23681–23696 di 62912 risultati

Su nella stanza di Honey

Detroit, ultimi mesi della Seconda guerra mondiale. La bella Honey Deal ottiene il divorzio dal marito, Walter Schoen, un macellaio che si spaccia per il fratello gemello di Heinrich Himmler, quando si rende conto della sua clamorosa e irrecuperabile stupidità. Sulla scena piomba l’Hot Kid Carl Webster, adesso sulle tracce di due gerarchi nazisti fuggiti da un campo di prigionia dell’Oklahoma, e sicuro della complicità di Schoen nell’evasione. Per scoprire il nascondiglio dei nazisti Carl riesce a tirare dalla sua parte la biondissima Honey e i due si ritrovano ben presto coinvolti nelle attività di una cellula spionistica tedesca… Dopo una serie di incontri e scontri, spesso di rara comicità, la movimentata resa dei conti avrà luogo nell’appartamento di Honey, tra il divano del soggiorno e la camera da letto.
**

Stuzzicante tentazione

Inghilterra, 1817 – Quando incontra il famigerato Lucifero, la Duchessa di Woollerton dimostra subito di non essere per nulla impressionata dalla reputazione che lo accompagna: non lesina dunque battute mordaci e adotta un atteggiamento alquanto disinibito per mettere in chiaro di non essere una preda. Senza sapere che per lui l’audacia è assai più stuzzicante dell’innocenza, e che le provocazioni non fanno che stimolare le sue fantasie. E infatti, nonostante le buone intenzioni, l’imprudente Genevieve finisce per arrendersi al fascino di quel seducente libertino. Pone a se stessa un’unica condizione: aprirà i sensi alla passione, ma chiuderà il cuore alle lusinghe dell’amore. Ci riuscirà?

Lo stupore infantile

Punto di partenza (ma anche di arrivo) di questo libro è quello stato perfetto, di primordiale stupore per il mondo, che ciascuno di noi ha conosciuto in una fase della prima infanzia, «premessa gloriosa e tradita dell’esistenza». Tornare ad esso significa scoprire un immenso tesoro psichico, accedere alla «conoscenza senza dualità», a una «filosofia spinta al di là delle parole». Tutto ciò è implicito in culti religiosi di ogni parte del mondo: in Occidente nella devozione per Gesù Bambino. Molte sono le vie per ritrovare quella condizione di stupore: anzi, si potrebbe dire che nessun percorso, per quanto eccentrico, è escluso fin dall’inizio. E Zolla è un maestro del vagabondaggio metafisico. Dove si (ci) condurrà questa volta? A una meditazione sulla luce, alla natura quale fu evocata da Goethe, ai temi dell’ascensione in montagna, della migrazione, della «truffaldina nascita delle nazioni moderne», della realtà virtuale. E intanto, mescolate alle immagini e alle storie, ci sfioreranno figure di sciamani birmani e folli bizantini, ma anche i versi di Yeats o il suono del *Flauto magico* e del *Parsifal*. Come già *Uscite dal mondo*, questo libro apre e chiude continuamente dinanzi a noi un ventaglio dove nessuno spicchio permette di prevedere il successivo, ma ciascuno rimanda a tutti gli altri.

Gli strumenti delle tenebre

Gli strumenti delle tenebre (Earthly Powers) è un romanzo di Anthony Burgess del 1980. Il romanzo venne considerato tra i finalisti per il Booker Prize del 1980, poi vinto da Riti di passaggio di William Golding. Il giorno del suo ottantunesimo compleanno, Kenneth Toomey viene incaricato dall’arcivescovo di Malta di assistere al processo di canonizzazione di Carlo Campanati, il fittizio Papa Gregorio XVII. Pertanto Toomey comincia a lavorare sulla sua biografia, che copre gran parte del XX secolo.

Stringimi più che puoi

EDIZIONE SPECIALE: CONTIENE UN ESTRATTO DEL NUOVO ROMANZO Finalmente in Italia il libro che ha fatto impazzire l’America Collide Series Se è proibito c’è più piacere Emily Cooper si è appena trasferita a New York, dove è pronta a iniziare una nuova vita. Ad attenderla nella sfavillante Manhattan c’è il suo fidanzato, Dillon Parker. Dillon è così gentile, dolce e premuroso: le è stato sempre vicino e l’ha aiutata a superare il lutto per la morte di sua madre. Ora Emily non può immaginare di vivere senza di lui. Poi, improvvisamente, Emily incontra Gavin Blake. Bello, misterioso, ricco, affascinante, Gavin è un uomo pericoloso, che può avere qualsiasi donna ai suoi piedi. Il loro incontro è breve, magnetico. Basta a infiammarle i sensi e a impedirle di pensare ad altro per giorni interi. Poi, quando per caso si incontrano di nuovo, l’attrazione tra loro è innegabile. Lei tenta di resistergli, ma lui è deciso a non lasciarla andare… Ed è disposto a tutto pur di possederla. Bestseller New York Times Arriva con la forza di un ciclone il libro che ha travolto le lettrici americane «Passione e tensione sessuale si mescolano in un romanzo irresistibile.» «Questo romanzo vi farà urlare di piacere.» «Sexy, emozionante, indimenticabile.» Gail McHughDopo l’inaspettato successo del selfpublishing avuto con il suo esordio, è stata pubblicata da Simon and Schuster negli Stati Uniti, diventando uno dei casi editoriali dell’anno. La Newton Compton ha già pubblicato Stringimi più che puoi.

Striges – La promessa immortale

Zoe ha gli occhi gialli come quelli di un animale selvatico. Non ci sarebbe nessun problema se fosse un gatto o una civetta, ma non potendo volare via, un giorno ha dovuto imparare a graffiare. Da allora è Zoe la cattiva e i suoi unici amici sono Chloe, perennemente innamorata del ragazzo sbagliato, e il pianoforte. Solo quando si abbandona alle sue note Zoe riesce a riempire il vuoto che ha dentro e a lenire il dolore per la perdita di sua madre, morta in un misterioso incidente. Il suo cuore è una pietra, e Zoe è convinta che non si innamorerà mai. Fino a quando nella sua vita non irrompe Sebastian, un ragazzo dagli occhi di smeraldo capace di strappare il velo che la protegge dal mondo. Eppure Sam, proprietaria della caffetteria Bloody Mary, la mette in guardia: Sebastian è pericoloso, e lei dovrà rinunciare al suo amore. Zoe è disperata: come può ucciderla l’unica cosa che l?abbia mai fatta sentire viva? La risposta è sepolta in un lontano passato, un tempo buio in cui un Inquisitore arse sul rogo la stessa strega che lo infiammò d’amore…

Lo stress

Viviamo in un mondo che corre sempre più in fretta e ci impone obiettivi sempre più impegnativi. Da più parti veniamo sollecitati a tenere lo stress sotto controllo e magari a saperne vedere i lati positivi. Ma per arrivare a questo, dobbiamo avere le idee chiare su cosa sia in realtà lo stress, sbarazzando il campo da molti pregiudizi. È quello che intende fare questo libro, aiutandoci a distinguere lo stress dal mero nervosismo e dalla fatica mentale, e a cogliere anche gli aspetti rigeneranti di un’attività intensa, ma desiderata. Ognuno reagisce in modo personalizzato alle situazioni stressanti e deve quindi saper prestare attenzione ai propri campanelli d’allarme, individuando, soprattutto, le strategie più efficaci per scaricare le tensioni e rilassarsi. Le figure del libro sono realizzate da Matteo Farnè
(source: Bol.com)

Stregata dalla magia

Protetta dai poteri magici delle streghe della Congrega D’Anu, Copper Ashcroft è abbastanza forte da toccare con mano la terribile realtà dell’Oltremondo: la patria di tutte le presenze demoniache che, in una dimensione parallela rispetto a quella terrestre, minacciano di distruggere l’ordine naturale delle cose. Questo reame oscuro, però, rischia di rivelarsi una trappola mortale per la bellissima strega, almeno finché, sulla via della Luce, il destino le accorda di incontrare Tiernan, un valente guerriero della Confraternita di Tuatha D’Danann. Per Copper, Tiernan non è soltanto una guida, né un semplice alleato. Ma i desideri che attraggono i due campioni del Bene sono minacciati da una missione più importante: sconfiggere le creature maledette dell’Oltremondo. Un pericolo contro cui la pura e semplice violenza non può ottenere nulla e nei confronti del quale persino la magia delle streghe non sembra bastare… perché soltanto attraverso la loro unione Copper e Tiernan scopriranno il punto debole del buio, capovolgendo, grazie alla passione, gli esiti di una battaglia già segnata.

La strega

La donna nasce fata, in amore è maga, ma per le società e le religioni è strega. La più violenta condanna che sia mai stata inflitta al genere femminile, che fra il 1300 e il 1600 portò sul rogo oltre ventimila innocenti, costituisce l’occasione, per il grande scrittore francese, di comporre il suo inno alla strega, simbolo della donna ribelle e “redenzione d’Eva, maledetta dal cristianesimo”.
Redatto su cronache, atti giudiziari e documenti d’archivio sfuggiti alla distruzione, questo testo forza i confini tra ricostruzione storica e scrittura letteraria: così quello che molti considerano l’atto di nascita dell’etnografia moderna, la più violenta denuncia dell’Inquisizione cattolica e dell’esclusione sociale che sia mai stata scritta, diventa anche uno straordinario romanzo, traboccante di lucida pietà verso le tante donne condannate ogni giorno alla vergogna.
**
### Sinossi
La donna nasce fata, in amore è maga, ma per le società e le religioni è strega. La più violenta condanna che sia mai stata inflitta al genere femminile, che fra il 1300 e il 1600 portò sul rogo oltre ventimila innocenti, costituisce l’occasione, per il grande scrittore francese, di comporre il suo inno alla strega, simbolo della donna ribelle e “redenzione d’Eva, maledetta dal cristianesimo”.
Redatto su cronache, atti giudiziari e documenti d’archivio sfuggiti alla distruzione, questo testo forza i confini tra ricostruzione storica e scrittura letteraria: così quello che molti considerano l’atto di nascita dell’etnografia moderna, la più violenta denuncia dell’Inquisizione cattolica e dell’esclusione sociale che sia mai stata scritta, diventa anche uno straordinario romanzo, traboccante di lucida pietà verso le tante donne condannate ogni giorno alla vergogna.

La strega

“Thomas Disch è anzitutto una persona intelligente, che si rivolge a lettori intelligenti. Non blandendoli, però, ma prendendoli a spintoni, tirandoli per la cravatta, schiaffeggiandoli con impeto divertito. Insomma uno scrittore da combattimento, satanico quel tanto che occorre…” Valerio Evangelisti Diana Turney, maestra elementare di un piccolo borgo del Minnesota, scopre di essere al centro di un vortice di magia e malvagità, di una realtà perturbante e inaspettata. Diana è infatti in possesso di uno straordinario potere: quale novella Circe, ha la capacità di trasformare gli esseri umani negli animali a cui intimamente sono piú affini, scatenando un turbine di maiali, scrofe, corvi, serpenti e ragni, di gente che sparisce nel nulla… Una volta avviata questa tremenda metamorfosi dell’ordine naturale, Diana viene in contatto con altre sconvolgenti verità: non è la sola ad avere questi poteri, e la sua volontà non è del tutto libera: oscuramente la influenzano immortali entità maligne come quella del padre, una coscienza a lungo sepolta e improvvisamente tornata in vita. Dopo The Businessman, Il taumaturgo (Sperling & Kupfer) e Il prete (Fanucci), Thomas M. Disch continua a disegnare la mappa immaginaria del suo ‘Minnesota sovrannaturale’ ricco di atmosfere horror-fantasy. Opera di ampio respiro, intessuta di trame diverse del pensiero contemporaneo che compongono un mosaico raffinato e dai colori sfarzosi, La strega è un romanzo denso di humor nero, che nasconde dietro la piacevolissima trama demoniaca un senso di profondo turbamento.

La strega e il cavaliere

Cosa fareste voi se vi scopriste in grado di poter leggere i pensieri altrui? Di avere premonizioni e di poter scagliare maledizioni? Viola decide di rifugiarsi per qualche tempo lontano da tutto e da tutti nella baita di famiglia sperduta tra le montagne. Ha bisogno di quiete e tempo per pensare, ma i suoi poteri, bizzarri e incontrollabili compiono per lei l’irreparabile: tramutano un falco in uomo. Una storia magica e senza tempo, di terre ed epoche perdute…

La strega di Praga

Amore e odio sono le passioni che governano questo romanzo. Scienza e magia, mesmerismo e incantesimo, danno vita ad un intreccio nel quale i personaggi, dominati dall’ambigua presenza di Unorna, la strega di Praga, si muovono in una coreografia dai toni cupi e distorti; fra di essi spicca Ke-jork, lo gnomo imbalsamatore. Il tentativo della bellissima Unorna di impadronirsi del cuore dell’Errante costringerà la donna ad accorgersi che i suoi poteri esoterici non possono risolvere il conflitto morale tra agevole menzogna e scomoda verità. La vecchia capitale boema, con le sue pietre e le sue leggende millenarie, è la cornice ammaliante e nebbiosa della vicenda. L’attenzione per i luoghi, caratteristica della narrativa à effet del XIX secolo, è per il lettore di oggi uno stimolo in più per scoprire quest’opera che contribuì a fare di Francis Marion Crawford uno dei più famosi e più ricchi intellettuali dell’epoca.

La strega di Ilse

Nelle Quattro Terre sembra definitivamente tornare la pace. Ma un giorno un Cavaliere Alato trova sulla spiaggia un naufrago in fin di vita. Gli hanno strappato occhi e lingua, e adesso ha uno strano braccialetto e una misteriosa mappa. Bisogna subito chiedere consiglio al re degli Elfi. Inizia così, a bordo della nave alata “Jerle Shannara”, una spedizione piena di pericoli e avventure, alla ricerca della “magia fatta di parole” in grado di cambiare per sempre i destini del mondo.

Strategie di fuga

Lo scrittore e saggista inglese Sebastian Faulks ha descritto in modo persuasivo l’esperienza donata da un libro della Fitzgerald: «Leggere un romanzo di Penelope Fitzgerald è come salire su un’automobile per una corsa un po’ speciale. Ogni cosa è al massimo della qualità – il motore, la carrozzeria, gli interni, tutto vi dà un senso di affidamento. Poi, dopo qualche chilometro, qualcuno scaglia il volante fuori dal finestrino». L’impressione può estendersi immediatamente ai suoi racconti. Ne scrisse pochi preferendo la forma romanzo, composti per occasioni e riviste e questa raccolta, pubblicata postuma, li riunisce quasi tutti. Spesso, come scrive Masolino D’Amico nell’Introduzione, sembrano contenere un intero romanzo compresso, tanta è la ricchezza di temi e personaggi.