31729–31744 di 72802 risultati

Cuore di madre

Biciclettista. Cosimo Tumminia aggiusta pneumatici di bicicletta a Calcara, paese immaginario di una Sicilia interna riconoscibilissima e remota. Nessuno è suo amico, nessuno lo frequenta, quasi nessuno lo saluta. Nessuno a eccezione della madre, che continua a nutrirlo e a opprimerlo con i suoi cibi. Per questo, perché vive solo e perché tutti lo evitano, alcuni personaggi venuti dal nulla gli impongono la custodia di un bambino rapito. Solo che i giorni passano e quegli uomini venuti dal nulla nel nulla sembrano essere tornati. Nessuno si fa vivo. Si fa vedere, invece, la madre, che, tenuta lontana con mille stratagemmi, finisce con lo scoprire il segreto del figlio. Cuore di madre è un noir secco, grottesco, durissimo, che si legge d’un fiato raggiungendo sorprendenti vertici di virtuosismo stilistico e di stralunata tensione.
(source: Bol.com)

Cuore di lupo

Il caparbio Alessandro di Iesi, braccio destro di Federico II, conquista il feudo di Montalto, espropriando la famiglia che da sempre ne detiene il potere. In poche ore Irene di Montalto si ritrova senza casa né padre, ucciso per mano nemica. La sua unica speranza di difesa è sposare Evandro di Cerrano, un nobile cavaliere che potrebbe tutelare i diritti dei Montalto sul feudo. Tuttavia Alessandro continua a tormentarla: come nuovo feudatario ha diritto di esercitare lo ius primae noctis, di essere il suo primo uomo… Ma non è forse quello che Irene sogna?
**
### Sinossi
Il caparbio Alessandro di Iesi, braccio destro di Federico II, conquista il feudo di Montalto, espropriando la famiglia che da sempre ne detiene il potere. In poche ore Irene di Montalto si ritrova senza casa né padre, ucciso per mano nemica. La sua unica speranza di difesa è sposare Evandro di Cerrano, un nobile cavaliere che potrebbe tutelare i diritti dei Montalto sul feudo. Tuttavia Alessandro continua a tormentarla: come nuovo feudatario ha diritto di esercitare lo ius primae noctis, di essere il suo primo uomo… Ma non è forse quello che Irene sogna?

La cucina siciliana

In 1000 ricette tradizionaliI segreti di una tradizione culinaria ricca di sapori antichiLa pasta con le sarde, la caponata, la cassata: sono solo alcuni esempi di quel patrimonio unico, fatto di numerose sfumature del gusto, che è la gastronomia siciliana, una cucina che seduce per la sua ricchezza di profumi e di sapori. Compiere un viaggio nell’arte culinaria siciliana, attraverso le mille ricette di questo libro, significa innanzitutto scoprire la raffinatezza e il barocchismo della cucina baronale contrapposti alla semplicità e alla genuinità di quella popolare; confrontare la tradizione marinara con quella contadina, le ricette casalinghe con il cibo di strada o quello delle feste. Nelle abitudini dei siciliani, sempre volte a privilegiare le risorse del territorio, esistono ancora oggi ingredienti e metodi di cottura che evocano civiltà antichissime (greci, arabi, romani), usi alimentari e ritualità di popoli che nei secoli hanno dominato l’isola. La gastronomia di questo territorio, che ha vissuto momenti di splendore in epoche diverse, è riuscita a elevare a cultura del cibo le contaminazioni subite, reinterpretando ogni volta il patrimonio gastronomico di importazione. Alba Allottaè sommelier dell’AIS e scrive di enogastronomia su numerose riviste specializzate. Autrice di diversi libri di cucina tradotti in varie lingue, è da anni impegnata nella scoperta e nella valorizzazione dei sapori perduti della cucina mediterranea, soprattutto attraverso il recupero della tradizione orale e della gastronomia popolare. Con la Newton Compton ha pubblicato, tra l’altro, La cucina siciliana, 500 ricette senza grassi, 1001 ricette da cucinare almeno una volta nella vita, 101 ricette da preparare al tuo bambino, 101 ricette da preparare, provare e gustare almeno una volta nella vita e Il cucchiaio di cioccolata.
(source: Bol.com)

La cucina siciliana in 1000 ricette tradizionali

In 1000 ricette tradizionaliI segreti di una tradizione culinaria ricca di sapori antichiLa pasta con le sarde, la caponata, la cassata: sono solo alcuni esempi di quel patrimonio unico, fatto di numerose sfumature del gusto, che è la gastronomia siciliana, una cucina che seduce per la sua ricchezza di profumi e di sapori. Compiere un viaggio nell’arte culinaria siciliana, attraverso le mille ricette di questo libro, significa innanzitutto scoprire la raffinatezza e il barocchismo della cucina baronale contrapposti alla semplicità e alla genuinità di quella popolare; confrontare la tradizione marinara con quella contadina, le ricette casalinghe con il cibo di strada o quello delle feste. Nelle abitudini dei siciliani, sempre volte a privilegiare le risorse del territorio, esistono ancora oggi ingredienti e metodi di cottura che evocano civiltà antichissime (greci, arabi, romani), usi alimentari e ritualità di popoli che nei secoli hanno dominato l’isola. La gastronomia di questo territorio, che ha vissuto momenti di splendore in epoche diverse, è riuscita a elevare a cultura del cibo le contaminazioni subite, reinterpretando ogni volta il patrimonio gastronomico di importazione.

Cronache a memoria

Cronache a memoria In quelle parti sopra il Monferrato che si chiamano Langhe, dove il dilagare della rivoluzione francese era stato sentito prima che nelle altre terre subalpine; passati che furono i tempi di Napoleone, la vita a poco a poco tornò a correre quasi quale un mezzo secolo avanti. Con un po’ d’arte, lo Stato e la Chiesa vi rimisero tutto nell’antico andare; molta disciplina civile, molte pratiche religiose, indussero di nuovo il sentimento dell’esser vivi ognuno a godere il poco a lui possibile e ad espiare la sua parte del peccato originale: molta rassegnazione, molto dubbio dei così detti beneficii lasciati dalla rivoluzione, alcuni dei quali veramente non si potevano disconoscere, ed erano, tra gli altri, le opere pubbliche, le grandi strade aperte da Napoleone.
**

Cronaca nera

In un unico ebook tutte le storie di cronaca nera presenti ne’ “I misteri”, “Cadaveri eccellenti”, “Banditi”, “Gli spostati”, “I mostri”, “Impuniti”, “Assassini improbabili”. I delitti e i casi irrisolti che hanno suscitato più scalpore dal Dopoguerra ai giorni nostri raccontati dalle grandi firme de L’Europeo: Besozzi, Bocca, Coletti, Fallaci, Marelli, Provvisionato, Ongaro e altri ancora. Tutti i migliori articoli pubblicati da L’Europeo sui crimini che hanno scosso l’opinione pubblica di ieri e di oggi: dall’omicidio di Falcone a quello di Pasolini, dal caso Mattei a quelli di Sindona, Calvi, Ambrosoli, dalla strage di Ustica agli omicidi della Uno bianca fino al mostro di Firenze. La ricostruzione dei fatti, il profilo dei protagonisti, e gli sviluppi più aggiornati firmati dai giornalisti de L’Europeo.

Criptozoico

È la storia di un futuro agghiacciante in un mondo inquinato e preda di una terribile crisi economica, e della fuga da questo futuro attraverso la possibilità, offerta da una droga, di retrocedere nel tempo fino alla preistoria. Il protagonista, artista in crisi, scopre d’un tratto che i suoi viaggi nel tempo sono seguiti da ombre inesplicabili… esseri del futuro, quel futuro che viene considerato irraggiungibile, i quali vogliono guidare i suoi passi fino all’origine dell’universo, il favoleggiato Criptozoico regno del caos e matrice del tempo. Attraverso le corti vittoriane, intrighi e delitti e misteri, arriveremo a scoprire la vera natura del tempo… una rivelazione abbagliante che capovolge tutto ciò che noi sappiamo del “passato” e del “futuro”.

Creature note e ignote

Pecore nella fantascienza? Non c’è niente da ridere, se si pensa che in Australia i mansueti animali sono quasi 200 milioni contro 13 milioni di uomini, e che un piccolo fattore “nuovo” potrebbe rendere questa sproporzione estremamente pericolosa. E che c’è di più lento e innocuo delle tartarughe? Eppure i pesanti rettili, raccolti a migliaia in un’isola del Pacifico, sono capaci di creare visioni d’incubo. E la luna non è forse arida e deserta, un noiosissimo punto di soccorso lungo le autostrade cosmiche, dove non succede mai niente? Ma anche qui, per un attimo abbagliante, c’è “qualcosa” nei disegni di una bambina immigrata da Portorico, grassa e un po’ ritardata; e come c’è “qualcosa” (di troppo umano? di divino?) nel primo androide che esce dal laboratorio e che nessuno può più fermare nella via della perfezione.
BEATI I MANSUETI The Inheritors G. M. GLASKIN
NIENTE DALLA LUNA Nothing Happens on the Moon PAUL ERNST
L’ISOLA DELLE TARTARUGHE And the Voice of the Turtle STERLING E. LANIER
NADA Nada THOMAS M. DISCH
IL MISTERO DELLA SUA CARNE The Mystery of His Flesh DEAN R. KOONTZ

Creative Commons: manuale operativo

Un manuale operativo che guida passo a passo autori, editori e utilizzatori nel mondo delle licenze Creative Commons, le più famose e diffuse licenze di libera distribuzione per opere creative. Senza tralasciare fondamentali chiarimenti di natura concettuale e terminologica, l’autore entra nei dettagli tecnici del funzionamento degli strumenti proposti dal progetto Creative Commons, così da renderli comprensibili anche per i totali neofiti. Un’opera fondamentale per tutti coloro che sono interessati al mondo dell’opencontent e del copyleft, giunta già alla sua terza edizione e arricchita ora da un’utile appendice di casi di studio.
**
### Sinossi
Un manuale operativo che guida passo a passo autori, editori e utilizzatori nel mondo delle licenze Creative Commons, le più famose e diffuse licenze di libera distribuzione per opere creative. Senza tralasciare fondamentali chiarimenti di natura concettuale e terminologica, l’autore entra nei dettagli tecnici del funzionamento degli strumenti proposti dal progetto Creative Commons, così da renderli comprensibili anche per i totali neofiti. Un’opera fondamentale per tutti coloro che sono interessati al mondo dell’opencontent e del copyleft, giunta già alla sua terza edizione e arricchita ora da un’utile appendice di casi di studio.

La Cospirazione Dell’inquisitore

All’alba del XIV secolo, in un feudo isolato tra i boschi della marca papale, la vita della giovane vedova Elisa è sull’orlo del baratro. La sua più cara amica Gisella è stata arrestata con l’accusa di stregoneria, e l’infamia rischia di coinvolgere anche lei. Sopravvissuta a un’infanzia luttuosa, vedova dell’antico signore del feudo e madre di una figlia nata già orfana, secondo il buonsenso Elisa dovrebbe lasciare il mondo per entrare in convento. Invece lei resiste, per sua figlia e per sé stessa, con la speranza battagliera in un futuro migliore. E quando nel feudo arriva un potente inquisitore papale, la sua speranza si fa più concreta. Riccardo appartiene a un nobile casato milanese e prima di diventare frate domenicano è stato un uomo d’armi, esperto del mondo in tutti i suoi aspetti. L’attrazione tra i due scoppia inesorabile, ma l’inquisitore ha un compito difficile da portare a termine: da lui dipendono la vita o la morte di Elisa, e niente e nessuno potrà condizionare le sue decisioni. Riuscirà Elisa a scalfire il cuore indurito di Riccardo e a trovare in lui un alleato contro il destino che sembra tramarle contro?
Sullo sfondo di un medioevo burrascoso, una storia d’amore appassionante con due protagonisti indimenticabili.
**
### Sinossi
All’alba del XIV secolo, in un feudo isolato tra i boschi della marca papale, la vita della giovane vedova Elisa è sull’orlo del baratro. La sua più cara amica Gisella è stata arrestata con l’accusa di stregoneria, e l’infamia rischia di coinvolgere anche lei. Sopravvissuta a un’infanzia luttuosa, vedova dell’antico signore del feudo e madre di una figlia nata già orfana, secondo il buonsenso Elisa dovrebbe lasciare il mondo per entrare in convento. Invece lei resiste, per sua figlia e per sé stessa, con la speranza battagliera in un futuro migliore. E quando nel feudo arriva un potente inquisitore papale, la sua speranza si fa più concreta. Riccardo appartiene a un nobile casato milanese e prima di diventare frate domenicano è stato un uomo d’armi, esperto del mondo in tutti i suoi aspetti. L’attrazione tra i due scoppia inesorabile, ma l’inquisitore ha un compito difficile da portare a termine: da lui dipendono la vita o la morte di Elisa, e niente e nessuno potrà condizionare le sue decisioni. Riuscirà Elisa a scalfire il cuore indurito di Riccardo e a trovare in lui un alleato contro il destino che sembra tramarle contro?
Sullo sfondo di un medioevo burrascoso, una storia d’amore appassionante con due protagonisti indimenticabili.

Cosmolinea B-1

I racconti di Fredric Brown sono un cardine della fantascienza moderna: non c’è antologia generale di sf che non ne accolga i più celebri al posto d’onore insieme ai migliori di Bradbury o di Clarke, di Matheson o di Sheckley. Per questo, rendere di nuovo disponibile l’opera che comprende tutti i racconti di Brown era una necessità improrogabile. ”Millemondi” coglie l’occasione di ristampare in questo volume la prima parte della vasta antologia browniana uscita precedentemente nella ”Biblioteca di Urania” e ristampata una sola volta nei ”Massimi della fantascienza”. La raccolta completa consiste di due volumi, il secondo dei quali verrà pubblicato prossimamente.

(source: Bol.com)

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

|

Il Corano

Il Corano: Messaggio d’amore, messaggio di odio by Hamed Abdel-Samad
**«Il Corano contiene due messaggi: l’amore e l’odio. Spetta solo ai musulmani scegliere quale abbracciare.»**
Oggi il mondo islamico sembra attraversato da una doppia tendenza: da un lato, nelle sue manifestazioni più estremistiche, è minacciato dalla patologia dell’islamismo e vive in costante opposizione con il nemico esterno per antonomasia, l’Occidente; dall’altro lato è lacerato da un confronto tutto interno sul diverso modo di interpretare gli insegnamenti del Profeta, come dimostrano le tante guerre intestine o la secolare divisione tra sciiti e sunniti. In questo libro appassionato e provocatorio, Hamed Abdel-Samad, storico di origini egiziane e figlio di un imam, afferma che questi opposti conflitti sono riconducibili a un’unica radice comune: il Corano. Qui risiedono infatti contemporaneamente messaggi di tolleranza e compassione, ma anche di estrema violenza, ed è a partire da questa contraddizione che Abdel-Samad commenta le sure più importanti e sottolinea le ragioni delle loro diverse ricezioni, auspicando una lettura del libro sacro dei musulmani simile a quella invalsa per la Bibbia, che in Occidente non è più considerata ormai immutabile parola di Dio ma opera umana permeata dello spirito dei tempi. In questa proposta risiede per l’autore l’unico modo possibile per dare sostanza al messaggio di amore che nel Corano è contenuto, e infondere così coraggio a quanti in esso si riconoscono.

Il coraggio della filosofia

Il coraggio della filosofia by Pier Aldo Rovatti (a cura di)
«La battaglia contro la barbarie delle teorie totalitarie rimane il compito di aut aut e scavalca i decenni.»

Il convivio

Rivolgendosi non solo ai dotti e ai religiosi, ma al pubblico più vasto degli uomini civilmente impegnati e assetati di sapere, nei primissimi anni del Trecento Dante scrive profeticamente in lingua volgare, con intento divulgativo, di argomenti “alti”, solitamente trattati in latino: della scienza e della filosofia come via alla realizzazione dell’uomo, e perciò della sua felicità, e della nobiltà come conquista, intellettuale e morale, del singolo individuo. La lingua volgare, qui non solo impiegata ma elogiata come nuovo mezzo espressivo, diventerà materia di studio analitico nel trattato De vulgari eloquentia, cui Dante lavora negli stessi anni. **