26785–26800 di 65579 risultati

La sedia vuota

Quadriplegico da anni, Rhyme vuole recuperare almeno in parte la sua mobilità, sottoponendosi a una delicata operazione in North Carolina. Ma appena arrivato le autorità chiedono il suo aiuto e quello di Amelia: nell’arco di ventiquattr’ore nella cittadina di Tanner’s Corner ci sono stati un omicidio e il rapimento di due principale sospettato è uno strano adolescente con una passione morbosa per gli insetti, che si nasconde in una palude fitta di ombre e misteri. La sfida per Rhyme si fa sempre più difficile, perché questa volta deve lottare anche contro Amelia, la donna cui ha insegnato tutto ciò che sa.

La sedia d’argento

Un viaggio nel mondo Narnia, popolato di gnomi, giganti, fauni, streghe, satiri e animali parlanti. Sarà Aslan, il Grande Leone, a trasportare fin là Eustachio Scrubb e Jill Pole grazie al suo soffio possente, ed ad assegnare loro un singolare compagno: Paludrone Puddleglum, creatura delle paludi. Compito dei tre eroi improvvisati sarà quello di ritrovare e liberare il principe Rilian, figlio di Caspian Decimo re di Narnia, rapito dalla Strega Malefica e segregato nel Mondodisotto da dieci anni. E non c’è bisogno di dire che un’impresa del genere comporta incredibili peripezie, un lungo e faticoso cammino e innumerevoli avventure.
**

La seconda vita di Mrs Kincaid

Nessuno sa cosa sia il lieto fine più della romanziera Darrell Kincaid. Ne ha scritti ben otto per i suoi appassionati lettori. Ma, ora, col libro numero nove, si è incagliata: nel momento di scoprire il definitivo colpo di scena ha avuto una rivelazione: non è la fine quella che conta, ma quello che viene dopo. Con la morte di Tom Darrell non ha perso solo il marito, ma anche il suo “e vissero per sempre felici e contenti”. La vita che si aspettava è svanita in un attimo. Darrell si trova di fronte a una scelta: continuare a stare in Nuova Zelanda e vivere una vita “a metà”, oppure trasferirsi altrove e ricominciare tutto daccapo. Opta per Londra, la metropoli meno romantica al mondo (così non può rimanere delusa), e parte alla ricerca della seconda chance che la vita le deve.
**

La seconda vita di Annibale Canessa

A quei tempi c’era una guerra. Lui era un soldato in divisa, eppure, allo stesso tempo, anche un battitore libero. Negli anni Settanta Annibale Canessa è stato l’uomo di punta nella lotta al terrorismo, quella combattuta in strada, dove le ideologie o i colori politici contavano zero, le pistole sparavano e troppa gente è rimasta a terra. “Carrarmato Canessa” lo chiamavano, perché era irruente, forte, deciso. Nel lavoro, ma anche con le donne, attratte dalla sua vita in perenne pericolo, dal suo essere inafferrabile, dal profondo senso dell’onore. Questo era prima, molto tempo fa. Perché poi c’è stato quel giorno nero del 1984 in cui tutto è crollato – certezze, fiducia, sogni – e lui ha lasciato l’Arma, preferendo l’esilio nel suo paradiso personale, San Fruttuoso, tra nuotate all’alba e il piccolo ristorante da gestire con un’anziana zia. Dalle ombre del passato però non ci si libera mai del tutto, e questa verità diventa dolorosa la mattina in cui da Milano arriva una notizia: suo fratello Napoleone, che non incontrava da trent’anni, è stato massacrato da una raffica di Kalashnikov. Accanto a lui, steso sull’asfalto, il corpo di “Pino” Petri, ex terrorista di spicco che proprio Annibale, nella sua precedente vita, aveva arrestato. Ma che facevano quei due insieme? E chi li ha uccisi? Alla ricerca delle risposte e del suo “tempo perduto”, Canessa non concederà sconti né indulgenze, neppure a se stesso e alla bella giornalista che saprà aprire una breccia nel suo cuore malandato.
**
### Sinossi
A quei tempi c’era una guerra. Lui era un soldato in divisa, eppure, allo stesso tempo, anche un battitore libero. Negli anni Settanta Annibale Canessa è stato l’uomo di punta nella lotta al terrorismo, quella combattuta in strada, dove le ideologie o i colori politici contavano zero, le pistole sparavano e troppa gente è rimasta a terra. “Carrarmato Canessa” lo chiamavano, perché era irruente, forte, deciso. Nel lavoro, ma anche con le donne, attratte dalla sua vita in perenne pericolo, dal suo essere inafferrabile, dal profondo senso dell’onore. Questo era prima, molto tempo fa. Perché poi c’è stato quel giorno nero del 1984 in cui tutto è crollato – certezze, fiducia, sogni – e lui ha lasciato l’Arma, preferendo l’esilio nel suo paradiso personale, San Fruttuoso, tra nuotate all’alba e il piccolo ristorante da gestire con un’anziana zia. Dalle ombre del passato però non ci si libera mai del tutto, e questa verità diventa dolorosa la mattina in cui da Milano arriva una notizia: suo fratello Napoleone, che non incontrava da trent’anni, è stato massacrato da una raffica di Kalashnikov. Accanto a lui, steso sull’asfalto, il corpo di “Pino” Petri, ex terrorista di spicco che proprio Annibale, nella sua precedente vita, aveva arrestato. Ma che facevano quei due insieme? E chi li ha uccisi? Alla ricerca delle risposte e del suo “tempo perduto”, Canessa non concederà sconti né indulgenze, neppure a se stesso e alla bella giornalista che saprà aprire una breccia nel suo cuore malandato.

La seconda mezzanotte

Nel giorno che cambierà la sua vita, il Maestro si sveglia prima dell’alba. Guarda il sole sorgere sulla laguna e ascolta le pulsioni dolorose inviategli dal proprio corpo. Sono “i dolori del braccio che regge lo scudo”. È il 25 dicembre, fa già caldo alle sette del mattino e una nuova giostra sanguinaria si prepara. Ma nulla di tutto questo oramai importa. Ora il Maestro ha un motivo per rimanere in vita. 2092, Venezia – ricostruita da una multinazionale di Pechino dopo una terribile onda alluvionale – è la perversa Las Vegas della decadenza europea). In un clima africano, una folla di nuovi ricchi vi accorre per concedersi ogni vizio e, soprattutto, per assistere alle lotte tra gladiatori. Piazza San Marco è, infatti, trasformata in un arena: il Colosseo del terzo millennio. Mentre le Nazioni si dissolvono, il carnevale si avvicina e i padroni cinesi preparano lussi sfrenati e spettacoli crudeli. Gli ultimi veneziani ai quali è stata interdetta la riproduzione, vivono confinati in un ghetto, piegati e derelitti. Nessuno sembra più volersi sottrarre alla violenza e alla lussuria di questo bordello della fine dei tempi. Eppure, perfino in questo parco giochi orwelliano, ci sono due uomini in rivolta che si levano contro l’orgia del potere. “Il Maestro”, guida dei nuovi gladiatori, e Spartaco, suo allievo. L’antica via dei ribelli li condurrà alla città delle donne. Un libro non solo ambientato nel futuro, ma rivolto al futuro, a quella speranza di vita che sorge solo nel senso della lotta.
**

La seconda generazione

Molti anni or sono gli Eroi delle Lance lottarono per ripristinare il fragile equilibrio fra il bene e il male. La guerra fu vinta e il tempo ha continuato a scorrere inesorabile. La Regina delle Tenebre, tuttavia, sebbene sconfitta, non fu annientata e la gente presto dimentica le lezioni del passato. Così il fiume dell’esistenza è tornato ad ingrossarsi e a farsi minaccioso. Il tempo dei Compagni delle Lance è però ormai trascorso e, dinanzi al pericolo incombente, non rimane loro che cedere le armi ai nuovi Eroi, quelli della Seconda Generazione. O a coloro che ne causeranno la rovina…

Seconda chance: Un’indagine delle donne del Club Omicidi

Un delitto è sempre orribile. Ma se a morire è una ragazzina undicenne, di colore, colpita apparentemente per puro caso, allora una cappa nera di odio rischia di avvolgere l’intera comunità e di suscitare un’irrefrenabile sete di vendetta. E infatti gli occhi di tutta San Francisco sono puntati sul tenente Lindsay Boxer, capo della Squadra Omicidi: è sua la responsabilità di trovare l’assassino, il pazzo che ha sparato dozzine di pallottole contro la La Salle Heights Church, uccidendo però soltanto la piccola Tasha Catchings. Ma Lindsay, senza indizi concreti né piste valide, brancola nel buio e, contro ogni logica, si aggrappa a un’intuizione: forse il movente di quell’omicidio non è l’odio razziale, bensì un impulso oscuro, più sfuggente e quindi molto più pericoloso. E sa pure che c’è un’unica strada per dare corpo a quella sua idea, cioè chiedere aiuto al Women’s Murder Club, formato da lei e dalle «tre menti più acute e brillanti della città»: il medico legale Claire Washburn, il sostituto procuratore distrettuale Jill Bernhardt e la giornalista Cindy Thomas. Unite da un patto di amicizia e di collaborazione, le quattro donne scandagliano ogni pista e ogni sospetto, ignare del fatto che le loro indagini rischiano di portare alla luce un segreto destinato a sconvolgere anche la loro vita privata, cambiandola per sempre. Perché qualcuno, nell’ombra, le sta osservando, in attesa di una seconda chance, e non si fermerà davanti a nulla pur di cogliere quell’opportunità…

Il secolo breve

Quello che ci siamo appena lasciati alle spalle è stato un secolo di straordinario progresso scientifico e i guerre totali, di crisi economiche e di grandi periodi di rilancio e di benessere, di rivoluzioni nella società e nella cultura. Un ‘secolo breve’ anche per l’accelerazione sempre più esasperata impressa agli eventi della storia e alle trasformazioni nella vita degli uomini. Eric Hobsbawm, nato nel 1917, affronta qui un compito arduo e affascinante anche per uno storico di fama mondiale e di sperimentate capacità scientifiche: delineare un panorama esauriente di un periodo che ha non solo studiato come ricercatore ma manche vissuto come uomo. Un libro fontamentale che ormai è universalmente riconosciuto come uno dei grandi classici della storiografia contemporanea.
(source: Bol.com)

Seawolf

Nel 2006 gli americani decidono d’inviare il loro più moderno sottomarino americano d’attacco, il Seawolf, per eseguire rilevamenti a distanza di un potente sottomarino che i cinesi stanno per varare. Ma, sulla via del ritorno, mentre il comando è affidato al secondo ufficiale, che non ha mai dato buona prova di sé, ma gode di favoritismi in quanto figlio del presidente americano, l’elica del Seawolf si impiglia nel cavo di un cacciatorpediniere cinese. Il sottomarino è catturato dai cinesi con tutto l’equipaggio. A Washington si vuole impedire a ogni costo che i segreti del Seawolf vengano scoperti dai tecnici di una potenza nemica. È l’inizio di una partita a scacchi in cui strategia e astuzia giocano un ruolo non inferiore alla minaccia nucleare.

Sea Glass – Cuore di diamante (eLit)

GLASS SERIES – Opale Cowan ha scoperto di possedere una nuova, spaventosa abilità che l’ha resa troppo potente agli occhi del Consiglio dei Maghi. Ma anziché presentarsi alla Cittadella come le hanno ordinato, la giovane decide di sfidare tutto e tutti per salvare Ulrick, il ragazzo di cui crede di essere innamorata. La brama di potere potrebbe aver eclissato in lui qualunque sentimento, eppure Opale è disposta a correre qualunque rischio. E a sacrificare la cosa più preziosa che possiede.
Titoli collegati:
1)Glass magic – La donna di sabbia – Glass series vol. 1
2)Sea glass – Cuore di diamante – Glass series vol. 2
3)Spy glass – Magia di sangue – Glass series vol. 3
**
### Sinossi
GLASS SERIES – Opale Cowan ha scoperto di possedere una nuova, spaventosa abilità che l’ha resa troppo potente agli occhi del Consiglio dei Maghi. Ma anziché presentarsi alla Cittadella come le hanno ordinato, la giovane decide di sfidare tutto e tutti per salvare Ulrick, il ragazzo di cui crede di essere innamorata. La brama di potere potrebbe aver eclissato in lui qualunque sentimento, eppure Opale è disposta a correre qualunque rischio. E a sacrificare la cosa più preziosa che possiede.
Titoli collegati:
1)Glass magic – La donna di sabbia – Glass series vol. 1
2)Sea glass – Cuore di diamante – Glass series vol. 2
3)Spy glass – Magia di sangue – Glass series vol. 3

Se vi pare che questo mondo sia brutto

Che cos’è la realtà e noi che cosa siamo? In che rapporto sta l’androide con l’umano? Quali funzioni assolvono le macchine nella nostra vita? Si può prevedere come sarà l’universo futuro e quale ne è il modello? L’autore affronta le tematiche delle nuove tecnologie, della modernità e della virtualità, della costruzione di mondi possibili e artificiali, e della modificazione dell’esistenza umana in virtù dello sviluppo tecnologico. E rivela il proprio percorso intellettuale e artistico, che passa attraverso la filosofia classica e la fisica quantistica, i padri della chiesa e lo gnosticismo, la cibernetica e la politica, come pure le personali esperienze di droghe, nell’esplorazione di una realtà al di fuori dei limiti.
**

Se ti abbraccio non aver paura

Il verdetto di un medico ha ribaltato il mondo. La malattia di Andrea è un uragano, sette tifoni. L'autismo l'ha fatto prigioniero e Franco è diventato un cavaliere che combatte per suo figlio. Un cavaliere che non si arrende e continua a sognare. Per anni hanno viaggiato inseguendo terapie: tradizionali, sperimentali, spirituali. Adesso partono per un viaggio diverso, senza bussola e senza meta. Insieme, padre e figlio, uniti nel tempo sospeso della strada. Tagliano l'America in moto, si perdono nelle foreste del Guatemala. Per tre mesi la normalità è abolita, e non si sa più chi è diverso. Per tre mesi è Andrea a insegnare a suo padre ad abbandonarsi alla vita. Andrea che accarezza coccodrilli, abbraccia cameriere e sciamani. E semina pezzetti di carta lungo il tragitto, tenero Pollicino che prepara il ritorno mentre suo padre vorrebbe rimanere in viaggio per sempre.

Se stasera siamo qui

Claire, Georgie, Maggie e Nora: un’amicizia nata ai tempi dell’università, al Trinity College. Un’amicizia che dura da venticinque anni, fra intimità condivise, tradimenti superati, divergenze appianate, sullo sfondo di un’Irlanda che è cambiata insieme a loro. Stasera hanno deciso di riunirsi per festeggiare la ricorrenza, ma per ciascuna è anche l’occasione di fare un bilancio, di guardarsi indietro e di decidere in che direzione andare, perché la vita impone scelte difficili, a volte drastiche. Claire non riesce a dimenticare il suo unico amore e vive di rimpianti, consapevole che la sua inutile bellezza non le ha portato altro che troppi uomini sempre sbagliati, e sente di avere ancora qualcosa da perdonarsi e da farsi perdonare. Maggie cerca il riscatto da un matrimonio infelice e da un marito patologicamente infedele, coltivando il sogno di un angolo di paradiso dove poter rinascere. L’altezzosa Georgie si è costruita con caparbietà una carriera di successo, passo dopo passo, ma ora si rende conto di aver sacrificato l’unica cosa importante, la passione autentica. Nora, moglie e madre perfetta, sempre un po’ snobbata dalle altre per via della sua grigiaŤnormalità, ha deciso di rivelare alle amiche un segreto che dal passato sta per tornare a sconvolgerle la vita.
Questa serata rappresenta per la loro amicizia una fine e al tempo stesso un inizio, perché la complessa trama di mariti, figli, amanti e segreti che le ha tenute insieme per venticinque anni sta per dipanarsi. Ma un’assenza ingombrante aleggia sul loro incontro.
**
### Sinossi
Claire, Georgie, Maggie e Nora: un’amicizia nata ai tempi dell’università, al Trinity College. Un’amicizia che dura da venticinque anni, fra intimità condivise, tradimenti superati, divergenze appianate, sullo sfondo di un’Irlanda che è cambiata insieme a loro. Stasera hanno deciso di riunirsi per festeggiare la ricorrenza, ma per ciascuna è anche l’occasione di fare un bilancio, di guardarsi indietro e di decidere in che direzione andare, perché la vita impone scelte difficili, a volte drastiche. Claire non riesce a dimenticare il suo unico amore e vive di rimpianti, consapevole che la sua inutile bellezza non le ha portato altro che troppi uomini sempre sbagliati, e sente di avere ancora qualcosa da perdonarsi e da farsi perdonare. Maggie cerca il riscatto da un matrimonio infelice e da un marito patologicamente infedele, coltivando il sogno di un angolo di paradiso dove poter rinascere. L’altezzosa Georgie si è costruita con caparbietà una carriera di successo, passo dopo passo, ma ora si rende conto di aver sacrificato l’unica cosa importante, la passione autentica. Nora, moglie e madre perfetta, sempre un po’ snobbata dalle altre per via della sua grigiaŤnormalità, ha deciso di rivelare alle amiche un segreto che dal passato sta per tornare a sconvolgerle la vita.
Questa serata rappresenta per la loro amicizia una fine e al tempo stesso un inizio, perché la complessa trama di mariti, figli, amanti e segreti che le ha tenute insieme per venticinque anni sta per dipanarsi. Ma un’assenza ingombrante aleggia sul loro incontro.

Se potessi tornare indietro

Andrew Stilman, celebre giornalista del “New York Times” viene assalito mentre fa jogging lungo il fiume Hudson e abbandonato a terra in una pozza di sangue. Quando riprende conoscenza, si convince di essere scampato miracolosamente alla morte. Ma qualcosa non torna: perché il tempo si è avvolto su se stesso tornando a due mesi prima dell’aggressione. Ora Andrew ha sessanta giorni per scoprire e fermare il suo assassino. Sessanta giorni per cambiare il corso del destino e riscrivere il futuro, per compiere un viaggio alla scoperta del prezzo della verità. Un romanzo ricco di suspense ed emozioni, che conferma il grande talento narrativo di Marc Levy.
**
### Sinossi
Andrew Stilman, celebre giornalista del “New York Times” viene assalito mentre fa jogging lungo il fiume Hudson e abbandonato a terra in una pozza di sangue. Quando riprende conoscenza, si convince di essere scampato miracolosamente alla morte. Ma qualcosa non torna: perché il tempo si è avvolto su se stesso tornando a due mesi prima dell’aggressione. Ora Andrew ha sessanta giorni per scoprire e fermare il suo assassino. Sessanta giorni per cambiare il corso del destino e riscrivere il futuro, per compiere un viaggio alla scoperta del prezzo della verità. Un romanzo ricco di suspense ed emozioni, che conferma il grande talento narrativo di Marc Levy.

Se la luna mi porta fortuna

“Chi, in quella grigia mattina del 16 dicembre 19…, si fosse introdotto furtivamente, e a proprio rischio e pericolo, nella camera in cui si svolge la scena che dà principio alla nostra storia, sarebbe rimasto oltremodo sorpreso nel trovarvi un giovine coi capelli arruffati e le guance livide, che passeggiava nervosamente avanti e indietro; un giovine nel quale nessuno avrebbe riconosciuto il dottor Falcuccio, prima di tutto perché non era il dottor Falcuccio, e, in secondo luogo, perché non aveva alcuna rassomiglianza col dottor Falcuccio. Osserviamo di passaggio che la sorpresa di chi si fosse introdotto furtivamente nella camera di cui parliamo è del tutto ingiustificata. Quell’uomo era in casa propria e aveva il diritto di passeggiare come e finché gli piacesse.”
**
### Sinossi
“Chi, in quella grigia mattina del 16 dicembre 19…, si fosse introdotto furtivamente, e a proprio rischio e pericolo, nella camera in cui si svolge la scena che dà principio alla nostra storia, sarebbe rimasto oltremodo sorpreso nel trovarvi un giovine coi capelli arruffati e le guance livide, che passeggiava nervosamente avanti e indietro; un giovine nel quale nessuno avrebbe riconosciuto il dottor Falcuccio, prima di tutto perché non era il dottor Falcuccio, e, in secondo luogo, perché non aveva alcuna rassomiglianza col dottor Falcuccio. Osserviamo di passaggio che la sorpresa di chi si fosse introdotto furtivamente nella camera di cui parliamo è del tutto ingiustificata. Quell’uomo era in casa propria e aveva il diritto di passeggiare come e finché gli piacesse.”