26209–26224 di 65579 risultati

Tracce nel buio

Christopher Snow, giovane intraprendente e dall’intelligenza fuori del comune, è costretto a vivere al buio a causa di una terribile e rara malattia. La notte è dunque la sua unica alleata ed è vagando nelle tenebre che scopre una serie di allarmanti sparizioni di bambini e certi strani eventi apparentemente inspiegabili. Con curiosità, coraggio e un pizzico di incoscienza, Christopher comincia a indagare, fino a portare allo scoperto una verità sconcertante e spaventosa…
**

Tracce criminali: storie di omicidi imperfetti

Carlo Lucarelli, scrittore di noir e grande indagatore di tutti quei misteri che hanno segnato la nostra storia, e Massimo Picozzi, psichiatra e criminologo, coinvolto dalle forze dell’ordine in molte delle indagini più controverse degli ultimi anni, raccontano alcuni clamorosi e spesso ambigui casi di cronaca nera e ne fanno lo spunto per un’inchiesta sul ruolo che la cura e la professionalità con cui vengono raccolte e analizzate tutte le tracce da parte degli investigatori scientifici ha sempre nella soluzione dei delitti più intricati. Dalle impronte digitali ai liquidi biologici e al sangue, dalle fibre alle tracce elettroniche lasciate dai telefonini, Lucarelli e Picozzi ricostruiscono quella fitta trama che unisce il lavoro degli investigatori sulla scena del crimine con quello degli scienziati e dei tecnici che nei loro laboratori analizzano e danno un valore inoppugnabile al lavoro dei primi. Perché è solo dalla loro collaborazione che delle semplici tracce di vernice bianca, come nel caso dell'”incidente” di Parigi, potrebbero diventare delle vere e proprie “prove d’accusa”, capaci di restituirci la verità sulle più inquietanti storie di sangue.

Il torto del soldato

Un vecchio criminale di guerra vive con sua figlia, divisa tra la repulsione e il dovere di accudire. Lui è convinto di avere per unico torto la sconfitta. Lei non vuole sapere i capi d’accusa perché il torto di suo padre non è per lei riducibile a circostanza, momento della storia. Insieme vanno a un appuntamento prescritto dalla kabbala ebraica, che fa coincidere la parola fine con la parola vendetta. Pretesto sono le pagine impugnate da uno sconosciuto in una locanda.

La torta in cielo

E se un giorno comparisse nel cielo di una nostra città una specie di misterioso disco volante? Gli adulti penserebbero subito a un’invasione di extraterrestri, chiamerebbero l’esercito, arruolerebbero schiere di scienziati e di ricercatori… È quello che succede nella borgata romana del trullo sconvolta dal misterioso oggetto spaziale… Due simpatici bambini, però, non credono alle apparenze, e i fatti daranno loro ragione: insieme a tanti amici gusteranno una meravigliosa torta scesa dal cielo. Età di lettura: da 9 anni.

Le torri di cenere

Con la straordinaria saga “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, George R.R. Martin si è riconfermato come uno dei maestri indiscussi del fantasy. Ma la sua multiforme opera si estende ben al di là dei confini dei Sette Regni e ben oltre la grande Barriera di ghiaccio. Le torri di cenere offre un’affascinante panoramica sul lavoro di questo autore pressoché unico, in grado di muoversi tra generi diversi e tematiche complesse sempre con il medesimo, folgorante impatto narrativo. Prendendo le mosse dall’ormai classico romanzo breve Canzone per Lya, vincitore del prestigioso Premio Hugo per la fantascienza, navigando attraverso le correnti dell’horror e del fantasy, Le torri di cenere offre anche molte proposte, del tutto inedite in Italia, dell’eclettico George R.R. Martin. Da L’eroe a Solitudine del secondo tipo, da Al mattino cala la nebbia a Questa torre di cenere, ecco una proposta antologica in grado di guadagnarsi un posto d’onore in qualsiasi libreria, una lettura fondamentale per avere una prospettiva unica sul genio di uno dei più grandi esploratori dell’immaginario del nostro tempo.

La torre nera

Un diabolico assassino fa strage degli ospiti della comunità di Toynton Grange. L’ispettore Dalgliesh riesce a dargli un nome e ad affrontarlo in un micidiale duello nei pressi della lugubre Torre nera…

(source: Bol.com)

La Torre Nera

Si conclude con questo volume la saga de La Torre Nera: Roland di Gilead, il pistolero, con i compagni che ha raccolto attorno a sé durante il viaggio, è di fronte al suo destino. Il gruppetto è sano e salvo, sebbene sparso per ogni dove (e ogni quando). In particolare, Roland, Eddie e John Cullum sono nel Maine del 1977, in Turtleback Lane, quando cominciano a capire che il mondo da cui stanno cercando di fuggire è l’unico reale, l’unico in cui il tempo vada solo in avanti, in linea retta… Per i lettori che con fedeltà e passione li hanno seguiti fin qui, vale la pena di ricordare che il meglio arriva sempre per ultimo. A patto che si abbia il coraggio di andare fi no in fondo, naturalmente. Ma ormai mancano solo pochi passi… Ecco. Sentite questo tonfo? È una porta che si chiude dietro di voi. Benvenuti nella Torre Nera.

La torre di Scarhaven

A Scarhaven con l’autunno giunge il cattivo tempo, e i turisti se ne vanno. L’attore Bernard Oliver, invece, sembra subire il fascino romantico delle ventose scogliere a picco sul mare e del paesaggio sul versante di terra, costellato di piante ormai spoglie tra cui si staglia la sagoma della torre normanna, tutto ciò che rimane dell’antico castello. Quando improvvisamente Bernard Oliver scompare, sono molte le domande che cominciano a tormentare gli inquirenti. Che sia caduto nella Gola del Diavolo, un crepaccio da cui mai nessuno è riuscito a uscire? O che la sua scomparsa non sia che l’ultimo atto di una storia di rancori e vendette che si protrae di generazione in generazione e popola gli incubi della gente di Scarhaven?Joseph S. FletcherJoseph Smith Fletcher nacque a Halifax e, rimasto orfano a otto mesi, crebbe con la nonna a Darrington, nello Yorkshire. A diciotto anni partì per Londra, dove iniziò a scrivere per alcuni giornali. Pubblicò novelle, poesie, biografie, commedie e drammi teatrali, ma il suo nome è rimasto legato ai racconti polizieschi e del mistero. Si interessò inoltre di archeologia e antiquariato. I suoi gialli sono stati tradotti in molte lingue: in Italia la sua notorietà si è particolarmente diffusa nel periodo tra le due guerre e nel secondo dopoguerra.
(source: Bol.com)

La torre della solitudine

Nella notte dei tempi un popolo osò sfidare Dio. E la Torre della Solitudine, persa tra le dune, è l’ultima testimonianza di quella sfida, ma è anche la promessa di un portentoso evento. Per ritrovarla, per scioglierne l’indicibile mistero, tre uomini si avventurano nel cuore del Sahara. Un archeologo che insegue le tracce di suo padre, un colonnello della Legione Straniera assetato di vendetta, un prete che mette alla prova la sua fede: di fronte alla Torre della Solitudine si compie il loro destino. Mentre dai confini del tempo e dello spazio rieccheggia il più superbo e sconvolgente dei messaggi. Un thriller archeologico. Un’avventura ai limiti dell’impossibile.
(source: Bol.com)

La torre della solitudine (Oscar bestsellers Vol. 784)

Nella notte dei tempi un popolo osò sfidare Dio. E la Torre della Solitudine, persa tra le dune, è l’ultima testimonianza di quella sfida, ma è anche la promessa di un portentoso evento. Per ritrovarla, per scioglierne l’indicibile mistero, tre uomini si avventurano nel cuore del Sahara. Un archeologo che insegue le tracce di suo padre, un colonnello della Legione Straniera assetato di vendetta, un prete che mette alla prova la sua fede: di fronte alla Torre della Solitudine si compie il loro destino. Mentre dai confini del tempo e dello spazio rieccheggia il più superbo e sconvolgente dei messaggi. Un thriller archeologico. Un’avventura ai limiti dell’impossibile.
**
### Sinossi
Nella notte dei tempi un popolo osò sfidare Dio. E la Torre della Solitudine, persa tra le dune, è l’ultima testimonianza di quella sfida, ma è anche la promessa di un portentoso evento. Per ritrovarla, per scioglierne l’indicibile mistero, tre uomini si avventurano nel cuore del Sahara. Un archeologo che insegue le tracce di suo padre, un colonnello della Legione Straniera assetato di vendetta, un prete che mette alla prova la sua fede: di fronte alla Torre della Solitudine si compie il loro destino. Mentre dai confini del tempo e dello spazio rieccheggia il più superbo e sconvolgente dei messaggi. Un thriller archeologico. Un’avventura ai limiti dell’impossibile.

La torre del tesoro

Chet Morton, fraterno amico di Frank e Joe Hardy, è il felice possessore di un vecchio e scassato macinino che porta il roboante nome di “Regina”. Il valore venale di un simile pezzo di antiquariato è quasi nullo, ca ciò evidentemente non ha assolutamente preoccupato il ladro che se lo è portato via. Chet è disperato, e per rintracciare la vettura ricorre all’aiuto di Frank e Joe, e di altri volonterosi amici. La ricerca, organizzata in grande stile, porta al ritrovamento della refurtiva, con immensa gioia del proprietario. Ma fa anche capitare i due Hardy su un furto commesso ai danni dei ricchissimi Applegate, e che ha fruttato agli esecutori del colpo qualche decina di migliaia di dollari. Com’è naturale, i due giovani investigatori si gettano a capofitto nel caso, addentrandosi in un intrico di avventure e di colpi di scena che li condurranno infine al ritrovamento del bottino e alla cattura dei responsabili. Ma non tanto tranquillamente quanto in un primo momento avrebbero potuto pensare …

La torre dei girasoli

La luce dei lampioni illuminava la baia, lui era li’, affascinante e bello come un dio. Monique non ebbe la forza di negarsi…

Torna a casa

La dottoressa Jill Farrow, pediatra, dopo la morte del primo marito e dopo un disastroso divorzio da un secondo che si è rivelato disonesto e bugiardo, ha rimesso in ordine la propria vita e quella della figlia, Megan, studentessa tredicenne e nuotatrice provetta. Jill sta preparandosi al matrimonio con Sam, quello che sembra essere l’uomo giusto, ma la sua nuova serenità è turbata dall’improvvisa apparizione della ex figliastra Abby, figlia del marito da cui ha divorziato, con la quale ha dovuto forzatamente interrompere i rapporti. Abby, sconvolta, si presenta una sera per annunciarle la morte improvvisa del padre. Lisa Scottoline indaga in questo romanzo i nuovi tipi di legami che si creano tra le persone, dopo l’implosione della famiglia tradizionale.
(source: Bol.com)

Topologia

Nato dall’esperienza dell’autore nell’insegnamento della topologia agli studenti del corso di Laurea in Matematica, questo libro contiene le nozioni fondamentali di topologia generale ed una introduzione alla topologia algebrica. La scelta degli argomenti, il loro ordine di presentazione e, soprattutto, il tipo di esposizione tiene conto delle tendenze attuali nell’insegnamento della topologia e delle novita nella struttura dei corsi di Laurea scientifici conseguenti all’introduzione del sistema 3+2. Questa seconda edizione, oltre a semplificare alcune dimostrazioni, presenta una sostanziale riscrittura della parte sui rivestimenti e l’aggiunta di ulteriori esempi; il numero complessivo di esercizi proposti stato portato a 500 ed il numero di quelli svolti a 120.
(source: Bol.com)

Topi

A Honeysuckle Cottage, la casa isolata in cui si sono appena trasferite, Shelley e sua madre devono dimenticare: le molestie sempre più feroci delle compagne di classe che hanno sfregiato il volto di Shelley, l’egoismo di un padre e di un marito che le ha abbandonate per una ventenne, il terrore di mettersi alla prova. In fondo sono topi e i topi hanno bisogno di un nascondiglio per sottrarsi agli artigli dei gatti. Nella quiete di quei luoghi, tutto sembra tornare lentamente alla normalità. Ma in una notte in apparenza come le altre, Shelley si sveglia di soprassalto e si rende conto che qualcuno è entrato in casa. Nelle scioccanti, folli ore che seguono, in un crescendo sbalorditivo di colpi di scena, il mondo di Shelley e di sua madre viene totalmente capovolto e per la prima volta le due donne si ribellano al proprio istinto. Ma se adesso non sono più topi, che cosa sono diventate? Con un ritmo che inchioda alla pagina e una suspense che non ha nulla da invidiare ai capolavori di Hitchcock, questo di Gordon Reece è un esordio narrativo folgorante.

Tommaso e il fotografo cieco

Composizione: fra un’anestesia e l’altra, fra un by-pass e l’altro, per allegria. Genere: un grottesco di chiacchiera e azione. Altrimenti: un non-romanzo travestito da iper-romanzo, e viceversa. Argomento: un giornalista con ambizioni di scrittore abbandona per confusi motivi esistenziali il lavoro, la famiglia, gli amici, esiliandosi nel seminterrato d’un grande condominio metropolitano. Qui diviene spettatore, attore e cronista di molte peripezie, fino a uno scioglimento finale che ribalta gli eventi e insinua taluna illazione metafisica e morale. Struttura: un serpente che si morde la coda: quando tutto sembra finire, tutto sembra ricominciare. Per usare parole grosse, il paratesto entra nel testo e lo confuta.
**