33313–33328 di 65579 risultati

Il richiamo della foresta

Rapito dal suo rifugio sicuro in California ed impiegato come cane da slitta nel ghiacciato deserto artico, Buck impara presto molte dure lezioni, alle prese con una lotta quotidiana per la vita o la morte: la lezione della frusta e del bastone, del freddo, della quasi fame e della crudeltà. E la più grande di tutte: la lezione della forza dell’amore e della lealtà.
Tuttavia, in fondo al suo essere, di là dal tetto e dal fuoco, avverte insopprimibile l’oscuro richiamo delle sue selvagge origini di lupo, un istinto che sembra riportarlo alla natura primeva dei suoi antichi antenati non addomesticati, ululanti alla luna di un mondo ancora giovane.
Ancora oggi Jack London è lo scrittore americano più letto al mondo. Il richiamo della foresta, pubblicato nel 1903, considerato generalmente il suo più grande successo, gli portò fama internazionale e riconoscimenti a soli 27 anni. La storia di Buck che impara a sopravvivere nel desolato Yukon, è vista da molti come la sua autobiografia simbolica.
Nessun altro scrittore popolare del suo tempo ha scritto niente di meglio di quello che troverete ne Il richiamo della foresta. In esso sono contenute tutte le sfumature della fiction. – H.L. Mencken
**

Il difensore

«Cavanagh mostra sicurezza nel tessere una trama che mescola legal thriller e adrenalina. Abbina il passo veloce e il tono cinico del thriller moralmente obliquo a una notevole capacità di aggirare i cliché narrativi.»il Venerdì – Repubblica«Un legal thriller con il ritmo di un film d’azione.»l’Espresso«Si arriva alla fine euforici e spossati come dopo una lunga corsa.»TTL – La Stampa«Parte subito in quarta e non si ferma più, anzi: continua ad accelerare fino all’ultima pagina, che vi lascerà senza fiato.»The Irish TimesÈ un freddo mattino di novembre e un vento gelido spazza le strade di New York, ma Eddie Flynn, immerso nel fiume di pendolari diretti al lavoro, ha ben altro di cui preoccuparsi.Eddie Flynn era un artista della truffa. Poi ha capito che poteva guadagnare ancora di più passando dall’altra parte della legge: quella giusta. Per questo è diventato un avvocato: in fondo, per lui, il crinale tra le due professioni è sottile. Le cose però non sono andate come sperava e da un anno Eddie si è ripromesso di non entrare mai più in un’aula di tribunale. Ma quando Olek Volchek, il capo della mafia russa newyorkese, lo sceglie come avvocato, Eddie capisce di non avere scampo. E siccome Volchek è riuscito a mettergli addosso una carica esplosiva, trasformandolo in una bomba umana, e ha rapito sua figlia Amy, di soli dieci anni, Eddie non può far altro che accettare l’incarico. Ma è un incarico impossibile: la difesa di un uomo palesemente colpevole non può andare a buon fine. A meno che Eddie non riesca ad affrontare i demoni che l’hanno allontanato dalla professione forense. A meno che Eddie non riesca a convincere la giuria dell’impossibile. A meno che Eddie non riesca a ricorrere a tutti i trucchi dei suoi due mestieri, quello di avvocato e quello di truffatore, per salvare la vita di sua figlia, la propria… e quella di centinaia di innocenti che rischiano di finire coinvolti in un terribile attentato…

L’idiota

L’idiota (in russo: Идиот, Idiot) è un romanzo di Fëdor Michajlovič Dostoevskij. Considerato **uno dei massimi capolavori della letteratura russa** , vuole rappresentare *“un uomo positivamente buono”* , un Cristo del XIX secolo.
La stesura fu contemporanea all’esilio dello scrittore, dovuto ai debiti: ebbe inizio a Ginevra nel settembre del 1867, proseguì a Vevey (sul lago di Ginevra), a Milano, e terminò nel gennaio del 1869 a Firenze. Una targa al numero 18 di Piazza de’ Pitti ricorda la permanenza dell’autore nel palazzo per quasi un anno. L’opera nel frattempo uscì a puntate dal 1868 sulla rivista Russkij vestnik (il Messaggero Russo), mentre fu presentata in forma unica l’anno successivo.
In una lettera del 1867 indirizzata allo scrittore Apollon Nikolaevič Majkov, Dostoevskij descrisse il nucleo poetico del romanzo a cui stava lavorando:
*«Da tempo mi tormentava un’idea, ma avevo paura di farne un romanzo, perché è un’idea troppo difficile e non ci sono preparato, anche se è estremamente seducente e la amo. Quest’idea è raffigurare un uomo assolutamente buono. Niente, secondo me, può essere più difficile di questo, al giorno d’oggi soprattutto.»*
È importante sottolineare come l’aggettivo *”buono”* usato nella lettera fosse nell’originale russo *”prekrasnyi”* , che indica lo splendore della bellezza e della bontà insieme.
L’opera ha avuto diversi adattamenti teatrali, cinematografici e televisivi.
Nel corso del romanzo è più volte citato e discusso dai personaggi, il quadro di Hans Holbein il Giovane, “Il corpo di Cristo morto nella tomba”. Dostoevskij aveva visto il dipinto nel 1867 a Basilea e ne era rimasto fortemente impressionato.
Traduzione di Federigo Verdinois (1927). Federigo Verdinois (Caserta, 2 luglio 1844 – Napoli, 11 aprile 1927) è stato un giornalista, scrittore e traduttore italiano.
**Fëdor Michajlovič Dostoevskij** (in russo: Фёдор Михайлович Достоевский; Mosca, 11 novembre 1821 – San Pietroburgo, 9 febbraio 1881) è stato uno scrittore e filosofo russo.
È considerato, insieme a Tolstoj, **uno dei più grandi romanzieri e pensatori di tutti i tempi**.

Idi di marzo

Roma, inizi di marzo del 44 a.C. Caio Giulio Cesare, il pontefice massimo, il dittatore perpetuo, l’invincibile capo militare che ha assoggettato il mondo alla legge romana, è un uomo di cinquantasei anni, solo in apparenza nel pieno della sua prestanza fisica e psichica. In realtà è stanco e malato, una belva fiaccata e rinchiusa nella gabbia dei propri incubi spaventosi. La missione di cui si sente investito – chiudere la sanguinosa stagione delle guerre fratricide, riconciliare le fazioni, salvare il mondo e la civiltà di Roma vacilla paurosamente sotto i colpi dei complotti di palazzo, orditi da chi vede in lui il tiranno efferato, colpevole, dopo lo strappo del Rubicone, di aver messo per sempre fine alla libertà della repubblica. Cesare è come paralizzato, incapace di reggere sulle spalle il peso di un potere immenso e cerca rifugio nella preparazione dell’ennesima campagna bellica, quella contro i Parti. Ma la logica politica della congiura definitiva incalza implacabile e neppure il sacrificio eroico di Publio Sestio, il più fedele legionario di Cesare, compagno di mille battaglie, che si lancia lungo le strade che portano a Roma in una spasmodica corsa contro il tempo per tentare di salvargli la vita, né la cura devota e amorevole della moglie Calpurnia, le attenzioni dell’amante Servilia e del medico Antistio riusciranno a disinnescarla. I presagi si compiranno, le Idi di marzo deflagreranno e il mondo non sarà più lo stesso.
**

Identità segreta. Lost

Ci sono molte cose che tutti ignorano sul conto di Dexter Cross. I suoi amici del college sono convinti che sia uno studente di buona famiglia pieno di soldi, esattamente come loro ma Dexter conduce una doppia vita, finché un viaggio in Australia insieme alla fidanzata fa emergere la verità. A questo punto, Dexter salta sul primo volo in partenza da Sydney: dopo che il suo inganno è stato svelato, non desidera altro che tornarsene a casa, ma l’aeroplano su cui viaggia è il famigerato Oceanic 815, che si schianta su una misteriosa isola persa in mezzo al mare. Ritrovandosi a vivere insieme agli altri sopravvissuti, Dexter si inventa una nuova identità, ma la messinscena non dura a lungo, e la verità deve essere rivelata…

Identità sconosciuta: Un’avventura di Jack Reacher

«Reacher mi cattura dalla prima pagina fino all’ultima. Tra gli scrittori di thriller, Lee Child per me è il numero 1.»Ken Follett«I suoi romanzi sono davvero straordinari.»Stephen King«Il miglior autore contemporaneo di narrativa crime.»Haruki Murakami«Dà un nuovo significato al concetto di page-tuner.»Michael Connelly«Lee Child ci sa fare con le parole. Sono un suo fan.»James PattersonUn’avventura di Jack ReacherCinque minuti: tanti sono bastati al direttore del personale della fabbrica dove James Penney ha lavorato per diciassette anni a licenziarlo. Diciassette anni di vita contro cinque minuti, e ora Penney è un uomo senza lavoro e se nza speranza. Gli restano solo sei settimane di paga e la sua amata Firebird rossa. E allora l’unica soluzione che gli sembra possibile è dar fuoco alla casa e scappare sulle strade d’America con l’auto. Via dalla fabbrica che l’ha tradito, via dalla banca, dai debiti, da una vita senza soddisfazioni. Un gesto di protesta, l’unico in una vita di sopportazione e obbedienza. Quello con cui Penney però non ha fatto i conti è il caldo del deserto del Mojave, che in poco tempo spinge le fiamme a bruciare anche le case dei vicini. E ora Penney è ricercato dalla polizia per incendio doloso. Lui e la sua Firebird rossa, in fuga sulla California Highway Patrol. Ma la strada di Penney è destinata a incrociarsi con quella di un uomo pericoloso, un giovane capitano della polizia militare alto e muscoloso il cui nome è destinato a diventare leggenda: Jack Reacher. Un incontro che potrebbe essere la salvezza o la rovina di Penney…

Identità al buio

Grace Lawson ha un difficile passato alle spalle, ma ora è una donna felice, fa la pittrice ed è madre di due bambini. Un giorno, però, dopo aver ritirato dal laboratorio le fotografie scattate durante una gita di famiglia, rimane perplessa osservando, in mezzo alle altre, una vecchia istantanea sbiadita. Nel gruppo ritratto crede di riconoscere suo marito Jack, che nega di essere la persona nella foto, ma dopo essersene impadronito sale in macchina e scompare. Chi sono le persone nella fotografia? Che fine ha fatto Jack? Tra questi due interrogativi si dipana una vicenda dai molti protagonisti – un killer pentito in attesa della condanna a morte, un viceprocuratore generale il quale scopre che sua sorella non è morta in un incendio ma è stata assassinata, un mafioso in cerca di vendetta -, tutti in un modo o nell’altro interessati a quella foto un po’ sbiadita. I complessi eventi che ne scandiscono e condizionano le vite creano un sottofondo di tensione con cui l’autore attanaglia il lettore, risucchiandolo in un intreccio vorticoso popolato da incubi che superano ogni immaginazione.
**

Identici

Kindle County, 1982. Al termine di un party a casa di Zeus Kronon, influente membro della locale comunità greco-ortodossa, sua figlia Dita, bellissima e anticonformista, viene trovata uccisa nella sua camera da letto. La ragazza era fidanzata con Cass Gianis, il cui padre è l’acerrimo rivale di Zeus, e per questo motivo la loro unione era malvista da entrambe le famiglie.
Cass, il cui fratello gemello Paul è agli inizi di una promettente carriera legale, si dichiara subito colpevole dell’omicidio e viene condannato a venticinque anni di reclusione. Allo scadere della pena, Cass è pronto a uscire di prigione, proprio mentre Paul, nel frattempo divenuto senatore, è il candidato favorito per la poltrona di sindaco della Kindle County. Ma il ritorno di Cass può trasformarsi per lui in un’arma a doppio taglio, specie quando il fratello di Dita chiede la riapertura delle indagini, accusando Paul di avere avuto un ruolo nell’omicidio della ragazza. Cosa è successo realmente quella notte di tanti anni prima? È stato davvero Cass a uccidere Dita? E perché? Quale segreto nascondono i due gemelli? A ricostruire la vicenda saranno Evon Miller, ex agente speciale dell’FBI ora a capo della sicurezza dell’azienda dei Kronon, e l’anziano investigatore Tim Brodie, che all’epoca si era occupato del caso. Quella dei Kronon e dei Gianis è la storia di una battaglia infinita e senza esclusione di colpi tra due famiglie che cercano la loro unica e illusoria verità inseguendo una giustizia sempre sfuggente.
Ispirandosi liberamente all’antico mito greco di Castore e Polluce, in questo nuovo straordinario legal thriller Scott Turow mette in scena una vicenda appassionante fatta di oscure rivalità familiari, rapporti ambigui e segreti tenuti nascosti troppo a lungo, regalandoci un finale davvero sorprendente.
(source: Bol.com)

Ideale

IL ROMANZO INEDITO DI AYN RAND, AUTRICE DELLA «FONTE MERAVIGLIOSA» Un’attrice faosa è accusata di omicidio. Sei ammiratori le offrono la loro protezioneMa fino a che punto sono disposti a rischiare?«Un’avventuriera della mente che nei suoi romanzi parla di morale e libertà, indipendenza e dignità.»Il Sole24OreLa splendida e tormentata attrice Kay Gonda è accusata di omicidio ed è costretta a nascondersi. Cerca rifugio a casa di sei ammiratori che in passato le avevano scritto lettere piene di amore e di passione: un rispettabile padre di famiglia, un attivista di sinistra, un artista cinico, un pastore evangelico, un playboy e un derelitto. Ciascuno reagisce alla richiesta di aiuto a modo suo, mostrando i valori in cui crede e i tratti più autentici e segreti della propria personalità. E, alla fine, Kate riuscirà ad avere, almeno da uno di loro, la risposta che stava cercando. Successivamente al romanzo, rimasto inedito fino a ora, Ayn Rand ha scritto anche una sceneggiatura teatrale, più volte rappresentata, che viene pubblicata in appendice al libro.

Icaro (Bennie Griessel)

«Deon Meyer non è solo il più grande scrittore di thriller del Sudafrica, ma è anche tra i migliori al mondo, come ci dimostra Icaro.
Il suo controverso eroe Bennie Griessel, capitano della Sezione crimini violenti di Città del Capo e coinvolto in una personale battaglia contro l’alcolismo, è una creazione stupenda e Meyer dipinge un ritratto brillante di un paese ancora alla ricerca di un equilibrio sociale e razziale dopo gli anni terribili dell’apartheid».
(Marcel Berlins, The London Times)
«La serie di Bennie Griessel dell’autore sudafricano Deon Meyer è una delle eccellenze della letteratura noir contemporanea e il quinto episodio, Icaro, è il suo migliore ad oggi. Il capitano Griessel subisce un duro colpo nella sua lotta contro l’alcolismo quando apprende che un collega ha sterminato la famiglia e si è tolto la vita. Le sbornie che mettono a repentaglio la sua carriera e gli sforzi per rimettersi in carreggiata accompagnano l’inchiesta sull’omicidio di Ernst Richter, proprietario di un sito internet che incoraggia l’adulterio. Si scopre presto che Richter, non estraneo all’esercizio di ricatti, non ha rispettato la privacy dei clienti e nella rete girano twitter che minacciano di svelare l’identità degli adulteri, creando scompiglio nei media. Parallelamente a questa indagine si snoda la storia torbida della famiglia del produttore di vini Francois du Toit. Solo alla fine però il lettore scoprirà il legame tra queste due vicende ugualmente avvincenti, in una sapiente narrazione di sesso, bugie e inganni».
(Laura Wilson, The Guardian)
**
### Sinossi
«Deon Meyer non è solo il più grande scrittore di thriller del Sudafrica, ma è anche tra i migliori al mondo, come ci dimostra Icaro.
Il suo controverso eroe Bennie Griessel, capitano della Sezione crimini violenti di Città del Capo e coinvolto in una personale battaglia contro l’alcolismo, è una creazione stupenda e Meyer dipinge un ritratto brillante di un paese ancora alla ricerca di un equilibrio sociale e razziale dopo gli anni terribili dell’apartheid».
(Marcel Berlins, The London Times)
«La serie di Bennie Griessel dell’autore sudafricano Deon Meyer è una delle eccellenze della letteratura noir contemporanea e il quinto episodio, Icaro, è il suo migliore ad oggi. Il capitano Griessel subisce un duro colpo nella sua lotta contro l’alcolismo quando apprende che un collega ha sterminato la famiglia e si è tolto la vita. Le sbornie che mettono a repentaglio la sua carriera e gli sforzi per rimettersi in carreggiata accompagnano l’inchiesta sull’omicidio di Ernst Richter, proprietario di un sito internet che incoraggia l’adulterio. Si scopre presto che Richter, non estraneo all’esercizio di ricatti, non ha rispettato la privacy dei clienti e nella rete girano twitter che minacciano di svelare l’identità degli adulteri, creando scompiglio nei media. Parallelamente a questa indagine si snoda la storia torbida della famiglia del produttore di vini Francois du Toit. Solo alla fine però il lettore scoprirà il legame tra queste due vicende ugualmente avvincenti, in una sapiente narrazione di sesso, bugie e inganni».
(Laura Wilson, The Guardian)

Hyperversum. Il Falco e il Leone

Il secondo libro della serie Hyperversum in una NUOVA EDIZIONE rivista dall’autrice in occasione del decennale della pubblicazione.
A due anni di distanza dal primo viaggio e dopo molti vani tentativi, Hyperversum trasporta nuovamente Ian e Daniel nel XIII secolo. Per riabbracciare l’amata Isabeau e vedere la nascita del suo primogenito, Ian si trova coinvolto nella ribellione dei baroni inglesi contro Giovanni Senza Terra. Daniel cerca di tornare nel suo tempo, ma rimane imprigionato suo malgrado nel 1215, tra le grinfie del nemico giurato di Ian: Geoffrey Martewall, barone di Dunchester.
**
### Sinossi
Il secondo libro della serie Hyperversum in una NUOVA EDIZIONE rivista dall’autrice in occasione del decennale della pubblicazione.
A due anni di distanza dal primo viaggio e dopo molti vani tentativi, Hyperversum trasporta nuovamente Ian e Daniel nel XIII secolo. Per riabbracciare l’amata Isabeau e vedere la nascita del suo primogenito, Ian si trova coinvolto nella ribellione dei baroni inglesi contro Giovanni Senza Terra. Daniel cerca di tornare nel suo tempo, ma rimane imprigionato suo malgrado nel 1215, tra le grinfie del nemico giurato di Ian: Geoffrey Martewall, barone di Dunchester.

Hyperversum Next

Phoenix, Arizona, futuro prossimo. Alexandra Freeland, furiosa perché l’ennesimo brutto voto in fisica la costringe sui libri, rinunciando al primo agognato appuntamento con Brad, si aggira come un animale in gabbia nella biblioteca del padre Daniel, fino a che un antico volume miniato non attrae la sua attenzione. Non l’ha mai visto, come fosse un segreto attentamente custodito. All’interno, un enigmatico biglietto firmato da Ian, il migliore amico e fratellastro di Daniel, e una password. Alex accende il vecchio computer del padre, che non gli ha mai visto usare, e scopre un’antiquata versione di un videogioco di culto: Hyperversum, celebre per la veridicità con cui sa ricreare l’ambientazione medievale. La tentazione è forte. Alex si crea un avatar e avvia la sessione di gioco. Saint Germain, Francia nordoccidentale, XIII secolo: Alex si aggira nel cuore di un animato villaggio, ammirando stupita la ricostruzione in dettaglio di botteghe, vicoli e personaggi, ma presto lo stupore lascia spazio a sentimenti molto più forti. Hyperversum non è solo un gioco ma una realtà virtuale parallela e Alex non sa come tornare nel proprio mondo. Testimone involontaria di un delitto, scoprirà di essere lei stessa in pericolo di vita, giovane donna che deve imparare a muoversi in mezzo a intrighi e scontri all’arma bianca, ma anche a gestire il proprio rapporto con Marc, figlio inquieto e affascinante del Falco del Re.
**

Hugo e Rose

Rose è delusa dalla sua vita pur non avendone motivo: ha una bella famiglia e una deliziosa casa in un bel quartiere. Ma per Rose questa vita ordinaria è messa in ombra dalla sua altra vita, quella che vive ogni notte nei suoi sogni. Da bambina, in seguito a un incidente, ha iniziato a sognare una meravigliosa isola ricca di avventure. Su quest’isola non è mai stata sola: c’è sempre stato Hugo, un ragazzo coraggioso che cresce assieme a lei negli anni fino a diventare il suo eroe. Ma quando Rose incontra casualmente Hugo nella vita vera i suoi sogni e la vita reale cambieranno per sempre. Si trova infatti davanti l’uomo che ha condiviso le sue incredibili avventure in luoghi impossibili, che è cresciuto assieme a lei, ma ambedue sono molto diversi da come si erano immaginati. Il loro incontro casuale dà il via a una cascata di domande, bugie e a una pericolosa ossessione che minaccia di rovesciare il mondo di Rose. Lei vorrà veramente perdere tutto ciò che le è caro per capire lo straordinario rapporto che li unisce? Sorretto da un’immaginazione vibrante e da una scrittura poetica, Hugo e Rose è un romanzo che resterà impresso a lungo nella mente dei lettori.

HTML 5

Scoprite le novità di HTML Grazie a questo libro scoprirete le basi di HTML 5 e come utilizzarlo. Se conoscete già le precedenti versioni di HTML, in special modo HTML 4, imparare a usare HTML 5 sarà un gioco da ragazzi. HTML 5 è la versione più recente dell’ Hypertext Markup Language, tuttavia ha mantenuto svariate caratteristiche di HTML 4 e persino di XHTML. Cosa scoprirete leggendo questo volume? •Le differenze tra HTML 4 e 5 •La struttura dei documenti HTML 5 •Come gestire titoli, paragrafi, elenchi, tabelle e form •Come gestire i link e le immagini •Come incorporare contenuti complessi, citazioni, video e audio •Come formattare le vostre pagine web nel modo più accattivante ed efficace Volete saperne di più? Scaricate subito la vostra copia!

House of Cards 3 Atto finale

L’ultimo capitolo della trilogia che ha ispirato la serie di culto House of Cards, l’opera più avvincente mai scritta sul potere: un romanzo senza sconti per nessuno, ormai un classico tra i political thriller.
Sono passati dieci anni da quando, grazie a una lunga serie di sotterfugi e manipolazioni, Francis Urquhart ha raggiunto l’apice. Ora si appresta a diventare il primo ministro più longevo nella storia del paese: lo spettro della vecchiaia incombe, è tempo di bilanci e di pensare a come guadagnarsi un posto nella Storia. Ma nel corso della sua impietosa scalata il nostro protagonista si è fatto molti nemici, e oggi si ritrova con un branco di lupi alle calcagna pronti ad azzannarlo, mentre i molti scheletri da tempo sepolti nell’armadio minacciano di saltare fuori.
E non finisce qui. Se da un lato Urquhart è costretto ad affrontare un’inaspettata crisi di governo, dall’altro in questo terzo capitolo lo vediamo impegnato sullo scacchiere internazionale: viene infatti coinvolto nella questione cipriota, complicata ulteriormente dal ritrovamento di certi giacimenti petroliferi a cui sono in molti ad ambire. Ma il petrolio non è l’unico segreto dell’isola: Urquhart è legato a questa terra da una tragica vicenda personale del suo passato, che tornerà a galla aggiungendosi alla lunga fila dei suoi persecutori.
Come prevedibile, l’instancabile FU non è pronto a farsi da parte, né a cedere di fronte a chicchessia. È ancora disposto a tutto e determinato a lasciare il segno.
Ci riuscirà?
**
### Sinossi
L’ultimo capitolo della trilogia che ha ispirato la serie di culto House of Cards, l’opera più avvincente mai scritta sul potere: un romanzo senza sconti per nessuno, ormai un classico tra i political thriller.
Sono passati dieci anni da quando, grazie a una lunga serie di sotterfugi e manipolazioni, Francis Urquhart ha raggiunto l’apice. Ora si appresta a diventare il primo ministro più longevo nella storia del paese: lo spettro della vecchiaia incombe, è tempo di bilanci e di pensare a come guadagnarsi un posto nella Storia. Ma nel corso della sua impietosa scalata il nostro protagonista si è fatto molti nemici, e oggi si ritrova con un branco di lupi alle calcagna pronti ad azzannarlo, mentre i molti scheletri da tempo sepolti nell’armadio minacciano di saltare fuori.
E non finisce qui. Se da un lato Urquhart è costretto ad affrontare un’inaspettata crisi di governo, dall’altro in questo terzo capitolo lo vediamo impegnato sullo scacchiere internazionale: viene infatti coinvolto nella questione cipriota, complicata ulteriormente dal ritrovamento di certi giacimenti petroliferi a cui sono in molti ad ambire. Ma il petrolio non è l’unico segreto dell’isola: Urquhart è legato a questa terra da una tragica vicenda personale del suo passato, che tornerà a galla aggiungendosi alla lunga fila dei suoi persecutori.
Come prevedibile, l’instancabile FU non è pronto a farsi da parte, né a cedere di fronte a chicchessia. È ancora disposto a tutto e determinato a lasciare il segno.
Ci riuscirà?
### Dalla seconda/terza di copertina
Michael Dobbs è nato nel 1948 ed è un membro del Partito Conservatore inglese. Tra i diversi incarichi rivestiti durante la carriera politica si ricorda quello di capo dello staff del partito durante l’ultimo governo Thatcher (1986-1987). Dal 2010 è membro della Camera dei Lord. La trilogia di House of Cards, di cui Fazi ha già pubblicato i primi due volumi, ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Honky Tonk samurai

La vita è cambiata e parecchio, per Hap e Leonard. Il loro vecchio datore di lavoro, Marvin Hanson, è diventato capo della polizia di LaBorde, e ha ceduto l’agenzia di investigazioni a Brett, la splendida infermiera rossa che ha conquistato il cuore di Hap. E se Leonard continua a lasciarsi e riprendersi con il suo compagno, John, Hap ha appena scoperto di avere, forse, una figlia di cui ignorava l’esistenza. In una sola cosa i due amici di una vita sono sempre gli stessi: “guai” è e resta il loro secondo nome. Così, quando una vecchia ed eccentrica signora chiede loro di ritrovare la nipote, scomparsa cinque anni prima senza lasciare traccia, Hap e Leonard si gettano a capofitto nelle indagini, scoperchiando un verminaio di corruzione e morte che li costringerà a combattere contro una masnada di motociclisti col vizio delle armi e delle metanfetamine, ma soprattutto contro il Distruttore, un misterioso e spietato killer che evira la sue vittime. Un’impresa pericolosa, per la quale dovranno chiedere aiuto a un bel po’ di amici: il giornalista Cason Statler, il detective cowboy Jim Bob Luke e la micidiale Vanilla Ride: tutti nomi che i fan di Joe Lansdale hanno imparato a conoscere e ad amare.