28737–28752 di 65579 risultati

Inquisizione

Il vasto e tormentato mondo di Aquasilva sta ormai per soccombere al giogo teocratico dei sacerdoti del Dominio. Il destino di chi si oppone è segnato: una condanna per eresia e la detenzione nelle prigioni della famigerata Inquisizione, da cui – si dice – nessuno è mai uscito vivo. Eppure forse una speranza ancora c’è… Il giovane Cathan, erede al trono di Lepidor, dopo essere riuscito a salvare la sua regione dalle mire dispotiche del Dominio, è ora pronto a riprendere il largo con i suoi amici, alla ricerca di nuovi alleati e soprattutto di risposte alle troppe domande irrisolte. Si reca così nel lontano Arcipelago, con lo scopo di organizzare un commercio di armi, in vista della crociata che i sacerdoti stanno preparando contro i ribelli.
**

L’inquisitore e i portatori di luce

Nel 1341, nei Pirenei ha luogo un massacro di eretici catari. Il giovane domenicano Eymerich vi assiste. Resta impressionato dall’uccisione di una bambina e dalla bambola di questa, che brucia nell’erba. Il suo maestro, l’inquisitore , Dalmau, lo esorta all’impassibilità; Ventun anni dopò, nel 1362 Eymerich ha rinunciato alle proprie funzioni e si è ritirato nel convento domenicano di Gerona. Viene richiamato in servizio da un messaggio del papa. Deve indagare sull.assassinio; di alcuni inquisitori avvenuto a Cahots, nelle regioni della Francia occupate dagli inglesi. Dovrà fronteggiare la più pericolosa di tutte le eresie, scontando le scelte dolorose del proprio passato. Contenuti extra scaricatili dal sito di Inaudita: le musiche originali composte dal gruppo degli Aghasi Insane e le illustrazioni originali di Francesco Mattioli.

L’inquilino del terzo piano

Subentrato nell’appartamento di un’inquilina apparentemente suicida, Trelkovsky si trova piano piano coinvolto in una misteriosa macchinazione ordita dai vicini. Una storia che strega il lettore riga per riga, creando un’insopportabile tensione psicologica generata da elementi che nulla hanno a che vedere con l’horror tradizionale ma che comunque di orrorifico hanno molto: le giornate “normali” di un condominio urbano. Da questo libro è stato tratto il film omonimo di e con Roman Polanski del 1976

L’innominabile

«Si tratta di ripetere ad arte e replicare infine alla seconda potenza l’ingresso di ciascuno di noi da straniero nel linguaggio, ma solo per esserne espulsi, secondo la parabola già tracciata col suo tedesco da Kafka, che non a caso chiamò i suoi personaggi romanzeschi solo K., così come Beckett, finita la stagione dei Murphy, Molloy e altri Malone, anzi M-alone, li avrebbe volentieri chiamati solo M (con o senza punto). Come tocca difatti per ben sette pagine nel manoscritto dell'”Innommable” a colui che diverrà infine Mahood. La questione è seria perché, esaurita la girandola di nomi con cui la borghesia si è dissolta nel presunto sistema a classe unica della guerra e dei totalitarismi, a voler trovare ancora un senso al sistema uno-a-uno su cui si basa la narrazione letteraria, a fronte della ricezione collettiva con cui s’impose quella audiovisiva, si tratta di stanare dal personaggio il lettore, e viceversa, e non d’intrappolarlo in qualcosa che lo estranei per l’ennesima volta alla sua stessa estraneità. E se per davvero occorre mettere l’uno sull’altro, o l’uno contro l’altro, Joyce, Proust e Kafka per poter comprendere la svolta epocale compiuta da Beckett non con Molloy e Malone muore, ma proprio con l’opera che avete fra le mani, siate però sicuri che per poter essere l'”innominabile”, così come a ciascuno di noi viene richiesto, non occorre nient’altro che la disponibilità a rimanere una volta per tutte quello che siamo nell’atto stesso di leggere questo libro. Nessun’opera, siatene certi, vi chiederà di meno per darvi di più.» (dalla prefazione di Gabriele Frasca)
**

L’innocenza di Emily

Sinonimo di stile, fascino e ora anche scandalo, le sorelle Balfour, ultime eredi dell’antica dinastia, adesso hanno una bella lezione da imparare…
Lasciatasi alle spalle lusso, ricchezza, e un padre bugiardo e traditore, Emily Balfour conduce ora un’esistenza assai più modesta, orgogliosa però di non dover ricorrere al proprio nome per sopravvivere. Lei, che ha sempre sognato di diventare una ballerina, ora insegna danza ai bambini e lavora in un malfamato locale notturno per sbarcare il lunario. Ma qualcosa sta per succedere… Quando il principe Luis Cordoba la vede, infatti, la riconosce all’istante e, stupito da quel cambiamento, fa di tutto per incontrarla. Luis non ha dimenticato il loro primo incontro, così come il fatto che la giovane Balfour è l’unica donna ad averlo respinto in tutta la sua vita.
**
### Sinossi
Sinonimo di stile, fascino e ora anche scandalo, le sorelle Balfour, ultime eredi dell’antica dinastia, adesso hanno una bella lezione da imparare…
Lasciatasi alle spalle lusso, ricchezza, e un padre bugiardo e traditore, Emily Balfour conduce ora un’esistenza assai più modesta, orgogliosa però di non dover ricorrere al proprio nome per sopravvivere. Lei, che ha sempre sognato di diventare una ballerina, ora insegna danza ai bambini e lavora in un malfamato locale notturno per sbarcare il lunario. Ma qualcosa sta per succedere… Quando il principe Luis Cordoba la vede, infatti, la riconosce all’istante e, stupito da quel cambiamento, fa di tutto per incontrarla. Luis non ha dimenticato il loro primo incontro, così come il fatto che la giovane Balfour è l’unica donna ad averlo respinto in tutta la sua vita.

Innocenti bugie

Dall’autrice dei bestseller Baciata da un angelo e SekretsLauren torna a Wisteria, Maryland, sette anni dopo la morte della povera madre, affogata misteriosamente nel fiume. Allora si gridò all’omicidio e il caso finì sui giornali, ma poi la faccenda fu messa a tacere e si stabilì che si era trattato di un semplice incidente. Ora Lauren è venuta a trovare zia Jule, che in quel momento di dolore la accolse con calore nella sua famiglia. Dopo un primo momento di incontri allegri e affettuosi, Lauren è colpita dalla pesante atmosfera che si respira in famiglia e dal comportamento della zia, che sembra molto nervosa, come se volesse nasconderle qualcosa… Nora, sua cugina, è ormai una povera malata di mente, o almeno così dicono, e continua a fissarla in silenzio con uno sguardo spettrale; anche Nick, un tempo il suo ragazzo, si comporta in modo ambiguo. Lauren è coinvolta in strani incidenti, sembra che presenze indefinibili si aggirino tra i prati e le acque che la videro felice con sua madre fino al giorno fatale. Ma quello che la tormenta di più è non riuscire a capire perché qualcuno, ostinatamente, la voglia morta…Un paesino sperduto. Un misterioso annegamento. Un segreto che lentamente riaffiora… Elizabeth Chandlerè lo pseudonimo di Mary Claire Helldorfer, autrice di storie per bambini e ragazzi che vive a Baltimora. La Newton Compton ha pubblicato la trilogia Baciata da un angelo (che è stato un grande successo internazionale), Sekrets. Le visioni di Megan e Innocenti bugie.

L’Innocente (Classic Reprint)

Excerpt from L’Innocente

C’erano stati pochissimi dialoghi tra noi, e brevi, in proposito; nei quali io non avevo mai mentito, credendo con la mia sincerita dimi nuire la mia colpa agli occhi di quella dolce e nobile donna che io sapevo intellettuale.

About the Publisher

Forgotten Books publishes hundreds of thousands of rare and classic books. Find more at www.forgottenbooks.com

This book is a reproduction of an important historical work. Forgotten Books uses state-of-the-art technology to digitally reconstruct the work, preserving the original format whilst repairing imperfections present in the aged copy. In rare cases, an imperfection in the original, such as a blemish or missing page, may be replicated in our edition. We do, however, repair the vast majority of imperfections successfully; any imperfections that remain are intentionally left to preserve the state of such historical works.

Innesto mortale

Per la giovane e ambiziosa dottoressa Gina Panzella, Duncan Lathram non è solo l’abile chirurgo plastico di cui è assistente, è anche l’uomo che, quando era piccola, l’ha salvata da morte sicura. Di qui l’incondizionata gratitudine e stima che nutre nei suoi confronti. Quando due membri della Commissione congiunta per l’etica medica muoiono poco tempo dopo un intervento praticato da Lathram, in Gina nasce un’inquietudine che si tinge di sospetto e di paura. Chi è veramente il dottor Lathram? Lacerata dal dubbio, Gina non esita a gettarsi in una pericolosa avventura, sulle tracce di un insospettabile, diabolico strumento di morte… Miglio.
**

Innamorata di un angelo

«Una mattina ti svegli e sei un’adolescente. Così, senza un avvertimento, dall’oggi al domani, ti svegli nel corpo di una sconosciuta che si vede in sovrappeso, odia tutti, si veste solo di nero e ha pensieri suicidi l’84% del tempo. E io non facevo eccezione». Questa è Mia, sedici anni, ribelle, ironica, determinata, sempre pronta ad affrontare con tenacia le incertezze della sua età: scuola, compagni, genitori separati, e un rapporto burrascoso con la madre single che la adora, ma è una vera frana in fatto di uomini. Mia insegue da sempre un grande e irrinunciabile sogno: entrare alla Royal Ballet School di Londra, la scuola di danza più prestigiosa al mondo, dove le selezioni sono durissime e il costo della retta è troppo alto per una madre sola. A complicare la sua vita c’è l’amore intenso e segreto per Patrick, il fratello della sua migliore amica, un ragazzo così incantevole e unico da sembrare un angelo, che però la considera una sorella minore. La passione per la danza e quella per Patrick sono talmente forti e indissolubili che Mia non sarebbe mai in grado di rinunciare a una delle due. Fino a quando il destino, inevitabile e sfrontato, la metterà davanti a una delle più dolorose e difficili scelte della sua vita.Federica Bosco racconta, con travolgente e sottile ironia, una straordinaria, delicata e commovente favola moderna, intrecciando, con lo stile che la distingue, il reale al sorprendente e all’inaspettato.Un’autrice di culto: oltre 400.000 copie vendute«Le mie compagne di scuola passavano le giornate alla caffetteria o al centro commerciale a rubare rossetti, mentre io studiavo un modo per andare a vivere a Londra, pagarmi gli studi e diventare una ballerina. Credo che mia madre, in cuor suo, avrebbe preferito che andassi anch’io al centro commerciale a rubare rossetti e nonostante ci tenesse forse più di me a vedere realizzato il mio sogno, sapevo che non ce lo potevamo davvero permettere e papà aveva già i due gemelli a cui pensare. Per questo cercavamo di non parlarne.»Federica Boscoè scrittrice e sceneggiatrice. Con la Newton Compton ha pubblicato Mi piaci da morire, L’amore non fa per me, L’amore mi perseguita (la trilogia delle avventure sentimentali di Monica), Cercasi amore disperatamente e S.O.S. amore (finalista al Premio Selezione Bancarella): tutti hanno avuto un grande successo di pubblico e di critica, in Italia e all’estero. È anche autrice di due “manuali di sopravvivenza” per giovani donne: 101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro (senza dover baciare tutti i rospi) e 101 modi per dimenticare il tuo ex e trovarne subito un altro. Potete leggere di lei sul suo seguitissimo blog all’indirizzo www.federicabosco.com.

Ingraham

Per laurearsi in medicina Quinn Cleary deve essere accettata a Ingraham, una prestigiosa università privata dai rigorosi sistemi selettivi. Superato a pieni voti l’esame di ammissione con l’aiuto del simpatico Tim Brown, Quinn crede di non avere più problemi. Ma Ingraham nasconde terribili segreti: una strana musica dagli effetti sconvolgenti viene diffusa ogni notte da altoparlanti nascosti… corpi paralizzati e avvolti in bende giacciono in bui sotterranei… gli studenti vengono costantemente sorvegliati da microcamere…

L’inganno e la paura. Il mito del caos globale

Dopo l’11 settembre il tema della sicurezza personale, nazionale e globale è balzato al primo posto nell’agenda politica dei paesi occidentali. In nome delle ragioni di sicurezza sono state destinate risorse sempre maggiori agli apparati militari e repressivi, si è giustificato il ricorso alla guerra preventiva, si sono violati fondamentali principi costituzionali e imposti vincoli ai diritti individuali. Con una crescente pressione mediatica e propagandistica da parte della politica e dei mass media, tutto ciò si è progressivamente insediato nell’immaginario collettivo, alimentando quella tolleranza zero che viene fatta propria da sempre più persone. A un così diffuso bisogno di sicurezza corrisponde un reale e crescente pericolo per i cittadini e le società? Pino Arlacchi si basa su inoppugnabili dati statistici dai quali risulta che conflitti e violenze private sono in costante diminuzione: il sentimento d’insicurezza globale è pertanto frutto di un “grande inganno”, a causa del quale ci sentiamo costantemente in pericolo pur vivendo in un’epoca molto più sicura delle precedenti. Un inganno che stravolge la scala di priorità dei reali problemi da affrontare e che diventa a sua volta fattore di esasperazione delle tensioni e dei conflitti interni e internazionali.
**

L’inganno di Prometeo

Dopo una missione non pienamente riuscita, l’agente segreto Nicholas Bryson è messo a riposo e, sotto una nuova identità, assume un incarico come docente in un tranquillo college di provincia. Ma un giorno la CIA lo contatta e gli fa una sensazionale rivelazione: il Direttorio, l’agenzia per cui lavorava, opera al servizio di poteri occulti nemici degli USA. E al centro di tutti gli intrighi si profila una nuova, enigmatica organizzazione: Prometeo, motore di un gigantesco complotto che Nick è chiamato a smascherare, braccato da killer spietati e ostacolato da rocamboleschi imprevisti.
**

L’inganno di Opal. Artemis Fowl

Il genio criminale di Artemis Fowl è tornato ed è più criminale che mai visto che, dopo l’ultima avventura, dalla sua mente è stato spazzato via ogni ricordo del Popolo. Anche Opal Koboi, però, è tornata: la perfida folletta che ha lasciato in prigione un suo clone e ora è libera e assetata di vendetta. Intanto lui, fuorilegge per tradizione familiare, sta preparando un colpo da maestro per rubare un famoso dipinto impressionista a una banca tedesca… Età di lettura: da 10 anni.

L’ingannatore di Siviglia e il convitato di pietra

Personaggio tra i più celebri della letteratura universale, che riceverà la sua consacrazione definitiva e la sua espressione più alta con la musica di Mozart, don Giovanni nasce in forma compiuta e caratterizzante nella Spagna del Seicento con “El burlador de Sevilla”.

L’informazionista

Il suo nome è Vanessa “Michael” Monroe. Ha un fisico asciutto e nervoso e un viso dalla bellezza misteriosa e androgina. Può scegliere se passare per uomo o per donna, a seconda della necessità e delle circostanze. Sa fiutare la paura e la menzogna e riesce sempre a ottenere ciò che vuole, anche a costo di uccidere. Il suo lavoro è raccogliere informazioni – scomode, riservate, pericolose – per conto di chiunque sia disposto a pagare abbastanza. E il denaro non è certo un problema per Richard Burbank, il petroliere che la incarica di indagare sulla scomparsa della sua figliastra, Emily, avvenuta quattro anni prima nell’Africa centro-occidentale. Una sfida per Vanessa, irresistibile come tutte le sfide, e insieme l’occasione per tornare a casa. Così dagli Stati Uniti, dove è arrivata ancora ragazza in fuga da un atroce passato, vola a Douala, Camerun, la terra in cui è cresciuta. E proprio qui, dove rare e desolate vene d’asfalto solcano le immense distese subsahariane, scoprire la verità sulla fine di Emily la costringerà ad affrontare gli antichi demoni che non hanno mai smesso di tormentarla. Tagliata fuori dalla civiltà e data per morta, Vanessa da cacciatrice tornerà ad essere preda. E dovrà sopravvivere a un gioco senza regole dove chi perde muore. L’informazionista, bestseller negli Stati Uniti all’indomani dell’uscita, consacra Taylor Stevens come nuova protagonista della scena del thriller. E ci regala un’eroina indimenticabile che, come scrive il “Publishers Weekly”, non ha nulla da invidiare a Lisbeth Salander.