23473–23488 di 63547 risultati

D&S Ho Bisogno Di Te (Small Heart Problems Vol. 2)

Due iniziali racchiuse in un cuore e la speranza di un amore vero ed eterno.
Quando si è adolescenti si vive con la testa tra le nuvole, il vento tra i capelli e il cuore che batte a cento all’ora. E il cuore di Sara corre sulla moto di Dennis, le braccia strette intorno a lui che diventa sempre più certezza infinita.
Sara è innamorata di Dennis, se prima lo odiava ora il solo pensarlo le basta per respirare in un quadro famigliare che le toglie la spensieratezza e la gioia della sua età.
Dennis non sa cosa vuole, nella testa un guazzabuglio di pensieri scomposti, un passato turbolento e la paura di perdere ancora una volta tutto.
Tra di loro gli amici con amori, problemi e guai… In una scuola alla periferia di Roma, tra compiti in classe, incontri segreti e recite le vite degli studenti si intrecciano e si scontrano ma Il leitmotiv è solo uno: l’amore che travolge e sconvolge ognuno di loro.

Cyberwar: Lo Sapevi Che Un Computer Può Uccidere?

Lasciando per qualche settimana senza energia elettrica parte degli Stati Uniti, i danni sarebbero tali da mandare in bancarotta mezzo mondo. Del resto, inserendo degli opportuni comandi dal posto passeggero di un aereo, se ne può prendere il controllo durante il volo. In modo simile si possono mandare fuori giri le centrifughe di una centrale nucleare, fino a portarla all’esplosione. E che dire di pompe d’insulina e pacemaker? Quelli di nuova generazione sono molto efficienti, ma anche vulnerabili a dei comandi capaci di metterli fuori controllo. E provocare centinaia di morti con un semplice clic. Questi sono solo alcuni esempi di quello che, oggi, si può fare con un computer. Non scenari ipotetici, ma eventi di cui abbiamo già avuto piccoli e grandi assaggi, e che sempre più popoleranno le notizie di cronaca. Guerra, crimine e terrorismo di ieri, con l’uso delle armi digitali, diventano cyberwar, cybercrime e cyberterrorismo. Più precisi, letali e invisibili. In questo libro si raccontano la storia, le tecniche, gli strumenti e i protagonisti di un fenomeno destinato a cambiare radicalmente le nostre vite. E scoprirete come un semplice computer possa diventare uno strumento di morte. Il più subdolo e insidioso di tutti.
**
### Sinossi
Lasciando per qualche settimana senza energia elettrica parte degli Stati Uniti, i danni sarebbero tali da mandare in bancarotta mezzo mondo. Del resto, inserendo degli opportuni comandi dal posto passeggero di un aereo, se ne può prendere il controllo durante il volo. In modo simile si possono mandare fuori giri le centrifughe di una centrale nucleare, fino a portarla all’esplosione. E che dire di pompe d’insulina e pacemaker? Quelli di nuova generazione sono molto efficienti, ma anche vulnerabili a dei comandi capaci di metterli fuori controllo. E provocare centinaia di morti con un semplice clic. Questi sono solo alcuni esempi di quello che, oggi, si può fare con un computer. Non scenari ipotetici, ma eventi di cui abbiamo già avuto piccoli e grandi assaggi, e che sempre più popoleranno le notizie di cronaca. Guerra, crimine e terrorismo di ieri, con l’uso delle armi digitali, diventano cyberwar, cybercrime e cyberterrorismo. Più precisi, letali e invisibili. In questo libro si raccontano la storia, le tecniche, gli strumenti e i protagonisti di un fenomeno destinato a cambiare radicalmente le nostre vite. E scoprirete come un semplice computer possa diventare uno strumento di morte. Il più subdolo e insidioso di tutti.
### Dalla seconda/terza di copertina
Riccardo Meggiato è giornalista e scrittore da quasi vent’anni. Ha scritto e scrive tuttora per le più prestigiose riviste italiane e internazionali; tra queste, Wired, Corriere, Panorama, Capital e Rolling Stone. Voce tra le più autorevoli in ambito tecno-scientifico, ha all’attivo oltre venticinque bestseller, tra cui Scatta. , pubblicato da Hoepli. Quando non scrive, segue il suo studio di sviluppo di videogame, la sua agenzia di sicurezza informatica e investigazioni. Perché i bit sono diventati un’arma.

Il Custode delle Tempeste

A ogni generazione, l’isola di Arranmore sceglie un Custode delle Tempeste che incarni il suo potere e difenda la sua magia se il Nemico dovesse tornare. E per il nonno di Fionn è giunto il tempo di cedere il passo al nuovo Custode.
Fionn ha il terrore del mare, tanto che quando approda ad Arranmore per l’estate, vuole solo tornare sulla terraferma. L’isola della sua stirpe, però, lo aspetta da molto tempo e lo reclama a sé, rivelandogli la sua magia. Presto Fionn si lascerà sedurre dalla ricerca di una grotta sommersa, capace di esaudire i desideri.
Ma una forza malvagia si sta destando nelle profondità dell’isola, ed è più vicina a lui di quanto non immagini.

Cuori Spezzati E Torte Di Natale

**Leggerlo ti fa passare il cattivo umore

Autrice del bestseller Amore zucchero e cannella

Numero 1 in classifica**

Dicembre 1940. Tutto ciò che Audrey Barton desidera è vedere la famiglia riunita per Natale. Ma la guerra sta per cambiare ogni cosa. La pasticceria della famiglia Barton ha rappresentato il cuore della cittadina di Bournemouth per generazioni. Audrey e Charlie Barton non sono mai stati ricchi, ma il loro forno ha impreziosito le vite di tutti i concittadini per anni, con il profumo delizioso dei dolci appena sfornati e dello zucchero a velo. Allo scoppio della guerra, neanche la pasticceria riesce a tenere lontani i problemi. Il fratello di Audrey, William, è richiamato al fronte e la sua fidanzata, Elsie, ha paura di perderlo ancora prima che la loro vita insieme abbia avuto inizio. Audrey offre ospitalità anche a Lily, la sua sorellastra, che si trasferisce da lei in fretta e furia, con un terribile segreto. Quando una misteriosa bambina arriva in città, sola e in cerca di protezione, per Audrey sarà ancora una volta il momento di rimboccarsi le maniche. I suoi sforzi per tenere viva la speranza nei tempi oscuri della guerra riusciranno a salvare la magia del Natale?

**Un’autrice numero 1 nella classifica italiana

Con un po’ di dolcezza si può sconfiggere qualunque avversità**

Hanno scritto di lei:
‘La favola di Amy Bratley: la freelance è diventata reginetta.’
Corriere della Sera

‘Molta intelligenza e ironia nel romanzo d’esordio di Amy Bratley.’
Il Venerdì di Repubblica

‘Amy Bratley: la formula magica del bestseller.’
Vanity Fair

‘Questo romanzo riserva parecchie sorprese, annoiarsi è difficile.’
la Repubblica

‘Non è il solito scontato romanzo d’amore ma un racconto che ci aiuta a guardare dentro di noi e a riscoprire il sapore delle piccole cose quotidiane. Per tornare a sorridere e ad amare anche quando ci hanno fatto il cuore a pezzi.’
Donna Moderna

Amy Bratley

vive a Bournemouth, nel Dorset, e lavora come giornalista freelance. La Newton Compton ha già pubblicato il suo primo romanzo, il bestseller Amore zucchero e cannella, che ha vinto il Premio Baccante 2012 ed è rimasto per mesi in vetta alle classifiche italiane. Ha pubblicato anche Segreti, bugie e cioccolato e L’amore della mia vita. Cuori spezzati e torte di Natale è il suo ultimo libro.

(source: Bol.com)

Il cuore oscuro di Firenze

Rabbia, vendetta, delirio. Nel buio della sua cella fetida, il serial killer Daniele De Robertis può solo immaginare la propria vita al di là delle sbarre. Ha troppi conti in sospeso con il mondo. L’omicidio del gemello Leonardo. L’odio cieco verso Sir George Holley. La fame sessuale che incendia le sue fantasie notturne. Il sogno diventa realtà quando riesce a evadere e a far perdere ogni traccia di sé. Nello stesso momento, comincia per il commissario Ferrara il peggiore degli incubi, quando un avvocato di grido e la moglie vengono uccisi nell’oasi da cartolina del borgo Bellavista, nelle campagne toscane. È l’inizio della fine: al primo sopralluogo, gli agenti della Mobile trovano nella casa delle vittime nove fotografie agghiaccianti, vere e proprie istantanee di morte di alcune donne immolate sull’altare di un dio sbagliato. Da un giorno all’altro, tutto il Male sepolto solo pochi mesi prima negli inferi di Firenze torna in superficie con una forza inarrestabile. Sulle tracce del fuggitivo, l’indagine costringerà Ferrara a scavare tra i segreti di personaggi illustri e intoccabili, in una spirale di ossessioni e violenza – nel segno di una misteriosa Rosa Nera – che in Italia ha soltanto il suo epicentro. Con la precisione chirurgica di chi ha vissuto sulla propria pelle quello che racconta e il ritmo sferzante del grande narratore, Michele Giuttari torna a inquietarci con un romanzo che ci mette faccia a faccia con i nostri fantasmi e le nostre paure.

(source: Bol.com)

Cuore Fossile

Quando al paleontologo Nick Eisenberg giunge la notizia che qualcuno crede di aver trovato le ossa di un velociraptor nell’Alberta, la sua curiosità prevale sul desiderio di restare a Londra. Dopotutto, è uno dei più grandi esperti al mondo di predatori preistorici e ha sempre voluto trovare i cugini nordamericani dei velociraptor. C’è solo un problema: l’ambientalista Hunter Joseph. Mentre Nick supervisiona lo scavo, Hunter si aggiudica il sostegno degli abitanti della zona e si oppone alla distruzione del paesaggio portata avanti dai paleontologi alla ricerca di ossa di dinosauri.
Nick e Hunter non riescono proprio ad andare d’accordo. Hunter è un integralista perennemente imbronciato. Nick è un nerd dalle vedute ristrette. Ma devono trovare il modo di lavorare nello stesso sito senza uccidersi a vicenda, perché c’è qualcun altro lì fuori che sembra determinato a causare a Nick più problemi di quanti possa immaginare.
**
### Sinossi
Quando al paleontologo Nick Eisenberg giunge la notizia che qualcuno crede di aver trovato le ossa di un velociraptor nell’Alberta, la sua curiosità prevale sul desiderio di restare a Londra. Dopotutto, è uno dei più grandi esperti al mondo di predatori preistorici e ha sempre voluto trovare i cugini nordamericani dei velociraptor. C’è solo un problema: l’ambientalista Hunter Joseph. Mentre Nick supervisiona lo scavo, Hunter si aggiudica il sostegno degli abitanti della zona e si oppone alla distruzione del paesaggio portata avanti dai paleontologi alla ricerca di ossa di dinosauri.
Nick e Hunter non riescono proprio ad andare d’accordo. Hunter è un integralista perennemente imbronciato. Nick è un nerd dalle vedute ristrette. Ma devono trovare il modo di lavorare nello stesso sito senza uccidersi a vicenda, perché c’è qualcun altro lì fuori che sembra determinato a causare a Nick più problemi di quanti possa immaginare.

Cuore di seta

”Per tutto il viaggio me ne restai con la testa appoggiata al sedile. Era la prima volta che volavo, mi facevano male le orecchie, avevo un po’ di nausea, e mi spaventavo ogni volta che l’aereo traballava. Nei pochi momenti che ero sveglio sbirciavo verso il finestrino alla mia sinistra e inventavo storie coi personaggi che le forme delle nuvole di volta in volta mi suggerivano. Erano nuvole di mían hūatáng, ‘cotone caramella’, lo zucchero filato che spiluccavo, in Cina, fra le bancarelle dei mercatini serali.
Era il marzo del 1990 e, a soli undici anni, stavo volando verso Oūzhōu, l’Europa, insieme a Mama, mia madre…” Inizia così l’avventura di Shi Yang Shi in Italia, un mondo sul quale ha spesso fantasticato ma che scoprirà fin da subito molto diverso da come lo aveva immaginato. Dopo un viaggio interminabile, infatti, il piccolo Yang, in Cina studente brillante e figlio unico adorato di genitori benestanti, si ritrova a Milano, senza il padre, costretto a dormire insieme a Mama su giacigli improvvisati nella cucina di una famiglia di conoscenti, alle prese con una lingua di cui non sa nemmeno una parola e circondato da lǎowài, stranieri dagli occhi grandi e naso grosso che si assomigliano un po’ tutti. Tutto per lui è nuovo e difficile, e dopo solo pochi mesi che sembrano però una vita intera, i suoi sogni di bambino si sono già accartocciati l’uno dopo l’altro di fronte alla realtà. A mano a mano che questo accade, lo strappo che la partenza da Jǐnán ha prodotto nel suo giovane cuore di seta avanza, inesorabile e silenzioso. Perché la sua anima è divisa, in bilico, tra la vecchia vita in Cina e la nuova in Yìdàlì, tra vecchie e nuove abitudini, tra la voglia di rispettare la tradizione e la famiglia e il desiderio di affermare se stesso, realizzando i suoi sogni. Come se dentro di lui germogliasse invisibilmente un seme biforcuto, che non sa se svilupparsi verso l’obbedienza o la ribellione.
Nel raccontarci i tentativi fatti per raggiungere un equilibrio faticoso quanto delicato, Yang ci trasporta nel suo mondo multicolore di giovane cinese cresciuto in Italia regalandoci una storia che sa essere amara, ma anche divertente e piena di speranza.
(source: Bol.com)

Cucinare il sushi a casa propria? (Cucina Giapponese Vol. 1)

Sei appassionato di cucina giapponese? Rinunceresti a tutto ma non al sushi? Sei stufo di mangiare surrogati di cucina giapponese in ristoranti non giapponesi? E perchè non provi a cucinartelo a casa?
Ottima guida in italiano su come cucinare un ottimo sushi ed altro ancora… Dopo aver letto il libro, solo un VERO giapponese farà meglio di voi!
Cucino da oltre 15 anni, da 5 cucino giapponese… condivido i miei segreti con voi!
Disclamer: Il libro, per problemi di conversione, è in vendita su amazon senza immagini.
**
### Sinossi
Sei appassionato di cucina giapponese? Rinunceresti a tutto ma non al sushi? Sei stufo di mangiare surrogati di cucina giapponese in ristoranti non giapponesi? E perchè non provi a cucinartelo a casa?
Ottima guida in italiano su come cucinare un ottimo sushi ed altro ancora… Dopo aver letto il libro, solo un VERO giapponese farà meglio di voi!
Cucino da oltre 15 anni, da 5 cucino giapponese… condivido i miei segreti con voi!
Disclamer: Il libro, per problemi di conversione, è in vendita su amazon senza immagini.

Cuando Éramos Mayores

**Anne Tyler, autora galardonada con el Premio Pulitzer en 1989, nos habla en esta novela del valor de los recuerdos y el inmenso coraje que se precisa para volver a escribir toda una vida.**
Aunque las patas de gallo ya crezcan junto a sus hermosos ojos, aunque decenas de familiares -hijas, hijastras, nietos y tíos- aseguren que ya no queda tiempo para emprender un nuevo camino, Rebecca se resiste a convertirse para siempre en alguien que no es. Ya no le basta con reinventar la cocina tradicional en su salón de banquetes o cuidar de niños que nunca la llamarán abuela.
Rebecca necesita adueñarse de su futuro. Y retoma los estudios que abandonó el día que contrajo matrimonio, se apunta a un gimnasio, compra ropa interior de seda, se atreve a descolgar el teléfono y a marcar un número que creía olvidado.
**Reseña:**
«Tyler tiene un don para crear personajes fascinantes.»
*Publishers Weekly*

Il Crollo Del Noi

«Per chi sono io?». L’interrogativo proposto da Vincenzo Paglia non solo allarga la visuale dell’ergo sum, su cui si è costruita e si costruisce l’identità personale, ma obbliga a ricercare il senso di sé nella relazione con gli altri. In un periodo di ripiegamento su se stessi, in cui prevale un compiacimento narcisistico che vede gli altri come scenario che confermi il proprio io, è la Chiesa cattolica a riproporre in modo appassionato il messaggio del ‘noi’, della condivisione, della reciproca comprensione. Massimo Ammaniti, “Il Venerdì di Repubblica”
‘Noi’ non è soltanto una parola. È un programma che presenta molte difficoltà a realizzarsi, ma il cui valore è indiscutibile. Il libro di Vincenzo Paglia è una critica del narcisismo contemporaneo, alla scoperta di ideali condivisi. Anche dai laici. Eugenio Scalfari
Una delle voci più autorevoli e rispettate della Chiesa italiana. Un’analisi lucida ma non rassegnata sulla più grave emergenza del presente: il crollo dei legami umani.
**
### Sinossi
«Per chi sono io?». L’interrogativo proposto da Vincenzo Paglia non solo allarga la visuale dell’ergo sum, su cui si è costruita e si costruisce l’identità personale, ma obbliga a ricercare il senso di sé nella relazione con gli altri. In un periodo di ripiegamento su se stessi, in cui prevale un compiacimento narcisistico che vede gli altri come scenario che confermi il proprio io, è la Chiesa cattolica a riproporre in modo appassionato il messaggio del ‘noi’, della condivisione, della reciproca comprensione. Massimo Ammaniti, “Il Venerdì di Repubblica”
‘Noi’ non è soltanto una parola. È un programma che presenta molte difficoltà a realizzarsi, ma il cui valore è indiscutibile. Il libro di Vincenzo Paglia è una critica del narcisismo contemporaneo, alla scoperta di ideali condivisi. Anche dai laici. Eugenio Scalfari
Una delle voci più autorevoli e rispettate della Chiesa italiana. Un’analisi lucida ma non rassegnata sulla più grave emergenza del presente: il crollo dei legami umani.

La Crociata Dei Bambini

Sono passati vent’anni da quando l’apocalisse atomica ha cancellato la civiltà dalla Terra. Come le altre metropoli del pianeta, anche Milano è un cumulo di macerie in cui gli scampati alla distruzione sopravvivono sottoterra, nelle gallerie della vecchia rete metropolitana, divisi in comunità e perennemente in lotta per il controllo delle poche risorse disponibili.John Daniels, giovane seminarista ai tempi della catastrofe e già protagonista de Le Radici del Cielo, dovrà cercare, fra le comunità che popolano la metro milanese, nuovi alleati per la sua crociata contro il Male. Daniels, infatti, ha una missione da compiere: distruggere con una bomba il disumano fanatismo che si è annidato tra i resti della cattolicità romana, nelle Catacombe di San Callisto. L’inattesa piega degli eventi, però, costringe il sacerdote a Milano per recuperare l’ordigno sottrattogli dai Figli dell’Ira, un nemico potente e crudele che terrorizza i gruppi di sopravvissuti della desolata provincia lombarda.Con La Crociata dei Bambini Tullio Avoledo aggiunge un tassello importante all’universo espanso di Metro 2033, fantascienti co mondo interattivo creato dallo scrittore russo Dmitry Glukhovsky.

Critica della tolleranza

«Tempo fa – scrivono gli autori di questo volume – ci accordammo per stendere i nostri pensieri intorno alla tolleranza e al posto che occupa nell’atmosfera politica che ci circonda.
Partendo da punti di vista molto diversi e attraverso strade molto diverse, siamo tutti e tre arrivati all’incirca alla stessa conclusione. Ad ognuno di noi la teoria e la pratica oggi prevalenti della tolleranza si sono rivelate dopo attento esame essere in varia misura nient’altro che maschere ipocrite per coprire realtà politiche spaventose. L’indignazione sale di saggio in saggio. Noi speriamo, forse invano, che il lettore seguirà i gradini del ragionamento che ci hanno condotto a questo risultato. V’è, dopo tutto, un senso di offesa e di indignazione che accende l’intelletto oltre che il cuore».

Cristianesimo e potere

‘Il potere ha sempre a che fare con il sacro e la grandezza dell’Occidente è consistita soprattutto nel recintare il sacro, non nell’espellerlo come un demone. Questo ha permesso la de-magificazione del mondo e la nascita della politica come tecnica. L’Occidente nella sua storia ha imparato a tenere a bada il sacro senza scacciarlo e questa è la nostra conquista della laicità, conquista che ora è in pericolo sotto il duplice attacco dei fondamentalismi e delle nuove religioni politiche’ Il volume affronta un tema che costituisce il filo rosso di tutta l’indagine dello storico Prodi: una ricerca dedicata a mettere in luce come la caratteristica della civiltà europea sia la peculiare divisione di ambiti fra Chiesa e Stato. Indagine storica ma insieme riflessione sulle trasformazioni di un presente in cui questo secolare equilibrio pare destinato a spezzarsi.
(source: Bol.com)

La Crisi Narrata

La competizione e la punizione,
l’invidia sociale e la colpa,
la vergogna e il ricatto, sono i nodi
di un progetto divisivo in cui le membra del corpo sociale si elidono invece di sommarsi
e tendono allo zero civile.
La crisi produttiva, occupazionale e sociale del nostro Paese non è che il capitolo di un arretramento più generale dei diritti e del benessere diffuso che sta investendo l’Occidente democratico. Le sue cause sono spesso raccontate con gli strumenti della politica e dell’economia. Con questa raccolta ragionata di saggi l’autore si propone di «raccontare quel racconto» per individuare nella rappresentazione del declino e, paradossalmente, delle ricette con cui si pretende di superarlo, la sua radice più profonda e tenace. Il «romanzo» dei capitali che occupano lo Stato reclamandone le prerogative con vincoli finanziari, privatizzazioni, deflazione competitiva e cessioni della sovranità popolare è tanto più pericoloso in quanto acclamato dalle sue stesse vittime e tollerato da chi vi si deve opporre.
Il Pedante è un blogger indipendente attivo dal 2014. Già traduttore di opere saggistiche e politiche, ha esordito su internet con il generatore automatico facciamocome.org, seguito dal blog ilpedante.org. Vive e lavora tra la Lombardia e l’Austria. Quando non scrive, suona il contrabbasso.
**
### Sinossi
La competizione e la punizione,
l’invidia sociale e la colpa,
la vergogna e il ricatto, sono i nodi
di un progetto divisivo in cui le membra del corpo sociale si elidono invece di sommarsi
e tendono allo zero civile.
La crisi produttiva, occupazionale e sociale del nostro Paese non è che il capitolo di un arretramento più generale dei diritti e del benessere diffuso che sta investendo l’Occidente democratico. Le sue cause sono spesso raccontate con gli strumenti della politica e dell’economia. Con questa raccolta ragionata di saggi l’autore si propone di «raccontare quel racconto» per individuare nella rappresentazione del declino e, paradossalmente, delle ricette con cui si pretende di superarlo, la sua radice più profonda e tenace. Il «romanzo» dei capitali che occupano lo Stato reclamandone le prerogative con vincoli finanziari, privatizzazioni, deflazione competitiva e cessioni della sovranità popolare è tanto più pericoloso in quanto acclamato dalle sue stesse vittime e tollerato da chi vi si deve opporre.
Il Pedante è un blogger indipendente attivo dal 2014. Già traduttore di opere saggistiche e politiche, ha esordito su internet con il generatore automatico facciamocome.org, seguito dal blog ilpedante.org. Vive e lavora tra la Lombardia e l’Austria. Quando non scrive, suona il contrabbasso.

Il Crepuscolo Di Una Nazione

‘Per alcuni professionisti della salute mentale, il dibattito etico [sullo stato mentale di Trump] è una distrazione da una questione più ampia. In Il crepuscolo di una nazione Allen Frances sostiene che la preoccupazione più urgente sia svelare la psiche della nazione che ha portato la nostra politica fino a questo punto. ‘
The New Yorker

‘Il crepuscolo di una nazione è informato, perspicace, illuminante e interessante, a volte fa infuriare, ma quasi sempre è corretto. ‘
Simon Wessely, presidente della Royal Society of Medicine e Regius Professor di Psichiatria presso il King’s College di Londra

‘Per alcuni professionisti della salute mentale, il dibattito etico [sullo stato mentale di Trump] è una distrazione da una questione più ampia. In Il crepuscolo di una nazione Allen Frances sostiene che la preoccupazione più urgente sia svelare la psiche della nazione che ha portato la nostra politica fino a questo punto. ‘
The New Yorker

‘Il crepuscolo di una nazione è informato, perspicace, illuminante e interessante, a volte fa infuriare, ma quasi sempre è corretto. ‘
Simon Wessely, presidente della Royal Society of Medicine e Regius Professor di Psichiatria presso il King’s College di Londra

Tutto è nato all’indomani dell’elezione alla presidenza degli Stati Uniti di Donald Trump, quando – dopo lo shock iniziale – analisti politici e giornalisti hanno cominciato a interrogarsi sulla sua effettiva capacità di rivestire quel ruolo, al punto che sui giornali è nato un dibattito vivace e serio sulla sua presunta, o meno, sanità mentale. Non capita spesso di vedere sulle pagine del ‘New York Times’ e del ‘New Yorker’ la definizione di ‘narcisista’ o ‘pazzo’ accostata a un presidente in carica. È allora che Allen Frances, già estensore della voce ‘Narcisismo’ del DSM-IV – la ‘bibbia’della psichiatria mondiale – chiamato in causa direttamente, ha deciso di dare una risposta chiara. Così è nato questo libro.

Ebbene no. Donald Trump non è pazzo. I suoi comportamenti, certamente divisivi, sono sopra le righe, ma l’uomo non rientra nello spettro clinico del narcisista. Forse, però, invece di interrogarsi sullo stato di sanità mentale di Trump, suggerisce Frances, è il caso di analizzare il fenomeno che ne ha permesso l’ascesa. Perché la democrazia occidentale più avanzata ha affidato a una personalità tanto poco specchiata il suo destino? Perché milioni di elettori hanno creduto alle sue menzogne e lo hanno ritenuto in grado di diventare il comandante in capo dell’esercito più potente del mondo? Allen Frances scrive un’analisi impietosa del sistema democratico, che risulta valida, in questi tempi incerti, per ogni Stato che sia tentato dal fenomeno populista. La sua voce autorevole, non allarmista, mette sul lettino dell’analista lo spirito di un’intera nazione. Trump –sostiene Frances – potrà anche essere ‘un cattivo presidente, ma non è sicuramente pazzo’, la vera questione con cui confrontarci è come noi, come paese, abbiamo potuto sceglierlo come nostro capo.

Già caso editoriale negli Stati Uniti, Il crepuscolo di una nazione non è un’inchiesta giornalistica, non svela informazioni riservate, è invece una vera e propria indagine della psiche di una nazione, un lavoro essenziale per comprendere la crisi dello spirito democratico in questo inizio di secolo.

(source: Bol.com)