32401–32416 di 74503 risultati

Un gioco da ragazzi e altre storie

###
Nella biografia di Roald Dahl che ha accompagnato i suoi indimenticabili romanzi negl’Istrici si dice: «Roald Dahl era altissimo, quasi un gigante: i suoi genitori venivano dalla Norvegia, la patria dei giganti e degli gnomi». E in effetti Dahl era gigantesco in tutto: nella statura; nell’audacia che lo spinse ad arruolarsi nella RAF e a sopravvivere a un mortale incidente di volo durante la seconda guerra mondiale; nella sfacciataggine che gli permise di diventare una spia; nella fortuna che lo sorresse nella sua carriera di scrittore; nel suo incredibile talento di narratore. Generazioni di bambini in tutto il mondo sono cresciuti insieme ai suoi protagonisti, generazioni di adulti hanno assaporato le sue storie asciutte dal ritmo serrato e dal finale sorprendente. Niente male per uno che a quindici anni si era sentito giudicare così da un insegnante: «Un incorreggibile pasticcione. Lessico povero, frasi mal costruite. Mi ricorda un cammello». Questo libro completa il ritratto di Dahl autore di racconti. Contiene i suoi temi preferiti, ovvero il fantastico, l’imprevedibile, il fato e un bel po’ di umana malvagità, quasi sempre punita dal destino e dalla penna dell’autore, amabilissima e cattiva.

Galateo, Overo De’ Costumi

###
Galateo, overo De’ costumi by Giovanni Della Casa
Il noto trattato del Cinquecento di Monsignor Giovanni della Casa sulla “buona creanza” e sul corretto comportamento. Ha influenzato i costumi di gran parte della società occidentale degli ultimi secoli. Il termine “galateo” deriva da Galeazzo (Galatheus) Florimonte, il vescovo di Sessa che ha suggerito a Monsignor Giovanni della Casa di scrivere il trattato.
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

Il futuro di un mestiere. Libri reali e libri virtuali

Epstein ricorda i tempi eroici dell’editoria americana, quando senza formalità i “mostri sacri” del Novecento sedevano a parlare con i giovani redattori e quando ci si avventurava nelle prime ricerche di mercato. Ricorda il passaggio da questa editoria all’industria editoriale con le sue differenti organizzazioni e leggi. Ricorda le grandi imprese culturali e i grandi affari commerciali. Ragiona sul passato del libro e sul presente e, soprattutto sul suo futuro. Che è anche il futuro di un mercato dalle leggi implacabili, volte a premiare la grande distribuzione e l’avvicendamento garantito dai best-seller. Le conclusioni alle quali arriva sono però diverse da quelle che forse molti lettori si aspetterebbero da lui.
**

Funerale a seguire

“Come Stephen King, sa come spaventare.”–Bentley Little
FUNERALE A SEGUIRE
Quando Jacob Ridgehorn muore, è compito di Roby Snow assicurarsi che la sua anima riceva la ricompensa eterna. L’unico modo in cui può farlo è convincendo la famiglia Ridgehorn a mangiare una torta particolare. Nascosto nelle ombre c’è Johnny Divine, un misterioso figuro che controlla il punto di incontro fra vita e morte. Quando Roby dovrà operare il suo miracolo, o qualsiasi cosa sia, verranno alla luce le tradizioni funebri degli Appalachi.
* * *
Scott Nicholson è l’autore, famoso a livello internazionale, di più di 30 libri, fra i quali La Chiesa Rossa, Inquieto, Presenze, Ultimo ballo col morto, e Cronaca nera. Il suo sito web è www.hauntedcomputer.com
Il traduttore:
Flavio Pellegrini è traduttore freelance amante dei generi fantasy, horror e mistery.
**
### Sinossi
“Come Stephen King, sa come spaventare.”–Bentley Little
FUNERALE A SEGUIRE
Quando Jacob Ridgehorn muore, è compito di Roby Snow assicurarsi che la sua anima riceva la ricompensa eterna. L’unico modo in cui può farlo è convincendo la famiglia Ridgehorn a mangiare una torta particolare. Nascosto nelle ombre c’è Johnny Divine, un misterioso figuro che controlla il punto di incontro fra vita e morte. Quando Roby dovrà operare il suo miracolo, o qualsiasi cosa sia, verranno alla luce le tradizioni funebri degli Appalachi.
* * *
Scott Nicholson è l’autore, famoso a livello internazionale, di più di 30 libri, fra i quali La Chiesa Rossa, Inquieto, Presenze, Ultimo ballo col morto, e Cronaca nera. Il suo sito web è www.hauntedcomputer.com
Il traduttore:
Flavio Pellegrini è traduttore freelance amante dei generi fantasy, horror e mistery.

Fratelli d’Italia. Pagine politiche

Goffredo Mameli (Genova 1827-Roma 1849), poeta, patriota e scrittore, è stato tra le figure più importanti del Risorgimento italiano. Scrisse a vent’anni le parole del Canto degli Italiani, poi adottato come inno nazionale nel 1946, e morì due anni dopo per una ferita riportata durante la difesa della Repubblica Romana. Per amor di patria e dell’autonomia nazionale, partecipò attivamente alla lotta per l’indipendenza: sventola il tricolore nonostante il divieto, organizza una spedizione che affianca Nino Bixio nel 1848 per l’insurrezione di Milano, diviene il fiduciario di Mazzini, viene arruolato nell’esercito di Garibaldi, poi è a Roma per la proclamazione della Repubblica Romana e organizza la Costituente, va a Genova con Bixio contro il generale Lamarmora e di nuovo in difesa di Roma dove morì. Mazziniano e sostenitore della libertà di stampa, scrive articoli, manifesti e proclami per incitare i governi e la popolazione alla guerra di liberazione e per difendere i nuovi principi democratici e popolari. In questa antologia sono raccolti alcuni dei suoi testi politici più significativi, del biennio 1848-49, dai quali emerge tutta la passione del militante rivoluzionario e insieme la profondità del suo sentimento civile. Celebrato quale eroe e retore del patriottismo, Mameli offre un’occasione per ripensare oggi il mito del Risorgimento, oltre che per indagare la condizione esistenziale di chi fa sacrificio di sé per la patria in giovanissima età.
**

La formula della bellezza

Benoît Mandelbrot è stato uno dei più grandi matematici del Novecento: il suo approccio visionario e assolutamente originale alla geometria ha aperto la strada a un intero nuovo filone di ricerca noto come teoria dei frattali. Incurante delle iniziali diffidenze della comunità scientifica, ha dato forma a qualcosa in bilico tra il bidimensionale e il tridimensionale, colpendo l’immaginazione anche dei non matematici. Sempre fedele alla sua natura di spirito libero e anticonformista, ha inseguito per tutta la vita il “sogno kepleriano” di unire conoscenze in campi diversi per arrivare a una svolta epocale nelle scienze, realizzando quello che per secoli è stato un sogno vano: misurare l’irregolarità della natura. Questo suo ultimo libro è la riflessione finale, sincera e definitiva su un percorso intellettuale per molte ragioni straordinario, ed è però soprattutto il messaggio di indipendenza e di libertà intellettuale di un “ribelle” che ha proceduto caparbiamente in una direzione diversa da quella degli altri per tutta la vita.
(source: Bol.com)

Le fontane del Paradiso

“Un gigante della fantacienza” è definito Arthur C. Clarke, il “profeta dell’Odissea 2001”, nell’autorevole e severo WHO IS WHO IN SF di Brian Ash. E non a caso il suo primo romanzo, l’immediatamente celebre “Le sabbie di Marte”, è anche l’ormai prezioso, favoloso, introvabile n. 1 che il 10 ottobre 1952 inaugurò I ROMANZI DI URANIA. Da allora ogni suo romanzo ha segnato una nuova data, una nuova apertura nella storia della fantascienza, e URANIA non è mai mancata all’appuntamento: “Preludio allo spazio” n. 19, “Isole cosmiche” n. 54, “Ombre sulla Luna” n. 145, “La città e le stelle” n. 158, “I guardiani del mare” n. 278, “Polvere di Luna” n. 281, “Le porte dell’Oceano” n. 376, “Le guide del tramonto” n. 467, “Incontro con Rama” n. 634, “Terra imperiale” n. 688… Oggi siamo a un’altra grandiosa svolta nella narrativa di Clarke, e una nota che lo stesso autore ha premesso al romanzo ci prepara a una straordinaria lettura. URANIA, da parte sua, si limita a registrare: “Le Fontane del Paradiso” n. 796…

Fondazione: la paura

“Fondazione – La paura” costituisce il primo volume di una nuova trilogia dedicata alla più famosa epopea della fantascienza. Il protagonista è Hari Seldon, il creatore della psicostoria. Designato Primo Ministro dall’imperatore Cleon, Seldon deve misurarsi con un’opposizione subdola e feroce che non esita ad attentare alla sua vita. Lo sviluppo della psicostoria e le sorti dell’Impero Galattico sono più che mai in pericolo. Lo schivo matematico dovrà affrontare congiure di corte, viaggi attraverso “cunicoli” iperspaziali instabili, il rischio addirittura di rimanere intrappolato con la mente nel corpo di un animale antico. E come se non bastasse, nella rete informatica del pianeta Trantor si annidano strane presenze non esattamente amiche…

Follia

Sinossi

Una grande storia di amore e morte e della perversione dell’occhio clinico che la osserva. Dall’interno di un tetro manicomio criminale vittoriano uno psichiatra comincia a esporre il caso clinico più perturbante della sua carriera: la passione tra Stella Raphael, moglie di un altro psichiatra, e Edgar Stark, artista detenuto per uxoricidio. Alla fine del libro ci si troverà a decidere se la “follia” che percorre il libro è solo nell’amour fou vissuto dai protagonisti o anche nell’occhio clinico che ce lo racconta.

Il Fiume Nero

###
Il fiume nero by Paul Cooper
Tredicesimo secolo, antica isola di Sri Lanka. La chiamano «lacrima d’India» per la sua vicinanza al continente indiano, ma il popolo dell’isola non sa che sta per piangere lacrime brucianti: l’invasione dell’esercito del re straniero Magha il Kalinga è fulminea e spietata e l’usurpatore, sanguinario e umorale, risparmia ben poche persone. Tra queste, Asanka, il poeta di corte, che ha salva la vita a una condizione: deve tradurre nella lingua locale lo *Shishupala Vadha*, il più grande poema epico sanscrito. Un testo amatissimo da Magha, che vuole farne lo strumento per assoggettare anche culturalmente il popolo. Il mondo di Asanka crolla d’un colpo: anche l’amore clandestino con una bellissima serva di palazzo, Sarasi, a cui lui insegnava i segreti della scrittura, ora è in pericolo. Ma accade qualcosa di sorprendente. In un gesto istintivo e non calcolato, Asanka azzarda modifiche significative all’opera e in ogni capitolo che traduce, subito distribuito al popolo, inserisce critiche sempre più feroci all’usurpatore. A poco a poco, l’orgoglio e il desiderio di ribellione del popolo si risvegliano, e i versi divengono un vento crescente che alimenta i focolai di insurrezione. È un gioco sottile e pericoloso, che rischia di mettere a repentaglio tutto ciò a cui Asanka tiene, ma è l’unico gioco che valga la pena giocare, perché Asanka adesso sa che il potere della spada è nullo a confronto con quello della parola. Romanzo d’esordio dal respiro epico e dal sapore esotico, *Il fiume nero* scorre intimo come una confessione e incalzante come un thriller storico. Un inno alla perseveranza dei sentimenti e al potere magico della parola, capace di resistere agli assalti della spada e del tempo.

I figli della palude

Durante una gita la piccola Cassie e un suo compagno vengono sottratti alle sabbie mobili della palede da una strana donna che conferisce loro magici poteri. Anni dopo la ragazza si trasferisce con la famiglia in una cittadina nei pressi del luogo. E subito la sua vita si trasforma in un incubo: sogni sconvolgenti la tormentano, mentre chiunque le sia ostile muore in modo violento. I sospetti ricadono su di lei, che arriva finalmente a conoscere le proprie terrificanti doti e a preparare un’inesorabile vendetta…

Favola di Belfagor arcidiavolo (Liber Liber)

La Favola di Belfagor Arcidiavolo è l’unica novella nota di Niccolò Machiavelli. Fu scritta tra il 1518 e il 1527 ed è conosciuta anche con il titolo Belfagor arcidiavolo o Il demonio che prese moglie. Ambientata al tempo di Carlo d’Angiò re di Napoli, si presenta come una sagace satira contro i costumi della Firenze di quegli anni e si inserisce nella tradizione antifemministica, popolare e morale dell’epoca.
Fu pubblicata per la prima volta nel 1545, e poi rimaneggiata nella raccolta Rime e prose volgari di Monsignor Giovanni Brevio, che la presentò come propria opera originale; fu Bernardo Giunti, nel 1549, a pubblicarla per la prima volta a Firenze attribuendone la paternità a Machiavelli.
Tuttavia studi filologici recenti dimostrano che la paternità dell’opera non è attribuibile né a Machiavelli né a Brevio, ma ad una fonte comune, probabilmente una mano fiorentina che riadattò un racconto di Jehan Le Févre tratto dalle Lamentations de Matheolus, il quale sia Machiavelli sia Brevio indipendentemente ripresero.
Del resto il personaggio leggendario del diavolo che scende sulla Terra e prende moglie era già presente in antichi racconti popolari.
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.
**
### Sinossi
La Favola di Belfagor Arcidiavolo è l’unica novella nota di Niccolò Machiavelli. Fu scritta tra il 1518 e il 1527 ed è conosciuta anche con il titolo Belfagor arcidiavolo o Il demonio che prese moglie. Ambientata al tempo di Carlo d’Angiò re di Napoli, si presenta come una sagace satira contro i costumi della Firenze di quegli anni e si inserisce nella tradizione antifemministica, popolare e morale dell’epoca.
Fu pubblicata per la prima volta nel 1545, e poi rimaneggiata nella raccolta Rime e prose volgari di Monsignor Giovanni Brevio, che la presentò come propria opera originale; fu Bernardo Giunti, nel 1549, a pubblicarla per la prima volta a Firenze attribuendone la paternità a Machiavelli.
Tuttavia studi filologici recenti dimostrano che la paternità dell’opera non è attribuibile né a Machiavelli né a Brevio, ma ad una fonte comune, probabilmente una mano fiorentina che riadattò un racconto di Jehan Le Févre tratto dalle Lamentations de Matheolus, il quale sia Machiavelli sia Brevio indipendentemente ripresero.
Del resto il personaggio leggendario del diavolo che scende sulla Terra e prende moglie era già presente in antichi racconti popolari.
Nota: gli e-book editi da E-text in collaborazione con Liber Liber sono tutti privi di DRM; si possono quindi leggere su qualsiasi lettore di e-book, si possono copiare su più dispositivi e, volendo, si possono anche modificare.
Questo e-book aiuta il sito di Liber Liber, una mediateca che rende disponibili gratuitamente migliaia di capolavori della letteratura e della musica.

La fabbrica dei corpi

###
Una bambina di 11 anni è stata rapita, mutilata e uccisa e il suo corpo è stato abbandonato in riva ad un lago del North Carolina. La polizia locale brancola nel buio, l’agente assegnato al caso si è suicidato mentre il referto legale mostra che sono stati trascurati alcuni indizi. Nel “modus operandi” c’è la mano di un serial killer su cui l’FBI ha già dovuto indagare e solo Kay Scarpetta sarà in grado di dare una risposta agli inquietanti interrogativi sollevati.
**

L’estate dell’ozono

“Estate dell’ozono”: una frase che significa poco o nulla per gli abitanti della Terra, sia quelli che vivono in superficie sia i coloni delle città sottomarine. Ma poi la cometa Sicara raggiunge il nostro pianeta e lo sfiora, e nonostante tutte le misure di sicurezza, una vasta pioggia di frammenti si abbatte sul nostro mondo. Conseguenza n. 1: gli impulsi elettromagnetici causati dalla catastrofe mettono fuori uso tutti i circuiti elettronici, e quindi i mezzi di comunicazione dell’umanità. Conseguenza n. 2: lo strato di ozono viene ionizzato e virtualmente distrutto, con il risultato che quasi tutta la vita di superficie è minacciata dai raggi ultravioletti del sole. Ora, “Estate dell’ozono” ha un terribile, preciso significato: dalla sua durata dipende l’esito della vita sulla Terra. Un grande romanzo che segna il ritorno *insieme* di due maestri della fantascienza, Frederik Pohl e Jack Williamson.