3025–3040 di 75864 risultati

Aveva Ragione Popper, Tutta La Vita È Risolvere Problemi. Consigli Per Affrontare Meglio Le Difficoltà

Un libro prezioso che vuole mostrare come si possa acquisire saggezza prendendo la vita per quello che è, senza lamentarsi e soprattutto approfittandone per diventare migliori nell’atto stesso di superare le difficoltà. Perché tutta la vita, state tranquilli, è questo: risolvere grane. **
### Sinossi
Un libro prezioso che vuole mostrare come si possa acquisire saggezza prendendo la vita per quello che è, senza lamentarsi e soprattutto approfittandone per diventare migliori nell’atto stesso di superare le difficoltà. Perché tutta la vita, state tranquilli, è questo: risolvere grane.

Autodifesa Di Caino

«Perché sono un contastorie. In fondo non sono mai stato altro. Nella tradizione ebraica, e in parte anche in quella musulmana, esistono una miriade di controstorie che ci raccontano un Caino molto diverso da quello della Bibbia. Su queste abbiamo lavorato». Andrea Camilleri offre una versione di Caino lontana da quella consueta. È forse un Caino inventore della scelta, che va oltre il pentimento prendendo consapevolezza che «senza il male il bene non esisterebbe». Come il precedente Conversazione su Tiresia anche questo monologo avrebbe dovuto essere interpretato da Camilleri a teatro. L’appuntamento era per il 15 luglio 2019 alle Terme di Caracalla. Ma il grande scrittore è uscito di scena troppo presto. **
### Sinossi
«Perché sono un contastorie. In fondo non sono mai stato altro. Nella tradizione ebraica, e in parte anche in quella musulmana, esistono una miriade di controstorie che ci raccontano un Caino molto diverso da quello della Bibbia. Su queste abbiamo lavorato». Andrea Camilleri offre una versione di Caino lontana da quella consueta. È forse un Caino inventore della scelta, che va oltre il pentimento prendendo consapevolezza che «senza il male il bene non esisterebbe». Come il precedente Conversazione su Tiresia anche questo monologo avrebbe dovuto essere interpretato da Camilleri a teatro. L’appuntamento era per il 15 luglio 2019 alle Terme di Caracalla. Ma il grande scrittore è uscito di scena troppo presto.

Attentato

Epiphane Otos è di una bruttezza straziante e associa alla sua deformità una totale assenza di principi morali. Solo una cosa fatalmente lo attrae: l’angelica bellezza femminile. L’incontro con l’affascinante Ethel sembra far breccia nell’animo di Epiphane. Ma quando la ragazza s’innamora di un artista sciocco e privo di scrupoli, il dramma di questo moderno Quasimodo esplode in tutta la sua violenza.Umorismo spietato e finale inatteso per una moderna favola sull’amore impossibile che ci racconta anche di una società attenta solo alle apparenze.

Assalto a un tempo devastato e vile

Periferie chimiche e degradate tanto quanto le vite che le abitano, figure di attori anonimi e feroci di una vita metropolitana che sta sotto gli occhi di tutti e che nessuno osserva, rifiuti tossici, fame, lotte occulte: è il teatro disumano di cui si parla in questo libro. Gli snodi della tangenziale milanese assistono impassibili a vicende impressionanti di sottovita; Primo Moroni muore e con lui un intero universo; un uomo viene disseppellito davanti agli occhi di un bambino, a dieci anni dalla morte, ed è spaventosamente intatto; un commesso della Rinascente prende a schiaffi Pippo Baudo in un punto imprecisato degli anni Settanta; in una Sicilia diafana si consuma la più bella storia d’amore della Prima Guerra Mondiale… **

Arricchirsi impoverendo: Multinazionali e capitale finanziario nella crisi infinita

Dopo Scacco alla superclass (Mimesis, 2016), Giorgio Galli e Francesco Bochicchio tornano in libreria con un saggio che intende fare chiarezza sul rapporto tra crisi e ruolo delle multinazionali. È corretto affermare che l’attuale situazione abbia coinvolto tutti i livelli della scala sociale, oppure qualcuno ne ha persino tratto vantaggio?
Nella prima parte, il noto politologo Giorgio Galli dimostra che la crisi 2007/2016 ha impoverito principalmente le classi medie e lavoratrici dell’Occidente, mentre un centinaio di multinazionali, attraverso una serie di operazioni descritte nel dettaglio, hanno conosciuto un arricchimento senza precedenti. La seconda parte, del giurista e esperto finanziario e di diritto bancario Francesco Bochicchio, certifica la natura endogena della crisi. Contrariamente da quanto sostenuto da Schmidt e Robbins, l’economia attuale si è alterata a tal punto da non poter essere più considerata una scienza dei mezzi. L’opera a quattro mani di Galli e Bochicchio si propone di descrivere i danni causati da questa preoccupante mutazione. **
### Sinossi
Dopo Scacco alla superclass (Mimesis, 2016), Giorgio Galli e Francesco Bochicchio tornano in libreria con un saggio che intende fare chiarezza sul rapporto tra crisi e ruolo delle multinazionali. È corretto affermare che l’attuale situazione abbia coinvolto tutti i livelli della scala sociale, oppure qualcuno ne ha persino tratto vantaggio?
Nella prima parte, il noto politologo Giorgio Galli dimostra che la crisi 2007/2016 ha impoverito principalmente le classi medie e lavoratrici dell’Occidente, mentre un centinaio di multinazionali, attraverso una serie di operazioni descritte nel dettaglio, hanno conosciuto un arricchimento senza precedenti. La seconda parte, del giurista e esperto finanziario e di diritto bancario Francesco Bochicchio, certifica la natura endogena della crisi. Contrariamente da quanto sostenuto da Schmidt e Robbins, l’economia attuale si è alterata a tal punto da non poter essere più considerata una scienza dei mezzi. L’opera a quattro mani di Galli e Bochicchio si propone di descrivere i danni causati da questa preoccupante mutazione.

Armocromia

**Trasforma la tua vita partendo dai colori**
Quante volte ci capita di sentirci spenti, giù di tono, consapevoli che dentro di noi c’è una luce che non siamo capaci di esprimere? Diamo la colpa alla mancanza di sonno, allo stress o alla giornata sbagliata, ma non siamo consapevoli che la ragione è un’altra: i colori. Come le tempere sulla tavolozza di un grande pittore, anche la nostra pelle ha bisogno degli abbinamenti giusti per risplendere.
Ma come fare a orientarsi? Come capire quali sono i colori giusti per noi? Il segreto c’è, si chiama armocromia ed è il metodo ideato da Rossella Migliaccio per valorizzare la nostra bellezza naturale. Basata su un’analisi scientifica della composizione cutanea espressa dal nostro patrimonio genetico, l’armocromia identifica la nostra palette di colori personale. In questo libro scopriremo come riconoscere i colori che ci sono amici e come declinarli per scegliere abiti, accessori, make-up in modo da valorizzare la nostra unicità ed esaltare il nostro fascino.
Ma non è solo una questione di immagine: riscoprire i colori ci spinge a domandarci quando e perché abbiamo smesso di usarli, a rivedere la nostra storia e, talvolta, a iniziarne una nuova. Conoscere il linguaggio segreto dei colori, imparare a farceli amici può cambiarci la vita, rendendoci più sicuri, più belli e, di conseguenza, più felici.

Armadale

Dopo il successo de La donna in bianco, il romanzo dell’estate 2015 secondo Antonio d’Orrico, proponiamo Armadale, un altro capolavoro di Wilkie Collins, il padre riconosciuto del genere poliziesco.
Romanzo innovativo, con una protagonista incredibilmente maligna, definito da T.S. Eliot il miglior libro dell’autore. Quando l’anziano Allan Armadale fa una confessione terribile in punto di morte, non immagina nemmeno lontanamente le ripercussioni che ne seguiranno: il segreto che rivela coinvolge la misteriosa Lydia Gwilt, tentatrice dai capelli rosso fuoco, bigama, dipendente dal laudano e avvelenatrice di mariti. I suoi maliziosi intrighi carburano la trama di questo dramma appassionante: una storia di identità confuse, maledizioni ereditate, rivalità amorose, spionaggio, denaro… e assassinio. Il personaggio di Lydia Gwilt orripilò i critici dell’epoca, al punto che un recensore la descrisse come «una delle donne maligne più recidive di sempre, i cui espedienti e le cui brame hanno infangato la narrativa». Resta fra le più enigmatiche e affascinanti donne del diciannovesimo secolo, e il cuore nero di questo sensazionale romanzo vittoriano. **
### Sinossi
Dopo il successo de La donna in bianco, il romanzo dell’estate 2015 secondo Antonio d’Orrico, proponiamo Armadale, un altro capolavoro di Wilkie Collins, il padre riconosciuto del genere poliziesco.
Romanzo innovativo, con una protagonista incredibilmente maligna, definito da T.S. Eliot il miglior libro dell’autore. Quando l’anziano Allan Armadale fa una confessione terribile in punto di morte, non immagina nemmeno lontanamente le ripercussioni che ne seguiranno: il segreto che rivela coinvolge la misteriosa Lydia Gwilt, tentatrice dai capelli rosso fuoco, bigama, dipendente dal laudano e avvelenatrice di mariti. I suoi maliziosi intrighi carburano la trama di questo dramma appassionante: una storia di identità confuse, maledizioni ereditate, rivalità amorose, spionaggio, denaro… e assassinio. Il personaggio di Lydia Gwilt orripilò i critici dell’epoca, al punto che un recensore la descrisse come «una delle donne maligne più recidive di sempre, i cui espedienti e le cui brame hanno infangato la narrativa». Resta fra le più enigmatiche e affascinanti donne del diciannovesimo secolo, e il cuore nero di questo sensazionale romanzo vittoriano.
### Descrizione
Romanzo a tinte forti, a tratti cupi, “Armadale” utilizza i modi e i toni tipici del melodramma per rimandare un’immagine degli anni attorno al 1850, e dei fermenti che li animavano. Il labirinto e l’incertezza in cui si muovono i personaggi non sono meri giochi di intreccio, ma l’immagine della crisi profonda dell’esperienza che, dalla metà dell’Ottocento in poi ha segnato il nostro mondo e le opere che esso ha prodotto.

Apocalisse nera

Il mondo attende con angoscia le ultime eruzioni vulcaniche previste dal professor Bjorklund e intanto le forze della natura continuano a mettere in ginocchio la Terra: tempeste di vento abbattono le foreste del Nord Europa, mentre un’eccezionale ondata di calore uccide uomini e animali, provocando siccità, migrazioni di massa, invasioni di insetti impazziti. Quali interessi economici e militari, quali forze politiche si nascondono realmente dietro il complotto? In un paesaggio da fine del mondo, la redazione di MeteoLive TV indaga tra Europa e Stati Uniti per smascherare chi ha fatto impazzire gli equilibri naturali. **

Antichi nuovi di zecca / Brand New Ancients

**Kate Tempest mostra come i vecchi miti vivano ancora nei nostri atti quotidiani di violenza, coraggio, sacrificio e amore, e come le nostre vite non siano meno drammatiche e potenti di quelle degli antichi dèi.**
Kate Tempest è una delle interpreti più entusiasmanti e innovative che siano emerse nella Spoken Word Poetry in molti anni; il suo poema *Antichi nuovi di zecca* ha vinto il prestigioso Premio Ted Hughes per l’innovazione nella poesia. La miscela assolutamente unica di poesia di strada, rap e storytelling le ha conquistato schiere di seguaci in tutto il Regno Unito. La sua notevole presenza scenica emerge prepotente in questo poema, una storia parlata scritta per essere narrata con musica dal vivo.
*Antichi nuovi di zecca* è la storia di due famiglie e del groviglio delle loro vite, ambientate sullo sfondo della città e intrecciate con il mito classico. Qui, Tempest mostra come i vecchi miti vivano ancora nei nostri atti quotidiani di violenza, coraggio, sacrificio e amore – e come le nostre vite non siano meno drammatiche e potenti di quelle degli antichi dèi.

Antica Madre

Numidia, 62 d.C. Una carovana avanza nella steppa, scortata da un drappello di soldati agli ordini del centurione di prima linea Furio Voreno. Sui carri, leoni, ghepardi, scimmie appena catturati e destinati a battersi nelle *venationes* , i rischiosissimi giochi che precedevano i duelli fra gladiatori nelle arene della Roma imperiale. La preda più preziosa e temuta, però, viaggia sull’ultimo convoglio: è una giovane, splendida donna con la pelle color dell’ebano, fiera e selvatica come un leopardo… e altrettanto letale. Voreno ne rimane all’istante affascinato, ma non è il solo. Appena giunta nell’Urbe, le voci che presto si diffondono sulla sua incredibile forza e sulla sua belluina agilità accendono l’interesse e il desiderio dell’imperatore Nerone, uomo vizioso e corrotto al quale nulla può essere negato. Per sottrarla al suo destino di attrazione del popolo nei combattimenti contro le bestie feroci e toglierla dall’arena, dove prima o poi sarebbe andata incontro alla morte, Voreno ottiene il permesso di portarla con sé come guida nella memorabile impresa che è sul punto di intraprendere: una spedizione ben oltre i limiti del mondo conosciuto, alla ricerca delle sorgenti del Nilo che finora nessuno ha mai trovato. Spedizione voluta dallo stesso imperatore – su suggerimento del suo illustre consigliere, il filosofo Seneca – non solo perché spera di ricavarne grande e imperitura gloria, ma anche perché spera di allargare i confini delle terre conosciute ed estendere così i domini di Roma. E sarà proprio nel corso di questa incredibile avventura, fra monti e vulcani, piante lussureggianti e animali mai visti, che Varea – cioè “solitaria”, come rivela di chiamarsi la donna – svelerà il proprio insospettabile segreto. Dosando con la consueta maestria accuratezza storica e capacità affabulatoria, in *Antica Madre* Valerio Massimo Manfredi ci consegna l’affresco di un’epoca – l’inquieta età neroniana – percorsa da cruciali lacerazioni, e ci regala il vivido ritratto di una donna ribelle, una protagonista indimenticabile destinata a scolpirsi nel cuore di ogni lettore. Valerio Massimo Manfredi è un archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in prestigiosi atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando in sede accademica numerosi articoli e saggi. Come autore di narrativa ha pubblicato con Mondadori i romanzi: *Palladion* , *Lo scudo di Talos* , *L’Oracolo* , *Le paludi di Hesperia, La torre della Solitudine, Il faraone delle sabbie* (premio Librai città di Padova), la trilogia *Alèxandros* pubblicata in trentanove lingue in tutto il mondo, *Chimaira* , *L’ultima legione* da cui è tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, *L’Impero dei draghi, Il tiranno* (premio Corrado Alvaro, premio Vittorini), L’ *armata perduta* (premio Bancarella), *Idi di marzo* (premio Scanno), *Otel Bruni* , i due volumi de *Il mio nome è Nessuno* , *Teutoburgo* e *Quinto comandamento*. Inoltre, tre raccolte di racconti e alcuni saggi, fra i quali *Le meraviglie del mondo antico*. Conduce programmi culturali televisivi in Italia e all’estero, e collabora con diverse prestigiose testate. **
### Sinossi
Numidia, 62 d.C. Una carovana avanza nella steppa, scortata da un drappello di soldati agli ordini del centurione di prima linea Furio Voreno. Sui carri, leoni, ghepardi, scimmie appena catturati e destinati a battersi nelle *venationes* , i rischiosissimi giochi che precedevano i duelli fra gladiatori nelle arene della Roma imperiale. La preda più preziosa e temuta, però, viaggia sull’ultimo convoglio: è una giovane, splendida donna con la pelle color dell’ebano, fiera e selvatica come un leopardo… e altrettanto letale. Voreno ne rimane all’istante affascinato, ma non è il solo. Appena giunta nell’Urbe, le voci che presto si diffondono sulla sua incredibile forza e sulla sua belluina agilità accendono l’interesse e il desiderio dell’imperatore Nerone, uomo vizioso e corrotto al quale nulla può essere negato. Per sottrarla al suo destino di attrazione del popolo nei combattimenti contro le bestie feroci e toglierla dall’arena, dove prima o poi sarebbe andata incontro alla morte, Voreno ottiene il permesso di portarla con sé come guida nella memorabile impresa che è sul punto di intraprendere: una spedizione ben oltre i limiti del mondo conosciuto, alla ricerca delle sorgenti del Nilo che finora nessuno ha mai trovato. Spedizione voluta dallo stesso imperatore – su suggerimento del suo illustre consigliere, il filosofo Seneca – non solo perché spera di ricavarne grande e imperitura gloria, ma anche perché spera di allargare i confini delle terre conosciute ed estendere così i domini di Roma. E sarà proprio nel corso di questa incredibile avventura, fra monti e vulcani, piante lussureggianti e animali mai visti, che Varea – cioè “solitaria”, come rivela di chiamarsi la donna – svelerà il proprio insospettabile segreto. Dosando con la consueta maestria accuratezza storica e capacità affabulatoria, in *Antica Madre* Valerio Massimo Manfredi ci consegna l’affresco di un’epoca – l’inquieta età neroniana – percorsa da cruciali lacerazioni, e ci regala il vivido ritratto di una donna ribelle, una protagonista indimenticabile destinata a scolpirsi nel cuore di ogni lettore. Valerio Massimo Manfredi è un archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in prestigiosi atenei in Italia e all’estero e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando in sede accademica numerosi articoli e saggi. Come autore di narrativa ha pubblicato con Mondadori i romanzi: *Palladion* , *Lo scudo di Talos* , *L’Oracolo* , *Le paludi di Hesperia, La torre della Solitudine, Il faraone delle sabbie* (premio Librai città di Padova), la trilogia *Alèxandros* pubblicata in trentanove lingue in tutto il mondo, *Chimaira* , *L’ultima legione* da cui è tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, *L’Impero dei draghi, Il tiranno* (premio Corrado Alvaro, premio Vittorini), L’ *armata perduta* (premio Bancarella), *Idi di marzo* (premio Scanno), *Otel Bruni* , i due volumi de *Il mio nome è Nessuno* , *Teutoburgo* e *Quinto comandamento*. Inoltre, tre raccolte di racconti e alcuni saggi, fra i quali *Le meraviglie del mondo antico*. Conduce programmi culturali televisivi in Italia e all’estero, e collabora con diverse prestigiose testate.

Angel Heart: Ascensore per l’inferno

A spellbinding novel of murder, mystery, and the occult, Falling Angel pits a tough New York private eye against the most fearsome adversary a detective ever faced. For Harry Angel, a routine missing-persons case soon turns into a fiendish nightmare of voodoo and black magic, of dizzying peril and violent death. Many people feel that Falling Angel is the greatest American supernatural horror novel of the 20th century.
With a new foreword by Ridley Scott, an introduction by the late James Crumley, and a new afterword by the author and a bonus short story, plus a letter from Stephen King, the first time that the letter has ever been published in its complete form.
The hardcover edition is limited to just 300 copies and is signed by William Hjortsberg. Bound in cloth with a dustjacket with the original Stanislaw Zagorski wraparound dustjacket printed against a black background with spot varnish.

Andrà tutto bene

**L’AVVENTURA POLIZIESCA DI DUE DETECTIVE A QUATTRO ZAMPE**
« *La fedeltà è il filo rosso che lega le pagine: quella del cane che, una volta affidato a Mario, vive solo per il suo padrone e il suo compito, e quella di Mario che, una volta ricevuto Cross, non può fare a meno di occuparsi di lui, il suo migliore amico.* »
**Corriere della Sera**
« *È l’eterna lezione che chiunque può imparare ogni giorno da qualunque cane.* »
**La Vanguardia – La Contra**
« *Un’emozionante lettera di gratitudine a un vecchio e fedele amico.* »
**Zenda**
Quella fondata a Madrid da Mario,un giovane non vedente, e dai suoi tre migliori amici, è un’agenzia investigativa molto speciale. I novelli detective possono infatti contare su due assistenti dal fiuto sopraffino: Cross, golden retriever curioso e saggio, e Jazz,un cucciolo di pastore tedesco con tanta voglia di mettersi nei guai. Sono i cani guida di Mario, da sempre abituato a esplorare il mondo grazie all’aiuto di un compagno a quattro zampe. La squadra improvvisata è alle prese con il suo primo mistero: la scomparsa di Jimena, una ragazza dal viso angelico e dal passato enigmatico. Che cosa si nasconde dietro la sua sparizione? Si è allontanata da sola, oppure è stata rapita? E qual è il suo legame con la Congregazione, una setta potente,di cui nessuno vuole parlare?
Dopo il bestseller *Attraverso i miei piccoli occhi* , un successo internazionale, Emilio Ortiz torna con un poliziesco appassionante e ironico, che tratteggia in modo inedito il rapporto tra uomini e animali, dando voce ai cani, ai loro pensieri, ai loro sogni, ai loro desideri.

Andate tutti affanculo

Questo è un romanzo anti-biografico. Appino, Ufo e Karim – voce e chitarra, basso e batteria degli Zen Circus – prestano i nomi e la vita a una storia che potrebbe essere una delle loro canzoni. Realtà e finzione si rincorrono in questo rocambolesco romanzo che racconta la nascita di una famiglia disfunzionale, quella di un gruppo di ragazzi che attraverso la musica cercano di definire se stessi, e la generazione di vecchi senza esperienza dalla quale vogliono fuggire.
Dal primo concerto durante un’occupazione scolastica al primo tour, fatto di viaggi in camper e notti sotto le stelle a smaltire le sbronze; dalle canzoni scribacchiate durante le seghe da scuola al primo album vero e proprio; dai primi innamoramenti ai primi scottanti abbandoni; dalle prime amicizie fraterne alle bugie capaci di farle vacillare.
Sullo sfondo di questa storia di prime volte ci sono un’Italia a cavallo fra due millenni – gli anni Novanta del berlusconismo e delle controculture, gli anni Zero del G8 di Genova e dell’11 settembre – e una provincia che, con i suoi lavori mal pagati, le sue famiglie scoppiate e le sue “ragazze eroina”, crea dipendenza, frustrazione e rabbia. Ma anche un amore cieco e disperato per la libertà.

Anche Stanotte Dormo Solo: Sei Racconti Di Vite Diverse

Sei racconti, sei protagonisti di vite diverse. Chi tormentato da ombre dal passato, chi scoraggiato dal grigiore dell’ordinario, chi dalla paura di affrontare il futuro, chi ha perso l’amore, chi messo davanti al riflesso di se stesso. Alcuni si riscatteranno, altri no.
Così è la vita.
Pubblicato anche su cartaceo dall’associazione culturale Sena Nova, di Senigallia (AN).
Pagina Twitter dell’autore: https://twitter.com/Ema_Pieroni **
### Sinossi
Sei racconti, sei protagonisti di vite diverse. Chi tormentato da ombre dal passato, chi scoraggiato dal grigiore dell’ordinario, chi dalla paura di affrontare il futuro, chi ha perso l’amore, chi messo davanti al riflesso di se stesso. Alcuni si riscatteranno, altri no.
Così è la vita.
Pubblicato anche su cartaceo dall’associazione culturale Sena Nova, di Senigallia (AN).
Pagina Twitter dell’autore: https://twitter.com/Ema_Pieroni