28929–28944 di 65579 risultati

La Guerra Di Linda

Linda e Simone si amano, ma il loro amore è costretto alla lontananza a causa della guerra, la terza guerra mondiale. Il fronte è tra il continente euro-asiatico e quello americano e, nella prima parte del conflitto, sono gli americani a dominare il fronte. Ma le cose stanno per cambiare, una nuova arma ribalterà le sorti del conflitto e i due amanti saranno coinvolti direttamente dall’evento…
**
### Sinossi
Linda e Simone si amano, ma il loro amore è costretto alla lontananza a causa della guerra, la terza guerra mondiale. Il fronte è tra il continente euro-asiatico e quello americano e, nella prima parte del conflitto, sono gli americani a dominare il fronte. Ma le cose stanno per cambiare, una nuova arma ribalterà le sorti del conflitto e i due amanti saranno coinvolti direttamente dall’evento…

La guerra della fine del mondo

Alla fine dell’Ottocento, nel Nordest del Brasile, appare una strana figura di santo e di profeta – «le ossa sporgenti e gli occhi ardevano di un fuoco perpetuo» – che attira intorno a sé migliaia di persone sbandate e vinte dalle ingiustizie della vita. Così comincia la storia memorabile della piccola e remota Canudos, solitario avamposto contro l’immenso Brasile e incontaminato luogo di pace, che sarà raso al suolo e cancellato dal nuovo governo repubblicano. Raccontando «cose attuali, concrete, quotidiane, inevitabili come la fine del mondo e il giudizio universale», Vagas Llosa ricrea uno dei più tragici episodi della storia dell’America Latina, facendone un romanzo e una saga di forte itensità, specchio realistico e insieme fantastico delle crudeltà, speranze e illusioni dell’uomo.

La guerra del Peloponneso

“La guerra del Peloponneso” è considerata l’opera storica più notevole dell’antichità e fra le più profonde di tutti i tempi, innovatrice sul piano del metodo, dei contenuti e dei modi narrativi. Al centro della sua visione storica Tucidide pone, come fatto in cui si riassumono le vicende degli stati, la guerra. Nessuno spazio trovano la fatalità o gli dei o le considerazioni morali: l’attenzione si punta sulle motivazioni psicologiche, sociali ed economiche delle azioni umane, sulle origini vere e durature degli eventi, che spingono “necessariamente” i protagonisti ad agire come hanno agito.
**

La guerra del basilico

Un’alga assassina, la Caulerpia Taxifolia, infesta in modo misterioso la Riviera di Ponente e minaccia tutto il Mediterraneo. Sandra, una biologa italiana in missione a Montecarlo per collaborare col Museo Oceanografico, trova alloggio solo al di qua della frontiera, all’albergo «Tropicana», crocevia di storie e personaggi in fuga, nonché teatro di una storia d’amore perduta nel tempo i cui unici indizi restano una gonna gialla e una spropositata pianta di basilico. Sui moduli della commedia brillante tinta di giallo, il romanzo di Nico Orengo racconta storie di feticismo e di collezionismo, i misteri di una grande attrice giunta a Monaco, da oltreoceano, per girare *Caccia al ladro* con Hitchcock e le rivalità di un gruppo di scienziati intorno a un gravissimo problema di inquinamento. Il tutto visto da un albergo che si sfascia, giorno dopo giorno, metafora di un’Italia per troppo tempo pilotata come un Titanic.

La guerra dei vampiri

Tra droga e sangue, un grande amore gotico
Tossicodipendente, sotto la minaccia di un ricatto, Kathleen arriva a Manchester dall’America con un compito preciso: eliminare il non-morto David, un vampiro. Per lei, soprannominata “Zero” per la sua vita insignificante segnata dall’eroina, è un lavoro insolito. Dovrà piegarsi però alla potenza di David, che la costringe a obbedire ai suoi ordini e a rivelare il nome del mandante. Determinato e inamovibile, il vampiro nega a Kathleen l’eroina, finché non ottiene ciò che desidera e oltre, fino a condurla, attraverso le sofferenze dell’astinenza, a una dolorosa ma necessaria disintossicazione. Tra la donna e il vampiro si accende una passione violenta e audace, mentre la minaccia che incombe su David si manifesta come uno scontro epocale tra vampiri, una vera e propria guerra di sterminio…
Amore, morte e droga… Un Dracula contemporaneo

La guerra dei robot

“Quando sentiamo pronunciare la parola robot pensiamo immediatamente a un uomo meccanico. Questo non è quello che Karel Capek aveva in mente quando coniò per la prima volta il termine robot nel suo dramma R.U.R., nel 1923. I suoi robot erano fatti dì carne e sangue e identici alle persone normali, a parte la mancanza assoluta di emozioni. Oggi le cose sono cambiate. I robot sono qui, in mezzo a noi, ma quale impatto stanno avendo sulla società umana? Saranno umili servi della gleba o padroni di metallo? Tutto è possibile, naturalmente; e nelle storie di questo libro ho provato a esplorare alcune di queste possibilità”. (Harry Harrison).
**

La guerra dei nani: romanzo

Gli abitanti della Terra Nascosta e Tungdil, il nano che è riuscito a forgiare la mitica Lama di Fuoco e che ha sconfitto il mago Nudin, possono finalmente celebrare la vittoria sulle forze del male. Tuttavia la guerra non è affatto finita. Gli orchi sopravvissuti alla disfatta si stanno infatti radunando segretamente a nord, per costituire una nuova armata e attaccare i possedimenti della Quinta Stirpe di nani. Nel frattempo, gli albi – creature simili agli elfi, ma votate al male – sono in marcia per raggiungere i confini occidentali della Terra Nascosta. Nessuno sembra prendere sul serio la minaccia rappresentata da quell’avanzata tranne Tungdil, che intuisce il pericolo e si adopera per unire in una nuova alleanza i nani e gli elfi, ma invano. L’unica possibilità di salvezza sembrano quindi i nani della Terza Stirpe, i reietti, coloro che si erano uniti a Nudin e avevano aperto il passaggio alle forze oscure. Ma, per assicurarsi il loro appoggio, Tungdil dovrà affrontare paure e rancori radicati nel profondo del suo animo: tanti anni prima, infatti, era stato proprio il re della Terza Stirpe a uccidere i suoi genitori…

La guerra dei nani

La vittoriosa guerra contro il potere oscuro dello stregone Nudin ha portato nuova prosperità per i popoli che abitano la Terra Nascosta, e l’inedita alleanza tra nani, elfi e uomini appare salda e fruttuosa. Tungdil, l’eroe dell’epica battaglia di Giogonero, è pronto a ripopolare le caverne del regno dei Quinti insieme con gli elementi più validi delle cinque stirpi, e a stringere un patto di ferro con Balyndis, la nana che ha forgiato la Lama di Fuoco, grazie alla quale Nudin è stato annientato. Ma la storia d’amore di Tungdil e il suo ruolo di guida dei nani sono messi alla prova allorché una nuova, doppia minaccia si profila per la Terra Nascosta: i mezz’orchi sopravvissuti al conflitto hanno scoperto un’acqua portentosa che sembra donare loro l’immortalità, e il passaggio di una cometa ha seminato morte e distruzione, annunciando il compimento di un’antica profezia. Inoltre, proprio quando tutti i popoli dovrebbero unirsi per combattere il nemico comune, gli spietati nani della stirpe dei Terzi tramano per annientare le altre stirpi e scatenano una guerra fratricida. Con suo grande rammarico, Tungdil dovrà indossare di nuovo i panni del guerriero, impugnare la Lama di Fuoco e intraprendere un viaggio che lo porterà a incontrare nuovi amici e a scontrarsi con vecchi avversari, ma anche a scoprire l’oscuro segreto che si cela dietro la propria nascita e il proprio retaggio…
(source: Bol.com)

La guerra dei gemelli

La guerra per la conquista della Dragonlance si è appena conclusa, a Krynn è tornata la pace, ma il potente e crudele mago Raistlin arroccato nelle Torri della Grande Stregoneria, anela a trascinare nuovamente l’umanità nelle tenebre. Soltanto due persone possono fermarlo: Crysania, la stupenda chierica attratta da Raistlin come una falena dalla fiamma di una candela, e Caramon, fratello gemello di Raistlin, che tuttavia deve scoprire la propria identità prima di poter redimere il fratello.

La guerra dei folli

Ogni astronave ha bisogno di un sistema elettronico, ma ogni sistema elettronico può rappresentare un nemico. Dai meandri della Rete, dai recessi attraverso cui i dati fluiscono incessantemente, creature che finora non erano mai state vive acquistano coscienza di sé e una volontà propria. Questa è la minaccia che si trova ad affrontare Katmer Al Shel, comandante della Pasadena, in compagnia della più straordinaria delle assistenti: un buffone professionista il cui nome è Evelyn Dobbs, e il cui scopo è di evitare lo scoppio di una guerra che potrebbe spazzare l’umanità intera dalla faccia del cosmo. Arriva anche in Italia Sarah Zettel, nuova maestra dell’epica spaziale.
Copertina: Franco BRAMBILLA

La guerra degli uomini alati

Gli «uomini alati» del titolo sono la forma dominante di vita del pianeta Diomede: una razza intelligente, ma priva di conoscenze scientifiche, che, com’è consuetudine degli extraterrestri barbarici, passa il tempo facendosi allegramente guerra. Sul dimenticato pianeta Diomede fa naufragio una nave spaziale, e dal naufragio si salvano soltanto tre persone: un pigro e astuto trafficante (l’indescrivibile Nicholas van Rijn, già noto ai nostri lettori), un’affascinante grandama e un classico eroe da fantascienza: il bell’ingegnere biondo.
I superstiti hanno scorte per soli 45 giorni, e il cibo degli indigeni è velenosissimo per la razza umana. In questi 45 giorni i terrestri devono guadagnarsi la fiducia dei barbari alati che, dopo averli salvati dal relitto, li tengono prigionieri, devono porre fine alla terribile guerra tra gli indigeni di Diomede, e devono convincere gli uomini alati a trasportarli fino all’unico spazioporto del pianeta, attraversando migliaia di chilometri di. territorio inesplorato.

La guerra degli immortali. Olympos

Sotto lo sguardo attento degli déi dell’Olimpo, le potenti armate di Grecia e Troia si scontrano ferocemente, seguendo alla lettera il testo degli eterni poemi omerici. Sullo sfondo la Terra di un lontano futuro, dove i pochi uomini rimasti trascorrono la vita tra ozio e divertimento, dimentichi delle più elementari nozioni del sapere… Ma ciò accadeva prima che venisse riportato in vita un professore universitario del XXI secolo specializzato nelle opere di Omero. E prima che l’adirato Achille unisse le sue forze a quelle dell’acerrimo nemico Ettore, volgendo la sua ira contro l’intero Pantheon. E prima che i Voynix, creature terribili e velocissime, si raccogliessero per sterminare la razza umana.

La guerra degli elfi. La saga completa

Ci credete nelle fate? Henry Atherton di sicuro no. Per lo meno è ciò che ha sempre pensato, ma ora se ne sta immobile, a bocca aperta, le palpebre che battono furiosamente mentre cerca di decidere cosa sta guardando. Poutpourri, il gatto del signor Fogarty, è convinto di aver preso una farfalla, ma non è una farfalla quello che Henry vede. Ha le ali di farfalla, d’accordo, ma per il resto… sembra proprio una fata! E Pyrgus Malvae non è una fata qualsiasi, è un principe ereditario giunto nel Mondo Analogo (che poi sarebbe il nostro) attraverso un antico portale per volere di suo padre, il Re degli Elfi. Pyrgus, infatti, si è messo nei guai: Lord Rodilegno vuole la sua testa perché gli ha rubato una fenice, mentre Bombix e Sulfureo intendono sacrificarlo a Beleth, un demone che sta mobilitando le proprie armate per annientare il Regno degli Elfi. È l’inizio di un’amicizia che varca i confini di due mondi e di un’avventura che condurrà Henry in un regno affascinate, tra furiose battaglie, diabolici raggiri, oracoli misteriosi… fino all’incontro con una bellissima principessa.
**

La guerra degli elfi

Pyrgus Malvae è nei guai… grossi guai. Suo padre, imperatore del Regno degli Elfi, ce l’ha con lui perché è scappato di casa. Lord Rodilegno vuole la sua testa perché gli ha rubato una fenice. Bombix e Sulfureo, proprietari di una sinistra fabbrica di colla, vogliono sacrificarlo a Beleth, principe demone che sta mobilitando le sue armate ed è disposto a tutto pur di annientare il Regno degli Elfi. Insomma, per il giovane principe è meglio cambiare aria… Così Pyrgus parte per il Mondo Analogo (che poi sarebbe il nostro) e finisce nel giardino del vecchio Fogarty, un eccentrico scienziato. È là che Henry, adolescente in crisi, lo salva dalle fauci di un gatto, per scoprire con infinita sorpresa che quella creaturina alata non è una farfalla qualsiasi…

La guerra degli elfi – 4. Il destino del regno

Henry è da sempre innamorato della bella Regina Aurora, ma quando lei gli chiede di sposarlo e aiutarla a governare il Regno degli Elfi lui non trova il coraggio di abbandonare la sua famiglia e torna nel Mondo Analogo. Mentre cerca di riabituarsi a una vita ”normale”, il suo vecchio amico Pyrgus, Principe degli Elfi , arriva per chiedergli aiuto. Ma Pyrgus sembra davvero vecchio! È vittima della Febbre Temporale, una malattia sconosciuta che interferisce col tempo e che si sta diffondendo nel Regno degli Elfi . Il compito di Henry sarà scoprire la causa del morbo e fermarne la diffusione. Ma prima dovrà affrontare un’orda di vaettir, un mostruoso draugr e il terribile Serpente di Midgard. Il destino del Regno e quello di Aurora sono nelle sue mani.
(source: Bol.com)