2577–2592 di 66541 risultati

Tormento

Il mio nome è Goran Doković. Sono un ubica e un komandir. Nato nella miseria, ho scalato la montagna del potere fin quasi a raggiungerne l’apice. Ho portato a termine ogni incarico affidatomi e ora, davanti a me, ho quello più importante. Le mie regole sono semplici. Esegui. Conquista. Resisti. Vinci. Le ho sempre seguite con gelida precisione e credevo di avere tutto sotto controllo, fino a che i miei occhi hanno incrociato delle iridi fiere dal colore di piombo. Lei. Una luce nell’oscurità. Una pistola puntata alla mia tempia. L’ambizione e la voglia di riscatto si scontrano con il più oscuro e sbagliato dei desideri, ma io so cosa devo fare. E lo farò. Senza indugio.
Il mio nome è Elektra. Del mio cognome importa più agli altri che a me. La vita mi ha messo alla prova tante di quelle volte che ho perso il conto, ma mai come adesso. Ogni mia convinzione si è sgretolata nel momento in cui ho capito che, la mia esistenza così come la conoscevo, non esiste più. Tutto mi è estraneo, non ho punti di riferimento… ma ho lui. Il mio angelo custode. Il mio demone tentatore. Un uomo tanto pericoloso quanto magnetico tra le cui braccia mi sento sicura. La brama che risveglia in me è sbagliata, inopportuna, afrodisiaca. Fidarmi di lui sarà la cosa giusta da fare o mi condannerà a qualcosa di irreparabile?
Tutto ebbe inizio con il sangue e la paura.
Tutto ebbe fine con un animo infranto.
***** Attenzione: Il testo contiene scene di sesso esplicite, se ne consiglia quindi la lettura a un pubblico adulto e consapevole. Il romanzo non è auto-conclusivo.*****

Ti prego, non dire niente

Lisa Rogers ha ventiquattro anni e fin da piccola vive nel ranch degli Smith, dove la madre faceva la governante. Da sempre unica ragazza del gruppo dei cowboy di “Shooters”, Lisa considera tutti come fratelli maggiori… tutti tranne Liam Parker. Quest’ultimo, però, per poter realizzare le sue ambizioni, sarà costretto a fare delle scelte e ad allontanarsi da Lisa. Dopo un’assenza di due anni, Liam ritornerà a Hardin e dovrà fare i conti con i sentimenti e le emozioni che lo legavano a Lisa. Lei non è più la ragazzina spensierata che ha lasciato. È cresciuta ed è diventata una donna bellissima dalla quale è difficile star lontani.
Battute al vetriolo e rancore caratterizzano il loro nuovo rapporto: il segreto che custodisce Lisa potrebbe allontanarli per sempre.
“Ti prego, non dire niente” è lo splendido e frizzante spin-off di “Nel calore del tuo corpo”.

Three Doors – La Vita Secondo Sam Bolton

Sam Bolton ha tutto nella vita. È affascinante, ha successo, possiede una villa a Hollywood ed è circondato da una compagnia di amici eccentrici, attori come lui. A ben pensarci, però, a Sam qualcosa manca. Ed è l’amore, quello vero, profondo, che sconvolge e non lascia via di scampo.Poi un giorno, durante una passeggiata sulla spiaggia di Venice, Luna, la sua Labrador, viene travolta da un piccolo Yorkshire attaccabrighe. E Luna non sarà la sola a essere… travolta. Sam dovrà infatti scendere a patti con i sentimenti che da subito scatena in lui la padrona del piccolo Wilde. Con quei suoi occhi grandi e i lunghi capelli dello stesso colore, Kerry, così lontana dal suo mondo patinato, potrebbe conquistargli il cuore e cambiargli per sempre la vita.

The stone. La settima pietra

A Levermoir, una piccola isola al largo della costa irlandese, tutti si conoscono e la vita sembra scorrere uguale a se stessa da sempre. Liam abita con un padre assente, ha perso da poco la madre e sta cercando di rimettere insieme i pezzi della propria vita. Ma il misterioso suicidio del vecchio farista dà l’avvio a una serie di macabri episodi che trasformeranno profondamente l’isola. Sotto il faro a cui si è impiccato il signor Corry, Liam trova una pietra con delle strane incisioni, simile a quella che la madre aveva nascosto nella serra. Quando scopre che le due pietre, se accostate, diventano una cosa sola, condivide lo stupore con i suoi amici di sempre, Midrius e Dotty. Nel frattempo fatti tragici si susseguono senza tregua: morti sospette, incendi, sparizioni, incidenti stradali, e in ogni occasione fa la sua comparsa un frammento di quella pietra che sembra esercitare un oscuro potere sulla mente delle persone. E Liam si chiede quale sia il suo ruolo in questo disegno del destino. Vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi Edizione 2019, per la categoria +11. Età di lettura: da 12 anni. **

The Prince

È il giorno del suo diciannovesimo compleanno e il principe Maxon non fa che camminare nervosamente avanti e indietro per la stanza. Un reality show per trovare moglie? Quando era ancora un’eventualità remota gli era sembrata persino un’idea divertente, ma ora che la Selezione sta per iniziare la tensione è alle stelle. Mancano solo pochi giorni all’arrivo delle candidate a Palazzo, i preparativi fervono e l’eccitazione cresce. Insieme a mille dubbi. Perché prima che trentacinque ragazze venissero scelte per la Selezione, prima che Aspen, guardia a Palazzo, spezzasse il cuore di America, la favorita tra le aspiranti alla corona, c’era un’altra ragazza nella vita del principe Maxon… Entra nel mondo di THE SELECTION e scopri tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi dell’affascinante e regale protagonista: Maxon.E in esclusiva un estratto di The Elite, l’attesissimo seguito di The Selection, disponibile in libreria e in ebook dal 28 gennaio 2014. **
### Sinossi
È il giorno del suo diciannovesimo compleanno e il principe Maxon non fa che camminare nervosamente avanti e indietro per la stanza. Un reality show per trovare moglie? Quando era ancora un’eventualità remota gli era sembrata persino un’idea divertente, ma ora che la Selezione sta per iniziare la tensione è alle stelle. Mancano solo pochi giorni all’arrivo delle candidate a Palazzo, i preparativi fervono e l’eccitazione cresce. Insieme a mille dubbi. Perché prima che trentacinque ragazze venissero scelte per la Selezione, prima che Aspen, guardia a Palazzo, spezzasse il cuore di America, la favorita tra le aspiranti alla corona, c’era un’altra ragazza nella vita del principe Maxon… Entra nel mondo di THE SELECTION e scopri tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi dell’affascinante e regale protagonista: Maxon.E in esclusiva un estratto di The Elite, l’attesissimo seguito di The Selection, disponibile in libreria e in ebook dal 28 gennaio 2014.

The Dark Side

Quando si dice la narrativa del “lato oscuro”, o della “metà oscura”, i lettori di tutto il mondo sanno di che cosa di tratta. A partire da Stephen King, che non poteva mancare in questa antologia – con uno splendido racconto dove un incubo annunciato si avvera, sullo sfondo della tranquilla routine di una anziana coppia – o in Italia da Carlo Lucarelli, il “lato oscuro” è l’esplorazione di quel mondo di paura, delitto, crimine e perfino orrore che si cela dietro le parvenze del mondo “normale”. Racconti di James Crumley, Giovanni Arduino, Jeffery W. Deaver, Eraldo Baldini, James Ellroy, Pietro Colaprico, James W. Hall, Giancarlo De Cataldo, James Grady, Carlo Lucarelli, Stephen King, Giampiero Rigosi, Ed McBain, Flavio Soriga. Ian Rankin. Simona Vinci, Robert Silverberg, Wu Ming, F.X. Toole.

The 100. Rebellion

Non c’è pace sulla Terra. Da un mese, i Coloni sono tornati ad abitare il pianeta al seguito dei Cento, un tempo giovani delinquenti sacrificabili, oggi figure di riferimento per la loro gente. Potrebbe finalmente essere un nuovo inizio, all’insegna dell’armonia e della fiducia nel futuro, ma ben presto una nuova minaccia si profila all’orizzonte: una setta di fanatici decisi a fare nuovi adepti e a “guarire” il pianeta devastato dalla guerra, sterminando chiunque non sia dei loro.

The 100. Day 21

Sono passati ventun giorni dall’arrivo dei 100 sulla Terra per ricolonizzare il pianeta, a seguito della guerra nucleare che l’ha devastata secoli prima. All’inizio credevano di essere soli. Si sbagliavano. Dopo l’attacco di ignoti nemici, non è facile tenere unito il gruppo. La cattura di Sasha, una terrestre, divide gli animi: c’è chi vorrebbe tenerla prigioniera, chi invece si fida di lei. Mentre Wells si preoccupa di gestire le tensioni, Clarke va in cerca di altri coloni, animata da una segreta speranza. Bellamy, dal canto suo, è deciso a tentare di tutto pur di ritrovare la sorella scomparsa. Sulla stazione spaziale, nel frattempo, le risorse si vanno esaurendo insieme all’ossigeno, e Glass dovrà scegliere tra l’amore della sua vita e la vita stessa.

Super Cannes

In una Provenza sempre più tecnologica, i sogni idilliaci possono trasformarsi negli incubi peggiori. *Eden-Olympia* è un complesso residenziale in Costa Azzurra. Ospita i dirigenti delle più potenti multinazionali e vi lavorano quasi diecimila persone. Jane Sinclair giunge in questo paradiso per un incarico da pediatra, accompagnata dal marito Paul. Mentre Jane si dedica con impegno alla professione, Paul si fa prendere dal sospetto. Perché il predecessore di Jane ha ucciso a fucilate dieci persone? Perché di tanto in tanto qualcuno dei residenti sparisce e se ne perde ogni traccia? Perché il dottor Penrose, lo psichiatra, ripete che Eden-Olympia è un “laboratorio per il nuovo millennio”, dove tutto è possibile?

Un romanzo consigliabile a chiunque voglia avvicinarsi alla poetica ballardiana, forse il suo romanzo più didattico e lineare, dove le teorie sulla post-umanità sono puntualmente narrate, senza spreco di simbolismi. Difatti il carnevale post-moderno di **Super-Cannes** , contiene la summa del pensiero Ballardiano: l’apatia dell’uomo civilizzato, la psicopatia, l’ipocrisia, la forza salvifica della violenza ed il compromesso. Come 1984 di Orwell, Super-Cannes è un ritratto stupefacente del nostro futuro (o presente), della magnificenza della nostra epoca che procede di pari passo con la perversione e corruzione dei suoi migliori esponenti. Il messaggio dell’autore è spietato e iperrealistico: nella deriva fascista del mondo del futuro (che somiglia tanto al mondo del nostro presente), si progetta scientificamente di preservare la salute e l’efficienza lavorativa della élite neo-borghese di Super-Cannes attraverso trattamenti terapeutici basati su programmati sfoghi di psicopatologia. Con terrificanti conseguenze.

Super-Cannes è una fonte continua di riflessioni, tanto più profonde (e sgradevoli) quanto più riguardano l’umana natura, come una fiaba moderna dove le vicende dei personaggi diventano lo specchio deforme in cui si riflettono i visi sgomenti dei lettori.

—————————————-

**James Graham Ballard** (Shanghai, 15 novembre 1930 – Shepperton, 19 aprile 2009) è stato uno scrittore britannico, autore di romanzi e racconti di fantascienza, autobiografici e di satira sociale. Fortemente ispirato dalla pittura surrealista, Ballard è prossimo agli autori postmodernisti.

Sull’ansa del fiume

Attratto da un richiamo fatale nel cuore dell’Africa, il giovane Salim, indiano di fede musulmana, lascia la costa orientale del continente per rilevare da un amico di famiglia un eccentrico bazar in riva a un fiume punteggiato dalle «isole scure» dei giacinti e circondato da un paesaggio primordiale di foreste, torrenti nascosti e impervi, canali infestati da zanzare e solcati da chiatte, buganvillee rigogliose, tramonti velati di nuvole lungo le rapide. Qui cercherà di contribuire, con pochi sodali, all’evoluzione di una società travolta da recenti tumulti. E in un primo momento la comunità dell’«ansa del fiume» – così come l’intero paese – sembrerà avviarsi a un promettente progresso. Ma quello slancio innovatore, fagocitato dal Grande Uomo (nel quale non è difficile riconoscere il dittatore Mobutu), si convertirà presto in un futurismo grottesco (il «radioso avvenire»); e, unito alla feroce rabbia accumulata nel periodo coloniale e a un equivoco ritorno alla ‘nazione autentica’, susciterà un sistema di controllo paranoico e una catena di cieche rappresaglie – consegnando Salim a un destino di apolide senza patria e senza vera identità. *Sull’ansa del fiume* non è solo uno dei libri più fortunati di Naipaul e il suo più esplicito omaggio all’amato Conrad: ma è quello in cui il suo sguardo si concreta, più che in ogni altro, in una prosa iperrealista, ipnotica e allucinata.

Storia dei media digitali: Rivoluzioni e continuità

Quanto è rivoluzionaria la cosiddetta ‘rivoluzione digitale’? E quanto, invece, il digitale affonda le proprie radici nei vecchi media analogici dell’Otto-Novecento? Partendo da questi interrogativi, Gabriele Balbi e Paolo Magaudda ci guidano in un originale viaggio attraverso la storia dei media digitali, dalla prima metà del Novecento ai giorni nostri. Con un’ottica globale, gli autori ripercorrono le tappe principali della storia del computer, di internet, del telefono cellulare e della digitalizzazione di alcuni settori dell’industria culturale quali musica, stampa, cinema, fotografia e radiotelevisione. Tra rotture rivoluzionarie e sorprendenti continuità, Storia dei media digitali getta uno sguardo disincantato su una delle mitologie del nostro tempo.

Stelle nere

“Ritratti spietati e divertenti, specchio di una borghesia razzista che non ha tempo”. La Repubblica Agli inizi degli anni sessanta l’Africa cercò di prendere in mano il proprio futuro. Alcuni degli straordinari protagonisti del processo di decolonizzazione rivivono in questi reportage del grande maestro Kapus´cin´ski: sono pezzi vivi, pieni di colore, arguti ma soprattutto attenti a costruire narrativamente il senso di quel momento irripetibile e storico. Otto reportage giovanili che ruotano intorno alle due “stelle nere” della grande fase della decolonizzazione africana: Kwame Nkrumah, il presidente del primo stato africano a liberarsi dal giogo europeo, il Ghana, e Patrice Lumumba, il primo presidente congolese, poi deposto dal colpo di stato, animato dai belgi, degli scissionisti del Katanga. Un presidente talmente scomodo da essere ucciso e poi sciolto letteralmente nell’acido. Chinua Achebe, l’importante scrittore africano recentemente scomparso, diceva che, finché i leoni non avessero avuto i loro storiografi, la storia della caccia sarebbe stata solo una celebrazione del cacciatore. Ebbene, in questi reportage Kapus´cin´ski descrive l’Africa e gli africani dal punto di vista dei leoni e non dei cacciatori. E lo fa con la freschezza e l’entusiasmo di chi è agli inizi della carriera, ma già con l’occhio e il talento dello scrittore che anni dopo si misurerà con la prosa de Il Negus. Il testo è corredato da dieci fotografie scattate da Kapus´cin´ski ad Accra tra il 1959 e il 1960.

Staccando l’ombra da terra

Il protagonista di questo romanzo voleva essere un aeroplano, non pilota, ma un giorno si ritrova davvero ai comandi come nel peggiore dei sogni. Accede all’esperienza fisica e corporea della caduta e dell’errore, del perdersi e del non arrivare mai, della responsabilità verso gli altri e se stessi. L’elemento naturale dove si svolgono imprese leggendarie o ridicole è l’aria, cioè caos contenente ordine contenente caos, cieli di guerra, cieli di pace violata, cieli di manovre di volo e manovre nella vita; ma il riferimento costante è sempre la terra, a cui tornare. Romanzo dalla forma nuova, affida la narrazione ai molteplici punti di vista simultanei, alle diverse voci di giovani piloti apprendisti e anziani maestri, volatori scomparsi e fantasmi condannati a raccontare i loro ultimi istanti, ai check list recitati come liturgia, alla tensione del linguaggio letterario che si fonde alla tensione del linguaggio tecnico in uno straordinario tono epico ed evocativo.
Tradotto in diciotto lingue, questo romanzo ha dato origine a versioni teatrali e musicali. Il capitolo sulla tragedia di Ustica, *Unreported inbound Palermo* , allestito dall’Opera di Norimberga è alla base dello spettacolo *I Tigi, canto per Ustica* scritto da Del Giudice con Marco Paolini.

Sportswriter

“Frank Bascombe è uno dei più memorabili protagonisti dei nostri tempi” “The Paris Review” Trentotto anni, una fidanzata più giovane di lui e un lavoro come cronista sportivo, tutte cose che potrebbero indurre a una visione ottimista della vita molte persone della sua età. Ma c’è invece qualcosa a spingere Frank Bascombe verso un sentimento di disperazione: la moglie lo lascia dopo la morte del loro primogenito. Tutto va in frantumi e con esso il sogno di Bascombe, che aveva in animo solamente di sistemarsi, trasferendosi in una grande casa nella piccola città di Haddam, in New Jersey. Come per tanti altri americani middle class, il suo desiderio era solo avere una vita piacevole e tranquilla nelle sue abitudini, in un mondo provinciale al sicuro da scosse e preoccupazioni, per sé e i suoi familiari. Ora invece, Bascombe vive da solo e dovrà rivedere non solo il suo passato ma anche le consuetudini della propria vita. Sportswriter è il primo, seminale libro del ciclo incentrato su Frank Bascombe, uno dei più importanti cicli della letteratura americana contemporanea.

Spie sull’altra sponda

Alto, capelli pettinati all’indietro, tratti regolari e un’espressione simpatica ma senza molta personalità. Niente amanti, non beve e non si droga. A prima vista è un tipo del tutto ordinario, Bernon Mitchell, eppure è un genio della matematica che al servizio della NSA ha lavorato ai codici segreti degli apparati d’intelligence e di difesa americani. In altre parole: se costui dovesse mai passare al nemico, per gli USA sarebbe una specie di nuova Pearl Harbor… Ecco, appunto. All’obitorio di Freeport, arcipelago delle Bahamas, c’è il cadavere di un uomo che sembra proprio lui, ripescato in mare vicino alla barriera corallina. Purtroppo la lunga permanenza in acqua l’ha reso irriconoscibile e l’identificazione è avvenuta grazie agli effetti personali, ma la CIA vuole vederci chiaro. Se non si tratta davvero di Mitchell, forse lo scienziato sta già collaborando con i russi. Al Principe delle Spie, Malko Linge, convocato d’urgenza a Langley, il compito di recarsi sul posto per svelare l’arcano. Tanto valeva chiedergli di andare direttamente all’inferno. L’autore incoronato dal “New York Times” come il più grande scrittore di spy story del mondo, con oltre 100 milioni di copie vendute! **
### Sinossi
Alto, capelli pettinati all’indietro, tratti regolari e un’espressione simpatica ma senza molta personalità. Niente amanti, non beve e non si droga. A prima vista è un tipo del tutto ordinario, Bernon Mitchell, eppure è un genio della matematica che al servizio della NSA ha lavorato ai codici segreti degli apparati d’intelligence e di difesa americani. In altre parole: se costui dovesse mai passare al nemico, per gli USA sarebbe una specie di nuova Pearl Harbor… Ecco, appunto. All’obitorio di Freeport, arcipelago delle Bahamas, c’è il cadavere di un uomo che sembra proprio lui, ripescato in mare vicino alla barriera corallina. Purtroppo la lunga permanenza in acqua l’ha reso irriconoscibile e l’identificazione è avvenuta grazie agli effetti personali, ma la CIA vuole vederci chiaro. Se non si tratta davvero di Mitchell, forse lo scienziato sta già collaborando con i russi. Al Principe delle Spie, Malko Linge, convocato d’urgenza a Langley, il compito di recarsi sul posto per svelare l’arcano. Tanto valeva chiedergli di andare direttamente all’inferno. L’autore incoronato dal “New York Times” come il più grande scrittore di spy story del mondo, con oltre 100 milioni di copie vendute!