25601–25616 di 65579 risultati

Capitalismo immateriale

L’economia immateriale è qui per restare. L’innovazione tecnologica ha ormai superato il suo punto di non ritorno e sta disegnando intorno a noi un mondo che è rapidamente cambiato. La Rivoluzione Digitale – ormai è chiaro – si configura di una potenza paragonabile a quella industriale del primo Ottocento o a quella agricola di 10000 anni fa: un drastico e radicale punto di rottura nella vita di ciascun essere umano.
Siamo pronti a gestire le conseguenze di questo immane scossone? Secondo Stefano Quintarelli, che si è occupato di questi temi fin dagli albori di Internet, non molto. Larga parte dell’opinione pubblica vive spaesata in un mondo che non riesce più a decifrare e di cui non conosce i meccanismi profondi. Ma se sono gli uomini a dover prendere in mano il proprio destino, è bene che tutti noi impariamo a capire il nostro nuovo ambiente digitale, che già ora (e sempre più in futuro) è diventato la nostra casa. Questo libro è lo strumento adatto per capire cosa sta succedendo. Lo spostamento di interesse che il capitalismo ha mostrato dall’economia materiale – nella quale si producevano beni tangibili – all’economia immateriale – nella quale si instaurano intermediazioni, che hanno regole differenti – porta con sé cambiamenti epocali nella nostra vita quotidiana, che la politica (e dunque i cittadini) deve imparare a gestire e governare, se ha a cuore il bene comune. È una sfida colossale, che si sta sviluppando a ritmi frenetici.
Nell’economia immateriale produrre, riprodurre, archiviare e spedire informazioni non costa nulla. Questo ha cambiato le regole del gioco al punto tale che le più grandi compagnie di intermediazione (nomi conosciuti come Facebook, Google, Amazon, Apple, Airbnb, Uber, ma anche molti altri, meno noti al grande pubblico) hanno fatturati che spesso superano quelli di una nazione, con margini da capogiro. Naturalmente osteggiano ogni trasformazione dannosa per i loro profitti. È una situazione inedita, che ha conseguenze pervasive nella vita di tutti, dalle relazioni sociali, alla salute, alla sicurezza e in particolare sulle prospettive future del lavoro. Tornare indietro, come farebbero i luddisti, è semplicemente impossibile; andare avanti senza governare il cambiamento è estremamente pericoloso. Non resta che capire cosa sta succedendo e agire per volgere a nostro vantaggio questa nuova sfida.

(source: Bol.com)

La capanna nella vigna. Gli anni dell’occupazione, 1945-1948

Lasciare “tracce di luce sul gioco delle onde dei giorni vissuti”, più come un “piacere che come un dovere”. Sono le parole con cui, all’inizio di un nuovo anno, Ernst Jiinger rinnova il proposito di tenere il diario, distillando in un’immagine il senso di questo libro. Bassa Sassonia, 11 aprile 1945-2 dicembre 1948: è il tempo della desolazione, in cui si piangono i propri cari o ci si consuma nell’incertezza della loro sorte. In balia degli umori degli occupanti, con la fame, il peso degli orrori che filtrano dai racconti dei prigionieri liberati dai campi di concentramento e dei nuovi profughi dell’Est che affollano le strade, si soffre l’umiliazione dell’isolamento e dell’unanime condanna internazionale, e si sperimenta una dolorosa fragilità. La resa incondizionata, la catena di esecuzioni e suicidi dei potenti della stagione appena conclusa la capitolazione giapponese e le bombe su Hiroshima e Nagasaki; come pure il ripristino della corrente elettrica, la prima lettera ricevuta, la fioritura del giardino, il miracolo di un fossile che ci ricorda la vitalità e l’unità dell’universo al di là del tempo e dello spazio: ogni cosa viene puntualmente annotata. La resurrezione cui pian piano si assiste passa per le piccole cose, per una quotidianità di lavoro, letture, abitudini e affetti ritrovati o onorati nel ricordo (come il figlio Ernstel, caduto sul fronte italiano nel 1944); ma anche per un primo tentativo di valutazione di quanto è accaduto.
**

Il Canzoniere

Il Canzoniere ( titolo originale Rerum vulgarium fragmenta) è una delle opere più famose di tutta la storia letteraria italiana ed europea, la modernità del Petrarca è presente nel ritmo lento e malinconico dei suoi passi, come una musica che a tratti sciolga la passione in una infinita tristezza.
La voce del narratore recita le più belle poesie di Petrarca, tratte dal Canzoniere dove l’autore, prende in esame i suoi sentimenti, analizza il suo amore non corrisposto per Laura ( chiunque sia stata questa donna) ed esplora le sue crisi più profonde e irrisolte.
Dettaglio brani: 01) Voi ch’ascoltate – 02) Era il giorno – 03) Movesi il vecchierel – 04) Solo et pensoso – 05) Benedetto sia ‘l giorno – 06) Padre del ciel – 07) Erano i capei d’oro – 08) Chiare fresche et dolci acque – 09) Italia mia – 10) Di pensier in pensier – 11) O cameretta – 12) Oimé il bel viso – 13) La vita fugge – 14) Zephiro torna – 15) Né per sereno – 16) I’vo piangendo.
Questo Audio-eBook è nel formato EPUB 3 che ha funzioni molto importanti per la didattica, soprattutto l’evidenziazione del testo scritto che viene contemporaneamente ascoltato, migliorando così l’apprendimento linguistico, emotivo ed empatico attraverso la Lettura+Ascolto di libri e audiolibri.
Per fruire al meglio di questo Audio-eBook da leggere e ascoltare in sincronia leggi la pagina d’aiuto a questo link:
https://help.streetlib.com/hc/it/articles/211787685-Come-leggere-gli-audio-ebook

Il Cantante Nella Notte

«Savičević narra con una lingua espressamente poetica che irradia immagini straordinarie»*Berliner Zeitung*
«Olja Savičević si conferma non solo una scrittrice di prosa dallo stile estremante raffinato, ma dimostra un grande talento nel maneggiare e combinare differenti influssi poetici e generi letterari» *Portal Novosti*
Una sceneggiatrice di soap opera di successo, Naranča Peović, sfreccia a bordo di una cabriolet dorata attraverso la Dalmazia, alla ricerca del suo primo amore: Slavuj Mitrović, un eccentrico artista.
Da Spalato alla Bosnia più remota, passando per le indimenticate Zagabria e Lubiana, Naranča compie un viaggio a ritroso nella memoria. Proprio mentre i suoi ricordi e le sue abilità vengono progressivamente meno a causa di un incidente stradale, la donna fissa sul nastro di un registratore il racconto della sua vita e del rapporto con Slavuj, così da mettere al sicuro la propria identità e la propria storia: la storia di una giovane che, grazie al talento per la scrittura, è diventata ricca e celebre, ma ha perso il suo amore più grande.
*Il cantante nella notte* è un romanzo *on the road*, un’intensa narrazione d’amore, con una trama da giallo che procede per quadri e lettere scritte dalla penna di un artista visionario.
Una ‘romanza’ che canta l’amore ai tempi del capitalismo e dell’oblio, e la memoria soggettiva che relativizza la realtà.
Un romanzo di ricerca, in cui la scrittura di Olja Savičević emerge potente, poetica, densa e compressa come l’universo prima del Big Bang, ricca di citazioni e prestiti da autori classici e contemporanei, pronta a essere citata a sua volta sui muri delle nostre città:«L’amore è l’unico vero spettacolo offerto, se non vi piace la guerra».

Cammina Con Me

Quando Eli Block entra nel soggiorno dei suoi genitori e vede seduto sul divano il ragazzo per cui aveva una cotta da ragazzino, dà il via a una spudorata campagna per sedurre il giovane rabbino. Sfortunatamente, Seth Cohen si ricorda a malapena di Eli e rifiuta categoricamente le sue avances.

Quando una tenue amicizia si trasforma poi in un forte legame, Eli deve trovare il modo per passare sopra all’amore che prova pur di tenere il suo migliore amico nella propria vita. Non è una cosa facile da fare quando la stessa persona riveste entrambi i ruoli.

Il corretto e professionale Seth resta scioccato dall’impudenza di Eli, dalla sua aperta sessualità e dal modo in cui sfida le norme sociali. Ma si sente anche attratto da quell’uomo allegro, divertente e solare. Mentre il tempo passa e la loro amicizia si approfondisce, Seth guarda Eli maturare e diventare un uomo che ammira e rispetta. Quando Seth finalmente scopre di desiderare ciò che Eli gli ha così facilmente offerto, deve decidere se deviare dalla sua strada sicura per costruire un futuro con lui.
(source: Bol.com)

Cambio di paradigma

Per uscire da una crisi serve un cambio di paradigma. Bisogna cambiare regole e prospettive, adeguare il proprio sguardo a un modo nuovo di interpretare la realtà. E prima che si stabilisca un nuovo paradigma, una nuova normalità, esiste un momento in cui tutte le possibilità sono aperte. Mauro Magatti è uno dei più importanti sociologi contemporanei, sempre più presente nel dibattito pubblico, e dimostra che ci troviamo esattamente in quel momento. Il 2008 ha segnato l’inizio di una crisi economica che si è rivelata anche politica e culturale e ha portato alla fine di un’epoca. Fino ad allora il neoliberismo era stato il modello al quale avevamo affidato le nostre prospettive di crescita economica e di benessere. Ora quel modello è saturo, perché non più capace di rispondere alle esigenze di un mercato globale sempre più selvaggio e sregolato, né alla degenerazione della politica, sempre più populista e nazionalista. Ma questa, spiega Magatti, è una grande occasione. Perché se le vecchie regole non sono più valide, questo è il momento in cui possiamo inventarne di nuove. L’importante è avere chiara una direzione. E la direzione è quella della rinuncia alla cieca economia del consumo, per giungere a uno scambio sostenibile. “Solo la combinazione tra sostenibilità e logica contributiva può permettere di ricostruire su basi nuove il rapporto tra economia e società che il neoliberismo ha col tempo mandato in frantumi. E così rispondere alla domanda sulla natura della prossima crescita economica, nel quadro di una nuova stagione della democrazia.”
(source: Bol.com)

La caduta dei templari

Nessuno lo avrebbe mai più dimenticato, quel venerdì. Venerdì 13 ottobre 1307, a Parigi. Il giorno del tradimento e dell’infamia, il giorno della fine dei Templari. Certo non lo avrebbe mai dimenticato Sir William Sinclair, discendente di messer Stefano Saint-Clair, che due secoli prima, a Gerusalemme, aveva fondato l’Ordine insieme ad altri monaci. Sir William sedeva nel consiglio dei Templari, era il custode del misterioso tesoro che era rimasto sepolto per secoli sotto le macerie del Tempio di Salomone e che aveva fatto la fortuna dell’Ordine. Per questo, il giorno in cui Filippo il Bello, re di Francia, e papa Clemente V scatenano la caccia ai Templari, Sir William non può far altro che fuggire. Con lui, pochi fedeli sopravvissuti e una donna, Lady Jessica Randolph baronessa di St. Valery. Sarà proprio lei a far comprendere a Sir William che è giunto il momento di lasciarsi alle spalle la fedeltà e i voti fatti a una Chiesa che lo ha tradito e ha messo in pericolo la sua vita. Il suo destino è quello di raggiungere la terra di cui parla la tradizione templare, al di là del Grande Mare d’Occidente, l’unico luogo in cui potrà custodire il tesoro dell’Ordine e trovare finalmente la pace.
(source: Bol.com)

Un cadavere a Deptford

Christopher Marlowe venne assassinato il 30 maggio 1593, in una locanda di Deptford. Ateo, bestemmiatore, omosessuale, ubriacone e spia, amante delle risse da taverna, l’autore di capolavori come Edoardo II e Doctor Faustus, L’ebreo di Malta e Tamerlano, sembrava destinato a una morte violenta, che resta però avvolta nelle nebbie della storia. Per svelare il mistero, Anthony Burgess ha dato voce a un anonimo attore, compagno di varie avventure teatrali, erotiche e politiche dello scrittore elisabettiano. Questo testimone indiscreto ci racconta la folgorante parabola di un eroe seducente e scomodo, geniale e maledetto: scapestrato studente a Oxford, spia a Reims, coinvolto nella lotta senza esclusione di colpi tra protestanti e cattolici, protagonista di amori, sbronze e scazzottate in una Londra febbrile e sorprendente, senza dimenticare il confronto con il coetaneo Shakespeare…

Caccia al drago

A te è toccato il compito di eliminare il terribile Drago di Ottone, il mostro infernale che semina il terrore nelle pacifiche contrade di Avalon.

Buono da mangiare

Perché alcuni mangiano cani, gatti e dingo, mentre altri evitano la carne di mucca, maiale o cavallo? Perché alcuni odiano il latte e i suoi derivati, mentre altri considerano cibo prelibato lombrichi e cavallette? Perché le abitudini alimentari dei popoli cambiano nel tempo e sono così diverse?
Dalla preistoria ai giorni nostri, dai riti sacrificali all’hamburger del fast-food: appassionante come la trama avventurosa di un romanzo, la ricerca dell’antropologo americano conduce il lettore a continue scoperte, avvicinandolo a gusti e disgusti noti e ignoti, ciascuno specchio di storie affascinanti e di realtà all’apparenza inspiegabili.

Una Bugia Per Farti Innamorare

**Può, una semplice bugia, trasformarsi nella più bella storia d’amore?**
Sutton è a un passo dalla laurea, quando sua sorella Chloe s’iscrive alla stessa università, portando scompiglio nella sua vita già divisa tra l’impegno come femminista e attivista per i diritti civili e il suo segretissimo blog che usa per portare a galla scandali legati agli studenti del campus. Come se non bastasse, Chloe perde subito la testa per Adrian Chase, promessa olimpica del nuoto e oggetto del desiderio di tutte le ragazze, facendo subito preoccupare il padre che chiederà aiuto alla figlia maggiore. Prima che se ne renda conto, Sutton si ritroverà così a fingere di essere innamorata di Adrian, fino ad arrivare a sedurlo pur di tenerlo alla larga dal fragile cuore della sorella.
Peccato che Adrian non è chi lei pensa che sia…

**Victory Storm**
È nata ad Aosta nel 1983. Ha fatto l’insegnante, l’Interior Designer e infine ha cambiato vita. È diventata vegana ed è ritornata a inseguire il suo sogno: la scrittura. È appassionata di libri, manga, serie TV e Feng Shui. *Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo* è stato pubblicato come ebook scalando le classifiche degli store online.
**
### Sinossi
**Può, una semplice bugia, trasformarsi nella più bella storia d’amore?**
Sutton è a un passo dalla laurea, quando sua sorella Chloe s’iscrive alla stessa università, portando scompiglio nella sua vita già divisa tra l’impegno come femminista e attivista per i diritti civili e il suo segretissimo blog che usa per portare a galla scandali legati agli studenti del campus. Come se non bastasse, Chloe perde subito la testa per Adrian Chase, promessa olimpica del nuoto e oggetto del desiderio di tutte le ragazze, facendo subito preoccupare il padre che chiederà aiuto alla figlia maggiore. Prima che se ne renda conto, Sutton si ritroverà così a fingere di essere innamorata di Adrian, fino ad arrivare a sedurlo pur di tenerlo alla larga dal fragile cuore della sorella.
Peccato che Adrian non è chi lei pensa che sia…

**Victory Storm**
È nata ad Aosta nel 1983. Ha fatto l’insegnante, l’Interior Designer e infine ha cambiato vita. È diventata vegana ed è ritornata a inseguire il suo sogno: la scrittura. È appassionata di libri, manga, serie TV e Feng Shui. *Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo* è stato pubblicato come ebook scalando le classifiche degli store online.

La brutta estate

“Le giornate tremende o meravigliose, quelle che ti cambieranno la vita e lasceranno un segno indelebile, cominciano come tutte le altre.” Per questo, in un’assolata mattina di fine giugno, Marco Taviani, giornalista sportivo, non si aspetta di ricevere una chiamata che gli annuncia la visita di tre poliziotti. E ancora meno si aspetta che i poliziotti lo portino a casa di sua zia Elvira, la sua unica parente, una vecchia signora solitaria. Una vecchia signora solitaria che è stata appena assassinata. La scoperta segna un punto di non ritorno nell’esistenza di Marco. Con la scusa di dover mettere a posto la casa della zia e la speranza di fare luce sul suo omicidio, misterioso e brutale, Marco trova la forza di lasciare la moglie, abbandonando il matrimonio che, senza una vera ragione, da lungo tempo è entrato in crisi, nonostante il grande amore per la figlia. Così Marco si trasferisce nella casa della zia. Lì scopre che la vita dell’anziana parente nascondeva un grande segreto. E che non è l’unico dei segreti del palazzo in cui viveva. Nella splendida cornice della Milano estiva Enrico Ruggeri scrive un noir che è anche una meditazione sulle scelte che nella vita si rivelano determinanti quasi senza che ce ne accorgiamo, sotto traccia. Un romanzo venato di una sottile malinconia e di una profonda umanità, per mano di uno dei cantautori italiani più famosi e amati.
**
### Sinossi
“Le giornate tremende o meravigliose, quelle che ti cambieranno la vita e lasceranno un segno indelebile, cominciano come tutte le altre.” Per questo, in un’assolata mattina di fine giugno, Marco Taviani, giornalista sportivo, non si aspetta di ricevere una chiamata che gli annuncia la visita di tre poliziotti. E ancora meno si aspetta che i poliziotti lo portino a casa di sua zia Elvira, la sua unica parente, una vecchia signora solitaria. Una vecchia signora solitaria che è stata appena assassinata. La scoperta segna un punto di non ritorno nell’esistenza di Marco. Con la scusa di dover mettere a posto la casa della zia e la speranza di fare luce sul suo omicidio, misterioso e brutale, Marco trova la forza di lasciare la moglie, abbandonando il matrimonio che, senza una vera ragione, da lungo tempo è entrato in crisi, nonostante il grande amore per la figlia. Così Marco si trasferisce nella casa della zia. Lì scopre che la vita dell’anziana parente nascondeva un grande segreto. E che non è l’unico dei segreti del palazzo in cui viveva. Nella splendida cornice della Milano estiva Enrico Ruggeri scrive un noir che è anche una meditazione sulle scelte che nella vita si rivelano determinanti quasi senza che ce ne accorgiamo, sotto traccia. Un romanzo venato di una sottile malinconia e di una profonda umanità, per mano di uno dei cantautori italiani più famosi e amati.
### Dalla quarta di copertina
“Le giornate tremende o meravigliose, quelle che ti cambieranno la vita e lasceranno un segno indelebile, cominciano come tutte le altre.” Per questo, in un’assolata mattina di fine giugno, Marco Taviani, giornalista sportivo, non si aspetta di ricevere una chiamata che gli annuncia la visita di tre poliziotti. E ancora meno si aspetta che i poliziotti lo portino a casa di sua zia Elvira, la sua unica parente, una vecchia signora solitaria. Una vecchia signora solitaria che è stata appena assassinata. La scoperta segna un punto di non ritorno nell’esistenza di Marco. Con la scusa di dover mettere a posto la casa della zia e la speranza di fare luce sul suo omicidio, misterioso e brutale, Marco trova la forza di lasciare la moglie, abbandonando il matrimonio che, senza una vera ragione, da lungo tempo è entrato in crisi, nonostante il grande amore per la figlia. Così Marco si trasferisce nella casa della zia. Lì scopre che la vita dell’anziana parente nascondeva un grande segreto. E che non è l’unico dei segreti del palazzo in cui viveva. Nella splendida cornice della Milano estiva Enrico Ruggeri scrive un noir che è anche una meditazione sulle scelte che nella vita si rivelano determinanti quasi senza che ce ne accorgiamo, sotto traccia. Un romanzo venato di una sottile malinconia e di una profonda umanità, per mano di uno dei cantautori italiani più famosi e amati.

Bruce Springsteen. Come Un Killer Sotto Il Sole. Testi Scelti 1972 – 2017

Da più di quarant’anni Bruce Springsteen incanta milioni di persone nel mondo con la sua voce unica e un talento per la narrazione senza pari, attestandosi tra i grandi della musica di tutti i tempi. Con questa opera monumentale Leonardo Colombati si spinge oltre nel giudizio, dimostrando come la forza narrativa e la potenza espressiva delle sue canzoni lo collochino a pieno titolo nella tradizione letteraria americana, lungo quella linea sottile che unisce Walt Whitman a John Steinbeck, Flannery O’Connor a Raymond Carver.

In Come un killer sotto il sole Colombati ha raccolto e tradotto cento tra le canzoni più significative di Springsteen, disponendole secondo un ordine non cronologico ma tematico, in un montaggio che ci permette di godere di un vero e proprio romanzo. La giovinezza nel New Jersey e la fuga verso una Terra Promessa all’inseguimento di quell’American Dream destinato a scontrarsi con la realtà e a infrangersi; la crisi economica, quella nuova Grande Depressione che ha attraversato la fine del secolo scorso e dura tutt’oggi; e, ancora, la maturità e la riflessione sul successo: leggendo i testi – in originale e in traduzione – uno dopo l’altro, davanti ai nostri occhi si svolge una narrazione di ampio respiro, un’epopea in cui lo spunto autobiografico si fa sempre universale.

Con il rigore e il metodo che si riservano alla miglior critica letteraria, Colombati analizza e commenta ciascuna canzone, ricostruendone le circostanze di composizione e i continui rimandi alla cultura americana. Ricco di curiosità e aneddoti, molti rivelati dallo stesso Springsteen durante le interviste e i concerti, il libro comprende anche una cronologia aggiornata e dettagliatissima e la discografia completa.

Un’indagine appassionata e rigorosa che illumina di luce nuova l’opera di uno dei più grandi storyteller del mondo. Insieme a Born to Run, un libro imperdibile per tutti coloro che amano il Boss.

Leonardo Colombati è nato a Roma nel 1970. Ha pubblicato i romanzi Perceber (Sironi, 2005 – Fandango, 2010), Rio (Rizzoli, 2007), Il re (Mondadori, 2009), 1960 (Mondadori, 2014) ed Estate (Mondadori, 2018). Ha curato il volume La canzone italiana 1861-2011. Storia e testi (Mondadori-Ricordi, 2010). Direttore della rivista ”Nuovi Argomenti”, nel 2016 ha fondato con Emanuele Trevi la scuola di scrittura Molly Bloom, che dirige.

(source: Bol.com)

Brivido All’italiana. Il Segreto Di Marianna

Tra i pochi autori italiani inseriti nei “Gialli Mondadori”, Franco Enna è considerato uno dei maestri della letteratura di genere italiana. Sceneggiatore, drammaturgo e scrittore, Enna ha firmato alcune delle pagine più originali del dopoguerra, prime fra tutte quelle dedicate al Commissario Sartori, un poliziotto siciliano disincantato e sensuale che anticipa le vicende di Montalbano. Alberto Tedeschi, mitico direttore del “Giallo”, definì l’opera di Enna con il termine “giallo d’arte”. Un giallo d’arte personalissimo che ama e ricerca la contaminazione: hard boiled, racconto realistico, fiaba, l’intreccio indissolubile fra Eros e Thanatos, animano il mondo creativo di uno dei maggiori protagonisti del noir made in Italy. Odio e risentimento sono gli ingredienti alla base de Il segreto di Marianna, suggestivo giallo “provinciale” (una delle caratteristiche salienti di Enna narratore) ambientato fra le montagne friulane. Il giovane Giorgio, un ex partigiano con un oscuro passato da nascondere, ritorna senza un reale motivo nei luoghi che ha conosciuto anni prima. E rischia inspiegabilmente la vita. Qualcuno lo vuole uccidere. Ma non è il solo a fare i conti con un misterioso vendicatore senza volto. Anche Marianna, la giovane donna dai capelli rosso fuoco innamorata segretamente di lui, viene più volte minacciata e aggredita. Cosa lega questi due personaggi in apparenza così distanti fra loro? In un ambiente ostile, popolato di figure ambigue e senza scrupoli, Giorgio proverà a risolvere il dramma inspiegabile che coinvolge lui e Marianna. Prima che qualcuno si liberi per sempre e impunemente di loro.

Brexit Blues

Brexit, British exit – sintesi concisa ed efficace – domina le preoccupazioni di milioni di famiglie europee che vivono Oltremanica, 700.000 italiani compresi, e dell’intera società inglese. A prescindere dalle conseguenze future si percepisce già da tempo un malessere diffuso. Marco Varvello, corrispondente del TG1 da Londra, ha scritto, a partire da sé e dalla sua doppia cittadinanza (passaporto italiano e britannico), un romanzo corale che racconta l’atmosfera di disagio che ha segnato e continua a segnare la vita quotidiana, non solo politica, del Regno Unito.
E dunque, evocate da quella atmosfera, ecco una sequenza straordinaria di storie: un ex ministro che organizza attentati, una guerra tra condomini, un triangolo finanziario che finisce nel sangue, una centrale nucleare cinese a due passi da Londra, le cure dell’NHS, il Servizio sanitario britannico, elargite come indulgenze a un villaggio romeno.
Ne sortisce un grande racconto surreale, ironico e grottesco. Tale da comprendere in un solo colpo d’occhio la complessità e la varietà umana di un evento che ci riguarda tutti. A cavallo fra due mondi, Varvello ha mescolato realtà e finzione e ci consegna a un presente e a un futuro che non parlano soltanto inglese.
**
### Sinossi
Brexit, British exit – sintesi concisa ed efficace – domina le preoccupazioni di milioni di famiglie europee che vivono Oltremanica, 700.000 italiani compresi, e dell’intera società inglese. A prescindere dalle conseguenze future si percepisce già da tempo un malessere diffuso. Marco Varvello, corrispondente del TG1 da Londra, ha scritto, a partire da sé e dalla sua doppia cittadinanza (passaporto italiano e britannico), un romanzo corale che racconta l’atmosfera di disagio che ha segnato e continua a segnare la vita quotidiana, non solo politica, del Regno Unito.
E dunque, evocate da quella atmosfera, ecco una sequenza straordinaria di storie: un ex ministro che organizza attentati, una guerra tra condomini, un triangolo finanziario che finisce nel sangue, una centrale nucleare cinese a due passi da Londra, le cure dell’NHS, il Servizio sanitario britannico, elargite come indulgenze a un villaggio romeno.
Ne sortisce un grande racconto surreale, ironico e grottesco. Tale da comprendere in un solo colpo d’occhio la complessità e la varietà umana di un evento che ci riguarda tutti. A cavallo fra due mondi, Varvello ha mescolato realtà e finzione e ci consegna a un presente e a un futuro che non parlano soltanto inglese.

Breaking You

Anche se di indole semplice e solare, Zoey si è sempre mostrata agli altri come la tipica underground: lunghissimi capelli dorati con meches fucsia, piercing, pantaloni rossi di pelle, decine di tintinnanti braccialetti e una farfalla color ciclamino tatuata sulla spalla.
Proprio quando riesce a realizzare il suo sogno, ovvero entrare alla Seward, una delle più esclusive università private di Portland, nel Maine, è costretta a licenziarsi dalla boutique in cui lavora come commessa, dopo aver scoperto che il suo ragazzo e figlio del titolare del negozio, la tradisce.
Per pagare le rette scolastiche, si mette a cercare un nuovo lavoro, trovando solo porte chiuse.
Casualmente si imbatte in una bambina di undici anni in lacrime, che fugge via, lasciando cadere il suo zaino. Zoey si presenta a casa della ragazzina, che scopre chiamarsi Mindy ed essere un membro della ricchissima famiglia Braxton.
Quando Zoey viene assunta come tata, si trova a dover affrontare una situazione che non aveva previsto, e che non ha nulla di fiabesco come in Mary Poppins. Mindy ha problemi di comunicazione e di alimentazione: sotto cura da una psicanalista e imbottita di psicofarmaci, soffre di accesi scatti d’ira e crisi nervose.
A nessuno della famiglia sembra importare, e Zoey promette a se stessa che farà di tutto per aiutarla, soprattutto in ricordo di Phoebe, la sua sorellina minore, morta quando era bambina, a causa di un incidente.
Zoey conosce Daniel, il fratello maggiore di Mindy, uno dei ragazzi più belli e ambiti della sua università, e comprende di esercitare una strana influenza su di lui: Daniel è capace di alternare momenti di violenza e prepotenza, ad attimi di dolcezza e amore per lei, come se il suo animo fosse spezzato in due.
Costretti a vivere sotto lo stesso tetto, Daniel si ritroverà sempre più coinvolto, finché Zoey non metterà in dubbio tutto quello in cui lui aveva creduto, scatenando la gelosia di Cathleen, la sua ragazza ufficiale.
Tra sensualità impulsiva, fraintendimenti, ripicche e insicurezze, Zoey e Daniel capiranno che non possono fare a meno l’una dell’altro, in un rapporto di amore e odio che capovolgerà tutto il loro mondo.
Breaking You è un romance che mette a paragone due modi di vivere diversi, quelli dei due protagonisti: l’eccentrica ma generosa Zoey e il perfetto ma arrogante Daniel. Ogni personaggio ha due facce, due modi d’essere: quasi mai il loro aspetto fisico e ciò che mostrano agli altri, corrisponde alla realtà. Nessuno sa cosa sia veramente giusto o sbagliato, finché non metterà a nudo la propria anima, gettando la maschera che si è imposto.
**
### Sinossi
Anche se di indole semplice e solare, Zoey si è sempre mostrata agli altri come la tipica underground: lunghissimi capelli dorati con meches fucsia, piercing, pantaloni rossi di pelle, decine di tintinnanti braccialetti e una farfalla color ciclamino tatuata sulla spalla.
Proprio quando riesce a realizzare il suo sogno, ovvero entrare alla Seward, una delle più esclusive università private di Portland, nel Maine, è costretta a licenziarsi dalla boutique in cui lavora come commessa, dopo aver scoperto che il suo ragazzo e figlio del titolare del negozio, la tradisce.
Per pagare le rette scolastiche, si mette a cercare un nuovo lavoro, trovando solo porte chiuse.
Casualmente si imbatte in una bambina di undici anni in lacrime, che fugge via, lasciando cadere il suo zaino. Zoey si presenta a casa della ragazzina, che scopre chiamarsi Mindy ed essere un membro della ricchissima famiglia Braxton.
Quando Zoey viene assunta come tata, si trova a dover affrontare una situazione che non aveva previsto, e che non ha nulla di fiabesco come in Mary Poppins. Mindy ha problemi di comunicazione e di alimentazione: sotto cura da una psicanalista e imbottita di psicofarmaci, soffre di accesi scatti d’ira e crisi nervose.
A nessuno della famiglia sembra importare, e Zoey promette a se stessa che farà di tutto per aiutarla, soprattutto in ricordo di Phoebe, la sua sorellina minore, morta quando era bambina, a causa di un incidente.
Zoey conosce Daniel, il fratello maggiore di Mindy, uno dei ragazzi più belli e ambiti della sua università, e comprende di esercitare una strana influenza su di lui: Daniel è capace di alternare momenti di violenza e prepotenza, ad attimi di dolcezza e amore per lei, come se il suo animo fosse spezzato in due.
Costretti a vivere sotto lo stesso tetto, Daniel si ritroverà sempre più coinvolto, finché Zoey non metterà in dubbio tutto quello in cui lui aveva creduto, scatenando la gelosia di Cathleen, la sua ragazza ufficiale.
Tra sensualità impulsiva, fraintendimenti, ripicche e insicurezze, Zoey e Daniel capiranno che non possono fare a meno l’una dell’altro, in un rapporto di amore e odio che capovolgerà tutto il loro mondo.
Breaking You è un romance che mette a paragone due modi di vivere diversi, quelli dei due protagonisti: l’eccentrica ma generosa Zoey e il perfetto ma arrogante Daniel. Ogni personaggio ha due facce, due modi d’essere: quasi mai il loro aspetto fisico e ciò che mostrano agli altri, corrisponde alla realtà. Nessuno sa cosa sia veramente giusto o sbagliato, finché non metterà a nudo la propria anima, gettando la maschera che si è imposto.
### L’autore
Connie Furnari è nata a Catania. Laureata in lettere, appassionata di cinema, pittura e film d’animazione, è un’autrice Rizzoli. Ha pubblicato con varie case editrici, in self publishing e ha vinto diversi premi letterari. È una scrittrice multi-genere, predilige scrivere il fantasy e il paranormal, ma si dedica anche al romance, al thriller, alla narrativa per bambini e ragazzi, e ad altri generi letterari. Tutte le sue opere sono facilmente reperibili on line, sia in digitale che in cartaceo. Vive tra centinaia di libri e dvd, ed è presente nei social network. Ama leggere, disegnare manga, e dipingere quadri.