2321–2336 di 65579 risultati

We will rock you

Quando cantavano “Ba-ba-baba-Barbara Ann” i Beach Boys non immaginavano che quella filastrocca che sapeva di mare e sole sarebbe diventata un tormentone eterno, indelebile marchio di fabbrica della band. Andarono su tutte le furie quando la casa discografica la fece uscire come singolo, senza avvertirli. Certe canzoni si pensa che saranno dei fiaschi colossali, e poi invece… Altre nascono per gioco, come One of Us: Eric Bazilian stava solo parlando a vanvera, diceva le prime cose che gli venivano in mente, per far contenta la sua ragazza che voleva provare a incidere qualcosa. Fu più che esaudita e, forse anche per questo, anni dopo divenne sua moglie. Altre canzoni ancora vengono alla luce in sogno, come Let It Be. La “mother Mary” del testo è la madre di Paul che dal regno di Ade, nottetempo, sussurrava al figlio di “lasciare che fosse”…e in ogni caso di non agitarsi troppo, che la vita è breve. Sono piccole e grandi storie come queste, che Massimo Cotto racconta in We Will Rock You: 709 storie su canzoni di ogni genere e stile. Belle, commoventi, vere, verosimili, folli, assurde, incredibili. Storie che ti restano dentro per sempre, che ti accompagnano per strada e che tieni intasca come portafortuna. 709 storie per una compilation gigantesca da cui lasciarsi incuriosire, trascinare, incantare.

Vorrei perdermi in te

Il passato peserà sulle scelte che Layla, una studentessa italiana del progetto Erasmus, dovrà prendere. Lei si troverà presto coinvolta in un vortice di passioni mai provate. Alle spalle, ha un ex ragazzo che l’ha umiliata e dal quale è fuggita per raggiungere Salamanca, sede dei suoi studi; nel suo futuro c’è Rafael, studente spagnolo, istruttore di equitazione, che l’ha vista danzare con i fiocchi di neve ed è rimasto colpito da lei. Layla si è rinchiusa nel suo mondo, rimanendo a lungo invisibile per la società, emarginata e con un’adolescenza difficile, non intende cedere a Rafael il cui passato oscuro è ignoto persino ai suoi amici più cari. Rafael è taciturno, scontroso, ma capisce il tormento di Layla e intuisce la sua sofferenza, perché come lei ha subito abbandoni, ferite fisiche e psichiche mai rimarginate. Anche se la passione per i cavalli e l’attrazione reciproca peseranno sulle loro scelte, entrambi sanno che la loro storia non potrà durare: Layla tornerà presto in Italia.
“VORREI PERDERMI IN TE” è il primo romanzo della serie “Le scelte del cuore” che racconta la vita di alcuni studenti universitari italiani e spagnoli che si incontreranno a Salamanca. La passione per i cavalli li accomuna, mentre gli eventi li porteranno a scontrarsi, confrontarsi e ferirsi. Il passato con i suoi traumi ha un certo peso nelle loro scelte e nel difficile percorso che dovranno affrontare per provare ad amarsi.
“Il destino ha scelto per noi”
Collana: “NEW ADULT”
SE MI AMASSI di Doris J. Lorenz Vol. I serie “DESTINI INCROCIATI”
IMPOSSIBILE NON AMARTI di Doris J. Lorenz Vol. II serie “DESTINI INCROCIATI”
CON TE SOLO PER AMORE Vol. III serie “DESTINI INCROCIATI”
VORREI PERDERMI IN TE di Doris J. Lorenz Vol. I serie “LE SCELTE DEL CUORE”
DANZA CON ME di Jillian Moore Vol. I serie “SFIDE D’AMORE”
Collana: “CUORE a 1000”
DUE CUORI E UN DIAMANTE di Allison McAster
SE TI DICO AMORE di Myrna Lowell
IL RISCHIO DI AMARMI di Myrna Lowell
UN SOGNO NEL CUORE di Myrna Lowell
LE TUE VERITÀ SULL’AMORE di Olivia Kamp
STELLE, AMORI&ALTRI DISASTRI di Olivia Kamp
Collana: “GIALLI”
LA FIRMA DELL’ASSASSINO di Ellen Kay Fisher
BRINDISI MORTALE di Ellen Kay Fisher

La Vita Quotidiana Alla Fine Del Mondo Antico

Fra il IV e il VI secolo la società antica subisce grandi cambiamenti, legati all’affermazione del cristianesimo, alla divisione definitiva dell’impero in due parti, con l’emergere della nuova città di Costantinopoli nella metà orientale, e infine alla caduta dell’impero romano d’Occidente, travolto dalle invasioni barbariche. Com’era la vita quotidiana in quella turbolenta epoca di transizione? Il libro ce la restituisce in tutta la sua ricchezza e in rapporto ai diversi strati sociali.

La vita così, all’improvviso

**Sei anni dopo il suo ultimo romanzo, Marco Venturino torna alla narrazione e con la sua scrittura carica di umanità, precisa e chirurgica, vero e proprio bisturi per anime, ci consegna il ritratto di cinque persone ai ferri corti con la propria esistenza. Ci parla di medicina, gioia, dolore, angoscia, ambizione, luci e ombre del sistema sanitario. E ci ricorda che la vita – e la morte, sua sorella efferata e tanto, troppo negata – colpisce sempre così, all’improvviso.**
Sabato, domenica, lunedì. Tre giorni come tanti. Tre giorni come tanti per il professor Federico de Alessandri, chirurgo famoso e stimato professionista. Tre giorni come tanti per il giovane Claudio Improta, giovane assistente del professore, alla ricerca del proprio posto in sala operatoria e nella vita. Tre giorni come tanti anche per il dottor Ettore Rossi, medico anestesista esperto, solitario, disincantato. E per Stefania Aloisio, infermiera strumentista, dall’esistenza complicata e sentimentalmente difficile.
Tre giorni diversi, invece, per Sergio, titolare delle Macellerie Gandini e instancabile lavoratore, mai un giorno di malattia. Quel lunedì, però, lo aspetta una delicata operazione: l’occasionale riscontro di un aneurisma dell’aorta ascendente lo ha improvvisamente confinato nel mondo dei malati, e di quelli gravi. Se non si opera, l’aneurisma può rompersi da un momento all’altro, e si è spacciati.
Federico, Claudio, Ettore, Stefania, saranno l’équipe chirurgica destinata a Sergio. Tutti e quattro, durante l’intervento, si troveranno a lottare strenuamente per la salvezza del malato e insieme, con le loro storie diverse, con i loro sogni, speranze, insicurezze e problemi diverranno una sola cosa per la sopravvivenza del paziente, contro la paura, contro un destino avverso. Ma il destino decide per sé e il futuro non è prevedibile. Così come quella mattina le loro cinque vite convergeranno al tavolo operatorio, cinque fili stretti gli uni agli altri in un unico nodo di sutura, così torneranno a separarsi, ognuno a seguire la propria sorte. Perché, in fondo, il proprio percorso lo si compie se non per brevi tratti, da soli. **
### Sinossi
**Sei anni dopo il suo ultimo romanzo, Marco Venturino torna alla narrazione e con la sua scrittura carica di umanità, precisa e chirurgica, vero e proprio bisturi per anime, ci consegna il ritratto di cinque persone ai ferri corti con la propria esistenza. Ci parla di medicina, gioia, dolore, angoscia, ambizione, luci e ombre del sistema sanitario. E ci ricorda che la vita – e la morte, sua sorella efferata e tanto, troppo negata – colpisce sempre così, all’improvviso.**
Sabato, domenica, lunedì. Tre giorni come tanti. Tre giorni come tanti per il professor Federico de Alessandri, chirurgo famoso e stimato professionista. Tre giorni come tanti per il giovane Claudio Improta, giovane assistente del professore, alla ricerca del proprio posto in sala operatoria e nella vita. Tre giorni come tanti anche per il dottor Ettore Rossi, medico anestesista esperto, solitario, disincantato. E per Stefania Aloisio, infermiera strumentista, dall’esistenza complicata e sentimentalmente difficile.
Tre giorni diversi, invece, per Sergio, titolare delle Macellerie Gandini e instancabile lavoratore, mai un giorno di malattia. Quel lunedì, però, lo aspetta una delicata operazione: l’occasionale riscontro di un aneurisma dell’aorta ascendente lo ha improvvisamente confinato nel mondo dei malati, e di quelli gravi. Se non si opera, l’aneurisma può rompersi da un momento all’altro, e si è spacciati.
Federico, Claudio, Ettore, Stefania, saranno l’équipe chirurgica destinata a Sergio. Tutti e quattro, durante l’intervento, si troveranno a lottare strenuamente per la salvezza del malato e insieme, con le loro storie diverse, con i loro sogni, speranze, insicurezze e problemi diverranno una sola cosa per la sopravvivenza del paziente, contro la paura, contro un destino avverso. Ma il destino decide per sé e il futuro non è prevedibile. Così come quella mattina le loro cinque vite convergeranno al tavolo operatorio, cinque fili stretti gli uni agli altri in un unico nodo di sutura, così torneranno a separarsi, ognuno a seguire la propria sorte. Perché, in fondo, il proprio percorso lo si compie se non per brevi tratti, da soli.

Il visconte cerca moglie

Lord Dauntry ha una lunga fila di pretendenti, ma la delicata situazione familiare in cui si trova lo spinge a cercare una moglie in grado di gestire la sua casa. La notizia di questa curiosa ricerca arriva per lettera dall’amica Ruth direttamente nelle mani di Kitty, vedova del capitano Marcus Cateril, da mesi in balia della suocera che mal tollera il suo intimo desiderio di rifarsi una vita. Ma Kitty è risoluta: si recherà a incontrare lord Dauntry e deciderà se prenderlo per marito. Scelto l’abito grigio più adatto alla partenza, muove alla volta di una nuova vita. E ben presto due cuori si accenderanno dei più vistosi colori dell’amore…

Il vino nel mondo antico: Archeologia e cultura di una bevanda speciale

In un libro denso di nozioni, di documenti e di analisi talmente particolareggiate da trasformare anche le più piccole tracce, come i vinaccioli ed altri microscopici resti archeobotanici, in spiragli pertinenti e carichi di prospettiva storica, si ricostruisce la storia dell’invenzione del vino, la sua evoluzione e la sua funzione sociale negli usi delle grandi civiltà antiche, dagli esordi nel Vicino Oriente fino al mondo ellenico, etrusco e romano. Il vino, sostanza preziosa e da sempre conservata con cura, ma anche effimera e volatile sul piano organico, è un reperto archeologico molto raro. Tuttavia se ne hanno riscontri oggettivi in numerosi ambiti dell’antichità: dal percorso di domesticazione della vite ai progressi agronomici ed enologici, dalla storia dei commerci alla progettazione dei vasi vinari, dai corredi potori agli accessori di servizio, dai contesti conviviali alle celebrazioni funerarie. Seguendo il filo di queste tracce multiformi, Il vino nel mondo antico disegna un panorama dettagliato che coinvolge le competenze dell’archeologo, che potrà confrontarsi con deduzioni originali e innovative sulla realtà di un’autoctonia italica della vitivinicoltura o sulla liceità del bere per le donne etrusche; quelle dell’enologo, che vedrà descritta la vinificazione antica e troverà ricomposta la molteplice fenomenologia artigianale dei recipienti da trasporto, conservazione e invecchiamento; la curiosità del degustatore appassionato del “bere bene”, che potrà scoprire le tradizioni raffinate del simposio e del convivio, in quali locali pubblici si poteva consumare il vino e con quali sostanze veniva corretto e diluito, non soltanto per ragioni organolettiche. Il libro, anche grazie a un apparato di illustrazioni di rara ricchezza e vastità, mostra la dimensione conviviale delle diverse culture del vino, con un’articolata definizione del fenomeno, sia come prodotto del genio alimentare umano, sia come bevanda portatrice di valori etici, di slanci edonistici e di risvolti spirituali, questi ultimi legati soprattutto all’immaginario della religiosità sepolcrale fra ammonitori scheletri libanti e suggestivi epitaffi funebri. Questa indagine enoica a tutto campo, in cui lo studio delle identità culturali e delle testimonianze letterarie è sempre connesso all’esame degli aspetti concreti, si caratterizza non solo per il potenziale scientifico e divulgativo, ma soprattutto per la forza di un grande racconto dell’umanità che, attraverso la cultura del vino, ci offre uno spaccato di vita dei popoli antichi. Una cultura, ecumenica, universale, eppure diversa in ogni luogo, e che ovunque trova nel dionisiaco nettare e nei gesti del bere una precisa e concreta corrispondenza che sostanzia in modo profondo l’humus delle genti e dei territori. **
### Sinossi
In un libro denso di nozioni, di documenti e di analisi talmente particolareggiate da trasformare anche le più piccole tracce, come i vinaccioli ed altri microscopici resti archeobotanici, in spiragli pertinenti e carichi di prospettiva storica, si ricostruisce la storia dell’invenzione del vino, la sua evoluzione e la sua funzione sociale negli usi delle grandi civiltà antiche, dagli esordi nel Vicino Oriente fino al mondo ellenico, etrusco e romano. Il vino, sostanza preziosa e da sempre conservata con cura, ma anche effimera e volatile sul piano organico, è un reperto archeologico molto raro. Tuttavia se ne hanno riscontri oggettivi in numerosi ambiti dell’antichità: dal percorso di domesticazione della vite ai progressi agronomici ed enologici, dalla storia dei commerci alla progettazione dei vasi vinari, dai corredi potori agli accessori di servizio, dai contesti conviviali alle celebrazioni funerarie. Seguendo il filo di queste tracce multiformi, Il vino nel mondo antico disegna un panorama dettagliato che coinvolge le competenze dell’archeologo, che potrà confrontarsi con deduzioni originali e innovative sulla realtà di un’autoctonia italica della vitivinicoltura o sulla liceità del bere per le donne etrusche; quelle dell’enologo, che vedrà descritta la vinificazione antica e troverà ricomposta la molteplice fenomenologia artigianale dei recipienti da trasporto, conservazione e invecchiamento; la curiosità del degustatore appassionato del “bere bene”, che potrà scoprire le tradizioni raffinate del simposio e del convivio, in quali locali pubblici si poteva consumare il vino e con quali sostanze veniva corretto e diluito, non soltanto per ragioni organolettiche. Il libro, anche grazie a un apparato di illustrazioni di rara ricchezza e vastità, mostra la dimensione conviviale delle diverse culture del vino, con un’articolata definizione del fenomeno, sia come prodotto del genio alimentare umano, sia come bevanda portatrice di valori etici, di slanci edonistici e di risvolti spirituali, questi ultimi legati soprattutto all’immaginario della religiosità sepolcrale fra ammonitori scheletri libanti e suggestivi epitaffi funebri. Questa indagine enoica a tutto campo, in cui lo studio delle identità culturali e delle testimonianze letterarie è sempre connesso all’esame degli aspetti concreti, si caratterizza non solo per il potenziale scientifico e divulgativo, ma soprattutto per la forza di un grande racconto dell’umanità che, attraverso la cultura del vino, ci offre uno spaccato di vita dei popoli antichi. Una cultura, ecumenica, universale, eppure diversa in ogni luogo, e che ovunque trova nel dionisiaco nettare e nei gesti del bere una precisa e concreta corrispondenza che sostanzia in modo profondo l’humus delle genti e dei territori.

Vieni a cercarmi

La scena del crimine è particolarmente efferata: nella casa quattro persone della famiglia sono state brutalmente assassinate, la quinta – una ragazza di soli sedici anni – risulta scomparsa. La giovane è davvero l’unica ad aver avuto la fortuna di scampare al massacro? O la sua assenza prova qualcosa di ben più sinistro? La detective D.D. Warren sta indagando sul caso, così come Flora Dane, una donna sopravvissuta in passato al suo aguzzino e che ora si è trasformata in un’implacabile vendicatrice. Guidati da un diverso senso di giustizia, le due protagoniste cercano di decifrare gli indizi lasciati dalla giovane che, vittima o prima sospettata, pare quasi sussurrare: «Vieni a cercarmi». Lisa Gardner, l’autrice che ha raggiunto la vetta delle classifiche del “New York Times”, torna con un thriller che trascina il lettore in un’appassionante corsa contro il tempo, dove due dei suoi personaggi più amati dovranno fare tutto il possibile per salvare la vita di una ragazza… o per consegnarla alla giustizia. **
### Sinossi
La scena del crimine è particolarmente efferata: nella casa quattro persone della famiglia sono state brutalmente assassinate, la quinta – una ragazza di soli sedici anni – risulta scomparsa. La giovane è davvero l’unica ad aver avuto la fortuna di scampare al massacro? O la sua assenza prova qualcosa di ben più sinistro? La detective D.D. Warren sta indagando sul caso, così come Flora Dane, una donna sopravvissuta in passato al suo aguzzino e che ora si è trasformata in un’implacabile vendicatrice. Guidati da un diverso senso di giustizia, le due protagoniste cercano di decifrare gli indizi lasciati dalla giovane che, vittima o prima sospettata, pare quasi sussurrare: «Vieni a cercarmi». Lisa Gardner, l’autrice che ha raggiunto la vetta delle classifiche del “New York Times”, torna con un thriller che trascina il lettore in un’appassionante corsa contro il tempo, dove due dei suoi personaggi più amati dovranno fare tutto il possibile per salvare la vita di una ragazza… o per consegnarla alla giustizia.

Le vie della passione: Love’s secrets Vol. 2

Molti segreti dividono Luana e Miguel. Segreti che saranno difficili da superare.
Quando Luana scopre di essere incinta, scappa di casa facendo credere alla famiglia di trovarsi a Milano per lavoro. In realtà si rifugia in Sardegna – luogo in cui ha conosciuto Miguel – e con l’aiuto di una signora che diventa sua amica, riesce a portare a termine la gravidanza senza troppe complicazioni.
Sarà Anastasia – sua sorella – a trovarla quando Luana ha già partorito e a quel punto la convince a tornare in Toscana per dirlo almeno alla sua famiglia.
Purtroppo per lei, lo scopriranno persone che non avrebbero dovuto scoprirlo; e da lì tutto cambierà.
Nonostante il rancore che Miguel prova per Luana – soprattutto quando scopre che Javier potrebbe essere suo figlio e lei non gli aveva detto niente – non riesce a nascondere la passione che da sempre li contraddistingue: qualche volta la combatteranno; qualche volta invece, lasceranno che sia il loro cuore a decidere per loro.
Ma quando, finalmente, entrambi si lasceranno andare; qualcuno metterà il bastone tra le ruote a questi due amanti che non riescono a viversi come vogliono.
L’unico modo che hanno per vincere il nemico è combattere insieme.
Love’s secrets è una duologia composta da:
Le vie del cuore, libro sulla storia di Anastasia
Le vie della passione, libro sulla storia di Luana, gemella di Anastasia. **
### Sinossi
Molti segreti dividono Luana e Miguel. Segreti che saranno difficili da superare.
Quando Luana scopre di essere incinta, scappa di casa facendo credere alla famiglia di trovarsi a Milano per lavoro. In realtà si rifugia in Sardegna – luogo in cui ha conosciuto Miguel – e con l’aiuto di una signora che diventa sua amica, riesce a portare a termine la gravidanza senza troppe complicazioni.
Sarà Anastasia – sua sorella – a trovarla quando Luana ha già partorito e a quel punto la convince a tornare in Toscana per dirlo almeno alla sua famiglia.
Purtroppo per lei, lo scopriranno persone che non avrebbero dovuto scoprirlo; e da lì tutto cambierà.
Nonostante il rancore che Miguel prova per Luana – soprattutto quando scopre che Javier potrebbe essere suo figlio e lei non gli aveva detto niente – non riesce a nascondere la passione che da sempre li contraddistingue: qualche volta la combatteranno; qualche volta invece, lasceranno che sia il loro cuore a decidere per loro.
Ma quando, finalmente, entrambi si lasceranno andare; qualcuno metterà il bastone tra le ruote a questi due amanti che non riescono a viversi come vogliono.
L’unico modo che hanno per vincere il nemico è combattere insieme.
Love’s secrets è una duologia composta da:
Le vie del cuore, libro sulla storia di Anastasia
Le vie della passione, libro sulla storia di Luana, gemella di Anastasia.

Vicious. Senza pietà

**Una lettura indimenticabile, unica, imperdibile. Un MUST READ. – Greta, Amazon
Questo libro mi ha completamente ammaliata. – Carmen, Amazon
Scioccante e inaspettato, da leggere tutto d’un fiato! Consigliassimo! – Giorgia, Amazon**
**C’è solo un confine sottilissimo a separare l’odio e l’amore.
C’è solo un confine sottilissimo a separare Vicious ed Emilia.** Quando i suoi genitori accettano di lavorare al servizio degli Spencer, Emilia LeBlanc si ritrova a vivere sotto lo stesso tetto con l’erede della famiglia, Baron “Vicious” Spencer. Vicious è sfrontato, spietato e pieno di rabbia.
Ma l’arrivo di Emilia turberà il suo equilibrio al punto che, da quel momento, Vicious avrà un unico obiettivo: rendere la vita della figlia della domestica un vero inferno sulla terra.
Emilia farà di tutto pur di evitare di incrociare la strada di Vicious.
Vicious farà di tutto per farle rimpiangere di aver messo piede a Todos Santos.
Dieci anni dopo, Baron Spencer è un avvocato brillante, uno scaltro negoziatore, un bellissimo bugiardo.
E ha un piano per vendicarsi di chi lo ha ferito in passato.
Quando, nella fredda New York, il suo cammino torna a incrociarsi con quello di Emilia che versa in gravi difficoltà, Vicious le offre un lavoro e lei si ritroverà di nuovo intrappolata nella sua ragnatela spietata. Emilia non può immaginare che il ritorno prepotente dell’uomo che è stato il suo tormento, e insieme il protagonista dei suoi sogni, farà crollare tutte le certezze della sua vita come tessere del domino.
Stavolta Vicious non si fermerà, non fino a che lei non sarà sua. **IL NUOVO FENOMENO MONDIALE
Una storia d’amore da oltre 200.000 copie
in corso di traduzione già in 9 Paesi**

Il viaggio della Jerle Shannara. L’ultima magia

Le Jerle Shannara solca ancora i cieli. Sopravvissuta agli agguati della strega di Ilse e agli attacchi di Antrax, la nave volante prosegue la sua missione in cerca dei preziosi volumi nascosti nel labirinto di Castledown, gli unici rimasti in grado di rievocare una magia dimenticata. Alla guida della spedizione, però, non vi è più il druido Walker che, ferito mortalmente da Antrax, ha speso le sue ultime enrgie per socnfiggere la strega di Ilse. Ora la strega vaga senza coscienza, mentre suo fratello Bek e l’essere magico che lo protegge, il mutaforma Truls, cercano di condurre la nave alla salvezza. Saranno loro a doversi confrontare con l’ultimo e più spietato nemico: il Morgwar, un mago la cui origine è avvolta nella leggenda… **

La Via

Tendiamo a credere che per cambiare la nostra vita si debba pensare in grande. Ma i pensatori della Cina classica direbbero: non dimenticare ciò che è piccolo. Iniziamo a cambiare veramente quando cominciamo con piccoli cambiamenti del nostro modo di vivere. Primo libro nel suo genere, La Via attinge alle opere dei grandi filosofi cinesi dell’età classica per offrirci una guida che ci aiuti a vivere bene. Nello spiegare ciò che i loro insegnamenti consigliano su argomenti come il prendere le decisioni o il migliorare le relazioni con gli altri, La Via sfida alcune assunzioni profondamente consolidate dentro di noi e che informano la nostra società. Il modo in cui pensiamo di vivere le nostre vite non è il modo in cui effettivamente le viviamo. Possiamo vivere bene non tanto «trovando» noi stessi, come vorrebbero farci credere, bensí coltivando noi stessi e vivendo in stretta relazione con il mondo. La Via, con l’aiuto del pensiero cinese classico, ci insegna «un nuovo modo di pensare qualsiasi cosa».

Via dalla trincea

Nella notte tra il 23 e 24 ottobre 1917, sull’esercito appostato sul fronte di Caporetto si abbatte l’inferno. Gli austro-ungarici, col rinforzo di truppe germaniche, travolgono in poche ore le truppe italiane, stanche e demotivate dopo quasi tre anni di sanguinose e vane battaglie. In breve, la parola che in principio si osava appena sussurrare si fa evidenza: disfatta. Abbandonati a loro stessi dai generali, i soldati allo sbando attraversano il Friuli sconvolto. I civili, impauriti dall’avanzata del nemico e dall’amaro spettacolo di un’armata sconfitta, sono andati a ingrossare la triste colonna dei soldati in ritirata. Tra questi, c’è anche il sergente Tarcisio Angeretti, contadino bergamasco prestato controvoglia alle armi. Come del resto molti dei suoi commilitoni, mandati a combattere – e a morire – per ragioni che nessuno di loro comprende. Tranne forse Libero Santini, il socialista del battaglione, che la sa lunga su deboli e potenti; ma è pericoloso starlo a sentire. Tra episodi di viltà e sopraffazione, razzie e violenze, ma anche di grande generosità e amicizia, la strada di Tarcisio si incrocia con quella di altri militari, non solo eroi e non solo vigliacchi, e di civili. Come la “Bertini”, donna perduta che nasconde nel cuore una pena segreta. O Ersilia, giovane e coraggiosa vedova di guerra, decisa a tutto pur di portare in salvo la piccola Anita, l’orfana ribelle, inseparabile dal suo orsacchiotto di pezza. Mentre gli Arditi, sbeffeggiando chi si ritira, vanno incontro al nemico al canto di “giovinezza, giovinezza, primavera di bellezza”, per gli altri l’unica possibilità di sfuggire alla morte o alla prigionia è raggiungere i ponti sul Tagliamento, e attraversarli prima che l’esercito li faccia saltare, in un estremo tentativo di fermare l’invasione. Non tutti arriveranno in tempo

La verità

Un misterioso individuo è prigioniero da dodici anni in una struttura sotterranea governativa, studiato e osservato in ogni dettaglio, isolato da tutto e da tutti. L’uomo è stato trovato su una strada ghiacciata del Montana, nel marzo del 2002, privo di sensi in una macchina incidentata contenente cinque chili di Uranio 235. Visti i documenti falsi e le impronte digitali sconosciute, non si ha nessuna certezza di chi sia o per chi lavori. In dodici anni nessuno è mai riuscito a svelare i suoi segreti, neanche sotto tortura. Finché improvvisamente il prigioniero chiede ai carcerieri carta e penna e riempie numerose pagine di una sequenza di date e posizioni astronomiche, basate sul calendario islamico. A quel punto la CIA cambia metodo e affida il prigioniero alle cure di un nuovo agente, che pian piano ricostruisce una storia incredibile. **

Verità scambiate

Divisa tra due amori, con il cuore spezzato a metà: ecco come si sente Hanna. Dopo l’incidente che le ha fatto perdere la memoria, sprazzi di ricordi tornano ad affacciarsi alla sua mente confusa. La sua vita, però, è più incasinata che mai: da un lato c’è Max, il ragazzo dei suoi sogni, disposto a tutto pur di riconquistarla; dall’altro c’è Nate, il musicista sexy con una storia turbolenta alle spalle, l’uomo che non vuole legami e non le ha mai fatto promesse, ma che si dichiara follemente innamorato di lei. Hanna deve decidere se perdonare Max e accettare la sua proposta di matrimonio o continuare la relazione con Nate. Ma dubbi insidiosi la tormentano: chi è il padre del bimbo che porta in grembo? Chi si nasconde dietro l’anonimo investitore che l’ha aiutata a realizzare il suo sogno di aprire una pasticceria? E infine: cos’è successo il giorno dell’incidente e cosa – o chi – l’ha provocato? Se vuole afferrare il proprio scampolo di felicità, Hanna deve trovare il coraggio di scavare nel passato, affrontare le proprie paure. Nella seconda puntata della serie Un cuore non basta nulla è come sembra, e, tra rovesciamenti improvvisi e rivelazioni scioccanti, Hanna, Max e Nate si ritrovano prigionieri di un groviglio di emozioni ineluttabile come il destino che li ha fatti incontrare. **
### Sinossi
Divisa tra due amori, con il cuore spezzato a metà: ecco come si sente Hanna. Dopo l’incidente che le ha fatto perdere la memoria, sprazzi di ricordi tornano ad affacciarsi alla sua mente confusa. La sua vita, però, è più incasinata che mai: da un lato c’è Max, il ragazzo dei suoi sogni, disposto a tutto pur di riconquistarla; dall’altro c’è Nate, il musicista sexy con una storia turbolenta alle spalle, l’uomo che non vuole legami e non le ha mai fatto promesse, ma che si dichiara follemente innamorato di lei. Hanna deve decidere se perdonare Max e accettare la sua proposta di matrimonio o continuare la relazione con Nate. Ma dubbi insidiosi la tormentano: chi è il padre del bimbo che porta in grembo? Chi si nasconde dietro l’anonimo investitore che l’ha aiutata a realizzare il suo sogno di aprire una pasticceria? E infine: cos’è successo il giorno dell’incidente e cosa – o chi – l’ha provocato? Se vuole afferrare il proprio scampolo di felicità, Hanna deve trovare il coraggio di scavare nel passato, affrontare le proprie paure. Nella seconda puntata della serie Un cuore non basta nulla è come sembra, e, tra rovesciamenti improvvisi e rivelazioni scioccanti, Hanna, Max e Nate si ritrovano prigionieri di un groviglio di emozioni ineluttabile come il destino che li ha fatti incontrare.

Verità nascoste

La vita non potrebbe andare meglio per David Albo, professore associato di inglese in una piccola università del Midwest. Vive in un’incantevole villa con una moglie bella e intelligente e una figliastra diciassettenne che lo adora. Quando ritorna all’università, dopo un anno sabbatico lungo e rilassante, ha in vista l’assegnazione di una cattedra e, inoltre, è riuscito a rimanere lontano dall’alcol per due anni interi. Ma, all’improvviso, le cose iniziano a deteriorarsi. L’accusa di aver molestato sessualmente alcune sue studentesse è solo l’inizio, presto David si ritrova risucchiato in un vortice di cospirazioni, tradimenti, gelosia, e omicidi. Tutto quello che ama sta per essergli strappato via, se non riuscirà a scoprire chi e perché sta cercando di distruggerlo. **