3249–3264 di 72802 risultati

Dylan Dog n. 201: Daisy e Queen

Crossbones, un piccolo paese tra Londra ed Edimburgo. Un piccolo paese dove sono scomparse già tre persone… Ferito e confuso dopo un incidente d’auto che stava per costargli la vita, Dylan viene raccolto da due strane gemelle, diversissime per carattere ma unite dallo stesso tragico passato. Daisy e Queen lo hanno salvato, certo, ma neppure il nostro Indagatore saprebbe dire se è loro ospite o loro prigioniero. Intanto, un bizzarro giornalista tedesco sta indagando sul mistero del Mostro di Crossbones…

Dylan Dog n. 20: Dal profondo

Nulla si crea e nulla si distrugge… Gettare i brutti sogni nelle discariche o giù nelle fogne, può servire per un pò, ma prima o poi i brutti sogni torneranno. Un mostro informe risale dalle profondità della Terra per tormentare la famiglia Crane, portando con sé una fame vendicativa, una fame di carne umana. La sua è una rabbia primitiva, triste e feroce come il pianto di un bimbo abbandonato…

Dylan Dog n. 2: Jack lo Squartatore

È tornato! Il più celebre dei serial killer, il più sfuggente degli incubi cammina ancora nella nebbia londinese… e ancora uccide! Jack lo Squartatore risorge come uno spettro evocato da incauti occultisti e l’ispettore Bloch non sa che pesci prendere. Come fermare la mano di un fantasma? Dylan Dog indaga sospettoso… Dietro la maschera di Jack si nasconde forse un assassino in carne e ossa?

Dylan Dog n. 199: Homo homini lupus

Sempre affollati i corsi del professor Emerick. Del resto, non si può dire che il suo metodo per insegnare la “disempatia”, scatenando la ferinità latente in ognuno di noi, sia inefficace. Persino un convinto pacifista come Dylan, grazie ai consigli dell’illustre didatta, può trasformarsi in una macchina per uccidere, indifferente e insensibile verso le sofferenze altrui, insomma un vero campione dei nostri tempi, governati dall’imperativo della competizione e della vittoria a ogni costo. Per fortuna, l’Indagatore dell’Incubo riesce a sottrarsi all’influenza di Emerick e di Mazua, il malvagio idoletto che lo ispira… E la sua scelta, come tutte le scelte coraggiose, non resterà priva di effetti.

Dylan Dog n. 198: La legge della giungla

Non avete personalità? Vi sentite degli zero al cubo? In tram vi pestano i piedi senza chiedervi scusa? È il momento di dire basta, di ribellarsi, di afferrare le redini della propria esistenza. Il professor Emerick Boyle ha scoperto un rimedio in grado di trasformare un Signor Nessuno in un Mister Qualcuno: con la Disempatia, chiunque può liberare la propria aggressività e Emerick Boyle sa trovare la chiave giusta. Ma c’è un piccolo problema: alcuni seguaci della Disempatia hanno forse tirato fuori troppa grinta, perciò, all’Indagatore dell’Incubo non rimane che frequentare il corso di Boyle per scoprire che cosa può accadere quando un uomo decide di seguire la Legge della Giungla….

Dylan Dog n. 197: I quattro elementi

Niente di meglio che un bel gioco di società per passare una tranquilla serata tra amici. A meno che la variopinta scatola che contiene “Il Signore degli Elementi” non provenga da uno strano e inquietante negozietto che appare e scompare… I nomi di Safarà e del sulfureo Hamlin vi dicono nulla? A Dylan sì, e se fosse per lui quella scatola non dovrebbe neppure essere aperta. Ma stavolta è il Gioco che detta le regole. E la regola numero uno è che nessun giocatore possa abbandonare la partita…

Dylan Dog n. 196: Chi ha ucciso Babbo Natale?

Ai tempi delle spade e delle furiose battaglie corpo a corpo erano considerati quasi degli eroi… guerrieri indomiti e feroci che nulla e nessuno avrebbe potuto fermare. Ma ora, nella Norvegia dei nostri tempi, gli individui segnati dalla “maledizione dell’orso” sono soltanto una vergogna da nascondere. Roald Thornsen è uno di questi sventurati, ospitati in una sorta di ospedale-prigione, nella regione di Helgeland, ma qualcuno decide di mandargli una lettera per Natale. Una lettera dall’Inghilterra, che condurrà il povero “guerriero-orso” a incrociare la sua strada con quella di Dylan Dog.

Dylan Dog n. 195: Uno strano cliente

Ci sono incubi che non appartengono al mondo del soprannaturale, ma non per questo sono meno spaventosi. Come, per esempio, quello che è toccato al piccolo Tommy. Suo padre, un pugile che si è messo nei guai con la malavita che prospera a bordo ring, è sparito e Tommy è disposto a tutto pur di ritrovarlo, persino a sacrificare il suo porcellino salvadanaio per pagare la parcella all’Indagatore di Craven Road. Dylan, pur tra qualche titubanza, accetta, convinto che si tratti di una vicenda di consueto orrore quotidiano…

Dylan Dog n. 194: La strega di Brentford

Sybil Warwick, una donna che visse duecento anni fa a Brentford, un tranquillo paesino della provincia inglese, era sempre stata vecchia; le pareti della sua casa erano gli alberi del bosco, il suo tetto un cielo di stelle. Niente di più facile che una persona così si guadagnasse l’infamante appellativo di strega. E infatti Sybil, un brutto giorno, fu condannata a una pena orribile: fu sepolta nel bosco, ma ancora viva. Da qui nacque la sua sinistra fama. Si dice che rispuntò dalla terra orrendamente trasformata e, ancora oggi, secondo qualcuno, il suo fantasma si aggira tra i tronchi nodosi degli alberi di Brentford in cerca di vittime. Una leggenda, certo, ma Dylan Dog sa bene che le leggende, a volte, possono anche uccidere…

Dylan Dog n. 193: L’eterna illusione

Per Dylan Dog, Diane sembra essere la Donna, quella accanto alla quale invecchiare e morire. Che dite, sarà possibile per l’Indagatore dell’Incubo incontrare il Grande Amore, o non sarà che l’amore, a questo mondo, è soltanto una tragica beffa? Nel frattempo, fermata per sempre la mano mortifera del dottor Gaze, un altro spietato assassino si aggira per le strade di Londra. Fallen è il suo nome, ma sembra che tutti ignorino le sue imprese. Dove finiscono le vittime di Fallen? Ed è proprio vero che ruba loro la vita, oppure si limita ad assopirne l’anima?

Dylan Dog n. 192: Macchie solari

Il ricevitore di Islington è un potente catalizzatore, un varco attraverso cui si riversano sulla Terra i sinistri alfieri di un inarrestabile contagio. Cosa unisce le perturbazioni che, periodicamente, sconvolgono la superficie del Sole, all’aumento di suicidi, agli atti di violenza, incidenti che da qualche giorno stanno letteralmente devastando Londra? Il professor Saltzman crede di saperlo e rende partecipe delle sue teorie un insolitamente scettico Dylan Dog. Ma questo è il momento peggiore per riscoprire le virtù della Ragione, e l’Indagatore dell’Incubo precipiterà, insieme all’eccentrico scienziato e a sua figlia June, in un orrore senza fine…

Dylan Dog n. 191: Sciarada

Un assassino enigmista, una tragedia sepolta dal peso degli anni, una ragazza condannata a trascorrere la vita in un manicomio criminale, ma che viene consultata da Scotland Yard in relazione ai casi più oscuri e morbosi. Ma quali demoni abitano la mente di Angelique? Che cosa può averla spinta a massacrare tutta la sua famiglia? Per Dylan Dog e l’ispettore Bloch, la conclusione delle indagini sarà ancora più amara di quanto si sarebbero aspettati…

Dylan Dog n. 190: Il segreto di Mordecai

Davvero memorabile l’ultima esibizione del gitano Mordecai Hildebrand Chase, illusionista e ipnotista famoso nella Londra vittoriana. Arrestato con l’accusa di aver ucciso in scena la sua assistente, venne scortato dall’ispettore Herbert, antenato del nostro Bloch, al palcoscenico definitivo, quello su cui si sarebbe svolta la sua impiccagione. Ciò che nessuno si sarebbe aspettato, però, è che Mordecai resuscitasse subito dopo che il cappio gli aveva spezzato il collo, né che qualcuno si premurasse di eliminare, al giorno d’oggi, chiunque investighi sul segreto di Mordecai. Come la bella Sondra e un certo Dylan Dog, per esempio…

Dylan Dog n. 19: Memorie dall’invisibile

Cade la pioggia sulla notte di Londra. Una pioggia eterna e scura, che si mescola al sangue e alla solitudine. L’Uomo Invisibile scrive nel suo diario, mentre la lama di un assassino continua a colpire. Le prostitute della grande città sono sotto la mano della morte e una di loro, Bree Daniels, si rivolge all’Indagatore dell’Incubo. Per Dylan è l’inizio di un grande amore e di un’indagine complessa, lungo il confine tra uomini e mostri, visibili e invisibili… mentre la pioggia continua a cadere.

Dylan Dog n. 189: Il prezzo della morte

Sei donne scomparse. Sei vite recise da un assassino che sembra conoscere le più riposte sofferenze delle sue vittime, guadagnandosene la fiducia. Sei morti ma nessun cadavere. Se non fosse per i mignoli di mano destra inviati come un macabro messaggio a Scotland Yard, si potrebbe persino credere che nulla sia avvenuto. Il caso è un tipico affare di cronaca nera e Dylan Dog dovrebbe entrarci poco… Ma non è forse nella vita di tutti i giorni che attecchiscono gli incubi più spaventosi?

Dylan Dog n. 188: Il labirinto di Bangor

Che ne direste di una partita a un bel gioco di ruolo, per esempio “Il labirinto di Bangor”? Prima di rispondere pensateci bene, perché nel mondo di Dylan Dog anche il più innocente dei giochi può spalancare le porte dell’Inferno. Ne sanno qualcosa i cinque giocatori che, nel passato, hanno visitato spesso i magici sotterranei di Bangor e che oggi, troppo cresciuti per sciocchezze del genere, cadono uno a uno sotto i colpi del Principe Skull…