33169–33184 di 74503 risultati

Lettere D’Amicizia a Marina Sprea Baroni

Sinossi

Le lettere d’amicizia di Vittoria Aganoor a Marina Sprea, scritte col cuore, senza paura di mettere a nudo la più intima disposizione d’animo. Un interessante documento storico dei rapporti tra due aristocratiche signore tra otto e novecento.

Leonardo da Vinci. Il Rinascimento dei morti

Solo il più grande genio di tutti i tempi può salvare il mondo Una minaccia infernale su Firenze: i morti tornano in vita Milano, settembre 1493. Leonardo da Vinci è chiamato a indagare su un cadavere sospetto. Durante l’autopsia, però, accade qualcosa di sconvolgente: la salma si rianima e assale lo studioso e gli assistenti. Scampato all’attacco, Leonardo viene convocato da Ludovico il Moro. Il potente signore di Milano lo mette a parte di notizie agghiaccianti: ciò a cui ha assistito non è che l’ultimo di una serie di casi che stanno terrorizzando l’Europa. Il duca gli affida allora una missione: andare a Roma per informare papa Borgia e coordinare le forze per contrastare ciò che sembra essere una feroce e letale pestilenza. Leonardo intraprende così un viaggio durante il quale dovrà fare i conti con una realtà deformata: i morti sono tornati sulla terra e hanno fame, fame di carne umana. A Firenze subirà gli assalti della follia di Savonarola e stringerà amicizia con Michelangelo, prima di ripartire per la Città Eterna, dove altre difficili prove lo attendono. Per risalire alla inconfessabile verità e porre rimedio all’inferno scatenato. C’è un modo per salvare Firenze, la città eterna e i capolavori del rinascimento dall’insaziabile fame dei morti viventi? Il genio di Leonardo è alle prese con una terribile minaccia sovrannaturale: i morti tornano in vita…

Lenticchie alla julienne

Lenticchie alla julienne: Vita, ricette e show cooking dello Chef Alain Tonné, forse il più grande by Antonio Albanese
“Una coppia di norcini umbri nani accompagnò in sala il maiale, venuto apposta da Città di Castello a dorso di mulo per ottenere un effetto massaggio che ne ammorbidisse le carni. Il maiale trotterellò fino al grande tavolo e fissò Alain. Alain fissò il maiale. Afferrò l’apposito fucile a trombone e gli sparò una salva di bacche di ginepro nel sedere. ‘Non vi preoccupate, l’animale è stato anestetizzato,’ il norcino rassicurò mentre provvedeva ad asportare qualche fetta di carne al ginepro dal maiale contrariato. Alain prese solennemente la carne dal vassoio e la dispose a rosone gotico al centro della corona di fichi, poi cosparse il tutto di grappa e gli diede fuoco. ‘Prosciutto cavernicolo con fichi acrobatici!’ annunciò tra gli applausi. Il tavolo in fiamme venne rapidamente rimosso da una squadra di pompieri.” In un’epoca che ha fatto di molti chef delle vere e proprie star, protagonisti di trasmissioni televisive e autori di bestseller in libreria, sembrava impossibile che il più grande di tutti non avesse ancora raccontato la sua storia, le sue ricette, i suoi progetti. Alain Tonné non ha bisogno di presentazioni, oltre a quelle riportate sopra. Questo libro, per la prima volta, lo racconta nudo e crudo. Da dove viene l’ispirazione per la sua cucina, così contemporanea e allo stesso tempo così tradizionale? Come sono stati i suoi primi passi nella cucina di un ristorante? Come si è guadagnato in così poco tempo le tanto agognate tre stelle Michelin? E cosa cerca, desidera, sogna l’uomo, al di là del suo essere chef? Il nuovo, clamoroso personaggio di Antonio Albanese: una parodia irresistibile, devastante e perfettamente tempestiva.

Legion, il meglio della spy story italiana (segretissimo)

Dieci avventure senza tregua. Dieci autori senza mimetizzazione. Dieci eroi senza copertura. Chance Renard, l’unico, vero Professionista, in uno scontro all’ultimo proiettile. Margot de Weers, enigmatica agente della Quantum Agency, e una furiosa corsa contro il tempo. Wade e Stal, due nuovi, esplosivi protagonisti, di fronte alle scelte più letali. Dario Costa, cartesiano agente del SISMI, tra l’incudine e il martello di un ennesimo intrigo. Banshee, operativo del servizio segreto di Singapore, a confronto con un passato che uccide. Carlo Medina, glaciale killer free-lance, deciso a rispondere colpo su colpo. Kira von Durcheim, la seducente Walkiria Nera, in bilico tra la svastica e l’atomo. Marc Ange, l’uomo dell’Hydra, sul filo del rasoio. Russell Kane, l’inesorabile Sniper, in un micidiale campo di fuoco. Introduzioni di Fabio Novel

Leggere è un rischio

Leggere un libro è sempre un rischio. Che il lettore lo sappia o no, verrà portato dove non immaginava di poter andare. I libri tengono in vita un enorme patrimonio di esperienze, saperi, sogni e memorie, ma se non viene letto, un testo scritto è “lettera morta”. In questa raccolta di saggi, Alfonso Berardinelli illumina anche l’altra faccia del rischio – non solo quello che corre il lettore, ma perfino l’autore, perché i lettori lo giudicheranno.
**
### Sinossi
Leggere un libro è sempre un rischio. Che il lettore lo sappia o no, verrà portato dove non immaginava di poter andare. I libri tengono in vita un enorme patrimonio di esperienze, saperi, sogni e memorie, ma se non viene letto, un testo scritto è “lettera morta”. In questa raccolta di saggi, Alfonso Berardinelli illumina anche l’altra faccia del rischio – non solo quello che corre il lettore, ma perfino l’autore, perché i lettori lo giudicheranno.

Leggenda Eterna

Leggenda Eterna Dall’incipit del libro: Mamma Cara, Tu hai vinto tutte le mie antiche e vivissime ripugnanze con tre parole: Fallo per me. – Eccoti dunque il volume delle mie liriche. Chi seppe dei miei pertinaci rifiuti agli stimoli dei ma e- stri e degli amici, e ai cortesi inviti degli editori, dira ora co n un sogghignetto beffardo: – Oh f inalmente, ecco dunque il famoso topo della leggendaria montagna! – Ma io col pensiero vedo il mio volumetto nelle tue mani – la mia anima nelle tue mani – ti vedo sorridere … e mi basta

La leggenda del mostro di Limehouse

Alla fine dell’Ottocento una serie di raccapriccianti omicidi sconvolge l’East End londinese, in particolare il quartiere povero e malfamato di Limehouse, dove abitano ladri ed emarginati. Le vittime sono due prostitute, un erudito ebreo e un’intera famiglia di commercianti. Si mormora che l’assassino sia un Golem, un essere fantastico e mostruoso che si nutre di sangue umano. Intanto, in un altro punto della città, una giovane donna viene accusata di aver avvelenato il marito…
**

Legata a Te

Quando la coinquilina di Kate scarica Jules Rodriguez perché le ha chiesto di fare con lui qualcosa di stravagante, Kate è curiosa di sapere di che cosa si tratti. Jules le è sempre sembrato il tipo giusto con cui poter condividere le sue fantasie fantasie di dominio e di sottomissione di cui nessun altro era a conoscenza. Come potrà fargli capire che sarebbero due compagni di letto perfetti?

Le Olimpiadi Della Follia

L’idea è stata naturalmente di Asimov, che comparando le Olimpiadi antiche con le moderne ha visto come la “nobile tradizione” presenti oggi vistose crepe, pericolose incrinature, attraverso le quali si va introducendo un futuro di follia. Con i suoi collaboratori Greenberg & Waugh, Asimov ha quindi passato in rassegna la fantascienza “olimpionica” degli ultimi 20 anni ed ha articolato questa inquietante raccolta premettendovi una sua introduzione. Tra le firme riunite nel volume figurano quelle di Bob Shaw, Jack Vance, Robert Sheckley, Mike Resnick, Arthur C. Clarke e Alan Dean Foster.

INDICE
Introduzione
ISAAC ASIMOV
PSICOGIOCO
Dream Fighter (1976) 
BOB SHAW
I GUERRIERI DI KOKOD
JACK VANCE
TELEGIOCO
CHARLES NUETZEL
CORSA A OSTACOLI
ROBERT SHECKLEY
SICUREZZA PRIMA DI TUTTO
ALAN DEAN FOSTER
GLI OLIMPICI
MIKE RESNICK
VENTO DAL SOLE
ARTHUR C. CLARKE
CAMPIONATO DI PROSA
Prose Bowl 
BILL PRONZINI / BARRY N. MALZBERG
PRO VIDEO MORI
The Man who Saved the Sun 
WALTER F. MOUDY

Il Lato Selvatico Del Tempo

Il lato selvatico del tempo by Marco Aime
In quel tempo quasi fiabesco che comincia sempre con «una volta», gli abitanti della Chalancho consumavano le sere nelle veglie, spegnendo le fatiche contadine nella narrazione di storie fantastiche. Stretti dentro una stalla, i montanari della piccola borgata della Val Grana esorcizzavano il buio raccontando vicende di masche, le streghe, crudeli femmine vendicatrici o più probabilmente donne che osavano fuggire dalle strette maglie del controllo sociale sfidando la notte, il lato selvatico del tempo. È stato proprio questo, nel 1987, l’argomento della tesi di dottorato di Marco Aime.Ora, a distanza di anni, l’antropologo rende omaggio a un mondo ormai scomparso riproponendo il racconto di quei giorni sulle montagne, e facendo così i conti con un’altra selvatichezza, prepotente come l’ortica che invade i sentieri dell’amata borgata, indifferente come l’asfalto che ne cancella i vecchi tracciati: quella dell’ineluttabilità di certe perdite, dello sprofondare di luoghi e persone in un niente al quale si può solo opporre l’ostinata volontà della memoria, la forza poetica della narrazione. L’assoluta verità del tempo vissuto.

Lasciati sfiorare

Benvenuti al Den, l’esclusivo club dove non esistono tabù. Siete pronte a giocare?
Quinn Andrews è una famosa attrice di Hollywood che ha costruito la sua fortuna sul personaggio di una fanciulla acqua e sapone. Ma per dare una svolta alla propria carriera accetta un ruolo di succube in una nuova serie televisiva decisamente trasgressiva. E quale posto migliore del Den, il famigerato club sadomaso di Minneapolis, per imparare a calarsi in un personaggio che non è nelle sue corde? Ma al Den, si sa, può succedere di tutto…
Quinn viene assegnata al carismatico e sensuale Marcus, un dominatore abituato a tenere saldamente le redini del piacere di chi gli si sottomette. Tuttavia lui trova difficile resistere al fascino enigmatico di quella donna, che rappresenta una sfida a cui non può sottrarsi. Lei è una brava attrice, ma la naturalezza con cui obbedisce alle sue richieste sempre più torbide e provocatorie lo induce a pensare che, nel profondo di sé, Quinn non stia interpretando un ruolo, ma che sia veramente una schiava perfetta… la sua schiava.
**
### Sinossi
Benvenuti al Den, l’esclusivo club dove non esistono tabù. Siete pronte a giocare?
Quinn Andrews è una famosa attrice di Hollywood che ha costruito la sua fortuna sul personaggio di una fanciulla acqua e sapone. Ma per dare una svolta alla propria carriera accetta un ruolo di succube in una nuova serie televisiva decisamente trasgressiva. E quale posto migliore del Den, il famigerato club sadomaso di Minneapolis, per imparare a calarsi in un personaggio che non è nelle sue corde? Ma al Den, si sa, può succedere di tutto…
Quinn viene assegnata al carismatico e sensuale Marcus, un dominatore abituato a tenere saldamente le redini del piacere di chi gli si sottomette. Tuttavia lui trova difficile resistere al fascino enigmatico di quella donna, che rappresenta una sfida a cui non può sottrarsi. Lei è una brava attrice, ma la naturalezza con cui obbedisce alle sue richieste sempre più torbide e provocatorie lo induce a pensare che, nel profondo di sé, Quinn non stia interpretando un ruolo, ma che sia veramente una schiava perfetta… la sua schiava.

La lampada dell’amore

James Solent, riservato e pacifico cittadino, è tra i primi a sperimentare la nuova scandalosa invenzione: un segnalatore del desiderio applicato alla fronte. Ma i dispositivi ER, registratori emotivi, si rivelano un’arma a doppio taglio e una continua fonte di micidiali, imbarazzanti avventure. Il romanzo che fa sembrare la società permissiva un collegio per educande!
Copertina di Olivia De Berardinis