31537–31552 di 66541 risultati

Amore e altri casi di emergenza (Life)

La mamma di Milo è la migliore del mondo, come c’è scritto sulla tazza verde che lui le ha regalato. Gli lascia prendere il gelato anche d’inverno, perché è buono come in estate. Ogni giorno mangia con lui il muffin al burro di arachidi al Funky Banana. E a Natale, sulla punta dell’albero, vuole sempre mettere la stella rossa fatta da Milo con una scatola di cereali. Insomma, è carina, per essere un’adulta. Solo che non c’è più, se n’è andata in cielo, come i palloncini quando ti scappano di mano. E così, oltre alle solite cose – andare a scuola, giocare a Batman, vivisezionare i vermi con il suo migliore amico – ora Milo deve occuparsi anche di sua sorella Faith. Certo, lei è grande ormai, però da quando si è messa a rovistare in soffitta sembra che le interessi solo una cosa: scoprire quello che sua madre non le ha mai raccontato. A più di 600 chilometri di distanza, la vita di Kat Kavanagh è una continua bugia. Nonostante un fidanzato perfetto non riesce a lasciarsi andare all’amore e custodisce molti segreti sul suo passato e sul suo presente. Per uno strano gioco del destino, le vite di Milo e Kat si incrociano e quell’incontro li cambierà per sempre. Perché Milo è un bambino eccezionale: è divertente, buffo, leale, mitico direbbe lui, cocciuto e incredibilmente tenero. Ma soprattutto ogni mercoledì pomeriggio segue un corso da bagnino, e come ogni bagnino che si rispetti ha una missione: salvare le persone, in amore e in altri casi di emergenza. Il destino è dispettoso come un bambino. E ha la stessa fantasia.

Amore amore

«Un libro che dovrebbero leggere tutti quelli che hanno una storia d’amore o hanno intenzione di averla.»The Big Issue101 piccole perle sulle gioie e i dolori dell’amore si susseguono in questo libro poetico e originalissimo, in una turbinante carrellata: storie brillanti, tristi, comiche, bizzarre, violente, dolci, leggere, ingenue, strazianti. Ci sono amanti che si immedesimano nel dolore degli ex, coppie che parlano all’infinito senza riuscire a capirsi e altre che si amano senza mai parlarsi; ma c’è anche chi sceglie i modi più stravaganti per adorare la propria dolce metà e chi precipita in un profondo stato catatonico per affogare il dolore. Uno sguardo acuto e graffiante sull’amore e sulle sue vicissitudini condensato in 101 affreschi originalissimi, dalla penna di uno scrittore geniale ed eccentrico. 101 quadri di vita amorosa moderna scritti con straordinaria maestria, che si leggono con autentico, divertito piacere.Tra i venti migliori giovani scrittori inglesiVincitore del prestigioso premio Edward Morgan ForsterTradotto in venti paesi Dan RhodesDan Rhodesè nato nel 1972 e ha studiato a Cardiff, alla University of Glamorgan. Con i suoi libri ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica in tutto il mondo, oltre a importanti riconoscimenti e premi letterari. È stato indicato dalla stampa tra i venti migliori giovani scrittori inglesi e con Il bizzarro museo degli orrori, pubblicato in Italia dalla Newton Compton, ha vinto nel 2010 il prestigioso premio Edward Morgan Forster.

Amore

Un piccolo hotel incastonato in una scogliera scoscesa, la spiaggia di ciottoli, il mare indaco: per Sugi, che dopo infiniti fallimenti deve affrontare anche il disonore, è l’approdo cercato – lo scenario ideale per morire. Si è concesso un unico, singolare lusso: tre giorni, il tempo necessario per leggere il resoconto del favoloso viaggio che nel XIII secolo Willem van Ruysbroeck compì attraverso l’impero dei Mongoli. Nulla tranne quel libro lo tiene legato alla vita. Ma l’unica altra ospite dell’albergo, la giovane Nami, nel registrarsi ha indicato come motivo del suo soggiorno «Mors»: forse una criptica richiesta di soccorso, o una sfida lanciata alla sorte. È fatale che fra loro nasca un silenzioso dialogo, che ha la stessa iridescenza del mare in cui entrambi hanno deciso di scomparire. E di astrali rispondenze, impercettibili cataclismi, arcane complicità, beffarde rappresaglie scatenate dai luoghi (come l’abbagliante Giardino di pietra di Kyoto) sono intessuti anche gli altri due, altrettanto memorabili, racconti qui riuniti. Racconti che esplorano, con la sovrana maestria che i lettori del “Fucile da caccia” ben conoscono, quell’indecifrabile e ingannevole universo che si spalanca dietro la parola «amore».

Amore

Vivere amando se stessi e gli altri rappresenta una grande sfida, l’avventura più esaltante e creativa della nostra esistenza. Un sentimento senza età che per Leo Buscaglia, famoso e rimpianto pedagogista italoamericano, porta a riconoscere nell’amore la forza più possente di ogni altra. Perché solo attraverso il reciproco amore, come capiremo leggendo questo volume, si può arrivare a tentare di comprendere l’infinito.
**

Amok

Amok è una parola malese. Indica «una follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana… un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun’altra intossicazione alcolica». Lo sa bene la voce narrante di questa tesa novella – un medico dai tanti conti in sospeso: con la giustizia, con la professione, con la propria vita ormai annientata. E su una grande e rumorosa città natante che fende l’Oceano Indiano, e ricorda la non meno fatale nave della Novella degli scacchi, una confessione simile a un delirio ricrea davanti ai nostri occhi un mondo coloniale che «divora l’anima e succhia il midollo dalle ossa», scatenando forze capaci di scardinare in un attimo ordinate esistenze. Un mondo febbrile dove si scontrano la protervia di una donna di imperiosa bellezza, convinta che tutto si compri col denaro, e la divorante passione di un uomo cui i tropici e la solitudine hanno sviato la mente e i sensi. La nave va verso un’Europa ormai crepuscolare, verso una conclusione ineluttabile, lontano dalla giungla e dalla città d’acqua in cui i due hanno giocato una partita dall’esito segnato sin dal primo incontro: «Nel giro di un’ora, da che quella donna era entrata nella mia stanza, mi ero buttato la vita alle spalle lanciandomi alla cieca nel furore dell’amok».

Gli ammutinati del Bounty

Le vicende della più celebre rivolta della storia marinara a bordo del veliero inglese che aveva la missione di portare l’albero del pane da Tahiti alle Antille. In un avvincente resoconto condotto sulla base di documenti e testi ufficiali dell’Ammiragliato britannico, Verne racconta la tragedia dell’abbandono, i sacrifici per sopravvivere, l’abbrutimento degli ammutinati, la speranza dei superstiti e dei discendenti del Bounty.

Ammissione di colpa

La vicenda misteriosa di un avvocato che sparisce dalla circolazione portando con sé un’enorme somma di denaro di un suo cliente. Un legal-thriller scritto da uno dei massimi autori contemporanei di romanzi polizieschi.

L’amico di Galileo

Roma 1611. Nella dimora del principe Federico Cesi si riuniscono i migliori intelletti dell’epoca. In gran segreto, perchè l’Inquisizione vigila. Sorveglia particolarmente Galileo con la sua nuova invenzione, il telescopio, e uno dei suoi amici, il tedesco Johann Schreck detto Terrentius, chirurgo, botanico e farmacista. La loro sete di conoscenza, mettendo in dubbio l’immutabilità delle cose e le leggi divine, li ha trasformati in nemici della Chiesa. Soprattutto Terrentius, che esegue autopsie clandestine per carpire i segreti dell’anatomia umana. Sfuggito ad un agguato dei soldati dell’Inquisizione, avendo saputo che in un lontano Paese, la Cina, sono gli intellettuali a detenere il potere, Terrentius decide di partire per potersi dedicare liberamente alla scienza e per confrontare le conoscenze occidentali con quelle orientali.

Le amicizie pericolose (Mondadori)

Legati da un rapporto morboso uno sfrenato libertino e un vizioso marchese uniscono le forze per condurre alla perdizione due giovani donne. Il mondo cinico della nobiltà francese del ‘700 nell’unico romanzo di Laclos (1741-1803), generale di Napoleone.

Amici miei miei amori: romanzo

Quando Mathias si trasferisce a Londra da Parigi, su insistenza di Antoine, i due amici decidono di andare ad abitare insieme con i rispettivi figli. Si impongono solo due “regole d’oro”: non chiameranno mai una babysitter e non porteranno mai a casa una ragazza. Sembra una soluzione perfetta per due padri trentenni e separati dalle rispettive compagne: fanno a turno per curare i bambini, si dividono i lavori domestici, si fanno compagnia nelle serate domenicali. Tutto funziona a meraviglia, ma ben presto una convivenza così stretta rende i rapporti difficili. Soprattutto quando Audrey, un giorno, entra nella libreria di Mathias…

Gli amici del deserto

Sulle remote colline della costa californiana, vive una singolare comunità di monaci: il luogo adatto per ritrovare se stessi. Così almeno si illude il narratore. L’oceano, la contemplazione, il riparo dal mondo – non era questo il suo obiettivo? E invece dall’Italia arriva l’amico Danilo, un comico senza successo sfuggito da un mondo dello spettacolo senza prospettive. Tanto depresso quanto vitale, provocatore, insofferente, sognatore senza sogni, Danilo ha un altro obiettivo, che non può essere conquistato in solitudine: da qualche parte nell’entroterra, nel profondo del deserto, sta un misterioso guaritore che bisogna raggiungere. Comincia così un viaggio dentro il viaggio, dentro un deserto pieno di sorprese, di emozioni ventose, di paesaggi infuocati, alla rincorsa avventurosa di un senso dell’esistenza. Se mai è veramente possibile trovarlo. Narrate con il piglio sicuro di uno storyteller, le accensioni del cuore che animano questo romanzo ne fanno una struggente, rapinosa ballata sulla meraviglia di essere vivi.
(source: Bol.com)

Amici assoluti

Berlino, 1969. In un clima di rivolta e di resa dei conti con il passato, l’inglese Ted Mundy salva la vita a un giovane tedesco di nome Sasha. Tra il primo, figlio di un maggiore dell’esercito britannico in India, e Sasha, visionario leader studentesco, nasce un'”amicizia assoluta”. Un legame più forte dei vincoli familiari, capace di sopportare lunghe assenze e superare le più grandi prove della storia. Perché Ted e Sasha si trovano ad agire come spie sui lati opposti del Muro, nemici all’apparenza, in realtà una coppia di agenti che fanno il doppiogioco grazie al vincolo di lealtà personale. Ma l’amicizia solida durante la Guerra Fredda, pare incrinarsi improvvisamente con il Nuovo Ordine Mondiale. Dopo la seconda guerra in Iraq, Sasha, sessantenne, ricontatta Ted per l’ultima volta: un miliardario dalle mani non troppo pulite incarica Sasha di mettere in piedi un ambizioso progetto di controinformazione. Obiettivo: colpire la superpotenza americana e gli interessi delle multinazionali. Ma chi è veramente il misterioso committente? E cosa vale l’esperienza dei due ex agenti di fronte ai nuovi giochi di potere?

Amiche per sempre

Si chiamano Giulia, Ilaria, Chiara, Maya, Nora, Sara, Orsola… Sono giovani, belle, entusiaste e insieme con altre donne come loro formano un gruppo affiatato e battagliero che agli inizi degli anni Settanta anima la redazione di un noto settimanale femminile milanese. Un’avventura eccitante per tutte, perché l’universo femminile sta cambiando e anche la stampa “rosa” deve adeguarsi, cercando magari di anticipare le tendenze. Così, tra una riunione di redazione e una seduta nel teatro di posa, tra un servizio fotografico a Parigi e un viaggio esotico per celebrare il lancio di un nuovo profumo, ciascuna di queste ragazze vive e respira il proprio tempo in maniera diversa, coltivando sogni, aspirazioni, progetti.

Amiche per la vita

In questo romanzo, ironico e commovente, l’autrice tratteggia il ritratto di questo fragile e tenace legame attraverso le vicende di quattro donne, seducenti e vere. Per dieci anni Emma, Rudy, Lee e Isabel hanno condiviso un affetto intenso che le ha aiutate a dipanare molti grovigli: i mariti, gli amanti, le carriere, i bambini. Hanno formato un gruppo gli “Angeli Custodi” che da un decennio tiene regolari riunioni ed è unito da comprensione profonda. Amiche del cuore, sorelle dell’anima, Emma, Rudy, Lee e Isabel hanno attraversato molte tempeste, aiutandosi nelle circostanze più travagliate. Ma sono impotenti di fronte al dramma che sta per esplodere e che mette in gioco l’amicizia, l’affetto, il coraggio.

L’amica di famiglia

Nel corso di un’indagine su una giovane che pare legata alla malavita, Anastasja Kamenskaja scopre l’esistenza di due bande rivali, entrambe impegnate a conquistare il predominio nel campo del traffico di armi. L’uccisione di un giovane poliziotto indurrà Nastja a chiedere aiuto a un docente dell’accademia militare, il generale Vakar. Ma Nastja non sa che l’intervento del generale è determinato da ragioni personali: suo figlio è stato ucciso proprio da quelli che Nastja cerca di incastrare e il generale è deciso a compiere una sua vendetta personale.