32817–32832 di 74503 risultati

Sono nel tuo sogno

«Il suo sguardo si fece triste e la sua espressione si fece più vulnerabile che mai. Era come se si trovasse su una lastra di ghiaccio fragilissima, come se fra di noi si estendesse un mare gelato e io mi trovassi sulla sponda opposta rispetto alla sua. E improvvisamente lo sentii, sentii il suo desiderio di raggiungermi sulla sponda dove mi trovavo, e avvertii la paura che il ghiaccio sottilissimo si rompesse facendolo precipitare nell’abbraccio del freddo mortale. So che sembra folle, ma io sentivo esattamente quel che lui provava. Solo i suoi pensieri mi restavano nascosti. Fissava la mia mano appoggiata aperta sulla gamba. Era come se cercasse la risposta nel palmo della mia mano. «’Io non lo so’ mi disse con voce piatta. «’Io non so chi sono.’» Non si allontana mai da Rebecca, Lucian, il ragazzo del mistero, senza passato e senza ricordi. Rebecca è il suo unico punto fermo. La sogna tutte le notti, in un sogno che fa paura e sente l’istinto fortissimo di aiutarla, di proteggerla. E anche Rebecca prova per lui un’attrazione che non riesce a spiegarsi. Ma prima che riescano a svelare il mistero che li avvolge, Lucian e Rebecca vengono bruscamente separati. Con conseguenze terribili per entrambi. Perché ciò che li unisce è molto più dell’amore…

Sono corso verso il Nilo

Sono corso verso il Nilo by ‘Ala al-Aswani
Il Cairo, 25 gennaio 2011, venticinquemila manifestanti in rivolta contro Mubarak occupano piazza Tahir. Mentre sbocciano storie d’amore e si infiamma la passione politica, Khaled, un giovane attivista, viene assassinato dai militari. Un delitto perpetrato alla luce del sole, eppure avvolto dal mistero. La sua ragazza, Dania, studentessa di Medicina nonché figlia del capo dei servizi segreti ‘Alwani, assiste impietrita all’esecuzione. In piazza, in mezzo alla folla, ci sono anche Asmaa e Mazen. Asmaa è un’insegnante di inglese che si rifiuta di indossare il velo e di contribuire a un sistema scolastico corrotto. Mazen è il figlio di un attivista degli anni settanta e lavora come ingegnere in un cementificio. Anche il più riluttante Ashraf, la cui casa si affaccia sulla piazza, si lascia coinvolgere nelle proteste. Di famiglia copta, nei giorni della Rivoluzione si ritrova solo con la domestica Ikram: la moglie si è rifugiata lontano dal centro città a casa della famiglia paterna. I personaggi messi in scena da Aswani si ritrovano a un bivio e sono chiamati a compiere scelte delicate. Ma la Rivoluzione, come Saturno, divora i suoi figli, soprattutto in una repubblica che è repubblica solo per finta.

La somma dei giorni

Sono gli anni che seguono la morte della figlia Paula e Isabel Allende adotta la forma del ‟diario” per fare la cronaca della famiglia, faticosamente riunita in California. I ricordi si intrecciano alle riflessioni sulla vita, sulla sua opera e sul mondo contemporaneo. Due leitmotiv danno coesione all’insieme: la relazione amorosa con il secondo marito Willie e l’ansia di costituire e difendere una grande tribù familiare. Isabel tiene letteralmente insieme un clan variegatissimo e lo governa come una vera patriarca. Dopo La casa degli spiriti come dubitare di questa inclinazione? E se talora la generosità travalica in esercizio di potere, in deliberato controllo delle altrui vite per modificarne il corso, è pur vero che da questo movimentato ritratto emergono gli indiscutibili pregi della famiglia allargata, come luogo dell’affetto e della comprensione. Se le avventure della tribù e della sua ‟regina” la fanno da padrone, non mancano le riflessioni sull’incombere del tempo, sulle debolezze di un carattere forte, sulla rivincita del buon senso, sulla capacità di cambiare e in ultima analisi, sul dono di sapersi prendere in giro che dovrebbero sempre accompagnarci nella fatica di vivere. Si esce dalla lettura con la sensazione di aver attraversato una grande galleria di ritratti familiari, di aver vissuto una cronaca di affetti che ci riguarda da vicino. Con intelligenza e autoironia Isabel ci mostra le difficoltà di tenere insieme un clan variegatissimo e di dominarlo; mettendo a nudo le proprie inclinazioni, la scrittrice de La casa degli spiriti ci dice che l’eccessiva generosità rischia di sconfinare nell’invadenza.

(source: Bol.com)

I soli di Scorpio

I Soli di Scorpio risplendono ancora su Dray Prescott. Il fato lo perseguita senza un attimo di sosta, in una lotta disperata

Il Soldato

L’amore è il legame più forte.

Tre mesi. È tutto ciò che è bastato a Kai per abbandonare la libertà e imparare ad amare la sua nuova vita come schiavo di piacere di un ricco signore del Thirsk.

Ritrovandosi di nuovo circondato dalla sua gente, dovrebbe essere felice, eppure loro non sono come lui li ricordava. Diffidenti e disgustati dalla sua relazione non con un uomo, ma due, rendono ben chiaro che Kai non ha più un posto tra loro.

Picchiato, affamato e torturato, quando arriva la possibilità di fuggire Kai ha a malapena le forze per compiere il viaggio. E anche se avrà successo, come potrebbe qualcuno amare ciò che lui è diventato per sopravvivere?

(source: Bol.com)

Il sogno di un’altra scuola

Il sogno di un’altra scuola by Eraldo Affinati
Per raccontare ai ragazzi la vita di don Lorenzo Milani, sacerdote e grande maestro, Eraldo Affinati si è fatto aiutare da sei adolescenti davvero speciali: Tao, Amina, Mohamed, Romoletto, Manuela e Sofia. Ognuno di loro scopre così il famoso priore di Barbiana, dai giorni lontani in cui era solo un bambino ricco e privilegiato, fino a quando, schierandosi dalla parte dei poveri, è diventato uno dei più importanti personaggi dei nostri tempi: araldo e messaggero di un modo assolutamente nuovo di concepire la scuola, la religione, la politica e perfino la maniera di stare insieme. I capitoli, brevi e concisi, diventano validi esempi di lezioni interattive, utilizzabili in classe, dove gli studenti, con la freschezza e l’entusiasmo che li contraddistingue, fanno domande e commenti per approfondire le varie fasi di una straordinaria avventura umana. Alla fine anche l’autore, da sempre appassionato alla dimensione pedagogica della scrittura, riconosce di aver composto il libro insieme agli scolari, un po’ come fece don Milani nella sua opera più nota: *Lettera a una professoressa*.

Sofrona

###
Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.

Sofonisba

Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.
**
### Sinossi
Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.

Il signore è servito

Il perfetto ménage di quattro omosessuali viene sconvolto dall’arrivo di una russa, che pagherà cara la sua indiscrezione.

Il signore della vendetta

Può il desiderio di vendetta essere così intenso e trasformarsi in amore?Divorato dalla rabbia, Gunnar Rutledge ha trascorso gli ultimi tredici anni della sua vita a escogitare il modo di vendicare l’assassinio della madre. Quando finalmente l’occasione tanto attesa si presenta, Gunnar rapisce Raina, la figlia dell’odiato barone d’Bussy, per costringerlo alla resa dei conti. L’incontro con la figlia del suo acerrimo nemico, una ragazza ribelle e dallo spirito libero, cambierà per sempre la vita di entrambi. Tra colpi di scena e battaglie, Gunnar capirà che la vendetta può non essere l’unico scopo nella vita di un uomo.Torna in libreria l’autrice della fortunata serie La Stirpe di Mezzanotte; una lettura suggestiva, seducente ed eccitante che conquisterà il cuore delle lettrici.

(source: Bol.com)

Il signore dei lombrichi

Liceo di Walliscote Road, Sezione Studi Integrati: una via di mezzo tra un bazar della mecca, un torneo internazionale di ping pong con mezzi di fortuna e un punto di scambio di sostanze stupefacenti. Centinaia di ragazzi, tutti professionisti nell’arte dello scippo, della prostituzione e dello spaccio, cercano con tutte le loro forze di non apprendere alcunché.
In un vortice di situazioni surreali, sesso, rave party e gerarchia militare, la scuola diventa la più esilarante caricatura di se stessa. A capo dei progetti eversivi contro la burocrazia scolastica, coinvolgendo ciurme di studenti, si fa strada Caleb Duck, supplente del Direttore di Dipartimento: in un delirio crescente di onnipotenza e desiderio di liberazione dal sistema, arruola i peggiori elementi della scuola affinché collaborino al suo fantasmagorico progetto di emancipazione da qualsiasi regola formale.
A metà strada tra una parodia delirante de Il signore delle mosche e una versione fine millennio di Arancia meccanica, Il Signore dei Lombrichi fa a brandelli il sistema scolastico e le teorie sull’educazione con lo humour dissacrante, caustico e irresistibile di Jack Allen che, al suo esordio narrativo, dimostra già di avere la stoffa del grande narratore.

La signora dello zoo di Varsavia

Varsavia, 1939. Antonina Żabińska e suo marito, il dottor Jan Żabiński, gestiscono lo storico zoo della città con cura e dedizione. Quando la Polonia viene invasa dai nazisti, però, oltre ai bombardamenti e all’occupazione la coppia è costretta a sottostare anche al nuovo capo zoologo nominato dal Reich, Lutz Heck, che prevede un programma di allevamento selettivo per la struttura. Reagendo allo sgomento, i due coniugi si impegnano prima a salvare gli animali superstiti e poi, quando la violenza nazista si accanisce contro gli ebrei, non esitano a trasformare lo zoo e i suoi sotterranei in un rifugio per i perseguitati. All’odio per chi è diverso e alla follia di voler imporre alla natura un disegno mitomane, Antonina e Jan oppongono l’amore e il rispetto per la vita e per gli esseri umani, a costo di mettere in pericolo la propria famiglia. Grazie a loro, più di trecento ebrei e militanti della Resistenza polacca riusciranno a sfuggire alla furia nazista e a mettersi in salvo. Basandosi sul diario di Antonina e su molte altre fonti storiche, l’autrice ha recuperato dall’oblio una storia vera di coraggio e compassione, che getta una luce di speranza su uno dei periodi più bui per l’umanità.

(source: Bol.com)

Sherlock, Lupin & Io -15. L’Enigma Dell’uomo Con Il Cilindro

Una chiave e un codice segreto è tutto ciò che Anastasia Romanova, figlia dello zar, è riuscita ad affidare alla sorella Mila prima di venire uccisa. E ora Mila non avrà pace finché il mistero del codice non sarà svelato: un mistero così oscuro da essere scritto su un foglio… completamente bianco! Solo con l’aiuto di Irene, Sherlock e Arsène l’intrepida detective potrà far luce sull’enigma, tra spie, intrighi internazionali e feroci assassini.

Sherlock, Lupin & Io – 19 Omicidio in Prima Classe

Sherlock si è infortunato, Mila si è appena ripresa da una brutta febbre e tutti gli abitanti di Briony Lodge hanno bisogno di riposo. Irene decide di comprare i biglietti per una crociera verso Lisbona. Sole e aria di mare… Sulla magnifica nave Nereus non bisogna fare altro che annoiarsi! Peccato che Mila non abbia nessuna intenzione di stare lontana dai guia e, quando una ricca donna che viaggia in prima classe scompare, coglie al volo l’occasione per mettere alla prova il suo acume da investigatrice.