23585–23600 di 65579 risultati

A pesca nelle pozze più profonde: Meditazioni sull’arte di scrivere racconti

“A un certo punto del mio apprendistato mi misi in testa che, se volevo diventare un bravo scrittore di racconti, dovevo imparare a pescare”. Un’educazione letteraria e sentimentale. Paolo Cognetti, apprezzato scrittore italiano di racconti, si confronta con i grandi maestri di questo genere. Come si fa a scrivere un grande racconto? Cosa c’è dietro il lavoro quotidiano sulla pagina? Qual è il prezzo da pagare per riuscire a racchiudere il mondo in venti cartelle? Da Raymond Carver a Ernest Hemingway, da J.D. Salinger a Alice Munro, da John Cheever a Flannery O’Connor, Cognetti ci prende per mano trascinandoci nelle vite interiori e nelle botteghe di questi autori. A un certo punto ci sembrerà di sentire di cosa è fatto il lungo e duro tirocinio che può portare a capolavori come “I quarantanove racconti” di Hemingway o “Nemico, amico, amante…” della Munro. Non solo la tecnica, ma la disposizione d’animo, l’ostinazione, lo stare al mondo cercando di non esserne schiacciati. Il tutto per riuscire a “pescare”, dalle pozze più profonde, almeno una gemma piena di luce. Un libro sull’arte di raccontare storie…
**

Le tette dell’esorcista: Maghella 19

Siamo in un mondo di maghi, streghe, lupi mannari, creature diaboliche e fatate. E’ un periodo fantastico, un “medioevo impazzito con molte fessure temporali sul futuro e sul passato”, estremamente affascinante e pericoloso. Qua nasce Maghella. Prorompente giovane bellezza dai lunghi capelli neri corvini, una bocca rosea, sempre pronta a schiudersi sorridente (talvolta invitante), le gambe lunghe e sode a sostenere natiche troppo rotonde per non fare la loro parte durante l’incedere della loro legittima proprietaria. Anche se figlia di strega, non ha uno straccio di potere e, arrivata all’età della ragione, ci rimane male. E ne ha tutte le ragioni!
**
### Sinossi
Siamo in un mondo di maghi, streghe, lupi mannari, creature diaboliche e fatate. E’ un periodo fantastico, un “medioevo impazzito con molte fessure temporali sul futuro e sul passato”, estremamente affascinante e pericoloso. Qua nasce Maghella. Prorompente giovane bellezza dai lunghi capelli neri corvini, una bocca rosea, sempre pronta a schiudersi sorridente (talvolta invitante), le gambe lunghe e sode a sostenere natiche troppo rotonde per non fare la loro parte durante l’incedere della loro legittima proprietaria. Anche se figlia di strega, non ha uno straccio di potere e, arrivata all’età della ragione, ci rimane male. E ne ha tutte le ragioni!

Tensegrità. I sette movimenti magici degli sciamani dell’antico Messico

Con la parola “tensegrità”, in cui si fondono i concetti di tensione e integrità, Carlos Castaneda definisce il complesso di quei “movimenti magici” per mezzo dei quali gli sciamani messicani riescono a operare la loro magia, a entrare immediatamente in contatto con la segreta energia dell’universo e a sfruttarla per il benessere dell’uomo.
**

Lo specchio dell’anima

Miranda è una giovane donna che si affaccia alla vita: l’obiettivo di raggiungere la laurea, tanto faticosamente sudato, si sta finalmente concretizzando e all’orizzonte si prospettano anche importanti sbocchi lavorativi. La tranquillità della sua esistenza, però, è da tempo turbata da terribili incubi, dai quali si risveglia spesso colma di angoscia. Per fortuna può contare sul supporto di Katherine, una ragazza semplice e gentile conosciuta all’università e con cui ha fin da subito stabilito un rapporto di stretta amicizia. Lo stesso non si può dire di Christopher, il ragazzo di Katherine, un tipo molto geloso e possessivo, non di rado incline a scenate anche piuttosto accese. Per questo la scelta dell’amica di troncare questa relazione non la sorprende più di tanto. Ma quando una terribile tragedia irrompe nella sua vita, mille dubbi si fanno strada nella sua mente, trascinandola pian piano in un vortice inquietante e pericoloso…

Shardana. I popoli del mare

Un saggio storicamente documentato sull’origine di un popolo, anzi dei Popoli che nel II millennio a.C. dominarono lo scenario del Mediterraneo, scorrendo veloci sulle loro incredibili navi, arrivando anche a solcare le rotte dell’Atlantico, circumnavigando l’Africa fino alla mitica Simbhabwe.
**