3105–3120 di 65579 risultati

Cronaca sentimentale in rosso

Olvido Montal ha trovato casa a San Salvator, a Barcellona. Una casa con un cuore, come dice lei, con le pareti ocra e un piccolo cortile che si affaccia sulla sabbia della spiaggia e sui rumori del mare.
Qualche volta Olvido si azzarda a esibire il seno nudo su quella spiaggia di famiglie dove anche gli ombelichi hanno il certificato matrimoniale. Lo fa con naturalezza, portando a spasso sulla riva la sua alta statura, le sue gambe lunghe dalle cosce possenti, sode e dure.
Tra i piú esperti nell’osservazione di quelle grazie, c’è il vecchio poliziotto Méndez. Esiliato dal suo quartier generale in calle Nueva, espulso dal Quinto distretto di Barcellona, Méndez è stato assegnato alla sorveglianza dei lidi. Un lavoro da pensionati, qualche controllo di borseggiatori e piccoli spacciatori, qualche ispezione di alberghi e bar alla ricerca di scontate irregolarità.
Per fortuna Méndez lo nobilita trascorrendo il suo tempo al bar Can 60, un locale che conserva meravigliosamente l’aria di un rifugio di pescatori dediti a contemplare la vita che passa, con le sue pareti tirate a calce, le sedie decrepite, le brocche abituate a infiniti travasi di vini e accostamenti di sgombri, sardine e arselle.
In quel rifugio, perfetto per chiunque voglia avere l’eleganza di scegliere la propria morte nell’indifferenza piú assoluta del mondo, Méndez contempla la bella Olvido Montal.
Nell’istante in cui ha saputo che la donna è un giudice, Méndez è rimasto per un po’ deluso, poi ha trascorso i successivi dieci minuti a pensare come sarebbe stato stupendo averla con addosso la toga.
Quando è riuscito ad andare oltre queste delicatezze dello spirito, si è recato a porgerle i suoi rispetti, dato che è abbastanza spagnolo da credere nella virtú del corteggiamento. Strana casa quella del giudice. Porte nobili, ceramiche con marine, conchiglie, cofanetti di madreperla, specchi incorniciati di schiuma e, su uno di quei tavoli di pescatori fatti per accogliere caraffe e carte da gioco, un seno tagliato di netto, un morbido seno appena nato alla vita del sesso e dell’amore. Sì, avete capito bene, proprio il seno di una ragazza.
Quando il mare ha restituito il cadavere di una giovane donna senza, appunto, un seno, l’inchiesta si è fatta maledettamente scottante per Méndez.
Con il suo stile avvincente, Francisco González Ledesma ci offre un romanzo ricco di suspense, una storia sociale che affonda le sue radici nell’atmosfera di Barcellona, negli uffici dei suoi avvocati, nelle redazioni dei suoi quotidiani, nelle ville di chi ha davanti a sé un futuro – sotto forma di conto in banca – e nelle catapecchie di chi invece ha solo un passato – sotto forma di dossier della polizia.

Cosmopolis (versione italiana)

Aprile 2000. Mattina. Sull’East River. Il giovane miliardario Eric Packer esce dal suo lussuoso attico a tre piani e sale sulla limousine bianca per andare a tagliarsi i capelli a Hell’s Kitchen. È l’inizio di un viaggio lungo un giorno che lo porterà ad attraversare Manhattan per andare incontro al proprio destino. Durante il tragitto Packer, ossessionato da una folle scommessa finanziaria contro lo yen e da un’oscura «minaccia attendibile» alla propria incolumità, incontra gli uomini e le donne della sua vita sullo sfondo di scenari erotici, o tragici, o enigmatici. Con un vivace alternarsi di situazioni metafisiche e comiche, dove il tempo subisce un’accelerazione e il presente finisce per confondersi con il futuro, Don DeLillo dimostra ancora una volta di saper descrivere il mondo contemporaneo con una profondità che sfiora la premonizione.

Come Te Nessuno Mai

Albert è un ragazzo orfano. E’ stato salvato da quelli che adesso sono i suoi genitori, Anna ed Henry. Ha un sogno nel cassetto, rendere orgogliosa la sua famiglia ma non sa come fare. E’ sensibile e questa sua caratteristica sarà apprezzata da tutti ma soprattutto da lei, Lily.Lily è al suo primo anno di college. Nulla sarà facile per lei, partendo dalla sua anima gemella: la sua sedia a rotelle. Due anime ferite che solo insieme potranno ricucire le ferite che hanno segnato il loro percorso.Riusciranno a ritrovare se stessi a donarsi l’uno all’altra?- Continua l’avventura della famiglia Canill iniziata con il primo libro della Serie “Sussurri d’Amore”: Nessuno Tranne Noi –

Come si fanno le cose

Lungo il fiume Piave, tra capannoni e ditte artigianali ormai prive del vigore di un tempo, ha sede la Filati Dolomiti, fabbrica sfiancata, come molte, dalla crisi degli anni Zero. È qui che lavorano Valentino e Massimo, due cinquantenni addetti alla manutenzione dei macchinari. Disilluso e nostalgico il primo, esuberante e roso da una rabbia latente il secondo, i due hanno visto passare su di sé e sugli altri operai le macine della recessione, con la cassa integrazione, i tagli e la mobilità volontaria, fino a un incendio che per poco non li condannava allo stesso tragico destino patito dagli operai della Thyssen. Quando una ditta orafa gestita da persone rampanti e senza scrupoli apre i battenti in quello che un tempo era un magazzino della Filati Dolomiti, Massimo e Valentino – conoscendo anfratti e segreti dell’azienda – decidono di preparare la rapina con cui procurarsi l’oro necessario per realizzare il loro sogno: abbandonare il logorio e le miserie della fabbrica e rilevare un agriturismo sui monti, per iniziare una vita nuova, più giusta. La meticolosa messa a punto del piano procede spedita e senza intoppi, finché un giorno, sulla corriera che lo porta al lavoro, Valentino incontra Yu, una ragazza cinese di ventisei anni che odora di fritto e trascrive su un taccuino le parole italiane che ancora non conosce. Risvegliato dal calore di un amore che credeva sopito per sempre, l’uomo dovrà rimettere in discussione la sua vita e le sue scelte: quando una cosa è sul punto di esplodere, però, è difficile riuscire a fermarla, o anche solo a farle cambiare direzione. In queste pagine folgoranti e avvincenti, attraverso la storia di due operai in cerca di riscatto, Antonio G. Bortoluzzi racconta le Dolomiti che cingono le valli del bellunese e sembrano sorvegliare le aree produttive nate dopo la tragedia del Vajont. Un romanzo di montagna, di industria, di avventura e, in fondo, d’amore.

Colpevole

**Ha commesso un terribile sbaglio.
Ora tutta la sua famiglia è in pericolo.**
In una calda mattina d’estate, la tredicenne Constance Lawson scompare nel nulla dopo un acceso litigio con i suoi genitori. Qualche giorno dopo, viene ritrovato il suo corpo senza vita e i sospetti ricadono sullo zio Karl, l’unico adulto con il quale la ragazza avesse un rapporto di complicità. I media, infatti, scalpitano per individuare un colpevole e Karl fa proprio al caso loro: la giornalista Amanda Bowe non ha nessuna intenzione di lasciarsi sfuggire l’occasione di uno scoop epocale, raccontando per prima la storia dell’uomo che potrebbe avere ucciso la nipote. Sono passati sei anni e la vita di Karl è un disastro. Il suo matrimonio è naufragato, la sua famiglia è distrutta. La donna che l’ha rovinato, invece, ha tutto quello che si possa desiderare: una carriera brillante, un marito che la ama e un bellissimo bambino.  Il mondo di Amanda è perfetto. Fino al giorno in cui riceve una telefonata e, in un lampo, si ritrova intrappolata senza scampo nel suo peggior incubo.
**Un solo errore potrebbe distruggere la tua famiglia**
«Intrigante dall’inizio alla fine: protagonisti credibili, suspense che non lascia scampo.»
**Booklist**
«Ci sono così tanti colpi di scena che è impossibile non venire risucchiati tra le pagine.»
«L’ho divorato in pochissimo tempo, avevo bisogno di sapere!» 
«Una trama costruita egregiamente e personaggi realistici.»
**Laura Elliot**
è lo pseudonimo con cui June Considine, giornalista e scrittrice di libri per bambini, firma i suoi libri per adulti. È nata a Dublino, e vive a Malahide, una città costiera sul lato nord dell’Irlanda. Ha all’attivo romanzi di grande successo. Prima di *Colpevole* , la Newton Compton ha già pubblicato *Non parlare con gli sconosciuti*.

Collins Mandarin Chinese Visual Dictionary

A photographic guide to the key words and phrases in Chinese. This attractive ebook is a perfect travel companion and provides a practical guide to China and Chinese language and culture. Everyday words are arranged in themes with carefully selected up-to-date images to illustrate key words and phrases, and an English and Chinese index help you to find words quickly as you learn. 3,000 essential words and phrases for modern life in China are at your fingertips with topics covering food and drink, home life, work and school, shopping, sport and leisure, transport, technology, and the environment. Great care has been given to represent modern Chinese culture and enhance your experience of China and its people, including customs, celebrations, and festivals. Plus, download your free audio to hear native speakers pronounce the word for each image and get your pronunciation pitch perfect, available from collinsdictionary.com/resources **
### Sinossi
A photographic guide to the key words and phrases in Chinese. This attractive ebook is a perfect travel companion and provides a practical guide to China and Chinese language and culture. Everyday words are arranged in themes with carefully selected up-to-date images to illustrate key words and phrases, and an English and Chinese index help you to find words quickly as you learn. 3,000 essential words and phrases for modern life in China are at your fingertips with topics covering food and drink, home life, work and school, shopping, sport and leisure, transport, technology, and the environment. Great care has been given to represent modern Chinese culture and enhance your experience of China and its people, including customs, celebrations, and festivals. Plus, download your free audio to hear native speakers pronounce the word for each image and get your pronunciation pitch perfect, available from collinsdictionary.com/resources
### L’autore
Pioneers in dictionary publishing since 1819

Codici e segreti

In his first book since the bestselling **Fermat’s Enigma** , Simon Singh offers the first sweeping history of encryption, tracing its evolution and revealing the dramatic effects codes have had on wars, nations, and individual lives. From Mary, Queen of Scots, trapped by her own code, to the Navajo Code Talkers who helped the Allies win World War II, to the incredible (and incredibly simple) logistical breakthrough that made Internet commerce secure, **The Code Book** tells the story of the most powerful intellectual weapon ever known: secrecy.
Throughout the text are clear technical and mathematical explanations, and portraits of the remarkable personalities who wrote and broke the world’s most difficult codes. Accessible, compelling, and remarkably far-reaching, this book will forever alter your view of history and what drives it.  It will also make yo wonder how private that e-mail you just sent really is.

Circles of Seven

The first book, *Raising Dragons* , plunged two teenagers, Billy Bannister and Bonnie Silver, into mind-boggling mysteries, life or death pursuits, and deadly sword-to-sword battles.
In the second book, *The Candlestone* , Billy is led into mortal combat with a powerful dragon slayer. Separated from his friends and finding his dragon traits useless against this enemy, he has to rely on new weapons, a sword and shield he cannot even see.
    Now in *Circles of Seven,* **using their dragon traits and the wisdom they gained through their earlier adventures, Billy and Bonnie explore a multi-dimensional domain of evil. In this realm, they navigate seven perilous worlds, each one manifested in a circular plane of existence that leads them deeper into the domain of a powerful enemy.
The seventh circle holds a group of prisoners, captives of the evil mistress of the circles, and Billy has to find a way to set them free and give them new life. When tragedy strikes along the way, Billy has to face the most difficult decision of his life, whether to forsake Bonnie to rescue the prisoners or to find a way to save her, his best friend in the world.
Filled with action, danger, and suspense, * Circles of Seven* is sure to keep readers in their seats, following Billy and Bonnie to the exciting conclusion.

Ciò che Dio unisce

Una coppia di fidanzati si sposa. E fin qui tutto bene. Dopo una festa bellissima i due raggiungono la loro nuova casa in collina – enorme, e isolata. Vogliono solo passare la prima notte di nozze insieme e la mattina dopo partire per un lungo viaggio intorno al mondo. Ma subito si accorgono che c’è qualcosa di strano: qualcuno ha preparato degli scherzi di benvenuto. All’inizio è divertente, ma con il passare del tempo la faccenda assume toni inquietanti. Si susseguono prove e indovinelli, e i due sposini iniziano a chiedersi: conosco davvero la persona che ho portato all’altare? Tuttavia Marta e Michele si sono appena fatti una promessa di amore eterno. E si sa: niente e nessuno può separare ciò che Dio unisce.

Chronicles of Eden – Act II

Daniel and Triska have a long road ahead of them in their quest to instill peace in Eden. But with two beautiful monster girls aiding him he’s more sure now than ever that his beliefs are true, that some monsters can indeed fight their inner nature and be allies of mankind. However this is just the beginning, and things will certainly get harder from this point on. From finding new and enchanting monster girls along the way, to crossing paths with those who have a mysterious agenda, and coming face to face with a legendary Darker One itself, Daniel’s quest to bring peace and order to Eden is going to be one wild and dangerous journey.
-This book is intended for mature audiences-
-For those who have previous editions of the Chronicles of Eden series, please make sure you are on the correct book as the Acts have been edited-

Chess With a Dragon

The Galactic InterChange is the greatest discovery in history. Through the InterChange, humanity gains access to the combined knowledge of all the worlds and all the races of the galaxy. For librarians, scientists, doctors, teachers, and anybody interested in the spread of knowledge, it’s a field day. Just find something intriguing on the menu and request a copy—so simple, so exciting!Until the bill arrives.It’s the greatest bill in history, and humanity has no way of paying it off. No way except one—indenture. Being slaves to aliens doesn’t sound like much fun.Yake Singh Brown is the man who has to negotiate the deal for humanity. It’s the toughest assignment he’s ever faced, like playing chess with a dragon—all he has to do is figure out the rules of the game before being eaten.In the tradition of Douglas Adams and Piers Anthony, David Gerrold, the writer who created The Trouble with Tribbles, pits Earth’s most daring diplomat against the scheming—and hungry—races of the rest of the galaxy, with hysterical results.

Čevengur

Leggi un estratto *** Una città dimenticata da Dio nel cuore della steppa, abitata da uomini inselvatichiti dalla miseria. Ma anche in questo luogo è passata la rivoluzione e ha lasciato sogni e sentimenti sulla nuova società da costruire. Il romanzo di Platonov è la cronaca emozionante, ora tragica, ora comica, di questo momento magico, quando gli ultimi del mondo sembrano diventare i protagonisti della Storia. Gli esiti della rifondazione utopica sono paradossali, bislacchi, votati al disastro, che puntualmente arriverà, ma i personaggi restano nella memoria del lettore con tutto il loro carico di umanità. Uno dei più grandi capolavori della letteratura russa del Novecento, scritto nella seconda metà degli anni Venti ma pubblicato in Russia solo nel 1988, in una nuova edizione integrale accuratamente tradotta. *** Frutto di inquietudini moderniste, Cevengur di Andrej Platonov rientra a pieno titolo in quel filone della letteratura russa nel quale la fede incondizionata nelle teorie non godeva di largo credito. A quelle visioni del mondo preconfezionate, sostenute con forza dall’intelligencija radicale, scrittori come Turgenev, Dostoevskij e Tolstoj opposero, con pervicacia al limite dell’ostinazione, autentici capolavori. I più grandi romanzi dell’Ottocento russo sono, come è stato detto, «romanzi di idee nella misura in cui sono romanzi che lottano contro la supremazia delle idee»: si cimentano con la materia della realtà, con le scelte quotidiane del singolo, con l’imprevedibilità della vita e preferiscono instillare dubbi piuttosto che diffondere credo. Se in Cevengur il tessuto polifonico, la costruzione argomentativa, l’esposizione delle teorie coeve con una lucidità che già da sola ne smaschera la disumanità, rinviano ai grandi romanzi di Dostoevskij, come non ascrivere a Tolstoj, il «profeta della carne», l’assillo tutto platonoviano per la caducità del corpo umano e per le passioni carnali? Dalla prefazione di Ornella Discacciati

Cento per cento

“Quel gran figlio di una brava donna. Wiston ed io ci siamo incontrati la prima volta nel ’62, correvamo entrambi per il mondiale. Però adesso vi voglio dire una cosa. Ci sono persone e persone, ognuno di noi nasce con un’aspirazione, qualcosa che iddio o chi per lui ci ficca in mezzo alle scapole già da prima che a tuo padre passi per la testa l’idea di calarsi i pantaloni. Almeno, io la penso così. C’è chi nasce per questo o per quello, ma sono pochi quelli che nascono al cento per cento per una cosa precisa. Tipo i pittori, per dirne una. Quanti pittori vuoi che nascano al mese? Un’infinità. Cioè, ogni mese, in tutto il mondo, nascono una cosa come mille pittori, mettiamo che siano mille, ovvero mille disgraziati che a un certo punto della loro vita si metteranno a imbrattare tele, o a fare quelle cose lì da finocchi. Ma attenti a questa domanda: quanti, di questi pittori, nascono veramente pittori? Forse uno. Forse uno ogni venti anni. Intendo pittore al cento per cento. Del tipo che non ci sono cristi, a quello gliel’hanno piantato nell’anima a martellate, magari non saprà manco allacciarsi le scarpe, ma la tela, oh, signori miei, se quello mette mano a una tela vedrete cantare gli angeli. Tutto questo per dire che io sono nato pugile punto e basta. Non lo so se è una cosa bella o brutta, ma tant’è”.

Cemetery World

Earth: expensive, elite graveyard to the galaxy. Ravaged 10,000 years earlier by war, Earth was reclaimed by its space-dwelling offspring as a planet of landscaping and tombstones. None of them fully human, Fletcher, Cynthia, and Elmer journey through this dead world, discovering human traits and undertaking a quest to rebuild a human world on Earth.

Casa

Glory Boughton ha trentotto anni quando una delusione amorosa la riporta nella natia Gilead per occuparsi del vecchio padre e della consunta casa avita. Il fratello Jack ne ha qualcuno di più allorché, pochi mesi più tardi, bussa alla stessa porta in cerca di un approdo per il suo spirito tormentato. Le braccia del patriarca si aprono ad accogliere il più amato dei suoi otto figli, il più corrotto, il più smarrito. Ma il suo cuore e la sua mente faticano a fare altrettanto. Nella versione robinsoniana di quella che l’autrice definisce la più radicale delle parabole evangeliche – capovolgendo, come fa, le nozioni di merito e ricompensa -, l’accento cade sul momento successivo a quello della festosa accoglienza: il momento del perdono, della piena reintegrazione nella casa del padre, laddove il limite umano si fa più invalicabile. Il terzo romanzo di Marilynne Robinson ci ripropone un mondo familiare: lìimmobile cittadina agraria di Gilead, «fulgida stella del radicalismo» nella sarcastica rivisitazione di Jack; la metà degli anni Cinquanta, con i loro scontri razziali e la loro sedata quiescenza; il venerabile pastore presbiteriano Robert Boughton, ormai troppo stanco, e i suoi due figli più interessanti, la dolente Glory e l’oscuro Jack. Stesso luogo, tempo, personaggi del precedente *Gilead* , dunque (compagno contiguo anziché sequenziale di questo *Casa* ), ma diversa prospettiva a illuminare da un’altra angolazione il più trascendente e insieme il più terreno dei temi: nostos, il ritorno a casa.
«Casa. Quale posto migliore poteva esserci sulla Terra, e perché sembrava a tutti loro un esilio?», si chiede qui la voce narrante. Per Glory, tradita da un fidanzato poi rivelatosi già sposato, peccatrice nel non aver rivelato tale condizione al padre, il ritorno a quella casa malata di tempo equivale a un esilio permanente dalle proprie più liete speranze. Quanto a Jack, poi, l’esilio è duplice. Da sempre pecora nera di un nucleo familiare altrimenti compatto, da sempre inspiegato e inspiegabile devastatore di armonie, Jack vorrebbe tornare al passato che lo inchioda per aprirsi un varco di futuro. Ancora una volta frainteso e misconosciuto, lasciato sulla soglia di un perdono che non riesce ad arrivare, si vede invece opporre un rifiuto nuovo che rinnovella quello antico. Il nostos vive allora nei dialoghi di due fratelli dell’anima oltreché del sangue, nei loro gesti buoni l’uno per l’altro, in una memoria che guarda avanti. E in alto.
* * *
« *Casa* e *Gilead* sono meravigliosi romanzi sulla famiglia, l’amicizia, la vecchiaia. Ma sono anche grandi romanzi sulla razza e la religione nella vita americana. C’è insieme intransigenza e indulgenza [in *Casa* ], amarezza e gioia, fanatismo e serenità. È un’opera sfrenata, eccentrica, radicale che sorge dalla più ampia, la più fertile, tradizione letteraria americana».
**«The New York Times»**

Cari Mora (versione italiana)

DALL’AUTORE DEL BESTSELLER IL SILENZIO DEGLI INNOCENTIVenticinque milioni di dollari in lingotti d’oro appartenuti a Pablo Escobar sono sepolti in una grande e misteriosa villa nella baia di Miami Beach. Il bottino fa gola a molti, gente senza scrupoli che tiene d’occhio la casa. Primo tra tutti Hans-Peter Schneider, un uomo perverso e pericoloso che vive delle fantasie malate di altri uomini ricchi.Cari Mora è una ragazza colombiana di venticinque anni con un passato drammatico, scampata alla violenza del suo paese. È l’unica persona ad aver accettato di fare la custode di quella villa; la sola a non temere le voci inquietanti che circolano su quel luogo. Bella e coraggiosa, è la preda perfetta per Hans-Peter, che nel frattempo ha affittato la villa per cercare di mettere le mani sul tesoro di Escobar. E sulla ragazza.Ma Cari Mora ha doti sorprendenti, un’intelligenza fuori dal comune e innanzitutto è una sopravvissuta.Nessuno scrittore contemporaneo è mai riuscito a evocare nei lettori in modo tanto vivido e terrificante quei mostri annidati nelle crepe sottili che si creano tra il desiderio dell’uomo e la sopravvivenza della donna.Cari Mora, sesto romanzo di Thomas Harris, segna il grande ritorno del maestro americano.