32641–32656 di 65579 risultati

My Passion

Il tempo e la distanza non sono serviti a tenere Ricky lontano dal cuore di Mary. I giorni sono trascorsi senza notizie, senza colori e, soprattutto, senza di lui. Quando le speranze di rivederlo sembrano vane, tramite il telegiornale Mary scopre che Ricky è tornato a Catania. Travolta dall’entusiasmo si illude di riabbracciarlo ma cade di nuovo nello sconforto quando scopre che lui non vuole vederla e che è intenzionato a troncare il loro rapporto. Adesso è tornato un nuovo Ricky, è un uomo glaciale, insensibile, deciso a ferirla nel peggiore dei modi. Mary non può credere a quel cambiamento e si ostina a non lasciarlo andare, trattenendolo nel suo cuore e promettendogli di esserci sempre, nel bene e nel male, ma proprio quando le cose sembrano girare per il verso giusto, ecco che arriva Salvo. La gelosia di Ricky si rivelerà un vero e proprio male per il loro rapporto e quando sarà costretto a recitare ancora una volta la parte del boss allontanandosi da lei, una sconcertante verità turberà la sua vita già burrascosa. Il loro amore potrà essere vissuto alla luce del giorno? Ricky riuscirà a tenere Mary al sicuro dalla sua doppia vita?SERIE MYMy Boss #1My Passion #2My Love #3My Life #4My Secret #5 (Spin off)

My Obsession

Yuriy, occhi di ghiaccio, figlio della grande madre Russia, è un uomo privo di sentimenti al servizio del Professore. Lara, studentessa di biologia si dedica agli studi di genetica col padre. Quando le strade di Yuriy e Lara si incontreranno, lei diventerà la sua ossessione e non riuscirà a trovare luogo nel quale nascondersi per sfuggirgli. Fino a quando non comprenderà che può esistere anche un tipo d’amore diverso da quello che ha conosciuto fino a quel momento. Il mio cuore riprende il battito che aveva perso. Non voleva che io morissi. Ha detto proprio così. Io, che l’ho rapita, le ho sconvolto la vita, le ho fatto male per ben due volte di seguito nel profondo, nel modo in cui nessuna donna dovrebbe essere mai ferita. Io, che non sarò mai capace di darle niente altro se non violenza. Chiudo gli occhi perché mi sento travolgere da un sentimento intollerabile. Sento una gioia immeritata esplodermi del petto, qualcosa che non dovrebbe appartenermi, qualcosa di talmente puro che io, col mio passato non sono degno di avere. Sento un peso leggero posarsi sul mio petto, oltre la lana del maglione. È la sua mano. Mi sta carezzando il petto con la mano. Nessuno lo ha mai fatto, da che io mi ricordi, nessuno mi ha mai accarezzato nella mia vita. È una sensazione nuova, un piacere mai sperimentato. Lettura consigliata ad un pubblico adulto.
**

My Masters’ Nightmare Stagione 1, Episodio 6 ”Conseguenze”

Sono il tuo amante
Il tuo carceriere
Sono Frano D’Angelo
Il tuo peggior incubo
L’ADDESTRAMENTO HA INIZIO
Frano è affranto, furioso ed ora anche un addestratore. Per non pensare a quello che ha fatto nell’Episodio 5, si butta a capofitto nell’addestramento delle donne. Ma Camila avanza una proposta d’affari che non può rifiutare, una proposta che potrebbe distruggere le sue possibilità di stare con Rita.
Matteo vuole distruggere Frano per ciò che ha fatto alla sua famiglia, ma Frano ha aumentato le misure di sicurezze e la sua casa ora è una fortezza. Tuttavia, Matteo trova l’anello debole – Thierry – e si prepara ad usarlo per abbattere i D’Angelo.

*Dal punto di vista di Frano e Matteo.
(source: Bol.com)

My Love

La felicità ha finalmente raggiunto Mary e Ricky, una dolce proposta li unirà indissolubilmente. Il giovane boss sarà costretto ad affrontare i demoni del suo passato, faccende in sospeso richiedono le sue energie e l’ombra dell’allontanamento resta reale. La gestione del malaffare impegnerà Ricky che, deciso a trovare un riscatto sociale, attirerà l’attenzione del suo peggior nemico. Per proteggere la sua donna gli resterà solo una cosa da fare, ciò che crede inevitabile, ma Mary non è più disposta ad accettare ogni decisione categorica, lei non ha paura, lei, è pronta a tutto pur di rassicurare il suo amore. Ricky non sarà capace di tollerare alcun rischio e precipiterà nel baratro della disperazione. La gelosia nei confronti di Salvo, la mancanza di controllo della sua vita, il dover mantenere due personalità contrastanti, faranno emergere le sue più dolci debolezze e quell’amore, la sua unica àncora di salvezza, lo renderà il più abile dei battaglieri. Dopo MY BOSS e MY PASSION, MY LOVE è il terzo romanzo della serie romantico erotica MY.

My Life

Nella vita di Mary e Ricky non c’è mai stato spazio per l’ordinarietà. Ricky continua a essere un uomo diviso a metà, convive con la parte più buia di sé, riuscendo a contrastarla specchiandosi negli occhi di colei che rappresenta il suo mondo intero. Mary è sempre disposta a sostenerlo, ad assecondare ogni sua scelta ma, proprio quando è appena iniziato un nuovo capitolo della loro vita insieme, ecco che Ricky riceve una convocazione inaspettata. Il giovane boss sarà costretto a partecipare a un summit organizzato dalle più potenti famiglie mafiose della provincia. Ma il summit non sembra essere l’unico problema. Davide Basile, il boss del clan contrapposto a quello dei Politi, si insinuerà nella vita della giovane coppia. Mary non avrà paura di nulla, lei, stavolta, sarà disposta a tutto pur di vivere il suo amore. Per lei non ci sono ostacoli insuperabili né rivali da temere, c’è solo lui, lui che è riuscito a riempirle il cuore e a svuotarlo in una sola notte. Il summit sarà davvero l’ultima battaglia per Ricky o rappresenterà l’inizio della fine? SERIE MY: My Boss #1My Passion #2My Love #3My Life #4My Secret #5 (Spin off)

My dilemma is you 3

La storia di Carly si sta ripetendo… Il presentimento che ha accompagnato Cris durante tutta la serata della sua festa di compleanno è forse qualcosa di più di un semplice eco che le rimbomba in testa? E a chi appartiene lo sguardo assassino che ha intravisto mentre un’auto si scagliava a tutta velocità nella sua direzione? La verità sta per venire a galla, e non sarà facile da accettare. Quando Cris viene a conoscenza del mistero che Cam e gli amici le hanno tenuto nascosto è sconvolta e ferita. Vorrebbe solo scappare lontano e ripartire da zero, fingere che Cam, Sam, Cloe e tutti gli altri non siano mai esistiti… anche se continua a incrociarli nei corridoi della scuola. È intenzionata a non cedere ai loro tentativi di rappacificazione, ma non è facile. La cosa più difficile, però, è stare senza Cam. Così, poco alla volta, Cris prova a perdonare, perché l’amore e l’amicizia, quando sono veri, non possono essere cancellati con un colpo di spugna. Tuttavia, proprio mentre le cose sembrano sistemarsi, un imprevisto fa crollare il mondo di Cris, obbligandola a compiere un’ultima, importantissima, scelta…La storia di Carly si sta ripetendo… Il presentimento che ha accompagnato Cris durante tutta la serata della sua festa di compleanno è forse qualcosa di più di un semplice eco che le rimbomba in testa? E a chi appartiene lo sguardo assassino che ha intravisto mentre un’auto si scagliava a tutta velocità nella sua direzione? La verità sta per venire a galla, e non sarà facile da accettare. Quando Cris viene a conoscenza del mistero che Cam e gli amici le hanno tenuto nascosto è sconvolta e ferita. Vorrebbe solo scappare lontano e ripartire da zero, fingere che Cam, Sam, Cloe e tutti gli altri non siano mai esistiti… anche se continua a incrociarli nei corridoi della scuola. È intenzionata a non cedere ai loro tentativi di rappacificazione, ma non è facile. La cosa più difficile, però, è stare senza Cam. Così, poco alla volta, Cris prova a perdonare, perché l’amore e l’amicizia, quando sono veri, non possono essere cancellati con un colpo di spugna. Tuttavia, proprio mentre le cose sembrano sistemarsi, un imprevisto fa crollare il mondo di Cris, obbligandola a compiere un’ultima, importantissima, scelta…

(source: Bol.com)

My Boss

Mary è una giovane studentessa della facoltà di Giurisprudenza di Catania, da due anni non fa che cercare suo padre, un poliziotto dell’antimafia scomparso durante una delle sue missioni da infiltrato. Mary vive insieme a Jessica, la sua migliore amica, una ragazza esuberante che ama le feste sfarzose. In una delle tante serate frequentate dalla cerchia degli amici di Jessie, incontra Riccardo e per entrambi è colpo di fulmine a prima vista, ma Mary è ignara della vera identità di Ricky e quando Jessie le riferisce che lui è il figlio di un potente boss latitante, nonché l’attuale boss di una delle famiglia mafiose più temute in città, cerca di cancellarlo e di dimenticare le stravolgenti sensazioni che ha provato nell’attimo in cui lo ha visto. Mary sa che Ricky rappresenta il suo più grande peccato e che stare con lui significherebbe andare contro i suoi principi, ma l’attrazione fisica sarà ingestibile e cadere nella trappola della passione, inevitabile. Ma chi è il vero Riccardo? È davvero ciò che appare? Dolce e romantico, passionale ed eccitante, MY BOSS è il primo romanzo della serie MY.

Mussolini

Il tribunale della storia ha condannato Mussolini senza alcuna possibilità di riabilitazione. Ma al di là della condanna c’è l’uomo, con il suo carattere, il suo animo e i comportamenti quotidiani. In questo saggio di avvincente impianto narrativo e nel contempo di scrupolosa fedeltà storica, Spinosa traccia del duce un profilo nuovo e diverso, portandoci a conoscere il figlio di un fabbro, un arrivista pragmatico che voleva comandare, un parvenu che riesce a diventare il padrone d’Italia e che dichiara guerra a mezzo mondo; un astuto manipolatore di folle e un grande comunicatore che riesce a trasformare uomini comuni in piccoli superuomini in camicia nera, in protagonisti, ma anche in automi e vittime.
(source: Bol.com)

La musica del nostro amore. Seduction series

Seduction sta diventando il ristorante più frequentato di tutta Portland e Addison Wade è fiera di potersi prendere la sua parte di merito. Insieme alle sue quattro socie ha tutto l’interesse a far sì che il locale sia un successo ed è convinta che il modo migliore per attirare nuovi clienti sia offrire loro musica dal vivo. Il nome su cui puntare potrebbe essere Jake Keller. È vero che l’ex rockstar è fuori dal giro da qualche anno, ma la sua fama di artista è ancora intatta, e a quella di cattivo soggetto non ha mai smesso di lavorarci. Addie decide di rischiare, pur sapendo che non sarà facile gestirlo. Lavorare a stretto contatto con un tipo così carismatico e imprevedibile metterà a dura prova il suo autocontrollo, anche perché lei ha sempre avuto un debole per il magnetico musicista. Ma Jake ha un dono raro per la musica, e la buona riuscita di Seduction ha la precedenza su tutto. Così Addie chiude gli occhi, fa un bel respiro e sceglie di ascoltare il proprio cuore…

La musica del nostro amore

Seduction sta diventando il ristorante più frequentato di tutta Portland e Addison Wade è fiera di potersi prendere la sua parte di merito. Insieme alle sue quattro socie ha tutto l’interesse a far sì che il locale sia un successo ed è convinta che il modo migliore per attirare nuovi clienti sia offrire loro musica dal vivo. Il nome su cui puntare potrebbe essere Jake Keller. È vero che l’ex rockstar è fuori dal giro da qualche anno, ma la sua fama di artista è ancora intatta, e a quella di cattivo soggetto non ha mai smesso di lavorarci. Addie decide di rischiare, pur sapendo che non sarà facile gestirlo. Lavorare a stretto contatto con un tipo così carismatico e imprevedibile metterà a dura prova il suo autocontrollo, anche perché lei ha sempre avuto un debole per il magnetico musicista. Ma Jake ha un dono raro per la musica, e la buona riuscita di Seduction ha la precedenza su tutto. Così Addie chiude gli occhi, fa un bel respiro e sceglie di ascoltare il proprio cuore…
**
### Sinossi
Seduction sta diventando il ristorante più frequentato di tutta Portland e Addison Wade è fiera di potersi prendere la sua parte di merito. Insieme alle sue quattro socie ha tutto l’interesse a far sì che il locale sia un successo ed è convinta che il modo migliore per attirare nuovi clienti sia offrire loro musica dal vivo. Il nome su cui puntare potrebbe essere Jake Keller. È vero che l’ex rockstar è fuori dal giro da qualche anno, ma la sua fama di artista è ancora intatta, e a quella di cattivo soggetto non ha mai smesso di lavorarci. Addie decide di rischiare, pur sapendo che non sarà facile gestirlo. Lavorare a stretto contatto con un tipo così carismatico e imprevedibile metterà a dura prova il suo autocontrollo, anche perché lei ha sempre avuto un debole per il magnetico musicista. Ma Jake ha un dono raro per la musica, e la buona riuscita di Seduction ha la precedenza su tutto. Così Addie chiude gli occhi, fa un bel respiro e sceglie di ascoltare il proprio cuore…

Muori con me

La prima indagine di Stadler e Montario. Cinquant’anni e una tempra forgiata dalla lunga esperienza nella Omicidi, il commissario Georg Stadler crede che ormai niente possa più sconvolgerlo. Ma quando entra in quel lussuoso appartamento nei quartieri alti di Düsseldorf, si rende subito conto che non c’è limite alle mostruosità concepite dall’animo umano: le pareti, il soffitto e il pianoforte bianco sono imbrattati di sangue; al centro, una donna orribilmente massacrata, sul cui corpo l’assassino ha lasciato una piccola bambola, nuda. Forse un messaggio cifrato? Qualcosa scatta nella mente di Stadler: contro il parere dei superiori, è convinto che ci sia un serial killer in circolazione e chiede l’aiuto di Elisabeth Montario, psicologa criminale nota per aver risolto una serie di casi in cui la polizia brancolava nel buio. Trent’anni, una cascata di riccioli rossi e uno sguardo che colpisce subito il commissario per la sua intensità quasi tagliente, Liz non può fare a meno di accettare la proposta, benché sia già alle prese con un mistero da sciogliere. Uno stalker sempre più aggressivo la tormenta con lettere di sfida: «Trovami. Prima che sia io a trovare te». Parole minacciose che fanno riaffiorare in lei il ricordo di qualcuno che aveva amato, anche dopo averne scoperto la natura profondamente malvagia. Intanto gli omicidi subiscono un’escalation di brutalità: il killer sembra determinato a coinvolgere Liz e Stadler in un gioco efferato, risvegliando quegli incubi che la psicologa credeva sepolti per sempre… Per gli amanti di Lars Kepler, un thriller inesorabile che vi stringerà in una morsa spietata.

Muori ancora

L’anatomopatologa Maura Isles. l’algida “Regina dei morti”, come l’hanno soprannominata alla Omicidi, conosce fin troppo bene il male e i suoi oscuri confini. Non solo perché lo incontra ogni giorno sul suo tavolo settorio, ma anche perché il male è dentro di lei, nel suo passato, in quella zona d’ombra che ogni giorno sembra estendersi sempre di più… La detective Jane Rizzoli il male ha scelto di combatterlo, senza tentennamenti, ogni giorno, per amore della sua numerosa e confusionaria famiglia d’origine, della sua splendida bambina, di suo marito, agente dell’FBI; per amore della vita e della giustizia. Non potrebbero esistere due donne più diverse eppure, inspiegabilmente, tra Maura e Jane, indagine dopo indagine, è nata un’amicizia che le ha portate ad affrontare e risolvere insieme casi complessi. E ancora una volta Boston ha bisogno del loro coraggio e del loro talento investigativo, perché una mano assassina ha colpito con violenza: la prima vittima è un cacciatore che amava imbalsamare le sue vittime e a cui è stato riservato il medesimo, macabro trattamento di un trofeo di caccia. Un delitto orribile e, secondo Jane, collegabile ad altre morti avvenute in città nello stesso periodo e in passato. Per venire a capo del mistero Jane e Maura dovranno ricostruire un evento del passato, un fatto lontano nel tempo e nello spazio ma le cui ramificazioni si estendono al presente con conseguenze orribili…

Muhammad Ali. Impossibile è niente

Il pugile più grande di tutti i tempi è nato il giorno in cui un dodicenne in lacrime è entrato in una palestra per imparare a tirare pugni e farla pagare allo sconosciuto che gli aveva rubato la bicicletta. In pochi anni, quel ragazzino venuto al mondo col nome di Cassius Clay è diventato una leggenda immensa, fuori e dentro il ring, l’unico a cui la gente rivolgeva domande come a un filosofo.
Da quando, giovanissimo, ha fatto irruzione sulla scena mondiale alle Olimpiadi di Roma, conquistando l’oro, la storia della boxe è cambiata, e non solo quella. Tre volte campione mondiale dei pesi massimi, non ha solo portato grazia e bellezza sul quadrato, ma si è imposto come leader per le sue affermazioni lapidarie, le sue scelte coraggiose, le sue battaglie civili. “Nessun vietcong mi ha mai chiamato negro” dichiara quando rifiuta di andare a combattere in Vietnam, decisione che gli costa la revoca del titolo mondiale e della licenza sportiva, e una condanna a cinque anni di carcere. Pochi anni prima aveva ripudiato il suo “nome da schiavo” per prendere quello di **Muhammad Ali**, aveva stretto amicizia con Malcolm X e Martin Luther King ed era diventato il campione della lotta alla segregazione razziale nel suo paese e nel mondo.
Fedele alla sua massima – chi a 50 anni vede il mondo come a 20 ha sprecato 30 anni di vita – Ali da campione irruente e spaccone si è fatto un uomo saggio, ascoltato dai grandi della Terra, promotore di pace e solidarietà. Dopo il ritiro, ha continuato a usare la sua fama e persino la sua malattia, il Parkinson, per combattere le disuguaglianze. Ha partecipato a missioni umanitarie in Afghanistan e nella Cuba sotto embargo, è stato uno dei primi a visitare Nelson Mandela dopo la liberazione, ha ottenuto da Saddam Hussein il rilascio di 15 ostaggi poco prima della guerra del Golfo.
**Raccontata da Ali stesso e dalle voci delle persone che l’hanno conosciuto e frequentato fino all’ultimo, questa è la biografia ufficiale di un uomo che, sia incrociando i guantoni che nelle battaglie del quotidiano, è stato davvero “Il Più Grande”.**
**
### Sinossi
Il pugile più grande di tutti i tempi è nato il giorno in cui un dodicenne in lacrime è entrato in una palestra per imparare a tirare pugni e farla pagare allo sconosciuto che gli aveva rubato la bicicletta. In pochi anni, quel ragazzino venuto al mondo col nome di Cassius Clay è diventato una leggenda immensa, fuori e dentro il ring, l’unico a cui la gente rivolgeva domande come a un filosofo.
Da quando, giovanissimo, ha fatto irruzione sulla scena mondiale alle Olimpiadi di Roma, conquistando l’oro, la storia della boxe è cambiata, e non solo quella. Tre volte campione mondiale dei pesi massimi, non ha solo portato grazia e bellezza sul quadrato, ma si è imposto come leader per le sue affermazioni lapidarie, le sue scelte coraggiose, le sue battaglie civili. “Nessun vietcong mi ha mai chiamato negro” dichiara quando rifiuta di andare a combattere in Vietnam, decisione che gli costa la revoca del titolo mondiale e della licenza sportiva, e una condanna a cinque anni di carcere. Pochi anni prima aveva ripudiato il suo “nome da schiavo” per prendere quello di **Muhammad Ali**, aveva stretto amicizia con Malcolm X e Martin Luther King ed era diventato il campione della lotta alla segregazione razziale nel suo paese e nel mondo.
Fedele alla sua massima – chi a 50 anni vede il mondo come a 20 ha sprecato 30 anni di vita – Ali da campione irruente e spaccone si è fatto un uomo saggio, ascoltato dai grandi della Terra, promotore di pace e solidarietà. Dopo il ritiro, ha continuato a usare la sua fama e persino la sua malattia, il Parkinson, per combattere le disuguaglianze. Ha partecipato a missioni umanitarie in Afghanistan e nella Cuba sotto embargo, è stato uno dei primi a visitare Nelson Mandela dopo la liberazione, ha ottenuto da Saddam Hussein il rilascio di 15 ostaggi poco prima della guerra del Golfo.
**Raccontata da Ali stesso e dalle voci delle persone che l’hanno conosciuto e frequentato fino all’ultimo, questa è la biografia ufficiale di un uomo che, sia incrociando i guantoni che nelle battaglie del quotidiano, è stato davvero “Il Più Grande”.**

Muhammad Ali

Il ladro che nel 1954 rubò a un ragazzino nero di dieci anni la sua bicicletta alla fiera per afroamericani di Louisville non poteva sapere che proprio grazie al suo gesto vile sarebbe cominciato l’epos del più grande pugile di tutti i tempi. Perché quel ragazzino si chiamava Cassius Clay ed è per vendicare quel furto che si avvicinò alla boxe. Nell’arco di oltre ventisei anni Cassius Clay, che mutò scandalosamente il proprio nome in Muhammad Ali nel 1964, dopo la conversione all’Islam, combatterà, allenamenti compresi, in oltre quindicimila round a tutte le latitudini: dal Rumble in the Jungle contro George Foreman a Kinshasa al terzo, drammatico atto contro Joe Frazier a Manila. Ali avrà gli occhi da artista sfrontato di suo padre, ma vedrà il mondo con la dolcezza e la generosità di quelli di sua madre. Si rifiuterà sino all’ultimo giorno di avere paura delle conseguenze delle sue azioni, insegnando a generazioni di afroamericani l’orgoglio di esserlo. Sarà il primo atleta a parlare di diritti dell’uomo e non avrà mai timore di farlo, neppure quando per affermare il proprio rifiuto alla guerra in Vietnam dovrà combattere contro il governo americano e sfiorare il carcere. Uscirà di scena, quando arriverà il momento, come nessuno era uscito mai: accettando di farsi vedere nello stato in cui era ridotto dal Parkinson, in quella notte di Atlanta del 1996, ci ha costretto a meditare sulla caducità delle nostre esistenze. Tutto questo, e molto altro, è e rimarrà Muhammad Ali. A un anno esatto dalla sua scomparsa, in questo libro scritto a quattro mani con Elena Catozzi e impreziosito da tantissimi aneddoti inediti, da una prefazione di Federico Ferri e da un’ideale playlist della vita di Ali a cura di Massimo Oldani, Federico Buffa ci regala non solo la cronaca sportiva di un campione irripetibile: ne tratteggia la straordinaria umanità, ne tesse un ritratto ora commovente ora spassoso e racconta con il suo stile inconfondibile l’anima di farfalla propria di Ali, la cui portata si stacca dalla storia dello sport per imprimersi nel cuore del Novecento.

Mucho Mojo

Lo hanno soprannominato «Mojo storyteller» dal titolo di questo libro. «Mojo» è un po’ di magia nera con una spruzzata di sesso, ma nella miscela Lansdale c’è anche parecchio horror e l’umorismo non manca mai. Qui c’è perfino lo scheletro di un bambino sepolto sotto il pavimento… Ma andiamo con ordine. Dopo essersi ripresi da una losca disavventura, Hap Collins e Leonard Pine sono tornati alla loro vita di sempre, fatta di lavoretti, ozio e birre ghiacciate. Ma tutto cambia quando uno zio di Leonard muore e lascia il nipote erede di una casa fatiscente e di centomila dollari in contanti. I due si trasferiscono nell’antica dimora e decidono di ristrutturarla per rivenderla a un prezzo ragionevole, ma ben presto fanno la macabra scoperta della creatura sotto le assi. Con l’aiuto non sempre compiaciuto di due poliziotti e il sostegno di una bella avvocatessa di colore, Hap e Leonard scoprono una realtà ancor piú agghiacciante: sono ormai dieci anni che, nel mese di agosto, scompare dal quartiere un bambino di colore, povero e figlio illegittimo, spesso di una prostituta. E gli indizi raccolti dai due investigatori sembrano convergere verso personaggi influenti della comunità, i classici insospettabili…