33409–33424 di 72034 risultati

La rosa di zaffiro

Sparhawk, indomito cavaliere, riesce a svegliare la regina Elhana dal sonno eterno grazie ai poteri della magica rosa di zaffiro. Ma il terribile mago Annias, bramoso di impadronirsi del trono, scatena sul regno di Cimmura l’ira degli antichi demoni, divinità perfide e vendicative.
**

La rosa di Alessandria

L’ennesimo, misterioso delitto in casa Carvalho: Encarnacion, cugina di Charo, l’amante prostituta di Pepe, viene trovata orribilmente squartata a Barcellona… Parallela corre la storia di Ginés Larios, marinaio in fuga da Trinidad sulla nave da carico “La Rosa di Alessandria”. I destini dei personaggi si intrecciano, si incrociano, si intorbidano, servono da spunto per sferrare duri attacchi alla società: cittadine spazzate via dall’emigrazione e dalle finzioni del progresso, antichi feudi e nuovi socialisti, terre desolate, sordide vicende di prostutuzione occulta, tradizioni sostituite dal vuoto, depravazione, indifferenza. Il goloso detective catalano non rinuncia alla sue leccornie.

La rosa del profeta

Sin dal momento in cui il Tempo ebbe inizio, venti Dei governavano l’Universo. Poiché ognuno di loro possedeva differenti capacità, ciascuno era potentissimo e invincibile all’interno dei confini dei proprio regno. Ma adesso, uno di loro ha deciso di ribaltare l’equilibrio delle forze, lasciando che gli altri si battano fra loro per il controllo dei nuovo ordine che ne è scaturito. Comincia in questo fascicolo il racconto della Grande Guerra degli Dei e dei valoroso popolo dal quale dipende il destino di tutti. Il Dio dei Deserto, Akhran il Vagabondo, richiede che due dei clan che si sono sempre combattuti, si fondano fra di loro. Malgrado l’odio che li divide, la fede ha il sopravvento e i due popoli s’inchinano alla sua volontà. Nemici dalla nascita, il grande Principe Khardan e l’impetuosa principessa Zohra dovranno unirsi in matrimonio per arrestare l’avanzata di Quar, il Dio della Realtà, della Rapacità e della legge, che vuole farli schiavi. Comincia così una lunga saga, divisa in tre volumi, raggruppati sotto il titolo generale di “La Rosa del Profeta»: un nuovo capolavoro della coppia che ha rivoluzionato la Fantasy moderna.
Copertina di Oliviero Berni

La rosa del farmacista

Anno del Signore 1363. Due misteriose morti sconvolgono la placida città di York, sepolta sotto un manto di neve: un pellegrino senza nome e un soldato di nobili origini, al servizio dell’Arcivescovo di York. Una pozione preparata dal farmacista Nicholas Wilton sembra essere l’unico elemento che accomuna le due vittime. A indagare su questi oscuri delitti viene chiamato il brillante e tenace Owen Archer, rampollo di una nobile famiglia decaduta, che, sotto le mentite spoglie di apprendista, entra nella bottega di mastro Wilton, dove verrà istruito dalla giovane moglie del farmacista, Lucie.Mentre omicidi si aggiungono a omicidi, davanti a Owen, distratto dall’inaspettato amore per la bella Lucie, si dipana un groviglio di inquietanti segreti e crudeli vendette.

La rosa del drago (I Romanzi Classic)

Figlia illegittima di un nobiluomo, Shayla ha passato in convento la maggior parte della sua vita. Dopo la morte del padre, e prima che possa farsi suora, lo zio lord Seraphin manda un gruppo di mercenari a prenderla. Progetta infatti di offrirla in dono a Enrico Plantageneto, giovane re d’Inghilterra, per ingraziarselo. Al corrente delle sue cattive intenzioni, la fedele e anziana serva Fia, che accompagna il drappello, aiuta Shayla a scappare sfidando il volere del lord. Ma nella fuga il cavallo si imbizzarrisce, e Shayla sarebbe perduta se non fosse per l’intervento audace di un affascinante cavaliere. Il suo nome è Benjamin, noto in tutto il regno come il drago di Kingsden. Un drago determinato a combattere contro ogni intrigo, pur di proteggere la misteriosa fanciulla che il destino gli ha fatto incontrare…

La rosa Al Javadi

Mariel e Haroun al Jawadi si incontrano per caso, a Parigi, nell’ufficio di un investigatore. Improvvisamente si trovano costretti a fuggire insieme nonostante i motivi che li hanno condotti lì siano diversi. Non si fidano uno dell’altro ma l’attrazione che li coglie è irrefrenabile. Decidono di tenersi d’occhio e di viaggiare insieme attraverso la Francia.
**
### Sinossi
Mariel e Haroun al Jawadi si incontrano per caso, a Parigi, nell’ufficio di un investigatore. Improvvisamente si trovano costretti a fuggire insieme nonostante i motivi che li hanno condotti lì siano diversi. Non si fidano uno dell’altro ma l’attrazione che li coglie è irrefrenabile. Decidono di tenersi d’occhio e di viaggiare insieme attraverso la Francia.

Romanzo teatrale

Un romanziere e drammaturgo d’ingegno al suo debutto, Maksudov, prima di mettere in atto il meditato suicidio, verga le sue memorie e le affida ad un amico, che pubblicherà fedelmente l’opera del defunto, mettendoci di suo soltanto il titolo e la presentazione.

Romanzo criminale

Un’organizzazione nascente, spietata e sanguinaria, dalle periferie cerca la conquista del cielo. Tre giovani eroi maledetti, che hanno un sogno ingenuo e terribile. Un poliziotto molto deciso, un coro di malavitosi, giocatori d’azzardo, criminologi, giornalisti, giudici, cantanti, mafiosi, insieme a pezzi deviati del potere e terroristi neri. E il piú esclusivo bordello in città. Un romanzo epico di straordinaria potenza, il cuore occulto della Storia d’Italia messo a nudo.

Romanzi in tre righe

La formula Fénéon secondo il suo inventore: una riga per l’ambiente, una per la cronaca più o meno nera, una per l’epilogo a sorpresa. Leggere per credere.

La Romana

Pubblicato nel 1947, “La romana” segna una tappa importante nello sviluppo della narrativa di Moravia. Protagonista del romanzo, ambientato a Roma al tempo della guerra d’Etiopia, è una straordinaria figura femminile profondamente viva e moderna. “Con La romana” ha scritto Moravia «ho voluto creare la figura di una donna piena di contraddizioni e di errori e, ciò nonostante, capace per forza ingenua di vitalità e slancio di affetto di superare queste contraddizioni e rimediare a questi errori, e giungere a una chiaroveggenza e a un equilibrio che ai più intelligenti e ai più dotati spesso sono negati.».

Roma 42 d.C. Cuore nemico

Il legato Marco Quinto Rufo, uomo di estrema forza e coraggio, è di stanza a Mogontiacum, ultimo avamposto dell’Impero Romano in terra germanica; a lui il compito di asservire la tribù dei chatti. Dopo una drammatica battaglia, il suo amico e compagno fraterno, Quinto Decio Aquilato, riesce a fare prigionieri i due principi, Ishold e suo fratello Raganhar. Ora che i nemici sembrano essere domati, un pericolo ancora più insidioso incombe su Aquilato, qualcosa che lui non avrebbe mai pensato di affrontare… Inizia così un amore impossibile tra un guerriero valoroso e una donna forte e caparbia divisi dai confini degli uomini ma non da quelli del cuore.
**

Rogue – i Ribelli di Talon

Ember Hill è fuggita dall’organizzazione di Talon per unirsi a Cobalt, drago disertore, e alla sua banda di ribelli. Non riesce però a dimenticare il sacrificio che Garret Xavier Sebastian – cavaliere dell’Ordine di San Giorgio – ha fatto per lei, salvandole la vita pur sapendo che con quel gesto avrebbe firmato la propria condanna a morte. Ember è determinata ad aiutarlo a tutti i costi, ma per riuscirci dovrà convincere Cobalt ad entrare con lei di nascosto nel quartier generale dell’Ordine. Con i sicari di Talon sulle loro tracce e il fratello di Ember che li aiuta nella loro caccia, i ribelli trovano un alleato inaspettato in Garret. Subito la battaglia tra Talon e l’Ordine assume una prospettiva tutta diversa. Si prepara dunque la resa dei conti mentre entrambi i fronti nascono segreti scioccanti e mortali. Presto Ember dovrà decidere: battere in ritirata per combattere un altro giorno, o iniziare una guerra all’ultimo sangue?

Roderick Duddle

‘Una volta presa una direzione, quel primo passo avrebbe innescato una catena di conseguenze lunga quanto la sua vita’.
‘Se avesse potuto gettare uno sguardo anche un solo istante nella mente di quell’uomo, Roderick si sarebbe messo a correre via senza fermarsi mai… Ma tu non scapperai, mio lettore, perché sei avido di sapere, perché ti ho scelto fra tanti, e perché, appunto, sei mio’.
Figlio di una prostituta, Roderick cresce tra furfanti e ubriaconi all’Oca Rossa, fumosa locanda con annesso bordello. Quando la madre muore, il proprietario pensa bene di cacciarlo: quello che entrambi ignorano è che nel destino di Roderick è nascosta un’immensa fortuna, e quel medaglione che porta al collo ne è la prova. Il ragazzino si ritrova alle calcagna una folla di balordi, mentecatti, loschi uomini di legge e amministratori, assassini, suore non proprio convenzionali – ognuno deciso a impadronirsi in un modo o nell’altro di una parte del bottino. E cosí Roderick fugge, per terra e per mare, in un crescendo di imprevisti, omicidi, equivoci e false piste.
Roderick Duddle è insieme summa e reinvenzione del percorso letterario di Michele Mari: guardando a Dickens e Stevenson, mai cosí amati, disegna un’impareggiabile parabola sulla cupidigia e sulla stupidità dell’uomo, ma anche sulla sua capacità di stupirsi di fronte al meraviglioso. Un appassionante e insieme raffinatissimo gioco letterario, che ha la forza e l’intelligenza di proporsi alla lettura semplicemente come romanzo d’appendice contemporaneo.
‘Mio paziente lettore, che mi hai seguito passo passo fin qui: immagino che sarai stanco, e desideroso di sapere come questa storia va a finire. Cercherò di accontentarti, anche se nessuna storia propriamente finisce mai’.
(source: Bol.com)

La rocca dei silenzi

La Rocca dei Silenzi è un antico baluardo, situato all’interno di un vasto territorio montuoso. Disabitata soltanto in apparenza, difende il silenzio di cui si ammanta sterminando senza pietà chiunque tenti di penetrarvi. Ma l’arcimago Thal Dom Djèw è già sfuggito una volta a quella furia oscura, demoniaca, e per questo viene convocato dai maghi della Torre di Dòthrom e coinvolto in un’impresa che mira a liberare la Rocca dal male che la ammorba. Ma perché quei maghi vogliono tentare un’impresa così folle, che rischia di portare soltanto morte e distruzione? Chi anima davvero le forze maligne che vivono in quel bastione?
**

Road dogs

Per Cundo Rey, stallone cubano, il bandito gentiluomo Jack Foley è l’unico bianco di cui fidarsi in galera. Ecco perché non esita a pagare profumatamente un avvocato per far ridurre la pena del suo amico da trent’anni a trenta mesi. Una volta libero, Jack è ospite a casa di Cundo a Venice, in California, dove vive la moglie Dawn Navarro, attraente medium con una passione per gli uomini e decisa ad appropriarsi del patrimonio del marito, con la quale Foley pensa bene di fare conoscenza… Cundo è geloso e possessivo, ma anche determinato a riprendere la sua carriera criminale proprio da dove l’ha lasciata. Jack, invece, è nel mirino di Lou Adams, agente dell’Fbi che non solo è disposto a tutto pur di rispedirlo in galera, ma sta addirittura scrivendo un libro su di lui. Una galleria di personaggi in un romanzo per molto tempo in vetta alle classifiche americane.
**