29393–29408 di 62912 risultati

Quell’estate scandalosa (I Romanzi Passione)

Elizabeth Chudderley è la regina delle feste più esclusive. Ma dietro la maschera di vedova ambitissima si cela una profonda solitudine, e la spensieratezza e il cinismo nascondono un desiderio segreto… Lord Michael de Grey crede che l’amore sia un puro azzardo e che soltanto la seduzione valga la pena di essere giocata. Ma quando lo scandalo minaccia di travolgere ogni suo piano, l’unica soluzione che gli rimane è sposare la donna scelta da suo fratello. Elizabeth è incantevole, deliziosa e possiede un fascino malinconico. Come potranno due spiriti così appassionati negoziare un matrimonio d’interesse?

Quel Piccolo Cottage a Pochi Passi Dal Mare

Jessica Whitmer è la classica brava ragazza, dolce e divertente, con un buon lavoro nel prestigioso Tate Britain di Londra. Ama il suo lavoro e adora organizzare eventi. Così, quando il suo capo le propone di essere proprio lei a gestire un’intera esposizione, è davvero contenta ed entusiasta. Se si tratta poi del pittore inglese, Constable, che tanto le piace, non può altro che dire di sì. Ciò che, però, non immagina è che non dovrà lavorare a Londra ma al Tate di Saint Ives. Jess amava molto quel piccolo angolo di Cornovaglia, era lì che trascorreva le vacanze a casa dalla nonna ma, come ho detto, amava… Sì, perché Jess ha chiuso con Saint Ives e l’amore. Non vuole innamorarsi ancora, non vuole essere presa in giro e, soprattutto, non vorrebbe avere nulla a che fare proprio con quel paesino della Cornovaglia battuto dal vento. Ma se, proprio a Saint Ives, si imbattesse in un vecchio amore deciso a riconquistarla e in un ragazzo divertente ed estremamente sexy, potrebbe aprire ancora il suo cuore all’amore? Beh, quando Cupido decide di metterci lo zampino non è semplice scappare dall’amore…
**

Quattro gocce d’acqua piovana

Dopo una vita trascorsa nell’arma dei carabinieri, Pietro Binda si è trasferito nel suo paesello sui monti lombardi. Un mattina di settembre, dopo un’acquazzone, si alza di scatto dalla panchina sui cui era seduto e prende il treno per Milano. Non può farne a meno, ha avuto un’intuizione che potrebbe gettar luce su una sua indagine rimasta irrisolta negli anni Ottanta. Era stato il suo ultimo caso: la morte violenta di un professore di liceo. Insieme al vecchio fascicolo, in caserma Binda ritrova anche il brigadiere Aloisi, suo collaboratore di una volta: l’indagine di via Solferino si nutre di nuova linfa. E il maresciallo in pensione si avvicina a cogliere una verità che era sempre stata semplice, ma che aveva saputo nascondersi molto bene.
**

Quattro diamanti per un delitto

Due anziani gioellieri decidono di donare al club al quale appartengono il ricavato della vendita di quattro preziosi brillanti. Nello stesso giorno dell’annuncio, i due muoiono. Thomas Pilsner, il direttore del club, chiede aiuto all’amica investigatrice Regan Reilly. A complicare ulteriormente il quadro, il furto dei quattro diamanti avvenuto grazie allo scompiglio provocato dalla morte dei due anziani. Nel turbinio di personaggi, l’investigatrice dovrà far luce sul mistero.
**

I quattro cantoni

New York, estate del 1952. La giovane Priscilla Eads, che a breve erediterà il controllo di una società tessile, si presenta una sera nella casa di Nero Wolfe chiedendo ad Archie Goodwin di poter essere ospitata. Wolfe, come sempre contrario a tutto ciò che non rientra fra le tradizioni della casa, decide di mettere l’ospite inatteso alla porta. Gli eventi assumono un risvolto drammatico perché nel corso della notte Priscilla viene uccisa nella sua casa da qualcuno che ha anche ucciso in strada la cameriera della ragazza per impadronirsi delle chiavi. La mattina dopo, visto che non ci sono possibili clienti, Wolfe dichiara di non essere interessato al caso, tuttavia Archie si sente responsabile per l’accaduto e vuole indagare. La prima mossa del “braccio destro” di Nero Wolfe è presso la sede della società, irrompendo a sorpresa in una riunione dei soci che stanno discutendo fra loro proprio dell’omicidio.

Quasi niente

“Gli bastava quello che aveva, pochissimo per non dire niente, e non voleva aff­annarsi,o coltivare aspirazioni. Al è dut nue fantats, al è dut nue. È tutto niente ragazzi, è tutto niente.Pronunciava la frase sottovoce, quasi non volesse far fatica.” “Quasi niente” ha il sapore antico delle storie narrate un tempo davanti al focolare. Storie che intrattenevano liberando sapienze semplici ed essenziali, di cui oggi si sente la mancanza. In quest’epoca frenetica dominata dai miti del successo, della vittoria a ogni costo e dell’arricchimento, Corona e Maieron portano un contributo diverso e spiazzante. Parlano di sconfitta, fragilità, desiderio, pace interiore, lealtà, radici, silenzio, senso del limite, amore, rievocando personaggi leggendari come Anna, Silvio, Menin, Tituta, Tacus, Orlandin, Cecilia, Tin, il trio Pakai e molti altri. Uomini e donne che non hanno trovato spazio nei libri di storia ma hanno saputo lasciare un messaggio illuminante, che può trasformare le nostre vite. “Filosofastri” le cui minute sapienze tramandano la memoria di chi vive nelle piccole valli, dove non nevica firmato e ci si può chiamare da una costa all’altra.Questo libro ha un precedente nella voce. Nasce dall’incontro tra due grandi amici che, in una conversazione appassionata e godibilissima, alternano delicatamente storie, aneddoti, riflessioni e citazioni regalandoci un piccolo e prezioso gioiello. Una filosofia minima e pratica che al linguaggio gridato preferisce l’arte di sussurrare, in cui l’etica del fare ha sempre la meglio sull’estetica dell’apparire. Una filosofia che proviene da un passato rievocato senza nostalgie. Un tempo in cui i valori erano vissuti concretamente non per moralismo ma perché aiutavano a stare meglio.Quasi niente è l’ultima traccia di un mondo ben diverso da quello in cui viviamo oggi. Un mondo duro, feroce, ma che ha ancora molto da insegnarci.

Il quarto segreto

“Aquila.. fiori… persecuzione”. Dopo queste oscure parole, Suor Lucia Dos Santos, l’ultima testimone dell’apparizione di Fatima, si spegne all’alba di un giorno di giugno. Prima di morire però riesce a consegnare nella mani di una fidata consorella una lettera di importanza vitale, che contiene la versione integrale dell’apparizione della Madonna e che non deve cadere nelle mani sbagliate. Perché il Terzo Segreto di Fatima non è stato interamente rivelato. L’ultima parte, quella che preannuncia una grave minaccia per l’umanità, è ancora nascosta. Il primo a diffondere la notizia della morte della suora è John Costa, un giornalista, inviato della “Reuters” al Vaticano. John vive solo, in un appartamento disordinato, da quando la moglie lo ha lasciato. Quando si addentra nella vita di Lucia e nella storia delle profezie di Fatima, scopre che la versione divulgata dalla Chiesa ha diverse lacune, che si parla di un “quarto segreto” di cui sono a conoscenza solo poche persone e che queste stanno morendo incidentalmente una dopo l’altra. L’unico modo per poter risolvere il mistero è recarsi a Coimbra. Qui John scopre che la soluzione alle sue indagini si intreccia alle scoperte di una giovane ricercatrice inglese, Kate. I due si mettono sulle tracce di un antico testo arabo e di una setta di fondamentalisti che minaccia l’Europa. Solo la rivelazione del Quarto Segreto potrà salvare l’Occidente dalla distruzione incombente.

Quarantaquattro falsi

44 Falsi raccoglie la maggior parte degli apocrifi di Michele Serra scritti, a partire dall'85, per Tango e per Cuore. 26 sono già stati pubblicati in Visti da lontano (Mondadori 1987) e 18, i più recenti, sono inediti. In questo gioco letterario del pastiche e del falso, in cui Serra ha precedenti illustri – da Proust a Luciano da Folgore, a Paolo Vita Finzi – l'imitazione dello stile è spesso solo accennata: l'apocrifo diventa per Serra un grimaldello che gli consente di accedere a qualunque luogo satirico. Ne risulta un bel campionario – scrive Goffredo Fofi nella prefazione – di divi dell'establishment politico-culturale, o meglio politico-giornalistico, o meglio dell'establishment senza più. Un panorama di questi anni "pesticciati e melmosi", la cui logica è forse destinata a durare, tra la inacidita collosità della politica e scosse provvisorie di un esplosivo horror internazionale.

Quando vola il falco: Il ciclo dei Ballantyne

Robyn Ballantyne, figlia di un esploratore, medico, scrittore ed evangelizzatore di non limpida fama, decide di partire con il fratello Zouga alla ricerca del padre, disperso anni prima mentre risaliva lo Zambesi. Anche la giovane è animata da ardore missionario e intende documentarsi sull’ancor florida – siamo nel 1860 – tratta degli schiavi per contribuire a porvi fine. Fatalmente, il clipper che la conduce in Africa è una nave negriera, e Robyn ha la disgrazia d’innamorarsi del suo comandante e proprietario Mungo St John, giovane e fascinoso avventuriero che prospera con quel turpe commercio. Giunta in Africa, la ragazza segue la Via degli Schiavi, mentre suo fratello si dà alla caccia grossa e alla ricerca della scomparsa città di Monomotapa e delle sue mitiche miniere d’oro, in un’Africa sempre nuova e imprevedibile, che partorisce dal suo grembo verde cupo idoli di pietra e profetesse nude. Ma non tutta la vicenda si dipana in terraferma: questo romanzo di Wilbur Smith è anche un poderoso racconto di mare che vede come protagonisti d’eccezione gli ultimi velieri e i rudi uomini che li manovravano. Epopea dell’Africa ed epopea della vela: due mondi dissimili ma ugualmente favolosi che si specchiano l’uno nel destino dell’altro, colti nel momento in cui battono gli ultimi colpi d’ala… almeno fino a quando – come asserisce la leggenda africana – i falchi non torneranno a volare.ENTRA A FAR PARTE DEL CLUB DEI LETTORI DI WILBUR SMITH SU: WWW.WILBURSMITH.ITCURIOSITÀ, ANTEPRIME, GADGET E CONTENUTI GRATUITI IN ESCLUSIVA

Quando ti dirò addio

Noah è una promessa della danza ma dietro un mondo fatto di ballo e teatro si cela una personalità fragile con un passato difficile fatto di abusi e sofferenza.
E le cose si complicano quando nella vita di Noah entrano due uomini che rapiranno il suo cuore: William e Kevin, diversi come il giorno e la notte.
Riuscirà Noah a capire qual è l’uomo giusto per lui, trovando così la felicità tanto anelata?
**
### Sinossi
Noah è una promessa della danza ma dietro un mondo fatto di ballo e teatro si cela una personalità fragile con un passato difficile fatto di abusi e sofferenza.
E le cose si complicano quando nella vita di Noah entrano due uomini che rapiranno il suo cuore: William e Kevin, diversi come il giorno e la notte.
Riuscirà Noah a capire qual è l’uomo giusto per lui, trovando così la felicità tanto anelata? 

Quando la musica finisce

Lane Harmon, madre single dell’amatissima Katie, ha la fortuna di essere il braccio destro della più esclusiva designer d’interni di New York, ed è ormai abituata a visitare case opulente nella zona più ricca del Paese. Su di lei, che è un’ottimista di natura, quei piccoli universi patinati esercitano un fascino speciale, che la spinge a soddisfare le esigenze, spesso quasi impossibili, dei bizzosi proprietari. Perciò, quando è coinvolta nei lavori di ristrutturazione di una modesta villetta di campagna, capisce subito che si tratta di un incarico particolare. Scopre, infatti, che la casa appartiene alla moglie del famigerato finanziere Parker Bennett, scomparso da due anni, si dice con i cinque miliardi del fondo che gestiva. Bennett è uscito in barca a vela… e semplicemente non è più tornato. Suicidio o fuga strategica? In ogni caso, nessuno ha dimenticato il suo nome, né i proprietari del fondo né il governo federale, che continuano a dargli la caccia. Lane però è commossa dalla calma dignità della signora Bennett e dalla sua sincera fiducia nell’innocenza del marito. E soprattutto si sente attratta da Eric, il figlio di Bennett, che è ben deciso a dimostrare la non colpevolezza del padre. Tuttavia, Lane non sa che più si avvicina ai Bennett, più mette in pericolo la sua vita. E quella della sua bambina.
**
### Sinossi
Lane Harmon, madre single dell’amatissima Katie, ha la fortuna di essere il braccio destro della più esclusiva designer d’interni di New York, ed è ormai abituata a visitare case opulente nella zona più ricca del Paese. Su di lei, che è un’ottimista di natura, quei piccoli universi patinati esercitano un fascino speciale, che la spinge a soddisfare le esigenze, spesso quasi impossibili, dei bizzosi proprietari. Perciò, quando è coinvolta nei lavori di ristrutturazione di una modesta villetta di campagna, capisce subito che si tratta di un incarico particolare. Scopre, infatti, che la casa appartiene alla moglie del famigerato finanziere Parker Bennett, scomparso da due anni, si dice con i cinque miliardi del fondo che gestiva. Bennett è uscito in barca a vela… e semplicemente non è più tornato. Suicidio o fuga strategica? In ogni caso, nessuno ha dimenticato il suo nome, né i proprietari del fondo né il governo federale, che continuano a dargli la caccia. Lane però è commossa dalla calma dignità della signora Bennett e dalla sua sincera fiducia nell’innocenza del marito. E soprattutto si sente attratta da Eric, il figlio di Bennett, che è ben deciso a dimostrare la non colpevolezza del padre. Tuttavia, Lane non sa che più si avvicina ai Bennett, più mette in pericolo la sua vita. E quella della sua bambina.
### Dalla seconda/terza di copertina
Lane Harmon, madre single dell’amatissima Katie, ha la fortuna di essere il braccio destro della più esclusiva designer d’interni di New York, ed è ormai abituata a visitare case opulente nella zona più ricca del Paese. Su di lei, che è un’ottimista di natura, quei piccoli universi patinati esercitano un fascino speciale, che la spinge a soddisfare le esigenze, spesso quasi impossibili, dei bizzosi proprietari. Perciò, quando è coinvolta nei lavori di ristrutturazione di una modesta villetta di campagna, capisce subito che si tratta di un incarico particolare. Scopre, infatti, che la casa appartiene alla moglie del famigerato finanziere Parker Bennett, scomparso da due anni, si dice con i cinque miliardi del fondo che gestiva. Bennett è uscito in barca a vela… e semplicemente non è più tornato. Suicidio o fuga strategica? In ogni caso, nessuno ha dimenticato il suo nome, né i proprietari del fondo né il governo federale, che continuano a dargli la caccia. Lane però è commossa dalla calma dignità della signora Bennett e dalla sua sincera fiducia nell’innocenza del marito. E soprattutto si sente attratta da Eric, il figlio di Bennett, che è ben deciso a dimostrare la non colpevolezza del padre. Tuttavia, Lane non sa che più si avvicina ai Bennett, più mette in pericolo la sua vita. E quella della sua bambina.

Quando l’amore nasce in libreria

C’è un libro speciale per ognuno di noiIo so dove trovarloTi insegnerà ad aprire il tuo cuoreIn uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare. Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore.Quando l’amore nasce in libreria è stato il romanzo più amato dalle librerie indipendenti inglesi. Grazie a loro è subito salito ai vertici della Top Ten dei libri più venduti. Veronica Henry ci regala una storia sulla magia delle librerie e sul grande potere della lettura. Perché c’è un libro speciale per ognuno di noi. Per aiutarci a trovare una luce anche quando tutto sembra perso.

Quando il genio indaga

In queste dieci avventure del mistero, pubblicate a partire dal 1958 sulla rivista “Ellery Queen’s Mystery Magazine”, grandi personaggi storici si calano nel ruolo dei detective: Alessandro Magno, Leonardo da Vinci, Cervantes, Daniel Defoe e altrettanto celebri protagonisti indagano su omicidi, furti e sparizioni, riuscendo a risolvere gli enigmi che si trovano di fronte proprio grazie al portentoso ingegno che li ha resi immortali. Theodore Mathieson è riuscito, in questo progetto coraggioso che fu molto amato da Ellery Queen, a fondere felicemente due diversi generi, lo storico e il poliziesco, trasformando questi detective d’eccezione da nomi arcinoti in personaggi letterari, in un equilibrio armonioso tra accuratezza delle fonti e invenzione, tra realtà e fantasia.

Quando finiscono le ombre

**UN NUOVO GIALLO PER ARDELIA SPINOLA.
CURIOSA. TENACE. IL SUO INTUITO NON FALLISCE MAI.**
**«Un medico legale con la passione per i misteri e l’investigazione complicata.»**
*la Repubblica*
**«Ardelia Spinola è un medico legale disincantato, che conduce indagini parallele per svelare assassini e ricostruire trame oscure.»**
*La Stampa*
**«Consiglio di conoscere Ardelia Spinola, in sua compagnia non ci si annoia mai. Ama i gatti e le soluzioni difficili.»**
Pietro Cheli, *Amica*
Nell’affrontare l’autopsia dell’anziano Spartaco Guidi, ritrovato cadavere in aperta campagna, Ardelia Spinola sa che il suo compito è solo quello di decretare l’ora della morte e le sue cause, eppure non è facile zittire l’anima investigatrice che c’è in lei. In realtà avrebbe ben altro cui pensare: Arturo, l’affascinante apicultore (e amante dei gatti come lei) che da pochi mesi è nella sua vita, sembra nascondere qualcosa che le sfugge. Qualcosa che le fa temere di perderlo. Ma quando la casa di Spartaco Guidi viene messa sottosopra, tutta la sua attenzione torna sul caso. Scopre che l’uomo era tornato da poco ad Albenga, il suo paese d’origine, dopo anni passati in un ospedale psichiatrico per aver ucciso da giovane un amico. L’intuito di Ardelia non sbaglia mai e stavolta le dice che il passato della vittima è più intricato di quanto possa sembrare…
**
### Sinossi
**UN NUOVO GIALLO PER ARDELIA SPINOLA.
CURIOSA. TENACE. IL SUO INTUITO NON FALLISCE MAI.**
**«Un medico legale con la passione per i misteri e l’investigazione complicata.»**
*la Repubblica*
**«Ardelia Spinola è un medico legale disincantato, che conduce indagini parallele per svelare assassini e ricostruire trame oscure.»**
*La Stampa*
**«Consiglio di conoscere Ardelia Spinola, in sua compagnia non ci si annoia mai. Ama i gatti e le soluzioni difficili.»**
Pietro Cheli, *Amica*
Nell’affrontare l’autopsia dell’anziano Spartaco Guidi, ritrovato cadavere in aperta campagna, Ardelia Spinola sa che il suo compito è solo quello di decretare l’ora della morte e le sue cause, eppure non è facile zittire l’anima investigatrice che c’è in lei. In realtà avrebbe ben altro cui pensare: Arturo, l’affascinante apicultore (e amante dei gatti come lei) che da pochi mesi è nella sua vita, sembra nascondere qualcosa che le sfugge. Qualcosa che le fa temere di perderlo. Ma quando la casa di Spartaco Guidi viene messa sottosopra, tutta la sua attenzione torna sul caso. Scopre che l’uomo era tornato da poco ad Albenga, il suo paese d’origine, dopo anni passati in un ospedale psichiatrico per aver ucciso da giovane un amico. L’intuito di Ardelia non sbaglia mai e stavolta le dice che il passato della vittima è più intricato di quanto possa sembrare…

Quando cadrà la pioggia tornerò

Takumi e Yuji, un giovane padre e il suo bambino, sono rimasti soli: la dolce Mio, moglie e madre, è morta a soli ventotto anni per una malattia tanto fulminea quanto inspiegabile. Ma prima di andarsene per sempre Mio ha fatto una promessa: quando cadrà la pioggia tornerò. E incredibilmente, ad appena un anno dalla sua morte, con l’arrivo della stagione delle piogge, una creatura identica a lei, con il suo viso e i suoi occhi, ricompare al loro fianco…
Un romanzo che ha conquistato i lettori giapponesi, e ha generato passione, entusiasmo, discussioni: una storia, intensa e tenera, dove la verità dell’amore vince il tempo e la realtà per rendere immortali i sentimenti.