30321–30336 di 65579 risultati

I Borgia

Traduzione di Luisa CollodiEdizione integraleAlexandre Dumas ricrea la storia affascinante e cruda della casata spagnola che conquistò il Vaticano: amori scandalosi, battaglie, crimini, tradimenti, fratricidi e incesti.Roma, 11 agosto del 1492. Papa Innocenzo VIII è morto da poco. Il trono pontificio è vacante, il popolo romano aspetta con impazienza l’elezione di un nuovo pontefice. Roma, senza un capo, è abbandonata a se stessa. Le strade, infestate da ladri e malviventi, sono pericolose. Serve un papa che sappia tenere le chiavi di san Pietro, ma soprattutto la spada di san Paolo. Alexandre Dumas, con maestria e passione, ci racconta i giochi delle grandi potenze e dei piccoli prìncipi italiani, grazie ai quali Rodrigo Borgia divenne papa Alessandro VI. Ricostruisce il secolo che sta per finire, con le sue grandi menti, Savonarola e Machiavelli, le strategie politiche, le alleanze e l’avventura militare di Cesare Borgia, figlio del papa, la sua parabola e la morte in battaglia. E, infine, intrighi amorosi a non finire, come quelli della bella e fatale Lucrezia, figlia del papa, che morì duchessa di Ferrara. Una magistrale evocazione di una Roma in divenire e di un mondo in transizione, e insieme l’affresco di una famiglia che ha fatto la storia.«Il nuovo pontefice finì di compiere tutte le formalità dell’etichetta vaticana che l’elezione gli imponeva, e di pagare a ogni debitore il prezzo della sua simonia. Allora, esauriti i doveri, cominciò finalmente a progettare quello a cui da sempre aspirava, e che era stato, per la sua sfrenata ambizione, lo stimolo fondamentale per la lotta al potere.»Alexandre Dumas(1802-1870) fu uno degli scrittori più popolari della sua epoca. Autore eccezionalmente fecondo, ha legato il suo nome a più di trecento opere di narrativa (oltre al celebre ciclo de I tre moschettieri, ricordiamo Il Conte di Montecristo, La regina Margot, La Sanfelice, Il tulipano nero), di saggistica, di teatro e di viaggio, molte delle quali destinate a non tramontare, ancora oggi lette e amate in tutto il mondo da milioni di lettori. Di Dumas la Newton Compton ha pubblicato: I tre moschettieri e Vent’anni dopo, Il Visconte di Bragelonne, Il Conte di Montecristo, Garibaldi, Robin Hood, Il tulipano nero, La regina Margot e I Borgia.

Boom!

Anche se è un ragazzino vivace, a scuola Jim non è che sia molto brillante: qualcuno – ma è solo la sorella – dice che corre addirittura il rischio di finire in un istituto per bambini ritardati. D’altra parte, non sarebbe male sapere cosa pensano di lui gli insegnanti. Meno male che il suo amico Charlie ha un’idea davvero brillante: basta nascondere un walkie-talkie in sala professori! Detto fatto. I prof arrivano, discutono, se ne vanno. Anzi no, Mr Kidd e Mrs Pearce restano, e una volta soli iniziano a parlare in una strana lingua: sono forse rapinatori di banca che comunicano in codice? o spie? o marziani? I due nascondono un segreto, Jim e Charlie ne sono convinti; e iniziano la loro indagine senza sapere che si stanno mettendo davvero nei guai: Charlie scompare, Jim rischia di essere a sua volta rapito. E a questo punto la storia decolla verso un pianeta misterioso, a 70.000 anni luce dalla Terra. «Era un’idea scema, folle, suicida. Il che rende un po’ difficile spiegare perché decisi di aiutarlo. Credo che, gratta gratta, sia per questo: Charlie era il mio migliore amico. Sentivo la sua mancanza. E non mi veniva in mente niente di meglio da fare. Proprio motivi idioti, che non avrebbero mai convinto la polizia, la preside o i miei genitori. Se ci ripenso, credo che fu questo il momento in cui tutta la mia vita incominciò ad andare a scatafascio».

Bones

Tempe Brennan è in trasferta a Chicago: l’agente speciale Seeley Booth ha bisogno di lei per fare luce sul mistero di uno scheletro abbandonato con un messaggio di sfida sui gradini del palazzo dell’Fbi. Mentre appaiono altri scheletri, e Tempe scopre che le ossa che li compongono provengono da persone diverse, alla pista del serial killer se ne affianca un’altra. Conduce a un regolamento di conti all’interno della mafia di Chicago, e a una scia di delitti che risale a molti decenni prima. “Bones” è il primo romanzo di una nuova serie basata sull’omonimo telefilm.
**

Bollito misto con mostarda

La prima parte di questo libro è il testo dello spettacolo Bollito misto con mostarda dove la mostarda, dice Luttazzi, “sta a indicare il sapore speziato tipico della satira, ma c’è anche un riferimento un po’ più sottile al gas mostarda, usato nella Prima guerra mondiale”. Luttazzi “spara” contro la disinformazione, la pigrizia elettorale, le legnate inferte ai principi della democrazia, contro la chiesa oscurantista e contro la sinistra inconcludente, e naturalmente contro il mister B. che ci invidia la satira mondiale… fatta eccezione per quella americana che ha il suo daffare con un altro mister B. La seconda parte del libro è dedicata alla “svolta cabalistica di Madonna” e ancor più al racconto “su un maggio in Iraq per intrattenere le truppe italiane al fronte”. E qui le sorprese sono davvero esplosive..

Bolle d’infinito

Fra gli autori americani dell’ultima generazione, John Varley è quello che meglio ha saputo fondere il gusto del sense of wonder tipico della vecchia fantascienza, con gli stimoli sfaccettati del mondo moderno, riscuotendo un grande successo soprattutto con le sue opere a medio respiro. Nei tre romanzi brevi qui raccolti l’estro speculativo di Varley dà prova di sapersi sbizzarrire con invenzioni sempre originali e stimolanti, spaziando da un’insolita stazione orbitale a forma di calice di champagne (Blue Champagne), alle sorprese che possono riservare i computer (Premi “Enter”), senza scordare gli affascinanti misteri della mente umana e dell’eterna giovinezza (Tango Charlie e Foxtrot Romeo).
Indice:
Blue Champagne (Blue Champagne, 1981)
Tango Charlie e Foxtrot Romeo (Tango Charlie and Foxtrot Romeo, 1986)
Premi “Enter” (PRESS ENTER , 1984)
Copertina di Vicente Segrelles

Boccamurata

Chi è stata la madre di Tito? Una poco di buono, come dicono certe voci cattive? O una signora di buona famiglia costretta a “sparire”, come ha sempre detto il padre Gaspare? Tito è alla guida di un pastificio, fonte non solo di ricchezza ma anche di conflitti, tensioni e invidie in seno a una famiglia allo sbando. È soltanto la sua autorità a tenerla insieme, a volerla unita, con il sostegno forte della mite presenza della vecchia zia Rachele: la zia ha vegliato su Tito e poi sui figli di lui e non ha perso la capacità di intuire anche quello che le si vorrebbe tener nascosto, ma nel suo sguardo cominciano ad affiorare a poco a poco ricordi confusi e brandelli di segreti custoditi tenacemente per più di mezzo secolo.
A smuovere ulteriormente le acque torbide, insieme alla bellissima Irina, spregiudicata e intraprendente, arriva all’improvviso Dante, figlio di una ex compagna di collegio della zia. E c’è chi sospetta oscuri moventi.Quanto più la storia si apre a inattesi sviluppi nel presente, tanto più il passato viene folgorato da una nuova luce e il mistero che nascondeva si dischiude lentamente con la forza di una grande storia d’amore. Ancora una volta, sono al centro della scrittura di Simonetta Agnello Hornby la famiglia come covo di sentimenti innominabili, la lotta per la roba, la sensualità di uomini e donne. Sullo sfondo, modernissima e viva, una Sicilia che cambia,inesorabilmente.
**
### Sinossi
Chi è stata la madre di Tito? Una poco di buono, come dicono certe voci cattive? O una signora di buona famiglia costretta a “sparire”, come ha sempre detto il padre Gaspare? Tito è alla guida di un pastificio, fonte non solo di ricchezza ma anche di conflitti, tensioni e invidie in seno a una famiglia allo sbando. È soltanto la sua autorità a tenerla insieme, a volerla unita, con il sostegno forte della mite presenza della vecchia zia Rachele: la zia ha vegliato su Tito e poi sui figli di lui e non ha perso la capacità di intuire anche quello che le si vorrebbe tener nascosto, ma nel suo sguardo cominciano ad affiorare a poco a poco ricordi confusi e brandelli di segreti custoditi tenacemente per più di mezzo secolo.
A smuovere ulteriormente le acque torbide, insieme alla bellissima Irina, spregiudicata e intraprendente, arriva all’improvviso Dante, figlio di una ex compagna di collegio della zia. E c’è chi sospetta oscuri moventi.Quanto più la storia si apre a inattesi sviluppi nel presente, tanto più il passato viene folgorato da una nuova luce e il mistero che nascondeva si dischiude lentamente con la forza di una grande storia d’amore. Ancora una volta, sono al centro della scrittura di Simonetta Agnello Hornby la famiglia come covo di sentimenti innominabili, la lotta per la roba, la sensualità di uomini e donne. Sullo sfondo, modernissima e viva, una Sicilia che cambia,inesorabilmente.

Blues di mezz’autunno

«Nella mia libreria, tra gli scrittori che apprezzo di più, Piazzese occupa un posto speciale» (Andrea Camilleri). Una giornata di scirocco, una battuta di pesca, un incidente di mare… Ritorna, attesissimo, Lorenzo La Marca, il biologo per vocazione e detective per necessità protagonista dei romanzi di Santo Piazzese.

Blue tango. Noir metropolitano

In una Milano autunnale, allagata dai temporali, un trentenne giornalista freelance e hacker di media bravura, si ritrova nel mezzo di una doppia inchiesta riguardante un serial killer che uccide giovani prostitute nei loro appartamenti e un misterioso suicidio-omicidio su cui incombe l’ombra del terrorismo e di un traffico internazionale di droga. Le sue conoscenze informatiche, insieme al fiuto giornalistico, saranno messe al servizio della polizia per la risoluzione dei due casi.
**

Blu quasi trasparente

Nello squallore urbano di una Tokyo fredda e tecnologica, in preda a profondo vuoto esistenziale, un giovane studente passa da un’esperienza erotica all’altra mentre le rivolte giovanili minacciano la fragile stabilità di una società giapponese che deve ancora riprendersi dalle ferite della guerra.
**

Blu notte

Due temi, per sei racconti in tutto: la guerra – vissuta da vittima, carnefice e straniero – e l’ombra, il mistero – che si incarna in cospirazioni, magia, e case maledette.

Blu come il sangue. Storie di delitti nell’alta società

Un viaggio tra “i crimini dei famosi e dei nobili” e insieme uno sguardo dentro al torbido che si annida dove regnano lusso e glamour, ricchezza e potere. Massimo Picozzi e Alfonso Signorini si mettono sulle piste di quindici tra i più celebri casi di violenza dal “sangue blu” dell’ultimo secolo: il criminologo Picozzi ricostruisce le dinamiche dei delitti con la competenza dello psichiatra criminale e la precisione dell’investigatore; il giornalista Signorini, con lo stile e le conoscenze del grande esperto di cronaca, offre un punto di vista particolare sulle vite di ricchi e potenti, sui vizi e le manie di giovani nobildonne e star in declino. Una sintesi tra nero e rosa, un libro sulle follie, le vendette e gli intrighi che si consumano dentro a mondi che siamo abituati a considerare dorati e splendenti. Nell’ambiente glamour per eccellenza, la moda, sono eclatanti i casi di Gianni Versace e di Maurizio Gucci. Nel mondo dello spettacolo spicca il racconto della parabola discendente dell’attore porno John Holmes. In Italia il nero si tinge di rosa soprattutto nei salotti dell’alta società: la morte della contessa Vacca Agusta, l’omicidio della contessa Alberica Filo della Torre. Ma anche agli inizi del Novecento si sono consumati crimini che ricordano quelli di oggi, con tanto di processo mediatico e plastico della scena del delitto. La follia e il crimine non albergano solo nelle periferie dimenticate, ma abitano anche nelle ville dei famosi: anche a “loro” tocca l’umana sofferenza.
**

Bloody Mary

Marek arriva da Cracovia. Educato, bravo figliolo, un diploma appeso al muro che per la sua inutilità vorrebbe prendere a sputi. È partito con il miraggio del lavoro sicuro in Italia: poco importa che sia la raccolta di pomodori, non disdegna certo il lavoro dei campi. Non sospetta lo sfruttamento estremo, la fatica che distrugge, i traffici nauseanti. Aleya invece non ha potuto fare alcuna scelta, mentre diventava donna in un villaggio nigeriano. Troppo bella per passare inosservata, dunque violentata, rapita e scaricata sulle coste italiane come bestiame da piacere. Dai bordelli di lusso giù fino alla strada. Due giovanissimi, due storie opposte. Il loro incontro innescherà un incendio.

Blood Red – L’ombra del vampiro (eLit)

Quando la polizia rinviene il cadavere di una donna senza testa, Mark, cacciatore di vampiri, capisce che l’ora della resa dei conti con il suo mortale nemico Stephen è vicina. La sua convinzione si rafforza quando conosce Lauren Crow, ma lei, nonostante l’attrazione che vibra tra loro, non gli crede. Come convincerla che i suoi non sono soltanto i vaneggiamenti di un folle?
I volumi della serie:
1)Blood red – L’ombra del vampiro
2)Blood night – Ombre su New Orleans
**
### Sinossi
Quando la polizia rinviene il cadavere di una donna senza testa, Mark, cacciatore di vampiri, capisce che l’ora della resa dei conti con il suo mortale nemico Stephen è vicina. La sua convinzione si rafforza quando conosce Lauren Crow, ma lei, nonostante l’attrazione che vibra tra loro, non gli crede. Come convincerla che i suoi non sono soltanto i vaneggiamenti di un folle?
I volumi della serie:
1)Blood red – L’ombra del vampiro
2)Blood night – Ombre su New Orleans

Blood night – Ombre su New Orleans (eLit)

Per la psicologa Jessica Fraser un convegno in Transilvania dovrebbe essere soltanto una normale trasferta di lavoro. Ma una festa a tema sui vampiri in un vecchio castello rischia di trasformarsi in una notte di sangue, e solo grazie a un’oscura premonizione lei riesce a impedire il peggio. Rientrata a New Orleans, Jessica percepisce un’oscura presenza che non avvertiva da molto tempo. Chi l’ha guidata sulle sue tracce? E perché Bryan MacAllistair, l’affascinante professore giunto di recente a Monstresse House risveglia in lei passioni dimenticate da secoli?
I volumi della serie:
1)Blood red – L’ombra del vampiro
2)Blood night – Ombre su New Orleans
**
### Sinossi
Per la psicologa Jessica Fraser un convegno in Transilvania dovrebbe essere soltanto una normale trasferta di lavoro. Ma una festa a tema sui vampiri in un vecchio castello rischia di trasformarsi in una notte di sangue, e solo grazie a un’oscura premonizione lei riesce a impedire il peggio. Rientrata a New Orleans, Jessica percepisce un’oscura presenza che non avvertiva da molto tempo. Chi l’ha guidata sulle sue tracce? E perché Bryan MacAllistair, l’affascinante professore giunto di recente a Monstresse House risveglia in lei passioni dimenticate da secoli?
I volumi della serie:
1)Blood red – L’ombra del vampiro
2)Blood night – Ombre su New Orleans

Blood bound – legame di sangue

Liv Warren ha un talento speciale: è in grado di rintracciare una persona seguendo l’odore del sangue. E quando una vecchia amica si appella al patto di sangue che le lega fin dall’infanzia e le chiede di aiutarla a ritrovare la figlia scomparsa, non può fare altro che accettare. Ma a causa di quello stesso giuramento si ritrova costretta suo malgrado a collaborare con Cam Caballero, l’unico uomo che abbia mai amato, l’unico che non può avere. La loro è una folle corsa contro il tempo e contro il desiderio che minaccia di travolgerli, attraverso una città ostaggio di oscuri criminali dove insidie e pericoli si annidano oltre ogni angolo, ogni carezza, ogni bacio. E prima che la caccia finisca, altro sangue sarà versato…
**
### Sinossi
Liv Warren ha un talento speciale: è in grado di rintracciare una persona seguendo l’odore del sangue. E quando una vecchia amica si appella al patto di sangue che le lega fin dall’infanzia e le chiede di aiutarla a ritrovare la figlia scomparsa, non può fare altro che accettare. Ma a causa di quello stesso giuramento si ritrova costretta suo malgrado a collaborare con Cam Caballero, l’unico uomo che abbia mai amato, l’unico che non può avere. La loro è una folle corsa contro il tempo e contro il desiderio che minaccia di travolgerli, attraverso una città ostaggio di oscuri criminali dove insidie e pericoli si annidano oltre ogni angolo, ogni carezza, ogni bacio. E prima che la caccia finisca, altro sangue sarà versato…

Blocco 11. Il bambino nazista

In un campo di concentramento nazista dieci detenuti sono rinchiusi in isolamento per una notte. Sono condannati a pagare con la vita la colpa di tre compagni che sono riusciti a evadere da quell’inferno, e la loro esecuzione è fissata per la mattina dopo. Ma il comandante del campo, che non può permettersi di sprecare troppa “forza lavoro”, decide che solo uno di loro verrà sacrificato e infligge ai prigionieri un crudele supplizio: nel corso di quella stessa notte dovranno stabilire da soli chi merita di sopravvivere e chi no. Nella baracca d’isolamento la tensione e la paura sono insostenibili, i detenuti devono tirare fuori un nome, altrimenti verranno fucilati. L’invisibile ghigliottina pende minacciosa sulla testa di ciascuno di loro: tutti hanno qualcosa da espiare, e le storie dei dieci prigionieri si intrecciano in reciproche accuse, confessioni, racconti e ammissioni di colpa. Mentre il comandante nazista è impegnato in una lunga partita a scacchi con suo figlio, in cui i pedoni del gioco sono accomunati ai dieci detenuti in un parallelo macabro e perverso, quella terribile notte viene infine rischiarata dalle prime luci dell’alba e dieci anime sono ancora in bilico, sospese tra la condanna e l’assoluzione. Chi di loro sarà sacrificato?
**