289–304 di 65579 risultati

«Se mi vede Cecchi, sono fritto»

Gadda e Parise cominciano a frequentarsi nel 1961, allorché Parise acquista una casa a Monte Mario, non lontano dall’appartamento di via Blumenstihl 19 dove Gadda è approdato dopo lunghe peregrinazioni e innumerevoli camere d’affitto. Gadda ha quasi settant’anni, è sopraffatto da una gloria tardiva, atterrito dai «fucili puntati» di Garzanti e Einaudi e dalle «onoranze» che gli vengono tributate, oppresso dai ricordi, straziato da un’«orrenda solitudine». Parise ha poco più di trent’anni, cinque romanzi – fra cui un bestseller, Il prete bello – al suo attivo e una MGb rossa; è scettico, già annoiato dal successo, forse persino sazio del suo talento, ma capace di ammirare; capisce al volo le persone e ama metterle a nudo sottoponendole a scherzi atroci. Inaspettatamente, i due diventano amici. Gadda vede nel giovane Parise «un surreale d’impeto»: gli fa leggere Darwin, cerca maldestramente di proteggerlo, si offre addirittura di prefare la ristampa di Il ragazzo morto e le comete e La grande vacanza, ma soprattutto non cessa di testimoniargli un affetto e una premura che sorprendono chi conosca la compassata cerimoniosità dell’Ingegnere. Parise scarrozza Gadda incurante del suo terrore di essere visto, e criticato, a bordo di una rombante biposto, lo sfotte con un’irriverenza che cela una «profonda, alta ammirazione», gli dedica quattro memorabili scritti: che, insieme alle lettere che i due si scambiarono, documentano una fra le più imprevedibili e vibranti amicizie del Novecento.
A cura di Domenico Scarpa.

…E l’ottavo giorno…

EMPORIO DELLA FINE DEL MONDO Questo il cartello che Ellery Queen si trova davanti dopo ore passate al volante della sua Duesenberg diretto da Los Angeles verso est. Ma di quale deserto si tratta? Della Valle della Morte? Ellery, però, non si è nemmeno posto il problema. Ha solo fretta di tornare a casa, a New York, e per la strada più, sicura. Sennonché il destino decide diversamente. Perdutosi in fondo a una pista sabbiosa, Ellery scopre al di là di una collinetta nientemeno che un mondo sconosciuto dove uomini felici vivono immuni dal germe del male e, soprattutto, dal germe ancor peggiore del progresso. Com’è possibile? Ma non può essere vero! Infatti, anche qui il delitto macchierà la terra di rosso ed Ellery ne sarà l’attonito testimone.

Vivienne: Da escort a moglie imperfetta

Vivienne Rose è una donna di trentacinque anni che, in seguito a un incidente, perde la memoria,
cancellando gli ultimi cinque anni della sua vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo,
Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi
ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e alla sua professione di escort d’alto bordo. Si
ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle che, prima, erano le sue priorità: il sesso, lo
shopping e la cura del proprio aspetto fisico.
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua
professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare
una scelta: vestire i panni di Vivien moglie-casalinga Vivienne Rose è una donna di trentacinque
anni che in seguito ad un incidente, perde la memoria, cancellando gli ultimi cinque anni della sua
vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo, Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di
Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e
alla sua professione di escort d’alto bordo. Si ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle
che prima erano le sue priorità: il sesso, lo shopping e la cura del proprio aspetto fisico.
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua
professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare
una scelta: vestire i panni di Vivienne moglie-casalinga oppure Annabell femme fatal? **
### Sinossi
Vivienne Rose è una donna di trentacinque anni che, in seguito a un incidente, perde la memoria,
cancellando gli ultimi cinque anni della sua vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo,
Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi
ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e alla sua professione di escort d’alto bordo. Si
ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle che, prima, erano le sue priorità: il sesso, lo
shopping e la cura del proprio aspetto fisico.
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua
professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare
una scelta: vestire i panni di Vivien moglie-casalinga Vivienne Rose è una donna di trentacinque
anni che in seguito ad un incidente, perde la memoria, cancellando gli ultimi cinque anni della sua
vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo, Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di
Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e
alla sua professione di escort d’alto bordo. Si ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle
che prima erano le sue priorità: il sesso, lo shopping e la cura del proprio aspetto fisico.
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua
professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare
una scelta: vestire i panni di Vivienne moglie-casalinga oppure Annabell femme fatal?

Vita Di Leonardo

Questa vita di Leonardo non è la narrazione rigorosa di un’esistenza, ma una vicenda ricostruita seguendo ogni notizia attendibile: è la vita di un uomo eccezionale, di un genio forse unico al mondo; più che raccontata, essa deve essere intuita e interpretata come un’opera d’arte. Perché Leonardo fece, anche della propria esistenza, un capolavoro. **
### Sinossi
Questa vita di Leonardo non è la narrazione rigorosa di un’esistenza, ma una vicenda ricostruita seguendo ogni notizia attendibile: è la vita di un uomo eccezionale, di un genio forse unico al mondo; più che raccontata, essa deve essere intuita e interpretata come un’opera d’arte. Perché Leonardo fece, anche della propria esistenza, un capolavoro.

Visioni profetiche. Angeli, sogni e resurrezione

Mentre si avvicina la fine del millennio, il mondo è sempre più affascinato da quel fenomeno definito come “New Age” e dalle sue manifestazioni: angeli, visioni profetiche ed esperienze pre-morte. Ma tutti questi elementi non devono essere presi alla leggera: traggono infatti origine dalle più antiche tradizioni ebraiche, cristiane e musulmane; hanno affascinato e ispirato le maggiori menti dell’Occidente, come Shakespeare, Milton e Blake.
Che cosa sono gli angeli e come nasce l’immagine che ce ne siamo fatti? Che cosa collega i sogni premonitori e le entità angeliche alle esperienze pre-morte? E che importanza rivestono per noi questi fenomeni, mentre ci dirigiamo verso il XXI secolo?
Per scrivere questo affascinante saggio, Harold Bloom ha utilizzato il suo lungo studio della storia delle religioni e dello gnosticismo, dottrina che afferma la possibilità di conoscere Dio non come entità remota, ma come forza presente in ciascun essere umano. Attraverso l’analisi della cabala ebraica, dei testi dello gnosticismo cristiano e del sufismo musulmano, Bloom ci mostra gli angeli e i sogni profetici non come le immagini popolari a cui ci ha abituato la New Age, ma come epifanie magnifiche e terribili, che hanno sempre giocato un ruolo decisivo nella cultura occidentale. Con *Visioni profetiche* Bloom ha creato un libro memorabile, non solo per la sintesi di secoli di pensiero religioso, ma anche per la sua profonda spiritualità, che ci mostra un tipo di esperienza religiosa forse ormai preclusa a noi uomini moderni.

Vincere Il Panico Definitivamente: Capire E Guarire Dagli Attacchi Di Panico

Il libro consente di poter capire in modo cognitivo cosa sono gli attacchi di panico e offre soluzioni pratiche per vincere e guarire dagli stessi. Formula una nuova veduta sul perché possiamo essere colpiti da questo disturbo e pone in evidenza di come quest’ultimo puo’ essere affrontato e gestito con normalità evitando che lo stesso possa invalidarci la vita. E’ un nuovo modo di leggere la sintomatologia del disturbo in modo chiaro e diretto evitando di apprendere tutti quei concetti accademici che spesso alle persone colpite da questa sindrome non interessano. Il libro ci porta alla realtà che stiamo vivendo e ci dà dei metodi per poter gestire e guarire dal disturbo di panico. Si pone come un’ottima guida conducendoci piano piano fuori dalle sabbie mobili in cui, non per nostra scelta, siamo caduti. Pone al centro di tutto le risorse del paziente e di come egli le possa tirare fuori mettendo attraverso la lettura e l’applicazione dei metodi inseriti nel libro.

Verdure: Le Migliori Ricette Vegan

Se avete letto “Come avere più energia e appagamento oggi a 90 anni grazie al veganismo”, hai capito l’importanza di una dieta vegetariana fondamentale come determinante della buona salute.
Molte persone sono consapevoli di questo, ma è difficile cambiare abitudini alimentari.
Per risolvere questo problema è questo libro che vi insegnerà a fare la transizione verso una dieta più sana gradualmente. Personalmente penso che sia un errore passa improvvisamente ad una dieta vegetariana, perché l’esperienza dimostra che i cambiamenti repentini sono di breve durata.
Non dobbiamo rinunciare ai sapori che sono stati con tutti noi la nostra vita e abbiamo anche la possibilità di aggiungere nuovi sapori per i vostri piaceri del palato.
Ridurre di una piccola percentuale del consumo di prodotti animali, senza abbandonare completamente, e ci mette sulla via della salute. Vi sentirete così bene che si va più lontano lungo questa strada non rappresenterà uno sforzo, ma un piacere.
Questo libro è ricette facili e veloci con verdure. **
### Sinossi
Se avete letto “Come avere più energia e appagamento oggi a 90 anni grazie al veganismo”, hai capito l’importanza di una dieta vegetariana fondamentale come determinante della buona salute.
Molte persone sono consapevoli di questo, ma è difficile cambiare abitudini alimentari.
Per risolvere questo problema è questo libro che vi insegnerà a fare la transizione verso una dieta più sana gradualmente. Personalmente penso che sia un errore passa improvvisamente ad una dieta vegetariana, perché l’esperienza dimostra che i cambiamenti repentini sono di breve durata.
Non dobbiamo rinunciare ai sapori che sono stati con tutti noi la nostra vita e abbiamo anche la possibilità di aggiungere nuovi sapori per i vostri piaceri del palato.
Ridurre di una piccola percentuale del consumo di prodotti animali, senza abbandonare completamente, e ci mette sulla via della salute. Vi sentirete così bene che si va più lontano lungo questa strada non rappresenterà uno sforzo, ma un piacere.
Questo libro è ricette facili e veloci con verdure.

Vandali

Il tempio di Apollo a Selinunte ingabbiato per 11 anni dalle impalcature solo perché nessuno le smonta. La meravigliosa campagna veneta di Palladio e del Giorgione “intossicata, sconquassata, rosicchiata, castrata”, come dice il poeta Andrea Zanzotto, da un caos di villette, ipermercati e capannoni. I mosaici di Pompei che si sgretolano perché l’ultimo mosaicista è in pensione da un decennio mentre il commissario compra mille bottiglie di vino “pompeiano” da 55 euro l’una e ne spende 103mila per censire 55 cani randagi. La tenuta agricola di Cavour tra le risaie vercellesi cannibalizzata dai teppisti. L’inestimabile villaggio preistorico di Nola affogato nell’acqua perché la pompa non funziona. La tracotanza di un abusivismo che, di condono in condono, è salito a 4 milioni e mezzo di alloggi nei quali vivono 11 milioni di italiani. Le uniche ricchezze che abbiamo, il paesaggio, i siti archeologici, i musei, i borghi medievali, la bellezza, sono sotto attacco. Un incubo culturale, un’angoscia economica. Eravamo i primi al mondo nel turismo: siamo precipitati per competitività al 28° posto. E il portal italia.it, costato milioni di euro, è 184.594° fra i siti web più visitati del pianeta. Una classe dirigente seria sarebbe allarmatissima. La nostra no. Anzi, la cattiva politica è tutta concentrata su se stessa. I suoi riti. Le sue risse. E si tiene stretti tutti i privilegi. Le sole auto blu costano due volte e mezzo l’intero stanziamento per i Beni culturali, dimezzato in 10 anni. E con le doppie pensioni da parlamentare e deputatoregionale c’è chi prende 10 volte lo stipendio di un archeologo…

Valzer ribelle

Banner Clairmont respingeva l’idea di vendere Jasmine Hall, la sua magnifica tenuta, anche ad un acquirente affascinante come Rory Stewart. Però, mentre lo accompagnava nella visita alla sua proprietà, Banner avvertì, misteriosamente, che la sua dimora sembrava voler dare il benvenuto a quell’ospite.
La sera ci sarebbe stato un ballo in costume: soldati ribelli accompagnati da dame in crinolina. E Rory, che era rimasto incantato dalla sua affascinante guida, decise che avrebbe dovuto scoprire il mistero di Jasmine Hall, prima di amarne la proprietaria.
Poi, a mezzanotte, il destino li unì in un valzer. E un’antica leggenda diceva che chi avesse ballato l’ultimo valzer sarebbe vissuto per sempre a Jasmine Hall…

Vacche Amiche

Chi altri avrebbe osato scrivere la sua “autobiografia non autorizzata”, offrendola spericolatamente in pasto al mondo in una lingua affabulatoria, epigrammatica, sincopata, di un’eleganza senza pari e di un’oscenità scatenata e al contempo scanzonata? Aldo Busi compie qui un viaggio che riconduce al punto di partenza, secondo un percorso circolare nel quale nulla accade perché tutto è già accaduto e non resta che prendere atto della verità così come la scrittura la riconosce, la indaga e la costringe a uscire allo scoperto, attraverso lo smascheramento spietato dell’imperfetta menzogna coltivata per tutta una vita da personaggi della piccola, media e grande borghesia, ordinari incantatori che vorrebbero sottrarsi e restare misteriosi ma finiscono per venire centrifugati in questo potente caleidoscopio delle umane vanità, cui non sfugge nemmeno chi ne scrive per chiamarsene fuori. Ancora una volta lo scrittore ci coglie di sorpresa avventurandosi in zone fra le meno seriamente esplorate dei rapporti tra uomini e donne, come quella dell’omosessuale innamorato di alcune elette e dannate a non averlo e a non farsi avere, pena il perderlo e con lui perdere l’occasione politica e rivoluzionaria per eccellenza che manca alle donne, l’amore ad armi pari con un uomo: un’amicizia di disinteressata e leale passione. Testo drammatico senza averne né l’aria né gli artifici, a tratti insospettabilmente romantico fi no alle lacrime, più spesso esilarante fi no alla risata irrefrenabile, Vacche amiche risulta non meno coinvolgente di Seminario sulla gioventù (1984) e ci sfida a una brutale e commovente discesa agli inferi della nostra identità umana e civile. Dopo lo splendido affresco narrativo di El especialista de Barcelona (2012), Busi scrive un libro sull’amore carnale e sull’amicizia intellettuale: un nuovo romanzo, ma soprattutto un romanzo nuovo che all’occorrenza si fa saggio, per quanto satirico di ogni pretesa saggistica e pervaso da folle saggezza. Una sfida di stile e di ritmo perfettamente vinta, che indica in quale direzione la letteratura dovrà spingersi da ora in avanti.

Uscire Dalla Paura

Esplorare le ferite del bambino interiore e comprendere quanto queste condizionano la nostra vita e la nostra possibilità di essere felici costituisce solo un primo passo nella conoscenza di sé. Occorre anche rendersi conto che con quelle ferite abbiamo finito per identificarci: noi pensiamo di essere quel ?bambino emozionale” che costituisce un’esperienza di sé piena di paura, vergogna, sfiducia e fatta di comportamenti compulsivi, che è dentro di noi e sfugge però al nostro controllo e alla nostra coscienza. Il secondo passo consiste dunque nel capire che non siamo questo bambino ferito, poiché questa autoimmagine negativa non è che il risultato di un potente condizionamento proveniente dal passato. È proprio il cambiamento della percezione di sé che può cambiare anche la vita: per usare una metafora, se ci siamo sempre identificati con il brutto anatroccolo serve la consapevolezza di ciò e la presa di distanza dall’immagine che ci siamo fatti di noi per sentirci finalmente cigni. L’identificazione con il bambino emozionale è profonda, poiché è iniziata quando si stava formando il concetto di sé, e influisce in modo determinante sulle nostre esistenze tramite ripetizione degli stessi schemi di comportamento, assuefazione a un dato atteggiamento, riproporsi di certi incidenti o malattie, continuo sabotaggio della propria vita, rassegnazione o scoraggiamento. Ecco allora che, proseguendo nel cammino di ricerca interiore iniziato sotto il suo maestro spirituale Osho e basandosi sull’esperienza personale e quale conduttore di gruppi, Krishnananda mostra come sia possibile osservando in noi il bambino emozionale liberarci poco alla volta dal suo controllo, dalla sua influenza e dalla paura che ancora suscita in noi.

Unravel Me (Versione Italiana)

Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.

Uno Studio Inutile

RACCONTO LUNGO (30 pagine) – GIALLO – Sherlock Holmes e la misteriosa morte di un astronomo: rivelazioni attorno allo studio della dinamica di un asteroide. Racconto vincitore dello Sherlock Magazine Award 2014Perché Sherlock Holmes considera l’astronomia uno studio inutile? Per quale ragione l’ultima scoperta scientifica di un astronomo potrebbe spiegare le motivazioni per cui una mente geniale decide di dedicarsi al crimine? Per quale motivo l’innocenza di un ragazzo dipende dal confronto calligrafico tra un manoscritto scientifico e la pagina strappata dal taccuino di un poeta? Chi erano Ticho Brahe, Giovanni Keplero, James Moriarty? Ma soprattutto: chi è la graziosa suffragetta che costringe a un solenne giuramento il dottor Watson? Metalmeccanico bergamasco, classe 1970, Samuele Nava ha vinto nel 2010 e nel 2013 lo Sherlock Magazine Award, e da allora pubblica racconti apocrifi sulla rivista “Sherlock Magazine”. Scrive inoltre racconti fantastici, fantascientifici e mainstream. Ha pubblicato su “Urania” Mondadori, sulle riviste “Writers Magazine Italia”, “Delos Science Fiction”, e sui siti FantascienzaCom e ThrillerMagazine. Suoi racconti sono stati inclusi nelle raccolte edite da Delos Books: “Sherlock Holmes in Italia”, “Il magazzino dei mondi”, “Il magazzino dei mondi 2”, “Riso Nero”, “365 Racconti erotici per un anno”, “365 Racconti horror per un anno”, “365 Racconti sulla fine del mondo”, “365 Storie d’amore”. Con Lampi di Stampa ha partecipato all’antologia “Delitti d’acqua dolce” (pubblicando il racconto finalista al Premio Giallo Stresa 2012) e con Edizioni della Vigna a Strani Nuovi Mondi 2012. **
### Sinossi
RACCONTO LUNGO (30 pagine) – GIALLO – Sherlock Holmes e la misteriosa morte di un astronomo: rivelazioni attorno allo studio della dinamica di un asteroide. Racconto vincitore dello Sherlock Magazine Award 2014Perché Sherlock Holmes considera l’astronomia uno studio inutile? Per quale ragione l’ultima scoperta scientifica di un astronomo potrebbe spiegare le motivazioni per cui una mente geniale decide di dedicarsi al crimine? Per quale motivo l’innocenza di un ragazzo dipende dal confronto calligrafico tra un manoscritto scientifico e la pagina strappata dal taccuino di un poeta? Chi erano Ticho Brahe, Giovanni Keplero, James Moriarty? Ma soprattutto: chi è la graziosa suffragetta che costringe a un solenne giuramento il dottor Watson? Metalmeccanico bergamasco, classe 1970, Samuele Nava ha vinto nel 2010 e nel 2013 lo Sherlock Magazine Award, e da allora pubblica racconti apocrifi sulla rivista “Sherlock Magazine”. Scrive inoltre racconti fantastici, fantascientifici e mainstream. Ha pubblicato su “Urania” Mondadori, sulle riviste “Writers Magazine Italia”, “Delos Science Fiction”, e sui siti FantascienzaCom e ThrillerMagazine. Suoi racconti sono stati inclusi nelle raccolte edite da Delos Books: “Sherlock Holmes in Italia”, “Il magazzino dei mondi”, “Il magazzino dei mondi 2”, “Riso Nero”, “365 Racconti erotici per un anno”, “365 Racconti horror per un anno”, “365 Racconti sulla fine del mondo”, “365 Storie d’amore”. Con Lampi di Stampa ha partecipato all’antologia “Delitti d’acqua dolce” (pubblicando il racconto finalista al Premio Giallo Stresa 2012) e con Edizioni della Vigna a Strani Nuovi Mondi 2012.

Universo in fiamme

In un assolato pomeriggio di giugno dell’anno 2000, all’improvviso, senza che nessun aereo sia segnalato dal servizio di vigilanza posto intorno alla Terra intera, il centro di Londra viene bruciato, più che bruciato addirittura liquefatto da un’ondata di luce accecante ad altissima temperatura. Chi sarà l’ignoto aggressore? Forse uomini o abitanti d’altri sistemi solari, i padroni dei dischi volanti che da anni continuano a sorvolare la Terra in squadriglie sempre più numerose? Dopo Londra, è la volta di Glasgow, poi di Melbourne… Il capitano Englefield, pilota spaziale, capo del Centro di Sicurezza dell’Inghilterra, è inviato in ricognizione per scoprire i responsabili di così inspiegabili disastri. Il capitano è un uomo coraggioso e uno scienziato di valore: riesce a scoprire dove si trova un apparecchio incendiario, ma il suo aereo viene abbattuto nel mare del Nord. Il capitano è salvato da un disco volante, proveniente da un pianeta artificiale, posto oltre l’orbita di Saturno. Ma l’aggressore è un altro e il capitano Englefield riesce a scoprirlo, finalmente, e a trovare l’arma formidabile di cui l’assassino si serve: la lente cosmica! Il romanzo narra le incredibili ma possibili avventure del capitano Englefield e la sua vittoria. Una sorpresa a ogni pagina! E’ un romanzo che si legge tutto d’un fiato.
Copertina di Curt Caesar
Vargo Statten (pseudonimo di John Russell Fearn)

Università Futura

Abbiamo di fronte cinque sfide da cui dipende il futuro dell’umanità: ambientale, tecnologica, economica, geopolitica e democratica. Sfide a cui si aggiunge, per noi italiani, quella rappresentata dal futuro sempre più incerto del nostro paese. Su quali principi dovrebbe basarsi l’università per aiutare la società ad affrontare questi problemi? Più in generale, cosa potrebbe fare per le persone e la conoscenza? Quali metodi, quali aspetti è bene che restino invariati, e quali potrebbero invece beneficiare della rivoluzione digitale? Dopo oltre vent’anni focalizzati sugli aspetti economici della missione dell’università, è ora di riscoprirne le radici umaniste e di portarle nel ventunesimo secolo. Juan Carlos De Martin propone un’idea di università pensata per tutti coloro che hanno a cuore il futuro del nostro paese, in particolare per i ragazzi e le ragazze nati all’inizio del millennio.[BIO AUTORE]Juan Carlos De Martin insegna al Politecnico di Torino, dove co-dirige il Centro Nexa su Internet e Società. Dal 2011 è associato al Berkman Center for Internet & Society dell’Harvard University e membro del consiglio scientifico dell’Enciclopedia Treccani. È editorialista de “La Repubblica”.