2865–2880 di 75864 risultati

I Segreti Del Fabbro

**Chiuso fuori?**
**E la chiave è dentro!**
Ognuno di noi conosce la sensazione, che si prova sententendo la serratura ingranarsi quando ci si è dimenticati della chiave. Sono disponibili ora le prime opere in lingua tedesca, che trattano quasi tutte le eventualità del caso. Noi di geheimwissen.at ci siamo dati un bel da fare e grazie al nostro autore, il fabbro Michael Bübl, siamo riusciti a pubblicare una interessante serie di libri sulla tematica dell’ aprire serrature. Si rivolge a tutte le persone, che si trovano davanti ad una porta chiusa che devono aprire. Non ha importanza se le capita una volta soltanto o se vuole farne la sua professione. Forse lavora addirittura per un servizio chiavi e vuole specializzarsi ulteriormente. Qui, presso la nostra casa editrice, troverà sicuramente qualcosa.
Questo libro racchiude pressoché ogni esperienza, che l´autore ha fatto nella sua attività come uomo-servizio chiavi. Èscritto in modo comprensibile, senza tanti termini tecnici e con molte guide passo per passo. Si rivolge a tutti, che spesso si trovano nella situazione di dover aprire porte e serrature, come i vigili del fuoco, la polizia, servizi chiave, bidelli, guardiani e cosi via. Viene però anche venduto ad interessati privati. Èsenza dubbio un´ opera riuscita che non lascia questioni in sospeso. Con più di cento illustrazioni Questo corso completo Èuna solida formazione professionale!
Questo libro è scritto con un stile semplice e comprensibile senza troppi termini tecnici e con spiegazioni dettagliate. E’ indirizzato a tutti coloro che devono spesso aprire velocemente porte come ad esempio i vigili del fuoco, i funzionari di polizia, i servizi di apertura delle serrature, guardiani e istituzioni simili ma anche per persone private. Si tratta di un opera completa che non lascia posto ad ulteriori domande.
***Con oltre 100 illustrazioni!***
Contiene spiegazioni dettagliate su come aprire:
* serrature a cilindro
* serrature a barba
* serrature aggiuntive
* altre serrature
* porte chiuse
* automobili
* altri sistemi di sicurezza
* scasso
* Dobanie
* vibrazione
* costruzioni di attrezzi
* bypass
**Tanti consigli utili per la pratica Questo libro Èun edizione premium di tiratura limitata di 360 pagine.**
**Un investizione che varrà la pena!**
**I segreti del fabbro      **
Un manuale per l`apertura delle serrature: ITALIA

I rischi del comando

La guerra del dominio e’ finita. La federazione e’ in pace. E’ il momento migliore perché due leggendari capitani prendano una meritata vacanza…
Ma quando James Kirk e Jean-Luc Picard arrivano a Bajor per
tuffarsi tra le rovine di una antica città sommersa, le cose vanno diversamente da quello che si aspettavano. Il piccolo gruppo di scienziati che dovevano incontrare si ritrova con le attrezzature sabotate, senza la possibilità di chiamare aiuto, mentre un misterioso assassino cerca di ucciderli uno ad uno. Tagliati fuori dalla tecnologia a cui sono abituati, Kirk e Picard devono contare solo sulle loro forze per risolvere il mistero e proteggere uno dei piu’ grandi tesori di Bajor. Allo stesso tempo Kirk trova questa situazione molto simile a quella che lui visse come nuovo capitano dell’Enterprise , a meno di sei mesi dall’inizio della sua prima missione quinquennale.

I Rassegnati

«Trentanove è il numero simbolo di una generazione fallita o sull’orlo del fallimento. Una generazione fregata dai padri, che pure avevano consegnato l’illusione che a un’infanzia felice e a un’adolescenza bellamente turbolenta sarebbero seguiti anni di benessere, serenità, sollievo, pace. Una generazione che non genera figli, come impietosamente fotografato da tutte le rilevazioni statistiche. Trentanove è l’età media del Rassegnato.» Come siamo arrivati fin qui? Da dove ha origine quella che Mario Monti, da presidente del Consiglio, definì «generazione perduta»? Quali sono le responsabilità dei quarantenni di oggi e quali le colpe di una pessima visione politica e sociale nell’Italia degli ultimi cinquant’anni? Tommaso Labate, anagraficamente coinvolto in questa categoria vittima di un’inarrestabile parabola discendente, scava nel passato dei Rassegnàti per trovare la matrice della non-reazione, dell’inerzia, della sconfitta che segna il destino dei ventenni di vent’anni fa. Quelli a cui la dignità deve essere concessa per decreto. Dalle lotte (finte, sbagliate o troppo facili) degli anni Novanta a quelle individuali, quasi ombelicali di oggi, dalla crisi occupazionale a quella dei valori, I Rassegnàti è la cronaca precisa di un’occasione sprecata, di una partita persa all’ultimo rigore. Come quello di Baggio nella finale di USA 94, sparato alto sopra la traversa. **
### Sinossi
«Trentanove è il numero simbolo di una generazione fallita o sull’orlo del fallimento. Una generazione fregata dai padri, che pure avevano consegnato l’illusione che a un’infanzia felice e a un’adolescenza bellamente turbolenta sarebbero seguiti anni di benessere, serenità, sollievo, pace. Una generazione che non genera figli, come impietosamente fotografato da tutte le rilevazioni statistiche. Trentanove è l’età media del Rassegnato.» Come siamo arrivati fin qui? Da dove ha origine quella che Mario Monti, da presidente del Consiglio, definì «generazione perduta»? Quali sono le responsabilità dei quarantenni di oggi e quali le colpe di una pessima visione politica e sociale nell’Italia degli ultimi cinquant’anni? Tommaso Labate, anagraficamente coinvolto in questa categoria vittima di un’inarrestabile parabola discendente, scava nel passato dei Rassegnàti per trovare la matrice della non-reazione, dell’inerzia, della sconfitta che segna il destino dei ventenni di vent’anni fa. Quelli a cui la dignità deve essere concessa per decreto. Dalle lotte (finte, sbagliate o troppo facili) degli anni Novanta a quelle individuali, quasi ombelicali di oggi, dalla crisi occupazionale a quella dei valori, I Rassegnàti è la cronaca precisa di un’occasione sprecata, di una partita persa all’ultimo rigore. Come quello di Baggio nella finale di USA 94, sparato alto sopra la traversa.

I quanti e la vita

Oltre a essere secondo Einstein, «uno dei massimi scienziati della nostra epoca», Niels Bohr è stato uno dei principali artefici e animatori di quel processo di sviluppo della fisica quantistica la cui influenza sul pensiero scientifico in generale, su talune discipline particolari, come per esempio la biologia, e sulle realizzazioni delle nuova tecnologia, è stata determinante. Gli ultimi tre saggi della presente raccolta contengono la «cronaca» di questo sviluppo narrata da uno dei suoi massimi protagonisti in chiave autobiografica. Negli altri saggi Bohr, rivolgendosi di proposito a non specialisti o addirittura a chi è ignaro di scienza, cerca di sviluppare analogie significative, di estendere l’applicazione di metodi e concetti propri della fisica ad altri campi della scienza o della speculazione, di intuire le vie che il pensiero scientifico dovrà percorrere per raggiungere livelli più alti di realtà.

I Quadranti del Cashflow: Guida per la libertà finanziaria

Questo libro vi spiegherà perché alcune persone lavorano meno, guadagnano di più, pagano meno tasse e si sentono finanziariamente più sicure di altre.
I quadranti del Cashflow è stato scritto per te se sei pronto a: andare oltre l’idea del posto fisso e cominciare a scoprire la tua strada verso la libertà finanziaria; operare profondi cambiamenti professionali e finanziari nella tua vita; prendere il controllo del tuo futuro finanziario. **
### Sinossi
Questo libro vi spiegherà perché alcune persone lavorano meno, guadagnano di più, pagano meno tasse e si sentono finanziariamente più sicure di altre.
I quadranti del Cashflow è stato scritto per te se sei pronto a: andare oltre l’idea del posto fisso e cominciare a scoprire la tua strada verso la libertà finanziaria; operare profondi cambiamenti professionali e finanziari nella tua vita; prendere il controllo del tuo futuro finanziario.

I misteri del castello

Nella suggestiva cornice di un antico castello medioevale, Woodstock, «apparizioni» di diavoli offrono allo scrittore l’occasione per ricostruire alcuni episodi della Guerra civile inglese: la distruzione di Woodstock, la caccia che Cromwell dà a Carlo II, le resistenze dei realisti. Il racconto, avvincente e talvolta drammatico, stimola l’interesse per un periodo storico, quello della Rivoluzione inglese, che merita attenzione per la modernità delle rivendicazioni politiche e religiose in esso emerse.

I miracoli hanno la coda lunga

Giovane, bello e sportivo, a causa di un gravissimo incidente stradale, Ned si ritrova completamente paralizzato e con pochissime prospettive di vita. Per la sua famiglia è una tragedia devastante. La madre Ellen, una donna in carriera poco abituata a stare con i figli, viene messa per l’ennesima volta a dura prova dalla vita. Ellen combatte coraggiosamente contro l’angoscia e i problemi pratici legati alla disabilità del figlio. In suo soccorso arriva Kasey, una scimmia addestrata per assistere i disabili. Kasey aiuta Ned a riguadagnare parte delle sue capacità motorie e la speranza di vivere. Ellen decide di scrivere questa storia, per dimostrare che la forza d’animo e la costanza sconfiggono qualsiasi avversità. E che un piccolo animale può cambiare la vita di un’intera famiglia. Per chi ha amato le avventure divertenti e commoventi di ‘Io e Marley’, ecco un memoir pieno di passione e sense of humour, che dimostra ancora una volta come il legame fra uomo e animale possa raggiungere l’intimità di un legame familiare. Una storia esemplare, capace di incoraggiare e di ispirare, di rasserenare e restituire la speranza.

I Miei Giorni Con Bhagavan

Un resoconto vivido e ispirante sulla vita nell’ashram nei primi anni e sulle prove che Annamalai Swami dovette affrontare nel decennio trascorso con Ramana Maharshi, uno dei più importanti maestri spirituali dell’India.Annamalai Swami (1906-1995) incontrò Ramana Maharshi nel 1928, dopo averne avuta una visione in sogno. La prima volta che gli fece visita, Bhagavan lo guardò in silenzio per diversi minuti, infondendogli una profonda sensazione di pace. Una decina di giorni dopo, Annamalai gli chiese come avrebbe potuto raggiungere la realizzazione del Sé. La risposta fu: Se abbandoni l’identificazione con il corpo e mediti sul Sé puoi raggiungere la realizzazione. Quindi Bhagavan sorprese Annamalai aggiungendo: Ti stavo aspettando. Mi stavo chiedendo quando saresti arrivato.

I Miei Dieci Anni All’estero

Paolo Valera, nella sua carriera di giornalista, ebbe numerosi processi per diffamazione, e in seguito a uno di questi (con al centro la vicenda di Emma Allis, ex amante di Vittorio Emanuele II), venne condannato a tre anni di reclusione, e fu costretto a vivere in esilio a Londra per quasi un decennio (1888-1898).
Queste sono le sue memorie.

I maghi di Estcarp

Contiene:
Il mago di Escore (“Warlock of the Witch World”, 1967),
L’incantatrice (“Sorceress of the Witch World”, 1968).
Come tutti ormai sanno, nella terra di Estcarp, antica patria delle Donne del Potere, le comuni leggi della natura sono modificate e trasformate attraverso strani procedimenti mentali, e quelle che vengono chiamate le Streghe di Estcarp possiedono poteri di fronte ai quali si arrendono anche i nemici più fieri: gli arroganti principi e duchi, pirati e scorridori delle lande confinanti, i navigatori di Sulcar, perfino i Falconieri, antichi nemici delle donne ma sottomessi alla forza che sprigiona da Estcarp.
E’ il Mondo delle Streghe, il lontano pianeta posto oltre i confini dello spazio e del tempo ove giunse Simon Tregarth, il terrestre inseguito dai suoi vecchi amici e compagni, e proiettato attraverso una porta sulle dimensioni e sui mondi in quello che sarebbe divenuto il suo unico mondo.
Ma Simon Tregarth e sua moglie, la coraggiosa Jaelithe, sono scomparsi da anni in una enigmatica ricerca: lasciando soli i loro tre figli, due ragazzi e una ragazza che hanno ereditato dai genitori i poteri paranormali e la forza che a Estcarp sono riservati alle Donne del Potere.
I tre giovani si trovano al centro di mille strane avventure: nella misteriosa terra d’oriente, dove sopravvivono usanze e costumi dimenticati da millenni, essi iniziano a combattere una guerra tra le forze del bene e del male, una guerra che potrebbe minacciare l’esistenza stessa del loro mondo.
Questo libro narra le loro avventure: le avventure di coloro che, ponendosi contro un intero pianeta, vengono chiamati i Maghi del Mondo delle Streghe.

I giganti della montagna

“I giganti della montagna” è un dramma incompiuto dello scrittore italiano Luigi Pirandello. Fu steso intorno al 1933, anche se a quanto pare il pezzo era stato concepito, in forma embrionale, negli anni venti. Come di consueto, questo dramma si basa su una delle Novelle per un anno. Questa volta si tratta di Lo storno e l’Angelo Centuno (1910). Inoltre un personaggio (il lampionaio Quaquèo) è ispirato alla novella Certi obblighi. La pièce narra la vicenda di un gruppo di disadattati che trovano rifugio in una villa chiamata La Scalogna e incontrano una compagnia di attori in procinto di mettere in piedi la rappresentazione di un pezzo teatrale, La favola del figlio cambiato dello stesso Pirandello. Viene quindi richiamato il principio di teatro nel teatro usato da Pirandello in pezzi come Sei personaggi in cerca d’autore. Luigi Pirandello (28 giugno 1867 – 10 dicembre 1936) è stato un drammaturgo, scrittore e poeta italiano, insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934. Per la sua produzione, le tematiche affrontate e l’innovazione del racconto teatrale è considerato tra i maggiori drammaturghi del XX secolo. **

I frutti dimenticati

Suo padre era sparito nel nulla. Con la sua assenza, aveva lasciato un vuoto clamoroso. Ma la fantasia lo aveva trasformato in un uomo quasi magico, protagonista di mirabolanti imprese. Ora, quel padre da sempre ignoto è sbucato all’improvviso, lo ha rintracciato raccontando una bugia alla sua casa editrice. Di punto in bianco, lui dovrebbe chiamare papà un uomo che “per me non è niente, non è nessuno”. Proprio quando diventa babbo anche lui, con una compagna che non è più sicuro di amare, mentre tutto sembra sfuggirgli di mano. Non è facile diventare figlio e padre nello stesso momento. Non è facile separarsi dalla madre del proprio figlio proprio in quel momento. Per fortuna, c’è un pozzo segreto e senza fondo a cui attingere. Un pozzo scintillante di amicizie e passioni, racconti e personaggi, avventure reali e immaginarie: piante officinali dai profumi secolari e sogni che volano come mongolfiere, nonne dai poteri speciali e millenni di battaglie nascoste tra le foglie. Per vedere sempre oltre, in mezzo alle onde della vita. E trovare una lingua segreta con cui parlare al proprio figlio appena nato. Prefazione di Massimo Cirri.

I fantasmi di Parigi

Tariq, diciannove anni, braccia magre e capelli scarmigliati, abita in una casa bianca appena fuori dalla medina di Tangeri. Suo padre, Malik Zafar, è un imprenditore di mezza tacca con l’ambizione che il figlio segua le sue orme; della madre, Hanan, morta quando lui aveva appena nove anni, Tariq sa invece poco e nulla, se non che la donna aveva origini francesi. Per questo motivo, quando il ragazzo decide di tagliare la corda per sfuggire alle pressioni paterne, l’unica meta possibile sembra essere Parigi, la scintillante città dove Hanan è cresciuta e dove lui spera di scoprire qualcosa su di lei. L’americana Hannah, dopo aver trascorso un periodo in Africa, sbarca a Parigi con l’intenzione di concludere la sua tesi post-dottorato e condurre delle ricerche sulla condizione delle parigine durante l’Occupazione tedesca. Dieci anni sono trascorsi dal suo primo soggiorno nella capitale francese, ma l’eco di un grande amore, e della terribile delusione conseguita, ancora non smettono di tormentarla. Hannah e Tariq hanno poco in comune, ma entrambi sono alla ricerca di qualcosa di perduto: dei fantasmi di Parigi e, al contempo, dei loro personali fantasmi. Quando le loro strade si incroceranno, e soprattutto incroceranno quella della misteriosa Clémence, venticinquenne dalla carnagione scura e gli occhi neri, il passato tornerà a galla con prepotenza, travolgendo ogni cosa. Romanzo profondamente toccante, I fantasmi di Parigi affronta la storia di una nazione e la sua identità e costituisce, insieme, una profonda riflessione sui diversi modi in cui il passato e il presente si intrecciano, a dispetto del trascorrere del tempo.

I due problemi fondamentali dell’etica

L’etica, con tutte le sue ramificazioni e tutti coloro che cercano di spiegarla, è diventata un’utopia interiore. Per tal motivo non poteva mancare un classico di questa disciplina filosofica nella presente collana. Ci è sembrato utile offrire qualcosa di organico, una di quelle opere capaci di condurci nel dibattito contemporaneo: e la scelta non poteva non cadere su Arthur Schopenhauer, filosofo tedesco nato a Danzica nel 1788, nemico degli idealisti ma sodale di Goethe, autore dei due trattati “Sulla libertà del volere umano” (1839) e “Sul fondamento della morale” (1840), riuniti nel 1841 sotto il titolo qui pubblicato. Le sue pagine non si perdono nella discussione di futili argomenti e ci consentono di riflettere su ciò che di noi è libero, sul perché ogni nostra azione è il prodotto del carattere e della motivazione, su che cosa desideriamo quando vogliamo qualcosa. Meglio ancora possono aiutarci le osservazioni del grande pensatore tedesco quando, esaminando la legge morale, individua nell’egoismo il vero problema con cui fare i conti, e ricerca gli impulsi capaci di vincerlo. Il suo magistrale risultato è che l’unico antidoto contro l’egoismo è la compassione. E questa che neutralizza l’istinto a servirsi degli altri come mezzo per il raggiungimento dei propri fini, e ci fa rispecchiare negli altri: tat twam asi (“questo sei tu”), come recita l’antica saggezza orientale di matrice brahmanica. **

I Doveri Di Una Duchessa

Inghilterra, 1808
In una serata buia e tempestosa Lady Miranda Grey, figlia di un baronetto caduto in disgrazia, bussa alla porta della dimora avita del Duca di Haughleigh, determinata a conoscere il futuro marito. Non ha molto con sé, solo una borsa da viaggio piena di vestiti logori e una promessa non scritta dell’anziana duchessa scomparsa di recente. La fanciulla sembra convinta che Haughleigh debba sposarla per riparare a un vecchio torto commesso anni prima dalla madre, donna gretta e dura di cuore, e il senso del dovere spinge il gentiluomo a chiederla in sposa. Miranda, però, a quel punto dovrà dimostrare di essere degna di diventare duchessa, e non sarà un compito facile.

I Diritti Dei Cattivi

Una mattina ti suonano alla porta. Ti arrestano, ti sequestrano tutto, ti distruggono sui giornali. Poi, ma solo poi, ti processano. Inizia un incubo. Che ho visto tante, troppe volte succedere.
*«Se è in galera qualcosa avrà fatto.» «Bisognerebbe cacciarlo dentro e buttare via la chiave.» Quante volte ho sentito queste frasi. D’altro canto questo è il pensiero dominante così come pensiero dominante – suggerito da programmi televisivi, giornali, film – è quello secondo cui il Pubblico Ministero è un semidio e l’Avvocato difensore è un azzeccagarbugli, nella migliore delle ipotesi o, nella peggiore, un complice di quel farabutto del suo cliente. Beh, mi sono stancato. E quindi, ho deciso di scrivere un libro, questo libro, per raccontare un’altra verità. La verità di chi da trentacinque anni fa un mestiere bellissimo e terribilmente difficile: il penalista.*
*Attraverso alcuni casi reali accadutimi nel corso della mia carriera racconterò la giustizia penale “dal di dentro”, con i suoi limiti e con i suoi errori, vista con gli occhi di chi ha sempre difeso i diritti dei “cattivi”. Perché, anche i “cattivi” hanno dei diritti, e i “buoni” non dovrebbero dimenticarlo, perché è proprio attraverso la difesa dei diritti dei “cattivi” che in realtà si difendono e si affermano i diritti di tutti i cittadini. D’altro canto, con questa giustizia per trovarsi “dall’altra parte”, credetemi, ci vuole veramente un attimo.*
**Un libro denuncia sui vizi capitali della giustizia italiana, raccontati dalla graffiante penna di uno dei più famosi principi del Foro italiani: il penalista milanese Ivano Chiesa** , balzato agli onori della cronaca in occasione delle vicende giudiziarie di Fabrizio Corona, di cui è stato ed è l’avvocato difensore.
Giustizialismo, moralismo, pressapochismo, abuso di misure di prevenzione e cautelari, impunità dei giudici, pentitismo, pena di morte: questi alcuni dei grandi temi che Chiesa affronterà in questo libro con il linguaggio diretto che tutti gli riconoscono sempre, partendo da un caso concreto in modo da rifuggire da ogni tecnicismo ed essere comprensibile al grande pubblico.