31057–31072 di 72034 risultati

Bolero. Una perfetta storia italiana

In un’umida notte autunnale, due uomini salgono sul tetto di una casa di Hammamet. Uno è Craxi. L’altro si chiama Umberto. Ha due tatuaggi sul corpo: i cinque punti della malavita sul polso destro e la lettera U appena sopra il pene. È nato in un tugurio alla periferia di Roma. La sera in cui Pasolini viene ammazzato, Umberto c’è. Cresce con la voglia di farsi strada, una voglia che da quelle parti confina con la malavita, dai furtarelli alle rapine, ai traffici di grosso calibro, sempre se riesci a entrarci senza farti ammazzare, perché gira gente che metterà in piedi la Banda della Magliana, come De Pedis e Abbatino. Pezzi grossi. Anche suo zio, però, è un pezzo grosso, comanda la banda della lancia termica che svaligia banche in mezz’Europa, lo chiamano Er Bolero. Ma questo succedeva parecchi anni fa. Prima che accadessero tante altre cose. Prima – ma a volte anche durante – che Umberto diventasse il fotografo di Bettino Craxi, il segretario del partito socialista, il faro della politica italiana. Di più, la sua ombra. L’arma adesso è una Leica, una macchina fotografica pura. Gliel’ha regalata un gangster del clan dei marsigliesi. Da lì in poi, ci sono venticinque anni da raccontare. Perché in quegli anni è successo tutto.
**

Blue Moon

Quando Ever scopre di avere delle nuove straordinarie capacità, il suo obiettivo fondamentale diventa quello di imparare a conoscerle e gestirle. Intenzionata a mettercela tutta, intraprende il viaggio nel regno seducente degli Immortali con il fidanzato Damen, che la introduce all’esplorazione dell’ignoto. Ma mentre i poteri della ragazza si accrescono, al giovane sta capitando qualcosa di oscuro che si manifesta sotto forma di una misteriosa malattia, in seguito alla quale i suoi poteri iniziano a scomparire. L’ignota minaccia incombe su Damen, mettendo a repentaglio la sua memoria, la sua identità e addirittura la sua stessa vita. Decisa a salvarlo a ogni costo, Ever si addentra nella dimensione mistica di Summerland, dove tra inaspettate rivelazioni e terrificanti ombre che si annidano nel passato di Damen, scopre un antichissimo testo che rivela le formule del funzionamento del tempo. La luna blu si avvicina: è giunto per Ever il momento di scegliere se riportare indietro l’orologio e sottrarre all’incidente mortale la sua famiglia, oppure restare nel presente e mettere in salvo Damen, che diventa ogni giorno più debole.
**

Il bicchiere mezzo pieno

Il bicchiere mezzo pieno by AA.VV.
**Prefazione di Geppi Cucciari** «Dieci anni dopo *Cuori di Pietra*, ventitré donne, scrittrici, giornaliste, esseri umani di varia foggia e sfumatura emotiva contingente, si ritrovano con un obiettivo, comune e chiaro: scrivere. E un altro obiettivo più nebuloso, velleitario, eppure bellissimo. Anzi due: impreziosire la vita di chi legge, magari sorseggiando un drink nel tinello della propria comoda casa, e migliorare quella di chi il tinello non ce l’ha, ma soprattutto non ha un piffero da bere perché dalle sue parti l’acqua è un’ipotesi avventurosa. E tutto ciò soli centocinquant’anni dopo che il dottor Semmelweis, il primo medico che un giorno disse ai suoi colleghi “stimatissimi, sarà il caso che uscendo dalla sala autopsie e dirigendoci in sala parto ci laviamo le mani?”, venne obbligato a lasciare la sua città, rinchiuso in un manicomio ed escluso a vita dalla comunità scientifica, a suggello del fatto che esistono congiunture astrali per cui tra essere riconosciuto come un genio ed essere stigmatizzato come idiota il passo è davvero troppo breve e amaro. Questo libro si muove su quel crinale, affascinante e pericoloso, sfidando rassegnazione e cinismo con un rapido ed elegante battito di ciglia. Racconta storie il cui epilogo non è stato sventurato come quello del medico viennese di cui sopra, si sbatte alla ricerca di leggerezza, tallona un anelito di speranza come il viaggiatore ramingo insegue un caffè decente in autostrada. In un momento in cui l’ottimismo non è più il profumo della vita, in una stagione in cui questo mirabile concetto viene vissuto come il contrario non del pessimismo, ma del realismo, è sempre giusto e prezioso celebrare quell’istinto mai sopito che suggerisce di vedere finalmente il bicchiere mezzo pieno, badando anche a quale sia la sostanza al suo interno, dettaglio questo di discriminante importanza.» **Geppi Cucciari**

Il bicchiere mezzo pieno

Il bicchiere mezzo pieno by AA.VV.
**Prefazione di Geppi Cucciari** «Dieci anni dopo *Cuori di Pietra*, ventitré donne, scrittrici, giornaliste, esseri umani di varia foggia e sfumatura emotiva contingente, si ritrovano con un obiettivo, comune e chiaro: scrivere. E un altro obiettivo più nebuloso, velleitario, eppure bellissimo. Anzi due: impreziosire la vita di chi legge, magari sorseggiando un drink nel tinello della propria comoda casa, e migliorare quella di chi il tinello non ce l’ha, ma soprattutto non ha un piffero da bere perché dalle sue parti l’acqua è un’ipotesi avventurosa. E tutto ciò soli centocinquant’anni dopo che il dottor Semmelweis, il primo medico che un giorno disse ai suoi colleghi “stimatissimi, sarà il caso che uscendo dalla sala autopsie e dirigendoci in sala parto ci laviamo le mani?”, venne obbligato a lasciare la sua città, rinchiuso in un manicomio ed escluso a vita dalla comunità scientifica, a suggello del fatto che esistono congiunture astrali per cui tra essere riconosciuto come un genio ed essere stigmatizzato come idiota il passo è davvero troppo breve e amaro. Questo libro si muove su quel crinale, affascinante e pericoloso, sfidando rassegnazione e cinismo con un rapido ed elegante battito di ciglia. Racconta storie il cui epilogo non è stato sventurato come quello del medico viennese di cui sopra, si sbatte alla ricerca di leggerezza, tallona un anelito di speranza come il viaggiatore ramingo insegue un caffè decente in autostrada. In un momento in cui l’ottimismo non è più il profumo della vita, in una stagione in cui questo mirabile concetto viene vissuto come il contrario non del pessimismo, ma del realismo, è sempre giusto e prezioso celebrare quell’istinto mai sopito che suggerisce di vedere finalmente il bicchiere mezzo pieno, badando anche a quale sia la sostanza al suo interno, dettaglio questo di discriminante importanza.» **Geppi Cucciari**

La Bibbia. Nuovissima versione dai testi originali

La prima Bibbia e-book: Cattolica, Completa, Autorevole.La Bibbia e-book delle Edizioni San Paolo offre a tutti i lettori la possibilità di accostarsi al testo biblico con un’edizione completa, una traduzione accurata e fedele e un apparato critico composto da introduzione generale, introduzioni ai singoli libri, guida alla lettura, indice generale e indici dedicati all’Antico e al Nuovo Testamento. L’edizione è arricchita da mappe, tavola cronologica, appendici per l’approfondimento e percorso di lettura guidato.Il più libro più antico nel formato più moderno.

(source: Bol.com)

Berlin Alexanderplatz

In questo libro ineguagliabile, epico e insieme espressionista c'è tutta Berlino com'era sul finire degli anni Venti. Ma Berlin Alexanderplatz" sfugge alle categorie, sorprende ogni volta che lo si rilegge. Nelle sue pagine c'è così tanta energia che sembra scritto domani. Anche per questo la storia di Franz Biberkopf , "il cobra", appena uscito di prigione e terrorizzato all'idea di essere nuovamente libero, resta unica, di una bellezza, disperata e assoluta."
Giuseppe Culicchia

Benito Mussolini. Il Duce E La Sua Storia

Benito Mussolini: l’uomo, il Duce, il politico, il capopopolo, lo spregiudicato dittatore. Una biografia dal ritmo veloce e dal montaggio serratissimo ce lo fa conoscere in tutti i suoi aspetti pubblici: dalla giovanile militanza socialista alla costruzione della carriera giornalistica e politica, dalla formazione del movimento fascista alla creazione di una dittatura spregiudicata e machiavellica, dall’affermazione di un potere basato sulla violenza e su scaltri calcoli politici alla fallimentare alleanza con Adolf Hitler che ha portato il Paese e il suo Duce alla rovina. Un’analisi imparziale dei fatti e un modo tutto digitale di raccontare la storia, con link interattivi di approfondimento a risorse web e multimediali. Un’opera rivolta ai lettori interessati alla storia che vogliono riscoprire il racconto del Ventennio mussoliniano o iniziare a conoscere le vicende di uno dei periodi cruciali e ancora controversi della nostra storia.
Le caratteristiche del libro
. Informazione storica rigorosa e rassegna imparziale dei fatti.
. Taglio narrativo, ritmo serrato e stile documentaristico.
. Un modo nuovo e avvincente per leggere la storia: nel testo 147 link ti portano ad approfondimenti web e a risorse multimediali selezionate.
I capitoli del libro
1.Il figlio dell’anarchico
2.Anni cruciali
3.All’attacco
4.Ascesa al potere
5.Duce d’Italia
6.Guerra all’Etiopia
7.Italia in guerra
8.Ultimo atto
L’autore
Autore giovanissimo, Riccardo Allegri inaugura con questo testo la sua produzione in ebook, integrando brillantemente rigore storico e azione narrativa, analisi imparziale dei fatti e uno stile da documentario contemporaneo, con un montaggio serrato e un avvincente ritmo visivo. Allegri nasce a Ferrara il 14 maggio 1990. Vive da sempre a Cento, piccolo paesino di provincia, dove ha frequentato l’ISIT Bassi-Burgatti diplomandosi nel 2009. Dal 2010 è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna. La sua passione per la storia ha guidato la sua scelta universitaria e favorito la sua collaborazione con la serie “Le figure del fascismo”, che oltre al presente “Benito Mussolini. Il Duce e la sua storia”, si compone di un insieme di biografie sui principali personaggi che hanno caratterizzato il Ventennio più noto e discusso del Novecento italiano.

Benito Mussolini: Il Duce e la sua storia (Le figure del fascismo Vol. 1)

Benito Mussolini: l’uomo, il Duce, il politico, il capopopolo, lo spregiudicato dittatore. Una biografia dal ritmo veloce e dal montaggio serratissimo ce lo fa conoscere in tutti i suoi aspetti pubblici: dalla giovanile militanza socialista alla costruzione della carriera giornalistica e politica, dalla formazione del movimento fascista alla creazione di una dittatura spregiudicata e machiavellica, dall’affermazione di un potere basato sulla violenza e su scaltri calcoli politici alla fallimentare alleanza con Adolf Hitler che ha portato il Paese e il suo Duce alla rovina. Un’analisi imparziale dei fatti e un modo tutto digitale di raccontare la storia, con link interattivi di approfondimento a risorse web e multimediali. Un’opera rivolta ai lettori interessati alla storia che vogliono riscoprire il racconto del Ventennio mussoliniano o iniziare a conoscere le vicende di uno dei periodi cruciali e ancora controversi della nostra storia.
Le caratteristiche del libro
. Informazione storica rigorosa e rassegna imparziale dei fatti.
. Taglio narrativo, ritmo serrato e stile documentaristico.
. Un modo nuovo e avvincente per leggere la storia: nel testo 147 link ti portano ad approfondimenti web e a risorse multimediali selezionate.
I capitoli del libro
1.Il figlio dell’anarchico
2.Anni cruciali
3.All’attacco
4.Ascesa al potere
5.Duce d’Italia
6.Guerra all’Etiopia
7.Italia in guerra
8.Ultimo atto
L’autore
Autore giovanissimo, Riccardo Allegri inaugura con questo testo la sua produzione in ebook, integrando brillantemente rigore storico e azione narrativa, analisi imparziale dei fatti e uno stile da documentario contemporaneo, con un montaggio serrato e un avvincente ritmo visivo. Allegri nasce a Ferrara il 14 maggio 1990. Vive da sempre a Cento, piccolo paesino di provincia, dove ha frequentato l’ISIT Bassi-Burgatti diplomandosi nel 2009. Dal 2010 è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna. La sua passione per la storia ha guidato la sua scelta universitaria e favorito la sua collaborazione con la serie “Le figure del fascismo”, che oltre al presente “Benito Mussolini. Il Duce e la sua storia”, si compone di un insieme di biografie sui principali personaggi che hanno caratterizzato il Ventennio più noto e discusso del Novecento italiano.
**
### Sinossi
Benito Mussolini: l’uomo, il Duce, il politico, il capopopolo, lo spregiudicato dittatore. Una biografia dal ritmo veloce e dal montaggio serratissimo ce lo fa conoscere in tutti i suoi aspetti pubblici: dalla giovanile militanza socialista alla costruzione della carriera giornalistica e politica, dalla formazione del movimento fascista alla creazione di una dittatura spregiudicata e machiavellica, dall’affermazione di un potere basato sulla violenza e su scaltri calcoli politici alla fallimentare alleanza con Adolf Hitler che ha portato il Paese e il suo Duce alla rovina. Un’analisi imparziale dei fatti e un modo tutto digitale di raccontare la storia, con link interattivi di approfondimento a risorse web e multimediali. Un’opera rivolta ai lettori interessati alla storia che vogliono riscoprire il racconto del Ventennio mussoliniano o iniziare a conoscere le vicende di uno dei periodi cruciali e ancora controversi della nostra storia.
Le caratteristiche del libro
. Informazione storica rigorosa e rassegna imparziale dei fatti.
. Taglio narrativo, ritmo serrato e stile documentaristico.
. Un modo nuovo e avvincente per leggere la storia: nel testo 147 link ti portano ad approfondimenti web e a risorse multimediali selezionate.
I capitoli del libro
1.Il figlio dell’anarchico
2.Anni cruciali
3.All’attacco
4.Ascesa al potere
5.Duce d’Italia
6.Guerra all’Etiopia
7.Italia in guerra
8.Ultimo atto
L’autore
Autore giovanissimo, Riccardo Allegri inaugura con questo testo la sua produzione in ebook, integrando brillantemente rigore storico e azione narrativa, analisi imparziale dei fatti e uno stile da documentario contemporaneo, con un montaggio serrato e un avvincente ritmo visivo. Allegri nasce a Ferrara il 14 maggio 1990. Vive da sempre a Cento, piccolo paesino di provincia, dove ha frequentato l’ISIT Bassi-Burgatti diplomandosi nel 2009. Dal 2010 è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna. La sua passione per la storia ha guidato la sua scelta universitaria e favorito la sua collaborazione con la serie “Le figure del fascismo”, che oltre al presente “Benito Mussolini. Il Duce e la sua storia”, si compone di un insieme di biografie sui principali personaggi che hanno caratterizzato il Ventennio più noto e discusso del Novecento italiano.
### L’autore
Autore giovanissimo, Riccardo Allegri nasce a Ferrara il 14 maggio 1990. Vive da sempre a Cento, piccolo paesino di provincia, dove ha frequentato l’ISIT Bassi-Burgatti diplomandosi nel 2009. Dal 2010 è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna.

Benito Mussolini: Il Duce e la sua storia

Benito Mussolini: l’uomo, il Duce, il
politico, il capopopolo, lo spregiudicato dittatore. Una biografia dal ritmo
veloce e dal montaggio serratissimo ce lo fa conoscere in tutti i suoi aspetti
pubblici: dalla giovanile militanza socialista alla costruzione della carriera
giornalistica e politica, dalla formazione del movimento fascista alla
creazione di una dittatura spregiudicata e machiavellica, dall’affermazione di
un potere basato sulla violenza e su scaltri calcoli politici alla fallimentare
alleanza con Adolf Hitler che ha portato il Paese e il suo Duce alla rovina.
Un’analisi imparziale dei fatti e un modo tutto digitale di raccontare la
storia, con link interattivi di approfondimento a risorse web e multimediali.
Un’opera rivolta ai lettori interessati alla storia che vogliono riscoprire il
racconto del Ventennio mussoliniano o iniziare a conoscere le vicende di uno
dei periodi cruciali e ancora controversi della nostra storia.

 
Le caratteristiche del libro
. Informazione storica rigorosa e
rassegna imparziale dei fatti.
. Taglio narrativo, ritmo serrato e stile
documentaristico.
. Un modo nuovo e avvincente per leggere
la storia: nel testo 147 link ti portano ad approfondimenti web e a risorse
multimediali selezionate.
 
I capitoli del libro
1. Il figlio dell’anarchico
2. Anni cruciali
3. All’attacco
4. Ascesa al potere
5. Duce d’Italia
6. Guerra all’Etiopia
7. Italia in guerra
8. Ultimo atto

Benito Mussolini

Benito Mussolini: l’uomo, il Duce, il
politico, il capopopolo, lo spregiudicato dittatore. Una biografia dal ritmo
veloce e dal montaggio serratissimo ce lo fa conoscere in tutti i suoi aspetti
pubblici: dalla giovanile militanza socialista alla costruzione della carriera
giornalistica e politica, dalla formazione del movimento fascista alla
creazione di una dittatura spregiudicata e machiavellica, dall’affermazione di
un potere basato sulla violenza e su scaltri calcoli politici alla fallimentare
alleanza con Adolf Hitler che ha portato il Paese e il suo Duce alla rovina.
Un’analisi imparziale dei fatti e un modo tutto digitale di raccontare la
storia, con link interattivi di approfondimento a risorse web e multimediali.
Un’opera rivolta ai lettori interessati alla storia che vogliono riscoprire il
racconto del Ventennio mussoliniano o iniziare a conoscere le vicende di uno
dei periodi cruciali e ancora controversi della nostra storia.

 
Le caratteristiche del libro
. Informazione storica rigorosa e
rassegna imparziale dei fatti.
. Taglio narrativo, ritmo serrato e stile
documentaristico.
. Un modo nuovo e avvincente per leggere
la storia: nel testo 147 link ti portano ad approfondimenti web e a risorse
multimediali selezionate.
 
I capitoli del libro
1. Il figlio dell’anarchico
2. Anni cruciali
3. All’attacco
4. Ascesa al potere
5. Duce d’Italia
6. Guerra all’Etiopia
7. Italia in guerra
8. Ultimo atto

Benedetto è il mio peccato

Benedetto è un **giovane frate** che vive un’esistenza tranquilla, fatta di preghiere e di cura dell’orto. Una mattina, nel monastero, arriva Alessandro, un **bellissimo ragazzo** che è stato chiamato per riparare un guasto della caldaia. Il giovane frate resta subito colpito dalla sensualità e dal carattere forte del ragazzo. Il **desiderio carnale** comincia a farsi strada nella mente di Benedetto, sconvolgendo la sua vita. Il frate fa di tutto per resistere alla tentazione, ma Alessandro è un provocatore nato. Qualcuno, però, comincia ad avere dei **sospetti** e…
— Riservato a un pubblico adulto —
*- È per te che sono tornato. Mi mancavi e volevo vederti.
Sotto il saio, il cuore del povero frate Benedetto cominciava a palpitare a velocità sostenuta, come se si fosse d’improvviso messo a correre a perdifiato.
– Perché mi fai questo? – domandò a mezza voce, mentre Alessandro lo guardava negli occhi, serissimo.
– Perché io non ho paura di dirti quello che penso. Io ho coraggio per tutti e due, Benedetto…*
**
### Sinossi
Benedetto è un **giovane frate** che vive un’esistenza tranquilla, fatta di preghiere e di cura dell’orto. Una mattina, nel monastero, arriva Alessandro, un **bellissimo ragazzo** che è stato chiamato per riparare un guasto della caldaia. Il giovane frate resta subito colpito dalla sensualità e dal carattere forte del ragazzo. Il **desiderio carnale** comincia a farsi strada nella mente di Benedetto, sconvolgendo la sua vita. Il frate fa di tutto per resistere alla tentazione, ma Alessandro è un provocatore nato. Qualcuno, però, comincia ad avere dei **sospetti** e…
— Riservato a un pubblico adulto —
*- È per te che sono tornato. Mi mancavi e volevo vederti.
Sotto il saio, il cuore del povero frate Benedetto cominciava a palpitare a velocità sostenuta, come se si fosse d’improvviso messo a correre a perdifiato.
– Perché mi fai questo? – domandò a mezza voce, mentre Alessandro lo guardava negli occhi, serissimo.
– Perché io non ho paura di dirti quello che penso. Io ho coraggio per tutti e due, Benedetto…*

La bellezza rubata

Una giovane donna che cerca la sua libertà e un pittore che cerca la libertà del colore e della forma. Il racconto della passione, sensuale e ribelle, tra Gustav Klimt e la sua musa, Adele Bloch-Bauer. Una storia d’amore che è anche la storia di un quadro (il *Ritratto di Adele Bloch-Bauer I*) che attraversa tutto il Novecento.
Nella scintillante atmosfera della Vienna di inizio Novecento, Adele Bloch-Bauer, discendente di una facoltosa famiglia ebrea, fa il suo debutto nell’alta società. Tra frenetici giri di valzer e accese discussioni sul valore dell’*avant-garde*, la ragazza si lascia trascinare in un vortice di sensualità che la fa cadere tra le braccia del pittore Gustav Klimt. Adele diventa la sua giovane musa, modella per ritratti dall’erotismo sfacciato che sfidano le rigide convenzioni di un gusto accademico ormai sull’orlo della decadenza.
Tempi di euforia ma anche di incertezza per un’Europa nella quale le teorie antisemite cominciano a prendere piede, sfociando, in meno di quarant’anni, in uno dei periodi più bui della storia. Maria, nipote prediletta dell’ormai defunta Adele, assiste inerme all’invasione dell’Austria da parte dei nazisti; uno per uno, tutti i membri della sua famiglia vengono arrestati o uccisi, mentre i pochi superstiti sono costretti a fuggire all’estero. Il destino pone Maria davanti a un’ardua scelta: cominciare una nuova vita in America, mettendo a tacere per sempre il dolore dei ricordi, oppure combattere con i fantasmi del passato per mantenere viva la memoria dei suoi cari?
*La bellezza rubata* segue il dipanarsi di un’eccezionale storia vera lunga più di un secolo, attraverso le vicende di due donne coraggiose. Un romanzo sfolgorante e sensuale, ricco dello stesso controverso magnetismo dei dipinti di Gustav Klimt.

Bellezza Rubata

Una giovane donna che cerca la sua libertà e un pittore che cerca la libertà del colore e della forma. Il racconto della passione, sensuale e ribelle, tra Gustav Klimt e la sua musa, Adele Bloch-Bauer. Una storia d’amore che è anche la storia di un quadro (il Ritratto di Adele Bloch-Bauer I) che attraversa tutto il Novecento. Dalla seducente Vienna di inizio Novecento, scossa dalla rivoluzione di Freud e dai fermenti artistici della Secessione, alle devastazioni della Seconda guerra mondiale, La bellezza rubata è un’entusiasmante epopea d’amore, guerra e arte.

‘La bellezza rubata è una vera opera d’arte, di quelle che inquietano e insieme riscaldano il cuore’.
‘The Wall Street Journal’

Nella scintillante atmosfera della Vienna di inizio Novecento, Adele Bloch-Bauer, discendente di una facoltosa famiglia ebrea, fa il suo debutto nell’alta società. Tra frenetici giri di valzer e accese discussioni sul valore dell’avant-garde, la ragazza si lascia trascinare in un vortice di sensualità che la fa cadere tra le braccia del pittore Gustav Klimt. Adele diventa la sua giovane musa, modella per ritratti dall’erotismo sfacciato che sfidano le rigide convenzioni di un gusto accademico ormai sull’orlo della decadenza. Tempi di euforia ma anche di incertezza per un’Europa nella quale le teorie antisemite cominciano a prendere piede, sfociando, in meno di quarant’anni, in uno dei periodi piú bui della storia. Maria, nipote prediletta dell’ormai defunta Adele, assiste inerme all’invasione dell’Austria da parte dei nazisti; uno per uno, tutti i membri della sua famiglia vengono arrestati o uccisi, mentre i pochi superstiti sono costretti a fuggire all’estero. Il destino pone Maria davanti a un’ardua scelta: cominciare una nuova vita in America, mettendo a tacere per sempre il dolore dei ricordi, oppure combattere con i fantasmi del passato per mantenere viva la memoria dei suoi cari? La bellezza rubata segue il dipanarsi di un’eccezionale storia vera lunga piú di un secolo, attraverso le vicende di due donne coraggiose. Un romanzo sfolgorante e sensuale, ricco dello stesso controverso magnetismo dei dipinti di Gustav Klimt.

(source: Bol.com)

La Bellezza Contenuta

Un vecchio in fin di vita e una giovane donna si ritrovano nella medesima stanza d’ospedale, separati da un sottile divisorio che gli impedisce di guardarsi in faccia. Razionalmente nulla li lega, ma di notte, mentre dormono, accade qualcosa di apparentemente inspiegabile tra loro. Nel frattempo, il figlio dell’anziano morente, conosce nella sala d’attesa una bambina autistica, la cui madre ha avuto un gravissimo incidente e sta per lasciarla sola al mondo. Per la prima volta l’uomo si sente costretto a uscire dal suo bozzolo, non può far finta di nulla, e aiutare la piccola diventa occasione di riscatto dopo un’intera esistenza passata a proteggersi da ingombranti emozioni. In maniera delicata ma irreversibile, le vicende dei personaggi si sfioreranno, tracciando una linea invalicabile fra il prima e il dopo. Un libro intimo, prezioso, che sussurra segreti inconfessati e raschia via il gelo che soffoca i nostri cuori.

(source: Bol.com)

Battuta di caccia

Il secondo caso della Sezione Q dell’ispettore Carl Mørck. Sono passati vent’anni da quando i corpi martoriati di due ragazzi, fratello e sorella, sono stati ritrovati nella loro casa di vacanza, nel nord della Danimarca. Le indagini della polizia conducono a un gruppo di studenti ospiti di un collegio molto esclusivo nelle vicinanze. Ma le prove a loro carico non sono sufficienti, e il caso viene archiviato. L’incartamento finisce sulla scrivania di Carl Mørck, e il capo della Sezione Q per i ”casi di speciale interesse” ben presto si rende conto che tra quelle pagine c’è qualcosa di molto, molto sbagliato. Con l’aiuto di Assad, suo misterioso assistente siriano, Mørck comincia un’indagine attraverso le gerarchie della società, dal più disperato dei barboni della stazione fino agli uomini ai vertici del potere. La caccia è cominciata. CONTIENE IL PRIMO CAPITOLO DEL NUOVO ROMANZO ”IL MESSAGGIO NELLA BOTTIGLIA”

(source: Bol.com)

Bandiera Bianca

Il protagonista di Bandiera bianca è uno strano ribelle giunto alla soglia dei quarant¿anni. Le sue manie di grandezza e il disgusto per la realtà quotidiana lo hanno portato a rivoltarsi contro il conformismo della società e a compiere gesti clamorosi. Nella casa di cura dove viene tenuto in osservazione, egli paradossalmente scopre, fra strampalate partite di calcio e amicizie profonde, la radice della propria umanità. E in quello stesso momento si accorge di essere uguale agli altri. Così, dopo aver guidato una terribile rivolta contro amministratori corrotti e psichiatri troppo curiosi, proprio a Villa Felice alzerà ¿bandiera bianca¿: uscendo per sempre, a differenza dell¿irriducibile compagno d¿evasione, dal mondo ideale e perfetto vagheggiato nella giovinezza. E accettando di partecipare all¿umana avventura, dalla cui cieca coralità nessuno può dirsi escluso. Un romanzo dalle tinte forti, che lascia filtrare, oltre a una straripante volontà di vivere, un giudizio aspro, risentito e illuminante sull¿Italia dei nostri anni.

(source: Bol.com)