma rimandano anche alla condivisione di alcuni valori, e a un comune atteggiamento di dialogo. Il testo, a cura di Pierpaolo Antonello, presenta al grande pubblico la trascrizione di tre conferenze che hanno visto i due autori confrontarsi sui punti più radicali del loro pensiero.
(source: Bol.com)

La verità di Amelia

‘Non è da lei’. Mentre si fa largo tra i passanti, Kate Baron ripensa incredula alla telefonata che l’ha costretta a lasciare una riunione decisiva per la sua carriera: dopo essere stata scoperta a copiare, sua figlia Amelia è stata sospesa con effetto immediato dal preside della Grace Hall, uno degli istituti privati più esclusivi di New York. ‘Non è da lei’, continua a ripetersi Kate, finché non si trova davanti a una scena sconvolgente. L’ingresso della scuola è bloccato da un cordone di agenti di polizia, vigili del fuoco e paramedici. E la causa è proprio sua figlia. Per la vergogna, Amelia si è suicidata, lanciandosi dal tetto dell’edificio. Col suo mondo ormai in pezzi, Kate si chiude in un bozzolo di dolore e sensi di colpa, ma alcuni giorni dopo la tragedia riceve un inquietante SMS anonimo: ‘Amelia non si è buttata’. Cosa significa? Possibile che la verità sia diversa da quella sostenuta dalle autorità scolastiche? Possibile che ci sia un’altra verità? Kate deve saperlo. Deve raccogliere le forze e scandagliare la vita della figlia, una vita segnata da ombre e segreti di cui lei neppure sospettava l’esistenza. E, a poco a poco, una domanda inizia a tormentarla. Chi era veramente Amelia? Solo trovando la risposta, Kate potrà rendere giustizia alla figlia. Solo così riuscirà a porterà alla luce la verità di Amelia. Diventato un clamoroso caso editoriale negli Stati Uniti grazie al passaparola, questo romanzo affronta il dramma di una madre e la complessità dei rapporti familiari con la tensione dei migliori thriller, ponendo al lettore un interrogativo quanto mai attuale: conosciamo davvero i nostri figli?

(source: Bol.com)

La verità celata: Serie thriller di James Blake

##
## Amazon Top 20 Best Seller Thriller ora disponibile per la prima volta in lingua italiana
Dall’**autore internazionale di Best Sellers Seb Kirby**, LA VERITÀ CELATA è una storia affascinante di crimine, corruzione e complotti. È un libro imperdibile per tutti i fans di Dan Brown, Harlan Coben, Daniel Silva e per tutti coloro che amano i thriller stimolanti ed emozionanti.
**“Un viaggio artistico nel crimine – emozionante e originale”**
Julia Blake è una restauratrice che si occupa di arte classica. La sua specialità è quella di indagare sotto la superficie dei dipinti per scoprire cosa nascondono. Lei è sicura che un buon numero di preziosi dipinti mancanti, ritenuti ‘perduti o distrutti’, siano in realtà stati sovradipinti con un altro lavoro, come metodo per nasconderli. A tale proposito, Julia ha rintracciato a Firenze una collezione di dipinti che sembra molto interessante ed è andata in questa città per cercare di scoprire un capolavoro nascosto e affermarsi nel mondo dell’arte.
**La verità celata** inizia quando James Blake, il marito di Julia, rientra nella loro casa a Londra e scopre che lei è stata uccisa. Che cosa l’aveva riportata a Londra senza preavviso? Perché qualcuno ha commesso questo sconvolgente crimine?
Blake è deciso a trovare i suoi assassini ma ha poco a cui aggrapparsi. Solo l’ultimo messaggio che Julia gli ha inviato dal suo telefono cellulare: ‘Aiutami’ con un allegato che mostra il dipinto di Michelangelo ‘Leda e il cigno’.
Come primo sospettato del delitto, James fugge dall’Inghilterra e si trova a percorrere una strada lastricata di inganni e pericoli attraverso i paesaggi mozzafiato di Venezia e Firenze in un mondo sommerso fatto di crimine, cospirazione e corruzione. Un percorso che lo porterà a scoprire l’assassino e la shockante verità celata dietro il mistero.
## D&R con Seb Kirby
*D: Perché ha voluto scrivere di una persona comune che, improvvisamente, si trova in una situazione in cui deve affrontare un omicidio e la criminalità organizzata?*
La maggior parte delle volte traggo ispirazione da persone ordinarie e piene di difetti, poste in situazioni che le portano al di fuori della loro vita normale. È interessante osservarle mentre lottano contro quelli che, per loro, sembrano essere ostacoli insormontabili. Alla fine, voglio risolvere le cose dalla loro parte. Se volete, potete considerarlo il mio modo per compensarle dei torti subiti. Che cosa fareste, quindi, se voi e la vostra famiglia entraste nel mirino della criminalità organizzata per essere uccisi e aveste solo pochi deboli indizi riguardo il motivo per cui siete stati proprio voi i prescelti?
*D: Perché il crimine nel mondo dell’arte funziona come tema principale della serie?*
Dopo la droga e le armi, i furti d’arte costituiscono il terzo crimine internazionale più diffuso. Secondo una stima, si parla di 6.000 milioni di dollari ogni anno. La criminalità organizzata è dietro molti dei furti d’arte più noti. Le opere d’arte rubate sono utilizzate come mezzo di scambio tra i membri della criminalità organizzata. Mi interesso all’arte da molto tempo. Prima di essere uno scrittore a tempo pieno, gran parte del mio lavoro includeva i metodi utilizzati per restaurare dipinti e sculture. Mi sembrava, quindi, naturale attingere da queste conoscenze per creare il mondo nel quale è immerso James Blake. Scoprire cosa si cela sotto l’opera d’arte e la sua storia è anche un buon veicolo per sviluppare il mistero e la suspense che, con grande impegno, ho cercato di trasmettere nella serie.
*D: Ci dica di più sui luoghi nei quali è ambientata la serie?*
La cospirazione criminale affrontata da James Blake è di portata internazionale. Ne LA VERITÀ CELATA, il primo della serie, gli eventi si svolgono a Londra, Firenze e Venezia.
**
### Sinossi
## Amazon Top 20 Best Seller Thriller ora disponibile per la prima volta in lingua italiana
Dall’**autore internazionale di Best Sellers Seb Kirby**, LA VERITÀ CELATA è una storia affascinante di crimine, corruzione e complotti. È un libro imperdibile per tutti i fans di Dan Brown, Harlan Coben, Daniel Silva e per tutti coloro che amano i thriller stimolanti ed emozionanti.
**“Un viaggio artistico nel crimine – emozionante e originale”**
Julia Blake è una restauratrice che si occupa di arte classica. La sua specialità è quella di indagare sotto la superficie dei dipinti per scoprire cosa nascondono. Lei è sicura che un buon numero di preziosi dipinti mancanti, ritenuti ‘perduti o distrutti’, siano in realtà stati sovradipinti con un altro lavoro, come metodo per nasconderli. A tale proposito, Julia ha rintracciato a Firenze una collezione di dipinti che sembra molto interessante ed è andata in questa città per cercare di scoprire un capolavoro nascosto e affermarsi nel mondo dell’arte.
**La verità celata** inizia quando James Blake, il marito di Julia, rientra nella loro casa a Londra e scopre che lei è stata uccisa. Che cosa l’aveva riportata a Londra senza preavviso? Perché qualcuno ha commesso questo sconvolgente crimine?
Blake è deciso a trovare i suoi assassini ma ha poco a cui aggrapparsi. Solo l’ultimo messaggio che Julia gli ha inviato dal suo telefono cellulare: ‘Aiutami’ con un allegato che mostra il dipinto di Michelangelo ‘Leda e il cigno’.
Come primo sospettato del delitto, James fugge dall’Inghilterra e si trova a percorrere una strada lastricata di inganni e pericoli attraverso i paesaggi mozzafiato di Venezia e Firenze in un mondo sommerso fatto di crimine, cospirazione e corruzione. Un percorso che lo porterà a scoprire l’assassino e la shockante verità celata dietro il mistero.
## D&R con Seb Kirby
*D: Perché ha voluto scrivere di una persona comune che, improvvisamente, si trova in una situazione in cui deve affrontare un omicidio e la criminalità organizzata?*
La maggior parte delle volte traggo ispirazione da persone ordinarie e piene di difetti, poste in situazioni che le portano al di fuori della loro vita normale. È interessante osservarle mentre lottano contro quelli che, per loro, sembrano essere ostacoli insormontabili. Alla fine, voglio risolvere le cose dalla loro parte. Se volete, potete considerarlo il mio modo per compensarle dei torti subiti. Che cosa fareste, quindi, se voi e la vostra famiglia entraste nel mirino della criminalità organizzata per essere uccisi e aveste solo pochi deboli indizi riguardo il motivo per cui siete stati proprio voi i prescelti?
*D: Perché il crimine nel mondo dell’arte funziona come tema principale della serie?*
Dopo la droga e le armi, i furti d’arte costituiscono il terzo crimine internazionale più diffuso. Secondo una stima, si parla di 6.000 milioni di dollari ogni anno. La criminalità organizzata è dietro molti dei furti d’arte più noti. Le opere d’arte rubate sono utilizzate come mezzo di scambio tra i membri della criminalità organizzata. Mi interesso all’arte da molto tempo. Prima di essere uno scrittore a tempo pieno, gran parte del mio lavoro includeva i metodi utilizzati per restaurare dipinti e sculture. Mi sembrava, quindi, naturale attingere da queste conoscenze per creare il mondo nel quale è immerso James Blake. Scoprire cosa si cela sotto l’opera d’arte e la sua storia è anche un buon veicolo per sviluppare il mistero e la suspense che, con grande impegno, ho cercato di trasmettere nella serie.
*D: Ci dica di più sui luoghi nei quali è ambientata la serie?*
La cospirazione criminale affrontata da James Blake è di portata internazionale. Ne LA VERITÀ CELATA, il primo della serie, gli eventi si svolgono a Londra, Firenze e Venezia.
### L’autore
Lo scrittore internazionale di Bestsellers Seb Kirby è l’autore della serie di Thriller che ha come protagonista principale James Blake (LA VERITÀ CELATA, L’OMBRA DELL’INGANNO e SCHEGGE DI ANGOSCIA) e della serie di science fiction thriller con Raymond Bridges (DOPPIO VINCOLO). Egli dice: “Sono stato un avido lettore fin dalla più tenera età, mio nonno gestiva una biblioteca mobile a Birmingham e quando la chiuse i miei genitori ereditarono molti dei libri in essa contenuti. Ne rimasi catturato sin dal primo momento. Ora, come scrittore a tempo pieno, il mio obiettivo è quello di aggiungere le mie storie alla magia delle meravigliose parole e storie che scoprii allora”.

I veri credenti

A ottant’anni da “Gente di Dublino”, O’Connor dipinge un ritratto divertito e partecipe degli irlandesi di oggi. Giovani rockettari, poeti, ragazzi in fuga da un paese represso e per qualcuno troppo avaro. Ciò che li distingue dai coetanei di altre terre e generazioni è il loro carattere di “veri credenti”, la loro dimensione spirituale che fa a pugni con l’ultima moda, con i club “hip-hop” di Soho, meta prediletta di sospirati viaggi a Londra. Goffi e teneri, i personaggi di O’Connor recidono il cordone ombelicale con la propria terra, per andare in cerca di fortuna e scoprire poi che la provvidenza segue logiche bizzarre, talvolta misteriose.
**

Vergine, Violenza, Vendetta

Le figlie di Pehr Tyrsson si svegliarono tardi, quella domenica lontana nel tempo, e si sbrigarono ad andare a messa: purtroppo non arrivarono mai. Dei briganti le aggredirono e le uccisero, per poi vendere i loro vestiti ad una famiglia… senza sapere che era proprio quella di Pehr Tyrsson. La vendetta del padre fu spietata e nel punto dove è stato versato il sangue delle fanciulle è sorta una chiesa attiva ancora oggi. Nel corso dei secoli questa leggenda svedese ha mutato forma ed è servita di ispirazione a ballate, poemi ma soprattutto come base per un celebre film di Ingmar Bergman: “La fontana della vergine”. Ricopiando la sceneggiatura da Bergman, altri quattro film racconteranno la stessa storia di origine medievale: una storia di Vergine, Violenza e Vendetta.

Verdure: Le Migliori Ricette Vegan (Facile E Veloce)

Se avete letto “Come avere più energia e appagamento oggi a 90 anni grazie al veganismo”, hai capito l’importanza di una dieta vegetariana fondamentale come determinante della buona salute.
Molte persone sono consapevoli di questo, ma è difficile cambiare abitudini alimentari.
Per risolvere questo problema è questo libro che vi insegnerà a fare la transizione verso una dieta più sana gradualmente. Personalmente penso che sia un errore passa improvvisamente ad una dieta vegetariana, perché l’esperienza dimostra che i cambiamenti repentini sono di breve durata.
Non dobbiamo rinunciare ai sapori che sono stati con tutti noi la nostra vita e abbiamo anche la possibilità di aggiungere nuovi sapori per i vostri piaceri del palato.
Ridurre di una piccola percentuale del consumo di prodotti animali, senza abbandonare completamente, e ci mette sulla via della salute. Vi sentirete così bene che si va più lontano lungo questa strada non rappresenterà uno sforzo, ma un piacere.
Questo libro è ricette facili e veloci con verdure.

La vera vita di Sebastian Knight

Sebastian Knight, un geniale scrittore nato a Pietroburgo nel 1899 ed educato in Inghilterra, muore in giovane età lasciando alcuni romanzi, una serie di racconti e un fratellastro, V., che decide di scriverne la «vera vita» ritornando nei luoghi frequentati dal defunto e rintracciandone le donne e gli amici. Ma V. è uno Sherlock Holmes maldestro e impacciato, le piste s’incrociano e si sovrappongono, i personaggi si sdoppiano, sfuggono, talvolta muoiono mentre la ricerca è in corso, e il libro di V. diventa un romanzo senza fine la cui forma aberrante sarebbe questa: «un autore scrive un libro su di un autore che vorrebbe scrivere un libro su di un autore il quale, incidentalmente, ha avuto in animo di scrivere una biografia fittizia; di questo autore praticamente non si hanno notizie che non siano ingannevoli o tautologiche, ed anzi l’unica vera “notizia” è che Sebastian, scrittore, ha scritto dei libri» (Giorgio Manganelli). Ma è questo un romanzo o il romanzo di una biografia che è anche autobiografia? Vladimir Nabokov, nato a Pietroburgo nel 1899, si definiva «uno scrittore americano cresciuto in Russia, educato in Inghilterra, imbevuto della cultura dell’Europa occidentale», e di questo «scrittore americano» dalle innumerevoli sfaccettature “La vera vita di Sebastian Knight” si può considerare l’atto di nascita e il passaporto. È un atto di nascita perché dopo i romanzi e i racconti in lingua russa è il primo libro scritto direttamente in inglese (fu composto a Parigi nel 1938, perlopiù nella stanza da bagno di un minuscolo appartamento, e pubblicato in America nel 1941 da New Directions, la casa editrice diretta dal poeta James Laughlin); ed è un passaporto per l’emigrazione da una letteratura a un’altra, nella quale Nabokov trasferisce e arricchisce il suo armamentario di scrittore-scacchista e scrittore-entomologo, i suoi giochi verbali e numerologici, le invenzioni e i colpi di scena di una regia partecipe e insieme impietosa, non di rado perversa, sempre imprevedibile.
(source: Bol.com)

La vera dieta dei gruppi sanguigni

Perché c’è chi può mangiare tutti i dolci che vuole, mentre altri ingrassano solo a guardarli? Perché alcuni prendono sempre l’influenza e altri non si ammalano mai? Esiste una risposta precisa a queste domande: il segreto per vivere bene, essere sani e riuscire a dimagrire dipende dal nostro gruppo sanguigno. Infatti il modo in cui assorbiamo i cibi che mangiamo, come il nostro corpo reagisce allo stress e alle malattie, ma anche come ritrovare il benessere e la forma fisica, è scritto nella chimica del nostro corpo, racchiusa nella sigla 0, A, B o AB. Peter J. D’Adamo è stato il primo a definire l’importante correlazione tra i gruppi sanguigni e il cibo ed è il creatore della famosa Dieta dei gruppi sanguigni, uno dei metodi più efficaci di sempre per perdere peso e preservare la salute. In questo volume ci propone lo stile di vita e le scelte alimentari che più si addicono ai diversi gruppi sanguigni perché, in base alle ricerche scientifiche cui ha consacrato la propria vita, il dottor D’Adamo ha dimostrato l’importanza di un’alimentazione appropriata e di un programma di attività fisica personalizzato. Un libro fondamentale, che ha già conquistato milioni di lettori nel mondo, in grado di migliorare per sempre il modo in cui mangiamo e ci prendiamo cura di noi.
**
### Sinossi
Perché c’è chi può mangiare tutti i dolci che vuole, mentre altri ingrassano solo a guardarli? Perché alcuni prendono sempre l’influenza e altri non si ammalano mai? Esiste una risposta precisa a queste domande: il segreto per vivere bene, essere sani e riuscire a dimagrire dipende dal nostro gruppo sanguigno. Infatti il modo in cui assorbiamo i cibi che mangiamo, come il nostro corpo reagisce allo stress e alle malattie, ma anche come ritrovare il benessere e la forma fisica, è scritto nella chimica del nostro corpo, racchiusa nella sigla 0, A, B o AB. Peter J. D’Adamo è stato il primo a definire l’importante correlazione tra i gruppi sanguigni e il cibo ed è il creatore della famosa Dieta dei gruppi sanguigni, uno dei metodi più efficaci di sempre per perdere peso e preservare la salute. In questo volume ci propone lo stile di vita e le scelte alimentari che più si addicono ai diversi gruppi sanguigni perché, in base alle ricerche scientifiche cui ha consacrato la propria vita, il dottor D’Adamo ha dimostrato l’importanza di un’alimentazione appropriata e di un programma di attività fisica personalizzato. Un libro fondamentale, che ha già conquistato milioni di lettori nel mondo, in grado di migliorare per sempre il modo in cui mangiamo e ci prendiamo cura di noi.

Il ventre di Firenze

Alla vigilia della grande trasformazione urbanistica di Firenze, un uomo si infila di notte nel “ventre” medievale della città per dare il suo doloroso addio a un passato che sta per essere spazzato via…
**
### Sinossi
Alla vigilia della grande trasformazione urbanistica di Firenze, un uomo si infila di notte nel “ventre” medievale della città per dare il suo doloroso addio a un passato che sta per essere spazzato via…

Il vento sulla brughiera (eLit)

Diventare dama di compagnia della Regina d’Inghilterra è la massima aspirazione per la maggior parte delle fanciulle del regno, eppure per Jane Sweetwater è solo una sgradita imposizione. Da sempre, infatti, la fanciulla sogna di vivere ad Allerbrook House, la casa nella brughiera in cui è nata e che ama più di ogni altro luogo al mondo. E quando finalmente vi fa ritorno, dopo un’avventurosa fuga da corte e il matrimonio impostole dal fratello con un uomo vecchio e rozzo, Jane fa a se stessa una silenziosa ma vincolante promessa: fintanto che vivrà si adopererà per proteggere Allerbrook e i suoi abitanti. E questa è solo la prima di tante decisioni che Jane dovrà prendere negli anni seguenti, mettendo più volte in pericolo se stessa e persino i propri cari pur di mantenere quella promessa. La vita, gli amori e le aspirazioni di una donna, sullo sfondo delle lotte di religione e degli intrighi politici che turbano l’Inghilterra di Enrico VIII ed Elisabetta I. Titoli collegati: 1)La casa nella brughiera – Exmoor saga vol. 1 2)Il vento sulla brughiera – Exmoor saga vol. 2
(source: Bol.com)

Il vento oscuro

Durante una cerimonia sacra da parte degli hopi, viene scoperto il cadavere di un giovane navajo. Ma il giovane non è identificabile. È questo il primo di una serie di inquietanti misteri che Jim Chee, della Polizia tribale navajo, deve affrontare. Come l’inspiegabile incidente aereo nel deserto dove si trovano i cadaveri del pilota e di un uomo uccisi da colpi di arma da fuoco. Poi qualcuno cerca di sabotare una torre della ruota a vento per l’irrigazione delle terre degli hopi. E, come se non bastasse, sparisce, un ingente quantitativo di droga. Un bel tour de force per Jim Chee che agisce, questa volta, senza l’appoggio e l’aiuto dell’amico Leaphorn e che si trova pericolosamente invischiato in una ragnatela mortale e in una serie di foschi eventi, manovrati dalla stregoneria navajo e dall’avidità dell’uomo bianco. Un romanzo complesso, ma come sempre anche magico, evocativo ed affascinante, da cui è stato tratto il film interpretato da Lou Diamond Phillips e diretto da Errol Morris, e che già ha conquistato tanti lettori nell’edizione Mystbooks.

Il vento giallo

Medio Oriente, Israele, Palestina, Gerusalemme… Al solo evocarli il cuore si riempie di tristezza. Violenza, devastazione, odio impoveriscono l’umanità. Come si è potuto arrivare a questo punto? E, al di là della facile retorica, quali strumenti abbiamo per comprendere la situazione?
Le idee dello scrittore israeliano DAVID GROSSMAN.