32785–32800 di 68366 risultati

Il colore del sole

Andrea Camilleri e a Siracusa quando qualcuno gli infila in tasca un biglietto con un numero di telefono, che dovra chiamare da una cabina pubblica. L’Andrea Camilleri scrittore di romanzi gialli non pub sottrarsi al richiamo dell’indagine, e resta coinvolto in una serie di misteri via via piu fitti e inquietanti. Misteri che lo conducono a un casale sperso nella campagna, dove gli verra mostrato un documento incredibile, scritto di proprio pugno da un artista di quattro secoli prima. Un artista grandissimo e maledetto: Michelangelo Merisi, il Caravaggio. Le note brevi, secche, disarticolate e visionarie di questo diario costituiscono una sorta di anomalo noir, titto di ombre e di allucinazione, sul periodotrascorso da Caravaggio a Malta e in Sicilia nell’estate del 1607. In uno stravolto dialetto seicentesco Camilleri ci restituisce con enorme intensita la voce di un pittore grandissimo e misterioso, offrendoci uno sguardo nuovo su quell’arte inimitabile delle luci e delle ombre che da secoli ci atfascina con la sua potente, straniata suggestione.

Il colore del piacere

Violinista ormai di fama mondiale, Summer è tornata a Londra, la città dove ha avuto inizio la sua incredibile odissea. Libera e single nella capitale dell’edonismo, Summer è pronta a lasciarsi sedurre e coinvolgere in una serie di avventure che le schiudono inimmaginabili opportunità, spingendola attraverso l’Europa a inseguire i suoi sogni.
Ma quando le viene rubato il suo amato, e preziosissimo, violino, è il destino a tornare prepotentemente padrone della sua vita, mettendole ancora una volta di fronte il carismatico Dominik. Né Summer né Dominik possono negare il legame che esiste tra loro, nessuno dei due può sottrarsi a un’attrazione che ha la forza inesorabile dell’ossessione. Ma il passato ha lasciato delle cicatrici, ed entrambi si rendono conto che amore e passione non sempre possono convivere. Summer sa che giocando col fuoco rischia di bruciarsi le ali, ma come tirarsi indietro? E cosa seguire, la testa o il cuore?

(source: Bol.com)

La colonia perduta. Artemis Fowl

Un secondo giovane genio ha scoperto l’esistenza del Popolo: è una ragazzina, ed è decisa a catturarne un esemplare per porlo a studi scientifici. E non un esemplare qualsiasi! La nuova arrivata ha intenzione di catturare un demone, un membro .della specie più odia-umani fra quelle ignote all’uomo. Solo un incantesimo millenario separa la tribù demoniaca dal genere umano… e Artemis deve impedire che si dissolva. Se fallisse, demoni sanguinari sarebbero pronti a concludere la loro, antica missione: cancellare ogni umano dalla faccia del pianeta. Perché è questa la vera e sola ragione di vita dei demoni. Non può esserci che un vincitore… e stavolta potrebbe non essere Artemis Fowl. Niente è scontato. Età di lettura: da 10 anni.

La collina di Beulah

In un’afosa estate, gli abitanti di Dendale erano stati costretti a spostarsi in un nuovo insediamento per permettere la costruzione di un lago artificiale che avrebbe sommerso completamente il vecchio paese. Si erano portati dietro anche i loro morti, disseppelliti e inumati in un nuovo cimitero. Ma quattro dei vecchi abitanti non si erano trasferiti: tre bambine, scomparse, e Benny Lightfoot, il maggior sospettato della loro sparizione. Quindici anni dopo, in una nuova estate afosa, un’altra bambina scompare, proprio mentre, a causa della siccità, riaffiorano nel lago le macerie del vecchio paese sommerso, facendo riemergere, assieme a loro, antichi odi e mai sopiti sospetti.

La collina delle fate

Dopo vent’anni trascorsi nel Ventesimo secolo a crescere la bellissima figlia Brianna, Claire Randall scopre che Jamie è ancora vivo e decide di attraversare nuovamente Craigh na Dun, la collina delle fate, nonché la magica porta del tempo, e di tornare dall’uomo che non ha mai smesso di amare. Con la passione, però, ricominciano anche le avventure e le avversità, da cui Claire e Jamie riescono sempre a cavarsela grazie alla forza dei loro sentimenti. E se il lungo viaggio per mare alla volta delle Indie Occidentali, sulle tracce dei rapitori del giovane nipote prediletto di Jamie, si rivela irto di difficoltà e incontri spiacevoli, la situazione peggiora una volta sbarcati in Giamaica. Qui tra nuovi amici e vecchi nemici, un sinistro personaggio, emerso dal passato, arriverà a minacciare seriamente la loro vita.

La collina dei suicidi

Tutta la violenza che ha visto per le strade di Los Angeles, tutta la violenza contro la quale ha lottato per quasi vent’anni gli si è accumulata dentro. Il sergente Hopkins deve smetterla di dare la caccia agli assassini, deve riposare. E le sue proteste furibonde conterebbero poco se, proprio tra i suoi colleghi poliziotti, non ci fosse chi ha tanta voglia di incastrarlo, una volta per tutte. Hopkins si ritrova così nel vortice della brutalità, fra prostitute e ricattatori, drogati e stupratori. Ancora in prima linea contro troppi nemici.

Il collezionista: Un caso di Alex Cross

Ragazze belle. Ragazze intelligenti. Ragazze sparite. Qualcuno sta trasformando la costa orientale degli Stati Uniti in un macabro terreno di caccia. «Il suo obiettivo non è uccidere – dicono i profilers – lui è un collezionista.» Anche sull’altra costa, a Los Angeles, qualcuno sembra avere un debole per le studentesse. Costui, però, le stupra e le massacra. Perché la polizia tarda a collegare i casi? Cosa spinge i due serial killer in quella che sembra un’orrenda competizione? O forse è uno solo? Per il detective psicologo Alex Cross è il caso più difficile della sua vita. Da questo romanzo è stato tratto il film Il collezionista, con protagonista Morgan Freeman.James Patterson è autore della serie “Alex Cross”1 – Ricorda Maggie Rose2 – Il collezionista 3 – Jack & Jill 4 – Gatto & topo5 – Il gioco della Donnola6 – Mastermind 7 – Ultima mossa8 – Il caso Bluelady9 – La tana del lupo10 – Ultimo avvertimento11 – Sulle tracce di Mary12 – La memoria del killer13 – Il regista degli inganni14 – L’istinto del predatore15 – Il segno del male16 – Il ritorno del killer17 – Uccidete Alex Cross18 – Buone feste, Alex Cross

Il collezionista

Ragazze belle. Ragazze intelligenti. Ragazze sparite. Qualcuno sta trasformando la costa orientale degli Stati Uniti in un macabro terreno di caccia. “Il suo obiettivo non è uccidere – dicono i profilers – lui è un collezionista.” Anche sull’altra costa, a Los Angeles, qualcuno sembra avere un debole per le studentesse. Costui, però, le stupra e le massacra. Perché la polizia tarda a collegare i casi? Cosa spinge i due serial killer in quella che sembra un’orrenda competizione? O forse è uno solo? Per il detective psicologo Alex Cross è il caso più difficile della sua vita.

Il collezionista di ossa

Sepolta sotto un vecchio binario abbandonato nel West Side di New York viene rinvenuta la mano di un uomo, vittima del “collezionista di ossa”. È un serial killer feroce, spietato e molto furbo. al punto che si diverte a lasciare sulla scena del crimine indizi che, se decifrati in tempo, possono portare alla vittima successiva. a raccogliere la sfida è Lincoln Rhyme, brillante criminologo paralizzato dalla vita in giù. Affiancato dalla bellissima collega Amelia Sachs, Rhyme procede per deduzioni logiche e stringe il cerchio attorno al “collezionista”. Ma in questa incalzante caccia all’uomo chi è la vera preda? Settantadue ore di pura suspense in un thriller teso e avvincente che ha reso Deaver famoso a livello internazionale e da cui è stato tratto il film omonimo con Denzel Washington e Angelina Jolie. Edizione aggiornata

La collera di Maigret

La collera di Maigret (titolo originale francese Maigret se fâche, pubblicato in traduzione italiana anche col titolo La furia di Maigret) è un romanzo poliziesco di Georges Simenon con protagonista il Commissario Maigret.
È il ventiseiesimo romanzo dedicato al celebre commissario che, per la seconda volta dalla sua nascita, è di nuovo in pensione, così come nel romanzo Maigret del 1934.
Il romanzo è ambientato a Orsenne un piccolo villaggio che nella finzione descritta da Simenon si trova sulle rive della Senna. In un primo momento alcuni critici hanno creduto che in realtà Simenon si riferisse a Seine-Port o Morsang-sur-Seine, tramutati in Orsenne tramite semplici giochi di parole, ma alcuni ricercatori hanno in seguito scoperto, grazie a visite ai luoghi e interviste ai locali, che l'ispirazione arrivava in realtà dal villaggio di Le Coudray-Montceaux, dove Simenon aveva trascorso un breve periodo qualche anno prima.

La collera di dio

In autumn 1379, the power of the British crown is invested in John of Gaunt, and the kingdom is seething with discontent. The French are attacking the southern ports and peasants are planning a revolt organized by a mysterious leader who proclaims himself “IRA DEI,” the anger of God. Meanwhile Gaunt’s tenuous plans are plunged into chaos by a series of bloody murders in London. In desperation, Gaunt turns to Sir John Cranston to catch the killer and recover a vanished king’s ransom in gold. Together with his ally Brother Athelstan, Cranston must face threats from the most powerful classes as well as attacks from the seedy underworld—along with a chilling exorcism—in order to bring a subtle murderer to justice.

La collega tatuata

La protagonista e voce narrante di questa storia è una ”profia”: un’ironica e brillante professoressa quarantenne, una donna informata e curiosa, leggermente frustrata, a volte un po’ irritabile e tignosa che ogni tanto si lascia andare alla depressione. Quando a scuola si presenta un’insegnante nuova, bionda, bella, ricca, elegante al punto da potersi permettere di sfoggiare un tatuaggio multicolore, nessuno sembra disposto a trovarla simpatica. Ma quando la nuova collega finisce misteriosamente ammazzata, le cose cambiano. La nostra profia decide allora di mettere le sue doti di intelligenza, tenacia, acume e ostinazione al servizio dell’indagine poliziesca. E scoprirà che condurre indagini può essere molto pericoloso. Soprattutto se il commissario è un uomo insospettabilmente colto, affascinante…
(source: Bol.com)

La collana maledetta

La tempesta di neve del secolo imbianca la costa orientale e Regan Reilly, investigatrice privata con base a Los Angeles, non può recarsi a New York dal fidanzato e promesso sposo Jack. Così decide di raggiungere alle Hawaii la sua migliore amica Kit, per un ultimo weekend fra donne prima del matrimonio. All’arrivo nel paradisiaco resort l’accolgono spettacolari tramonti, un oceano turchese e una candida spiaggia… con cadavere. Il giorno stesso della sua partenza viene infatti rinvenuto il corpo senza vita di Dorinda Dawes, autrice della newsletter dell’hotel. Al collo porta uno splendido “lei”, antico monile hawaiano, appartenuto in passato a una principessa delle isole e trafugato trent’anni prima dal Seashell Museum. Will Brown, direttore dell’albergo, non crede si sia trattato di un incidente… Chi è il colpevole? Un dipendente o uno dei turisti provenienti da Hudville, la cittadina dove piove trecentocinquanta giorni all’anno? Tra rapimenti, intossicazioni e bagagli scomparsi, la vacanza prende una piega pericolosa. E tutto per una maledetta collana. Fino al colpo di scena finale…
**

La collana della sposa

Inghilterra, 1805. Tornato in patria dopo una rocambolesca fuga dalle carceri francesi, Ethan Sharpe ha giurato di vendicarsi di Harmon Jeffries, Visconte di Forsythe, l’individuo che ritiene responsabile di aver venduto lui e i suoi uomini al nemico. E quando il nobile sfugge alla giustizia grazie all’aiuto di Grace Chastain, Ethan, credendola l’amante del visconte, decide di rapire la giovane donna e di sedurla per estorcerle informazioni utili a scoprire il nascondiglio del traditore. Di fronte al brutale trattamento di cui è vittima, Grace comincia a credere che la preziosa Collana della Sposa, donatale dalla cara amica Tory, sia davvero maledetta come vuole la leggenda. I suoi timori si riveleranno però infondati e la sua forza d’animo, unita a una non comune bellezza, metterà a dura prova i propositi di Ethan.
**
### Sinossi
Inghilterra, 1805. Tornato in patria dopo una rocambolesca fuga dalle carceri francesi, Ethan Sharpe ha giurato di vendicarsi di Harmon Jeffries, Visconte di Forsythe, l’individuo che ritiene responsabile di aver venduto lui e i suoi uomini al nemico. E quando il nobile sfugge alla giustizia grazie all’aiuto di Grace Chastain, Ethan, credendola l’amante del visconte, decide di rapire la giovane donna e di sedurla per estorcerle informazioni utili a scoprire il nascondiglio del traditore. Di fronte al brutale trattamento di cui è vittima, Grace comincia a credere che la preziosa Collana della Sposa, donatale dalla cara amica Tory, sia davvero maledetta come vuole la leggenda. I suoi timori si riveleranno però infondati e la sua forza d’animo, unita a una non comune bellezza, metterà a dura prova i propositi di Ethan.

La collana del Vagabondo

Primo dei tre romanzi che costituiscono il Ciclo di Olaf Spadarossa, questo libro ci mostra un aspetto di Haggard alquanto insolito. I lettori abituati ad Allan Quatermain e al celeberrimo Le miniere di Re Salomone rimarranno stupiti di fronte a questo ciclo di Fantasia Eroica. Qualcuno potrà dubitare di trovarsi davvero di fronte a Haggard; ma non tarderà ad accorgersi di come l’autore si muova disinvoltamente tra guerrieri vichinghi, antiche maledizioni, spettri erranti, reincarnazioni… E tutto ciò è accompagnato da una perfetta delineazione dei personaggi e dei loro sentimenti, oltre che da una ricerca storica estremamente dettagliata. Una lettura rapida, piacevole e avvincente che coinvolge il lettore fin dalle prime righe.H. Rider Haggardnato nel 1836 in Gran Bretagna, trascorse giovanissimo sei anni nell’Africa del Sud. Questo periodo nel continente africano gli fornì non pochi elementi per i suoi successivi scritti di fantascienza. Fu sempre profondamente attratto dalle vestigia delle antiche civiltà, dalle rovine e dai reperti, nonché dai costumi primitivi. Un personaggio caratteristico di molti suoi libri è il cacciatore bianco Allan Quatermain, immortalato in seguito sul grande schermo dai molti film tratti dal romanzo Le miniere del Re Salomone. Haggard esercitò una notevole Influenza su E. R. Burroughs e in generale sul filone dei «Mondi Perduti». P.J. Farmer ha usato i suoi personaggi e i suoi contesti nel Ciclo di Opar.