27217–27232 di 65579 risultati

La progenie

Un Boeing 777 atterra all’aeroporto di New York e rimane immobile sulla pista. Si sospetta un attentato terroristico, ma quando le forze speciali salgono a bordo si trovano invece di fronte a una scena agghiacciante: sembra che tutti gli occupanti dell’aereo siano morti senza una ragione comprensibile. Eph Goodweather, dell’Ente prevenzione malattie infettive, e la sua collega Nora Martinez esaminano i cadaveri; qualunque ne sia stata la causa, la morte deve averli colti di sorpresa. La notizia dell’accaduto arriva fino ad Abraham Setrakian, un anziano ex professore, l’unico in grado di capire la situazione. L’uomo riconosce in quel fatto inspiegabile l’evento a lungo atteso a cui si è preparato per tutta la vita. Si tratta di un morbo dagli effetti letali, la cui diffusione nelle strade di Manhattan dà inizio a uno scontro in cui gli umani diventano il cibo di misteriosi esseri soprannaturali. Con l’aiuto di Setrakian, Eph dovrà cercare di fermare il contagio e salvare la città prima che sia troppo tardi…
**

La progenie di Cthulhu

L’uomo non può assolutamente fare a meno della fantasia e del-la sua costante ricerca del trascendente. Venuta quindi a man-care per certi versi la spinta della fantascienza, l’ha sostituita con la magia – che non è mai riconducibile a canoni di logica e di razionalità – e inoltre non dobbiamo dimenticare che uno de-gli aspetti della narrativa dove l’elemento magico e fiabesco è ampiamente presente, è appunto quello del Gotico e dell’Hor-ror. I nomi presenti in questo volume sono di tutto rispetto, da Bra-dbury a Ewers, da Jean Ray ad Edmond Hamilton. L’Horror e il Gotico vi sono profusi a piene mani, come d’altro canto è tipico di questa Collana, e che a trattarli siano dei veri e propri Mae-stri della narrativa fantastica come quelli che ho citato prima, non può far altro se non elevare il livello qualitativo dei vari racconti. Due sono le presenze italiane. Una è quella di Luigi Cozzi che ormai tutti voi conoscete assai bene, e che questa volta è pre-sente con un romanzo breve, mentre l’altro è Giorgio Giorgi che ci propone un interessantissimo articolo su Beckford. Un altro interessantissimo tassello di quello stupendo mosaico che è la Narrativa Horror e Gotica.

Il profumo delle bugie

La famiglia D’Aste è una delle più in vista della città: una ricchezza antica, continuamente accresciuta grazie all’attività immobiliare e a solide relazioni con i poteri forti del luogo, a cominciare dai politici. Su tutti, nell’ampia villa con vista sul mare dove risiedono i D’Aste, domina il vecchio patriarca, il nonno Edoardo. Egli ha deciso di puntare tutto sul venticinquenne nipote Francesco: sarà il volto nuovo della famiglia, e a lui viene affidato il risanamento di un’area industriale dismessa. Intanto crescono le tensioni fra Edoardo e i figli: il padre di Francesco, medico insicuro e nevrotico, e la sorella appena tornata da un lungo soggiorno in India. Sono proprio le donne, in casa D’Aste, ad avere un ruolo centrale negli equilibri e nelle faide familiari: la moglie di Edoardo, anziana e malata; sua nuora Rosita, che non essendo «nata bene» resta per sempre un corpo estraneo al clan; e soprattutto Dolores, la fidanzata di Francesco, con la sua leggerezza e la forza seduttiva della sua giovinezza e della sua sensualità. Sarà lei a scardinare l’ipocrisia che ha sempre regolato i rapporti familiari e a far divampare contrasti soffocati troppo a lungo, nell’arco di poche settimane – raccontate attraverso il punto di vista dei tre uomini della dinastia – che conducono a un Natale decisivo per la vita di tutti.

Il profumo della dama in nero

Robert Darzac, da poco sposato con Mathilde Stangerson, invia un drammatico messaggio a Rouletabille, il giornalista investigatore, genio della deduzione scientifica, pregandolo di raggiungerlo subito, e con la massima discrezione. Perché dal passato è emerso un vero e proprio genio del male che vuole distruggere la felicità dei due sposi. In questo romanzo, giudicato tra i migliori della sua produzione, Gaston Leroux ricorre a tutte le armi dello scrittore: intreccio, suspense, colpi di scena. Rouletabille dovrà impegnarsi a fondo per giungere a capo della vicenda, che alla fine lo lascerà sì vincitore, ma non senza amarezza. Gaston Leroux(1868-1927), nato a Parigi, lasciò la professione di avvocato per divenire giornalista giudiziario e poi corrispondente di guerra del «Matin». Conosciuto soprattutto per i brillanti romanzi polizieschi – tra cui Il mistero della camera gialla (1908) e Il castello nero (1916) – è autore anche di racconti a sfondo psicologico e di opere teatrali.

Il profumo del tè e dell’ amore

Jonathan Sleet è un cuoco di successo e per celebrare il suo quarantesimo compleanno ha deciso di riunire tutti i suoi amici e di portarli al mare per una settimana. Una villa da sogno, un buon bicchiere di vino e dell'ottimo cibo: è l'occasione perfetta per rilassarsi e divertirsi come una volta. Ma dall'ultima vacanza trascorsa insieme, ventanni prima, molte cose sono cambiate. Se ne sono accorti anche i suoi amici Sam e Laura Diamond, che di recente hanno scoperto di avere desideri contrastanti: lei vorrebbe un terzo figlio, lui non vuole sentirne parlare. Le cose non vanno meglio alla ex ribelle del gruppo, Janey Dart, che oggi è diventata un avvocato in carriera e deve vedersela con biberon, pannolini e un marito poco socievole. Lo stesso Jonathan sta attraversando la famigerata crisi di mezza età: non riesce a smettere di correre dietro alle donne, un vizio che sua moglie Hannah conosce bene, così bene che si è trovata anche lei le sue distrazioni. Una rimpatriata che, dopo dieci lunghi anni, si preannuncia memorabile. Soprat tutto perché nel loro passato c'è un segreto.

Profumi perduti

Felicia Donnelly, giovane tedesca dell’alta borghesia, viene travolta, come tutta la sua generazione, dalla prima guerra mondiale che cambia in modo drammatico le prospettive e i destini di tutti. Felicia, spirito ribelle e anticonformista, si adatta ai tempi nuovi e, negli anni bui del dopoguerra, si scopre abile donna d’affari, si sposa e ha due figlie: Belle, che sposerà a sua volta un attore berlinese mantenendo però una relazione con un faccendiere di successo, e Susanne che diventa moglie di un capitano nazista. Pur vivendo a Berlino da molti anni, Felicia resta sentimentalmente legata a Lulinn, la splendida tenuta di famiglia nella Prussia orientale, dove aveva trascorso l’infanzia e l’adolescenza e dove decide di tornare dopo essersi separata dal marito. Qui Felicia accudisce la madre anziana e tenta di tenere unita la famiglia. Ma ormai il Paese è nuovamente in guerra, le operazioni sul fronte russo interrompono le comunicazioni con la Prussia, e Felicia è costretta, per non perdere l’azienda dell’ex marito che lei dirige, ad allontanarsi da casa e a “rifondare” una nuova Lulinn su un lago bavarese.

la profezia

Nella magica, misteriosa atmosfera degli alti passi dell'Hymalaya, Jani vive con il ricordo di una profezia fattale da un lama tibetano. Il lama ha porlato della Donna in Rosso, che le sarà amica, e dell'Uomo d'Argento, dal quale dovrà guardarsi.Quando il suo unico amico, un burbero soldato inglese, muore, Jani si trasferisce in Inghilterra e qui incontra Eleanor, la Donna in Rosso, ed anche colui che rappresenta per lei il pericolo e nello stesso tempo detiene il potere di renderla felice: l'Uomo d'Argento, appunto. Con lui, Jani sarà costretta a fare un patto per salvare l'uomo che ama, vivendo così una lacerante contraddizione, un'intensa speranza.

La profezia segreta. Gregor: 4

Mentre Gregor e la sorellina Boots sono nella loro casa di New York, la madre malata è affidata alle cure dei Sottomondo. E benché la famiglia riceva frequenti aggiornamenti sulle sue condizioni di salute, tutti sanno che Gregor dovrà presto riprendere il proprio ruolo di guerriero, fondamentale per la sopravvivenza del popolo nascosto sotto la città. La situazione è tragica. I vulnerabili piluccatori, i topi, continuano a scomparire e la giovane regina Luxa vuole scoprire il perché. Accompagnato da Boots, Gregor unisce le proprie forze a quelle di Luxa, per difendere il Sottomondo e svelare un segreto più sinistro di quanto si possa immaginare. Il Flagello, il cucciolo di ratto bianco della profezia, ormai adolescente e cresciuto a dismisura, ha perso la testa ed è diventato preda delle forze del male… Età di lettura: da 10 anni.
**

La profezia della luna rossa – Il tempio dei venti

Dopo un periodo di calma apparente, Jagang, il tiranno dei sogni dell’Ordine Imperiale, torna a farsi vivo in maniera eclatante, invocando un’antica profezia che verrà annunciata da un evento naturale spaventoso e che porterà scompiglio tra le popolazioni. Ma questo sarà solo un semplice preludio alla vera minaccia, della quale Richard e Kahlan sono le vittime predestinate. A causa della grande epidemia che devasta il paese uccidendo migliaia di persone innocenti, lord Rahl e la Madre Depositaria visitano il misterioso Tempio dei Venti, in cui è nascosta da tremila anni la magia che è alla base del disastro. Si unisce a loro un uomo che si dichiara fratello di Richard, un guaritore di grande talento. Di fronte al tempio, la profezia della luna rossa sembra avverarsi, e Kahlan scoprirà che per entrare dovrà compiere proprio l’azione che disprezza più di ogni altra: tradire il suo amato.

La profezia del re: La saga di Ulldart

Dopo secoli di esilio, Tzulan, lo spietato dio della guerra, sta per tornare tra gli uomini. Ed è deciso ad annientarli. Almeno così afferma un’antica profezia, che individua nel principe Lodrik, l’erede al trono di Tarpol, il solo in grado di sconfiggerlo. Sfortunatamente, però, il giovane non ha affatto il piglio del condottiero: arrogante e indolente, ha sempre vissuto nel lusso e nell’agiatezza, e si è rifiutato di ricevere un’educazione militare. Per indurre il figlio a dimostrare il proprio valore, il re decide quindi di mandarlo sotto falso nome a Granburg e di nominarlo governatore di quella terra remota e selvaggia. Al giovane principe bastano tuttavia pochi giorni per capire che si tratta di un incarico non soltanto difficile, ma anche assai pericoloso. Senza potersi fregiare del titolo reale, infatti, Lodrik si trova schiacciato tra la diffidenza dei consiglieri e l’aperta ostilità dei sudditi, un popolo riottoso e insofferente alla sottomissione che lo considera poco più di un ragazzino viziato. Ma, quando l’ambizioso Wasilji Jukolenko assolda un’orda di mercenari per scatenare una violentissima rivolta, sarà proprio quel ragazzino viziato l’unica speranza per il regno di Tarpol…

La profezia dei Romanov

Ekaterinburg, 16 luglio 1918. Sono trascorsi alcuni mesi da quando i bolscevichi hanno preso il potere. È notte e l’Armata Bianca sta avanzando verso la città in cui Nicola II e la sua famiglia sono tenuti prigionieri dai rivoluzionari. Lo zar confida ancora nella salvezza. Invece i Romanov vengono freddamente giustiziati. Mosca, oggi. Il popolo russo ha deciso: dopo la caduta del comunismo e una serie di governi deboli, la monarchia sarà ristabilita e una commissione sceglierà il nuovo zar tra i lontani discendenti di Nicola II. E Miles Lord, un avvocato di Atlanta profondo conoscitore della cultura russa, è stato mandato a Mosca proprio per sostenere la rivendicazione al trono di uno di essi. Tuttavia Miles non può immaginare che le sue ricerche d’archivio potrebbero cambiare il destino della Russia… né di essere diventato il bersaglio di un gruppo di criminali, determinato a manipolare la scelta del nuovo sovrano. L’unica possibilità di salvezza per Miles è trovare il vero successore dello zar. Ma, per riuscirci, dovrà seguire messaggi enigmatici e indizi criptici, e ricostruire la tragica fine della famiglia imperiale russa, perché, forse, quella terribile notte di luglio, non tutte le tracce del sangue Romanov si sono disperse per sempre…
**

La profetessa di Kell

La straordinaria, epica avventura di re Garion, impegnato con i suoi fedeli compagni nella ricerca spasmodica del figlio ed erede, sta volgendo al termine. Se non riusciranno a individuare “il luogo che più non è”, Zandramas, il Figlio delle tenebre, userà il bambino per un rito terribile che sancirà il trionfo del Male sull’universo. Ma il coraggioso sovrano è deciso a prevalere, costi quel che costi.
**

Il Profeta

Il Profeta ha trascorso lunghi anni di riflessione e di solitudine nella citta di Orfalese. Ora la sua nave e giunta per riportarlo nell’isola dov’e nato e il popolo si raccoglie intorno a lui. E l’addio. Ed ecco, prima di andarsene, il Profeta risponde alle domande della gente e dona la sua saggezza: il lavoro, il matrimonio, l’amore e la bellezza, il dare e il ricevere, il delitto e il castigo, l’amicizia, il piacere… Su questi e su molti altri argomenti il Profeta parla a noi tutti. In questo libro, qui seguito dalla raccolta di detti Sabbia e schiuma, milioni di lettori in tutto il mondo hanno trovato una guida essenziale al vivere quotidiano, aliena da ogni “-ismo” e da ogni snobismo.

Il Professionista Story: Appuntamento a Shinjuku – L’assalto

Avventura, azione, spionaggio, esotismo ed erotismo. Sono queste le coordinate del mondo di Chance Renard, il Professionista, agente di ventura impegnato in ogni angolo del mondo in missioni impossibili contro nemici sempre più feroci, sempre più letali. Al suo fianco donne troppo belle e troppo pericolose. E una sola regola: nessuna regola. Tornano, a cadenza quadrimestrale, tutte le avventure del Professionista, a partire dalle origini e con romanzi inediti scritti appositamente per colmare le lacune nella storia di una vera leggenda di Segretissimo
APPUNTAMENTO A SHINJUKU
Quando a Chance Renard si presenta l’opportunità per discolparsi dalle accuse infamanti che lo perseguitano, sa di non potersela lasciare sfuggire. Trovare il Marsigliese, l’uomo al centro di una macchinazione internazionale, a qualsiasi costo: in fondo il Professionista l’aveva saputo fin dall’inizio che la questione era tutta lì. Lui contro il Marsigliese. Nient’altro.
L’ASSALTO
Nella sua veste di agente freelance, Chance è di nuovo sulle tracce dell’organizzazione neonazista dei Lupi Mannari. Ma quando un informatore viene eliminato in Austria sotto i suoi occhi e lui stesso sfugge d’un soffio alla morte, è fin troppo chiaro che la guerra è ufficialmente ripresa. E il Professionista ha un solo obiettivo: vincerla.