177–192 di 74503 risultati

Progetto Giove

Vivere in un laboratorio astronautico e biologico che orbita nel sistema di Giove non è uno scherzo, e le difficoltà da affrontare giorno per giorno non sono soltanto di ordine scientifico. Ma per Matt Bohles il Progetto è tutta la sua vita e la prospettiva di essere rispedito sulla Terra per scarso rendimento non è certo allettante. La Terra è ormai un pianeta sovraffollato, inquinato, strangolato dalle difficoltà burocratiche: in poche parole, un posto da evitare. Ma se vuole sottrarsi al rimpatrio a tutti i costi, Matt deve riuscire, nell’arco dei prossimi sei mesi, a portare a termine la fase più delicata delle sue ricerche: scoprire una traccia di vita su Giove. Da questo rigoroso, documentato spunto scientifico parte un solido romanzo che conferma in Gregory Benford uno dei migliori autori della fantascienza americana d’oggi, uno dei pochi capaci di dare un senso alla sf d’ambientazione interplanetaria.
Copertina di Vicente Segrelles

Progetto “Mach 1”

Un apparecchio che fila sull’acqua alla velocità di 1 mach, cioè alla velocità del suono, è uno scafo che qualunque ufficiale di Marina sarebbe orgoglioso di comandare. Ma quando il Comandante di caccia-torpediniera Jeb Curtis viene scelto per il primo segretissimo esperimento col «Mach», non immagina neppure lontanamente ciò a cui andrà incontro. Del resto, come potrebbe un ufficiale di Marina immaginare che un esperimento incominciato nelle acque di un Oceano, secondo una rotta ben stabilita, finirà su uno strano pianeta abitato da creature multicolori, e terrorizzato da un essere mostruoso, dalla fame insaziabile? Ancora più impossibile, che un serio e dignitoso Ammiraglio creda a una storia del genere. Eppure il rapporto che Jeb Curtis fa ai suoi superiori corrisponde esattamente alla realtà. Ma, figli tutti di quel famoso santo, gli uomini credono solo a quello che vedono, perciò il Comandante Curtis, dopo i pericoli corsi sul lontano pianeta, si trova, sulla Terra, nei guai fino al collo. Poi, nei guai, vengono a trovarsi tutti. Anche l’Ammiraglio. E l’ultima speranza di salvezza per il mondo, e per i suoi abitanti, sta proprio in Jeb Curtis e nel suo «Mach» che deve rinunciare, per il bene comune, a rimanere un’invenzione segretissima.

Probabilità D’Amore

Katherine e Bennet continuano a scontrarsi nella vita e con le parole. Scatta la scintilla e in poco tempo tra loro inizia a crescere la passione: questo potrebbe portarli a trovare l`amore o potrebbe essere la loro rovina.
Lady Katherine Wilson non si aspettava di ereditare un allevamento di cavalli, ma accetta il dono e l`opportunità di continuare l`eredità di sua nonna. Decide di far procreare le giumente della fattoria e le basterà un solo stallone. Sfortunatamente, lo stallone appartiene al Marchese di Holton e non sono mai andati molto d`accordo. Bennett Evans, il Marchese di Holton, supporta sua famiglia da anni, non ha mai avuto l`opportunità di vivere una vita nell`ozio e ha convinzioni molto forti sul posto che spetta alla donna nella società. È sconvolto dal fatto che una signora del calibro di Katherine gestisca un allevamento di cavalli e si rifiuta di lavorare con lei. Katherine e Bennet continuano a scontrarsi nella vita e con le parole. Scatta la scintilla e in poco tempo tra loro inizia a crescere la passione: questo potrebbe portarli a trovare l`amore o potrebbe essere la loro rovina. **
### Sinossi
Katherine e Bennet continuano a scontrarsi nella vita e con le parole. Scatta la scintilla e in poco tempo tra loro inizia a crescere la passione: questo potrebbe portarli a trovare l`amore o potrebbe essere la loro rovina.
Lady Katherine Wilson non si aspettava di ereditare un allevamento di cavalli, ma accetta il dono e l`opportunità di continuare l`eredità di sua nonna. Decide di far procreare le giumente della fattoria e le basterà un solo stallone. Sfortunatamente, lo stallone appartiene al Marchese di Holton e non sono mai andati molto d`accordo. Bennett Evans, il Marchese di Holton, supporta sua famiglia da anni, non ha mai avuto l`opportunità di vivere una vita nell`ozio e ha convinzioni molto forti sul posto che spetta alla donna nella società. È sconvolto dal fatto che una signora del calibro di Katherine gestisca un allevamento di cavalli e si rifiuta di lavorare con lei. Katherine e Bennet continuano a scontrarsi nella vita e con le parole. Scatta la scintilla e in poco tempo tra loro inizia a crescere la passione: questo potrebbe portarli a trovare l`amore o potrebbe essere la loro rovina.

Primi Sulla Luna!

Niente di più assurdo che voler far rivivere ad ogni costo nel futuro un passato storico sepolto dagli eventi, condannato dagli uomini, morto ovunque se non nel cervello distorto di pochi fanatici. Nessuno è più cieco di chi si rifiuti di aprire gli occhi. Il mondo cammina e gli uomini devono camminare con lui se non vogliono ritrovarsi a parlare un linguaggio che più nessuno capirebbe. W. H. Fear ha fatto di un uomo fanatico, volontariamente cieco, assurdamente legato a un fenomeno, di cui per la sua giovane età può solo avere una conoscenza teorica, il vero protagonista di un fantascienza che i recenti successi russi e americani rendono attuale. Il romanzo di Fear potrebbe essere cronaca dei prossimi anni, e il suo personaggio-chiave già vive nelle cronache di oggi. Proiettato nel futuro ormai prossimo, il giovane Bruno Werner tenta di rovinare in poche ore ciò che gli uomini hanno pazientemente costruito in lunghi anni, e di erigere ancora quelle barriere di incomprensione e di odio che tanto faticosamente sono state abbattute. Ma fra gente che ha imparato a stimarsi non c’è più posto per lui, e lui non riuscirà a insozzare con le sue esecrabili fanatiche miserie i contatti che, nel frattempo, gli uomini arrivano a stabilire con altri mondi.

Prigioniero del silenzio

Nessuno ha mai osato sostenere che “Robinson Crusoe” (o più precisamente: “La Vita e le Strane, Sorprendenti Avventure di Robinson Crusoe di York, Marinaio, che visse Ventotto Anni completamente solo in un’Isola disabitata presso la Costa dell’America e la Foce del Gran Fiume Orinoco, essendo stato gettato a Riva in un Naufragio nel quale tutti perirono salvo lui stesso”) sia un romanzo di fantascienza. Eppure lo spirito è quello, lo stile è quello, ed è innegabile il suo influsso su opere di “precursori” come Poe, Verne, Wells. A queste opere, nel 1956 se ne aggiunse un’altra che nel titolo dell’edizione inglese (No Man Friday, “Nessun uomo chiamato Venerdi”) rivelava la sua discendenza da Defoe, mentre in quello dell’edizione americana (First on Mars, “Primo su Marte”) riconosceva il suo debito verso Wells e i “Primi uomini nella Luna”. Forse il sospetto che si trattasse di un’imitazione, di un pastiche, nocque al libro, che nei paesi anglosassoni non ebbe alcun particolare successo; per cui nell’edizione italiana ebbe un terzo titolo, col quale oggi lo ripubblichiamo. Ma nel frattempo, anche all’estero, questo “Prigioniero del silenzio” è stato riconosciuto per quello che è: un romanzo perfetto, un’opera assolutamente originale, un “classico” di pieno diritto.
Copertina di Karel Thole

Predatori Quantici

KGB e Datazombie: in un’Europa futura, solo in parte “viva” e reale, prende corpo una minaccia che a prima vista sembra impossibile, e l’unico in grado di affrontarla è Tem, il detective trasparente. Il suo talento ESP gli permette di distogliere a volontà l’attenzione dalla sua persona, consentendogli di passare ovunque inosservato. Ora Tem deve liberare una ragazza dalle grinfie della setta dei Copisti, guidata da un esperto manipolatore della mente. Ne seguirà uno scontro a molti livelli, compreso un duello micidiale con l’Armata Rossa di un altro tempo.

Praticamente Inofensiva

Praticamente Inofensiva é tão polêmico quanto seu criador. Muitos o consideram o último volume da série O Mochileiro das Galáxias e outros afirmam tratar-se de um título independente, que apenas utiliza os mesmos personagens. Parte dessa controvérsia se deve aos 13 anos que separam este livro da primeira aventura de Arthur Dent, já que Adams iniciou a coleção no final dos anos 1970 e somente em 1992 retomou a história. As inúmeras mudanças políticas, culturais e, principalmente, tecnológicas que aconteceram nesse período influenciaram os rumos da narrativa e tornaram Praticamente Inofensiva uma obra singular. Mas, em vez de perder o tom, Adams é ainda mais irônico e profundo ao divagar sobre a vida, o Universo e tudo mais. Situações hilárias, personagens imprevisíveis, descrições poéticas e paisagens surrealistas se mesclam com perfeição, resultando numa trama cheia de suspense, comédia e filosofia. Depois de muitos anos, Arthur Dent, Tricia McMillan e Ford Prefect se reencontram. Mas o que deveria ser uma festejada reunião de velhos amigos se transforma numa terrível confusão que põe em risco a vida de todos. Praticamente Inofensiva é o toque final de Adams nessa divertida história: ele é o último presente do autor para os mais de 15 milhões de fãs que adotaram sua obra como ícone de uma geração.

Possessione

Roland Michell, giovane studioso londinese mite e riservato, trova accidentalmente in un libro appartenuto a un poeta vittoriano due minute di una lettera indirizzata a una donna. Roland s’improvvisa detective, scopre l’identità della destinataria di quella missiva e coinvolge nelle ricerche la collega Maud Bailey. Ripercorrendo i passi della donna e dell’uomo vissuti un secolo prima, visitando i luoghi dei loro incontri e studiando le opere, i due giovani ricostruiscono e ben presto rivivono, una perduta storia d’amore. I successi di pubblico e di critica mettono in luce quella passione che s’impadronisce del lettore impedendogli di separarsi dal libro finché non sarà arrivato a scoprire la traccia di verità, svelata nel rocambolesco finale.

Popcorn

Los Angeles. Bruce Delamitri ha raggiunto il successo grazie a una serie di film incentrati su ogni genere di atrocità… e inevitabilmente i media lo hanno accusato di essere l’ispiratore dell’ondata di efferati omicidi che sconvolge gli Stati Uniti, in particolare di quelli compiuti da Wayne e Scout, una coppia di pazzi killer che semina il terrore nei centri commerciali. I due in effetti ammirano molto il regista “trasgressivo” e un bel giorno decidono di incontrarlo, introducendosi nella sua villa e aspettandone il rientro da Hollywood. Poi, già che ci sono, prendono in ostaggio non solo Delamitri e la sua amichetta, ma anche l’agente, la moglie e la figlia del regista e si mettono in contatto con la polizia e i mezzi di informazione… **