2609–2624 di 82931 risultati

Spicchiamo Il Volo

Le nostre storie sono scale con cui arrivare alle stelle. Ispirato dal discorso che ha commosso il mondo intero, Donovan Livingston ci consegna un messaggio di speranza appassionato e poetico, un invito a vivere “come astronomi in cerca di stelle cadenti” a scuola, in famiglia e nel lavoro, perché il futuro dei più giovani possa illuminare il nostro. “Potentissimo.” Hillary Clinton “L’energia di questo ragazzo ha la spinta ideale di Obama e il ritmo hip-hop di Kendrick Lamar.” Il Sole 24 Ore

Le nostre storie sono scale con cui arrivare alle stelle. Ispirato dal discorso che ha commosso il mondo intero, Donovan Livingston ci consegna un messaggio di speranza appassionato e poetico, un invito a vivere “come astronomi in cerca di stelle cadenti” a scuola, in famiglia e nel lavoro, perché il futuro dei più giovani possa illuminare il nostro. “Potentissimo.” Hillary Clinton “L’energia di questo ragazzo ha la spinta ideale di Obama e il ritmo hip-hop di Kendrick Lamar.” Il Sole 24 Ore

Only registered users can download this free product.

Space

Only registered users can download this free product.

Sophie II: The Northcliff Series – Secondo Episodio

È il secondo episodio di Sophie
Nell’Inghilterra previttoriana, Sophie, figlia del Duca di Northcliff, per un’innata timidezza e un grave problema di salute, ha costruito sin da bambina una barriera di compitezza e austerità, tenendosi lontana da tutti e procurandosi fama di donna fredda. Le attenzioni dell’affascinante Conte di Fishbourne, dedito alla vita di gentiluomo inglese, premuroso e comprensivo, danno però a Sophie la speranza di un futuro gradevole nonostante la sua malattia.
Tuttavia la giovane scoprirà di provare emozioni intense e contrastanti per l’attraente Conte di Richmond, spavaldo libertino che ha scelto di investire nella costruzione di fabbriche tessili, entrando così a far parte della società emergente che darà avvio alla rivoluzione industriale di metà secolo. In uno scenario ricco di eventi e colpi di scena, in cui le vicende dei personaggi si intrecciano a fatti storici, quale sarà la scelta di Sophie per affrontare con dignità e coraggio una vita che si prospetta piena di disagi e difficoltà?

È il secondo episodio di Sophie
Nell’Inghilterra previttoriana, Sophie, figlia del Duca di Northcliff, per un’innata timidezza e un grave problema di salute, ha costruito sin da bambina una barriera di compitezza e austerità, tenendosi lontana da tutti e procurandosi fama di donna fredda. Le attenzioni dell’affascinante Conte di Fishbourne, dedito alla vita di gentiluomo inglese, premuroso e comprensivo, danno però a Sophie la speranza di un futuro gradevole nonostante la sua malattia.
Tuttavia la giovane scoprirà di provare emozioni intense e contrastanti per l’attraente Conte di Richmond, spavaldo libertino che ha scelto di investire nella costruzione di fabbriche tessili, entrando così a far parte della società emergente che darà avvio alla rivoluzione industriale di metà secolo. In uno scenario ricco di eventi e colpi di scena, in cui le vicende dei personaggi si intrecciano a fatti storici, quale sarà la scelta di Sophie per affrontare con dignità e coraggio una vita che si prospetta piena di disagi e difficoltà?

Only registered users can download this free product.

Sommersione

«In fondo all’Adriatico, a nord, esistono isole filiformi che separano il mare dalla laguna veneta. In una di queste esili terre Sandro Frizziero ha trovato il suo tesoro. Non un forziere di zecchini d’oro, ma qualcosa di infinitamente più prezioso per un romanziere (e dunque anche per noi lettori): uno scrigno di passioni brutali e primarie, di ipocrisia, maldicenza, invidia, avidità; vale a dire, tutti i sinonimi dell’amore malinteso.
Conosco l’Isola a cui si è ispirato l’autore, perciò posso apprezzare quanto l’abbia trasfigurata in una sua potente iperbole poetica, facendola diventare uno stemma di malumori e malamori universali. Un posto da cui si riescono a vedere le stelle del cielo, sì, ma solo perché «sono i lumini di un cimitero lontano».
*Sommersione* racconta la giornata decisiva di uno dei suoi abitanti – un vecchio pescatore – forse il più odioso; certamente quello che sa come odiare più e meglio di tutti gli altri: la vicina con il suo cane; la moglie morta; la figlia a cui interessa solo la casa da ereditare; i vecchi preti dementi ricoverati in un ospizio; qualche assassino e qualche prostituta; i devoti di un antico miracolo fasullo, inventato per coprire una scappatella; i bestemmiatori che spesso coincidono con i devoti; i frequentatori della Taverna, unico locale dell’Isola oltre all’American Bar, ma di gran lunga preferibile perché «all’American Bar non c’è ancora un sufficiente livello di disperazione».
Su tutto ciò il vecchio pescatore ha rancori da spargere, fatti e fattacci da ricordare; e però gli resta da fare ancora qualcosa che sorprenderà gli abitanti dell’Isola, lettori compresi. Questo romanzo gli dà del tu, perché Frizziero ha il dono dell’intimità con i suoi personaggi, ne è il ritrattista inesorabile. Sotto le sue frasi – o dovrei dire meglio: sotto i suoi precisi e ben dosati colpi di martello – l’umanità resta inchiodata al livello più inerziale dell’esistenza: l’altro nome di quest’Isola, infatti, potrebbe essere Entropia. Una formicolante, disperata, indimenticabile Entropia»
**Tiziano Scarpa**
**«Non sei più sicuro di niente. Anzi, sai che il diavolo ce l’hai proprio in corpo e con il diavolo ti tocca conviverci. Sai che l’inferno è in questa terra, non ci sono dubbi, e l’Isola ne è una sorta di succursale; una filiale dell’Ade per gente di mare».**

«In fondo all’Adriatico, a nord, esistono isole filiformi che separano il mare dalla laguna veneta. In una di queste esili terre Sandro Frizziero ha trovato il suo tesoro. Non un forziere di zecchini d’oro, ma qualcosa di infinitamente più prezioso per un romanziere (e dunque anche per noi lettori): uno scrigno di passioni brutali e primarie, di ipocrisia, maldicenza, invidia, avidità; vale a dire, tutti i sinonimi dell’amore malinteso.
Conosco l’Isola a cui si è ispirato l’autore, perciò posso apprezzare quanto l’abbia trasfigurata in una sua potente iperbole poetica, facendola diventare uno stemma di malumori e malamori universali. Un posto da cui si riescono a vedere le stelle del cielo, sì, ma solo perché «sono i lumini di un cimitero lontano».
*Sommersione* racconta la giornata decisiva di uno dei suoi abitanti – un vecchio pescatore – forse il più odioso; certamente quello che sa come odiare più e meglio di tutti gli altri: la vicina con il suo cane; la moglie morta; la figlia a cui interessa solo la casa da ereditare; i vecchi preti dementi ricoverati in un ospizio; qualche assassino e qualche prostituta; i devoti di un antico miracolo fasullo, inventato per coprire una scappatella; i bestemmiatori che spesso coincidono con i devoti; i frequentatori della Taverna, unico locale dell’Isola oltre all’American Bar, ma di gran lunga preferibile perché «all’American Bar non c’è ancora un sufficiente livello di disperazione».
Su tutto ciò il vecchio pescatore ha rancori da spargere, fatti e fattacci da ricordare; e però gli resta da fare ancora qualcosa che sorprenderà gli abitanti dell’Isola, lettori compresi. Questo romanzo gli dà del tu, perché Frizziero ha il dono dell’intimità con i suoi personaggi, ne è il ritrattista inesorabile. Sotto le sue frasi – o dovrei dire meglio: sotto i suoi precisi e ben dosati colpi di martello – l’umanità resta inchiodata al livello più inerziale dell’esistenza: l’altro nome di quest’Isola, infatti, potrebbe essere Entropia. Una formicolante, disperata, indimenticabile Entropia»
**Tiziano Scarpa**
**«Non sei più sicuro di niente. Anzi, sai che il diavolo ce l’hai proprio in corpo e con il diavolo ti tocca conviverci. Sai che l’inferno è in questa terra, non ci sono dubbi, e l’Isola ne è una sorta di succursale; una filiale dell’Ade per gente di mare».**

Only registered users can download this free product.

Silence

**Un libro che sa tenerti incollato alle sue pagine gli originali fino a notte fonda
Da questo romanzo il film Netflix *The Silence*
L’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio**
Un terribile flagello dilaga in Europa e l’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio… Nell’oscurità di una fitta rete di grotte sotterranee, vivono creature cieche, abilissime nella caccia. Grazie al loro udito sono in grado di individuare e catturare qualunque preda. I cunicoli sigillati hanno trattenuto per secoli la loro furia, fino a che una spedizione speleologica in Ucraina, in diretta televisiva, non apre un varco, scoperchiando quell’ecosistema come un vaso di Pandora. A emergere dalle tenebre è uno sciame di creature feroci, simili a pipistrelli, che in un attimo si avventa sul gruppo di scienziati. Le telecamere continuano a riprendere per ore lo scempio, offrendo uno spettacolo raccapricciante. Due testimoni della carneficina sono Ally e suo padre Huw, incollati davanti allo schermo. Se la minaccia dovesse diffondersi in tutta Europa nessuno sarebbe più al sicuro. Perché gridare, persino sussurrare, può rivelarsi fatale. Ally, affetta da sordità, è abituata a vivere in silenzio. E adesso, la sua abilità è l’unica speranza di salvezza per la sua famiglia: dovrà riuscire a trovare un posto sicuro per aspettare la fine del pericolo. Ma avrà davvero fine? E in quale mondo sarà costretta a vivere?
**Un autore bestseller del New York Times
Non parlare.
Non muoverti.
Possono sentirti.**
«Riesce a essere allo stesso tempo epico e intimista, Tim Lebbon ha creato un capolavoro dell’horror che merita un posto sullo scaffale dei vostri libri preferiti. Mi ha ricordato John Wyndham e Stephen King, motivi per cui mi sono innamorato della sua scrittura. Da leggere.»
**Christopher Golden, autore del bestseller *Missione Ararat** *
«Grazie a questo romanzo ho scoperto Tim Lebbon: uno scrittore che sa tenerti incollato al suo libro fino a notte fonda.»
«Questo libro mi ha già fatto venire due incubi e sono sicura che, prima di finirlo, ce ne sarà almeno un terzo.»
**Tim Lebbon**
è autore di più di quaranta romanzi horror e fantasy. Con il suo racconto *Reconstructing Amy* nel 2001 ha vinto il prestigioso premio Bram Stoker. *Silence* , che ha ottenuto il successo internazionale, è diventato anche un film. Vive in Inghilterra con la moglie e i suoi due figli. **
### Sinossi
**Un libro che sa tenerti incollato alle sue pagine gli originali fino a notte fonda
Da questo romanzo il film Netflix *The Silence*
L’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio**
Un terribile flagello dilaga in Europa e l’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio… Nell’oscurità di una fitta rete di grotte sotterranee, vivono creature cieche, abilissime nella caccia. Grazie al loro udito sono in grado di individuare e catturare qualunque preda. I cunicoli sigillati hanno trattenuto per secoli la loro furia, fino a che una spedizione speleologica in Ucraina, in diretta televisiva, non apre un varco, scoperchiando quell’ecosistema come un vaso di Pandora. A emergere dalle tenebre è uno sciame di creature feroci, simili a pipistrelli, che in un attimo si avventa sul gruppo di scienziati. Le telecamere continuano a riprendere per ore lo scempio, offrendo uno spettacolo raccapricciante. Due testimoni della carneficina sono Ally e suo padre Huw, incollati davanti allo schermo. Se la minaccia dovesse diffondersi in tutta Europa nessuno sarebbe più al sicuro. Perché gridare, persino sussurrare, può rivelarsi fatale. Ally, affetta da sordità, è abituata a vivere in silenzio. E adesso, la sua abilità è l’unica speranza di salvezza per la sua famiglia: dovrà riuscire a trovare un posto sicuro per aspettare la fine del pericolo. Ma avrà davvero fine? E in quale mondo sarà costretta a vivere?
**Un autore bestseller del New York Times
Non parlare.
Non muoverti.
Possono sentirti.**
«Riesce a essere allo stesso tempo epico e intimista, Tim Lebbon ha creato un capolavoro dell’horror che merita un posto sullo scaffale dei vostri libri preferiti. Mi ha ricordato John Wyndham e Stephen King, motivi per cui mi sono innamorato della sua scrittura. Da leggere.»
**Christopher Golden, autore del bestseller *Missione Ararat** *
«Grazie a questo romanzo ho scoperto Tim Lebbon: uno scrittore che sa tenerti incollato al suo libro fino a notte fonda.»
«Questo libro mi ha già fatto venire due incubi e sono sicura che, prima di finirlo, ce ne sarà almeno un terzo.»
**Tim Lebbon**
è autore di più di quaranta romanzi horror e fantasy. Con il suo racconto *Reconstructing Amy* nel 2001 ha vinto il prestigioso premio Bram Stoker. *Silence* , che ha ottenuto il successo internazionale, è diventato anche un film. Vive in Inghilterra con la moglie e i suoi due figli.

**Un libro che sa tenerti incollato alle sue pagine gli originali fino a notte fonda
Da questo romanzo il film Netflix *The Silence*
L’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio**
Un terribile flagello dilaga in Europa e l’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio… Nell’oscurità di una fitta rete di grotte sotterranee, vivono creature cieche, abilissime nella caccia. Grazie al loro udito sono in grado di individuare e catturare qualunque preda. I cunicoli sigillati hanno trattenuto per secoli la loro furia, fino a che una spedizione speleologica in Ucraina, in diretta televisiva, non apre un varco, scoperchiando quell’ecosistema come un vaso di Pandora. A emergere dalle tenebre è uno sciame di creature feroci, simili a pipistrelli, che in un attimo si avventa sul gruppo di scienziati. Le telecamere continuano a riprendere per ore lo scempio, offrendo uno spettacolo raccapricciante. Due testimoni della carneficina sono Ally e suo padre Huw, incollati davanti allo schermo. Se la minaccia dovesse diffondersi in tutta Europa nessuno sarebbe più al sicuro. Perché gridare, persino sussurrare, può rivelarsi fatale. Ally, affetta da sordità, è abituata a vivere in silenzio. E adesso, la sua abilità è l’unica speranza di salvezza per la sua famiglia: dovrà riuscire a trovare un posto sicuro per aspettare la fine del pericolo. Ma avrà davvero fine? E in quale mondo sarà costretta a vivere?
**Un autore bestseller del New York Times
Non parlare.
Non muoverti.
Possono sentirti.**
«Riesce a essere allo stesso tempo epico e intimista, Tim Lebbon ha creato un capolavoro dell’horror che merita un posto sullo scaffale dei vostri libri preferiti. Mi ha ricordato John Wyndham e Stephen King, motivi per cui mi sono innamorato della sua scrittura. Da leggere.»
**Christopher Golden, autore del bestseller *Missione Ararat** *
«Grazie a questo romanzo ho scoperto Tim Lebbon: uno scrittore che sa tenerti incollato al suo libro fino a notte fonda.»
«Questo libro mi ha già fatto venire due incubi e sono sicura che, prima di finirlo, ce ne sarà almeno un terzo.»
**Tim Lebbon**
è autore di più di quaranta romanzi horror e fantasy. Con il suo racconto *Reconstructing Amy* nel 2001 ha vinto il prestigioso premio Bram Stoker. *Silence* , che ha ottenuto il successo internazionale, è diventato anche un film. Vive in Inghilterra con la moglie e i suoi due figli. **
### Sinossi
**Un libro che sa tenerti incollato alle sue pagine gli originali fino a notte fonda
Da questo romanzo il film Netflix *The Silence*
L’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio**
Un terribile flagello dilaga in Europa e l’unica speranza per sopravvivere è rimanere in perfetto silenzio… Nell’oscurità di una fitta rete di grotte sotterranee, vivono creature cieche, abilissime nella caccia. Grazie al loro udito sono in grado di individuare e catturare qualunque preda. I cunicoli sigillati hanno trattenuto per secoli la loro furia, fino a che una spedizione speleologica in Ucraina, in diretta televisiva, non apre un varco, scoperchiando quell’ecosistema come un vaso di Pandora. A emergere dalle tenebre è uno sciame di creature feroci, simili a pipistrelli, che in un attimo si avventa sul gruppo di scienziati. Le telecamere continuano a riprendere per ore lo scempio, offrendo uno spettacolo raccapricciante. Due testimoni della carneficina sono Ally e suo padre Huw, incollati davanti allo schermo. Se la minaccia dovesse diffondersi in tutta Europa nessuno sarebbe più al sicuro. Perché gridare, persino sussurrare, può rivelarsi fatale. Ally, affetta da sordità, è abituata a vivere in silenzio. E adesso, la sua abilità è l’unica speranza di salvezza per la sua famiglia: dovrà riuscire a trovare un posto sicuro per aspettare la fine del pericolo. Ma avrà davvero fine? E in quale mondo sarà costretta a vivere?
**Un autore bestseller del New York Times
Non parlare.
Non muoverti.
Possono sentirti.**
«Riesce a essere allo stesso tempo epico e intimista, Tim Lebbon ha creato un capolavoro dell’horror che merita un posto sullo scaffale dei vostri libri preferiti. Mi ha ricordato John Wyndham e Stephen King, motivi per cui mi sono innamorato della sua scrittura. Da leggere.»
**Christopher Golden, autore del bestseller *Missione Ararat** *
«Grazie a questo romanzo ho scoperto Tim Lebbon: uno scrittore che sa tenerti incollato al suo libro fino a notte fonda.»
«Questo libro mi ha già fatto venire due incubi e sono sicura che, prima di finirlo, ce ne sarà almeno un terzo.»
**Tim Lebbon**
è autore di più di quaranta romanzi horror e fantasy. Con il suo racconto *Reconstructing Amy* nel 2001 ha vinto il prestigioso premio Bram Stoker. *Silence* , che ha ottenuto il successo internazionale, è diventato anche un film. Vive in Inghilterra con la moglie e i suoi due figli.

Only registered users can download this free product.

Siete Tutti Invitati

Il cibo è condivisione. Noi italiani lo sappiamo meglio di chiunque altro che «mangiare è un rito fatto di convivialità, amicizia e celebrazione». Non a caso, per noi, la quintessenza dell’accoglienza è invitare qualcuno a tavola, preparargli da mangiare, gustare insieme il pasto.
Con questo spirito, Giorgio Locatelli spalanca le porte della sua cucina e della sua vita e ci esorta a entrare e accomodarci.
*Siete tutti invitati* , a sbirciare, a gustare, a cucinare qualcosa di suo. Dagli antipasti ai dolci, passando per primi e secondi, preparazioni di base, idee per i condimenti e ricette più impegnative, chef Locatelli ci porta per mano in un percorso di degustazione che ha un solo obiettivo: farci sentire a casa. Perché anche – o forse dovremmo dire *soprattutto* – a casa, nei nostri luoghi più semplici e quotidiani, possiamo preparare piatti degni di un grande chef e offrirli alle persone che amiamo.
Se vogliamo restare sul classico possiamo cucinare un risotto alla lodigiana, se siamo in vena di sfizi possiamo provare le capesante all’aspretto di zafferano, se vogliamo stupire c’è la coda di rospo in salsa di noci e agrodolce di capperi, se invece vogliamo concludere la giornata con qualcosa di goloso possiamo osare con il tiramisù alla banana e gelato alla liquirizia.
Ecco dunque un ventaglio di ricette che si ispirano alla tradizione rielaborandola di volta in volta, seguendo i ricordi, gli aneddoti e le scoperte di chef Locatelli. Il libro diventa allora un’occasione per ripercorrere la sua vita, dal ristorante dello zio in riva al lago a Corgeno alla rinomata Locanda di Londra. Senza mai perdere di vista alcuni capisaldi: la cura degli ingredienti, la qualità, la vocazione slow, la leggerezza.
E, *last but not least* , la gioia di stare a tavola.

Il cibo è condivisione. Noi italiani lo sappiamo meglio di chiunque altro che «mangiare è un rito fatto di convivialità, amicizia e celebrazione». Non a caso, per noi, la quintessenza dell’accoglienza è invitare qualcuno a tavola, preparargli da mangiare, gustare insieme il pasto.
Con questo spirito, Giorgio Locatelli spalanca le porte della sua cucina e della sua vita e ci esorta a entrare e accomodarci.
*Siete tutti invitati* , a sbirciare, a gustare, a cucinare qualcosa di suo. Dagli antipasti ai dolci, passando per primi e secondi, preparazioni di base, idee per i condimenti e ricette più impegnative, chef Locatelli ci porta per mano in un percorso di degustazione che ha un solo obiettivo: farci sentire a casa. Perché anche – o forse dovremmo dire *soprattutto* – a casa, nei nostri luoghi più semplici e quotidiani, possiamo preparare piatti degni di un grande chef e offrirli alle persone che amiamo.
Se vogliamo restare sul classico possiamo cucinare un risotto alla lodigiana, se siamo in vena di sfizi possiamo provare le capesante all’aspretto di zafferano, se vogliamo stupire c’è la coda di rospo in salsa di noci e agrodolce di capperi, se invece vogliamo concludere la giornata con qualcosa di goloso possiamo osare con il tiramisù alla banana e gelato alla liquirizia.
Ecco dunque un ventaglio di ricette che si ispirano alla tradizione rielaborandola di volta in volta, seguendo i ricordi, gli aneddoti e le scoperte di chef Locatelli. Il libro diventa allora un’occasione per ripercorrere la sua vita, dal ristorante dello zio in riva al lago a Corgeno alla rinomata Locanda di Londra. Senza mai perdere di vista alcuni capisaldi: la cura degli ingredienti, la qualità, la vocazione slow, la leggerezza.
E, *last but not least* , la gioia di stare a tavola.

Only registered users can download this free product.

Shock I

Only registered users can download this free product.

Sfida alla Nuova Repubblica

Il condottiero più astuto e spietato dell’Impero morente, il Grande Ammiraglio Thrawn, ha assunto il comando di ciò che rimane della flotta Imperiale e ha lanciato un’imponente campagna tesa alla distruzione della Nuova Repubblica. Intanto, Han e Lando Calrissian sono impegnati in una corsa contro il tempo per scoprire le prove di un tradimento all’interno del più alto Consiglio della Repubblica. Secondo volume della trilogia di Thrawn.

Il condottiero più astuto e spietato dell’Impero morente, il Grande Ammiraglio Thrawn, ha assunto il comando di ciò che rimane della flotta Imperiale e ha lanciato un’imponente campagna tesa alla distruzione della Nuova Repubblica. Intanto, Han e Lando Calrissian sono impegnati in una corsa contro il tempo per scoprire le prove di un tradimento all’interno del più alto Consiglio della Repubblica. Secondo volume della trilogia di Thrawn.

Only registered users can download this free product.

SEO & Content

SEO&CONTENT è una fresca spremuta di suggerimenti pratici, miscelati con una visione strategica e un linguaggio immediato. Scoprirete come impostare una strategia dei contenuti, sapere tutto (o quasi) della concorrenza, ottenere visibilità attraverso la SEO su Google e Amazon e impostare delle formidabili campagne Google Ads. L’esperienza di due professionisti del digital europeo è messa al vostro servizio per darvi dritte e spunti su voice search, infl uencer marketing, personal branding, event marketing e web analytics. Il testo è arricchito dal contributo di selezionati protagonisti del think tank “SEO&Love”, l’evento per aziende e profesionisti che voglio no rendere il proprio brand amato dal pubblico grazie ai contenuti. La vita è troppo breve per leggere guide digital gratuite scaricate da “lasciatuaemail.com”: impiegate bene il vostro tempo prezioso con SEO&CONTENT e troverete la strada che vi condurrà dal content al business.

SEO&CONTENT è una fresca spremuta di suggerimenti pratici, miscelati con una visione strategica e un linguaggio immediato. Scoprirete come impostare una strategia dei contenuti, sapere tutto (o quasi) della concorrenza, ottenere visibilità attraverso la SEO su Google e Amazon e impostare delle formidabili campagne Google Ads. L’esperienza di due professionisti del digital europeo è messa al vostro servizio per darvi dritte e spunti su voice search, infl uencer marketing, personal branding, event marketing e web analytics. Il testo è arricchito dal contributo di selezionati protagonisti del think tank “SEO&Love”, l’evento per aziende e profesionisti che voglio no rendere il proprio brand amato dal pubblico grazie ai contenuti. La vita è troppo breve per leggere guide digital gratuite scaricate da “lasciatuaemail.com”: impiegate bene il vostro tempo prezioso con SEO&CONTENT e troverete la strada che vi condurrà dal content al business.

Only registered users can download this free product.

Senza tregua e senza regole

Il magnate dell’industria biotech Noah Gallagher nasconde un terribile segreto perché la sua adolescenza è stata profonda­mente segnata dagli oscuri piani della Obsidian, un’organizzazione segreta che ha creato un’armata dormiente di schiavi soldato. Ma ora il suo nemico principale ha un nome e un volto ben precisi: Mark Olund, uomo senza scrupoli che ha preso di mira l’azienda di casseforti biometriche dove lavora come istruttrice l’affascinante Caroline Bishop. La donna, costretta a fuggire da Olund, arriva a Seattle, dove si imbatte in Noah. Da quel momento tra i due scocca la scintilla e pure nelle avversità più tremende la loro passione…

Il magnate dell’industria biotech Noah Gallagher nasconde un terribile segreto perché la sua adolescenza è stata profonda­mente segnata dagli oscuri piani della Obsidian, un’organizzazione segreta che ha creato un’armata dormiente di schiavi soldato. Ma ora il suo nemico principale ha un nome e un volto ben precisi: Mark Olund, uomo senza scrupoli che ha preso di mira l’azienda di casseforti biometriche dove lavora come istruttrice l’affascinante Caroline Bishop. La donna, costretta a fuggire da Olund, arriva a Seattle, dove si imbatte in Noah. Da quel momento tra i due scocca la scintilla e pure nelle avversità più tremende la loro passione…

Only registered users can download this free product.

Senti che vento

Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s’incanta a guardare l’acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria.
La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell’orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l’unica a custodire un segreto.
«La nonna tagliava il salame e distri-buiva le fette. A un tratto mi disse: “Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra”. Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: “Certo all’aceto potevate pensarci”. Quindi, come se le cose fossero collegate: “Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare”. Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata “un nientino”. La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c’entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell’una e dalle forze contrarie dell’altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l’ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l’amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare. **
### Sinossi
Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s’incanta a guardare l’acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria.
La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell’orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l’unica a custodire un segreto.
«La nonna tagliava il salame e distri-buiva le fette. A un tratto mi disse: “Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra”. Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: “Certo all’aceto potevate pensarci”. Quindi, come se le cose fossero collegate: “Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare”. Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata “un nientino”. La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c’entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell’una e dalle forze contrarie dell’altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l’ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l’amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare.

Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s’incanta a guardare l’acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria.
La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell’orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l’unica a custodire un segreto.
«La nonna tagliava il salame e distri-buiva le fette. A un tratto mi disse: “Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra”. Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: “Certo all’aceto potevate pensarci”. Quindi, come se le cose fossero collegate: “Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare”. Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata “un nientino”. La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c’entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell’una e dalle forze contrarie dell’altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l’ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l’amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare. **
### Sinossi
Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s’incanta a guardare l’acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria.
La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell’orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l’unica a custodire un segreto.
«La nonna tagliava il salame e distri-buiva le fette. A un tratto mi disse: “Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra”. Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: “Certo all’aceto potevate pensarci”. Quindi, come se le cose fossero collegate: “Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare”. Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata “un nientino”. La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c’entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell’una e dalle forze contrarie dell’altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l’ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l’amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare.

Only registered users can download this free product.

Secretum Saga

** *L’eredità dell’abate nero
Il patto dell’abate nero
L’enigma dell’abate nero*
Firenze, 21 febbraio 1459.** Con l’uccisione del banchiere Giannotto Bruni nella cripta dell’abbazia di Santa Trinita, inizia l’incubo per Tigrinus, un giovane ladro di origini ignote, dai capelli neri striati di bianco: accusato dell’omicidio, verrà salvato solo dall’intervento di un uomo potente, ma continuerà a essere braccato dai nipoti della vittima, Angelo e Bianca. Per sfuggire alla morte dovrà stringere un patto con il potente Cosimo de’ Medici e affrontare un incredibile viaggio per mare, alla ricerca di un uomo sfuggente e imprevedibile. Un uomo che pare anche conoscere tutto sul suo misterioso passato. Le peregrinazioni per mare diventeranno di lì in avanti la regola, per Tigrinus: dovrà partire alla volta di Alghero, spacciandosi per il marito di Bianca, e mettersi sulle tracce di un tesoro che ha a che fare con la morte del padre della nobildonna. Ma quando crede che le sue disavventure siano finite, ecco che a Ravenna si ritroverà di nuovo bersaglio di attacchi incrociati, sia di Cosimo de’ Medici che di Bianca. E mentre lotta per scampare alla morte scoprirà una verità sconvolgente che riguarda un uomo inquietante, l’Abate Nero…
**Un autore da 1 milione e mezzo di copie
Vincitore del Premio Bancarella
Un’avventura senza fine sulle tracce di un libro antico e pericoloso**
«Il ritmo è scorrevole, l’intreccio governato sapientemente. Marcello Simoni sfida intrepidamente le serie TV sul loro stesso terreno (quello delle saghe epico-avventurose) e conquista meritoriamente un pubblico vasto e fedele.»
**Filippo La Porta, la Repubblica**
«Come sempre Simoni coinvolge e cattura l’attenzione. Solo lui, tra i giallisti storici italiani, sa stupirci con innata maestria e assoluto rispetto del contesto epocale.»
**La Stampa**
«Marcello Simoni, il George R.R. Martin italiano.»
**Vanity Fair**
«Se amate i romanzi d’avventura ambientati nel passato, Marcello Simoni è una garanzia.»
**Tv sorrisi e canzoni**
**Marcello Simoni**
È nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con *Il mercante di libri maledetti* , romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato *La biblioteca perduta dell’alchimista* , *Il labirinto ai confini del mondo* , secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; *L’isola dei monaci senza nome* , con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013; *La cattedrale dei morti* ; la trilogia *Codice Millenarius Saga* ( *L’abbazia dei cento peccati* , *L’abbazia dei cento delitti* e *L’abbazia dei cento inganni* ) e la *Secretum Saga* ( *L’eredità dell’abate nero,* *Il patto dell’abate nero* e *L’enigma dell’abate nero* ). Nel 2018 Marcello Simoni ha vinto il Premio Ilcorsaronero.

** *L’eredità dell’abate nero
Il patto dell’abate nero
L’enigma dell’abate nero*
Firenze, 21 febbraio 1459.** Con l’uccisione del banchiere Giannotto Bruni nella cripta dell’abbazia di Santa Trinita, inizia l’incubo per Tigrinus, un giovane ladro di origini ignote, dai capelli neri striati di bianco: accusato dell’omicidio, verrà salvato solo dall’intervento di un uomo potente, ma continuerà a essere braccato dai nipoti della vittima, Angelo e Bianca. Per sfuggire alla morte dovrà stringere un patto con il potente Cosimo de’ Medici e affrontare un incredibile viaggio per mare, alla ricerca di un uomo sfuggente e imprevedibile. Un uomo che pare anche conoscere tutto sul suo misterioso passato. Le peregrinazioni per mare diventeranno di lì in avanti la regola, per Tigrinus: dovrà partire alla volta di Alghero, spacciandosi per il marito di Bianca, e mettersi sulle tracce di un tesoro che ha a che fare con la morte del padre della nobildonna. Ma quando crede che le sue disavventure siano finite, ecco che a Ravenna si ritroverà di nuovo bersaglio di attacchi incrociati, sia di Cosimo de’ Medici che di Bianca. E mentre lotta per scampare alla morte scoprirà una verità sconvolgente che riguarda un uomo inquietante, l’Abate Nero…
**Un autore da 1 milione e mezzo di copie
Vincitore del Premio Bancarella
Un’avventura senza fine sulle tracce di un libro antico e pericoloso**
«Il ritmo è scorrevole, l’intreccio governato sapientemente. Marcello Simoni sfida intrepidamente le serie TV sul loro stesso terreno (quello delle saghe epico-avventurose) e conquista meritoriamente un pubblico vasto e fedele.»
**Filippo La Porta, la Repubblica**
«Come sempre Simoni coinvolge e cattura l’attenzione. Solo lui, tra i giallisti storici italiani, sa stupirci con innata maestria e assoluto rispetto del contesto epocale.»
**La Stampa**
«Marcello Simoni, il George R.R. Martin italiano.»
**Vanity Fair**
«Se amate i romanzi d’avventura ambientati nel passato, Marcello Simoni è una garanzia.»
**Tv sorrisi e canzoni**
**Marcello Simoni**
È nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con *Il mercante di libri maledetti* , romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato *La biblioteca perduta dell’alchimista* , *Il labirinto ai confini del mondo* , secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; *L’isola dei monaci senza nome* , con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013; *La cattedrale dei morti* ; la trilogia *Codice Millenarius Saga* ( *L’abbazia dei cento peccati* , *L’abbazia dei cento delitti* e *L’abbazia dei cento inganni* ) e la *Secretum Saga* ( *L’eredità dell’abate nero,* *Il patto dell’abate nero* e *L’enigma dell’abate nero* ). Nel 2018 Marcello Simoni ha vinto il Premio Ilcorsaronero.

Only registered users can download this free product.

Salvini E Mussolini – Il Confronto Storico: Come E Perchè Il Duce È Migliore Del Capitano

Si parla spesso di fascismo e deriva fascista parlando di Salvini e della Lega, ma nessuno finora ha mai fatto un vero confronto freddo e pacato tra Salvini e il Duce.
Gli italiani non ricordano nulla del passato ma nemmeno dimenticano nulla, quindi ci sono sempre memorie vaghe e distorte che si limitano di solito a Mussolini appeso a testa in giù o a “il fascismo ha fatto anche cose buone”. E questo è vero ancor di più oggi, che la propaganda politica cerca di riplasmare la realtà e pure il passato.
Questo libro vuole dimostrare, senza demonizzazioni ed estremismi, che il duce era umanamente e politicamente migliore di Salvini, e quanto più povera culturalmente e moralmente sia questa nuova estrema destra rispetto all’originale (che già non era ricca). Non è un omaggio a Mussolini, ma un’analisi critica di Salvini e di questi tempi, in cui la politica sembra aver perso ogni valore per lasciare il posto a un cieco tifo da stadio.

Si parla spesso di fascismo e deriva fascista parlando di Salvini e della Lega, ma nessuno finora ha mai fatto un vero confronto freddo e pacato tra Salvini e il Duce.
Gli italiani non ricordano nulla del passato ma nemmeno dimenticano nulla, quindi ci sono sempre memorie vaghe e distorte che si limitano di solito a Mussolini appeso a testa in giù o a “il fascismo ha fatto anche cose buone”. E questo è vero ancor di più oggi, che la propaganda politica cerca di riplasmare la realtà e pure il passato.
Questo libro vuole dimostrare, senza demonizzazioni ed estremismi, che il duce era umanamente e politicamente migliore di Salvini, e quanto più povera culturalmente e moralmente sia questa nuova estrema destra rispetto all’originale (che già non era ricca). Non è un omaggio a Mussolini, ma un’analisi critica di Salvini e di questi tempi, in cui la politica sembra aver perso ogni valore per lasciare il posto a un cieco tifo da stadio.

Only registered users can download this free product.

Saint X

Only registered users can download this free product.

Sag Harbor

Manhattan 1985. Benji Cooper è uno dei pochi studenti di colore in una prestigiosa scuola privata e non è esattamente quello che si dice “un ragazzo popolare”. D’estate Benji si rifugia a Sag Harbor, negli Hamptons, dove una piccola comunità di afroamericani benestanti si è costruita il proprio mondo: un mondo nel quale Benji si sente a disagio proprio come in quello dei bianchi dove vive per il resto dell’anno. Ma spera che quest’estate le cose vadano diversamente. Sempre che tutto proceda secondo i suoi piani. Ci saranno travagli e tribolazioni, naturalmente. Ci saranno nuove strette di mano complicate tra cui destreggiarsi e nuove parolacce da imparare, conflitti grandi e piccoli e un infelice taglio di capelli. Ma, con un po’ di fortuna, forse quest’estate le cose cambieranno.
In un romanzo di formazione tenero e divertente, Whitehead esplora con abilità la natura elusiva dell’identità personale e collettiva, mettendo in luce le costanti mortificazioni dell’adolescenza e il disperato tentativo di reinventarsi.

Manhattan 1985. Benji Cooper è uno dei pochi studenti di colore in una prestigiosa scuola privata e non è esattamente quello che si dice “un ragazzo popolare”. D’estate Benji si rifugia a Sag Harbor, negli Hamptons, dove una piccola comunità di afroamericani benestanti si è costruita il proprio mondo: un mondo nel quale Benji si sente a disagio proprio come in quello dei bianchi dove vive per il resto dell’anno. Ma spera che quest’estate le cose vadano diversamente. Sempre che tutto proceda secondo i suoi piani. Ci saranno travagli e tribolazioni, naturalmente. Ci saranno nuove strette di mano complicate tra cui destreggiarsi e nuove parolacce da imparare, conflitti grandi e piccoli e un infelice taglio di capelli. Ma, con un po’ di fortuna, forse quest’estate le cose cambieranno.
In un romanzo di formazione tenero e divertente, Whitehead esplora con abilità la natura elusiva dell’identità personale e collettiva, mettendo in luce le costanti mortificazioni dell’adolescenza e il disperato tentativo di reinventarsi.

Only registered users can download this free product.

Russka

Dall'anno 180 al 1990, nella grande Russia dove non c'è confine per le pianure e le foreste, dove le paludi come i laghi e i fiumi si perdono oltre all'orizzonte, si intrecciano le sorti di sei famiglie. Nel bene e nel male. Sotto il giogo di crudeli invasori e nell'orgoglio di inebrianti conquiste. Dai mongoli agli zar, dalla rivoluzione al crollo del comunismo: i riverberi della storia raggiungono il piccolo villaggio di Russka, coinvolgono i Bobrov e i Suvorin, i Romanov e gli Ivanov, i Karpenco e i Popov, generazione dopo generazione. Romanzo epico, romantico, avventuroso. E ancor di più. Edward Rutherford dà vita a una folla di personaggi indimenticabili sullo sfondo di un paese che da sempre è il crocevia tra Oriente e Occidente.

Dall'anno 180 al 1990, nella grande Russia dove non c'è confine per le pianure e le foreste, dove le paludi come i laghi e i fiumi si perdono oltre all'orizzonte, si intrecciano le sorti di sei famiglie. Nel bene e nel male. Sotto il giogo di crudeli invasori e nell'orgoglio di inebrianti conquiste. Dai mongoli agli zar, dalla rivoluzione al crollo del comunismo: i riverberi della storia raggiungono il piccolo villaggio di Russka, coinvolgono i Bobrov e i Suvorin, i Romanov e gli Ivanov, i Karpenco e i Popov, generazione dopo generazione. Romanzo epico, romantico, avventuroso. E ancor di più. Edward Rutherford dà vita a una folla di personaggi indimenticabili sullo sfondo di un paese che da sempre è il crocevia tra Oriente e Occidente.

Only registered users can download this free product.