3073–3088 di 82931 risultati

Magnificat

Verso la metà del ventunesimo secolo, l’umanità gode i frutti dell’appartenenza al Milieu Galattico, una confederazione di razze aliene sparse in tutta la Galassia. Colonie umane si sono stabilite su numerosi pianeti, la vita sulla Terra è pacifica, un numero crescente di esseri umani nasce con i poteri metapsichici che rappresentano la tappa successiva dell’evoluzione. Ormai per queste menti è vicino il traguardo della totale Unità. Ma l’ostilità verso le altre razze è radicata profondamente nell’anima umana e adesso rialza la testa. Un gruppo di ribelli trama per isolare la Terra e il suo popolo, in nome dell’individualità. Il loro capo è un uomo ossessionato dalla superiorità umana: Marc Remillard, leader della famiglia che ha guidato l’umanità nel Milieu Galattico, e una delle menti metapsichiche più formidabili di tutti i tempi. L’obiettivo di Marc è il dominio dei metapsichici umani su tutti gli altri, attraverso l’ampliamento artificiale delle facoltà mentali. I suoi metodi sono inaccettabili, il suo obiettivo è orribile: una grande generazione di menti incorporee con smisurati poteri metapsichici. Così Marc e gli altri cospiratori sono costretti a lavorare in segreto, non solo per definire lo schema dell’Uomo Mentale, ma anche per conquistare il Milieu con la forza. Solo l’Unità tanto temuta può sgominare i piani di Marc. E solo suo fratello, Jack il Senzacorpo, e la giovane donna Maschera di Diamante possono distruggere Marc con il potere combinato delle loro menti, e inaugurare la vera Età d’oro per il Milieu Galattico.

Verso la metà del ventunesimo secolo, l’umanità gode i frutti dell’appartenenza al Milieu Galattico, una confederazione di razze aliene sparse in tutta la Galassia. Colonie umane si sono stabilite su numerosi pianeti, la vita sulla Terra è pacifica, un numero crescente di esseri umani nasce con i poteri metapsichici che rappresentano la tappa successiva dell’evoluzione. Ormai per queste menti è vicino il traguardo della totale Unità. Ma l’ostilità verso le altre razze è radicata profondamente nell’anima umana e adesso rialza la testa. Un gruppo di ribelli trama per isolare la Terra e il suo popolo, in nome dell’individualità. Il loro capo è un uomo ossessionato dalla superiorità umana: Marc Remillard, leader della famiglia che ha guidato l’umanità nel Milieu Galattico, e una delle menti metapsichiche più formidabili di tutti i tempi. L’obiettivo di Marc è il dominio dei metapsichici umani su tutti gli altri, attraverso l’ampliamento artificiale delle facoltà mentali. I suoi metodi sono inaccettabili, il suo obiettivo è orribile: una grande generazione di menti incorporee con smisurati poteri metapsichici. Così Marc e gli altri cospiratori sono costretti a lavorare in segreto, non solo per definire lo schema dell’Uomo Mentale, ma anche per conquistare il Milieu con la forza. Solo l’Unità tanto temuta può sgominare i piani di Marc. E solo suo fratello, Jack il Senzacorpo, e la giovane donna Maschera di Diamante possono distruggere Marc con il potere combinato delle loro menti, e inaugurare la vera Età d’oro per il Milieu Galattico.

Only registered users can download this free product.

Madre del riso

Lakshmi trascorre l’infanzia libera e spensierata nell’intatta natura dell’isola di Ceylon. Niente e nessuno l’ha preparata a un cambiamento per lei incomprensibile: sposare – a soli quattordici anni – un uomo molto più vecchio e trasferirsi in una terra – la Malaysia – davvero troppo lontana. Lakshmi si trova così a doversi costruire un mondo da sola, senza l’appoggio del marito, con tutte le difficoltà di una madre costretta a guadagnarsi, giorno per giorno, una dignitosa sopravvivenza. La durezza e la passione di quegli anni creano un’indimenticabile figura di donna: è lei la Madre del Riso, forte e magica, complessa e misteriosa, moderna ma legata a tradizioni millenarie. Le sue vicende familiari percorrono tutto il Novecento fino a costruire un affresco incredibilmente ricco, in cui si intrecciano l’amore assoluto, l’ansia di vendetta, la paura e il riscatto, sullo sfondo dell’occupazione giapponese della Malaysia.

Lakshmi trascorre l’infanzia libera e spensierata nell’intatta natura dell’isola di Ceylon. Niente e nessuno l’ha preparata a un cambiamento per lei incomprensibile: sposare – a soli quattordici anni – un uomo molto più vecchio e trasferirsi in una terra – la Malaysia – davvero troppo lontana. Lakshmi si trova così a doversi costruire un mondo da sola, senza l’appoggio del marito, con tutte le difficoltà di una madre costretta a guadagnarsi, giorno per giorno, una dignitosa sopravvivenza. La durezza e la passione di quegli anni creano un’indimenticabile figura di donna: è lei la Madre del Riso, forte e magica, complessa e misteriosa, moderna ma legata a tradizioni millenarie. Le sue vicende familiari percorrono tutto il Novecento fino a costruire un affresco incredibilmente ricco, in cui si intrecciano l’amore assoluto, l’ansia di vendetta, la paura e il riscatto, sullo sfondo dell’occupazione giapponese della Malaysia.

Only registered users can download this free product.

Lover Boy

**Si può amare e odiare la stessa persona?
*The Storm Series*
Dall’autrice dei bestseller *The Bad Boy* e *The Wild Boy* **
Lyla Summers odia gli uomini. Se può evitarli ne è più che contenta. Suo padre l’ha ignorata per tutta la vita, suo fratello l’ha tradita nel peggiore dei modi e le esperienze successive non sono state delle migliori. Lyla vuole concentrarsi solo sulla sua band, i Vintage, e pare che le cose stiano finalmente andando per il verso giusto: sta per firmare un contratto da capogiro con una major. Tom Carter ama le donne. Gli piace mettersi nei guai con un sacco di ragazze. Ma quando una tragedia si abbatte sulla vita del suo migliore amico, Tom si ritrova a fare una promessa: se la fidanzata del suo amico sopravvivrà, lui cambierà radicalmente atteggiamento. La preghiera di Tom viene accolta e ora sta a lui mantenere la parola data. Che vuol dire darci un taglio con le storie mordi e fuggi. Ma non aveva fatto i conti con un imprevisto: la manager dei Vintage si rompe una gamba sciando e Tom viene spedito in tour a rimpiazzarlo. E così Lyla si ritrova a dover lavorare con il ragazzo che gode della fama peggiore nel mondo del rock. Come potranno convivere un dongiovanni sempre in cerca di nuove avventure e una ragazza che non fa nulla per nascondere il proprio totale disinteresse verso il genere maschile?
**Dall’autrice di Nonostante tutto ti amo ancora
Una storia sexy che conquisterà tutti**
«Che libro fantastico, il terzo della serie vale quanto gli altri. È così triste che questa storia sia finita. Vale davvero la pena leggerla.»
«Ho amato ogni capitolo di questa serie: questo è divertente, emozionante e con scene di sesso hot. Cinque stelle!»
**Samantha Towle**
Ha iniziato a scrivere mentre aspettava il primo figlio. La Newton Compton ha pubblicato il suo romanzo d’esordio *Nonostante tutto ti amo ancora* e la serie bestseller *The Storm* , con *The Bad Boy,* *The Wild Boy* e *Lover Boy*.

**Si può amare e odiare la stessa persona?
*The Storm Series*
Dall’autrice dei bestseller *The Bad Boy* e *The Wild Boy* **
Lyla Summers odia gli uomini. Se può evitarli ne è più che contenta. Suo padre l’ha ignorata per tutta la vita, suo fratello l’ha tradita nel peggiore dei modi e le esperienze successive non sono state delle migliori. Lyla vuole concentrarsi solo sulla sua band, i Vintage, e pare che le cose stiano finalmente andando per il verso giusto: sta per firmare un contratto da capogiro con una major. Tom Carter ama le donne. Gli piace mettersi nei guai con un sacco di ragazze. Ma quando una tragedia si abbatte sulla vita del suo migliore amico, Tom si ritrova a fare una promessa: se la fidanzata del suo amico sopravvivrà, lui cambierà radicalmente atteggiamento. La preghiera di Tom viene accolta e ora sta a lui mantenere la parola data. Che vuol dire darci un taglio con le storie mordi e fuggi. Ma non aveva fatto i conti con un imprevisto: la manager dei Vintage si rompe una gamba sciando e Tom viene spedito in tour a rimpiazzarlo. E così Lyla si ritrova a dover lavorare con il ragazzo che gode della fama peggiore nel mondo del rock. Come potranno convivere un dongiovanni sempre in cerca di nuove avventure e una ragazza che non fa nulla per nascondere il proprio totale disinteresse verso il genere maschile?
**Dall’autrice di Nonostante tutto ti amo ancora
Una storia sexy che conquisterà tutti**
«Che libro fantastico, il terzo della serie vale quanto gli altri. È così triste che questa storia sia finita. Vale davvero la pena leggerla.»
«Ho amato ogni capitolo di questa serie: questo è divertente, emozionante e con scene di sesso hot. Cinque stelle!»
**Samantha Towle**
Ha iniziato a scrivere mentre aspettava il primo figlio. La Newton Compton ha pubblicato il suo romanzo d’esordio *Nonostante tutto ti amo ancora* e la serie bestseller *The Storm* , con *The Bad Boy,* *The Wild Boy* e *Lover Boy*.

Only registered users can download this free product.

Lo Stravagante Mondo Di Mr Fergesson

California, fine anni Cinquanta: una sorta di terra promessa già alle prese con il mito postbellico dello sviluppo economico e della crescita urbana, dove la questione razziale è ancora aperta. Jim Fergesson e Al Miller sono, o credono di essere, amici. Il primo è un meccanico avanti con l’età, amareggiato dalla vita, che da anni affitta al secondo un lotto di terra adiacente alla sua officina, in cui Miller vende auto usate, relitti rabberciati alla meglio. Un lavoro misero e frustrante che però gli basta, dal momento che è un uomo privo di ambizioni. Ma un giorno Fergesson decide di chiudere bottega e di andare in pensione, utilizzando i soldi ricavati dalla vendita per inseguire un sogno di grandezza. è un brutto colpo per Miller, perennemente incapace di scuotersi dalla sua apatia esistenziale e lacerato da conflitti interiori; e così il suo fragile castello crolla. Uno prova a salire, l’altro a non sprofondare del tutto, ma il nuovo miraggio americano non permette approssimazioni e non lascia spazio ai perdenti. Come Humpty Dumpty, il goffo personaggio di Alice in Wonderlandche cade e finisce in pezzi, entrambi pagheranno sulla propria pelle, sia pure in modo diverso, la colpa della loro precaria fragilità.

California, fine anni Cinquanta: una sorta di terra promessa già alle prese con il mito postbellico dello sviluppo economico e della crescita urbana, dove la questione razziale è ancora aperta. Jim Fergesson e Al Miller sono, o credono di essere, amici. Il primo è un meccanico avanti con l’età, amareggiato dalla vita, che da anni affitta al secondo un lotto di terra adiacente alla sua officina, in cui Miller vende auto usate, relitti rabberciati alla meglio. Un lavoro misero e frustrante che però gli basta, dal momento che è un uomo privo di ambizioni. Ma un giorno Fergesson decide di chiudere bottega e di andare in pensione, utilizzando i soldi ricavati dalla vendita per inseguire un sogno di grandezza. è un brutto colpo per Miller, perennemente incapace di scuotersi dalla sua apatia esistenziale e lacerato da conflitti interiori; e così il suo fragile castello crolla. Uno prova a salire, l’altro a non sprofondare del tutto, ma il nuovo miraggio americano non permette approssimazioni e non lascia spazio ai perdenti. Come Humpty Dumpty, il goffo personaggio di Alice in Wonderlandche cade e finisce in pezzi, entrambi pagheranno sulla propria pelle, sia pure in modo diverso, la colpa della loro precaria fragilità.

Only registered users can download this free product.

Lei

Donna eterna, donna ideale, archetipo del femminile nelle fantasie del maschio… il lettore può verificare se le defiinzioni spese nel tempo per l’esotica protagonista di questo romanzo di grande successo, pubblicato per la prima volta a puntate sulla rivista “Graphic” tra il 1886 e il 1887, siano ancora oggi in attualità. Ma forse con soddisfazione ancora maggiore può scoprire la stretta parentela di Haggard con i padri della fantasty come Poe, Lovecraft, Tolkien… che hanno fatto della letteratura la cassa di risonanza di arcane paure e profondi desideri inconsci, ma anche il mezzo per esorcizzare le une e appagare gli altri in una liberatoria “evasione”.

Donna eterna, donna ideale, archetipo del femminile nelle fantasie del maschio… il lettore può verificare se le defiinzioni spese nel tempo per l’esotica protagonista di questo romanzo di grande successo, pubblicato per la prima volta a puntate sulla rivista “Graphic” tra il 1886 e il 1887, siano ancora oggi in attualità. Ma forse con soddisfazione ancora maggiore può scoprire la stretta parentela di Haggard con i padri della fantasty come Poe, Lovecraft, Tolkien… che hanno fatto della letteratura la cassa di risonanza di arcane paure e profondi desideri inconsci, ma anche il mezzo per esorcizzare le une e appagare gli altri in una liberatoria “evasione”.

Only registered users can download this free product.

Leggende praghesi

Nella Moldava, ciascuno in una zona specifica (sotto un’arcata di un ponte, vicino a un’isola …) vivono i *vodník* , omini acquatici che custodiscono sul fondo le anime degli annegati, ma che conducono anche un’esistenza terrestre, lavorando o scambiando favori con gli abitanti della città; sono i personaggi più noti di Praga misteriosa, ma accanto ad essi hanno vita le statue del Ponte Carlo, la spada di San Venceslao (col compito di proteggere la città), i bambini di Praga, Santa Ludmilla, il templare senza testa … un breve assaggio cioè del sottofondo di mistero di cui si favoleggia ancor oggi.

Nella Moldava, ciascuno in una zona specifica (sotto un’arcata di un ponte, vicino a un’isola …) vivono i *vodník* , omini acquatici che custodiscono sul fondo le anime degli annegati, ma che conducono anche un’esistenza terrestre, lavorando o scambiando favori con gli abitanti della città; sono i personaggi più noti di Praga misteriosa, ma accanto ad essi hanno vita le statue del Ponte Carlo, la spada di San Venceslao (col compito di proteggere la città), i bambini di Praga, Santa Ludmilla, il templare senza testa … un breve assaggio cioè del sottofondo di mistero di cui si favoleggia ancor oggi.

Only registered users can download this free product.

Legami spezzati

Alex Lefkas è un ricchissimo uomo d’affari greco, egoista, senza scrupoli, abituato ad avere tutte le donne che vuole. E ora è deciso a conquistare Sophie Bryant, giovane segretaria e dama di compagnia di sua madre. Ma Sophie non è disposta a lasciarsi sedurre da un individuo che la offende e la minaccia.
In realtà, però, Sophie è segretamente innamorata di un altro uomo, Simon, ed è da lui ricambiata. Ma come può l’arrogante Alex accettare la sconfitta?

Alex Lefkas è un ricchissimo uomo d’affari greco, egoista, senza scrupoli, abituato ad avere tutte le donne che vuole. E ora è deciso a conquistare Sophie Bryant, giovane segretaria e dama di compagnia di sua madre. Ma Sophie non è disposta a lasciarsi sedurre da un individuo che la offende e la minaccia.
In realtà, però, Sophie è segretamente innamorata di un altro uomo, Simon, ed è da lui ricambiata. Ma come può l’arrogante Alex accettare la sconfitta?

Only registered users can download this free product.

Le trasformazioni del cuore

*Travolti da un insolito destino nelle strade della Londra ottocentesca.
Lei è una ladra, lui un nobile. E un seduttore…*
Si veste come un maschio, parla come un maschio e vive per la strada, come gli altri piccoli ladruncoli con cui condivide un´esistenza di espedienti nella Londra ottocentesca. Ma Danny è una ragazza incantevole e a James Malory la cosa non è sfuggita. Lui, nobile e ricco, si è spinto in un alberghetto di quart´ordine perché sa che lì potrà reclutare qualcuno che faccia al caso suo. E quando Danny gli arriva a tiro, le propone l´affare: dovrà infilarsi nella casa di un nobile e recuperare dei preziosi gioielli di famiglia che un incauto amico ha perso al gioco. Lei rifiuta. Lui la costringe. Lei porta a termine l´impresa e lui cerca di sedurla… Ma questo è solo l´inizio della storia ad alto tasso di emozione che scoprirete fra queste pagine deliziose.

*Travolti da un insolito destino nelle strade della Londra ottocentesca.
Lei è una ladra, lui un nobile. E un seduttore…*
Si veste come un maschio, parla come un maschio e vive per la strada, come gli altri piccoli ladruncoli con cui condivide un´esistenza di espedienti nella Londra ottocentesca. Ma Danny è una ragazza incantevole e a James Malory la cosa non è sfuggita. Lui, nobile e ricco, si è spinto in un alberghetto di quart´ordine perché sa che lì potrà reclutare qualcuno che faccia al caso suo. E quando Danny gli arriva a tiro, le propone l´affare: dovrà infilarsi nella casa di un nobile e recuperare dei preziosi gioielli di famiglia che un incauto amico ha perso al gioco. Lei rifiuta. Lui la costringe. Lei porta a termine l´impresa e lui cerca di sedurla… Ma questo è solo l´inizio della storia ad alto tasso di emozione che scoprirete fra queste pagine deliziose.

Only registered users can download this free product.

Le Regole Del Gioco

Saint-Tropez, notte. Un’auto di lusso è parcheggiata in un cono d’ombra, a motore spento. Nell’abitacolo siede un uomo da solo, in attesa. Quattro colpi di pistola spezzano il silenzio e la vita dell’uomo. La vittima è Arkadij Orlov, un oligarca russo al centro di oscuri traffici e sorvegliato dai servizi segreti francesi e italiani. Che cosa nascondeva? Chi l’ha voluto morto e perché? Coinvolta per motivi torbidi nell’operazione di sorveglianza, la squadra di agenti capitanata dal colonnello Valente si trova alle prese con un enigma che, dopo l’omicidio di Orlov, assume contorni inquietanti e pericolosi. Orlov è soltanto una pedina in una misteriosa operazione, nome in codice «11/5», che pare nascondere una minaccia internazionale di enormi proporzioni, mascherata da un’intricata rete di tradimenti e coperture. Valente si troverà così nel cuore di un gioco delle parti fra russi, francesi, statunitensi e iraniani. Un gioco in cui ognuno ha un’agenda segreta da seguire e in cui distinguere il vero dal falso, gli alleati dai nemici, è quasi impossibile. Un gioco che mette in palio il prezzo più alto e che costringerà Valente a rischiare tutto: i colleghi, la reputazione, la famiglia e la vita stessa. I meccanismi dei servizi segreti italiani e internazionali raccontati in un thriller d’esordio serrato e avvincente.

Saint-Tropez, notte. Un’auto di lusso è parcheggiata in un cono d’ombra, a motore spento. Nell’abitacolo siede un uomo da solo, in attesa. Quattro colpi di pistola spezzano il silenzio e la vita dell’uomo. La vittima è Arkadij Orlov, un oligarca russo al centro di oscuri traffici e sorvegliato dai servizi segreti francesi e italiani. Che cosa nascondeva? Chi l’ha voluto morto e perché? Coinvolta per motivi torbidi nell’operazione di sorveglianza, la squadra di agenti capitanata dal colonnello Valente si trova alle prese con un enigma che, dopo l’omicidio di Orlov, assume contorni inquietanti e pericolosi. Orlov è soltanto una pedina in una misteriosa operazione, nome in codice «11/5», che pare nascondere una minaccia internazionale di enormi proporzioni, mascherata da un’intricata rete di tradimenti e coperture. Valente si troverà così nel cuore di un gioco delle parti fra russi, francesi, statunitensi e iraniani. Un gioco in cui ognuno ha un’agenda segreta da seguire e in cui distinguere il vero dal falso, gli alleati dai nemici, è quasi impossibile. Un gioco che mette in palio il prezzo più alto e che costringerà Valente a rischiare tutto: i colleghi, la reputazione, la famiglia e la vita stessa. I meccanismi dei servizi segreti italiani e internazionali raccontati in un thriller d’esordio serrato e avvincente.

Only registered users can download this free product.

Le nozze di Eleonora

Nel 1133 Eleonora, duchessa di Aquitania, ha quindici anni e attende ansiosamente l’arrivo alla sua corte della coetanea Loanna di Grimwald. Loanna discende dai druidi e ha il compito di far innamorare Eleonora ed Enrico Plantageneto, duca di Normandia, che regnerà sull’Inghilterra. Nasce tra le due ragazze un’amicizia autentica e intensa che si prolungherà per tutti gli anni in cui la giovane e bellissima druida starà accanto ad Eleonora. E mentre la duchessa vive la vita all’insegna della passione, coltivando un ambiguo rapporto con lo zio, sposando il debole Enrico VII di Francia e lasciandosi travolgere dall’amore per il trovatore Bernard de Ventadour, Loanna veglia su di lei, ricorrendo anche alla magia e all’occultismo.

Nel 1133 Eleonora, duchessa di Aquitania, ha quindici anni e attende ansiosamente l’arrivo alla sua corte della coetanea Loanna di Grimwald. Loanna discende dai druidi e ha il compito di far innamorare Eleonora ed Enrico Plantageneto, duca di Normandia, che regnerà sull’Inghilterra. Nasce tra le due ragazze un’amicizia autentica e intensa che si prolungherà per tutti gli anni in cui la giovane e bellissima druida starà accanto ad Eleonora. E mentre la duchessa vive la vita all’insegna della passione, coltivando un ambiguo rapporto con lo zio, sposando il debole Enrico VII di Francia e lasciandosi travolgere dall’amore per il trovatore Bernard de Ventadour, Loanna veglia su di lei, ricorrendo anche alla magia e all’occultismo.

Only registered users can download this free product.

Le mosche del capitale

C’è un esplicita consapevolezza, nel nuovo romanzo di Paolo Volponi, del silenzio con cui da anni la nostra letteratura elude il confronto con la realtà, e in particolare con il mondo dell’industria e della finanza, del denaro, delle merci, in una parola, del potere. Eppure c’era stato un momento, quello del grande sogno di Adriano Olivetti – al quale non a caso il libro è dedicato -, in cui tutta una generazione di intellettuali e scrittori si era misurata con l’oggettività della produzione, alla ricerca di un incontro, di una sintesi, forse di un’utopia. E’ proprio sul crinale estremo di quelle illusioni, nell’Italia degli anni settanta incapace di disegnare una strategia, intellettuale e civile, che Volponi colloca la vicenda del suo romanzo e in particolare il protagonista, partecipe e vittima della complessità culturale e storica in cui è chiamato ad agire. Bruto Saraccini, dirigente industriale, di formazione umanistica, brillante e duttile, responsabile e orgoglioso, percorre la propria ascesa e caduta nel cono d’ombra, che sulla sua vita e sulla fabbrica proietta il Presidente per antonomasia, Nasàpeti, autorevole e ambiguo come il nome che porta. Ma la sua esperienza, somma e allegoria di un ideale mancato di demoscrazia industriale, si consumerà altrove, in un’impennata che costituisce anche, dal punto di vista narrativo, la chiave di volta del romanzo. Perseguendo il suo sogno, e insieme illudendosi di sfuggire all’aura, fattasi infida, dell’azienda geograficamente, defilata in cui la sua carriera è nata, Saraccini cede infatti al richiamo della grande fabbrica del capoluogo che domina l’industria del paese. Là lo attraggono le lusinghe dell’onnipotente presidentessa, donna Fulgenzia, e soprattutto del nipote di lei, Astolfo, che sembra incarnare la mitica, irraggiungibile figura del Nuovo Imprenditore. Ma il sogno “politico” non può che scontrarsi con un ingranaggio cui non sono consentite divagazioni utopiche: e Saraccini ne uscirà più schiacciato […]

C’è un esplicita consapevolezza, nel nuovo romanzo di Paolo Volponi, del silenzio con cui da anni la nostra letteratura elude il confronto con la realtà, e in particolare con il mondo dell’industria e della finanza, del denaro, delle merci, in una parola, del potere. Eppure c’era stato un momento, quello del grande sogno di Adriano Olivetti – al quale non a caso il libro è dedicato -, in cui tutta una generazione di intellettuali e scrittori si era misurata con l’oggettività della produzione, alla ricerca di un incontro, di una sintesi, forse di un’utopia. E’ proprio sul crinale estremo di quelle illusioni, nell’Italia degli anni settanta incapace di disegnare una strategia, intellettuale e civile, che Volponi colloca la vicenda del suo romanzo e in particolare il protagonista, partecipe e vittima della complessità culturale e storica in cui è chiamato ad agire. Bruto Saraccini, dirigente industriale, di formazione umanistica, brillante e duttile, responsabile e orgoglioso, percorre la propria ascesa e caduta nel cono d’ombra, che sulla sua vita e sulla fabbrica proietta il Presidente per antonomasia, Nasàpeti, autorevole e ambiguo come il nome che porta. Ma la sua esperienza, somma e allegoria di un ideale mancato di demoscrazia industriale, si consumerà altrove, in un’impennata che costituisce anche, dal punto di vista narrativo, la chiave di volta del romanzo. Perseguendo il suo sogno, e insieme illudendosi di sfuggire all’aura, fattasi infida, dell’azienda geograficamente, defilata in cui la sua carriera è nata, Saraccini cede infatti al richiamo della grande fabbrica del capoluogo che domina l’industria del paese. Là lo attraggono le lusinghe dell’onnipotente presidentessa, donna Fulgenzia, e soprattutto del nipote di lei, Astolfo, che sembra incarnare la mitica, irraggiungibile figura del Nuovo Imprenditore. Ma il sogno “politico” non può che scontrarsi con un ingranaggio cui non sono consentite divagazioni utopiche: e Saraccini ne uscirà più schiacciato […]

Only registered users can download this free product.

Le mie scalate nelle Alpi e nel Caucaso

“Dedico queste pagine a quelli che, come me, considerano l’alpinismo un gioco incontaminato”. Mummery presentando il racconto di un quindicennio delle sue avventure sulle Alpi e di due campagne nel Caucaso.

“Dedico queste pagine a quelli che, come me, considerano l’alpinismo un gioco incontaminato”. Mummery presentando il racconto di un quindicennio delle sue avventure sulle Alpi e di due campagne nel Caucaso.

Only registered users can download this free product.

Le donne di Darkover

«Ogni antologia da me curata assume all’improvviso una piega particolare, creata dalle storie che scelgo, e questa ha preso una forma che non mi sarei mai aspettata. I racconti che mi arrivavano l’uno dopo l’altro trattavano tutti, con poche eccezioni, un tema al quale non avevo mai pensato: le Libere Amazzoni col laran.» Ispirate da un sogno dell’autrice e protagoniste di romanzi classici come La catena spezzata, le Rinunciatarie (dette anche le Libere Amazzoni di Darkover) sono tra le creazioni più celebri di Marion Zimmer Bradley, e non soltanto perché affermano con orgogliosa fierezza la loro indipendenza all’interno del mondo darkovano, fondato sulla predominanza maschile, dichiarando che non saranno mai conosciute «con il nome di un uomo, padre, tutore, amante o marito», ma soprattutto perché le loro vicende rivelano come, in realtà, sia impossibile per chiunque, uomo o donna, liberarsi completamente dalle «catene» sociali, siano esse scelte liberamente o imposte. Nascono così personaggi unici, in cui il coraggio trascinante si fonde con la consapevolezza della sofferenza e l’irruente vitalità si colora di una toccante malinconia. Con il risultato di rendere sempre più intensa la luce emanata da quel monumento della letteratura fantastica che si chiama Darkover.

«Ogni antologia da me curata assume all’improvviso una piega particolare, creata dalle storie che scelgo, e questa ha preso una forma che non mi sarei mai aspettata. I racconti che mi arrivavano l’uno dopo l’altro trattavano tutti, con poche eccezioni, un tema al quale non avevo mai pensato: le Libere Amazzoni col laran.» Ispirate da un sogno dell’autrice e protagoniste di romanzi classici come La catena spezzata, le Rinunciatarie (dette anche le Libere Amazzoni di Darkover) sono tra le creazioni più celebri di Marion Zimmer Bradley, e non soltanto perché affermano con orgogliosa fierezza la loro indipendenza all’interno del mondo darkovano, fondato sulla predominanza maschile, dichiarando che non saranno mai conosciute «con il nome di un uomo, padre, tutore, amante o marito», ma soprattutto perché le loro vicende rivelano come, in realtà, sia impossibile per chiunque, uomo o donna, liberarsi completamente dalle «catene» sociali, siano esse scelte liberamente o imposte. Nascono così personaggi unici, in cui il coraggio trascinante si fonde con la consapevolezza della sofferenza e l’irruente vitalità si colora di una toccante malinconia. Con il risultato di rendere sempre più intensa la luce emanata da quel monumento della letteratura fantastica che si chiama Darkover.

Only registered users can download this free product.

Le avventure di Arthur Gordon Pym

Arthur insegue l’avventura. Scappa di casa, si imbarca su una baleniera e fra marinai, tempeste e ammutinamenti, assiste a crudeltà agghiaccianti. E conosce la paura. Quella vera. Postfazione di Antonio Faeti. Età di lettura: da 12 anni. **

Arthur insegue l’avventura. Scappa di casa, si imbarca su una baleniera e fra marinai, tempeste e ammutinamenti, assiste a crudeltà agghiaccianti. E conosce la paura. Quella vera. Postfazione di Antonio Faeti. Età di lettura: da 12 anni. **

Only registered users can download this free product.

Le avventure del Barone di Munchhausen

Un classico straniero della narrativa per i ragazzi, un testo di qualità perché affidato, per la traduzione, a Elda Bossi, scrittrice di grande fama ed esperienza. Circa due secoli fa viveva in terra tedesca un brillante ufficiale di cavalleria dal nome altisonante di Carlo Federico Gerolamo, barone di Münchhausen. La sua fama era già al tempo suo assai grande e si diffuse rapidamente in tutto il mondo, giungendo fino a noi (e durerà ancora tantissimo). Che cosa fece di tanto straordinario? A sentir lui, il Barone di Münchhausen, che è uno dei più grandi bugiardi mai esistiti sulla faccia della Terra, non c’è niente di assurdo e di incredibile nelle mirabolanti avventure che racconta…

Un classico straniero della narrativa per i ragazzi, un testo di qualità perché affidato, per la traduzione, a Elda Bossi, scrittrice di grande fama ed esperienza. Circa due secoli fa viveva in terra tedesca un brillante ufficiale di cavalleria dal nome altisonante di Carlo Federico Gerolamo, barone di Münchhausen. La sua fama era già al tempo suo assai grande e si diffuse rapidamente in tutto il mondo, giungendo fino a noi (e durerà ancora tantissimo). Che cosa fece di tanto straordinario? A sentir lui, il Barone di Münchhausen, che è uno dei più grandi bugiardi mai esistiti sulla faccia della Terra, non c’è niente di assurdo e di incredibile nelle mirabolanti avventure che racconta…

Only registered users can download this free product.

Labyrinth

Sarah, ragazza appassionata di fiabe e recitazione, è costretta all’ennesima serata casalinga con il fratellino Toby a causa dell’uscita galante di suo padre e della matrigna, consuetudine ormai divenuta regola mal digerita dall’adolescente. I continui pianti di Toby, per il quale i genitori hanno violato anche la camera di Sarah, prendendo per lui uno dei suoi preziosi pupazzi, aumentano il malessere della ragazza che, in preda al nervosismo, recita – pur se solo casualmente – la fatidica frase secondo la quale, nel suo libro “Labyrinth”, il re della città di goblin e i suoi folletti giungono per rapire i bambini sulla nostra terra. Il pianto di Toby cessa all’istante e Sarah, preoccupata, torna sui suoi passi scoprendo non solo che i folletti esistono, ma che Jareth, il loro sovrano, ha subito obbedito al richiamo rapendo Toby e confinandolo nel suo castello, protetto dalle mura della città di goblin e posto al centro di un labirinto che nessuno è mai stato in grado di superare. Gli appelli della ragazza non servono, ciò che è detto è detto: Sarah avrà a disposizione soltanto tredici ore per superare il labirinto e raggiungere il fratellino nel castello, prima che l’incantesimo che lei stessa ha risvegliato lo trasformi in uno dei folletti di Jareth, assoluto padrone di un mondo ove tutto sembra possibile, e nulla è come sembra. La ragazza, sola e smarrita, troverà la forza di non dare tutto per scontato, e scoprirà che nel reame del fantastico non ci sono soltanto minacce, ma amici più o meno riluttanti a prestare aiuto e cuore per la realizzazione di un impresa che pare, a tutti gli effetti, impossibile. Il nano Gogol, l’enorme Bubo e l’impavido Sir Didymus accompagneranno Sarah fino alle porte della città di goblin, quando il confronto sarà il gioco di sguardi e illusioni che solo la fantasia può regalare: quanto potere avrà Jareth, nell’ora più importante del sogno di Sarah?

Sarah, ragazza appassionata di fiabe e recitazione, è costretta all’ennesima serata casalinga con il fratellino Toby a causa dell’uscita galante di suo padre e della matrigna, consuetudine ormai divenuta regola mal digerita dall’adolescente. I continui pianti di Toby, per il quale i genitori hanno violato anche la camera di Sarah, prendendo per lui uno dei suoi preziosi pupazzi, aumentano il malessere della ragazza che, in preda al nervosismo, recita – pur se solo casualmente – la fatidica frase secondo la quale, nel suo libro “Labyrinth”, il re della città di goblin e i suoi folletti giungono per rapire i bambini sulla nostra terra. Il pianto di Toby cessa all’istante e Sarah, preoccupata, torna sui suoi passi scoprendo non solo che i folletti esistono, ma che Jareth, il loro sovrano, ha subito obbedito al richiamo rapendo Toby e confinandolo nel suo castello, protetto dalle mura della città di goblin e posto al centro di un labirinto che nessuno è mai stato in grado di superare. Gli appelli della ragazza non servono, ciò che è detto è detto: Sarah avrà a disposizione soltanto tredici ore per superare il labirinto e raggiungere il fratellino nel castello, prima che l’incantesimo che lei stessa ha risvegliato lo trasformi in uno dei folletti di Jareth, assoluto padrone di un mondo ove tutto sembra possibile, e nulla è come sembra. La ragazza, sola e smarrita, troverà la forza di non dare tutto per scontato, e scoprirà che nel reame del fantastico non ci sono soltanto minacce, ma amici più o meno riluttanti a prestare aiuto e cuore per la realizzazione di un impresa che pare, a tutti gli effetti, impossibile. Il nano Gogol, l’enorme Bubo e l’impavido Sir Didymus accompagneranno Sarah fino alle porte della città di goblin, quando il confronto sarà il gioco di sguardi e illusioni che solo la fantasia può regalare: quanto potere avrà Jareth, nell’ora più importante del sogno di Sarah?

Only registered users can download this free product.