1953–1968 di 66541 risultati

Cuori neri

Il romanzo criminale degli anni di piombo: un unico filo rosso che collega tra loro ventun giovani, di destra o comunque considerati tali, tutti caduti nella guerra spietata che insanguinò quel decennio complesso di storia italiana. Mitizzati dai loro camerati, demonizzati dai nemici, dimenticati da tutti gli altri: dal rogo di Primavalle alla morte di Ramelli, le loro storie – tragiche, sorprendenti, emblematiche, sanguinose o drammatiche – vengono sottratte per la prima volta in questo libro alla memoria di una parte per essere restituite alla memoria condivisa di un intero paese, raccontandoci molto anche sul nostro presente attraverso documenti spesso inediti, atti processuali, interviste vecchie e nuove a famigliari, amici e sopravvissuti di quella stagione di odio e violenza.

Costa occidentale

ew York, fine anni Trenta. Annie Gianfala è un’adolescente sola e squattrinata, orfana di madre e abbandonata da un padre pittore che si dedica, da anni, unicamente alla propria arte. Ma Annie ha un sogno, una direzione: vuole andare a Ovest, come i pionieri un secolo prima di lei e come lei venuti dal nulla, dalla polvere delle strade, dall’aria salata del mare. In autostop raggiunge così la California, dove viene fagocitata da una Hollywood feroce e splendente come un miraggio nel deserto. Si sposa con un marinaio che poche ore dopo le nozze le comunicherà la sua imminente partenza verso la lontanissima Murmansk: passata in poche ore dal conforto di un amore all’abbandono, Annie si lascerà così sedurre da chiunque possa, in qualche modo, tornarle utile. Così facendo rinasce e si reinventa, strana creatura a metà tra l’ammaliatrice consumata e la fanciulla da cogliere in fiore: gli uomini la adorano e lei li accoglie, con un distacco che va al di là del disprezzo. Fino a quando non farà ritorno nella Costa orientale, i sogni ormai spenti in ricordi gualciti, da dimenticare. Storia di una formazione tra le più originali e impervie, Costa occidentale è un malinconico canto dedicato agli anni che emergevano dalla Grande Depressione e alla fine delle illusioni di un’America che pure avrebbe ritrovato la propria grandezza di lì a breve. Ed è un abbraccio autentico alla fragilità umana, a conferma della statura e l’unicità di Paula Fox nel Pantheon dei grandi autori contemporanei.

Corriere di notte

In viaggio dal mondo arabo verso l’occidente, per trovare asilo e un nuovo inizio: uomini e donne che incrociano i loro destini per fuggire dal passato e si scontrano con l’illusione del futuro, la possibilità del fallimento. Corriere di notte ha la forma di un romanzo epistolare atipico e struggente che raccoglie l’ultima lettera scritta da ciascun personaggio: un clandestino albanese scrive alla donna amata, un’amante aspetta il suo uomo in una camera d’albergo, un ex carceriere in fuga si rivolge alla sua famiglia, una donna racconta al fratello che la loro madre è morta, un giovane omosessuale si dichiara al padre. Queste confessioni, disperate e appassionanti, sono il tentativo di tenere insieme i pezzi di una storia corale e identitaria, che racconta delle contraddizioni della società araba, della violenza sfaccettata, del potere, della fuga, del miraggio condiviso di un luogo in cui è ancora possibile vivere. Ecco che, proprio sul punto di perdersi, le lettere incontrano un’improvvisa deviazione nel loro cammino, un destino inatteso in cui l’urgenza della parola riuscirà a risuonare anche nel paesaggio sordo e chiassoso di un mondo in dissoluzione, dove tutto potrebbe crollare eppure non cessa di chiamare forte la vita, l’amore.
“Le voci vibrano di passione lirica.” Livres Hebdo
“Originale e potente.” Mediapart
“Una scrittrice immensa.” Transfuge
“Un genio.” Le Monde **
### Sinossi
In viaggio dal mondo arabo verso l’occidente, per trovare asilo e un nuovo inizio: uomini e donne che incrociano i loro destini per fuggire dal passato e si scontrano con l’illusione del futuro, la possibilità del fallimento. Corriere di notte ha la forma di un romanzo epistolare atipico e struggente che raccoglie l’ultima lettera scritta da ciascun personaggio: un clandestino albanese scrive alla donna amata, un’amante aspetta il suo uomo in una camera d’albergo, un ex carceriere in fuga si rivolge alla sua famiglia, una donna racconta al fratello che la loro madre è morta, un giovane omosessuale si dichiara al padre. Queste confessioni, disperate e appassionanti, sono il tentativo di tenere insieme i pezzi di una storia corale e identitaria, che racconta delle contraddizioni della società araba, della violenza sfaccettata, del potere, della fuga, del miraggio condiviso di un luogo in cui è ancora possibile vivere. Ecco che, proprio sul punto di perdersi, le lettere incontrano un’improvvisa deviazione nel loro cammino, un destino inatteso in cui l’urgenza della parola riuscirà a risuonare anche nel paesaggio sordo e chiassoso di un mondo in dissoluzione, dove tutto potrebbe crollare eppure non cessa di chiamare forte la vita, l’amore.
“Le voci vibrano di passione lirica.” Livres Hebdo
“Originale e potente.” Mediapart
“Una scrittrice immensa.” Transfuge
“Un genio.” Le Monde

Conquistati dalla Luna. Storia di un’attrazione senza tempo

La Luna è il corpo celeste più vicino a noi e la sua “attrazione”, oltre a muovere le grandi masse d’acqua del nostro pianeta, cattura da sempre l’immaginario collettivo. Come resistere al richiamo ancestrale di un’eclissi di Sole? In pieno giorno, il disco della piccola Luna oscura per pochi minuti quello dell’immenso Sole. Accade solo sulla Terra, e questo ci rende unici nel sistema solare. La Luna affascina da sempre gli abitanti della Terra, che l’hanno visitata prima con l’immaginazione, poi con gli strumenti della tecnologia. I racconti di Jules Verne e le immagini di Georges Méliès ci hanno fatto sognare. La corsa allo spazio ci ha coinvolto e la conquista della Luna, avvenuta cinquant’anni fa, ci ha arricchito di conoscenza e di consapevolezza. Dalla Luna abbiamo visto, per la prima volta, la nostra Terra e ne abbiamo percepito la bellezza e la fragilità. Adesso sulla Luna vogliamo tornare per creare una comunità permanente. Ci sono già imprenditori pronti a sfruttare le sue risorse minerarie o ad aprire i suoi “mari” al turismo spaziale. Bisognerà farlo con grande cautela, per non compromettere la splendida desolazione descritta dagli astronauti. **

Connor, Soulmates

Non puoi scegliere quando innamorarti. E onestamente non cerco il lieto fine perché non ci credo. Amo vivere senza limiti, andando oltre i modi tradizionali rincorsi da tutti. È l’adrenalina della gabbia quella che anelo, quando salgo sul ring e provo a condurre la resistenza del corpo allo stremo.
Niente identità. Niente regole. Niente passato.
Per il resto del mondo rispondo al nome di Connor Crew e faccio l’avvocato, un ruolo rispettabile che fa da schermo all’altra parte di me.
Una parte ingombrante che nessuno deve conoscere.

Romance contemporaneo autoconclusivo.
Spin off dei precedenti romanzi
 “Raul, Try not to love” e “The First, Samuel e Madison.”
**
### Sinossi
Non puoi scegliere quando innamorarti. E onestamente non cerco il lieto fine perché non ci credo. Amo vivere senza limiti, andando oltre i modi tradizionali rincorsi da tutti. È l’adrenalina della gabbia quella che anelo, quando salgo sul ring e provo a condurre la resistenza del corpo allo stremo.
Niente identità. Niente regole. Niente passato.
Per il resto del mondo rispondo al nome di Connor Crew e faccio l’avvocato, un ruolo rispettabile che fa da schermo all’altra parte di me.
Una parte ingombrante che nessuno deve conoscere.

Romance contemporaneo autoconclusivo.
Spin off dei precedenti romanzi
 “Raul, Try not to love” e “The First, Samuel e Madison.”

Confessioni

Sono mentalmente esaurita. Non so dove sbattere la testa. Sono di nuovo al buio, senza alcuna via d’uscita all’orizzonte.
Ma proprio quando ogni speranza sembra ormai persa, appare una luce in fondo al tunnel. Una confessione…che mi libera dalla stretta mortale della disperazione e dell’angoscia. Un’ammissione…che mi fa vedere sotto una nuova luce l’uomo avvolto dal mistero.
La rivelazione di Stonehart non potrà mai cancellare quello che mi ha fatto. Ma può bastare a farmi cambiare l’opinione che mi sono fatta di lui? Mentre trovo le risposte alle vecchie domande, ne emergono di nuove:
È possibile che un uomo possa cambiare?
È possibile che si penta di tutti i suoi peccati?
E, forse, la più importante di tutte:
Potrò mai perdonarlo?

Come mi viene: Vite di ferro e cartone

***‟La felicità fa paura. La cerchi ma in realtà speri sempre di non trovarla mai per davvero, e anche quando sotto sotto senti di averla a portata di mano, fai finta di niente, la ignori. Per paura che qualcuno se ne accorga e possa strappartela dalle braccia.”***
** *
*** Al centro delle storie che Renga viene raccontando c’è un uomo che si aggira raccogliendo oggetti, oggetti raccolti apparentemente senza motivo. Un mazzo di chiavi trovato in strada. Un aquilone. Una vecchia sveglia. L’uomo raccoglie quello che trova in una stanza illuminata dai raggi del sole che passano tra le assi malferme del tetto. Sono piccoli oggetti che assumono via via la forma di ali. Ali che hanno fatto volare? Ali che non voleranno mai? Vero è che sono scampoli di vita delle persone che li hanno posseduti, usati, persi. Finestre aperte su altre esistenze. E finestre su altre esistenze o su segmenti diversi della vita dell’io narrante sono le storie che fanno corona a questo episodio. L’infanzia dolceamara della campagna. L’adolescenza che morde il freno. La vita adulta avvitata dolorosamente intorno alle fatiche della vita coniugale. La memoria di una mano maternissima che accarezza i capelli. La morbida eleganza di un corpo di donna. Attraverso continui flashback, i singoli episodi vengono stabilendo la distanza fra il superstite che ora si guarda esistere e la forza del suo passato, fra la sua inadeguatezza e l’ansia di volare via. Lo si potrà fare con ali di ferro e cartone?

Come Inciampare Nel Principe Azzurro

**Numero 1 nelle classifiche italiane**
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud! Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha
il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende affatto facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!
**Un’autrice da mezzo milione di copie
Vincitrice del Premio Bancarella
Numero 1 in classifica**
«Il romanzo di Anna Premoli conferma una certezza: mai sottovalutare l’odio professionale.»
**Corriere della Sera**
«Il primo vero caso italiano di self-publishing fortunato.»
**La Stampa**
«Di certo è già un caso. Il genere è luxury romance, tra finanza e castelli di famiglia.»
**Panorama**
«Un romanzo scanzonato su amori (im)possibili e sfide sul lavoro.»
**Tu Style**
**Anna Premoli**
È nata nel 1980 in Croazia e vive a Milano, dove si è laureata alla Bocconi. Lavora nel campo degli investimenti finanziari per una holding di partecipazioni. La scrittura è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. *Ti prego lasciati odiare* è stato il libro fenomeno del 2013: è stato per mesi ai primi posti nella classifica, i diritti cinematografici sono stati opzionati dalla Colorado Film e ha vinto il Premio Bancarella. I suoi romanzi sono tradotti in diversi Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato anche *Come inciampare nel principe azzurro* ; *Finché amore non ci separi* ; *Tutti i difetti che amo di te* ; *Un giorno perfetto per innamorarsi* ; *L’amore non è mai una cosa semplice* ; *L’importanza di chiamarti amore* ; *È solo una storia d’amore* ; *Un imprevisto chiamato amore* e *Non ho tempo per amarti.*

Come il sole e la luna

**Lei è come la luna, candida e solitaria. Lui è come il sole, bruciante e inarrivabile** Amelia Rossetti sogna di diventare chef, per questo si è trasferita a New York. Timida e riservata, ma con una grande forza d’animo, è decisa a farsi strada nel mondo e a contare solo su se stessa, ignorando le ferite che il passato le ha inferto. Wolf McRoy è tormentato e affascinante. Scrittore di successo con mani da meccanico, possiede un carisma magnetico e lo sguardo disincantato di un uomo senza radici, in lotta con il destino. Un’attrazione tanto imprevista quanto irresistibile sconvolgerà la vita di entrambi. Si cercheranno e si sfuggiranno, ma non potranno fare a meno l’uno dell’altra. E come in un’eclissi si incontreranno nel momento perfetto. **
### Sinossi
**Lei è come la luna, candida e solitaria. Lui è come il sole, bruciante e inarrivabile** Amelia Rossetti sogna di diventare chef, per questo si è trasferita a New York. Timida e riservata, ma con una grande forza d’animo, è decisa a farsi strada nel mondo e a contare solo su se stessa, ignorando le ferite che il passato le ha inferto. Wolf McRoy è tormentato e affascinante. Scrittore di successo con mani da meccanico, possiede un carisma magnetico e lo sguardo disincantato di un uomo senza radici, in lotta con il destino. Un’attrazione tanto imprevista quanto irresistibile sconvolgerà la vita di entrambi. Si cercheranno e si sfuggiranno, ma non potranno fare a meno l’uno dell’altra. E come in un’eclissi si incontreranno nel momento perfetto.
### L’autore
Angela White è nata e vive in una città che si affaccia sul mare. Ama il sole, la luna, la pioggia, i profumi, gli scogli, la sabbia, le luci di Natale, i cristalli, i fiori e il teatro. Vive di numeri e scrive di emozioni. Per lei iniziare un nuovo romanzo è come innamorarsi. Come Lorena Bianchi ha pubblicato *Il profumo dell’oro* (Rizzoli, 2016). Come Angela White ha pubblicato, per I Romanzi Mondadori, i romance medievali che compongono la serie “Le profezie della strega scalza” ( *Il castello dei sogni* ; *Di ghiaccio e d’oro* ; *La rosa del drago* ; *La luna dei desideri* ; *Cuore di ghiaccio* ; *Nel castello del lupo* ) e il paranormale *Qualcosa di stregato* , reperibili su Amazon. *Come il sole e la luna* è il nuovo romanzo autoconclusivo dell’acclamata serie contemporary romance “Angeli caduti”, dopo *Buonanotte a chi non c’è* ed *È subito l’alba* (Amazon Publishing).

Come fosse niente

‘Panta rei’, tutto scorre: questo può essere il riassunto delle incisive pagine di questo racconto.
Le parole misurate, le frasi brevi intervallate da lunghi respiri, sono un inno al vuoto, al niente che tutto riempie e tutto origina, all’abbandono.
Coraggioso esperimento di comunicazione multilivello, il libro si impone all’attenzione del lettore non solo per la narrazione innovativa ed estremamente sensoriale, ma anche e soprattutto per la capacità evocativa e l’intensità di luoghi e personaggi, capaci di far risuonare in armonia corde apparentemente lontane.
Con i suoi paesaggi surreali, le sue atmosfere accennate, il suo intreccio inscindibile di sogni, ricordi e fantasia, ‘Come fosse niente’ è un libro che parla al subconscio, all’istinto più che alla razionalità, e si fa sentire direttamente dalla parte più profonda dell’anima.

Come Due Uragani (Serie Tempeste, III)

Come il vento spira forte nei meandri di ognuno di noi, la tempesta si abbatte decisa dentro le nostre teste, scuotendo ogni fibra del nostro corpo, ogni neurone, ogni minuscolo recettore del pericolo; sino a farci tentennare di fronte alla possibilit DEGREES che possa essere cessata, fino a non farci credere completamente che sia finita. Alison Masters poteva considerarsi la personale tempesta di Adrian OOConnor; come Adrian OOConnor poteva considerarsi il tuono pi pericoloso e pi potente con cui Alison Masters avesse mai avuto a che fare. Entrambi irruenti e forti, entrambi fragili e generosi, avevano finalmente deciso di darsi una tregua: di amarsi piuttosto che di farsi la guerra; dopo quella specie di tornado che li stava spazzando via, quel giorno di met DEGREES dicembre, che era stato anche il giorno del compleanno di lui. Eppure, la tempesta lascia sempre dei residui dietro di sZ. Questo loro due dovevano averlo imparato ormai, dovevano saperlo. Ci~ nonostante, lo ignorarono…

COFANETTO

## Risparmia €7.50!!! Offerta a tempo limitato!!!
## ATTENZIONE: Non acquistare questo libro se non sei un adulto. Al suo interno contiene materiale erotico, come nell’esempio seguente. Riservato al pubblico adulto!!
* ** Peter era un po’ più alto di me, e quel abbraccio mi fece appoggiare la testa sul suo collo, permettendomi di sentire il suo profumo, di colonia e sapone.
Senza pensarci su più di tanto, alzai il mio viso verso di lui, lo baciai dolcemente, facendo poi scivolare la mia lingua sulla sua. Senza rendermene quasi conto,
eravamo appoggiati alla porta d’entrata, stretti in un bacio appassionato.
Mentre le nostre bocche erano l’una addosso all’altra, le mani di Peter correvano sul mio corpo, accarezzandolo, in una sensazione eccitante, che avevo già provato prima.
Mi ricordai di come Peter mi avesse fatto soffrire e quel ricordo mi fece tornare con i piedi per terra. Non potevo lasciarmi andare in quel modo, arrendermi così.
Mi staccai piano dal bacio di Peter.
“Buona notte, Peter”, dissi mettendo la mano sul pomello. “A presto”. ***
Lesley Leonard è un avvocato di 26, ma di successo.
La sua vita amorosa è davvero carente.
Ha cercato di trovare il ragazzo giusto in tutte le maniere, dalle conoscenze più importanti agli incontri online.
Non ha mai provato un appuntamento alla cieca su consiglio di un’amica.
Una sera, dopo qualche bicchiere di troppo, Lesley decide di accettare questa sfida.
Quando vede per la prima volta il ragazzo dell’appuntamento si accorge di conoscerlo già.
Peter Ryan era all’ultimo anno di college quando lei era solo una matricola.
A quei tempi era una persona completamente diversa, completamente stregata dal suo fascino, a lui era uno di quelli che se la tirano parecchio, quindi finì col farsi del male.
Appena capì che Peter non si ricordava di lei, decise di ripagarlo con la stessa moneta.
Decide di vendicarsi per quello che le aveva fatto al college: farlo sentire una nullità, come lui aveva fatto sentire lei.
## Riuscirà a vendicarsi?
O
## Resterà di nuovo ammaliata dal suo fascino?
## Troverà il principe dei suoi sogni?
**
### Sinossi
## Risparmia €7.50!!! Offerta a tempo limitato!!!
## ATTENZIONE: Non acquistare questo libro se non sei un adulto. Al suo interno contiene materiale erotico, come nell’esempio seguente. Riservato al pubblico adulto!!
* ** Peter era un po’ più alto di me, e quel abbraccio mi fece appoggiare la testa sul suo collo, permettendomi di sentire il suo profumo, di colonia e sapone.
Senza pensarci su più di tanto, alzai il mio viso verso di lui, lo baciai dolcemente, facendo poi scivolare la mia lingua sulla sua. Senza rendermene quasi conto,
eravamo appoggiati alla porta d’entrata, stretti in un bacio appassionato.
Mentre le nostre bocche erano l’una addosso all’altra, le mani di Peter correvano sul mio corpo, accarezzandolo, in una sensazione eccitante, che avevo già provato prima.
Mi ricordai di come Peter mi avesse fatto soffrire e quel ricordo mi fece tornare con i piedi per terra. Non potevo lasciarmi andare in quel modo, arrendermi così.
Mi staccai piano dal bacio di Peter.
“Buona notte, Peter”, dissi mettendo la mano sul pomello. “A presto”. ***
Lesley Leonard è un avvocato di 26, ma di successo.
La sua vita amorosa è davvero carente.
Ha cercato di trovare il ragazzo giusto in tutte le maniere, dalle conoscenze più importanti agli incontri online.
Non ha mai provato un appuntamento alla cieca su consiglio di un’amica.
Una sera, dopo qualche bicchiere di troppo, Lesley decide di accettare questa sfida.
Quando vede per la prima volta il ragazzo dell’appuntamento si accorge di conoscerlo già.
Peter Ryan era all’ultimo anno di college quando lei era solo una matricola.
A quei tempi era una persona completamente diversa, completamente stregata dal suo fascino, a lui era uno di quelli che se la tirano parecchio, quindi finì col farsi del male.
Appena capì che Peter non si ricordava di lei, decise di ripagarlo con la stessa moneta.
Decide di vendicarsi per quello che le aveva fatto al college: farlo sentire una nullità, come lui aveva fatto sentire lei.
## Riuscirà a vendicarsi?
O
## Resterà di nuovo ammaliata dal suo fascino?
## Troverà il principe dei suoi sogni?

Cielo arido

“Cielo arido” è la storia di un uomo, Germán Alcántara Carnero, che, senza saperlo, è stato il suo secolo. La storia degli uomini e delle donne che gli sono stati vicini e della brulla meseta su cui l’autore distilla l’essenza di una terra selvaggia. Un luogo arido dove solitudine e violenza, colpa e redenzione sono l’unica scala di valori che conferisce un senso all’esistenza. Raccontato a partire dagli istanti memorabili della vita del protagonista – la fuga, le vicissitudini di una guerra infinita, la scomparsa di una bambina, lo scontro tra padre e figlio, la nascita di un bambino storpio, un omicidio – “Cielo arido” è un viaggio verso il cuore dell’essere umano e una sfida lanciata al lettore con le armi della grande letteratura.

Ciclismo & doping. Armstrong: così fan tutti

Lo tsunami che ha investito il ciclismo con l’indagine su Lance Armstrong è ancor più grande di quello che ha investito la politica italiana. Si sapeva che nel ciclismo, un’attività massacrante al limite della resistenza umana, correvano delle “bombe” condannate a parole, ma non vietate. Se ne parlava senza falsi pudori e anche Coppi auspicava di trovare qualcosa che lo aiutasse nelle salite.
Oggi però è arrivato uno tsunami forza 10 a radere al suolo uno degli sport più amati e più affascinanti di tutti i tempi. Ma dagli anni ’80 in poi il doping ematico, sfuggendo ai controlli, ha dilagato nel plotone dei corridori: il ricorso all’ormone della vittoria (EPO) si è generalizzato come condizione imprescindibile per trionfare. “No dope, no hope” è diventato il “verbo” dei ciclisti e del loro entourage. Sono quasi 900 i professionisti che negli ultimi trent’anni sono caduti nella rete dell’antidoping; sono 47 i vincitori del Tour trovati positivi in carriera. Numeri impressionanti. Pantani, il Pirata che regalò sogni cavalcando Alpi e Pirenei, se n’è andato per sempre con questo peso. Il mito di Armstrong, il superman che vinse il cancro e sette Tour, è finito a pezzi tra documenti e testimonianze raccolte dall’USADA, l’agenzia antidoping USA. Il processo di Madrid contro Eufemiano Fuentes, il medico-stregone dell’Operación Puerto ha gettato nel fango SuperMario Cipollini.
Un’ecatombe che questo ebook di Aldo Bernacchi, da leggere nel tempo di un telegiornale sportivo, ricostruisce con accuratezza, partecipazione e rammarico. È proprio “tutto sbagliato, tutto da rifare”, diceva Gino Bartali, il ciclista senza macchia di Ponte a Ema. **
### Sinossi
Lo tsunami che ha investito il ciclismo con l’indagine su Lance Armstrong è ancor più grande di quello che ha investito la politica italiana. Si sapeva che nel ciclismo, un’attività massacrante al limite della resistenza umana, correvano delle “bombe” condannate a parole, ma non vietate. Se ne parlava senza falsi pudori e anche Coppi auspicava di trovare qualcosa che lo aiutasse nelle salite.
Oggi però è arrivato uno tsunami forza 10 a radere al suolo uno degli sport più amati e più affascinanti di tutti i tempi. Ma dagli anni ’80 in poi il doping ematico, sfuggendo ai controlli, ha dilagato nel plotone dei corridori: il ricorso all’ormone della vittoria (EPO) si è generalizzato come condizione imprescindibile per trionfare. “No dope, no hope” è diventato il “verbo” dei ciclisti e del loro entourage. Sono quasi 900 i professionisti che negli ultimi trent’anni sono caduti nella rete dell’antidoping; sono 47 i vincitori del Tour trovati positivi in carriera. Numeri impressionanti. Pantani, il Pirata che regalò sogni cavalcando Alpi e Pirenei, se n’è andato per sempre con questo peso. Il mito di Armstrong, il superman che vinse il cancro e sette Tour, è finito a pezzi tra documenti e testimonianze raccolte dall’USADA, l’agenzia antidoping USA. Il processo di Madrid contro Eufemiano Fuentes, il medico-stregone dell’Operación Puerto ha gettato nel fango SuperMario Cipollini.
Un’ecatombe che questo ebook di Aldo Bernacchi, da leggere nel tempo di un telegiornale sportivo, ricostruisce con accuratezza, partecipazione e rammarico. È proprio “tutto sbagliato, tutto da rifare”, diceva Gino Bartali, il ciclista senza macchia di Ponte a Ema.

Chiedimi chi sono

**Dall’autrice del bestseller *Chiedimi quello che vuoi*
Caso editoriale in Spagna**
Yanira fa la cantante e lavora in un hotel a Tenerife. È single e vive con la famiglia. La sua vita trascorre tranquilla e, in qualche modo, ordinata. Ma Yanira ama sperimentare cose nuove ed è per questo che un giorno decide di entrare nel mondo degli scambisti. In uno dei locali che inizia a frequentare conosce un italiano, dal quale impara che il sesso è ben altra cosa rispetto a ciò che credeva. Un anno dopo, la ragazza si trasferisce a Barcellona e inizia a lavorare come cameriera su una nave da crociera. A bordo viaggia anche Dylan, un attraente addetto alla manutenzione, ma che sembra ignorarla, nonostante Yanira cerchi di farsi notare in ogni modo. Quello che Yanira ancora non sa è che lui la tiene d’occhio molto più di quanto lei pensi. E anche se le incomprensioni tra loro farebbero pensare il contrario, l’attrazione reciproca li porterà a incontrarsi, rendendoli complici in giochi erotici ad alta tensione, divertenti e sensuali. *Chiedimi chi sono* è una commedia erotica in cui sesso e ironia si combinano perfettamente.
**Una nuova appassionante e calda serie da un’autrice bestseller in Spagna e Italia**
«La storia d’amore è incredibile, come in tutti i libri di Megan Maxwell. Lo rileggerei da capo.»
**Ines**
«Semplicemente, mi ha incantato!!»
**Maria**
«Il romanzo è superdivertente, romantico e davvero bollente, in perfetto stile Megan Maxwell.»
**Sofia**
**Megan Maxwell**
Scrittrice prolifica e di successo, di madre spagnola e padre americano, vive vicino Madrid. La Newton Compton ha già pubblicato la sua trilogia erotica *Chiedimi quello che vuoi* – vero caso editoriale in Spagna, venduta anche in Portogallo, Brasile, Ucraina, Polonia – e con *Chiedimi chi sono* inizia una nuova serie di romanzi. Ha vinto il Premio Seseña per il romanzo d’amore e ha ricevuto il Premio Dama.

Chiamatemi Bomber

Christian Vieri, per tutti Bobo, è stato l’ultimo prototipo di attaccante esplosivo che in campo le dà e le prende – ma soprattutto le dà –, che lotta e vive per il gol. E di gol in carriera ne ha fatti tanti, Bobo, che i primi calci al pallone li dà in Australia, terra della sua infanzia. A quindici anni si trasferisce a Prato per sfondare in Italia: suo nonno vede in lui prima di tutti il cannoniere di domani e si inventa uno speciale incentivo, cinquemila lire per ogni gol segnato. Quando i conti del nonno rischiano di andare in rosso, Bobo è ormai pronto a spiccare il volo. La prima grande occasione è la Juve di Lippi, col quale finisce quasi a pugni nell’intervallo di uno Juve-Atalanta; segue un valzer di clamorosi trasferimenti che lo porta all’Atletico Madrid, alla Lazio, quindi all’Inter di Moratti. In nerazzurro Bobo vive sei stagioni di gol e polemiche ma anche di grandi amicizie, prime tra tutte quelle con il Fenomeno Ronaldo, con il Chino Recoba e con Gigi Di Biagio. Unico vero grande amore calcistico di Bobo resta però la Nazionale, dove esordisce grazie a Cesare Maldini, “un secondo papà” che gli affibbia il nomignolo di Cammellone e crede ciecamente “in un ragazzo poco più che maggiorenne e sgraziato che metteva a disposizione generosità e tanta potenza fisica ma poca tecnica”. Ma Bobo ha sempre fatto parlare di sé anche fuori dal campo per le storie importanti con Elisabetta Canalis e Melissa Satta, per gli innumerevoli flirt, per le feste e le mitiche serate al Pineta di Milano Marittima. E in Chiamatemi Bomber, Bobo si racconta per la prima volta con il suo stile dissacrante e schietto, tra rivelazioni inedite, scherzi e retroscena di spogliatoio, gossip e avventure. E ci spiega che un Bomber lo vedi sì dal coraggio, dall’altruismo, dalla fantasia, ma anche perché fa sempre il suo dovere, contro gli avversari così come con le donne… **
### Sinossi
Christian Vieri, per tutti Bobo, è stato l’ultimo prototipo di attaccante esplosivo che in campo le dà e le prende – ma soprattutto le dà –, che lotta e vive per il gol. E di gol in carriera ne ha fatti tanti, Bobo, che i primi calci al pallone li dà in Australia, terra della sua infanzia. A quindici anni si trasferisce a Prato per sfondare in Italia: suo nonno vede in lui prima di tutti il cannoniere di domani e si inventa uno speciale incentivo, cinquemila lire per ogni gol segnato. Quando i conti del nonno rischiano di andare in rosso, Bobo è ormai pronto a spiccare il volo. La prima grande occasione è la Juve di Lippi, col quale finisce quasi a pugni nell’intervallo di uno Juve-Atalanta; segue un valzer di clamorosi trasferimenti che lo porta all’Atletico Madrid, alla Lazio, quindi all’Inter di Moratti. In nerazzurro Bobo vive sei stagioni di gol e polemiche ma anche di grandi amicizie, prime tra tutte quelle con il Fenomeno Ronaldo, con il Chino Recoba e con Gigi Di Biagio. Unico vero grande amore calcistico di Bobo resta però la Nazionale, dove esordisce grazie a Cesare Maldini, “un secondo papà” che gli affibbia il nomignolo di Cammellone e crede ciecamente “in un ragazzo poco più che maggiorenne e sgraziato che metteva a disposizione generosità e tanta potenza fisica ma poca tecnica”. Ma Bobo ha sempre fatto parlare di sé anche fuori dal campo per le storie importanti con Elisabetta Canalis e Melissa Satta, per gli innumerevoli flirt, per le feste e le mitiche serate al Pineta di Milano Marittima. E in Chiamatemi Bomber, Bobo si racconta per la prima volta con il suo stile dissacrante e schietto, tra rivelazioni inedite, scherzi e retroscena di spogliatoio, gossip e avventure. E ci spiega che un Bomber lo vedi sì dal coraggio, dall’altruismo, dalla fantasia, ma anche perché fa sempre il suo dovere, contro gli avversari così come con le donne…