33361–33376 di 62912 risultati

L’ultima riga delle favole

Tomàs è una persona come tante. E, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. Ma una sera si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto che riaccende in lui quella scintilla di curiosità che langue in ogni essere umano. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell’amore: prima dentro di sé e poi con gli altri. Con questa favola moderna che offre un messaggio e un massaggio di speranza, Massimo Gramellini si propone di rispondere alle domande che ci ossessionano fin dall’infanzia. Quale sia il senso del dolore. Se esista, e chi sia davvero, l’anima gemella. E in che modo la nostra vita di ogni giorno sia trasformabile dai sogni.

L’ultima perla

**Emozionante come Sveva Casati Modignani e romantico come* Il profumo delle foglie di tè*
Dall’autrice del bestseller *La strada in fondo al mare*
1879, York.** Greta Costello, in cerca di un lavoro per riuscire a sopravvivere, approfitta dell’occasione che le offre il vecchio gioielliere Saul Abrahams: lo aiuterà in laboratorio il sabato. Ben presto, però, il suo occhio per i dettagli, le lunghe dita e una rara capacità di riconoscere la bellezza convincono il vecchio Saul a insegnarle a infilare le perle. Greta svilupperà rapidamente una vera e propria abilità in quest’arte, che la condurrà, non senza dolori e difficoltà, verso una nuova esistenza. 
**1879, Scozia. **Jem Baillie conosce l’immenso potere di una perla perfetta. Suo padre pescava perle sul fiume Tay e insieme a lui ne aveva trovata una fra le più stupefacenti e rare: per le dimensioni e la brillantezza l’aveva battezzata “Regina”. Ma uno sfortunato giorno la preziosa perla gli è stata rubata e da quel momento la vendetta è l’unica cosa che lega Jem al resto del mondo. Sarà proprio quella perla a unire, dalla Scozia all’America, i destini di tre vite che ignoravano di avere qualcosa in comune…
**Dall’autrice del bestseller *La strada in fondo al mare*, vincitore del Premio Roma 2012
La storia di una donna che cerca di uscire dal proprio guscio per rivelare la bellezza che nasconde. Come una perla.
Un romanzo sulla potenza della vendetta e dell’amore.**
«Una storia favolosa, dalla penna di una grande narratrice.»
**Lancashire Evening Post**
«Il racconto della vita della protagonista si sviluppa in parallelo con quello dei mitici cercatori di perle della fine dell’Ottocento. Adoro questi romanzi romantici e ricchi di storia, consigliatissimo.»
«Ne è passato di tempo dall’ultima volta in cui mi sono messa a leggere e ho perso la cognizione del tempo. La trama è avvincente, i personaggi accattivanti e la scrittura superba.»
**Leah Fleming**
È nata in Inghilterra. Si dedica a tempo pieno alla scrittura e ha all’attivo sei romanzi. La Newton Compton ha pubblicato *La strada in fondo al mare*, che ha vinto il Premio Roma 2012 ed è stato per mesi ai vertici delle classifiche italiane, *La mappa segreta dell’amore *e *L’ultima perla*.
**
### Sinossi
**Emozionante come Sveva Casati Modignani e romantico come* Il profumo delle foglie di tè*
Dall’autrice del bestseller *La strada in fondo al mare*
1879, York.** Greta Costello, in cerca di un lavoro per riuscire a sopravvivere, approfitta dell’occasione che le offre il vecchio gioielliere Saul Abrahams: lo aiuterà in laboratorio il sabato. Ben presto, però, il suo occhio per i dettagli, le lunghe dita e una rara capacità di riconoscere la bellezza convincono il vecchio Saul a insegnarle a infilare le perle. Greta svilupperà rapidamente una vera e propria abilità in quest’arte, che la condurrà, non senza dolori e difficoltà, verso una nuova esistenza. 
**1879, Scozia. **Jem Baillie conosce l’immenso potere di una perla perfetta. Suo padre pescava perle sul fiume Tay e insieme a lui ne aveva trovata una fra le più stupefacenti e rare: per le dimensioni e la brillantezza l’aveva battezzata “Regina”. Ma uno sfortunato giorno la preziosa perla gli è stata rubata e da quel momento la vendetta è l’unica cosa che lega Jem al resto del mondo. Sarà proprio quella perla a unire, dalla Scozia all’America, i destini di tre vite che ignoravano di avere qualcosa in comune…
**Dall’autrice del bestseller *La strada in fondo al mare*, vincitore del Premio Roma 2012
La storia di una donna che cerca di uscire dal proprio guscio per rivelare la bellezza che nasconde. Come una perla.
Un romanzo sulla potenza della vendetta e dell’amore.**
«Una storia favolosa, dalla penna di una grande narratrice.»
**Lancashire Evening Post**
«Il racconto della vita della protagonista si sviluppa in parallelo con quello dei mitici cercatori di perle della fine dell’Ottocento. Adoro questi romanzi romantici e ricchi di storia, consigliatissimo.»
«Ne è passato di tempo dall’ultima volta in cui mi sono messa a leggere e ho perso la cognizione del tempo. La trama è avvincente, i personaggi accattivanti e la scrittura superba.»
**Leah Fleming**
È nata in Inghilterra. Si dedica a tempo pieno alla scrittura e ha all’attivo sei romanzi. La Newton Compton ha pubblicato *La strada in fondo al mare*, che ha vinto il Premio Roma 2012 ed è stato per mesi ai vertici delle classifiche italiane, *La mappa segreta dell’amore *e *L’ultima perla*.

L’ultima neve di primavera

«Non lasciarti scappare la vita.» Tònia non riesce a togliersi dalla testa questa frase, mentre scrive a lume di candela, di notte, terminati i mille lavori di casa. Scrive per confidare ai fogli sparsi cosa le è toccato in sorte, con un marito che – come capita a tutte le ragazze di quel paesino sui monti della Catalogna – non si è certo scelta lei, ed è già fortunata se non è violento. Così come è fortunata a saper leggere, per l’epoca e il luogo in cui vive. Sulla carta libera pensieri cui altrimenti non potrebbe dare voce, emozioni che cerca di soffocare perché non sta bene, perché non si fa. Perché è una donna.Lali è nata con un libro sotto il braccio. Divora pagine una dietro l’altra: porte di mondi magici che le offrono un rifugio dalla realtà, quella in cui Lali, vittima dei dispetti delle compagne di scuola, si chiude in un mutismo pieno di paura. Cose da bambini, minimizzano i grandi, ma che possono segnarti per tutta la vita.A distanza di un secolo l’una dall’altra, Tònia e Lali sono unite da un filo invisibile che pian piano prenderà corpo: ha i colori di un misterioso dipinto che solo loro sembrano in grado di interpretare, la magia di un fascio di carte messe in salvo da un incendio e poi svanite chissà dove, la forza di una passione irrefrenabile, per i libri e le parole. E sarà il bisogno di scrivere, pari solo a quello di respirare, che aiuterà entrambe a trovare il proprio posto nel mondo.

Ultima Genesi

Non sempre un Primo Contatto è destinato ad avere una soluzione escapista o pseudolirica come quella di Incontri ravvicinati del terzo tipo. La forza autenticamente innovatrice della fantascienza narrativa può superare di gran lunga la suggestione degli effetti speciali, come dimostra la storia di una superstite dell’olocausto nucleare che ha distrutto la Terra, Lilith Iyapo. Al suo risveglio a bordo di un’astronave aliena duecentocinquant’anni dopo il suicidio collettivo del genere umano, Lilith scopre che gli enigmatici Oankali l’hanno curata da un cancro insanabile per offrirle una sfida incredibile: I’inizio della Xenogenesi, ovvero la fusione fra i superstiti dell’umanità e una razza aliena che da millenni vaga nel cosmo alla ricerca di nuovi ceppi genetici. Il ritorno sulla Terra parzialmente rigenerata è possibile, ma solo per coloro che accetteranno una nuova strada evolutiva aperta all’Homo Sapiens… e per i loro figli che non potranno più essere soltanto umani.
Copertina di Karel Thole

L’ultima fase

Vergil Ulam, brillante ricercatore dei Genetron Labs, sta lavorando segretamente ad un esperimento che promette risultati sensazionali, e cioè la produzione di nuclei intelligenti di materia cellulare, capaci di evolversi e di apprendere con straordinaria rapidità. Ma quando Ulam infrange le norme di sicurezza del laboratorio e viene licenziato, si rifiuta di distruggere il frutto delle sue ricerche, come gli è stato ordinato, e decide invece di iniettarsi nel sangue le colonie cellulari, e diventare così egli stesso la cavia di un nuovo straordinario esperimento. Ma sarà il primo di un incredibile processo di mutazione e trasformazione, i cui limiti non sono facilmente immaginabili, perché infatti è subito chiaro che questa forma di intelligenza virale può assorbire e riplasmare qualsiasi materia vivente. Un’epidemia assolutamente inattaccabile, un vero e proprio universo di miliardi di cellule senzienti in frenetica espansione, che lentamente inghiottono l’America del Nord, trasformandola in uno scenario “alieno” che suscita al tempo stesso orrore e meraviglia. Ma si può parlare di catastrofe? O non è piuttosto un nuovo gradino nella scala dell’evoluzione? E che ne sarà dell’umanità, letteralmente trasfigurata da questi microscopici organismi che rappresentano una nuova dimensione di ciò che si può concepire come “vita”?

L’ultima estate di Rosa French

Una madre eccessivamente amorosa e preoccupata dell'avvenire finanziario dei propri figli, assolda una vecchia attrice squattrinata perché questa si sostituisca a lei, dopo la sua morte, evitando così che le tasse di successione riducano a zero il modesto patrimonio familiare. Da qui una lunga serie di equivoci, di ricatti e di errori compiuti dai vari personaggi della strana vicenda.
La trama, fatta di intrigo e di tensione dosati con notevole acume, serve di pretesto all'autrice per illustrare una vera e propria galleria di ritratti con indubbio intuito psicologico e felice senso di umorismo.
Il colore della piccola città americana, sempre presente a movimentare, con descrizioni azzeccatissime, le tortuosità dei personaggi e dell'intreccio, già abbastanza turbinoso in se stesso, rende il racconto, brillantemente e sapientemente tratteggiato, particolarmente divertente.

L’ultima crociata di Conrad Stargard

Per Conrad Schwartz un’escursione nei monti sperduti della Polonia si trasforma imprevedibilmente in un viaggio attraverso i secoli, perché da semplice turista del ventesimo secolo si trova sbalzato chissà come nel cuore del Medioevo. Certo, mettere in pratica le risorse e le conoscenze di un’epoca avanzata non è facile come sembra, ma Conrad ci deve riuscire a tutti i costi se vuole arrestare un’invasione che può spazzar via l’Occidente. E per il nostro eroe il compito è quello di cambiare il corso della civiltà e diventare paladino di una rivoluzione industriale che la storia non ha mai conosciuto. Ben presto invenzioni e meraviglie inusitate trasformano il volto di una nazione: dalle case prefabbricate alla macchina a vapore, dalle scuole a un esercito armato fino ai denti, pronto a fronteggiare le orde dei Mongoli invasori. Ma i nemici sono davvero sconfitti? Sembrerebbe di no, dal momento che all’inizio di questo nuovo romanzo la città di Conrad Stargard, i Tre Bastioni, è stretta d’assedio da un’orda inferocita di Tartari. E intanto prende corpo un oscuro intrigo che rischia di minare le basi della potente nazione forgiata da Conrad che è l’orgoglio di tutto l’Occidente… I romanzi di Conrad Stargard rinnovano con freschezza e intelligenza la migliore tradizione dei viaggi nel tempo, da Mark Twain ai giorni nostri.

L’ultima concubina

Giappone, 1861. Il giorno in cui il corteo era passato attraverso il villaggio per scortare la futura sposa dello shogun verso il castello di Edo, tutti erano immobili, in attesa. Solo la piccola Sachi aveva infranto le regole e aveva alzato la testa verso il palanchino che avanzava lungo la via. Quel semplice gesto aveva cambiato il corso della sua vita. Quattro anni dopo, Sachi vive ormai stabilmente a Edo. Ha seguito la principessa Kazu fin da quel giorno al suo villaggio ed è stata educata secondo le ferree regole di palazzo. Ora, compiuti i quindici anni, è stata scelta tra più di tremila altre donne per diventare la concubina dello shogun. Ma il Giappone sta cambiando. Le Navi Nere sono arrivate dall’Occidente, scaricando sulla terraferma stranieri bramosi di terre e ricchezze. Le tradizioni millenarie e gli antichi rituali stanno andando in frantumi. Allo scoppio della guerra civile, l’intera corte è in pericolo. Sachi deve fuggire, per trovare poi rifugio presso un guerriero ribelle, che la accoglie nella propria casa. Ma per poter dare tregua al suo cuore, Sachi deve scoprire il segreto che si cela nella sua infanzia, un segreto che la riporta a corte e alle sue mille trame e che ora minaccia di distruggere il suo mondo e tutto ciò in cui crede.

L’ultima battaglia

‘Sorrentino unisce sapientemente gli ingredienti tipici del thriller al sapore di antiche e misteriose civiltà.’ Il Mattino Un grande romanzo storico La saga del principe guerriero 1180 a.C. Hhelenoi, indovino e sovrano di Bouthroton, è addolorato dal lutto. Nel palazzo aleggia ancora il fumo della pira della sua Andromache e ogni notte, in sogno, il fantasma della moglie lo esorta a partire: deve recarsi in Oriente, attraversare le acque pericolose del Grande Ondoso e seppellire le sue ceneri nella piana di Wilusa. Un tempo Hhelenoi era principe di quella città, capitale di un regno fiorente. Poi arrivarono gli invasori Ahhiyawa e il suo popolo fu annientato dopo anni di assedio. I pochi superstiti furono ridotti in schiavitù, incatenati e condotti nelle rocche dei vincitori. Tuttavia Hhelenoi sa che a decretare la fine di Wilusa è stato un terribile inganno frutto di un tradimento, e dopo quindici anni quel pensiero lo affligge ancora, insieme alla preoccupazione per il destino di suo figlio Kiestrenu, sul cui capo pendono delle profezie funeste. Ma l’azione è un dovere sacro per il principe guerriero, che si ritroverà insieme ai suoi compagni ad affrontare un’avventura ricca di insidie e di incontri imprevedibili… Una saga indimenticabile Un’avventura senza confini La grande epopea del principe guerriero Fabio SorrentinoÈ nato nel 1983 e vive a San Giorgio a Cremano. È un ingegnere civile. Ha scritto i romanzi storici Ante Actium. Il destino di un guerriero e Sangue imperiale, tradotti in Spagna. La Newton Compton ha pubblicato Il segreto dell’Anticristo, Il tempio maledetto e L’ultima battaglia.
(source: Bol.com)

L’ultima battaglia

Tutti i personaggi incontrati nel ciclo di Narnia vengono alla ribalta per salutare: il Professore, zia Polly, Edmund, Peter, Lucy, gli gnomi, il topo Ricipì, l’aquila Alidifuoco, l’unicorno Diamante. Ma i veri eroi di questo “gran finale” sono Tirian, l’ultimo discendente dei re di Narnia, e i due bambini Eustachio Scrubb e Jill Pole, che devono smascherare un assurdo impostore. Infatti lo scimmione Shift ha travestito da leone l’asino Puzzle, cercando di farlo passare per il leggendario Aslan e qualcuno ci ha creduto. E adesso le forze del bene e del male si preparano all’ultima battaglia.
**

Ulisse

E’ il racconto degli avvenimenti vissuti nel corso di una giornata da Leopold Bloom e Stephen Dedalus a Dublino, in un vagabondaggio che ripercorre le tappe dell’Odissea. Episodi, scene e fatti sono costruiti con più o meno evidente parallelismo rispetto all’opera omerica. Il romanzo però non si esaurisce in questo, vuole essere anche una “summa” di tutti gli aspetti dell’uomo moderno e dei suoi rapporti con la società.

Uccidi per me

Una ragazza di appena sedici anni fugge di casa per incontrare un ragazzo conosciuto via chat. Poi, solo il silenzio.Sei mesi dopo la cittadina di Dutton è in preda al caos. Cinque adolescenti hanno perso la vita in circostanze misteriose. E l”unica sopravvissuta sa che è meglio tacere. Presto troverà una coppia disposta ad ascoltarla, e che non si fermerà fino a vederci chiaro. Luke Papadopoulos conosce bene le insidie della rete, sa cosa si nasconde dietro profili verosimili costruiti per raggirare innocenti ragazzine. Susannah Vartanian è stata costretta a tornare a Dutton, e non potrà fare a meno di ricordare ciò che ha provato a dimenticare per anni.Insieme si troveranno a mettere sotto accusa un’intera comunità, un paese costruito sulla menzogna e sul crimine, sui silenzi complici e sul potere di segreti troppo a lungo taciuti.Con questo thriller agghiacciante, Karen Rose chiude la sua trilogia di maggior successo, avvolgendo il lettore in una rete fitta di misteri, per poi far emergere una verità sconvolgente.

(source: Bol.com)

Twin Game: Quando l’amore non basta

* Riusciresti a sopportare due croci per raggiungere l’illusione della
felicità?
* * Un metro e novanta di muscoli, capelli color platino e occhi di
ghiaccio. Padre Adam direbbe che assomiglio a un angelo, io dico che
assomiglio a un prete e non so se mi dispiaccia di più la prima o la
seconda opzione.
* Ethan e Adam Lost sono l’uno la fotocopia dell’altro, a esclusione della
loro personalità. Il primo fratello, infatti, si esibisce come stuntman
professionista tra le sbarre del Next, il locale più trasgressivo e
popolare di Brooklyn. Il secondo, invece, si dedica anima e corpo alla
carriera ecclesiastica da ormai cinque anni. Due vite apparentemente
inconciliabili fino alla lettura di un testamento che potrebbe rendere uno
dei due schifosamente ricco. Settecentotrenta giorni, questo è il tempo che
separa Ethan oppure Adam dalla riscossione di un’immensa fortuna. Con una
sola, piccola e apparentemente irrilevante condizione: sposarsi e generare
un erede.
ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
**
### Sinossi
* Riusciresti a sopportare due croci per raggiungere l’illusione della
felicità?
* * Un metro e novanta di muscoli, capelli color platino e occhi di
ghiaccio. Padre Adam direbbe che assomiglio a un angelo, io dico che
assomiglio a un prete e non so se mi dispiaccia di più la prima o la
seconda opzione.
* Ethan e Adam Lost sono l’uno la fotocopia dell’altro, a esclusione della
loro personalità. Il primo fratello, infatti, si esibisce come stuntman
professionista tra le sbarre del Next, il locale più trasgressivo e
popolare di Brooklyn. Il secondo, invece, si dedica anima e corpo alla
carriera ecclesiastica da ormai cinque anni. Due vite apparentemente
inconciliabili fino alla lettura di un testamento che potrebbe rendere uno
dei due schifosamente ricco. Settecentotrenta giorni, questo è il tempo che
separa Ethan oppure Adam dalla riscossione di un’immensa fortuna. Con una
sola, piccola e apparentemente irrilevante condizione: sposarsi e generare
un erede.
ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

Tutto Vino: guida completa ai vini d’Italia

La guida più completa a tutte le Doc e Docg italiane. Un itinerario affascinante attraverso oltre 1500 vini e spumanti di tutte le regioni. Con più di 1600 etichette consigliate per il miglior rapporto qualità-prezzo.
(source: Bol.com)

Tutto scorre…

Vasilij Grossman scrisse questo libro, che è il suo testamento, fra il 1955 e il 1963. Come nel grandioso “Vita e destino”, non cambiò molto dello stile scabro e aspro che lo aveva reso celebre fra gli scrittori del realismo socialista. Ma vi infuse l’inconfondibile tono della verità. Con lucidità e fermezza, prima di ogni altro parlò qui di argomenti intoccabili: la perenne tortura della vita nei campi, ma anche l’altra tortura, più sottile, di chi ne ritorna e riconosce la bassezza e il terrore negli occhi imbarazzati di parenti e conoscenti; lo sterminio sistematico dei kulaki; la delazione come fondamento della società; il vero ruolo di Lenin e del suo «spregio della libertà» nella costruzione del mondo sovietico.