23201–23216 di 81643 risultati

Wicked lovely. I racconti del deserto

Il deserto è lontano dai giochi di potere delle Corti Fatate, e Rika non potrebbe esserne più felice. Prima mortale, ora un essere fatato, vive in solitudine sfruttando la sua dote di rendersi invisibile agli esseri umani. Poi incontra Jayce, artistico e gentile, l’ultima persona da cui Rika vorrebbe nascondersi. Ma a dispetto di qualsiasi aspettativa, la solitudine confortante in cui vive verrà turbata dall’arrivo inatteso di altri esseri fatati, che le imporranno nuove e faticose rivoluzioni.

Il deserto è lontano dai giochi di potere delle Corti Fatate, e Rika non potrebbe esserne più felice. Prima mortale, ora un essere fatato, vive in solitudine sfruttando la sua dote di rendersi invisibile agli esseri umani. Poi incontra Jayce, artistico e gentile, l’ultima persona da cui Rika vorrebbe nascondersi. Ma a dispetto di qualsiasi aspettativa, la solitudine confortante in cui vive verrà turbata dall’arrivo inatteso di altri esseri fatati, che le imporranno nuove e faticose rivoluzioni.

Only registered users can download this free product.

Il volo finale

Dopo L’esperimento Angel, La scuola è finita e Salvare il mondo e altri sport estremi, proseguono le avventure di Max, Nudge, Angel, Gasman, Fang e Iggy. Nati da un misterioso esperimento genetico, che li ha resi al novantotto per cento umani e al due per cento uccelli, i sei ragazzi sono dotati di poteri incredibili, ma si trovano anche a fronteggiare nemici disposti a tutto pur di catturarli…
Dopo aver sconfitto Omega, terribile mutante creato dai Camici Bianchi – il gruppo di scienziati che li ha usati come cavie al fine di creare una razza superiore -, i ragazzi sono stati condotti a Washington dalla fidata dottoressa Martinez, che Max ormai chiama mamma. Nonostante la protezione della donna e quella del misterioso Jeb, però, lo stormo è costretto di nuovo a fuggire: il governo infatti vorrebbe servirsi di loro, offrendo in cambio una casa sicura e la possibilità di frequentare una scuola speciale. Max tuttavia fiuta la trappola e porta lo stormo in salvo in Antartide, dove si unisce a un gruppo di ricercatori che sta studiando gli effetti del riscaldamento globale. Ma neppure il continente più inospitale della Terra si rivela un nascondiglio adeguato: mentre il potere di ogni ragazzo si evolve ulteriormente, nuove, più potenti creature sono sulle loro tracce, con il preciso ordine di fermarli per sempre…

Dopo L’esperimento Angel, La scuola è finita e Salvare il mondo e altri sport estremi, proseguono le avventure di Max, Nudge, Angel, Gasman, Fang e Iggy. Nati da un misterioso esperimento genetico, che li ha resi al novantotto per cento umani e al due per cento uccelli, i sei ragazzi sono dotati di poteri incredibili, ma si trovano anche a fronteggiare nemici disposti a tutto pur di catturarli…
Dopo aver sconfitto Omega, terribile mutante creato dai Camici Bianchi – il gruppo di scienziati che li ha usati come cavie al fine di creare una razza superiore -, i ragazzi sono stati condotti a Washington dalla fidata dottoressa Martinez, che Max ormai chiama mamma. Nonostante la protezione della donna e quella del misterioso Jeb, però, lo stormo è costretto di nuovo a fuggire: il governo infatti vorrebbe servirsi di loro, offrendo in cambio una casa sicura e la possibilità di frequentare una scuola speciale. Max tuttavia fiuta la trappola e porta lo stormo in salvo in Antartide, dove si unisce a un gruppo di ricercatori che sta studiando gli effetti del riscaldamento globale. Ma neppure il continente più inospitale della Terra si rivela un nascondiglio adeguato: mentre il potere di ogni ragazzo si evolve ulteriormente, nuove, più potenti creature sono sulle loro tracce, con il preciso ordine di fermarli per sempre…

Only registered users can download this free product.

Voci umane

Le voci sono quelle della BBC nel periodo più duro della seconda guerra mondiale, in un racconto «ironico, e a momenti straordinariamente triste» (Antonia Byatt).

Le voci sono quelle della BBC nel periodo più duro della seconda guerra mondiale, in un racconto «ironico, e a momenti straordinariamente triste» (Antonia Byatt).

Only registered users can download this free product.

Vita Segreta Della Bambola Solitaria

**Jean Nathan conduce una straordinaria inchiesta letteraria ricostruendo la
storia vera di Dare Wright, scrittrice per bambini di successo, misteriosa, e
dal passato oscuro.**
Alla fine degli anni ‘50 la casa editrice americana Doubleday pubblica un
insolito libro per bambini: la storia di una bambola solitaria, _The Lonely
Doll_. Ad accompagnare il racconto non sono però le solite illustrazioni, ma
fotografie in bianco e nero, sorprendentemente realistiche e dai toni noir. La
fiaba, cupa e tenebrosa, conquista subito il favore del giovane pubblico,
imprimendosi in maniera indelebile nell’immaginario di un’intera generazione.
A quarant’anni di distanza il libro è ormai scomparso dalle librerie e dai
cataloghi, ma non dal cuore dei suoi lettori. Tra questi, la giornalista Jean
Nathan, imbattutasi di nuovo per caso nell’immagine di copertina. Affascinata
dal mistero che aleggia intorno alla sua autrice, Dare Wright – quasi non
fosse mai esistita –, Nathan si mette sulle sue tracce, ricostruendone la
storia attraverso lettere, diari, vecchie foto e i racconti delle persone che
l’hanno conosciuta. E ricompone, tassello dopo tassello, il mosaico di una
vita al tempo stesso affascinante e terribile. La vicenda di Dare attraversa
l’intero Novecento, incrociando o sfiorando i destini di personaggi come Greta
Garbo, Gayelord Hauser, Calvin Coolidge e Clare Boothe Luce. Ma la sua è
soprattutto la storia di una tormentata solitudine e del coraggioso, e
tragico, tentativo di sconfiggerla attraverso risorse sconfinate e
potentissime: l’immaginazione e la ricerca incessante di un’infanzia perduta.
«Molti artisti conducono esistenze stravaganti, ma poche sono più strane di
quella di Dare Wright. Jean Nathan ha catturato con scrupolosa risoluzione
questa creatura sfuggente e l’ha riportata in vita con compassione ed
empatia».
Mark Singer, _The New Yorker_
«Si legge come un romanzo gotico, con al centro un mistero strano e
inquietante».
Meg Wolitzer, autrice di _The Wife_

**Jean Nathan conduce una straordinaria inchiesta letteraria ricostruendo la
storia vera di Dare Wright, scrittrice per bambini di successo, misteriosa, e
dal passato oscuro.**
Alla fine degli anni ‘50 la casa editrice americana Doubleday pubblica un
insolito libro per bambini: la storia di una bambola solitaria, _The Lonely
Doll_. Ad accompagnare il racconto non sono però le solite illustrazioni, ma
fotografie in bianco e nero, sorprendentemente realistiche e dai toni noir. La
fiaba, cupa e tenebrosa, conquista subito il favore del giovane pubblico,
imprimendosi in maniera indelebile nell’immaginario di un’intera generazione.
A quarant’anni di distanza il libro è ormai scomparso dalle librerie e dai
cataloghi, ma non dal cuore dei suoi lettori. Tra questi, la giornalista Jean
Nathan, imbattutasi di nuovo per caso nell’immagine di copertina. Affascinata
dal mistero che aleggia intorno alla sua autrice, Dare Wright – quasi non
fosse mai esistita –, Nathan si mette sulle sue tracce, ricostruendone la
storia attraverso lettere, diari, vecchie foto e i racconti delle persone che
l’hanno conosciuta. E ricompone, tassello dopo tassello, il mosaico di una
vita al tempo stesso affascinante e terribile. La vicenda di Dare attraversa
l’intero Novecento, incrociando o sfiorando i destini di personaggi come Greta
Garbo, Gayelord Hauser, Calvin Coolidge e Clare Boothe Luce. Ma la sua è
soprattutto la storia di una tormentata solitudine e del coraggioso, e
tragico, tentativo di sconfiggerla attraverso risorse sconfinate e
potentissime: l’immaginazione e la ricerca incessante di un’infanzia perduta.
«Molti artisti conducono esistenze stravaganti, ma poche sono più strane di
quella di Dare Wright. Jean Nathan ha catturato con scrupolosa risoluzione
questa creatura sfuggente e l’ha riportata in vita con compassione ed
empatia».
Mark Singer, _The New Yorker_
«Si legge come un romanzo gotico, con al centro un mistero strano e
inquietante».
Meg Wolitzer, autrice di _The Wife_

Only registered users can download this free product.

La vita perfida

Il 12 ottobre 2018 Maryse Condé è stata insignita del NEW ACADEMY PRIZE IN LITERATURE (Premio Nobel alternativo assegnato quest’anno in assenza del premio tradizionale).Ecco la motivazione del Premio:”Maryse Condé è una narratrice eccezionale, la cui scrittura appartiene a pieno titolo alla letteratura mondiale. Nelle sue opere Condé descrive le devastazioni del colonialismo e il caos postcoloniale in una lingua che è al tempo stesso precisa e travolgente. La magia, il sogno, il terrore e anche l’amore vi sono costantemente presenti. Finzione e realtà si sovrappongono e i suoi personaggi vivono al tempo stesso in un mondo immaginario governato da antiche e complicate tradizioni e nel presente più attuale. Con rispetto e senso dell’umorismo Condé racconta la follia postcoloniale, con i suoi scompigli e abusi, ma anche il calore e la solidarietà umana. Nelle sue storie i morti vivono a stretto contatto con i viventi in un mondo immenso e affollato dove le categorie di genere, razza e classe vengono costantemente stravolte in nuove costellazioni”.Quella dei Louis della Guadalupa è la storia avventurosa della nascita di una borghesia nera cosmopolita, un’epopea in cui si succedono donne e uomini orgogliosi o disperati, fantasmi che gridano vendetta, sogni di emancipazione, rabbia e violenza.Fondatore della dinastia è il bisnonno Albert, detto Boccaccia d’Inferno, che all’inizio del ’900 fugge dalle piantagioni di canna da zucchero della sua isola nei Caraibi per cercare fortuna nei cantieri del canale di Panama e poi nella Chinatown di San Francisco. Uomo ambizioso e tenace, con un pessimo carattere ma dotato di uno spiccato talento per gli affari, Albert porterà la famiglia dalla miseria agli agi di una vita ricca di cultura, di viaggi e di rispetto. Tuttavia la sua eredità conterrà anche la vergogna per le umiliazioni subite dalla sua razza, l’odio verso i bianchi, la confusa ricerca di identità etnica.Orgoglio e frustrazione di un popolo che troveremo nel viaggio secolare dei Louis fino ai nostri giorni, raccontato con una bella scrittura musicale e a tratti lussureggiante.

Il 12 ottobre 2018 Maryse Condé è stata insignita del NEW ACADEMY PRIZE IN LITERATURE (Premio Nobel alternativo assegnato quest’anno in assenza del premio tradizionale).Ecco la motivazione del Premio:”Maryse Condé è una narratrice eccezionale, la cui scrittura appartiene a pieno titolo alla letteratura mondiale. Nelle sue opere Condé descrive le devastazioni del colonialismo e il caos postcoloniale in una lingua che è al tempo stesso precisa e travolgente. La magia, il sogno, il terrore e anche l’amore vi sono costantemente presenti. Finzione e realtà si sovrappongono e i suoi personaggi vivono al tempo stesso in un mondo immaginario governato da antiche e complicate tradizioni e nel presente più attuale. Con rispetto e senso dell’umorismo Condé racconta la follia postcoloniale, con i suoi scompigli e abusi, ma anche il calore e la solidarietà umana. Nelle sue storie i morti vivono a stretto contatto con i viventi in un mondo immenso e affollato dove le categorie di genere, razza e classe vengono costantemente stravolte in nuove costellazioni”.Quella dei Louis della Guadalupa è la storia avventurosa della nascita di una borghesia nera cosmopolita, un’epopea in cui si succedono donne e uomini orgogliosi o disperati, fantasmi che gridano vendetta, sogni di emancipazione, rabbia e violenza.Fondatore della dinastia è il bisnonno Albert, detto Boccaccia d’Inferno, che all’inizio del ’900 fugge dalle piantagioni di canna da zucchero della sua isola nei Caraibi per cercare fortuna nei cantieri del canale di Panama e poi nella Chinatown di San Francisco. Uomo ambizioso e tenace, con un pessimo carattere ma dotato di uno spiccato talento per gli affari, Albert porterà la famiglia dalla miseria agli agi di una vita ricca di cultura, di viaggi e di rispetto. Tuttavia la sua eredità conterrà anche la vergogna per le umiliazioni subite dalla sua razza, l’odio verso i bianchi, la confusa ricerca di identità etnica.Orgoglio e frustrazione di un popolo che troveremo nel viaggio secolare dei Louis fino ai nostri giorni, raccontato con una bella scrittura musicale e a tratti lussureggiante.

Only registered users can download this free product.

Vista con granello di sabbia

Quando giunse la notizia che il Premio Nobel per il 1996 era stato conferito a Wisława Szymborska, molti giornali scrissero – il che non va a loro onore – che si trattava di una poetessa più o meno sconosciuta. Non certo ai lettori più acuti: basterà ricordare che Iosif Brodskij la considerava, insieme a Miłosz e a Herbert, una delle grandi voci poetiche attuali. Ma è anche vero che la poesia della Szymborska, nella sua piana limpidezza e ingannevole semplicità, esige, per essere percepita, un orecchio molto fine. E al tempo stesso si può dire di lei che raramente un poeta moderno è riuscito a parlare di temi proibiti, perché troppo battuti, con tale impavida sicurezza di tocco – fino al punto di dedicare una delle sue liriche più perfette all’«amore felice», questo «scandalo nelle alte sfere della Vita». *Vista con granello di sabbia* è una scelta, approvata dall’autrice, che attraversa tutta la sua opera a partire dal 1957; il volume include anche il bellissimo discorso pronunciato in occasione del conferimento del Premio Nobel.

Quando giunse la notizia che il Premio Nobel per il 1996 era stato conferito a Wisława Szymborska, molti giornali scrissero – il che non va a loro onore – che si trattava di una poetessa più o meno sconosciuta. Non certo ai lettori più acuti: basterà ricordare che Iosif Brodskij la considerava, insieme a Miłosz e a Herbert, una delle grandi voci poetiche attuali. Ma è anche vero che la poesia della Szymborska, nella sua piana limpidezza e ingannevole semplicità, esige, per essere percepita, un orecchio molto fine. E al tempo stesso si può dire di lei che raramente un poeta moderno è riuscito a parlare di temi proibiti, perché troppo battuti, con tale impavida sicurezza di tocco – fino al punto di dedicare una delle sue liriche più perfette all’«amore felice», questo «scandalo nelle alte sfere della Vita». *Vista con granello di sabbia* è una scelta, approvata dall’autrice, che attraversa tutta la sua opera a partire dal 1957; il volume include anche il bellissimo discorso pronunciato in occasione del conferimento del Premio Nobel.

Only registered users can download this free product.

Vicio Louco

Vicio Louco è un “thriller equatoriale” ambientato a Recife, metropoli del
Nordest Brasiliano. Qui, il detective sgangherato Alfonso Scardicchio,
appassionato di vodka, taccuini e detti popolari, affronterà un viaggio
picaresco e affascinante nei dedali underground della città per ritrovare
Davide Bartolomei, giovane dottorando in Architettura, scomparso nel nulla un
sabato pomeriggio.

Vicio Louco è un “thriller equatoriale” ambientato a Recife, metropoli del
Nordest Brasiliano. Qui, il detective sgangherato Alfonso Scardicchio,
appassionato di vodka, taccuini e detti popolari, affronterà un viaggio
picaresco e affascinante nei dedali underground della città per ritrovare
Davide Bartolomei, giovane dottorando in Architettura, scomparso nel nulla un
sabato pomeriggio.

Only registered users can download this free product.

La via del mare. Cronache di Klatsand

La via del mare era un sentiero sabbioso che costeggiava il villaggio di Klatsand nell’Oregon dal lato dell’Oceano Pacifico. Un luogo magico che ha ispirato favole e leggende. E questa è la sua storia narrata attraverso la vita di quattro generazioni di donne. Un romanzo delizioso di un’autentica poetessa al di là di ogni genere letterario.

La via del mare era un sentiero sabbioso che costeggiava il villaggio di Klatsand nell’Oregon dal lato dell’Oceano Pacifico. Un luogo magico che ha ispirato favole e leggende. E questa è la sua storia narrata attraverso la vita di quattro generazioni di donne. Un romanzo delizioso di un’autentica poetessa al di là di ogni genere letterario.

Only registered users can download this free product.

Versilia Rock City

Le spiagge dorate, il mare, le lunghe giornate di sole, le notti dense di musica e di stelle: gli spazi delle vacanze estive sono anche quelli delle nostre fantasie, quelli per i quali goldonianamente smaniamo quando ci sentiamo prigionieri delle fatiche quotidiane. Ma come sono veramente, quei luoghi che immaginiamo sempre splendenti, quando l’estate finisce, noi ce ne andiamo e arriva l’inverno?
In Versilia – trenta chilometri di sabbia all’ombra delle Alpi Apuane – e a Forte dei Marmi in particolare, in mezzo alle ville, ai negozi, agli stabilimenti, ai turisti di lusso, l’autore di questa storia ci è nato. Ed è per questo che sa raccontarci con struggente energia quello che si prova quando l’estate finisce: strade improvvisamente deserte, case vuote, la spiaggia senza ombrelloni a perdita d’occhio – e il senso di essere rimasti incastrati su quella lingua di sabbia mentre tutto il mondo è corso via. Ma Fabio Genovesi ci rivela anche che l’inverno versiliese ospita personaggi e situazioni impensabili, storie formidabili e fiammeggianti. Il suo romanzo prende le mosse proprio da qui, mostrandoci la Versilia come non l’abbiamo vista mai. Tra gli anni Ottanta e oggi, in un cortocircuito tra adolescenza ed età adulta, seguiamo le vite di un gruppo di naufraghi della vita, eccentrici, a tratti disperati ma mai arresi: Marius, ex deejay di successo che non esce mai di casa ma riesce, via e-mail, a salvare la vita di una pornostar; Nello, che cerca di liberarsi di uno scomodo passato e si scopre padre; Roberta, asfissiata dalla vita di provincia ma capace di una passione travolgente; e Renato, in esilio al Nord, che organizza finti viaggi esotici per chi non può permettersi quelli veri. Quattro anime smarrite eppure decise a lottare fino in fondo per trovare il loro spazio sulla spiaggia della vita; personaggi nelle cui intermittenze e nei cui sogni non possiamo che riconoscerci, anche solo per l’istante di un sorriso. Perché la scrittura di Fabio Genovesi è così, sempre venata di un’ironia viva e capace di spezzare le malinconie più profonde.
Piccolo caso editoriale alla sua uscita per Transeuropa, nel 2008, *Versilia Rock City* appare qui nella sua nuova e definitiva stesura, per stupirvi, commuovervi, divertirvi fino alle lacrime.

Le spiagge dorate, il mare, le lunghe giornate di sole, le notti dense di musica e di stelle: gli spazi delle vacanze estive sono anche quelli delle nostre fantasie, quelli per i quali goldonianamente smaniamo quando ci sentiamo prigionieri delle fatiche quotidiane. Ma come sono veramente, quei luoghi che immaginiamo sempre splendenti, quando l’estate finisce, noi ce ne andiamo e arriva l’inverno?
In Versilia – trenta chilometri di sabbia all’ombra delle Alpi Apuane – e a Forte dei Marmi in particolare, in mezzo alle ville, ai negozi, agli stabilimenti, ai turisti di lusso, l’autore di questa storia ci è nato. Ed è per questo che sa raccontarci con struggente energia quello che si prova quando l’estate finisce: strade improvvisamente deserte, case vuote, la spiaggia senza ombrelloni a perdita d’occhio – e il senso di essere rimasti incastrati su quella lingua di sabbia mentre tutto il mondo è corso via. Ma Fabio Genovesi ci rivela anche che l’inverno versiliese ospita personaggi e situazioni impensabili, storie formidabili e fiammeggianti. Il suo romanzo prende le mosse proprio da qui, mostrandoci la Versilia come non l’abbiamo vista mai. Tra gli anni Ottanta e oggi, in un cortocircuito tra adolescenza ed età adulta, seguiamo le vite di un gruppo di naufraghi della vita, eccentrici, a tratti disperati ma mai arresi: Marius, ex deejay di successo che non esce mai di casa ma riesce, via e-mail, a salvare la vita di una pornostar; Nello, che cerca di liberarsi di uno scomodo passato e si scopre padre; Roberta, asfissiata dalla vita di provincia ma capace di una passione travolgente; e Renato, in esilio al Nord, che organizza finti viaggi esotici per chi non può permettersi quelli veri. Quattro anime smarrite eppure decise a lottare fino in fondo per trovare il loro spazio sulla spiaggia della vita; personaggi nelle cui intermittenze e nei cui sogni non possiamo che riconoscerci, anche solo per l’istante di un sorriso. Perché la scrittura di Fabio Genovesi è così, sempre venata di un’ironia viva e capace di spezzare le malinconie più profonde.
Piccolo caso editoriale alla sua uscita per Transeuropa, nel 2008, *Versilia Rock City* appare qui nella sua nuova e definitiva stesura, per stupirvi, commuovervi, divertirvi fino alle lacrime.

Only registered users can download this free product.

Vento Di Tramontana

Un’isola nell’isola, aspra e selvaggia. Un carcere con le sue dure regole e le
leggi non scritte. Un giovane secondino che svezza i suoi vent’anni nel
rapporto con detenuti “fine pena mai” che tentano di riscattarsi. Un’amicizia
pericolosa con un ex capo mafia. Storie dolorose, passioni forti e
travolgenti. Uno spaccato di vita che all’esterno non è dato sapere. Una
storia che potrebbe essere vera e che inquieta e appassiona, ora intensa e
cruda, ora tenera e vibrante.

Un’isola nell’isola, aspra e selvaggia. Un carcere con le sue dure regole e le
leggi non scritte. Un giovane secondino che svezza i suoi vent’anni nel
rapporto con detenuti “fine pena mai” che tentano di riscattarsi. Un’amicizia
pericolosa con un ex capo mafia. Storie dolorose, passioni forti e
travolgenti. Uno spaccato di vita che all’esterno non è dato sapere. Una
storia che potrebbe essere vera e che inquieta e appassiona, ora intensa e
cruda, ora tenera e vibrante.

Only registered users can download this free product.

La Vendetta Di Lord Hughes

“Sulla terraferma si sentiva prigioniero. Inquieto. Il pensiero corse subito al motivo per cui si era cacciato con le sue stesse mani, anzi, con il cuore, in quella situazione di stallo: una giovane donna dagli occhi viola profondi come gli oceani, dal carattere forte e nel contempo fragile, bella da togliere il fiato. Sua moglie Judith.” Ironico, bugiardo, libertino, romantico, crudele, passionale, violento, dolcissimo, colto, rude e raffinato. Quanti volti ha lord Hughes? E quali è disposto a mostrare alla donna che ama?Lady Judith Blackmore ha accettato di sposare lord Edward Hughes, conte di Brewfield, per mettersi al sicuro dal complotto ordito dallo zio, lord George Blackmore, che la vorrebbe morta. Un matrimonio celebrato in fretta ma nato sotto i migliori auspici. Una magica alchimia d’amore si instaura subito tra Edward e Judith che finalmente sembra poter condurre la sua vita serenamente. Ma lord Hughes ha un lato oscuro che non è disposto a svelare alla sua giovane sposa, di cui è perdutamente innamorato. Una maledizione incombe sui conti di Brewfield. Affonda le radici in un passato non troppo lontano, nientemeno che in India ed è legato alla spietata setta assassina dei thugs. Ancora una volta la vita di Judith è in pericolo ma la “tigre dagli occhi viola” è disposta a metterla in gioco per amore e per spezzare la terribile maledizione. Dopo il successo di Una Ribelle per Lord Huges, balzato ai primi posti delle classifiche nel 2018 e molto apprezzato dalle numerosissime lettrici che lo hanno scelto e che continuano a farlo tutt’ora, Fabiana Redivo si cimenta, aggiungiamo noi con successo, nel nuovo capitolo della saga. Questa volta aggiungendo una vena avventurosa e fantasy decisamente più marcata che nel primo, forse andando a ripescare dai suoi passati successi in questi generi.Insomma un Regency un po’ fuori dalle solite canoniche regole, ma una bellissima storia d’amore con un insieme eterogeneo di personaggi veramente affascinanti e magistralmente ritratti.*** ROMANZO AUTOCONCLUSIVO ***

“Sulla terraferma si sentiva prigioniero. Inquieto. Il pensiero corse subito al motivo per cui si era cacciato con le sue stesse mani, anzi, con il cuore, in quella situazione di stallo: una giovane donna dagli occhi viola profondi come gli oceani, dal carattere forte e nel contempo fragile, bella da togliere il fiato. Sua moglie Judith.” Ironico, bugiardo, libertino, romantico, crudele, passionale, violento, dolcissimo, colto, rude e raffinato. Quanti volti ha lord Hughes? E quali è disposto a mostrare alla donna che ama?Lady Judith Blackmore ha accettato di sposare lord Edward Hughes, conte di Brewfield, per mettersi al sicuro dal complotto ordito dallo zio, lord George Blackmore, che la vorrebbe morta. Un matrimonio celebrato in fretta ma nato sotto i migliori auspici. Una magica alchimia d’amore si instaura subito tra Edward e Judith che finalmente sembra poter condurre la sua vita serenamente. Ma lord Hughes ha un lato oscuro che non è disposto a svelare alla sua giovane sposa, di cui è perdutamente innamorato. Una maledizione incombe sui conti di Brewfield. Affonda le radici in un passato non troppo lontano, nientemeno che in India ed è legato alla spietata setta assassina dei thugs. Ancora una volta la vita di Judith è in pericolo ma la “tigre dagli occhi viola” è disposta a metterla in gioco per amore e per spezzare la terribile maledizione. Dopo il successo di Una Ribelle per Lord Huges, balzato ai primi posti delle classifiche nel 2018 e molto apprezzato dalle numerosissime lettrici che lo hanno scelto e che continuano a farlo tutt’ora, Fabiana Redivo si cimenta, aggiungiamo noi con successo, nel nuovo capitolo della saga. Questa volta aggiungendo una vena avventurosa e fantasy decisamente più marcata che nel primo, forse andando a ripescare dai suoi passati successi in questi generi.Insomma un Regency un po’ fuori dalle solite canoniche regole, ma una bellissima storia d’amore con un insieme eterogeneo di personaggi veramente affascinanti e magistralmente ritratti.*** ROMANZO AUTOCONCLUSIVO ***

Only registered users can download this free product.

Veleno

Anche i bambini mentono. E una loro bugia può evocare l’inferno.Alla fine degli anni Novanta, in due paesi della Bassa Modenese separati da una manciata di chilometri di campi, cascine e banchi di nebbia, sedici bambini vengono tolti alle loro famiglie e trasferiti in località protette. I genitori sono sospettati di appartenere a una setta di pedofili satanisti che compie rituali notturni nei cimiteri sotto la guida di un prete molto conosciuto nella zona. Sono gli stessi bambini che narrano a psicologi e assistenti sociali veri e propri racconti dell’orrore. La rete dei mostri che descrivono pare sterminata, e coinvolge padri, madri, fratelli, zii, conoscenti. Solo che non ci sono testimoni adulti. Nessuno ha mai visto né sentito nulla. Possibile che in quell’angolo di Emilia viga un’omertà tanto profonda da risultare inscalfibile? Quando la realtà dei fatti emergerà sotto una luce nuova, spaventosa almeno quanto la precedente, per molti sarà ormai troppo tardi. Ma qualcuno, forse, avrà una nuova occasione.Nota: niente di quello che è scritto in questo libro è stato in alcun modo romanzato dall’autore.

Anche i bambini mentono. E una loro bugia può evocare l’inferno.Alla fine degli anni Novanta, in due paesi della Bassa Modenese separati da una manciata di chilometri di campi, cascine e banchi di nebbia, sedici bambini vengono tolti alle loro famiglie e trasferiti in località protette. I genitori sono sospettati di appartenere a una setta di pedofili satanisti che compie rituali notturni nei cimiteri sotto la guida di un prete molto conosciuto nella zona. Sono gli stessi bambini che narrano a psicologi e assistenti sociali veri e propri racconti dell’orrore. La rete dei mostri che descrivono pare sterminata, e coinvolge padri, madri, fratelli, zii, conoscenti. Solo che non ci sono testimoni adulti. Nessuno ha mai visto né sentito nulla. Possibile che in quell’angolo di Emilia viga un’omertà tanto profonda da risultare inscalfibile? Quando la realtà dei fatti emergerà sotto una luce nuova, spaventosa almeno quanto la precedente, per molti sarà ormai troppo tardi. Ma qualcuno, forse, avrà una nuova occasione.Nota: niente di quello che è scritto in questo libro è stato in alcun modo romanzato dall’autore.

Only registered users can download this free product.

L’uomo della pianura

Milano, anni Settanta. In cella, a San Vittore, un ragazzo poco più che
ventenne muove i primi passi nel mondo del crimine. La dura realtà del carcere
e le sue leggi spietate lo plasmano, trasformandolo in colui che tutti, con
timore e rispetto, impareranno a chiamare Hurricane. All’uscita
dall’università del Quarto Raggio, viene assorbito con facilità nei meandri e
negli intrighi della Milano di pericolose bande criminali: bische clandestine,
partite di eroina, rapimenti e giochi di potere fra i boss che tengono la
città sotto scacco a colpi di calibro 9. Una nuova complessa indagine impegna
Enrico Radeschi, giornalista di nera e hacker, che, in sella alla sua
inseparabile Vespa gialla del ’74, dovrà vedersela con omicidi e sparatorie
tra la Bassa Padana e la Milano nera di ieri e di oggi, affrontando con
coraggio e sagacia un criminale spietato e senza scrupoli, considerato il
nemico pubblico numero uno.

Milano, anni Settanta. In cella, a San Vittore, un ragazzo poco più che
ventenne muove i primi passi nel mondo del crimine. La dura realtà del carcere
e le sue leggi spietate lo plasmano, trasformandolo in colui che tutti, con
timore e rispetto, impareranno a chiamare Hurricane. All’uscita
dall’università del Quarto Raggio, viene assorbito con facilità nei meandri e
negli intrighi della Milano di pericolose bande criminali: bische clandestine,
partite di eroina, rapimenti e giochi di potere fra i boss che tengono la
città sotto scacco a colpi di calibro 9. Una nuova complessa indagine impegna
Enrico Radeschi, giornalista di nera e hacker, che, in sella alla sua
inseparabile Vespa gialla del ’74, dovrà vedersela con omicidi e sparatorie
tra la Bassa Padana e la Milano nera di ieri e di oggi, affrontando con
coraggio e sagacia un criminale spietato e senza scrupoli, considerato il
nemico pubblico numero uno.

Only registered users can download this free product.

Un Uomo Al Timone

Non è facile essere una madre divorziata nell’Inghilterra del 1970. Quando
un’eccentrica drammaturga mancata, con una certa inclinazione per le
sregolatezze, si trasferisce dalla città in un villaggio insieme ai tre figli,
al cane e ad alcuni pony, la minuscola comunità locale accoglie il loro arrivo
con un misto sconcertante di ostilità e sospetto che li sospinge ai margini di
qualunque evento. Lizzie, la voce narrante, mette subito a fuoco il problema,
complice la savia sorella maggiore: per essere credibili, i Vogel hanno
bisogno di un capofamiglia, di un nuovo uomo al timone. Le due ragazzine
stilano così una lista dei partiti più appetibili della zona e si adoperano
per attirarli a casa loro, uno alla volta, e offrirli in pasto alla
bellissima, imprevedibile madre. Chi scegliere tra il pragmatico dottor
Kaufmann e il reverendo Derek, il “piccolo vicario idiota”? Forse meglio
puntare su Mr Longlady (a spese della povera Mrs Longlady)? O sul veterinario,
che per una famiglia fornita di parecchi animali è una risorsa preziosa? Tra
amicizie tentate ed evaporate, truffe, piccoli drammi quotidiani e guai seri,
mentre Piccolo Jack, il fratellino minore, patisce più di tutti l’isolamento
forzato e lo manifesta in modo vistoso, l’impresa guidata da Lizzie sembra
destinata al fallimento.Ma forse l’uomo giusto non è sulla lista, e per
trovarlo bisognerà imparare a guardare meglio, o semplicemente un po’ più in
là.
Disarmante onestà, umorismo inglese e disincanto per una commedia sulla
difficile arte di crescere tra adulti che non si comportano come tali.

Non è facile essere una madre divorziata nell’Inghilterra del 1970. Quando
un’eccentrica drammaturga mancata, con una certa inclinazione per le
sregolatezze, si trasferisce dalla città in un villaggio insieme ai tre figli,
al cane e ad alcuni pony, la minuscola comunità locale accoglie il loro arrivo
con un misto sconcertante di ostilità e sospetto che li sospinge ai margini di
qualunque evento. Lizzie, la voce narrante, mette subito a fuoco il problema,
complice la savia sorella maggiore: per essere credibili, i Vogel hanno
bisogno di un capofamiglia, di un nuovo uomo al timone. Le due ragazzine
stilano così una lista dei partiti più appetibili della zona e si adoperano
per attirarli a casa loro, uno alla volta, e offrirli in pasto alla
bellissima, imprevedibile madre. Chi scegliere tra il pragmatico dottor
Kaufmann e il reverendo Derek, il “piccolo vicario idiota”? Forse meglio
puntare su Mr Longlady (a spese della povera Mrs Longlady)? O sul veterinario,
che per una famiglia fornita di parecchi animali è una risorsa preziosa? Tra
amicizie tentate ed evaporate, truffe, piccoli drammi quotidiani e guai seri,
mentre Piccolo Jack, il fratellino minore, patisce più di tutti l’isolamento
forzato e lo manifesta in modo vistoso, l’impresa guidata da Lizzie sembra
destinata al fallimento.Ma forse l’uomo giusto non è sulla lista, e per
trovarlo bisognerà imparare a guardare meglio, o semplicemente un po’ più in
là.
Disarmante onestà, umorismo inglese e disincanto per una commedia sulla
difficile arte di crescere tra adulti che non si comportano come tali.

Only registered users can download this free product.