30241–30256 di 58888 risultati

Il rilegatore di Batignolles

Parigi, giugno 1893. Victor Legris l’ha solennemente promesso a Tasa, la sua fidanzata: basta con le indagini pericolose, basta indossare i panni di Sherlock Holmes, basta correre per tutta Parigi alla ricerca di qualche spietato assassino… D’ora in poi, sarà tutto casa e libreria. Ma la pace non si trova sugli scaffali della Libreria Elzévir, al numero 18 di rue de Saints-Pères, anche perché, da qualche giorno, la città intera è irrequieta: mentre l’ombra insanguinata della Comune sembra incancellabile, viene approvata una legge che limita la libertà di stampa e al Moulin Rouge, durante una festa studentesca, un’affascinante modella improvvisa uno strip-tease, cui fanno seguito una denuncia e una serie di scontri tra gli studenti dell’Accademia di Belle Arti e la polizia. In più, la gente è turbata dall’omicidio di uno smaltatore e dalla scomparsa di un tipografo, due misteri uniti dal fatto che, su entrambe le scene dei crimini, è stato trovato un enigmatico messaggio in cui si parla di un leopardo… Victor scalpita, però ci vuole un altro delitto per fargli rompere la promessa: la morte di un caro amico, il rilegatore Pierre Andrésy, nell’incendio del suo laboratorio. La caccia allora può cominciare ma, come sempre, avrà un esito del tutto imprevedibile.
**

Il rifugio magico

In una New York vicina all’11 settembre, Augustin Gora, professore romeno esule da tempo, deve confrontarsi con l’inattesa comparsa dell’ex moglie Lu e del compagno Peter Gaspar, figlio di ebrei comunisti sopravvissuti ad Auschwitz. L’incontro fa riaffiorare i ricordi delle dolorose esperienze vissute in patria, sotto il nazismo e il comunismo. Per sfuggire ai fantasmi del passato che tornano a minacciare il presente, a Gora non resta che ritirarsi tra i suoi libri, unico rifugio possibile. Norman Manea riprende in questo romanzo i temi a lui più vicini – l’Olocausto, la dittatura e l’esilio – dando vita, attraverso un raffinatissimo intreccio letterario, a una struggente meditazione sulla morte, la sofferenza e la solitudine. Un naufragio della memoria nei peggiori incubi del Novecento. Allo stesso tempo, un grande atto di fede e d’amore verso le capacità salvifiche della scrittura e della letteratura.

Il rifugio del drago

I draghi e gli emarginati degli insediamenti delle Giungle della Pioggia sono in viaggio in cerca di una città leggendaria, Kelsingra, un luogo troppo bello per essere vero e dove si racconta che draghi e Antichi un tempo vivessero fianco a fianco, in armonia e benessere, con il proprio destino saldamente sotto controllo. Esiste davvero un tale posto paradisiaco che ha dato i natali alla stirpe dei draghi, oppure è solo il frammento cristallizzato di un passato glorioso che giace sepolto nella loro memoria? Mentre i draghi e i loro custodi continuano il viaggio lungo le rive dell’inesplorato Fiume delle Giungle della Pioggia, senza una mappa che li guidi, il destino e le difficoltà ne minano la determinazione e li costringono ad affrontare pericolosi imprevisti e a scontrarsi ogni giorno con le ferree regole che scandiscono la natura selvaggia che li circonda. Le leggende che si raccontano sugli esseri chiamati Antichi fanno da sfondo alle avventure del popolo dei draghi e a un destino che li guiderà lontano dalle abituali e rassicuranti certezze quotidiane. Il secondo affascinante episodio della serie delle Cronache delle Giungle della Pioggia, un intreccio di avventura e scoperta, una potente evocazione della libertà e della magia dell’amore.

La rifondazione di Dune

Dopo la distruzione di Dune, l’equilibrio del vecchio Impero è sconvolto dalla violenza delle Matres Onorate, che hanno ormai conquistato decine di pianeti della Sorellanza, distruggendo l’unico luogo dove esisteva il melange allo stato naturale e sterminando i Tleilaxu che lo creavano artificialmente. Soltanto la Sorellanza Bene Gesserit è ancora in grado di opporsi alla distruzione. Alla Casa Capitolare si ricrea tramite la desertificazione il ciclo dei vermi della sabbia e del melange e prosegue l’addestramento del ghola bambino Teg, il vecchio Bashar, nell’ipotesi sempre più certa di un attacco. Il piano della Madre Superiora è semplice: attirare in trappola la Regina Ragno su Junction e distruggere le Matres Onorate. Il Bashar, ripristinato, organizza la forza d’attacco mentre l’ex Matre Onorata Murbella si sottopone all’Agonia diventando il primo ibrido che unisce i poteri di entrambe le Sorellanze. Il volume conclusivo del capolavoro epico di Frank Herbert: inizia lo scontro tra i due ordini, l’universo sta per cambiare una volta per sempre.

(source: Bol.com)

Riduzione degli sprechi e miglioramento dei servizi nella pubblica amministrazione

Il Sistema Toyota (del miglioramento continuo e della produzione snella) offre una ricchezza di pratiche e strumenti operativi applicabili anche ai servizi della P. A. Il volume intende proporre l’applicazione del Sistema Toyota come contributo alla modernizzazione, partendo dalla consapevolezza e dall’esperienza delle tecniche lean quale volano per un cambiamento culturale profondo e radicale.

La ridda dei sospetti

La vecchia zia Alice muore cadendo dalle scale. Suo nipolte Charles è però piuttosto insospettito da quello strano incidente: da tempo la zia non si recava più ai piani superiore, a causa delle sue malandate condizioni di salute. Inoltre, poco prima di morire aveva detto a Charles di aver ritrovato tra i cimeli di famiglia un ritratto e un vecchio volume…

Ricordiamoci il futuro: Sette storie e un riassunto

Il fondatore di Eataly torna sui grandi temi che gli stanno a cuore: in primis quelli della biodiversità e dell’eccellenza italiana nel campo agroalimentare. Lo fa con pagine che richiamano la forma delle operette morali, racconti in cui personaggi spesso appartenenti a epoche diverse – da Noè a Fabio Brescacin di NaturaSì, da Plinio il Vecchio a Tonino Guerra, da Hemingway ad Alice, “acciuga filosofa” – dialogano sulla scoperta del fuoco, ripercorrono la storia dell’agricoltura, raccontano la storia del vino, della birra, dell’olio e quella della pesca, si interrogano sul rapporto fra gli uomini e gli animali e provano a immaginare un futuro sostenibile. Farinetti condensa queste storie millenarie in sei brevi racconti vivi di un umorismo e di una spinta etica che rendono piacevole e appassionante la lettura, sicché, pagina dopo pagina, apprendiamo l’origine delle diverse colture e le scoperte che le riguardano, trattate con l’occhio attento e rispettoso di chi crede fermamente nell’innovazione così come nell’importanza della tradizione. Il racconto lungo di chiusura, invece, ci porta nel Rinascimento attraverso il dipinto Il battesimo di Cristo della bottega del Verrocchio. In un ripetuto confronto fra il presente e quel florido passato emerge la necessità di abbandonare le lamentele intorno alle storture del presente e di essere i primi protagonisti del cambiamento. Chiude il libro una sorta di “riassunto” dal Bing Bang ai giorni nostri, una riflessione che ci invita a un modello sociale ed economico basato su un nuovo rapporto con la natura e tra noi uomini, in cui la parola chiave sia “rispetto”. Chi si impegnerà in tal senso potrà essere considerato “FICO”.

Ricordati di perdonare

Ho cercato di rifarmi una vita. Sono fuggita nel cuore della notte dall’altra parte del Paese, mi sono iscritta al college sotto falso nome. Per un po’, ha funzionato. Sono diventata Lisa, l’allegra e vivace studentessa, sempre pronta a divertirsi. Eppure, ogni volta che qualcuno si avvicinava troppo a me, sentivo l’impulso di scappare di nuovo. Ogni volta che un ragazzo mi sfiorava, provavo solo una paura disperata. Perché non si può cambiare la propria anima. Non si può cancellare il passato. E gli errori che ho commesso mi tormentano come spiriti inquieti. Ma tutto è cambiato nell’istante in cui ho conosciuto Trevor. Lui è completamente diverso dagli uomini che ho conosciuto. È onesto, leale, buono. Ed è convinto che tutti meritino una seconda occasione. Vorrei potergli credere. Vorrei confidargli il mio segreto. Ma ho paura che così facendo trascinerei anche lui nel baratro…
**Delicato, romantico e commovente, questo romanzo racconta una storia di riscatto e di perdita, di rimpianti e di speranze. Perché il vero amore trova sempre la strada del perdono.**
**Rachel Van Dyken** è autrice delle serie:
**Ruin**
Ricordati di sognare
Ricordati di amare
Ricordati di sperare
Ricordati di perdonare
**The Bet**
Quello che sei per me
Cosa non farei per te
Mai più senza di te
(source: Bol.com)

Ricordando quella notte (I Romanzi Emozioni)

Quando Rylann Pierce e Kyle Rhodes si incontrano, l’attrazione fra loro è immediata. Dopo una notte di passione travolgente, però, Kyle non si fa più vivo e lei è convinta di non rivederlo mai più. Nove anni più tardi, divenuta assistente del procuratore distrettuale dell’Illinois, Rylann si ritrova in tribunale faccia a faccia con lui, imputato nella sua prima causa. E a complicare le cose, l’attrazione che riemerge più forte che mai. Ma se Rylann lotta contro se stessa per rispettare l’etica professionale, Kyle la pensa in tutt’altro modo. Questa volta, infatti, non ha alcuna intenzione di rinunciare alla donna che non ha mai dimenticato…

Ricomincio da te

Dall’autrice di Quella notte tutto è cambiato Bestseller di «New York Times» e «USA Today» Rhett Series Rhett Madison e Clementine O’Hara sono stati amici per anni prima di decidere di provare a stare insieme. Tutti intorno a loro li trovavano perfetti l’uno per l’altra, ma nessuno si immaginava quanto sarebbe cambiato il loro rapporto una volta insieme. Dopo alcuni mesi di frequentazione decidono di trasferirsi dall’altra parte del paese e di andare a vivere insieme. Nessuno dei due però è preparato a tutti problemi e i drammi che si troveranno ad affrontare come coppia che vive nel peccato, come dice la nonna di Clementine. Rhett si comporta ancora da scapolo e Clementine non è sicura che la transizione da amici ad amanti sia stata la decisione migliore. Decidono quindi di iscriversi a un corso sulle relazioni di coppia per scoprire se sono fatti per stare insieme. Sembra che Rhett sia più interessato al lato passionale della loro relazione, piuttosto che al lato emotivo più profondo. Quando Tomas e Jake andranno a trovarli porteranno divertimento e caos mentre Rhett e Clementine si trovano ad affrontare problemi che potrebbero di nuovo cambiare il loro rapporto. Nessuno dei due sa cosa sta per succedere, ma nessuno ha mai detto che la strada da amici ad amanti sarebbe stata facile. J.S. CooperÈ un’autrice bestseller del «New York Times», «USA Today» e «Wall Street Journal». È nata a Londra e si è trasferita negli Stati Uniti all’età di diciassette anni, ha studiato Storia all’università e poi ha frequentato la scuola di legge. Scrive romance new adult perché questo è ciò che ama anche leggere.

Ricomincio da me

Una vita piatta: mamma a tempo pieno e un marito annoiato dalla vita. Un giorno, la trentenne Corinne, si accorge di una notifica sul cellulare di Derek. Un messaggio, che non avrebbe mai voluto vedere… e la sua vita cambia, non è più la stessa! Si ritrova sola, con la piccola Michelle, di due anni, ad affrontare mille difficoltà, una nuova vita, che non sa dove la porterà. Ma lei, è una persona forte! Si rimbocca le maniche e non si tira indietro, nonostante le molteplici complicazioni. Trova il suo primo impiego da Starbucks, a New York, dove serve un semplice caffè ad un uomo misterioso. La sua vita, prenderà una direzione diversa e inaspettata. Cambierà lavoro, troverà una posizione prestigiosa, ma soprattutto, si sentirà di nuovo viva! Il suo passato però, farà ritorno: Derek la rivuole, ma non ha fatto i conti con la nuova lei. Corinne, si troverà a un bivio: quale sarà la sua scelta? Il passato, per il bene della sua piccola, o il futuro, per il bene di entrambe…
(source: Bol.com)

Il richiamo dell’oscurità

MENTRE LE OMBRE DEL SECONDO CONFLITTO MONDIALE DILAGANO, IL CLAN DEI FITZ CLARE DOVRÀ RIUSCIRE A CONTRASTARE LE FORZE OSCURECHE MINACCIANO IL DESTINO DELL’UMANITÀ.Londra 1933. Reso vulnerabile dal suo amore per una donna umana, Edmund Fitz Clare è stato rapito da un clan rivale di vampiri mutaforma. Sono settimane che si trova lontano dalla sua famiglia, rinchiuso in una cella, e dilaniato dall’impotenza che gli impedisce di lottare contro le forze oscure che minacciano di soggiogare il mondo. Da quando Edmund è scomparso, Estelle l’ha incontrato solo nei suoi sogni, grazie a un legame psichico che li unisce ogni istante di più. Questo nuovo potere, però, svela i suoi pensieri non solo a lui, ma anche ai vampiri che lo tengono prigioniero. Un��arma a doppio taglio che dovrà imparare a usare nel suo viaggio alla ricerca di Edmund, perché il pericolo getta un’ombra minacciosa sulla sua famiglia e sull’intera umanità.Una storia d’amore, di passione e di coraggio, che incanterà gli amanti del genere paranormal e tutti coloro che ancora credono nella forza dell’amore autentico.

(source: Bol.com)

Il richiamo del cuculo

Il primo caso per Cormoran Strike in questo romanzo di esordio di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K. Rowling, autrice della serie di Harry Potter e de “Il seggio vacante”. Londra. È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all’ufficio di Cormoran Strike. Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Strike riesce a malapena a guadagnarsi da vivere come detective. Per lui, scaricato dalla fidanzata e senza più un tetto, questo nuovo caso significa sopravvivenza, qualche debito in meno, la mente occupata. Ci si butta a capofitto, ma indizio dopo indizio, la verità si svela a caro prezzo in tutta la sua terribile portata e lo trascina sempre più a fondo nel mondo scintillante e spietato della vittima, sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata. Un page turner tra le cui pagine è facile perdersi, tenuti per mano da personaggi che si stagliano con nettezza. Ed è ancora più facile abbandonarsi al fascino ammaliante di Londra, che dal chiasso di Soho, al lusso di Mayfair, ai gremiti pub dell’East End, si rivela protagonista assoluta, ipnotica e ricca di seduzioni.
**

Le ricette segrete

Vittorio Luchino – Francesca Relli
Le RICETTE SEGRETE, **Il libro segreto della gastronomia**

La storia sarebbe andata così: quando il duce, nell’ultimo tentativo di porsi in salvo, teneva con sé un libretto nero che finì nelle mani di un ufficiale tedesco. Catturato dai sovietici, questi, perquisendolo, scoprirono in una tasca il libricino nero. Attribuendo la calligrafia a Mussolini, i sovietici pensarono si trattasse di un testo in codice e lo mandarono a Mosca per la decrittazione.

Poi del libricino nero non si seppe più niente. Alla vigilia degli ‘anni di piombo’ un… lo ricevette in dono da un misterioso funzionario della polizia segreta russa.
Giunto alla crisi e al pentimento il… affidò il libretto agli “autori” i quali lo sistemarono secondo le loro interpretazioni.

© Copyright 2017 – Gian Franco Borelli – www.borellieditore.it – www.borellieditore.com
(source: Bol.com)

Le ricette d’oro delle migliori osterie e trattorie italiane del Mangiarozzo (eNewton Manuali e guide)

Il meglio delle ricette dalle trattorie e osterie d’Italia recensite negli anni dal Mangiarozzo, la guida enogastronomica più amata dagli italiani. Oltre 1600 ricette della cucina tradizionale e territoriale italiana. Un’enciclopedia completa del mangiar bene, la meticolosa raccolta delle migliori specialità delle osterie e delle trattorie citate nell’ormai storico Mangiarozzo. Gustando i sapori che disegnano l’Italia à la carte, regione dopo regione, potrete così riscoprire i cibi poveri ma buoni che hanno fatto la storia gastronomica del nostro Paese, o i cibi locali che hanno reso celebri nel mondo le cucine d’Italia. Da piatti rinascimentali come la lepre in dolce e forte ad altri di assoluta semplicità rurale come le acquecotte, da preparazioni di strettissimo areale geografico come i carciù a ricette che sono diventate internazionali come i veri bucatini all’amatriciana. Il libro si compone di diverse sezioni che vanno dagli antipasti ai liquori passando per i pani, i primi di pesce, le zuppe (vanto della cucina tradizionale italiana), gli arrosti, i piatti di pescato e di caccia, per arrivare infine all’ampia rassegna di dolci: ciambelloni, torte di riso, biscotti secchi e crostate che profumano d’infanzia. Tutte ricette raccontate tenendo conto della loro origine antropologica, del loro valore culturale e nutrizionale. Ricette spesso tramandate oralmente, codificate per la prima volta in questo libro pratico e di facile consultazione. Un volume fondamentale che riporta ingredienti e modalità di preparazione di ogni portata, consigliando sempre il vino perfetto da abbinare. Molto più di un semplice ricettario: è il grande racconto sensoriale della nostra terra, la Bibbia culinaria della sacra tavola. Carlo Cambi toscano di nascita e di cultura, ha esordito giovanissimo nel giornalismo prima a «Il Tirreno» e poi a «la Repubblica» dove ha lavorato per vent’anni. Nel 1997 ha fondato «I viaggi di Repubblica», primo e unico settimanale di turismo in Italia, che ha diretto fino al 2005. Ha scritto per «L’espresso», «il Venerdì di Repubblica», «Affari e Finanza», «Epoca» e «Panorama», collabora con «Il resto del Carlino» ed è il curatore dell’inserto enogastronomico “Libero Gusto” che esce ogni sabato sul quotidiano Libero. Sommelier honoris causa dell’AIS, è tra i fondatori del Movimento Turismo del Vino, membro del Comitato Scientifico della Fondazione Qualivita per i marchi europei, già Presidente della Strada del Vino Terre di Arezzo. Autore televisivo e radiofonico è stato relatore in numerosissimi convegni e ha prodotto diversi saggi di argomento enogastronomico, turistico, antropologico ed economico. Nel 2009 è stato insignito del premio internazionale AIS, già Oscar del Vino, quale miglior giornalista scrittore enoico. Di formazione economico-giuridica tiene docenze ai master dell’Università Bocconi e de “la Sapienza” di Roma. Con la Newton Compton ha pubblicato Il Mangiarozzo, un bestseller dell’editoria enogastronomica; Le ricette e i vini del Mangiarozzo 2009 e 2010; 101 Trattorie e Osterie di Milano dove mangiare almeno una volta nella vita e Le ricette d’oro delle migliori osterie e trattorie italiane del Mangiarozzo. Attualmente vive e lavora a Macerata. ** ### Sinossi Il meglio delle ricette dalle trattorie e osterie d’Italia recensite negli anni dal Mangiarozzo, la guida enogastronomica più amata dagli italiani. Oltre 1600 ricette della cucina tradizionale e territoriale italiana. Un’enciclopedia completa del mangiar bene, la meticolosa raccolta delle migliori specialità delle osterie e delle trattorie citate nell’ormai storico Mangiarozzo. Gustando i sapori che disegnano l’Italia à la carte, regione dopo regione, potrete così riscoprire i cibi poveri ma buoni che hanno fatto la storia gastronomica del nostro Paese, o i cibi locali che hanno reso celebri nel mondo le cucine d’Italia. Da piatti rinascimentali come la lepre in dolce e forte ad altri di assoluta semplicità rurale come le acquecotte, da preparazioni di strettissimo areale geografico come i carciù a ricette che sono diventate internazionali come i veri bucatini all’amatriciana. Il libro si compone di diverse sezioni che vanno dagli antipasti ai liquori passando per i pani, i primi di pesce, le zuppe (vanto della cucina tradizionale italiana), gli arrosti, i piatti di pescato e di caccia, per arrivare infine all’ampia rassegna di dolci: ciambelloni, torte di riso, biscotti secchi e crostate che profumano d’infanzia. Tutte ricette raccontate tenendo conto della loro origine antropologica, del loro valore culturale e nutrizionale. Ricette spesso tramandate oralmente, codificate per la prima volta in questo libro pratico e di facile consultazione. Un volume fondamentale che riporta ingredienti e modalità di preparazione di ogni portata, consigliando sempre il vino perfetto da abbinare. Molto più di un semplice ricettario: è il grande racconto sensoriale della nostra terra, la Bibbia culinaria della sacra tavola. Carlo Cambi toscano di nascita e di cultura, ha esordito giovanissimo nel giornalismo prima a «Il Tirreno» e poi a «la Repubblica» dove ha lavorato per vent’anni. Nel 1997 ha fondato «I viaggi di Repubblica», primo e unico settimanale di turismo in Italia, che ha diretto fino al 2005. Ha scritto per «L’espresso», «il Venerdì di Repubblica», «Affari e Finanza», «Epoca» e «Panorama», collabora con «Il resto del Carlino» ed è il curatore dell’inserto enogastronomico “Libero Gusto” che esce ogni sabato sul quotidiano Libero. Sommelier honoris causa dell’AIS, è tra i fondatori del Movimento Turismo del Vino, membro del Comitato Scientifico della Fondazione Qualivita per i marchi europei, già Presidente della Strada del Vino Terre di Arezzo. Autore televisivo e radiofonico è stato relatore in numerosissimi convegni e ha prodotto diversi saggi di argomento enogastronomico, turistico, antropologico ed economico. Nel 2009 è stato insignito del premio internazionale AIS, già Oscar del Vino, quale miglior giornalista scrittore enoico. Di formazione economico-giuridica tiene docenze ai master dell’Università Bocconi e de “la Sapienza” di Roma. Con la Newton Compton ha pubblicato Il Mangiarozzo, un bestseller dell’editoria enogastronomica; Le ricette e i vini del Mangiarozzo 2009 e 2010; 101 Trattorie e Osterie di Milano dove mangiare almeno una volta nella vita e Le ricette d’oro delle migliori osterie e trattorie italiane del Mangiarozzo. Attualmente vive e lavora a Macerata.