32321–32336 di 72802 risultati

Nuvole barocche

È sabato mattina e Genova si sta risvegliando da una notte di tempesta gelida. La pioggia ha smesso di cadere e il vento che soffia da est inizia a diradare le nubi lasciando intravedere i colori dell’aurora. Ma non è il cielo ad attirare l’attenzione di un uomo in tenuta da jogging, quanto piuttosto un cumulo di stracci che giace sulla passeggiata a qualche decina di metri da lui. Mezz’ora dopo, il Porto Antico è invaso da poliziotti e agenti della Scientifica. Il ragazzo è riverso a terra, il volto tumefatto, indosso un cappotto rosa shocking con cui, la sera prima, non era passato inosservato alla festa che si teneva lì vicino a sostegno delle unioni civili. Si tratta di Andrea Pittaluga, studente universitario della Genova bene e nipote di un famoso architetto. Quando arriva sul posto in sella alla sua Guzzi, il vicequestore aggiunto Paolo Nigra ha già detto addio alla sua giornata di riposo e messo su la proverbiale faccia da poker che lo rende imperscrutabile anche ai suoi più stretti collaboratori. Quarant’anni, gay dichiarato, nel constatare il feroce accanimento sulla vittima Nigra fatica a non pensare a un’aggressione omofoba. Negli ultimi tempi non sono mancati episodi preoccupanti, da questo punto di vista. I primi sospettati, però, hanno un alibi e la polizia arranca nel tentativo di trovare altre piste. Nigra è a mani vuote, una condizione che non gli dà pace. Lo sa bene Rocco, il suo compagno, che ne sconta il malumore, sentendosi rinfacciare per l’ennesima volta la scelta di tenere nascosta la loro relazione. Il rischio che, questa volta, la giustizia debba rimanere senza un colpevole è reale. A meno di sospendere il giudizio e accettare il fatto che a dominare il destino degli uomini non sia altro che il caos.
**

Un nuovo marito per Lady Chatwick

Gli sposi delle Highlands 2

Scozia, 1742
A Lady Daisy Chatwick è rimasto poco tempo: il testamento del marito le impone di sposarsi entro tre anni dalla sua morte, pena la perdita dell’intero patrimonio, e ormai le mancano davvero pochi mesi. Circondata da numerosi pretendenti che gareggiano per ottenere la sua mano e la sua fortuna, attende il ritorno di Robert, capitano della Marina e suo amore di gioventù, che le ha promesso di raggiungerla per sposarla. Tuttavia, l’uomo tarda ad arrivare e lei decide di allontanarsi da Londra e di rifugiarsi in Scozia. Qui il destino mette più volte sulla sua strada l’attraente Cailean Mackenzie, laird di Arrandale e noto contrabbandiere. Il paragone con l’integerrimo Robert non dovrebbe nemmeno nascere, eppure il cuore di Daisy la pensa diversamente.

UNA DONNA COMBATTUTA FRA LA SERENITÀ CHE PUÒ OFFRIRLE IL PASSATO E LA PASSIONE CHE LE PROMETTE IL FUTURO.

(source: Bol.com)

Un Nuovo Inizio

**La passione non ha mai fine
Dall’autrice del bestseller *Chiudi gli occhi***
Sono trascorsi sei mesi da quando Mads se n’è andato e nella vita di Josephine sono cambiate molte cose. Il suo rapporto con Ben si è di nuovo raffreddato, la sua amica Celine frequenta un biologo e ha molto meno tempo per lei. Sempre più sola, Josephine si rifugia allora tra le pareti della Maison, l’unico luogo in cui sente ancora viva la presenza di Mads e dove si lascia sedurre dal mondo della dominazione, insieme a un giovane musicista. Tuttavia, in seguito all’aggressione subita, inizia a soffrire di attacchi di panico e l’angoscia la spinge ad affidarsi a un terapeuta. Un uomo dal fascino rude, lo sguardo intenso e molti tatuaggi. Dopo un inizio di terapia estremamente conflittuale, Josephine comincia a lasciarsi andare. E in seguito alla scoperta di un oscuro segreto di famiglia, il loro rapporto diventa sempre più profondo…
**Passione e seduzione: una storia indimenticabile di amore e rinascita**
«Monique Scisci merita di essere letta. Saprà conquistarvi, affascinarvi, ammaliarvi.»
«L’autrice ha saputo creare due personaggi allo stesso tempo forti ma con grandi fragilità, determinati e intraprendenti, capaci di farvi vivere la loro storia in maniera appagante e con un filo di adrenalina che davvero non guasta.»
«Mi è piaciuto molto lo stile della scrittrice: armonioso, coerente, lineare.»
**Monique Scisci**
vive alle porte di Milano. Si è laureata in Comunicazione all’Università di Lingue e Comunicazione IULM. Ha scritto diversi romanzi tra cui fantasy, romance e racconti horror. Prima di *Un nuovo inizio*, la Newton Compton ha pubblicato *Chiudi gli occhi*.
**
### Sinossi
**La passione non ha mai fine
Dall’autrice del bestseller *Chiudi gli occhi***
Sono trascorsi sei mesi da quando Mads se n’è andato e nella vita di Josephine sono cambiate molte cose. Il suo rapporto con Ben si è di nuovo raffreddato, la sua amica Celine frequenta un biologo e ha molto meno tempo per lei. Sempre più sola, Josephine si rifugia allora tra le pareti della Maison, l’unico luogo in cui sente ancora viva la presenza di Mads e dove si lascia sedurre dal mondo della dominazione, insieme a un giovane musicista. Tuttavia, in seguito all’aggressione subita, inizia a soffrire di attacchi di panico e l’angoscia la spinge ad affidarsi a un terapeuta. Un uomo dal fascino rude, lo sguardo intenso e molti tatuaggi. Dopo un inizio di terapia estremamente conflittuale, Josephine comincia a lasciarsi andare. E in seguito alla scoperta di un oscuro segreto di famiglia, il loro rapporto diventa sempre più profondo…
**Passione e seduzione: una storia indimenticabile di amore e rinascita**
«Monique Scisci merita di essere letta. Saprà conquistarvi, affascinarvi, ammaliarvi.»
«L’autrice ha saputo creare due personaggi allo stesso tempo forti ma con grandi fragilità, determinati e intraprendenti, capaci di farvi vivere la loro storia in maniera appagante e con un filo di adrenalina che davvero non guasta.»
«Mi è piaciuto molto lo stile della scrittrice: armonioso, coerente, lineare.»
**Monique Scisci**
vive alle porte di Milano. Si è laureata in Comunicazione all’Università di Lingue e Comunicazione IULM. Ha scritto diversi romanzi tra cui fantasy, romance e racconti horror. Prima di *Un nuovo inizio*, la Newton Compton ha pubblicato *Chiudi gli occhi*.

I Nuovi Onnivori

BASTA CON IL TERRORISMO ALIMENTARE!
COME METTERE D’ACCORDO ONNIVORI E VEGANI

Un mondo diviso tra un’umanità carnivora, ottusamente ottimista, senza alcun rispetto per gli animali e per il pianeta, e un’umanità catastrofista, che annovera fondamentalisti del ‘no carne’, attivisti vegani e ambientalisti aggressivi.
Roberta Schira ci mostra una terza via: un’alimentazione etica e tollerante all��insegna dello scambio culturale e della convivialità, che combini allevamento sostenibile e profitto, piacere della tavola e impatto ambientale zero. E che ci consenta di godere, con moderazione, anche dei ‘cibi proibiti’ senza sentirci giudicati o in colpa.

Ti chiedi come mai sei diventato improvvisamente intollerante a un alimento? Credi che lo zucchero sia una sorta di cianuro? Sei convinto che se starai a dieta vivrai più a lungo? Pensi che mangiare carne sia crudele? Forse sei vittima di opinioni e preconcetti che, con la scusa della salute, oggi condizionano le tue scelte a tavola (e sostengono un imponente giro d’affari).
Provocatoria e politically incorrect, Roberta Schira, psicologa del gusto e nota critica gastronomica, svela fobie e falsità che sono all’origine delle sempre più diffuse ansie legate a ideologie alimentari. L’autrice propone un manifesto per i Nuovi Onnivori: più responsabili e consapevoli, ma liberi e gioiosi di alimentarsi recuperando un pizzico di ironia e sano fatalismo. Scopriremo come interpretare una ricerca scientifica; come organizzare una cena per vegani e onnivori (con un mini-ricettario in appendice); come riconoscere un ristorante sostenibile e un allevamento eticamente accettabile. E rifletteremo sulla possibilità che una presunta intolleranza al glutine o al lattosio possa essere legata al rapporto con la madre.
Un viaggio di formazione alimentare che, come un Pranzo di Babette lungo duecento godibili pagine, riporta al centro la funzione terapeutica del cibo.

(source: Bol.com)

Le nuove paure

Da vero illuminista, Marc Augé possiede il talento di rivelarci a noi stessi. Questa volta spingendoci a scrutare nello specchio scuro di ciò che collettivamente temiamo di più. Ma è davvero così terribile quello che riusciamo a distinguere? Certo, abbiamo l’impressione di vivere immersi nella paura, perché inquietudine e angoscia hanno la sinistra capacità di addensarsi e incupire il nostro orizzonte. Insomma, la paura fa sistema, crea contagio, induce visioni apocalittiche, disegna l’habitat dell’incubo, dall’allarme alimentare o pandemico all’emergenza climatica al rischio terroristico: l’insieme rilegato dalla crisi planetaria. Augé però non cade ostaggio di questa cupezza indifferenziata. Preferisce perlustrarla, inventariarne gli aspetti, interrogarsi sul loro senso. Così scomposte da una lente antropologica, le paure attuali si rivelano spesso artificiose, fomentate da media ansiogeni, o si riaffacciano, sublimate, là dove non ci aspetteremmo di trovarle, oppure lasciano affiorare sgomenti antichi. Ma discernere le minacce vere – innanzi tutto la rottura del legame sociale – è la prima mossa per allentare la presa che la paura ha su di noi.
(source: Bol.com)

Novecento; Un Monologo

Il libro racchiude la storia, raccontata dall’amico suonatore di tromba, sotto forma di monologo, di Danny Boodmann T. D. Lemon Novecento, pianista sul transatlantico Virginian. Abbandonato sulla nave da emigranti, viene allevato da uno dei componenti dell’orchestra. I suoi elementi naturali divengono il transatlantico, il mare e la musica. Non è mai sceso a terra e vive ed esiste solo sul Virginian dove presto diventa un pianista di successo. Anche se non ha mai visto che mare e porti, viaggia moltissimo, con la fantasia, carpendo le notizie dai passeggeri che incontra. A 32 anni decide di scendere a terra, ma all’ultimo momento Novecento ci ripensa e corre a rifugiarsi nuovamente nell’antro della nave.

Notti stellate

Marcello è cresciuto nelle baracche lungo la fiumara di Marrani, alla periferia di Reggio Calabria, ed è alla fiumara che da bambino passa i pomeriggi. Tra carcasse di auto, elettrodomestici rotti e confezioni di caramelle scadute, in quella discarica a cielo aperto la sua fantasia trasforma tutto in gioco. È lì che porta il suo cane pieno di zecche, che sfoglia riviste porno, che si nasconde quando la madre lo fa arrabbiare. A casa non c’è nemmeno il bidet e lui dorme nel letto dei genitori: il padre zappa, e la madre, personaggio indimenticabile, per quanto ci provi non riesce ad arginare le sue rivolte; di sette figli, è proprio il piccolino a dare più problemi. Come accade solo nei migliori romanzi, comico e tragico si fondono nelle avventure di questo ragazzino sedotto e spaventato dalle cattive compagnie, troppo povero per sognare un riscatto, ma così capace di meraviglia che non può non cercarlo con tutto sé stesso.
«Dentro la pancia di Rosa c’ero io, che arrivavo insieme al giardino. Il nome fu tanto discusso, dato che i nonni erano stati accontentati tutti. Mamma si era fissata che mi voleva chiamare Maurizio, ma a papà questo nome suonava male. Gli venne in mente allora un amico di mio fratello Antonio, un ragazzetto buono, educato, che si chiamava Marcello. Sperava che se mi metteva il suo nome uscivo come lui. Invece no: focu fu».

Le notti bianche

Al centro delle Notti bianche – racconto pubblicato per la prima volta nel 1848 – c’è un sognatore, un giovane che vive una vita tutta sua, avulsa dalla realtà, fatta di chimere, fantasticherie, impalpabili emozioni. Nelle calde notti senza tramonto di una Pietroburgo estiva e deserta, il timido e notturno protagonista, triste vittima della vita urbana, vagabonda senza meta per la città fra palazzi e canali, e sogna a occhi aperti. Proverà a inseguire l’amore: quello della bella e appassionata Nasten’ka, che però ama, desidera, attende un altro. Così, dopo quattro notti di esaltata eccitazione, l’ultimo mattino porta con sé un amaro risveglio: il disincanto di un addio.

La Notte Dell’inganno: I Diari Delle Tenebre

Da una delle scrittrici più vendute secondo il New York Times e autrice della saga dei Gardella, arriva il quarto capitolo della pluripremiata serie de I diari delle tenebre.”Eccitante, violento, elettrizzante… Concepito e scritto con eccezionale acume.” –Library Journal”La visione del futuro di [Colleen Gleason] è oscura, complessa e veramente originale.” –Nalini SinghIl Cambiamento che ha devastato il mondo, non ha distrutto Theo Waxnicki, anzi, lo ha reso più che umano, eternamente giovane e bello… ma non immortale. E quando, nel corso di una missione contro gli Stranieri, rimane ucciso, si ritrova perso nell’oscurità finché una donna dai poteri straordinari non lo riporta indietro.Nata mentre imperversavano le tempeste e i terremoti apocalittici che lasciarono il mondo in rovina, Selena ha dedicato la sua vita a lenire le sofferenze dei moribondi. Ma Theo è il primo paziente, affidato alle sue cure, che sopravvive.In risposta al tocco gentile di Selena, Theo ricomincia a vivere, a provare emozioni e desideri. Ma, in un mondo pieno di orrori, i segreti che i due custodiscono ne fanno dei bersagli e l’amore stesso rischia di sembrare un inganno.

Notizia di un sequestro

Preoccupato per una legge che avrebbe consentito il suo trasferimento in un carcere statunitense, il boss del narcotraffico Pablo Escobar reagisce con una mossa durissima e spettacolare: il sequestro di dieci persone di primo piano della società colombiana. Gabriel García Márquez ha ricostruito la loro vicenda, dando vita a un romanzo realistico e avvincente.

Il nostro caro Lucio

Lucio Battisti è un pezzo di storia italiana. Un pezzo importante, benché si tratti di cultura popolare. Musica leggera, insomma, canzonette, che però con lui si sono elevate al rango di arte nobile che ha emozionato e commosso intere generazioni. Lucio Battisti ha attraversato i generi, interpretato i suoi tempi, anticipato tendenze e movimenti, dialogato in silenzio con il suo pubblico, preservando sempre la sua integrità artistica. Rilasciando solo poche interviste e regalando una manciata di concerti, Battisti ha progressivamente separato la sua persona dalle sue opere, mettendo al centro esclusivamente i dischi. Nella lunga esperienza con Mogol, nella breve e incompresa fase con Pasquale Panella, Lucio ha esplorato tutte le possibilità della forma-canzone, da Acqua azzurra acqua chiara a Una donna per amico, da La canzone del sole a Don Giovanni. Ha innestato melodie italiane sulla black music americana, ha varcato i grandi spazi rock, blues, folk, prog e disco-music dei 33 giri, è arrivato in solitudine a un pop elettronico e colto, unico nel suo genere. A vent’anni dalla morte, questo libro racconta la vita, le canzoni, gli LP di Lucio Battisti, con un occhio di riguardo alle motivazioni che lo hanno portato a certe scelte, all’importanza delle sue innovazioni, ai misteri e ai segreti di una personalità complessa e imprevedibile, ancora oggi amatissima.

(source: Bol.com)

La Non-Violenza: Una Storia Fuori Dal Mito

«Sappiamo delle lacrime e del sangue di cui hanno grondato i progetti di trasformazione del mondo mediante la guerra o la rivoluzione. A partire dal saggio pubblicato nel 1921 da Walter Benjamin, la filosofia del Novecento si è impegnata nella ‘critica della violenza’ anche quando essa pretende di essere ‘mezzo a fini giusti’. Ma cosa sappiamo dei dilemmi, dei ‘tradimenti’, delle delusioni e delle vere e proprie tragedie in cui si è imbattuto il movimento ispiratosi all’ideale della non-violenza?». Domenico Losurdo ripercorre una storia affascinante: dalle organizzazioni cristiane che nei primi decenni dell’Ottocento si propongono negli Usa di combattere in modo pacifico i flagelli della schiavitù e della guerra fino ai protagonisti dei movimenti che con passione o per calcolo di Realpolitik hanno agitato la bandiera della non-violenza: Thoreau, Tolstoj, Gandhi, Capitini, Dolci, M.L. King, il Dalai Lama e i più recenti ispiratori delle ‘rivoluzioni colorate’.

Non Ti Lascerò Andare

‘Come Il paziente inglese, un grande romanzo di guerra e amore.’ BBC2
* Mentre in Europa imperversa l’inferno, in America il giornalista John Easley assiste impotente alla violenza con cui la Storia si abbatte sulle vite delle persone: ora che suo fratello è caduto in battaglia, nulla ha più senso per lui, neppure il tenero amore di sua moglie Helen. È per questo che, in un folle tentativo di vendicare l’onore del fratello, John decide di partire verso il Nord, lasciando Helen nel momento più delicato della guerra, per documentare quello che, all’insaputa di tutti, sta accadendo laggiù.
Nelle gelide isole Aleutine, atolli dimenticati nel mare tra l’Alaska e la Siberia, si sta infatti consumando un capitolo del conflitto mondiale che il governo americano ha tutto l’interesse a tenere nascosto. L’invasione giapponese dell’arcipelago è l’unica ad aver avuto luogo in territorio statunitense in tutta la guerra e John vuole essere lì, in prima linea, per raccontarla agli americani. Ma quando il suo aereo viene abbattuto, il reporter si ritroverà preda di elementi la cui furia non ha mai conosciuto riposo, in territori estremi e inclementi. Tremila miglia più a sud, intanto, Helen ha preso una decisione: andare in cerca di John e riportarlo a casa, trovando il coraggio di superare ogni barriera, e abbandonare la sicurezza dell’unica vita che conosce. Perché a volte la determinazione di un amore può essere più forte del destino.
Sullo sfondo della Seconda guerra mondiale, una grande storia d’amore, sacrificio e idealismo, che illumina la fragilità della vita e il grande potere del vero amore.

(source: Bol.com)

Non tentarmi

**Sai resistere alle tentazioni?

Temptation Series**

Logan Mitchell adora il sesso. Da sempre consapevole di essere irresistibile, ha sfruttato la cosa a proprio vantaggio. Nel suo letto sono passati indifferentemente uomini e donne, perché il motto di Logan è: se qualcosa ti interessa, perché non provare? E adesso vuole Tate Morrison. Ma dopo essere uscito da quattro disastrosi anni di matrimonio, l’ultima cosa che Tate ha in mente è una relazione sentimentale. Desidera solo ricominciare da capo e concentrarsi sul suo nuovo lavoro in un bar di Chicago. Si è perfettamente accorto, però, di aver attirato le attenzioni insistenti di Logan Mitchell, un cliente del bar che non sembra abituato a ricevere un “no” come risposta. Notte dopo notte il carisma di Logan si scontra con le incertezze di Tate, finché una passione improvvisa travolge entrambi, rischiando di cambiare per sempre il corso delle loro vite…

**Per entrambi è arrivato il momento di provare qualcosa di nuovo

Perché non lasciarsi tentare?**

‘Mi sono innamorata perdutamente dei due protagonisti, l’attrazione tra loro è fortissima e ogni pagina è bollente.’

‘Provare qualcosa di nuovo può essere sorprendente, come questo libro!’

Ella Frank

è un’autrice bestseller di ‘USA Today’, che con la sua serie bollente, Temptation, ha fatto innamorare tantissime lettrici. Non tentarmi è il primo libro della serie.

(source: Bol.com)

Non te ne andare

Ryanne Wade si tiene molto alla larga dagli uomini ormai da tempo. Poi Jude Laurent entra nel suo bar e tutto all’improvviso cambia. Lui ha un passato pesante alle spalle, ha ferite fuori e dentro di sé, e tentare di ridare il sorriso al burbero ex militare diventa per lei una priorità assoluta. Resistergli? Per lei è praticamente impossibile.
Per Jude, Ryanne è un frutto proibito, eppure la bella barista lo tenta come nessun’altra prima, suscita in lui emozioni che considerava morte e proprio per questo è deciso a proteggerla a qualsiasi costo quando la sua vita viene minacciata da un rivale in affari. Mentre la loro attrazione si fa bollente, il gelido veterano dovrà riuscire a liberarsi dai ricordi se non vuole rischiare di perdere l’occasione di cambiare per sempre la sua vita.
**
### Sinossi
Ryanne Wade si tiene molto alla larga dagli uomini ormai da tempo. Poi Jude Laurent entra nel suo bar e tutto all’improvviso cambia. Lui ha un passato pesante alle spalle, ha ferite fuori e dentro di sé, e tentare di ridare il sorriso al burbero ex militare diventa per lei una priorità assoluta. Resistergli? Per lei è praticamente impossibile.
Per Jude, Ryanne è un frutto proibito, eppure la bella barista lo tenta come nessun’altra prima, suscita in lui emozioni che considerava morte e proprio per questo è deciso a proteggerla a qualsiasi costo quando la sua vita viene minacciata da un rivale in affari. Mentre la loro attrazione si fa bollente, il gelido veterano dovrà riuscire a liberarsi dai ricordi se non vuole rischiare di perdere l’occasione di cambiare per sempre la sua vita.

Non sono stato io

Ada, dopo la separazione dallo scienziato pachistano Bashir, lascia Londra e torna con Giacomo, suo figlio, a Serana, il paese dell’Alta Val di Susa in cui è nata. Giacomo ha otto anni, sa molte cose sugli animali e sul mondo, ma nella nuova scuola non ha amici. Tranne uno, Robi, un misterioso bambino – come pure se ne trovano in provincia – dai capelli rossi e dai giochi micidiali. Ada cerca di rifarsi una vita, ma Serana è un paese piccolo, gli abitanti sono pochi e si conoscono tutti. Così, mentre gli adulti sono impegnati a spettegolare di amanti e politica, Giacomo e il suo amico Robi si addentrano sempre più tra i boschi, fino alle rovine del castello appartenuto a un antico negromante: prima di loro, nessuno aveva mai ritrovato la porta dei sotterranei, dove si cela la minaccia che da secoli tiene sospeso il fiato degli abitanti della valle. Daniele Derossi racconta una storia avvincente e tenera, con una scrittura seria e divertente che ha il dono raro della semplicità.
«Se non avete un posto nella vostra libreri per “Non sono stato io”, tra Dürrenmatt e Ammaniti, trovatelo al più presto» Marcello Fois
**
### Sinossi
Ada, dopo la separazione dallo scienziato pachistano Bashir, lascia Londra e torna con Giacomo, suo figlio, a Serana, il paese dell’Alta Val di Susa in cui è nata. Giacomo ha otto anni, sa molte cose sugli animali e sul mondo, ma nella nuova scuola non ha amici. Tranne uno, Robi, un misterioso bambino – come pure se ne trovano in provincia – dai capelli rossi e dai giochi micidiali. Ada cerca di rifarsi una vita, ma Serana è un paese piccolo, gli abitanti sono pochi e si conoscono tutti. Così, mentre gli adulti sono impegnati a spettegolare di amanti e politica, Giacomo e il suo amico Robi si addentrano sempre più tra i boschi, fino alle rovine del castello appartenuto a un antico negromante: prima di loro, nessuno aveva mai ritrovato la porta dei sotterranei, dove si cela la minaccia che da secoli tiene sospeso il fiato degli abitanti della valle. Daniele Derossi racconta una storia avvincente e tenera, con una scrittura seria e divertente che ha il dono raro della semplicità.
«Se non avete un posto nella vostra libreri per “Non sono stato io”, tra Dürrenmatt e Ammaniti, trovatelo al più presto» Marcello Fois