24913–24928 di 65579 risultati

Il seme sotto la neve

Scritto da Silone nel 1939-40 durante l’esilio in Svizzera, * Il seme sotto la neve * fu pubblicato per la prima volta in Italia nel 1950 e in seguito ampiamente riveduto dall’autore. Protagonista del romanzo é Pietro Spina, una figura tipica dell’opera di Silone: l’uomo in fuga, perseguitato, clandestino in patria, vittima dell’ingiustizia umana e dunque testimone della giustizia. Iniziata in Vino e pane, prosegue in * Il seme sotto la neve * la narrazione delle peregrinazioni di un personaggio la cui esperienza si é ormai tradotta in esigenza morale, in una società che per il totale inquadramento burocratico e per il letargo dello spirito civile assume l’aspetto di un paesaggio ricoperto di neve. Ma sotto l’apparente uniformità, sopravvivono, attorno a Pietro Spina, alcune persone rimaste assolutamente refrattarie all’ordine stabilito. La serenità di quei fuorilegge potrebbe sembrare follia, se l’autore non ci aiutasse a riconoscere in essi la presenza di elementi del cristianesimo delle origini e di una coscienza libertaria moderna.
**

Sembrava UN UOMO BANALE Ma Era Unico E Straordinario

Eugenia, razionalmente, non vuole quell’uomo comune, banale e con un lavoro modesto… si troverà invece a combattere contro sentimenti impetuosi e sconosciuti che proprio lui riuscirà a scatenare.
Chiamata Genni da amici e parenti, Eugenia è in vacanza con il suo aitante ragazzo… ma, in seguito a un bisticcio, viene mollata in piena notte presso un’area di servizio deserta ed è costretta a chiedere aiuto a Fausto, un signore occhialuto che si trova casualmente da quelle parti. Per fortuna è un tipo serio e composto, e lei approfitta della sua ospitalità per il tempo necessario a far pace con l’adorato Matteo, ricco, giovane, bello, muscoloso e tatuato.
Fausto, semplice magazziniere, divorziato, in apparenza insensibile e remissivo, comincia a intrigarla, stupirla e indispettirla.
Divisa fra la dirompente attrazione per l’ordinario uomo e l’amore per il giovane Matteo, che aveva eletto suo principe ideale, Eugenia decide di andarsene, mettendo fine all’assurda e conturbante convivenza, ma succede che…
Romanzo rosa contemporaneo.
Non c’è violenza, non ci sono vittime, non ci sono eroi e non ci sono cattivi: una storia semplice e realistica – che potrebbe capitare a chiunque – dove i sentimenti, che sbocciano e crescono gradualmente, hanno maggiore rilievo, perché anche le persone comuni possono amare e gioire nella normalità quotidiana!
Estratto:
“Non devi assicurarmi niente, e soprattutto non devi insegnarmi niente. Ai vostri rapporti mancava qualcosa, punto.”
“Come fai a dirlo? Come osi? Lo hai visto bene Matteo?”
“Modula la voce. Non urlare.”
“Mi fai gridare tu, dicendo idiozie…”
“Ho sentito alcune vostre conversazioni, purtroppo. Insulse senza dubbio, trattandosi di una scappatella tra una ragazza in cerca di grandi emozioni e un giovane ringalluzzito che ha gonfiato i bicipiti con la pompa della bicicletta.”
“Tra due giovani che si sono amati con spontaneità ed entusiasmo,” precisò lei.
“Amati? Non farmi ridere! Non sapete neppure il significato della parola amore!”
“Ne sai qualcosa tu, dell’amore non corrisposto, temo… un quarantenne, ancora talmente invaghito della sua ex, che non riesce a toccare un’altra donna.”
“Ho toccato te.”
“Certo, dopo quattro anni di astinenza hai ceduto davanti alla prima svampita che ti si è parata davanti,” infierì con cattiveria.
“Non sei la prima svampita che mi è capitata in questi anni, come hai potuto constatare,” la contraddisse Fausto, flemmatico, ma gli tremavano quasi le mani per la collera repressa. “Sei però la prima frustrata che vuole usarmi per capire se riesce, cambiando maschio, a raggiungere un orgasmo.”
“Guarda, adesso te lo dico sinceramente: le tue odiose sentenze sono disgustose, e a me questo modo, pacato e misurato, di spogliare i sentimenti e trovare una spiegazione a tutto mi sta facendo imbestialire.” Infatti le vibrava anche la voce, oltraggiata da quelle sgradevoli e degradanti insinuazioni.
“Vorresti solo che spogliassi te, lasciando da parte i sentimenti?”
“Tu… tu…” Non trovava più le parole. Affondando le unghie sul bracciolo del povero divano, chiuse gli occhi e si appoggiò all’indietro. Respirò a fondo, più volte, cercando di placare il vortice di impulsi che minacciavano di sopraffarla. “Lasciami sola, immediatamente, altrimenti me ne vado.”

Il segreto sessuale della Chiesa

E se la pedofilia fosse qualcosa di intrinseco al cattolicesimo? Qualcosa di interno alla sua organizzazione ecclesiale e, ancora prima, connaturata al suo apparato simbolico? Slavoj Zizek ha abituato i lettori ai suoi punti di vista provocatori: la pedofilia sarebbe il vero grande mistero della Chiesa, uno di quei segreti il cui funzionamento spietato e implacabile è consentito, forse, proprio dal fatto di essere in realtà visibile a tutti.
**

Il segreto di Sara

Il silenzio del vecchio Borgo è interrotto dalla misteriosa scomparsa di una giovane ragazza.
Dov’è Sara? Questa domanda riecheggia tra i vicoli, fino a perdersi nell’imponente catena montuosa che circonda la piccola comunità di cinquecento anime.
Spetterà a un giovane poliziotto il compito di far luce su questo mistero, in cui, nulla è come sembra…
CONTATTI: [email protected]
**
### Sinossi
Il silenzio del vecchio Borgo è interrotto dalla misteriosa scomparsa di una giovane ragazza.
Dov’è Sara? Questa domanda riecheggia tra i vicoli, fino a perdersi nell’imponente catena montuosa che circonda la piccola comunità di cinquecento anime.
Spetterà a un giovane poliziotto il compito di far luce su questo mistero, in cui, nulla è come sembra…
CONTATTI: [email protected]

Il Segreto della Tata

### ***È solo un tizio ricco per cui non vale la pena piangere, Anna.***
I loro sguardi s’incrociarono e Anna deglutì.
«Beh» disse cercando di avere un tono leggero, «Siamo piuttosto divertenti, noi due.»
«Tu di sicuro lo sei più di un gruppo di ricchi ubriachi che si lamentano delle proprie donne.»
Anna fece una smorfia.
«Lo spero proprio. Quello è uno standard piuttosto basso.»
Lui rise talmente di gusto che Anna pensò gli si potesse incrinare una costola.
«Hai ragione» ammise, asciugandosi gli occhi prima di guardarla. «Okay, dimmelo se pensi che stia esagerando, ma ti va di bere qualcosa con me? È rimasto tanto vino. Niente di che, solo un drink sul divano.»
Lei lo guardò: l’espressione calorosa e sincera, la bocca sensuale… si chiese cosa significasse con quel ‘niente di che’. Ma un drink ci stava tutto.
«O magari preferisci un tè?» si corresse prendendola in giro.
Anna ridacchiò scuotendo la testa.
«Touché» disse, «No, questa sera mi merito altro.»
* * *
**Anna Fox ne aveva abbastanza.**
Il marito è diventato irascibile e manesco e lei non ce la fa più.
Lascia un lavoro di prestigio alla CIA e fugge tornando a Boulder, Colorado, dove le serve disperatamente un impiego per pagare le costose spese mediche del padre. Quando le viene offerto un lavoro come tata, Anna accetta pensando che sarà semplice.
*Dopotutto, prendersi cura della dolce e divertente Anita non dovrebbe essere troppo dura, no?*
**Ben presto, però, Anna scopre che il nuovo capo e vedovo, il padre di Anita, è estremamente sexy ed è il miliardario Gabe Nyssen.**
Quel lavoro sarà più che una sfida…
**Anna si ritrova a desiderare di voler essere più che una tata.**
E Gabe – che improvvisamente sta molto più spesso a casa – sembra provare lo stesso, ma è anche abituato ad avere dozzine di donne… e non è pronto a perdere una brava tata solo per una sveltina come con la precedente.
*Ma, cosa più importante, non vuole far soffrire nuovamente la figlia.*
Quando l’ex marito di Anna li trova e cerca di mettere Gabe contro di lei, la vita della donna piomba nell’incubo.
**Anna fuggirà nuovamente dai suoi problemi o combatterà per il suo amore? **
**E Gabe aprirà gli occhi e capirà che finalmente ha trovato quel che cercava: una nuova mamma per sua figlia?**
**
### Sinossi
### ***È solo un tizio ricco per cui non vale la pena piangere, Anna.***
I loro sguardi s’incrociarono e Anna deglutì.
«Beh» disse cercando di avere un tono leggero, «Siamo piuttosto divertenti, noi due.»
«Tu di sicuro lo sei più di un gruppo di ricchi ubriachi che si lamentano delle proprie donne.»
Anna fece una smorfia.
«Lo spero proprio. Quello è uno standard piuttosto basso.»
Lui rise talmente di gusto che Anna pensò gli si potesse incrinare una costola.
«Hai ragione» ammise, asciugandosi gli occhi prima di guardarla. «Okay, dimmelo se pensi che stia esagerando, ma ti va di bere qualcosa con me? È rimasto tanto vino. Niente di che, solo un drink sul divano.»
Lei lo guardò: l’espressione calorosa e sincera, la bocca sensuale… si chiese cosa significasse con quel ‘niente di che’. Ma un drink ci stava tutto.
«O magari preferisci un tè?» si corresse prendendola in giro.
Anna ridacchiò scuotendo la testa.
«Touché» disse, «No, questa sera mi merito altro.»
* * *
**Anna Fox ne aveva abbastanza.**
Il marito è diventato irascibile e manesco e lei non ce la fa più.
Lascia un lavoro di prestigio alla CIA e fugge tornando a Boulder, Colorado, dove le serve disperatamente un impiego per pagare le costose spese mediche del padre. Quando le viene offerto un lavoro come tata, Anna accetta pensando che sarà semplice.
*Dopotutto, prendersi cura della dolce e divertente Anita non dovrebbe essere troppo dura, no?*
**Ben presto, però, Anna scopre che il nuovo capo e vedovo, il padre di Anita, è estremamente sexy ed è il miliardario Gabe Nyssen.**
Quel lavoro sarà più che una sfida…
**Anna si ritrova a desiderare di voler essere più che una tata.**
E Gabe – che improvvisamente sta molto più spesso a casa – sembra provare lo stesso, ma è anche abituato ad avere dozzine di donne… e non è pronto a perdere una brava tata solo per una sveltina come con la precedente.
*Ma, cosa più importante, non vuole far soffrire nuovamente la figlia.*
Quando l’ex marito di Anna li trova e cerca di mettere Gabe contro di lei, la vita della donna piomba nell’incubo.
**Anna fuggirà nuovamente dai suoi problemi o combatterà per il suo amore? **
**E Gabe aprirà gli occhi e capirà che finalmente ha trovato quel che cercava: una nuova mamma per sua figlia?**

Il Segreto della Sorgente

Sono in molti a credere che lei sia quella giusta, l’Erede della Luce, colei che, in un universo dominato dalla scienza e dalla tecnologia del Presidente Molov, risveglierà la parte più profonda degli individui. Ne è convinta la sua compagna Miril, hanno fede in lei la mutante Ipsia e il Maestro Elor e soprattutto gli abitanti delle Terre Libere di Vaior, l’ultimo baluardo di vera libertà. Ma a non credere in sé stessa è proprio Lil, distrutta dai sensi di colpa per la scomparsa del suo mondo e incapace di fare i conti con un destino che le ha già portato via quasi tutto. Eppure per Lil non c’è più tempo. Nelle Terre Libere nulla è come appare. Valika, sua futura guida spirituale, è la prima ad aver rinnegato gli ideali più puri e il fanatismo delle vestali del Santuario, unito alla brama senza fine di beni materiali, minaccia lo scoppio di una guerra fratricida. L’unica soluzione è raggiungere la Sorgente di cui parla un’antica Profezia. Ma a sbarrar la strada a Lil è il peggiore dei pericoli nei quali possa imbattersi un essere vivente, la negazione stessa della vita. E proprio coloro di cui ha più bisogno saranno i primi a tradirla.
**

Il Segreto Del Nostro Amore

June Mayson e Evan Barrister si sono sposati in segreto poco prima che lui partisse per il campo di addestramento. Evan ha sempre saputo che June era troppo per lui, ma dopo aver avuto un assaggio della vita che avrebbe potuto avere insieme a lei, non vuole lasciarla andare. June, infatti, ha promesso che lo aspetterà e che i suoi sentimenti non cambieranno neppure se messi alla prova dalla distanza. 
Ma tutto cambia quando June riceve i documenti da compilare per il divorzio, mentre Evan si trova dall’altra parte dell’oceano.
Con il cuore distrutto, June decide di fare ritorno nella città in cui è nata. E l’ultima persona al mondo che si aspettava di trovare all’improvviso incrocia il suo sguardo: che cosa ci fa lì Evan? Questa volta June non ha nessuna intenzione di lasciarsi ferire di nuovo, anche se ignorare il cuore può essere molto più difficile di quanto pensa.
**Aurora Rose Reynolds**
è autrice bestseller di «New York Times», «Wall Street Journal» e «USA Today». Ha iniziato a scrivere perché i maschi alfa che vivevano nella sua testa la lasciassero un po’ in pace. La Newton Compton ha pubblicato anche in un unico volume la serie *Until Trilogy*.
**
### Sinossi
June Mayson e Evan Barrister si sono sposati in segreto poco prima che lui partisse per il campo di addestramento. Evan ha sempre saputo che June era troppo per lui, ma dopo aver avuto un assaggio della vita che avrebbe potuto avere insieme a lei, non vuole lasciarla andare. June, infatti, ha promesso che lo aspetterà e che i suoi sentimenti non cambieranno neppure se messi alla prova dalla distanza. 
Ma tutto cambia quando June riceve i documenti da compilare per il divorzio, mentre Evan si trova dall’altra parte dell’oceano.
Con il cuore distrutto, June decide di fare ritorno nella città in cui è nata. E l’ultima persona al mondo che si aspettava di trovare all’improvviso incrocia il suo sguardo: che cosa ci fa lì Evan? Questa volta June non ha nessuna intenzione di lasciarsi ferire di nuovo, anche se ignorare il cuore può essere molto più difficile di quanto pensa.
**Aurora Rose Reynolds**
è autrice bestseller di «New York Times», «Wall Street Journal» e «USA Today». Ha iniziato a scrivere perché i maschi alfa che vivevano nella sua testa la lasciassero un po’ in pace. La Newton Compton ha pubblicato anche in un unico volume la serie *Until Trilogy*.

Il segreto del giardiniere

In una tiepida sera d’ottobre, un vecchio ferroviere in pensione con il pallino per il giardinaggio d’assalto viene trovato ucciso nell’aiuola spartitraffico di un quartiere chic di Milano. Sul caso indaga Irene, giovane cronista di nera tanto infallibile sul lavoro quanto goffa nel privato. Attorno a lei si muove il mondo variopinto del giornale a cui collabora e della sua casa sul Naviglio Grande. Ci sono Angelo, il fotografo che si esprime per proverbi milanesi, Luca, il fascinoso e sfuggente capocronista, Rosa Maria, la misteriosa guru del secondo piano. Poi c’è Viola, l’amica del cuore di Irene, dagli abiti sgargianti e dalla personalità calda. E Beppe De Feo, il capo della Squadra Mobile della Questura, che condivide le indagini di Irene e abita i suoi sogni. Ma soprattutto c’è “la cosa”, lo speciale talento di Irene di sentire le emozioni del prossimo, anche solo sfiorandolo, attraverso la sua pelle di carta velina. Un dono (o una maledizione, forse) che anche questa volta la metterà sulle tracce di chi ha voluto la morte del giardiniere della notte.

(source: Bol.com)

Segreti Tra Amiche

Dall’autrice bestseller del Sunday Times

Bel è impegnata a progettare le sue nozze, quando un’inattesa serie di imprevisti e scoperte si abbatte su di lei: il suo matrimonio potrebbe non essere perfetto come l’aveva immaginato. Riuscirà, grazie all’aiuto degli amici di sempre e all’incontro con un misterioso sconosciuto, a rimettere tutto a posto e a trasformare un inaspettato disastro in un successo? Violet, proprietaria di una gelateria, sta con Glyn da anni, ma sembra aver perso entusiasmo all’idea di sposarsi con il suo fidanzato di sempre. Eppure, non riesce nemmeno a essere sincera con lui e a dirgli che forse non vuole più queste nozze. Infine c’è Max, che sembra più interessata ad avere un matrimonio indimenticabile piuttosto che a capire cosa prova veramente per il suo futuro sposo. Per la sua cerimonia con Stuart, infatti, sogna una location esotica e questa è diventata la sua unica preoccupazione. Le tre amiche si incontrano al White Wedding, il negozio di abiti da sposa più famoso della città. Freya, la proprietaria, promette a Bel, Violet e Max che, grazie ai suoi preziosi vestiti, riusciranno a trovare la vera felicità. Ma non sarà così semplice…

**Il nuovo romanzo dell’autrice bestseller del Sunday Times

3 amiche, 3 abiti, 3 matrimoni da favola. La felicità è dietro l’angolo, ma raggiungerla non sarà facile.**

‘Un romanzo delizioso. Un consiglio: se state per sposarvi leggetelo dopo le vostre nozze!’
Sarah

‘Impossibile non innamorarsi delle protagoniste di questo libro.’
Adele

‘È un adorabile scacciapensieri, un pasticcino da gustare fino all’ultimo morso.’
**Carlotta

(precedentemente pubblicato con il titolo Un indimenticabile matrimonio quasi perfetto)**

Milly Johnson

È autrice di bestseller venduti in tutto il mondo e a lungo in testa alle classifiche. La Newton Compton ha pubblicato Un indimenticabile Natale d’amore, Un indimenticabile autunno d’amore,* Segreti tra amiche -* precedentemente pubblicato con il titolo *Un indimenticabile matrimonio quasi perfetto – *e Un’indimenticabile storia d’amore. È stata finalista al “Melissa Nathan”, il premio di narrativa femminile più prestigioso d’Inghilterra. Ama leggere e studiare l’italiano. Vive a Barnsley, South Yorkshire.

(source: Bol.com)

Segreta Penelope

Per chiunque abbia fatto parte della generazione che fu giovane negli anni Settanta del Novecento, la generazione dell’autrice, Sara – la Penelope segreta, che s’è rifiutata di aspettare, di questa indagine narrativa su un suicidio – è un essere molto familiare. C’era una Sara, più o meno vicina al modello, quasi in ogni gruppo, nota, conosciuta o mitizzata in ogni compagnia di amici e di colleghi di studio. Magnetica incarnazione dello spirito del tempo; prova apparente che il buon selvaggio non fosse un mito ma il futuro liberato dalla corruzione del potere civile. E l’incarnazione si realizzava nella libertà sessuale: naturale, autentica, mai esibita, antiideologica, Eros trionfante su Thanatos, Dioniso su Apollo, l’innocenza infantile del piacere sulla malizia del vizio. E naturalmente tale identificazione della libertà con la sessualità doveva apparire ancora più naturale ed anticonformista nella Spagna da poco uscita dal bigottismo del Franchismo della Sara di questo libro. Ma nessuno sapeva di cosa ne sarebbe stato di una Sara dopo il tragico inevitabile; dopo il trauma di scoprire che anche quella libertà era solitaria e illusoria, e obbligatorio il ritorno ai ruoli donneschi di madre e di moglie.
Il romanzo di Alicia Giménez-Bartlett invece parte da qui. E mira a ricostruire che cosa successe a Sara nel corso del tempo del dopo. Lo rievocano, i giorni successivi al suicidio di Sara, le amiche che formavano il suo gruppo, il bolso personaggio che ne divenne il marito, la figlia che mai poteva amarla, fino alla scoperta del più intimo ultimo segreto, dell’ultimo inaccettabile amore: pezzi di memoria strappati con dolore dall’amica che narra in prima persona; ricordi nostalgici e pieni di un affetto senza comprensione; oppure le giustificazioni del conformismo alle ferite inferte come in riti sacrificali di espiazione. La rivincita sorda, progressiva e crudele dell’ordine sul caos creativo. E il ritratto della splendida persona sconfitta dalla Penelope segreta appostata in ogni vita di donna, si piega in modo inquietante a una domanda sul tempo: che è troppo e troppo poco.

La Seduzione Del Libertino

LUI HA FATTO UNA SCOMMESSA PERICOLOSA

Ambrose Worthing non è un gentiluomo. È un libertino dal cuore di ghiaccio, deciso a rimanere scapolo per sempre. Ma quando apprende di una scommessa per sedurre una donna innocente e rovinarla pubblicamente, si rende conto di dover intervenire. Accettata la scommessa, Ambrose si impegna a sedurre la figlia di un caro amico di suo padre, il conte di Rockford. Non si aspetta che la signora in questione sia una creatura splendida e fiera che lo spingerà a mettere in discussione il suo punto di vista riguardo al celibato.

LEI AVEVA GIURATO DI NON INNAMORARSI MAI PIÙ

Lady Alexandra Rockford capisce che Ambrose porta guai quando lui la incontra per caso in giardino durante un ballo in campagna. Il sorriso dell’uomo, il suo tocco, il suo bacio proibito sono una tentazione troppo grande; ma stare con lui rovinerebbe la sua reputazione. E poi, Alex ha giurato di rinunciare agli uomini e all’amore dopo che il suo amato d’infanzia le ha spezzato il cuore e ha sposato un’altra donna per denaro. Ma Ambrose ha qualcosa che le fa venire voglia di rischiare di nuovo l’amore. Quando Alex scopre che Ambrose vuole sedurla per vincere una scommessa, la notizia minaccia di distruggerla: sembra che i suoi sogni verranno di nuovo infranti. Riuscirà Ambrose a dimostrare di essere in grado di conquistare e conservare il suo cuore?

(source: Bol.com)

Una sedia per l’anima

A 25 ANNI DALLA PUBBLICAZIONE, TORNA UN GRANDE CLASSICO DELLA SPIRITUALITÀ IN UNA NUOVA EDIZIONE AMPLIATA. «Un libro fondamentale.» Paulo Coelho *** Con una prefazione di Oprah Winfrey e una nuova prefazione dell’autore, questa nuova edizione celebrativa dei 25 anni dell’opera è anche corredata di una «guida allo studio» che permetterà di comprendere fino in fondo gli insegnamenti di Zukav e poterli così metter in pratica per un risveglio della propria spiritualità. In questo libro affascinante e avvincente che è ormai divenuto un classico e un capostipite che ha ispirato libri come The Secret e autori come Paulo Coelho, Zukav ci offre una «sedia» sulla quale far compiere alla nostra anima un viaggio verso una nuova consapevolezza. Con lucidità ed eleganza, in modo chiaro e approfondito ci spiega come ci stiamo evolvendo da specie che persegue il potere «esteriore» a specie che è in cerca di un potere «autentico», un potere basato sulle percezioni e i valori dello spirito. Con l’occhio dello scienziato e il cuore del filosofo, l’autore ci insegna che infondendo considerazione, tolleranza e fiducia nelle attività della vita, esse acquisiscono significato e finalità. Mette in evidenza come i valori dello spirito trasformano la convivenza in comunione spirituale, la psicologia in psicologia spirituale e modificano la nostra vita quotidiana. Una sedia per l’anima descrive il viaggio straordinario dello spirito che ciascuno di noi si trova ad affrontare. Una guida di facile consultazione, un dizionario della New Age, un libro per tutti coloro che desiderano capire se stessi, il mondo dell’anima e il futuro che ci attende, per avere a portata di mano le chiavi della nuova era.
**
### Sinossi
A 25 ANNI DALLA PUBBLICAZIONE, TORNA UN GRANDE CLASSICO DELLA SPIRITUALITÀ IN UNA NUOVA EDIZIONE AMPLIATA. «Un libro fondamentale.» Paulo Coelho *** Con una prefazione di Oprah Winfrey e una nuova prefazione dell’autore, questa nuova edizione celebrativa dei 25 anni dell’opera è anche corredata di una «guida allo studio» che permetterà di comprendere fino in fondo gli insegnamenti di Zukav e poterli così metter in pratica per un risveglio della propria spiritualità. In questo libro affascinante e avvincente che è ormai divenuto un classico e un capostipite che ha ispirato libri come The Secret e autori come Paulo Coelho, Zukav ci offre una «sedia» sulla quale far compiere alla nostra anima un viaggio verso una nuova consapevolezza. Con lucidità ed eleganza, in modo chiaro e approfondito ci spiega come ci stiamo evolvendo da specie che persegue il potere «esteriore» a specie che è in cerca di un potere «autentico», un potere basato sulle percezioni e i valori dello spirito. Con l’occhio dello scienziato e il cuore del filosofo, l’autore ci insegna che infondendo considerazione, tolleranza e fiducia nelle attività della vita, esse acquisiscono significato e finalità. Mette in evidenza come i valori dello spirito trasformano la convivenza in comunione spirituale, la psicologia in psicologia spirituale e modificano la nostra vita quotidiana. Una sedia per l’anima descrive il viaggio straordinario dello spirito che ciascuno di noi si trova ad affrontare. Una guida di facile consultazione, un dizionario della New Age, un libro per tutti coloro che desiderano capire se stessi, il mondo dell’anima e il futuro che ci attende, per avere a portata di mano le chiavi della nuova era.

Seconda natura. Scienza del cervello e conoscenza umana

Tutti credono di sapere cosa sia la coscienza: “Ciò che ci abbandona la sera quando ci addormentiamo e che ricompare il mattino al risveglio”. Ma appena si cerca di darne una caratterizzazione scientifica, sorgono dubbi e difficoltà. Non è convinzione comune che la scienza miri a eliminare tutto ciò che è soggettivo dalla propria spiegazione del mondo? Che succede allora se è proprio la soggettività la sua materia? Si deve concludere che sia un compito impossibile spiegare questa “seconda natura” che per molti è forse più preziosa della natura governata dalle leggi della fisica? Edelman (Nobel nel 1972 per i suoi studi sulla struttura degli anticorpi) non è così pessimista e non si rassegna a una drastica separazione tra le due culture. Comincia pazientemente con una teoria globale sul funzionamento del cervello per arrivare alla definizione della coscienza non come una sostanza, ma come un processo. Qualcosa che può diventare oggetto di studi verificabili senza cancellare tutta la ricchezza dell’esperienza individuale. Memoria e immaginazione forniscono così le linee guida per esplorare l’universo affascinante della creatività, incluse la conoscenza scientifica, la morale e l’arte.
**

Il Secolo Dei Giganti: Il Colosso Di Marmo

**IL SECOLO DEI GIGANTI 2 L’ardore di Michelangelo**
*Una grande trilogia: il Rinascimento come nessuno l’ha mai raccontato.* Il blocco di marmo è adagiato sull’erba. Michelangelo ci gira intorno, liberandolo dai rovi che lo ricoprono. Sono decenni che nessuno ha più avuto il coraggio di provare a scolpirlo. È il più grande blocco di marmo mai staccato dalle bianche cave di Carrara, ci sono voluti tre mesi per trasportarlo fino a Firenze e due operai hanno perso una mano nell’impresa. C’è un solo artista in grado di affrontarlo e tirare fuori la vita da quella che sembra una massa informe, ed è Michelangelo. Ne è convinto Niccolò Machiavelli, segretario della Repubblica. Firenze è in pericolo, minacciata da Cesare Borgia su tutti i suoi confini, la popolazione deve combattere e l’unica cosa in grado di infondere la fiducia nelle forze cittadine è una grande statua: David che sta per combattere contro Golia. Un giovane ragazzo indifeso contro un mostruoso gigante…

Se tu vai via porti il mio cuore con te

Manca solo un mese alla nascita del suo primo figlio, quando Valeria sente pronunciare dai medici le parole che nessuna madre vorrebbe mai sentirsi dire: “Non c’è battito.” Anche se non ha mai visto la luce, al bambino che per otto mesi è cresciuto nella sua pancia Valeria ha quotidianamente rivolto parole, pensieri, racconti, sogni… Come può accettarne la morte? Per un genitore la perdita di un figlio è una tragica sovversione del ciclo naturale della vita, un’ingiustizia inaccettabile, una sofferenza atroce che congela ogni cosa e da cui sembra impossibile poter riemergere. Lacerata dal dolore e dalla rabbia, Valeria si chiude in sé stessa, finché un giorno non prende in mano carta e penna e inizia a scrivere. E così, pagina dopo pagina, ristabilisce, quasi senza rendersene conto, il legame violentemente interrotto con il suo bambino, e con sé stessa. La vita riprende il suo corso, il sole ricomincia lentamente a illuminare le giornate di Valeria, il mondo recupera colore e calore. E anche se è un buco nero in fondo al cuore, avviene che un giorno il dolore fa spazio ad altre felicità. Bisogna solo avere la pazienza di saper aspettare, il coraggio di farsi aiutare, la speranza che a poco a poco si ritrovi un senso a tutto. Un libro toccante e delicato su un tema difficile: la morte perinatale, un fenomeno diffusissimo ma di cui si parla ancora troppo poco. Ma Se tu vai via, porti il mio cuore con te è anche e soprattutto un libro sulla perdita e sul superamento del dolore, perché alle lacrime e alla rabbia seguono prima o poi la pace e la forza di ricominciare.