27345–27360 di 66978 risultati

La vendetta

Personaggi senza identità, senza nessuna adesione al mondo in cui vivono, con una percezione distorta e allucinata che li induce a compiere gesti aberranti. Delitti poco esemplari, come quello del ragazzo che uccide i professori più amati per salvarli dalla crudeltà dei compagni, o quello della moglie che uccide il marito per farlo smettere di russare. I gesti estremi vengono compiuti senza alcuna estetizzazione, solo con estraneità, con la consapevolezza, o forse l’intuizione che le menzogne non possono essere perdonate, che le soluzioni arrivano e arriveranno sempre tardi. Vite alla deriva che cercano ostinatamente di tornare a casa, di rivedere in faccia il proprio passato. Schegge narrative che raccontano un mondo mostruosamente duro, di fronte al quale domina il senso di estraneità e di smarrimento.
**

La vendetta è un gusto

In una Cagliari invernale e cupa, un professore universitario viene ritrovato sezionato in settantasei pezzi, nel suo appartamento, ma questo è solo il primo di una serie di misteriosi, efferati delitti.Perché tutto ciò? Chi mai può essere capace di tanta violenza? E, soprattutto, con quali motivazioni? I protagonisti della storia sono degli studenti universitari come tanti, come il protagonista, Lorenzo, i suoi compagni di appartamento, la sua ragazza July, che convive con l’amica Betta, e Stella, grande amica e compagna di Lorenzo alla Facoltà di Scienze Naturali. Ragazzi assolutamente normali, e pure ordinaria e banale è la Facoltà che frequentano, affollata di animali impagliati e scaffali con barattoli pieni di liquido in cui si conservano repellenti cadaverini traslucidi e mollicci, sale buie e un po’ tetre, un grande Acquario debolmente illuminato in cui nuotano pigramente cernie e murene. Ma, anche nella tranquilla quotidianità, follia e desiderio di vendetta sono pulsioni sempre in agguato nel più profondo della mente umana e pronte a esplodere, basta il giusto innesco…

La vendetta di Siviglia

1. Catalina Solís scruta l’orizzonte, mentre a bordo della Sospechosa fa rotta verso il Vecchio Mondo. Alla notizia che il padre adottivo Esteban Nevares è prigioniero nelle carceri reali di Siviglia, la bella Catalina, da poco rimasta vedova, ha lasciato l’isola di Margarita nei Caraibi per raggiungerlo. E scoprire che dietro il suo arresto c’è un nemico molto potente: la famiglia dei Curvo, commercianti senza scrupoli che si sono arricchiti con l’argento delle Americhe, e di cui Esteban conosce un infamante segreto. Ormai in punto di morte per le torture subite in carcere, il vecchio mercante fa giurare alla figlia di vendicarlo: fino a quando anche uno solo dei fratelli Curvo sarà in vita, la sua anima non avrà pace. Vincolata a questo giuramento di sangue, Catalina si appresta a mettere in atto la sua terribile vendetta. Lo farà con l’arma più potente: la seduzione. Aiutata da un’anziana curandera e da una fascinosa prostituta, introducendosi nei bordelli e nei salotti più influenti della Siviglia opulenta e incantatrice del Siglo de Oro. Catalina userà tutto il suo fascino e la sua astuzia per portare infine a compimento la promessa fatta al padre.
**

Vendetta di sangue

Hector Cross non è un eroe: è soltanto un uomo. Ma quando un uomo come Hector Cross perde tutto quello che ha, il suo dolore e la sua furia possono essere devastanti. Una mano assassina ha spezzato la vita di Hazel Bannock, la donna che amava e che stava per dargli una figlia. Ora Hector è rimasto solo… E come unica compagna ha un’indomabile sete di vendetta e di giustizia. È il momento di riunire la squadra di un tempo, i membri della Cross Bow Security. È il momento di tornare nella terra del nemico, che sia il deserto dell’Africa nordorientale o la City di Londra. È il momento di combattere qualcuno che Hector credeva di aver sconfitto e che, invece, pare aver rialzato la coda velenosa come uno scorpione. Ma bastano pochi passi nella follia e nella violenza perché Cross capisca che il nemico ha molte facce. Volti nascosti in torbidi segreti di famiglia, che Hazel non ha mai avuto il coraggio di confessargli. Segreti che forse sono legati al Trust della famiglia Bannock, un fondo quasi inesauribile di denaro, un accordo nato a fin di bene ma che rischia di innescare un’incontrollabile spirale di crimine e di ingiustizia. Hector Cross ha una sola certezza: qualcuno è tornato dal passato per colpire lui e tutto ciò che gli è caro. Qualcuno affamato di potere e di denaro, ebbro di violenza e di perversioni, assetato di sangue.

La vendetta di Niobe

Quando l´uomo che ama viene ucciso, la bellissima Niobe scopre di essere vittima di un disegno del Maligno che minaccia anche suo figlio e sua nipote Luna. Ma Niobe accetta la sfida e reincarnata in una delle tre Parche scende fino agli Inferi, per salvarsi e per vendicarsi…

La vendetta di Machiavelli

Sembra non aver mai fine, l’inverno del 1498 a Firenze. È aprile, ma il cielo è cupo e lugubre, quasi quanto l’umore dei fiorentini. Archiviati i fasti della corte medicea, la città si sta avviando rapidamente verso il baratro politico. A un suo cenno, i seguaci di Savonarola sono pronti a dare alle fiamme qualunque cosa racchiuda in sé il germe del vizio. Nulla di tutto questo sfugge al gonfaloniere Soderini quando si trova di fronte il cadavere orribilmente sfigurato di un uomo. Per questo decide che è meglio, molto meglio, mettere tutto a tacere. Ma l’assassino non vuole essere ignorato. Accade per caso che il giovane Machiavelli sia testimone di uno dei delitti. E decida di trovare il colpevole: un uomo con la tonaca da domenicano.

La vendetta di Burke

E’ spietata la legge della strada, per un fuorilegge come Burke, l’antieroe arrabbiato schierato con i più deboli. Sempre, anche a costo di rimetterci la sua beniamina a quattro zampe, Pansy. Come accade in questo caso di scomparsa di un minore, denunciata dai genitori che pensano ad un rapimento. L’uomo si mette subito all’opera sondando gli ambienti della mafia russa. Ma l’Anonima non perdona e gli destina due pallottole: una per lui e l’altra per il suo cane. La vendetta di Burke non si fa attendere: sfruttando il vantaggio di essere creduto morto, si rimette in pista. E per portare a termine la sua missione, attiva la “famiglia”, l’unica rete su cui può contare dagli anni della galera: Mama, la Talpa, il Prof e quel Byron che gli deve la vita.
**

La vendetta di Augusto

La Legione Occulta è tornata per combattere una nuova battaglia decisiva per le sorti dell’imperoNel 14 d.C. muore Ottaviano Augusto. Poco tempo prima il suo esercito di sacerdoti – la leggendaria Legio Occulta – era stato sterminato da una congiura di palazzo ordita dai pretoriani. Tutto sembra perduto. Ma l’imperatore, in punto di morte, ordina a Victor Iulius Felix, il suo ragazzo fortunato, di trafugare dal Tempio di Apollo i libri sibillini che raccolgono tutte le più importanti profezie sul futuro di Roma. Tra le righe degli oracoli si nasconde un grande segreto che potrebbe avere conseguenze devastanti per l’impero. Accompagnato da un allievo balbuziente e dai fantasmi del passato, il comandante della Legio Occulta intraprenderà un lungo viaggio che lo porterà dalla Moesia all’Africa Superior, dalle regioni ribelli della Germania fino alle montagne della Dacia, guidato dall’invisibile itinerario tracciato dagli antichi versi delle sibille. Sul suo cammino troverà spie e assassini, prostitute e traditori ma, soprattutto, una nuova compagnia di eroi che lo seguiranno fino alla scoperta dell’incredibile verità, custodita da un uomo che non può più parlare. Sullo sfondo le gesta delle legioni di Germanico (decise a vendicare la disfatta di Teutoburgo e a riprendersi le aquile catturate da Arminio), ignare che il loro destino e quello del loro comandante sono legati a una legio sine nota che solo le parole incomprensibili di una profezia si ostinano a tenere in vita. Anche nel secondo capitolo della saga, la storia di Roma e quella dei suoi principali protagonisti si ammantano di atmosfere fantastiche in un susseguirsi di incalzanti colpi di scena.Dall’autore del bestseller La legione occulta dell’impero romano, il secondo capitolo di un’affascinante saga dove si intrecciano storia e fantasy Roberto Genovesiè giornalista professionista, scrittore e sceneggiatore. È direttore artistico di Cartoons on the Bay, il Festival internazionale dell’animazione televisiva e multimediale della Rai. Già vicedirettore di RaiSat Ragazzi, RaiSat Smash e RaiSat Yoyo, è stato coordinatore editoriale di Rai Gulp. Con Sergio Toppi ha realizzato le biografie a fumetti di Federico di Svevia, Carlo Magno, Gengis Khan e Archimede di Siracusa. È autore del romanzo Inferi On Net. Docente universitario di teorie e tecniche dei linguaggi multimediali interattivi, è considerato uno dei maggiori esperti italiani di videogiochi. Il suo sito internet è www.robertogenovesi.it. Con la Newton Compton ha pubblicato La legione occulta dell’Impero romano e La vendetta di Augusto. Il romanzo ha una pagina Facebook dedicata ai retroscena, agli approfondimenti e ai capitoli aggiuntivi della saga.
(source: Bol.com)

La vendetta dello zingaro

Inghilterra, 1815 – Lady Verity Carlow è educata, elegante, incantevole e vergine. Il gioiello più prezioso della sua famiglia. La fanciulla sa che sposerà qualsiasi noioso gentiluomo abbiano scelto per lei i genitori, ma qualche volta, nel buio della propria camera, desidera di non essere sempre così obbediente. E quando una notte viene rapita dall’affascinante Stephano Beshaley, fra le braccia di quello zingaro enigmatico e pericoloso, del tutto inadatto a una giovane gentildonna, comprende di non voler essere salvata.
(source: Bol.com)

La vendetta del vichingo

La vita di certi uomini scorre placida e regolare come l’acqua di un fiume in pianura. Thorgils, discendente del grande Erik il Rosso, quella tranquillità non l’ha mai conosciuta. Questo era il volere di Odino, nel nome del quale ha solcato i mori del Nord, ha lottato con ardore, ha amato con impeto e passione. Ma non è abbastanza. Altre rapide lo attendono, per mettere alla prova il suo coraggio e la sua lealtà. Ed è in un giorno in cui il more unisce la propria ira a quella degli uomini che si stanno affrontando tra i suoi flutti, che Thorgils trova il suo destino. Unico superstite di uno scontro durissimo, ad accoglierlo in patria non è la gloria, ma l’esilio. Accusato di tradimento al suo re, Canuto, è costretto a intraprendere un lungo viaggio che lo porterò fino alla lontana Bisanzio dove, tra le file della guardia imperiale, cercherà la sua vendetta.

La vendetta del vampiro

Jack McShane: amante, assassino, seduttore, uomo attaccato alla famiglia, e vampiro. Muovendosi nelle tenebre della città di Savannah sta cercando di respingere una minaccia che incombe sull’ignara umanità. Savannah sarà presto affollata dai turisti in occasione del Giorno di San Patrizio, e Jack deve percorrere le gallerie al di sotto della città per sventare un complotto ordito da esseri folli e non più vivi. Ma Jack deve anche tenere a freno il desiderio per Connie Jones, la bellissima agente di polizia da lui resa una cacciatrice di vampiri. Connie, incapace di controllarsi, dal canto suo non immagina quali giochi stia facendo Jack con il suo corpo e la sua mente, né si rende conto che l’amore che comincia a provare per un altro mostro rientra in un piano contorto.
**

La vendetta del diavolo

Ignatius Perrish ha passato tutta la notte tra alcol ed eccessi. Il mattino dopo si sveglia con i postumi di una sbronza tremenda, un mal di testa infernale… e un paio di corna che gli spuntano sulla fronte. In un primo momento Ig pensa che siano un’allucinazione, o il prodotto di una mente alterata dalla rabbia e dal dolore. Nell’ultimo anno ha vissuto in un solitario purgatorio personale, dopo la morte della sua amata, Merrin Williams, violentata e assassinata in circostanze mai chiarite. Un esaurimento nervoso sarebbe la cosa più naturale del mondo. Ma non c’è niente di naturale in queste corna, fin troppo reali. Un tempo Ig godeva una vita di privilegi: aveva sicurezza, soldi e un posto nella società. Aveva tutto, e anche qualcosa in più: aveva Merrin, e il loro amore fatto di sogni a occhi aperti e magia. Ma l’assassinio della fidanzata si è abbattuto su Ig come una maledizione: pur essendo innocente, agli occhi della gente è lui l’unico colpevole, e si è comprato l’assoluzione grazie al suo denaro. Tutti, ormai, l’hanno abbandonato. Tutti, tranne uno: il suo demone interiore. Posseduto da un nuovo, terrificante potere e con nuove, spaventose sembianze, per Ig è arrivato il momento di trovare il mostro che ha ucciso Merrin e ha distrutto la sua vita. Essere buono non lo ha portato da nessuna parte. È il momento di una piccola vendetta. È tempo che il diavolo riscuota ciò che gli spetta.

La vendetta dei nani: La saga dei nani 3

La Terra Nascosta pare destinata a lunghi cicli di pace: l’Eoîl ha infatti annientato le forze del male con un potente sortilegio, la Stella del Giudizio. Quell’enorme potere è stato poi raccolto in un diamante, di cui i nani hanno prodotto numerose copie, affidandole ai sovrani della Terra Nascosta. La tranquillità, però, non è duratura: orribili creature, per metà mezz’orchi e per metà albi, si mettono infatti sulle tracce dei diamanti, alla ricerca dell’unico che custodisce la Stella del Giudizio. E il mistero si infittisce quando, ai furti perpetrati da questi mostri, se ne aggiungono altri, compiuti dagli enigmatici e bellicosi Sotterranei, appartenenti a un’antica stirpe di nani originari della Terra dell’Aldilà. Nel frattempo, per vendicarsi della strage compiuta dal folle re Belletain, i Terzi minacciano di riprendere le armi contro i sovrani della Terra Nascosta, sempre più deboli a causa delle diffidenze e dei sospetti che li tormentano. Ancora una volta, le cinque stirpi e tutti gli abitanti della Terra Nascosta dovranno affidare il proprio destino alla caparbietà, alla saggezza e al coraggio di Tungdil Manodoro, che sarà costretto a intraprendere un lungo e avventuroso viaggio nella sconosciuta Terra dell’Aldilà, dove, secondo le leggende, l’inimmaginabile può diventare realtà…

La vendetta dei nani

La Terra Nascosta pare destinata a lunghi cicli di pace: l’Eoîl ha infatti annientato le forze del male con un potente sortilegio, la Stella del Giudizio. Quell’enorme potere è stato poi raccolto in un diamante, di cui i nani hanno prodotto numerose copie, affidandole ai sovrani della Terra Nascosta. La tranquillità, però, non è duratura: orribili creature, per metà mezz’orchi e per metà albi, si mettono infatti sulle tracce dei diamanti, alla ricerca dell’unico che custodisce la Stella del Giudizio. E il mistero si infittisce quando, ai furti perpetrati da questi mostri, se ne aggiungono altri, compiuti dagli enigmatici e bellicosi Sotterranei, appartenenti a un’antica stirpe di nani originari della Terra dell’Aldilà. Nel frattempo, per vendicarsi della strage compiuta dal folle re Belletain, i Terzi minacciano di riprendere le armi contro i sovrani della Terra Nascosta, sempre più deboli a causa delle diffidenze e dei sospetti che li tormentano. Ancora una volta, le cinque stirpi e tutti gli abitanti della Terra Nascosta dovranno affidare il proprio destino alla caparbietà, alla saggezza e al coraggio di Tungdil Manodoro, che sarà costretto a intraprendere un lungo e avventuroso viaggio nella sconosciuta Terra dell’Aldilà, dove, secondo le leggende, l’inimmaginabile può diventare realtà…
(source: Bol.com)

La vendetta degli gnomi

**SBIRCIA FRA I RAMI.**
Gli gnomi stavano prendendo vita! Li vidi stirarsi, tendendo le braccia, e poi massaggiarsi il mento.
Saltellarono per sciogliersi i muscoli delle gambe e dopo si lisciarono le camicie.
– Si… si stanno muovendo! – esclamò Moose, sbigottito.