33425–33440 di 68366 risultati

Le ali del tempo

“Ti mancherà il suono dei quattro cilindri e di un’elica di legno, il canto del vento tra i tiranti d’acciaio mentre voli. E ti mancheranno le persone di qui, che conoscono quella musica, che la creano.”
**

Alì dagli occhi azzurri

Scritti tra il 1950 e il 1965, questi racconti documentano l’evoluzione e la ricerca di Pasolini durante un periodo particolarmente intenso e significativo della nostra storia culturale: dalle prime prove realistiche, accompagnate dal rifiuto dell’italiano colto e dall’adozione di una mimesi stilistica dialettale, alle sceneggiature per i film (Accattone, La ricotta…), alle prove più sperimentali del «racconto che non si farà», dove un’estrema raffinatezza letteraria scalza le precedenti ipotesi di lavoro realistiche (per esempio, proprio il dialetto come lingua arcaica e preborghese), ormai scadute, agli occhi di Pasolini, a formule passive e irritanti.

L’alfabeto dei corpi

Un serial killer che, dopo aver violentato e ucciso giovani donne, ne abbandona i corpi in pose grottesche. Alexandra Collins, fotografa della polizia di Miami, con troppi problemi familiari alle spalle. Un macabro messaggio scritto con la morte. Un sanguinoso colpo di scena finale.

Alf Moon detective privato

Alf Moon, dodici anni e un’altezza un po’ sotto la media, è orgogliosissimo di essere un investigatore privato “diplomato” online alla Bernstein Accademy di Washington. Da quando può esibire il suo distintivo ha conosciuto il lato oscuro della scuola di St Jerome, risolvendo i casi più insidiosi. Alf Moon credeva di essere diventato un punto di riferimento nella lotta al crimine scolastico, ma il caso Herod Sharkey sta per mettere alla prova la sua reputazione. Herod Sharkey è il giovane rampollo di una famiglia che vanta la tradizione criminale più solida della città e, non a caso, è conosciuto da tutti i professori come il “solito sospetto”. Ma è proprio tutta sua la colpa di quello che staaccadendo alle graziose e innocenti ragazze della scuola? Età di lettura: da 10 anni.

Alexandros. 1: Il figlio del sogno

###
La bellezza del suo viso ci è stata tramandata dallo scultore Lisippo. Le sue imprese le ha raccontate la Storia: un impero sconfinato, dal Danubio all’Indo, difficile da immaginare, impossibile da credere. Ma chi era davvero Alessandro, il giovane re macedone che, nel IV secolo a.C. concepì il disegno della conquista del mondo intero, per poi morire, come Cristo, all’età di trentatré anni? Il figlio del sogno, primo capitolo di una saga esaltante e avvincente, ci narra di un uomo che fu considerato un dio, dei suoi sogni ardenti, delle passioni violente che lo consumarono fino a distruggerlo. E ci svela anche una Grecia mai vista, una civiltà che, pur nota, appare oggi sconosciuta e affascinante.
(source: Bol.com)

Aléxandros – 3. Il confine del mondo

L’armata macedone varca l’Eufrate e il Tigri per raggiungere Babilonia. La reggia di Persepoli, il palazzo più bello del mondo, viene data alle fiamme: si conclude così la vicenda di un antico impero e si apre un’era nuova. Il progetto più ambizioso, quello di un mondo senza greci né barbari e di una sola patria per un solo popolo, è davanti agli occhi di Alessandro. Ma gloria, onore e ricchezza generano anche invidia, timore e rancore. E il re onnipotente è trascinato in un vortice di violenza e di sangue. Soltanto l’amore può essergli di aiuto, combattendo lo sgomento di essere soli, davanti all’impresa sovrumana. Sarà lei, Roxane, la più bella, l’incantatrice, la regina, a dare ad Alessandro il coraggio di spingersi verso l’India misteriosa e la forza di rinunciare al sogno, di cercare, tra stenti e privazioni, la via del ritorno. Con *Il confine del mondo* Valerio Massimo Manfredi chiude magistralmente la trilogia dedicata alla vita di Alessandro Magno, la vicenda più straordinaria della storia dell’uomo.
**
### Sinossi
L’armata macedone varca l’Eufrate e il Tigri per raggiungere Babilonia. La reggia di Persepoli, il palazzo più bello del mondo, viene data alle fiamme: si conclude così la vicenda di un antico impero e si apre un’era nuova. Il progetto più ambizioso, quello di un mondo senza greci né barbari e di una sola patria per un solo popolo, è davanti agli occhi di Alessandro. Ma gloria, onore e ricchezza generano anche invidia, timore e rancore. E il re onnipotente è trascinato in un vortice di violenza e di sangue. Soltanto l’amore può essergli di aiuto, combattendo lo sgomento di essere soli, davanti all’impresa sovrumana. Sarà lei, Roxane, la più bella, l’incantatrice, la regina, a dare ad Alessandro il coraggio di spingersi verso l’India misteriosa e la forza di rinunciare al sogno, di cercare, tra stenti e privazioni, la via del ritorno. Con *Il confine del mondo* Valerio Massimo Manfredi chiude magistralmente la trilogia dedicata alla vita di Alessandro Magno, la vicenda più straordinaria della storia dell’uomo.

Alex Rider agente segreto

Alex ha quattordici anni e ha appena saputo che suo zio è morto in un incidente. A quanto pare, o così gli hanno detto, non aveva allacciato la cintura di sicurezza. Ma poi Alex scopre che il parabrezza dell’auto dello zio è crivellato di fori di proiettili e capisce che non è stato un incidente, ma un vero e proprio delitto. Quello che ancora non sa è che suo zio è stato ucciso durante una pericolosa missione per conto dei servizi segreti. Età di lettura: da 10 anni.

Alex

Mentre cammina per le strade di Parigi, Alex, una giovane donna di trent’anni, viene seguita da uno sconosciuto che, dopo averla aggredita e picchiata selvaggiamente, la carica su un anonimo furgone bianco facendo perdere le sue tracce. Portata in un magazzino abbandonato, la ragazza viene rinchiusa in una gabbia di legno appesa a due metri da terra. Per lei non c’è via d’uscita: non sa dove si trova, né cosa voglia quell’uomo che non le rivolge mai la parola. I giorni passano tra mille sofferenze. Piegata dentro quella gabbia che non le permette il minimo movimento, in quel luogo umido e buio, Alex sente che il suo destino è segnato e che nessuno verrà a soccorrerla. Ha una sola certezza: il suo rapitore vuole vederla morire. C’è però un testimone che ha assistito al rapimento, e grazie alla sua segnalazione il comandante di polizia Camille Verhoeven, un uomo fuori dal comune, con un tragico trascorso personale e modi formidabili, inizia a indagare sulla vicenda. Chi è il sequestratore? Perché ha architettato tutto questo? E, soprattutto, chi è davvero Alex? Quando l’aguzzino viene finalmente identificato e la polizia fa irruzione nel luogo del sequestro, la gabbia è vuota. La ragazza si è volatilizzata. Da questo momento l’enigma di Alex e del suo passato terrà il lettore con il fiato sospeso fino alla fine, trascinandolo in un vortice diabolico che non lascia scampo. Con Alex Pierre Lemaitre dà vita a un thriller dalla costruzione magistrale, con atmosfere agghiaccianti, una storia assolutamente imprevedibile e con una protagonista femminile che non si può dimenticare.

Aleph

Nel suo romanzo più personale, Paulo Coelho torna con un viaggio alla scoperta di sé. Come Santiago, il pastore dell'”Alchimista”, anche Paulo sta affrontando una profonda crisi di fede ed è alla ricerca di un cammino che l’aiuti nella sua rinascita spirituale. L’unica vera possibilità è di ricominciare tutto da capo. Così intraprende un viaggio che lo condurrà attraverso l’Africa, l’Europa e l’Asia lungo il percorso della Transiberiana, un viaggio che gli riporterà energia e passione. Quello che Paulo non sa è che incontrerà Hilal, una giovane violinista piena di talento, che ha amato cinquecento anni prima, ma che ha tradito con un gesto di codardia talmente estremo da impedirgli di raggiungere la felicità in questa vita. Insieme inizieranno un viaggio mistico nel tempo e nello spazio che li porterà più vicino all’amore, al perdono e al coraggio di superare tutti gli ostacoli che la vita, inevitabilmente, ci presenta. “Aleph” ci invita a riflettere sul significato del nostro viaggio personale. Siamo davvero quello che vogliamo essere, facciamo davvero quello che vogliamo fare? Molti libri si leggono. “Aleph” si vive. ci presenta. “Aleph” è un romanzo che parla di come affrontare le proprie paure, credere nel proprio istinto e aprire la mente alle infinite strade che collegano tutti noi mentre affrontiamo insieme il viaggio della vita, pur seguendo percorsi diversi.
**

L’alba oscura. La setta dei vampiri

Miles è scomparso senza lasciare traccia. La sua ragazza, Sylvia, sa qualcosa ma non apre bocca, e si rifugia dietro un cumulo di bugie. Maggie, la sorella di Miles, non ha scelta. Inizia a indagare, e non si arrende finché tutte le illusioni e le finte certezze su cui ha costruito la sua vita non crollano, una dopo l’altra. Per la prima volta, la terribile verità si offre ai suoi occhi: la notte è popolata di vampiri potenti e folli, di mutaforma innocenti e di nobili streghe. È il Mondo delle Tenebre, una società sanguinaria di strane creature, in cui gli umani sono ridotti in schiavitù, venduti e comprati come bestie. Hunter Redfern, il capostipite dei vampiri, sogna di devastare il mondo degli umani e di portare i suoi eserciti alla conquista del giorno. Ma non tutti gli abitanti della notte sono assassini senza scrupoli… Maggie troverà la sua anima gemella, il compagno più improbabile e strano che si possa avere. E avrà una sola, unica occasione per sventare i piani di Hunter: gli equilibri tra i due mondi dpendono solo da lei.

L’alba delle tenebre

L’ALBA DELLE TENEBRE è il romanzo più famoso di Fritz Leiber e viene considerato uno dei più importanti classici dell’Età d’oro di Astounding e di tutta la fantascienza.
In un futuro lontano, dopo una guerra atomica che ha ridotto la terra a una sfera butterata di crateri, il mondo è dominato da una dittatura religiosa, la Gerarchia, che, forte di una scienza altamente avanzata, tiene il popolo soggiogato in una squallida servitù della gleba.
Fratel Jarles, giovane prete della Gerarchia, pieno di ideali di giustizia e di uguaglianza, vede che la sua religione non è altro che un cumulo di falsità e di ipocrisie, dietro cui si cela la brama di potere di una cerchia ristretta di persone appartenenti alla casta sacerdotale, e decide di ribellarsi contro l’iniqua tirannide.
Ma la sua fuga improvvisa lo porterà nelle mani di un gruppo di sovversivi di dubbia natura: chi è in realtà l’Uomo Nero, chi è Satanasso, e “cosa” sono effettivamente gli animaletti misteriosi e strani i cui volti hanno una bizzarra rassomiglianza con quelli umani?
Il migliore romanzo sul tema della rivolta contro una dittatura teocratica. Una delle pietre miliari della storia della Fantascienza.

Al gusto di cioccolato. Come smascherare i trucchi della manipolazione linguistica

Matteo Rampin mette a disposizione la sua esperienza di comunicatore e di “accorto decifratore di messaggi” per insegnarci a riconoscere i trucchi di politici, pubblicitari, media, maghi, astrologi, fattucchiere. Accettato il fatto incontrovertibile che il più potente strumento di condizionamento mentale è il linguaggio, l’autore ci invita a considerare quali sono i meccanismi della nostra mente che ci portano a essere così facilmente preda dei persuasori. Scopriamo quindi perché conta sempre di più chi ha l’ultima parola e come succede che le mezze verità diventano menzogne convincenti. Una dopo l’altra vengono analizzate le frasi che siamo abituati a leggere e ascoltare e che, a nostra insaputa, manipolano le nostre decisioni. Lette queste pagine, trovandoci di fronte a un prodotto che viene definito al gusto di cioccolato, la nostra mente non sorvolerà più sulle prime tre paroline: ci renderemo conto che quello che stiamo gustando è, appunto, il gusto del cioccolato, e non il cioccolato. Ne guadagneremo in consapevolezza e diventeremo consumatori più critici.

Al di là del fiume

A Miriam, splendida e inquieta adolescente sfuggita alla miseria di un ghetto in Germania e sbarcato nella scintillante New Orleans, il futuro sembra schiudere mille promesse di felicità. Ma quando il suo ambizioso matrimonio fallisce e la guerra civile diventa una minaccia sempre più reale e vicina, il destino dell’intera famiglia e di tutto ciò che ha di più caro è nelle sue mani.

Aiuto, Poirot!

Invitato a recarsi in Francia per proteggere un uomo minacciato da un pericolo sconosciuto, il celebre Poirot al suo arrivo ha una sconsolante sorpresa: il suo cliente è già stato assassinato da una coppia di misteriosi stranieri. Incaricato di investigare sul delitto, il detective belga scopre, insieme al fedele capitano Hastings, che il crimine è stato compiuto seguendo lo stesso metodo di un assassinio commesso molti anni prima e che la vittima, pur amando teneramente la moglie, era legata a una donna affascinante ed enigmatica. Nello strano caso risultano poi implicati il figlio dell’uomo assassinato, una coppia di ballerine acrobatiche e un aitante segretario. La polizia, rappresentata dall’arrogante e iperattivo ispettore Giraud, “il segugio umano”, ha i suoi sospetti ma, come al solito, sarà Poirot a dire l¿ultima parola, scoprendo una verità rimasta a lungo sepolta. Pubblicato per la prima volta nel 1923, Aiuto, Poirot! è una libera rielaborazione di una causa che suscitò molto clamore in quegli anni in Francia.

Ai piani bassi

Il mondo diviso tra i saloni sfolgoranti e i piani bassi della servitú, la lotta di classe a colpi di tazze di tè, i pettegolezzi e le tragedie nel racconto sulfureo di una cuoca a servizio dell’aristocrazia inglese negli anni Trenta. Ai piani bassi è un documento unico, e un libro coinvolgente, diventato subito un caso editoriale. La voce ironica e acutissima di Margaret, già aiuto-cuoca a soli quindici anni, racconta il mondo di «loro» e «noi». Dei ricchi aristocratici degli anni Trenta e dei domestici che lavorano nelle case dei facoltosi signori e i loro frivoli salotti e stanze da letto. *** Sulla serie tv ispirata dal libro, ha scritto «la Repubblica»: «Chi ama il cinema elegante di James Ivory, i libri di Jane Austen, le grandi saghe familiari in cui, dietro l’apparente tranquillità, serpeggia l’inquietudine, non si perda Downton Abbey , serie rivelazione dell’anno che agli Emmy Awards ha sconfitto la lodatissima Mildred Pierce ». *** «Un libro potente, che descrive in dettagli semplici e spesso strazianti la divisione tra Noi e Loro». Judith Newman, «The New York Times Book Review»

Ai margini della galassia

Cosa accade ai margini della galassia, oltre confine, dove l’Ente per le relazioni interplanetarie non riesce a creare nel continente Kurr del pianeta Gurnil le condizioni per l’ammissione alla Federazione? La democrazia imposta dall’esterno è la più grave forma di tirannia…