32401–32416 di 68366 risultati

La donna sulla luna

Berlino 1929. Mentre la Repubblica di Weimar vive i suoi ultimi giorni e sulla Germania si addensano le nubi dell’uragano nazista, il cinema tedesco conosce la sua stagione più creativa e felice. Il grande Fritz Lang sta lavorando alle riprese di quello che diventerà un capolavoro – perduto – della fantascienza, “La donna sulla Luna”. Ad aiutarlo, un giovane esperto di razzi di nome Wernher von Braun, destinato a fare molta strada. La pellicola attira l’attenzione di Joseph Goebbels e dell’establishment del partito nazionalsocialista, che da tempo accarezza l’idea del primato ariano nella conquista dello spazio. E la tensione cresce ulteriormente quando, proprio nello studio in cui è stato ricostruito il suolo lunare, viene ritrovato il cadavere di una consulente. La produzione fa di tutto per dimostrare che si è trattato di un banale incidente, ma Egon Meinecke, il responsabile della sicurezza interna, non crede alla versione ufficiale dei fatti. Anche perché quella morte è stata profetizzata da Erik Jan Hanussen, il mago di Hitler. Destreggiandosi tra le ombre della follia esoterica del nazismo, Egon inizia una sua scomoda indagine, alla ricerca di un impossibile assassino che nessuno ha visto entrare né uscire dal set…

La donna ombra

Anna Marie St. Clair salirà sulla sedia elettrica per l’omicidio di Big Joe Childers, gangster di Chicago,suo amante. Omicidio di cui Anna Marie si è sempre dichiarata innocente. Tutto inutile: l’ultimo circuito sta per essere chiuso. Solo che, a poche ore dall’esecuzione, il vero assassino confessa il delitto. Anna Marie è libera, ma sceglie di fingersi comunque morta per diventare una “donna ombra”. Così ora la “donna ombra” può tornare nel mondo, determinata a vendicarsi di chi l’ha incastrata. E per farlo ingaggia il migliore investigatore sulla piazza: l’avvocato John J. Malone. Sulla cui strada, i cadaveri diventano molti, molti di più.

Una donna misteriosa

Chi è davvero Anneliese Zander de Saint Phalle? Conosciuta nel mondo intero come una delle più celebrate stiliste di moda, a capo di un immenso impero economico, è una donna raffinata e con una carriera di tutto rispetto. Universalmente ammirata, è però molto schiva e riservata, anche se la sua innata eleganza e bellezza l’hanno ormai resa un’icona indiscussa.
In realtà nessuno sa chi lei sia veramente e cosa si nasconda dietro la sua impenetrabilità. Perfezionista assoluta nel lavoro, Anneliese è un mistero anche per i più fedeli collaboratori. Ma cosa nasconde il suo passato? Fermamente decisa a lasciarsi per sempre alle spalle gli anni bui dell’infanzia e della giovinezza che l’hanno segnata profondamente, Anneliese fa di tutto per seppellire il ricordo delle sue origini, delle quali non ha mai fatto parola neppure con la figlia Callan. Ma proprio quando ha ormai deciso di ritirarsi dalle scene, quel passato tanto temuto irrompe inaspettatamente nella sua vita sconvolgendo ogni certezza.
Una donna misteriosa è una storia appassionante che attraversa gli anni e i continenti dal Sudafrica a Berlino, da Parigi a Londra, con una protagonista enigmatica e di grande fascino decisa a superare ogni difficoltà senza mai rinunciare alla propria identità profonda. Con questo nuovo rom
anzo Lesley Lokko conferma la sua sensibilità a trattare temi come l’amore e l’incontro tra culture diverse parlando direttamente al cuore di chi legge.

(source: Bol.com)

La donna malvista

È una mattina di fine estate quando un contadino di Hochheim rinviene nella sua vigna il cadavere di un uomo con il volto orribilmente sfigurato da un colpo di fucile. Nemmeno il tempo di accorrere sul posto che il commissario capo Oliver von Bodenstein apprende dalla sua collega Pia Kirchhoff l’identità del morto. Il cadavere appartiene a Joachim Hardenbach, pubblico ministero della procura di Francoforte. La scena del delitto lascia pochi dubbi: il procuratore ha tutta l’aria di essersi tolto la vita. Bodenstein e Pia sono ancora intenti ad assolvere l’increscioso compito di informare la vedova dell’accaduto, quando vengono raggiunti da un’altra ferale comunicazione: sotto la torre panoramica di Atzelberg, una coppia di ragazzi ha trovato il cadavere di una giovane donna. La scena del delitto suggerisce ancora una volta un suicidio: Isabel Kerstner, la donna morta, è riversa supina, il braccio sinistro sotto il corpo, le gambe piegate, una lussuosa scarpa di dieci centimetri di tacco a spillo a un piede. Le ferite multiple sul corpo sembrano causate dall’impatto sul terreno di chi si è buttato dalla torre. L’autopsia, l’identità e la storia personale della vittima svelano però tutt’altro. Moglie di diciannove anni più giovane dello stimato dottor Michael Kerstner, veterinario specializzato nella cura dei cavalli, donna malvista per la sua avvenenza, Isabel Kestner non solo è stata avvelenata da una iniezione letale, ma conosceva molto bene il defunto procuratore.
**

Una donna indimenticabile

Lei è una splendida ereditiera piena di certezze. Lui è l’unico uomo in grado di farla vacillare…
Il crimine dilaga nei salotti dell’alta società di Manhattan. Un killer senza scrupoli ha preso di mira le donne più in vista, gettando ombre oscure fra gli agi e il lusso. Ora però, nessuno è al sicuro, prima fra tutte l’affascinante e temuta Grace Hall.
Quando il cerchio del terrore si stringe intorno a lei, la donna decide di assumere una guardia del corpo.
Nulla le fa sospettare che dietro allo sguardo penetrante e affilato di quell’uomo, si nasconde un pericolo insidioso quanto irresistibile. E nonostante provino da subito a stabilire regole chiare e irremovibili, tutte le loro mosse li porteranno ad avvicinarsi ogni ora di più.
Mentre la tensione sale alle stelle, e l’orrore diviene sempre più tangibile, i due dovranno arrendersi all’unica certezza che valga la pena di essere difesa… Quella che va oltre il passato e il presente, spingendoli senza esitazioni verso un orizzonte comune.

La donna in nero

Il giovane avvocato londinese Arthur Kipps viene incaricato dal principale di recarsi in uno sperduto villaggio per presenziare ai funerali di un’anziana cliente e occuparsi della gestione dell’eredità. La signora Drablow, vedova da poco dopo le nozze, viveva da reclusa in una lugubre dimora circondata da nebbiose paludi. Per Arthur, in procinto di sposarsi, è l’occasione di dimostrare finalmente le sue capacità. Così, quando al suo arrivo s’imbatte in una strana reticenza riguardo alla casa e alla sua eccentrica abitante, non se ne cura più di tanto. Né lo turba la presenza, al funerale, di una donna misteriosa e di antica bellezza di cui nessun altro sembra accorgersi. Ansioso di svolgere il suo incarico con efficienza e rapidità, Kipps decide, contro il parere di tutti, di fermarsi a dormire nella casa disabitata. Saranno notti da incubo, perché il terrore è una nebbia avvolgente come un sudario, il gemito del vento, il gracchiare di orridi uccelli, il pianto di un bambino, uno scalpitio lontano, un fruscio di vesti… Una donna in nero.
**

Donna in guerra

Vannina, una giovane maestra, durante una vacanza nel napoletano si scontra con una realtà, estranea al suo mondo di gesti abitudinari e passivi, che la costringe a una lenta e sofferta presa di coscienza che la porterà, alla fine, alla decisione di abbandonare il marito e andare a vivere da sola. Il racconto è l’occasione, per Dacia Maraini, di trattare brucianti temi d’attualità, come l’immobilismo della scuola, la violenza delle istituzioni, la corruzione della cultura, visti attraverso gli occhi di una donna.

La donna in bianco. Libro primo

Libro primo: la serie completa de La donna in bianco è composta da sei libri in formato ebook.
Walter Hartright, giovane maestro di disegno, è la voce narrante di questa prima parte del racconto.
È una notte d’estate del 1849 e il giovane cammina solitario per le strade di Londra. È la sua ultima notte in città: è in partenza per il Cumberland dove è atteso come insegnante dalle due sorelle Laura e Marian. All’improvviso, una giovane donna completamente vestita di bianco, sconvolta e impaurita, sbuca fuori dal cancello di una villa. Il suo nome è Anne e sta fuggendo da qualcosa. Quale terribile segreto nasconde?
**
### Sinossi
Libro primo: la serie completa de La donna in bianco è composta da sei libri in formato ebook.
Walter Hartright, giovane maestro di disegno, è la voce narrante di questa prima parte del racconto.
È una notte d’estate del 1849 e il giovane cammina solitario per le strade di Londra. È la sua ultima notte in città: è in partenza per il Cumberland dove è atteso come insegnante dalle due sorelle Laura e Marian. All’improvviso, una giovane donna completamente vestita di bianco, sconvolta e impaurita, sbuca fuori dal cancello di una villa. Il suo nome è Anne e sta fuggendo da qualcosa. Quale terribile segreto nasconde?

La donna giusta

Un pomeriggio, in una elegante pasticceria di Budapest, davanti a un gelato al pistacchio, una donna racconta a un’altra donna come un giorno, avendo trovato nel portafogli di suo marito un pezzetto di nastro viola, abbia capito che nella vita di lui c’era stata, e forse c’era ancora, una passione segreta e bruciante, e come da quel momento abbia cercato, invano, di riconquistarlo. Una notte, in un caffè della stessa città, bevendo vino e fumando una sigaretta dopo l’altra, l’uomo che è stato suo marito racconta a un altro uomo come abbia aspettato per anni una donna che era diventata per lui una ragione di vita e insieme «un veleno mortale», e come, dopo aver lasciato per lei la prima moglie, l’abbia sposata – e poi inesorabilmente perduta. All’alba, in un alberghetto di Roma, sfogliando un album di fotografie, questa stessa donna racconta al suo amante (un batterista ungherese) come lei, la serva venuta dalla campagna, sia riuscita a sposare un uomo ricco, e come nella passione possa esserci ferocia, risentimento, vendetta. Molti anni dopo, nel bar di New York dove lavora, sarà proprio il batterista a raccontare a un esule del suo stesso paese l’epilogo di tutta la storia – e in qualche modo a tirarne le fila. Al pari delle “Braci” e di “Divorzio a Buda”, questo romanzo appartiene al periodo più felice e incandescente dell’opera di Márai, quegli anni Quaranta in cui lo scrittore sembra aver voluto fissare in perfetti cristalli alcuni intrecci di passioni e menzogne, di tradimenti e crudeltà, di rivolte e dedizioni che hanno una stupefacente capacità di parlare a ogni lettore.Nel 1941 Márai pubblicò “Az igazi” [“La donna giusta”], un romanzo composto di due lunghi monologhi; per l’edizione tedesca del 1949 (“Wandlungen der Ehe”) ne aggiunse un terzo, scritto durante il suo esilio italiano; nel 1980 quest’ultimo fu da lui rielaborato e dato alle stampe, insieme all’epilogo, con il titolo “Judit… és az utóhang” [“Judit… e un epilogo”]. La presente edizione raduna per la prima volta le quattro parti del romanzo

La donna eterna

Nel cuore dell’Africa, lontano da ogni centro abitato e da ogni via di comunicazione, vive un popolo che obbedisce ad Ayesha, la Donna Eterna, la Regina che decide della vita e della morte di chiunque si trovi nel confini del suo regno. La donna ha un solo scopo cui tende con tutte le sue forze e che spera di vedere realizzato il più presto possibile: ricongiungersi con il suo amato, Callicrate, dal quale è ormai separata da millenni. L’arrivo di due esploratori bianchi nel suo territorio alimenta le sue speranze: in uno di loro ella ravvisa infatti l’uomo di cui è profondamente innamorata e decide di immergerlo nel fuoco che dona l’immortalità… Questo libro è un classico irrinunciabile del Fantasy. H. Rider Haggardnato nel 1836 in Gran Bretagna, trascorse giovanissimo sei anni nell’Africa del Sud. Questo periodo nel continente africano gli fornì non pochi elementi per i suoi successivi scritti di fantascienza. Fu sempre profondamente attratto dalle vestigia delle antiche civiltà, dalle rovine e dai reperti, nonché dai costumi primitivi. Un personaggio caratteristico di molti suoi libri è il cacciatore bianco Allan Quatermain, immortalato in seguito sul grande schermo dai molti film tratti dal romanzo Le miniere del Re Salomone. Haggard esercitò una notevole Influenza su E. R. Burroughs e in generale sul filone dei ‘Mondi Perduti’. P.J. Farmer ha usato i suoi personaggi e i suoi contesti nel Ciclo di Opar.
(source: Bol.com)

LA DONNA E IL MARE

Inghilterra 1800
Rosaleen è una leggenda vivente: dalle selvagge coste della Cornovaglia alle dolci spiagge Bostoniane tutti parlano della giovane ribelle che ha osato assumere il comando di una flotta mercantile. Contro i pregiudizi e contro un rivale spietato che vuole strapparle il controllo delle rotte atlantiche, Rosaleen usa tutte le armi in suo possesso, dalla bellezza all’intelligenza, dalla forza di volontà all’astuzia. Ma quando è nella sua bella casa, ridiventa solo donna e piange per un amore che alterna momenti di splendida esaltazione a paure e sospetti.

La donna di scorta

S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
(source: Bol.com)

La donna di scorta (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 802)

S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
**
### Sinossi
S’incrociano in una mattina di pioggia, su un marciapiede scivoloso. Dorina che fa tesi a pagamento e Livio che fa l’antiquario. Subito s’innamorano. Dorina, una giovane single, e Livio, un uomo sposato… Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare un’ordinaria relazione fra amanti clandestini s’invertono fin dall’inizio. Livio, radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere. Perché Dorina non vuol prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente più di quello che Livio è disposto a darle. Accetta la sua condizione di marito e di padre con una naturalezza che sconvolge l’assetto ordinato della vita di lui. Tanto da fargli montare dentro l’ossessione di sapere se il silenzio di Dorina, la sua mancanza di domande, la sua tranquillità ogni volta che lo vede tornare in famiglia, la luce tiepida e rassegnata che raddolcisce lo sguardo siano cicatrici o espressioni naturali della sua persona.
### Descrizione
Un uomo sposato e una giovane single s’incrociano su un marciapiede in una mattina di pioggia. Subito s’innamorano. Ma i ruoli di quella che potrebbe sembrare una normale relazione fra amanti, s’invertono fin dall’inizio. Livio, antiquario radicato in una solida vita matrimoniale, si trova invischiato in un rapporto privo di gerarchie che la sua normalità non può reggere: Dorina non vuole prendere il posto di sua moglie. Non chiede niente di più di quello che Livio è disposto a darle, sconvolgendo in questo modo l’assetto ordinato della vita di lui. Il romanzo mette a nudo un sentimento vero e autosufficiente che non ricatta, non pretende, non ha bisogno di sacrifici, riconoscimenti, ma nel puro desiderio dell’altro trova la sua ragion d’essere.

La Donna di MacFarland (Donne di Scozia Vol. 1)

DONNE DI SCOZIA… Ecco a voi le donne del mondo di Mary, regina degli scozzesi. Come il cardo di Scozia, queste fanciulle sono affascinanti ma tenaci, belle ma pungenti, e solo i più forti e saggi tra gli eroi sono in grado di eludere le loro spine e scoprire i delicati fiori che si celano in loro.
Volume 1: La donna di MacFarland
Una donna in fuga… e un uomo in caccia. Lui ha quaranta giorni per guadagnare la sua fiducia. Lei ha quaranta giorni per conquistare il suo cuore. Entrambi hanno quaranta giorni per battere in astuzia i loro nemici.
Quando Florie Gilder, un tempo rispettata orefice della regina Mary, chiede asilo in una chiesa abbandonata per un crimine che non ha commesso, il cacciatore Rane MacFarland, eroe dei poveri del circondario, giura di proteggerla. Ma quando il suo signore gli ordina di impedire la fuga della ricercata, Rane si ritrova combattuto tra dovere e desiderio, avendo iniziato a innamorarsi della sua vivace prigioniera. E quando potenti nemici cospirano per rivolgere Rane e Florie l’uno contro l’altra, per sopravvivere i due dovranno fare appello al coraggio, all’astuzia e, soprattutto, all’amore.
**
### Sinossi
DONNE DI SCOZIA… Ecco a voi le donne del mondo di Mary, regina degli scozzesi. Come il cardo di Scozia, queste fanciulle sono affascinanti ma tenaci, belle ma pungenti, e solo i più forti e saggi tra gli eroi sono in grado di eludere le loro spine e scoprire i delicati fiori che si celano in loro.
Volume 1: La donna di MacFarland
Una donna in fuga… e un uomo in caccia. Lui ha quaranta giorni per guadagnare la sua fiducia. Lei ha quaranta giorni per conquistare il suo cuore. Entrambi hanno quaranta giorni per battere in astuzia i loro nemici.
Quando Florie Gilder, un tempo rispettata orefice della regina Mary, chiede asilo in una chiesa abbandonata per un crimine che non ha commesso, il cacciatore Rane MacFarland, eroe dei poveri del circondario, giura di proteggerla. Ma quando il suo signore gli ordina di impedire la fuga della ricercata, Rane si ritrova combattuto tra dovere e desiderio, avendo iniziato a innamorarsi della sua vivace prigioniera. E quando potenti nemici cospirano per rivolgere Rane e Florie l’uno contro l’altra, per sopravvivere i due dovranno fare appello al coraggio, all’astuzia e, soprattutto, all’amore.

La donna di Avalon. Le cronache di Camelot

Merlino e Uther un tempo erano stati compagni inseparabili. Una volta cresciuti, c’è solo una persona che Merlino abbia amato di più: sua moglie Cassandra. Aveva giurato di proteggerla da ogni pericolo, lei e il figlio che portava in grembo, ma il giorno in cui una mano feroce le si era scagliata contro non ne era stato capace. Quel drammatico episodio segna profondamente il suo animo, inaridendolo e instillandovi un odio implacabile. È Uther il primo a pagarne le conseguenze. Per gli amici di un tempo, le strade si separano. Merlino diventerà uno stregone sempre più potente, mentre Uther,salito al trono della Cambria, dovrà affrontare altre difficili prove, in un gioco complesso di tradimenti e alleanze; fino alla nascita di suo figlio, cui sarà dato il nome di Artù. Ed è da qui che inizia la leggenda.