22369–22384 di 63547 risultati

Fatto e bene!

In questo nuovo libro, completamento ideale di Detto, fatto! ”il testo di self-help professionale più importante del decennio” secondo la prestigiosa rivista Time, David Allen estende il suo metodo all’intero spettro della vita personale e lavorativa, e ci regala una preziosa road map per aiutarci a capire dove ci troviamo e indicarci la strada verso la meta. Dopo avere riorganizzato le nostre attività di tutti i giorni, in Fatto e bene! ci insegna a pensare e agire in prospettiva. Il processo in cinque fasi qui illustrato (sgomberare la mente, esaminare lo stato delle cose, attenuare la pressione sulla nostra psiche, riflettere e agire) ci permette di assumere il controllo della situazione, tenendo alla larga ansia e stress. Qualunque sia l’incombenza che dobbiamo affrontare – scrivere un’e-mail urgente, organizzare una vacanza con la famiglia, prendere decisioni importanti riguardo al futuro -, fare le cose, e farle bene, significa, in buona sostanza, organizzarsi e partire.
(source: Bol.com)

La fatiha

Jamila è nata in Francia da genitori algerini ed è cresciuta nelle banlieu parigine da una madre prigioniera delle tradizioni della propria terra d’origine: la Kabylia. Per una promessa che ha il valore di un vero e proprio contratto morale, a 19 anni Jamila viene costretta alle nozze: è la legge della Fatiha, il codice di famiglia. Attirata in Algeria col pretesto di una vacanza, si ritrova sposata, contro la propria volontà, ad un uomo che aveva rifiutato. Nonostante tutte le prevaricazioni Jamila non si sottomette. Una storia vera.
**

Le Fasi Del Caos

Una delle ultime invenzioni di Asimov è l’universo immaginario (ma non troppo) in cui si svolgono le avventure narrate in Le fasi del caos. Dopo aver passato una vita a raccontare le vicende di una galassia popolata soltanto da uomini e robot, Asimov immagina qui un intrigo che vede coinvolte, oltre a quella umana, altre cinque razze che conoscono il volo interstellare: razze spesso ostili e sospettose l’una dell’altra, fra cui l’uomo non fa certo brutta figura. Stabilite queste premesse, che presto daranno luogo a una serie di rapide quanto pericolose avventure, Asimov passa la mano ad alcuni brillanti scrittori; suoi allievi ideali, che svolgono la vicenda all’insegna della suspense, ma senza dimenticare una punta di ironia in omaggio al loro ispiratore.

INDICE
MECCA
Mecca
ALLEN STEELE
TRENTA PEZZI
Thirty Pieces
HARRY TURTLEDOVE
LE FASI DEL CAOS
Phases in Chaos
HAL CLEMENT
L’ESSENZA DELLA VERITA’
The soul of Truth
KAREN HABER
AFFARI DI FEDE
Keep the Faith
LAWRENCE WATT-EVANS
METTERE LE ALI
Winging It
JANET KAGAN
REINVENTARE LA GUERRA
The Reinvention of War
GEORGE ALEC EFFINGER
MAGIA VERDE
Woodcraft
POUL ANDERSON

Fascismo. Un Avvertimento

**Un’analisi personale e accorata del fascismo nel Ventesimo secolo, e dell’influenza che ancora oggi esercita nel mondo, dalla penna di una delle figure più autorevoli della scena pubblica americana, la prima donna ad aver ricoperto la carica di segretario di Stato degli Stati Uniti.**
Il fascista, osserva Madeleine Albright, «è qualcuno che pretende di parlare per un’intera nazione o un intero gruppo, si disinteressa dei diritti altrui e usa la violenza o qualsiasi altro mezzo per raggiungere i propri scopi». Il Ventesimo secolo è stato segnato dallo scontro tra democrazia e fascismo, una lotta che ha minato la sopravvivenza della libertà e causato milioni di vittime innocenti. Sarebbe ovvio pensare che dopo quegli orrori il mondo sia pronto a respingere ogni erede di Hitler e Mussolini. Ma così non è, dimostra Madeleine Albright attingendo alle sue esperienze di bambina cresciuta in un’Europa straziata dalla guerra e di insigne diplomatica.
Il fascismo non solo è sopravvissuto alla fine del Ventesimo secolo, ma oggi espone la pace e la giustizia planetarie a una minaccia mai tanto grave dalla fine della Seconda guerra mondiale. Il vento democratico che scosse il mondo con la caduta del Muro di Berlino ha invertito la rotta. Gli Stati Uniti, da sempre difensori della libertà, sono governati da un presidente che esaspera le divisioni sociali e disprezza le istituzioni democratiche.
In molti paesi, fattori economici, tecnologici e culturali stanno rafforzando gli estremismi di destra e di sinistra. Leader come Vladimir Putin e Kim Jong-un stanno riportando in auge molte delle tattiche impiegate dai fascisti negli anni Venti e Trenta del Ventesimo secolo.
*Fascismo. Un avvertimento* è un libro per i giorni nostri ma valido per tutte le epoche.
Scritto con la sapienza di chi non solo padroneggia la storia, ma ha anche contribuito a forgiarla, è un monito a trarre gli insegnamenti utili e a porsi le domande giuste per non ripetere gli stessi tragici errori del passato.

La fasciosfera. Come l’estrema destra ha vinto la battaglia della rete

La fasciosfera è una galassia, per larghi tratti inesplorata, di siti web, blog e portali attraverso la quale i movimenti di estrema destra hanno acquistato in Europa una voce sempre più potente. Chi ne fa parte? Come si finanzia e quali sono le sue influenze? Qual è la visione dei suoi militanti e come diffondono le loro idee? Questa inchiesta svela cosa si nasconde dietro alla preoccupante diffusione di messaggi nazionalisti, antisemiti e violenti su una rete impossibile da controllare. Una diffusione che alimenta il successo delle frange estreme, dalla parabola di Marine Le Pen in Francia ai siti si fake news capaci di condizionare elezioni e decisioni politiche, dai siti religiosi ultraconservatori ai predicatori del web negazionisti e paladini di una controinformazione senza alcuna attendibilità, fino all’immaginario sconfinato dei siti pornografici. Un’indagine sconvolgente su una delle frontiere più inquietanti del mondo di oggi, che vede l’estrema destra conquistare nuovi spazi di rappresentanza e propaganda, una presenza che ha ormai varcato il confine del virtuale per conquistare la realtà in cui viviamo.
**

La fasciosfera

La fasciosfera è una galassia, per larghi tratti inesplorata, di siti web, blog e portali attraverso la quale i movimenti di estrema destra hanno acquistato in Europa una voce sempre più potente. Chi ne fa parte? Come si finanzia e quali sono le sue influenze? Qual è la visione dei suoi militanti e come diffondono le loro idee? Questa inchiesta svela per la prima volta cosa si nasconde dietro alla preoccupante diffusione di messaggi nazionalisti, antisemiti e violenti su una rete impossibile da controllare. Una diffusione che alimenta il successo delle frange estreme, dalla parabola di Marine Le Pen in Francia ai siti di fake news capaci di condizionare elezioni e decisioni politiche, dai siti religiosi ultraconservatori ai predicatori del web negazionisti e paladini di una controinformazione senza alcuna attendibilità, fino all’immaginario sconfinato dei siti pornografici. Un’indagine sconvolgente su una delle frontiere più inquietanti del mondo di oggi, che vede l’estrema destra conquistare nuovi spazi di rappresentanza e propaganda, una presenza che ha ormai varcato il confine del virtuale per conquistare la realtà in cui viviamo.
“L’estrema destra ha ingaggiato una battaglia culturale. E si aspetta che gli avversari si misurino con lei sul medesimo terreno.”
**
### Sinossi
La fasciosfera è una galassia, per larghi tratti inesplorata, di siti web, blog e portali attraverso la quale i movimenti di estrema destra hanno acquistato in Europa una voce sempre più potente. Chi ne fa parte? Come si finanzia e quali sono le sue influenze? Qual è la visione dei suoi militanti e come diffondono le loro idee? Questa inchiesta svela per la prima volta cosa si nasconde dietro alla preoccupante diffusione di messaggi nazionalisti, antisemiti e violenti su una rete impossibile da controllare. Una diffusione che alimenta il successo delle frange estreme, dalla parabola di Marine Le Pen in Francia ai siti di fake news capaci di condizionare elezioni e decisioni politiche, dai siti religiosi ultraconservatori ai predicatori del web negazionisti e paladini di una controinformazione senza alcuna attendibilità, fino all’immaginario sconfinato dei siti pornografici. Un’indagine sconvolgente su una delle frontiere più inquietanti del mondo di oggi, che vede l’estrema destra conquistare nuovi spazi di rappresentanza e propaganda, una presenza che ha ormai varcato il confine del virtuale per conquistare la realtà in cui viviamo.
“L’estrema destra ha ingaggiato una battaglia culturale. E si aspetta che gli avversari si misurino con lei sul medesimo terreno.”

Il fascino discreto di Charlie Monk

Riservato, spietato, senza legami, Charlie Monk è l’esecutore ideale per i servizi segreti. Agisce sempre da solo, preciso e affidabile anche nelle situazioni più estreme. Ma Charlie ha un’ossessione: l’immagine di una donna del suo passato che torna a tormentarlo ogni notte. Di cui non riesce a visualizzare il volto. E di cui ha perso ogni traccia. La dottoressa Susan Flemyng è una neuroioga che ha messo a punto una tecnica per impiantare memorie artificiali: può recuperare i ricordi danneggiati, ma anche crearne di nuovi. Quando suo marito, di rientro dalla Russia, muore in uno strano incidente aereo e un giornalista che l’ha conosciuto teme per la sua stessa vita, Susan comincia a indagare e scopre che una potente fondazione americana si è impossessata dei risultati delle sue ricerche cliniche, e li sta usando per esperimenti militari. Charlie e Susan ancora non lo sanno, ma i loro destini stanno per scontrarsi. E scopriranno ben presto di avere di fronte un unico nemico. E che il progresso scientifico è meno rassicurante di quanto si pensi abitualmente. Azione, programmi di simulazione virtuale e manipolazioni genetiche si susseguono in un thriller che mescola le più attuali teorie scientifiche con un ritmo narrativo incalzante, per comporre le tessere di un puzzle sconvolgente.

Il Fante di picche

Il suo arrivo a Mosca fa subito notizia, soprattutto perché coincide con una grossa truffa in cui il governatore Dolgoruky si vede vendere la casa senza essere interpellato. E questo è solo l’inizio. Nessuno in città e nelle campagne può stare al sicuro quando c’è il Fante di picche nei paraggi. Entra in scena allora l’investigatore personale del governatore in cerca di giustizia e, anche, di vendetta. Fandorin, colto e capace, non cede al fascino oscuro di questo personaggio, ma instaura con lui un gioco di attacco e difesa non immune da una forte complicità. Tra mille peripezie gli inganni del Fante vengono a galla e la competizione diventa più serrata. Ma la giustizia deve fare il suo corso, e la truffa, come un bel gioco, è destinata a finire.

Fantastrenna

Una rivista francese s’è presa il gusto di pubblicare un elenco di neologismi creati dalla fantascienza, cioè di quelle parole che, come “iperdrive”, “crediti”, “disintegratore”, “robotlogia”, “subspazio”, ecc. non hanno corso in natura, mentre appaiono invece perfettamente naturali, ovvie addirittura, agli appassionati del “genere”. A questa nuova lingua, Urania è lieta di dare il suo piccolo contributo con la parola “Fantastrenna”, la sola che ci sia sembrata pluridimensionale abbastanza per questo ricco e festoso numero natalizio. Precisiamo qui che il neovocabolo è scomponibile in: un romanzo di tipo un po’ insolito di Poul Anderson e Gordon Dickson; un romanzo di tipo tradizionale (per modo di dire) di J. G. Ballard; un racconto “a diario” di Fredric Brown, il re dei capovolgimenti; un racconto al magnetofono di Wilma Shore; un racconto tutto domande di Robert Sheckley; due racconti di guerra futura, un amore di B.C. e altre vicende preistoriche; una assegnazione di Marziani d’argento; e infine negli auguri e nei ringraziamenti che Urania porge a tutti i suoi lettori.
INDICE
LO SCERIFFO DI CANYON GULCH
The sceriff of Canyon Gulch (1957)
POUL ANDERSON / GORDON DICKSON
IN HOKA SIGNO VINCES
In hoka signo vinces (1957)
POUL ANDERSON / GORDON DICKSON
HOKA HOLMES
The adventure of the misplaced hound (1957)
POUL ANDERSON / GORDON DICKSON
EQUINOZIO
Equinox (1964)
J. G. BALLARD
INTERVISTA SU NASTRO
A bulletin from the trustecs (1964)
WILMA SHORE
ORACOLO
Ask a foolish question (1957)
ROBERT SHECKLEY
IL VIDEO CI GUARDA
Double Standard
FREDRIC BROWN

I Fantasmi Della Radura

INDICE

I FANTASMI DELLA RADURA
The watchers in the glade (1964) 
RICHARD WILSON
LE FURIE
The life hater (1964) 
FRED SABERHAGEN
GLI SCHIAVI DI GREE
The slave of Gree (1964) 
G. C. MACCAPP
IL VICINO
Neighbor (1964) 
ROBERT SILVERBERG
IL MISTERO DELLA COLONIA FALLITA 
The colony that failed (1964) 
JACK SHARKEY

Il fantasma verde

Buongiorno ragazzi. Io sono Alfred Hitchcock. Il fatto che io ripeta sovente il mio nome non è sufficiente a dar fondamento alle accuse di megalomania che alcuni avversari mi rivolgono. Come potrete notare, infatti, io scrivo il mio nome normalmente, e non tutto a lettere maiuscole come senza dubbio meriterebbe. Ma tralasciamo: non sono qui per parlare di me stesso, anche se l’argomento sarebbe senz’altro affascinante. Devo piuttosto spendere le solite quattro parole su I Tre Investigatori, che questa volta sono alle prese con un fantasma verde. Il colore del fantasma dimostra senza necessità di commento il cattivo gusto che vige al giorno d’oggi anche nei confronti degli spiriti dei trapassati. Dello stesso mio parere sono anche Jupiter Jones, Pete Crenshaw e Bob Andrews, che dimostrano di non gradire per niente un fantasma di tale colore. E mi rimane il dubbio che non lo gradirebbero ugualmente nemmeno se fosse bianco come vuole la tradizione.

Il fantasma di Laika e altri racconti

Il perfetto manuale per classificare le razze aliene è quello che le suddivide a seconda del modo che hanno scelto per viaggiare nello spazio ( *Alfabeto vettoriale dei viaggi interstellari* di Yoon Ha Lee). C’è una storia che nessuno aveva ancora immaginato? L’amore fra due veggenti (è nel racconto di Charlie Jane Anders). Le invenzioni sono una bella cosa, ma alcune possono mettere a repentaglio la specie umana: Obediah Polkinghorn è l’uomo che le aiuta a scomparire (in cronaca, Neil Gaiman). Quando l’effetto serra sarà arrivato al culmine e la civiltà scomparsa, cosa resterà? Ma la civiltà, naturalmente, quella solo un po’ più catastrofica immaginata da Bruce Sterling in uno dei suoi racconti più toccanti. E per chi non si accontenta ancora, raccomandiamo un viaggio in Kazakhstan in compagnia del *Fantasma di Laika* , un thriller fantascientifico ad alto potenziale.
 
**INDICE**

**INTRODUZIONE** |
DAVID G. HARTWELL & KATRHYN CRAMER
**LA MIGLIOR FANTASCIENZA DELL’ANNO TERZO** *
* The Best Science Fiction of the Year Three (2011) |
KEN MACLEOD
**DOLLY**
Dolly (2011) |
ELIZABETH BEAR
**ASSOLUTAMENTE ALTROVE** *
* Altogether Elsewhere, Vast Herds of Reindeer (2011) |
KEN LIU
**VINCOLI** *
* Tethered (2011) |
MERCURIO D. RIVERA
**WAHALA** *
* Wahala (2011) |
NNEDI OKORAFOR
**IL FANTASMA DI LAIKA**
Laika’s Ghost (2011) |
KARL SCHROEDER
**RAGNAROK** *
* Ragnarok (2011) |
PAUL PARK
**SEI MESI, TRE GIORNI** *
* Six Months, Three Days (2011) |
CHARLIE JANE ANDERS
**OBEDIAH IL DISINVENTORE** *
* And Weep Like Alexander (2011) |
NEIL GAIMAN
**FUORI DAL MONDO** *
* The Middle of Somewhere (2011) |
JUDITH MOFFETT
**ATTI DI PIETA’** *
* Mercies (2011) |
GREGORY BENFORD
**L’EDUCAZIONE DI JUNIOR NUMERO 12**
The Education of Junior Number 12 (2011) |
MADELINE ASHBY
**IL NOSTRO CANDIDATO** *
* Our Candidate (2011) |
ROBERT REED
**ACQUA DENSA** *
* Thick Water (2011) |
KAREN HEULER
**L’ARTISTA DI GUERRA** *
* The War Artist (2011) |
TONY BALLANTYNE
**IL SIGNORE DELLA VOLIERA**
The Master of the Aviary (2011) |
BRUCE STERLING
**CASA DOLCE BIOCASA** *
* Home Sweet Bi’Ome (2011) |
PAT MACEWEN
**LA PIETRA DELLA SOLITUDINE** *
* For I Have Lain Me Down on the Stone of Loneliness and I’ll Not Be Back Again (2011) |
MICHAEL SWANWICK
**LA KI-ANNA** *
* The Ki-Anna (2011) |
GWYNETH JONES
**ELIOT SCRISSE** *
* Eliot Wrote (2011) |
NANCY KRESS
**LA COSA PIU’ SIMILE** *
* The Nearest Thing (2011) |
GENEVIEVE VALENTINE
**ALFABETO VETTORIALE DEI VIAGGI INTERSTELLARI**
A Vector Alphabet pf Interstellar Travel (2011) |
YON HA LEE
**IL GUFO DEI GHIACCI** *
* The Ice Owl (2011) |
CAROLYN IVES GILMAN
****

Fantasex

**HARLAN ELLISON** e la vita notturna a **CISSALDA**
**LARRY NIVEN** e i problemi erotici di **SUPERMAN**
**PHILIP JOSE’ FARMER** e gli amori dell’ **UOMO DELLA GIUNGLA**
In questa imperdibile antologia dedicata al sesso nella fantascienza troverete inquietanti racconti di amori possibili e impossibili e alcune tra le storie più belle di:

**INDICE**

**IL SUO VISO PELOSO** *
*Her Furry Face (1983) |
LEIGH KENNEDY
**SPOSA DI GUERRA**
War Bride (1990) |
RICK WILBER
**VITA NOTTURNA A CISSALDA**
How’s the Night Life on Cissalda? (1977) |
HARLAN ELLISON
**L’INCUBO DI JAMESBURG**
The Jamesburg Incubus (1990) |
SCOTT BAKER
**UOMO D’ACCIAIO, DONNA DI KLEENEX**
Man of Steel, Woman of Kleenex (1971) |
LARRY NIVEN
**LA PRIMA VOLTA**
The First Time (1990) |
K. W. JETER
**IL RAGAZZO CORROTTO DELLA GIUNGLA**
The Jungle Rot Kid on the Nod (1968) |
PHILIP JOSE’ FARMER
**MARITI**
Husbands (1990) |
LISA TUTTLE
**QUANDO I PADRI SE NE VANNO**
When the fathers go (1982) |
BRUCE MCALLISTER
**GALLINE BALLERINE**
Dancing chikens (1984) |
EDWARD BRYANT
**SOCCORSO STRADALE**
Roadside Rescue (1985) |
PAT CADIGAN
**OMNISEXUAL**
Omnisexual (1990) |
GEOFF RYMAN
**TUTTE LE MIE ADORATE FIGLIE**
All my darling daughters (1985) |
CONNIE WILLIS
**RISVEGLIO**
Arousal (1990) |
RICHARD CHRISTIAN MATHESON
**SCAGLIE**
Scales (1990) |
LEWIS SHINER
**MI SVEGLIAI E MI TROVAI QUI, SUL FIANCO DEL GELIDO COLLE**
And I awoke and found mi here on the cold hill’s side (1971) |
JAMES TIPTREE Jr.
**DISEGNI**
Picture Planes (1990) |
MICHAELA ROESSNER
**L’AMORE E IL SESSO TRA GLI INVERTEBRATI**
Love and sex among the invertebrates (1990) |
PAT MURPHY
**AL NEW MOON HOTEL PER SALVARE IL MONDO**
Saving the world at the new moon hotel (1990) |
ROBERTA LANNES
**VIAGGIO IMBARAZZANTE**
Fantastic Cleavage |
P. KETTRIDGE Jr.

Fantasesso

Antologia retro come non se ne farebbero più, curatissima nella scelta dei brani (18 racconti completi e 14 passi da narrazioni più estese) e nella struttura (7 blocchi tematici e un epilogo: Delle novità tecniche introdotte dalla navigazione spaziale e dai viaggi nel tempo – Delle sorprese della cibernetica – Cinque ipotesi su altrettanti pianeti – Delle proiezioni di alcune frustrazioni femminili – Delle possibilità di certi sogni maschili – Erotismi e tabù di oggi in situazioni-limite di domani – Degli incubi della genetica – Le società future: amore idilliaco, tirannide sessuale… oppure?), raffinata anche nella disposizione in sequenza dei testi e nella scelta delle citazioni e degli aforismi in apertura di sezione. Si parla di sesso, amore, affettività, riproduzione, comportamenti sociali con uno slancio meravigliosamente sessantottino (il libro è del 1967) e le scene erotiche sono praticamente assenti. Un fantaviaggio divertentissimo, alla fine del quale appaiono evidenti i motivi del declino del genere ai nostri giorni: dopo almeno cento anni di speculazioni e di sogni non solo non abbiamo incontrato nessun extraterrestre e non abbiamo viaggiato nel tempo, ma una coppia omosessuale con figli è ancora un tabù, così come la fecondazione artificiale e le ricerche genetiche. Ma resta vero che “il meglio della fantascienza è uno specchio in cui vediamo il nostro mondo, il nostro futuro, noi stessi” e che “la fantascienza ci mostra a noi stessi estremizzati” (Frederick Pohl).