26273–26288 di 66978 risultati

Gli squali

L’estate della maturità. L’estate in cui puoi fare quello che ti pare. L’attendi, la sogni, la organizzi, e può succedere che all’ultimo momento salti tutto. Perché l’estate della maturità è anche quella in cui la vita sta per diventare tua e basta. Devi scegliere da solo e, per la prima volta, conosci la paura del futuro. Max frequenta l’ultimo anno di liceo in una cittadina della provincia veneta; è uno come tanti, bravo con i computer. Filippo, Anna, Beatrice e Andrea sono i suoi amici di sempre: con loro ha diviso ogni istante fin dall’asilo e con loro ha progettato di trascorrere i mesi che precedono l’inizio dell’università. Ma un semplice algoritmo, creato nella sua cameretta da figlio unico, gli stravolge in un attimo l’esistenza: invece che in giro per l’Europa a sentire concerti si ritrova a Roma a lavorare in un incubatore di start-up. In poche settimane il vecchio Max non c’è piú. Il mondo in cui è cresciuto si sgretola sotto i suoi occhi mentre lui cerca disperatamente di conservarne frammenti. Cambiano le aspirazioni, le compagnie, si modificano i rapporti con i genitori; l’amore si presenta in maniera inaspettata. Tutto troppo rapido, tutto troppo presto. Forse è meglio rallentare. A patto di non fermarsi.

– Mica penserai ancora che le cose avvengano solo nelle grandi città… Quella è un’idea morta con il Novecento -. Avevo fatto mille volte discorsi del genere, ma questo stava uscendo bene. Filippo ascoltava, lo capivo dal suo sguardo. – Muoviti, – continuai.
– Anche restando qui. Devi muoverti. Se stai fermo, muori. – Come gli squali! – esclamò Anna di colpo. – Certe specie devono nuotare senza sosta per non soffocare o per non cadere sul fondo del mare. Squali, ecco cosa eravamo, ecco cosa dovevamo essere. Animali capaci di scivolare in un mondo che aveva perso solidità, che era diventato instabile. Nulla mi suonava negativo in quella parola usata per descriverci: squali. Non eravamo crudeli, solo affamati. Non eravamo impazienti, solo non potevamo restare immobili.

(source: Bol.com)

La sposa inglese (DriEditore Historical Romance Vol. 9)

Londra. 1818.
Giunta nella capitale per la sua prima stagione, Lady Edith Courtenay, figlia di un ricco marchese, finisce nel mirino di un pretendente dalle poco limpide intenzioni. A trarla in salvo, con la proposta di un matrimonio di convenienza, è Archibald Lennox, Duca di Richmond e figlio di un vecchio amico di famiglia.
L’unione, nata con l’unico scopo di mettere al sicuro Edith, nonché le rispettive proprietà degli sposi, sfocia ben presto in una profonda attrazione. Ma proprio quando lo strano rapporto tra i coniugi arriva ad un punto di svolta, tutto è destinato a mutare.
Sullo sfondo dei paesaggi selvaggi della Scozia, terra d’origine del Duca, appariranno dal nulla un’amante dai capelli rossi e oscuri personaggi del passato, che metteranno in pericolo la vita di Archibald, il quale sarà costretto a partire alla volta del Devonshire per cercare di salvare una persona cara.
Edith nel frattempo si ritroverà faccia a faccia con la morte.

Lo Splendore Del Portogallo

Siamo a metà degli anni novanta e i tre figli ormai adulti di una famiglia di coloni portoghesi in Angola sono stati evacuati a Lisbona. La madre è rimasta lì nel tentativo di salvare la vecchia piantagione, mentre infuria la guerra civile, che coinvolge molteplici fazioni e potenze straniere incluse Cuba, l’Unione Sovietica e il Sudafrica. È la guerra per l’indipendenza che si disintegra in violenza caotica, terrore e macelleria casuale.
I tre figli sono il prodotto del sistema delle piantagioni dove gli africani servivano ancora come schiavi. Il più anziano, mulatto, è frutto di una relazione del padre con una prostituta africana e viene discriminato persino dalla sua stessa famiglia. La figlia è in pratica una prostituta d’alto bordo. E l’ultimo figlio, mentalmente disabile e rinchiuso in una clinica, infligge violenza sugli animali appena ne ha occasione.
Attraverso i monologhi alternati dei quattro personaggi, questo romanzo traccia il tetro bilancio del processo storico di avvilimento di una categoria di esseri umani. I quattro narratori svelano le loro vite passate, lacerati tra la nostalgia per l’Africa della loro infanzia e la vergogna di ammettere che quel sogno era solo un orribile incubo.
**
### Sinossi
Siamo a metà degli anni novanta e i tre figli ormai adulti di una famiglia di coloni portoghesi in Angola sono stati evacuati a Lisbona. La madre è rimasta lì nel tentativo di salvare la vecchia piantagione, mentre infuria la guerra civile, che coinvolge molteplici fazioni e potenze straniere incluse Cuba, l’Unione Sovietica e il Sudafrica. È la guerra per l’indipendenza che si disintegra in violenza caotica, terrore e macelleria casuale.
I tre figli sono il prodotto del sistema delle piantagioni dove gli africani servivano ancora come schiavi. Il più anziano, mulatto, è frutto di una relazione del padre con una prostituta africana e viene discriminato persino dalla sua stessa famiglia. La figlia è in pratica una prostituta d’alto bordo. E l’ultimo figlio, mentalmente disabile e rinchiuso in una clinica, infligge violenza sugli animali appena ne ha occasione.
Attraverso i monologhi alternati dei quattro personaggi, questo romanzo traccia il tetro bilancio del processo storico di avvilimento di una categoria di esseri umani. I quattro narratori svelano le loro vite passate, lacerati tra la nostalgia per l’Africa della loro infanzia e la vergogna di ammettere che quel sogno era solo un orribile incubo.

Spiral

Ariel Levy, detto Digger, ha sempre difeso la sua privacy anche dagli altri membri del Team: non è una scelta, è qualcosa che deve fare.La sua famiglia è stata smembrata, due volte, e ora Digger teme che anche quella sorella che, da bambina, teneva il suo cuore tra le mani, possa essere in pericolo. David G. Langdon rientra alla base dopo gli eventi che hanno sconvolto la vita della sua Alex. Il Team è ancora alla ricerca dell’Olandese, sospettato di essere il responsabile dell’attentato in cui anche GD ha rischiato la vita. L’uomo finora senza volto si è macchiato di un nuovo delitto, ma continua a scivolare tra le maglie della rete che il Team cerca invano di stringere attorno a lui, rimanendo nell’ombra. I misteri attorno al Team si infittiscono. Per avere risposte, GD dovrà ancora una volta cercare nel passato, nel suo passato, e trovare nel presente alleati preziosi: una donna sopravvissuta a stento ai suoi due uomini, un soldato in cerca di un modo per curare una ferita forse insanabile. Il mondo del Team è pericoloso, ma può risolvere, può sanare.

(source: Bol.com)

Spiacente, non sei il mio tipo

**Lo vorrai rileggere altre mille volte 
Romantico, ironico e sorprendente**
Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei lavora come ricercatrice all’università, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, ha forme morbide ed è poco appariscente, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza non hanno nulla in comune se non, a quanto pare, un’indiscussa antipatia per i matrimoni. Ed è proprio a una cerimonia di nozze che si conoscono e hanno modo di trovarsi insopportabili a vicenda. La reciproca e dichiarata incompatibilità non impedisce loro di dare inizio a un battibecco che li porta, un po’ per sfida, un po’ per gioco, a oltrepassare il limite… Ma nessuno dei due dà peso alla cosa: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. I piani del destino sono però ben altri. Dopo una vita passata a dissipare soldi senza realizzare granché, Teo è costretto dal padre a riprendere a frequentare l’università: in caso contrario potrà dire addio al suo lavoro nell’azienda di famiglia. E il caso vuole che una delle sue docenti sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta mesi prima a un matrimonio…
***«Non è assolutamente il mio tipo, ma non sopporto l’idea di farmi rifiutare.»*
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Era una vita che non ridevo così tanto leggendo un libro.»
«Ormai posso affermare che quest’autrice è diventata una delle mie preferite. Le sue storie non deludono mai.»
**Anna Zarlenga**
nata a Napoli nel 1979, è laureata in Lettere moderne. Insegnante e madre a tempo pieno, blogger e lettrice per diletto, ha cominciato a sperimentare la scrittura un po’ per gioco. Da quel momento non si è più fermata.
**
### Sinossi
**Lo vorrai rileggere altre mille volte 
Romantico, ironico e sorprendente**
Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei lavora come ricercatrice all’università, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, ha forme morbide ed è poco appariscente, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza non hanno nulla in comune se non, a quanto pare, un’indiscussa antipatia per i matrimoni. Ed è proprio a una cerimonia di nozze che si conoscono e hanno modo di trovarsi insopportabili a vicenda. La reciproca e dichiarata incompatibilità non impedisce loro di dare inizio a un battibecco che li porta, un po’ per sfida, un po’ per gioco, a oltrepassare il limite… Ma nessuno dei due dà peso alla cosa: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. I piani del destino sono però ben altri. Dopo una vita passata a dissipare soldi senza realizzare granché, Teo è costretto dal padre a riprendere a frequentare l’università: in caso contrario potrà dire addio al suo lavoro nell’azienda di famiglia. E il caso vuole che una delle sue docenti sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta mesi prima a un matrimonio…
***«Non è assolutamente il mio tipo, ma non sopporto l’idea di farmi rifiutare.»*
Hanno scritto dei suoi libri:**
«Era una vita che non ridevo così tanto leggendo un libro.»
«Ormai posso affermare che quest’autrice è diventata una delle mie preferite. Le sue storie non deludono mai.»
**Anna Zarlenga**
nata a Napoli nel 1979, è laureata in Lettere moderne. Insegnante e madre a tempo pieno, blogger e lettrice per diletto, ha cominciato a sperimentare la scrittura un po’ per gioco. Da quel momento non si è più fermata.

Spiacente non sei il mio tipo

Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei lavora come ricercatrice all’università, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, ha forme morbide ed è poco appariscente, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza non hanno nulla in comune se non, a quanto pare, un’indiscussa antipatia per i matrimoni. Ed è proprio a una cerimonia di nozze che si conoscono e hanno modo di trovarsi insopportabili a vicenda. La reciproca e dichiarata incompatibilità non impedisce loro di dare inizio a un battibecco che li porta, un po’ per sfida, un po’ per gioco, a oltrepassare il limite… Ma nessuno dei due dà peso alla cosa: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. I piani del destino sono però ben altri. Dopo una vita passata a dissipare soldi senza realizzare granché, Teo è costretto dal padre a riprendere a frequentare l’università: in caso contrario potrà dire addio al suo lavoro nell’azienda di famiglia. E il caso vuole che una delle sue docenti sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta mesi prima a un matrimonio…
**

Spettro del passato

Timothy Zahn fa il suo trionfale ritorno nell’Universo di Star Wars in questa prima parte di un’epica serie in due volumi dove la Nuova Repubblica dovrà affrontare il nemico più pericoloso incontrato finora: un defunto condottiero imperiale.SINOSSI:L’Impero è sull’orlo del collasso totale, ma per ultimo si è riservato il suo piano più atroce. Prima di tutto viene ordita una congiura che potrebbe distruggere la Nuova Repubblica nel sangue del genocidio e della guerra civile. Poi arriva la sconvolgente notizia che il Grande Ammiraglio Thrawn, il più astuto e spietato condottiero della Storia, sembra tornato dal regno dei morti per condurre l’Impero a una vittoria preconizzata da tempo. Nonostante l’incredibile avversità delle circostanze, Han e Leia iniziano una disperata corsa contro il tempo per impedire che la Nuova Repubblica si sfasci di fronte a due minacce inspiegabili: una proveniente dall’interno, l’altra dall’esterno. Intanto Luke unisce le forze con Mara Jade e usa la Forza per rintracciare una misteriosa nave pirata con un equipaggio di cloni.Ma i più pericolosi di tutti sono coloro che si muovono nell’ombra, impegnati a tessere un oscuro progetto che trasformerà la Nuova Repubblica e l’Impero nei loro burattini.

Spedizioni Nell’altro Passato

Se i miti e le storie di antiche culture lontane tra loro nel tempo e nello spazio mostrano sconvolgenti

similitudini, è perché non si tratta affatto di creazioni fantastiche, ma della confusa memoria di fatti realmente accaduti. Le saghe degli antichi Greci e quelle del popolo di Israele, i racconti dei Sumeri

e quelli della Mesoamerica, le leggende degli Egizi e quelle del Libano narrano la storia dei primi viaggiatori che sbarcarono sulla Terra e delle loro guide. Sono la saga di divinità giunte da un pianeta lontano, e degli uomini creati ”a loro immagine e somiglianza”. Il risultato è una guida per il viaggio più ”alternativo” che si possa programmare: un viaggio che, tra straordinari siti archeologici e sconcertanti reperti, riscrive la storia della civiltà umana.
(source: Bol.com)

Gli Spaiati

‘Un divorzio è un amore passato che ha trovato il modo legale di non passare mai’. Una separazione infatti cambia almeno tre vite (lui, lei, l’altra), il modo di fare i conti, le abitudini, e a volte fa cambiare persino città. È quello che è successo a Olivia – avvocato divorzista ed esperta di sciagure sentimentali (soprattutto proprie) – da quando si è innamorata del suo capo.
Luca si è appena separato da Carla, ma per stare vicino ai figli propone a Olivia di seguirlo a Milano: quello da Napoli è forse il divorzio piú difficile che le sia mai capitato. ‘Napoli è fatta per mancarti, somiglia a certi ex, diventa piú bella via via che aumentano i chilometri di distanza. E poi se c’è un posto in cui hanno capito quanto è sopravvalutato l’amore, quello è Milano’.
Magari è Olivia che ha un talento naturale per l’infelicità. Oppure esistono persone capaci di mandare all’aria tutto, sempre, pur di tornare sole. Ora che ha un uomo innamorato al suo fianco, non fa che vivere nella paura: paura che non funzioni, paura di rovinare tutto, paura di una relazione stabile, paura che si capisca che ha paura.
Ma forse dietro ogni grande amore trovi solo grandissimi ‘nonostante tutto’. Ester Viola continua a raccontare i sentimenti con la sua penna acuminata. Ci dice le verità che non vorremmo sentirci dire neanche dalle nostre migliori amiche, e cosí facendo ci fa sentire liberi.

(source: Bol.com)

La Spada Della Verità Vol. 6

Lo scontro tra le forze dell’Ordine Imperiale e l’imperod’hariano guidato da Richard Rahl e la sua consorteè sempre più vicino. E nella battaglia che si approssimaè in gioco la sopravvivenza della magia nel mondo…e la vita di milioni di persone. Dopo la cocente sconfittasubita in Anderith, Richard ha scelto di tornarenella sua terra natia, i Territori dell’Ovest, per rifletteree permettere a Kahlan di recuperare le forze e le suecapacità. Una volta giunto a destinazione, si profila peròuna missione a cui non potrà sottrarsi. Dovrà di nuovoabbandonare la moglie e inoltrarsi sotto mentite spoglienel cuore dei territori dominati dal suo più grande nemico,l’imperatore Jagang. Ma la missione, ardita comenessun’altra, ha uno scopo vitale: scoprire quale siala vera natura, e il fine occulto, dell’Ordine Imperiale.

La sovrana del campo d’oro

Figlia di un ricco proprietario di miniere d’oro rapito dal feroce bandito Roock, Annie Clayfert detta la “sovrana del campo d’oro” attraversa il Colorado, e i territori degli Apaches per liberare il padre. Ma sarà l’aiuto inatteso del famoso Buffalo Bill che darà la svolta decisiva al positivo esito finale. 

Sotto una buona stella

Bobby è un giovane soldato che cerca di barcamenarsi sui campi di battaglia della seconda guerra mondiale; non si è rivelato l’eroico guerriero che immaginava di essere, e la sua esperienza è fatta solo di paura e confusione. A casa lo aspetta la madre, Alice, che ripone in lui tutte le sue speranze e sogna, al suo ritorno, di poter cominciare una nuova vita per entrambi. La famiglia come rifugio dal mondo esterno, la famiglia come trappola, la famiglia che contribuisce nel bene e nel male a definire ciò che siamo: ‘Non c’è altro di cui scrivere’, sosteneva Richard Yates, e ne ha scritto magistralmente anche in questo romanzo coraggiosamente bipartito, nel quale ambientazioni, riflessioni e flashback si intersecano con uno stile e una forza che richiamano alla mente, come ha detto Zadie Smith, ‘un montaggio fra Colazione da Tiffany e Niente di nuovo sul fronte occidentale’.

(source: Bol.com)

La sorella preferita

Il mondo non sa che farsene dell’ennesima donna con dei principi. No, quello che serve a noi sono donne con i soldi. Brett Courtney è una star di Goal Diggers, uno dei reality di maggior successo della tv statunitense, sotto le cui telecamere sfila, col trucco rifatto, la vita privata e lavorativa di quattro donne manager, belle, giovani e ricche. A ventisette anni, Brett ha per le mani un piccolo impero nel campo del fitness di lusso ed è già un’icona: omosessuale impegnata in una strenua battaglia per i diritti delle donne, ha l’ambizione di ridefinire l’identità femminile, a partire dai suoi canoni estetici. Quando la sorella maggiore di Brett, Kelly, viene scritturata nel cast del programma, la competizione fra le Diggers esplode rinfocolata dai produttori dello show, più che disposti a esasperare i conflitti fra le ragazze in cerca di una nuova, succulenta storyline. Perché il pubblico televisivo non vuole certo la verità: vuole lo spettacolo, vuole il sangue. E questa volta lo avrà. La sorella preferita è il racconto nero e scintillante – con morto – di un universo distorto dai riflettori, che riscrive la vita fino a distruggerla. Un thriller teso, incalzante e doloroso in cui tutti ingannano tutti.
**
### Sinossi
Il mondo non sa che farsene dell’ennesima donna con dei principi. No, quello che serve a noi sono donne con i soldi. Brett Courtney è una star di Goal Diggers, uno dei reality di maggior successo della tv statunitense, sotto le cui telecamere sfila, col trucco rifatto, la vita privata e lavorativa di quattro donne manager, belle, giovani e ricche. A ventisette anni, Brett ha per le mani un piccolo impero nel campo del fitness di lusso ed è già un’icona: omosessuale impegnata in una strenua battaglia per i diritti delle donne, ha l’ambizione di ridefinire l’identità femminile, a partire dai suoi canoni estetici. Quando la sorella maggiore di Brett, Kelly, viene scritturata nel cast del programma, la competizione fra le Diggers esplode rinfocolata dai produttori dello show, più che disposti a esasperare i conflitti fra le ragazze in cerca di una nuova, succulenta storyline. Perché il pubblico televisivo non vuole certo la verità: vuole lo spettacolo, vuole il sangue. E questa volta lo avrà. La sorella preferita è il racconto nero e scintillante – con morto – di un universo distorto dai riflettori, che riscrive la vita fino a distruggerla. Un thriller teso, incalzante e doloroso in cui tutti ingannano tutti.

Sono Nel Tuo Sogno

Aveva sentito come una lacrima, una lacrima insopprimibile, come se qualcuno le avesse strappato un capello con una pinzetta. Quel che resta a Rebecca, sedici anni, mamma ad Amburgo e papà a Los Angeles, è una strana sensazione di vuoto e di paura. Ma poi Lucian salta fuori dal nulla: un ragazzo senza un passato, uno che non sa chi è né ricorda da dove viene. Un tipo strano e bellissimo e che dà a Rebecca la rassicurante impressione di non essere più sola…
**

Sonde Nel Futuro

L’albo d’onore della fantascienza è il nome che gli scrittori di fantascienza americani hanno dato a due antologie che sono state pubblicate basandosi sulle loro preferenze: la prima curata da Ben Bova e dedicata ai romanzi brevi, la seconda curata da Robert Silverberg e dedicata ai racconti.Il presente volume è quello dedicato ai racconti e preparato da Robert Silverberg.Sonde nel futuro comprende i migliori racconti di fantascienza che siano stati scritti; la scelta è stata effettuata dalle persone che più di ogni altra conoscono i criteri che fanno di un’opera un classico: i membri dell’Associazione degli Scrittori di Fantascienza Americani.Gli autori presentati nella raccolta sono coloro che hanno maggiormente contribuito all’ evoluzione di questo genere narrativo. I loro nomi formano un elenco prestigioso; le loro opere offrono un panorama brillantissimo dei vari tipi di narrazione che compongono la fantascienza. Il loro lavoro collettivo testimonia la validità a cui può giungere la science-fiction e offre un eccellente occasione per conoscerne gli aspetti più stimolanti e felici.

Somma Zero

Tornato a Tokyo nel 1982 dopo dieci anni da mercenario nelle Filippine, il giovane John Rain scopre che il business degli omicidi è dominato da Victor, un sociopatico mezzo russo e mezzo giapponese che ha eliminato brutalmente tutti i potenziali concorrenti. Victor gli offre una scelta: uccidere un ministro oppure affrontare una fine atroce. Ma la strada per arrivare al ministro passa per la sua splendida moglie italiana, Maria, ed è una strada che porta Rain in rotta di collisione non solo con Victor, ma anche con le forze oscure che si nascondono dietro la scalata al potere del russo, e con le passioni che scuotono il cuore del protagonista. È una lotta tra boss e tirapiedi, maestro e apprendista: un gioco a somma zero che può finire solo con un morto da una parte e il più grande assassino del mondo dall’altra.
**