1873–1888 di 68366 risultati

Mistral

Mistral è un vento forte, quello stesso vento che accompagna la nascita di un bambino destinato a vivere a stretto contatto con il mare e le sue tempeste. Mistral è il nome che i suoi genitori decidono per lui, segnandone forse l’intero percorso di vita. Nel corso degli anni, e delle estati, si compie la crescita e la maturazione del protagonista, un ragazzo che vive la stagione di passaggio di un’epoca quando ancora la vita quotidiana pare non conoscere la modernità. Una serie di figure, però, accompagnano il protagonista in questo romanzo di formazione: il padre, prima di tutto. Uomo di mare, apparentemente roccioso come lo sperone sul quale ha costruito la sua vita e la sua famiglia, rivela grandi passioni e grande tenerezza proprio per quella famiglia che è centro vitale e nutrimento di ogni momento. Cloe è il contraltare femminile di Mistral. Arriva nelle prime pagine del libro, straniera in vacanza, provvista di quella sfacciataggine che le deriva non solo da una cultura più libera ma anche dalla ricchezza che Mistral nemmeno sa riconoscere, tanto è lontana dalla sua mentalità. E Cloe è la compagna davanti a cui il bambino arrossisce, con cui il ragazzo si scopre indifeso e grazie a cui il quasi-uomo scopre i primi turbamenti dell’amore. Vincitore del Premio Pippi 2010, premio biennale assegnato dal Comune di Casalecchio di Reno (Bo) alle scrittrici di narrativa per ragazzi, dedicato ad Astrid Lindgren.

Miss Detective – 3. Assassinio in Prima Classe

Daisy Wells e Hazel Wong sono in vacanza in Europa, sul mitico Orient Express. Sono determinate a evitare qualunque indagine, anche perché il padre di Hazel, che le accompagna, ha vietato tassativamente ogni attività investigativa. Ma dal momento in cui le ragazze salgono a bordo risulta evidente che tutti i passeggeri della carrozza di prima classe hanno qualcosa da nascondere. Quando poi la cena viene interrotta da un urlo agghiacciante e in una delle cabine viene trovato un cadavere, la premiata società investigativa Wells&Wong non può esimersi…
Per le due coraggiose e inarrestabili investigatrici eredi di Agatha Christie, un intrigante mistero da risolvere a bordo dell’Orient Express!

Maledizione Caravaggio

**«Un romanzo folgorante che ci trascina nella Roma barocca di Caravaggio.»
Marcello Simoni
Un grande thriller**
Per il delitto di Ranuccio Tomassoni, Caravaggio è stato condannato al bando capitale: chiunque, in qualsiasi luogo, può eseguire la sentenza di morte ed esigere una ricompensa. In fuga e con una taglia sulla testa, l’artista si rende conto di essere una preda troppo facile, ma trova un potente alleato nella famiglia Colonna, che lo nasconde – rischiando di attirare le ire del papa – fino al momento giusto per farlo fuggire a Napoli, sotto la protezione di Costanza Colonna Sforza. Lontano dalla giurisdizione di Roma e protetto dai Colonna, Caravaggio viene inondato di commissioni, alle quali si dedica nell’attesa del perdono papale, che il cardinale Scipione Borghese gli ha promesso. E le calde atmosfere napoletane, infatuate del suo genio, fanno di tutto per compiacerlo. Ma l’omicidio di Tomassoni non è stato dimenticato. E i nemici di Caravaggio sono sempre più vicini. Comincia allora una fuga che lo porterà a Malta e in Sicilia, verso un destino che sembra esigere a tutti i costi un prezzo di sangue dal pittore maledetto.
**Il nuovo thriller dall’autrice del bestseller mondiale *Cospirazione Caravaggio*
Quale segreto nasconde il pittore maledetto?**
«Con una scrittura ammaliante, Alex Connor compone un affresco letterario che gioca con la maledizione, la luce e l’ombra e narra la leggenda del più grande pittore della storia. Lirica, sensuale, appassionata, violenta: una grande trilogia.»
**Matteo Strukul, autore della serie *I Medici ** *
«Un’autrice che possiamo definire, senza ombra di dubbio, la nuova Dan Brown al femminile.»
* *Libero**
«A tutti dovrebbe essere prescritta una buona dose di Alex Connor ogni giorno.»
**Daily Telegraph**
**Alex Connor**
È autrice di thriller e romanzi storici ambientati nel mondo dell’arte, tutti bestseller e in cima alle classifiche di vendita. Lei stessa è un’artista e vive a Brighton, nel Sussex. *Cospirazione Caravaggio* , uscito per la Newton Compton nel 2016, è diventato un bestseller ai primi posti delle classifiche italiane. Con *Il dipinto maledetto* ha vinto il Premio Roma per la Narrativa Straniera. *Maledizione Caravaggio* è il secondo romanzo di una nuova trilogia, iniziata con *Caravaggio enigma*. **
### Sinossi
**«Un romanzo folgorante che ci trascina nella Roma barocca di Caravaggio.»
Marcello Simoni
Un grande thriller**
Per il delitto di Ranuccio Tomassoni, Caravaggio è stato condannato al bando capitale: chiunque, in qualsiasi luogo, può eseguire la sentenza di morte ed esigere una ricompensa. In fuga e con una taglia sulla testa, l’artista si rende conto di essere una preda troppo facile, ma trova un potente alleato nella famiglia Colonna, che lo nasconde – rischiando di attirare le ire del papa – fino al momento giusto per farlo fuggire a Napoli, sotto la protezione di Costanza Colonna Sforza. Lontano dalla giurisdizione di Roma e protetto dai Colonna, Caravaggio viene inondato di commissioni, alle quali si dedica nell’attesa del perdono papale, che il cardinale Scipione Borghese gli ha promesso. E le calde atmosfere napoletane, infatuate del suo genio, fanno di tutto per compiacerlo. Ma l’omicidio di Tomassoni non è stato dimenticato. E i nemici di Caravaggio sono sempre più vicini. Comincia allora una fuga che lo porterà a Malta e in Sicilia, verso un destino che sembra esigere a tutti i costi un prezzo di sangue dal pittore maledetto.
**Il nuovo thriller dall’autrice del bestseller mondiale *Cospirazione Caravaggio*
Quale segreto nasconde il pittore maledetto?**
«Con una scrittura ammaliante, Alex Connor compone un affresco letterario che gioca con la maledizione, la luce e l’ombra e narra la leggenda del più grande pittore della storia. Lirica, sensuale, appassionata, violenta: una grande trilogia.»
**Matteo Strukul, autore della serie *I Medici ** *
«Un’autrice che possiamo definire, senza ombra di dubbio, la nuova Dan Brown al femminile.»
* *Libero**
«A tutti dovrebbe essere prescritta una buona dose di Alex Connor ogni giorno.»
**Daily Telegraph**
**Alex Connor**
È autrice di thriller e romanzi storici ambientati nel mondo dell’arte, tutti bestseller e in cima alle classifiche di vendita. Lei stessa è un’artista e vive a Brighton, nel Sussex. *Cospirazione Caravaggio* , uscito per la Newton Compton nel 2016, è diventato un bestseller ai primi posti delle classifiche italiane. Con *Il dipinto maledetto* ha vinto il Premio Roma per la Narrativa Straniera. *Maledizione Caravaggio* è il secondo romanzo di una nuova trilogia, iniziata con *Caravaggio enigma*.

MAI PIÙ SENZA DI TE: La storia di Natan Walker e Luisa Potter

2 LIBRO DELLA “The brother Walker series”
MAI PIÙ SENZA DI TE-la storia di Natan Walker e Luisa Potter.
Natan era sempre quello pronto ad aiutare, a dare consigli, ad esserci per tutti.
Ma nessuno sapeva quanto ancora soffrisse per Amanda. Lei lo aveva lasciato, in un pomeriggio d’inverno freddo e spento, se n’era andata.
Aveva sofferto fino ad impazzire, tanto da vederla in ogni angolo, in ogni posto, le aveva dato persino il permesso di invadere le sue notti, trasformandole in incubi che parevano reali.
Non capiva come avesse potuto dimenticarsi di lui, di loro, di quell’amore che tanto gli aveva decantato. Di quell’amore irreale che pareva un romanzo.
E lui, distrutto, annientato, aveva fatto l’errore di vendicarsi con la cugina di Amanda, Luisa Potter.
Amanda non c’era, e Luisa era la persona che più gliela ricordava.
Tutto era finito, lui l’aveva presa in giro, lei si era innamorata. Sembrava che ogni cosa fosse tornata al suo posto, ma poi la storia di Mia e Bryan, gli aveva smosso qualcosa dentro, qualcosa di strano.
Una fatalità, un caso, una cantina, ed un sentimento che non credeva fosse possibile, che gli nasce da dentro le viscere.
La paura di amare ancora, la voglia di lasciarsi andare, il terrore di sbagliare, un mix di emozioni che travolgeranno Natan e Luisa in un vortice di distruzione e sentimento.
Lei fatica a credergli di nuovo, nella sua vita ormai c’è un amore stabile. Lui che non si arrenderà facilmente pur di dimostrarglielo che ora la ama, che Amanda è solo un vecchio fantasma del suo passato.
Un’ altra possibilità ed un ritorno che spezzerà ogni equilibrio fra i due. **
### Sinossi
2 LIBRO DELLA “The brother Walker series”
MAI PIÙ SENZA DI TE-la storia di Natan Walker e Luisa Potter.
Natan era sempre quello pronto ad aiutare, a dare consigli, ad esserci per tutti.
Ma nessuno sapeva quanto ancora soffrisse per Amanda. Lei lo aveva lasciato, in un pomeriggio d’inverno freddo e spento, se n’era andata.
Aveva sofferto fino ad impazzire, tanto da vederla in ogni angolo, in ogni posto, le aveva dato persino il permesso di invadere le sue notti, trasformandole in incubi che parevano reali.
Non capiva come avesse potuto dimenticarsi di lui, di loro, di quell’amore che tanto gli aveva decantato. Di quell’amore irreale che pareva un romanzo.
E lui, distrutto, annientato, aveva fatto l’errore di vendicarsi con la cugina di Amanda, Luisa Potter.
Amanda non c’era, e Luisa era la persona che più gliela ricordava.
Tutto era finito, lui l’aveva presa in giro, lei si era innamorata. Sembrava che ogni cosa fosse tornata al suo posto, ma poi la storia di Mia e Bryan, gli aveva smosso qualcosa dentro, qualcosa di strano.
Una fatalità, un caso, una cantina, ed un sentimento che non credeva fosse possibile, che gli nasce da dentro le viscere.
La paura di amare ancora, la voglia di lasciarsi andare, il terrore di sbagliare, un mix di emozioni che travolgeranno Natan e Luisa in un vortice di distruzione e sentimento.
Lei fatica a credergli di nuovo, nella sua vita ormai c’è un amore stabile. Lui che non si arrenderà facilmente pur di dimostrarglielo che ora la ama, che Amanda è solo un vecchio fantasma del suo passato.
Un’ altra possibilità ed un ritorno che spezzerà ogni equilibrio fra i due.

Lunario Della Musica

Cosa ascoltiamo oggi? Non la solita musica. Passeggiando tra musica classica, jazz, blues, rock, pop, dance, funk, soul, folk, hip-hop, world, musica italiana, elettronica, rap e altro ancora Carlo Boccadoro ci consiglia un disco per ogni giorno dell’anno, offrendoci uno sguardo a 365 gradi, per cosí dire, sul mondo dei suoni, con dischi scelti a seconda del calendario, del clima, delle ricorrenze o piú semplicemente dello stato d’animo, alternando il piú possibile i differenti generi con andamento serrato e discorsivo, rivolto come sempre ai non addetti ai lavori. Senza utilizzare tecnicismi inutili, Boccadoro ci guida attraverso una foresta musicale variegata e rigogliosa, dove la curiosità è l’unico elemento richiesto per orientarsi al suo interno. Oltre ai dischi si parla di storie allegre o tristi, curiosità e episodi storici legati alle registrazioni, alternando dischi famosi a gioielli nascosti, accostando classici immortali a dischi che sono in negozio da anni in attesa di essere scoperti dal lettore.

Lo stadio di Wimbledon

Il protagonista dello *Stadio di Wimbledon* , – primo romanzo di Del Giudice – è un giovane che si mette sulle tracce di un certo personaggio, amico di Saba e Montale e incontra le persone che lo conobbero, reticenti o evasivi custodi di un mistero. Di lui rimane soltanto un’invincibile fascinazione e nessun libro. Trieste, dove il viaggio comincia per terminare a Londra, riserva sorprese e il silenzio di una vita trascorsa *nonostante* la letteratura. La ricerca è difficile, attraversa luoghi e persone, donne che vengono dalla poesia come Gerti e Ljuba e uomini della memoria e del sogno. L’autore narra con ritmo lento e avvolgente, descrivendo il qui e l’adesso ma lasciando immaginare un altrove lontano e magico, come in certe pagine di Handke o in certe immagini di Wenders. Arrivare al centro dell’esistenza di quell’uomo sfuggente, che preferì la vita alla letteratura, vorrà dire per il viaggiatore aver scoperto una rinata possibilità di guardare e raccontare il mondo (novità subito colta dalla critica), partire dalla rinuncia al libro per giungere a un romanzo, quello che il lettore ha ora tra le mani, toccando il nodo di una realtà fluttuante, fatta di sospensioni e accelerazioni, di interrogazioni che provocano altre interrogazioni.

Lo Scudo Dell’anima – Combatti Le Tue Paure, Fronteggia Le Tue Sofferenze, Trasforma I Tuoi Problemi in Risorse

Lo scudo dell’anima e il tuo schermo impenetrabile di tenacia, solidita e ribellione a tutti i demoni del quotidiano. Tra zen e cinema, tra poesia e scienza, tra tao e meditazione, grazie a questo libro imparerai ad affrontare con determinazione ed energia anche i problemi piu terrificanti. Smetterai di temere anche tutto cio che oggi piu ti terrorizza e sarai molto piu forte anche di fronte alla peggiore delle sventure. Imparerai a trarre vantaggio anche dalle situazioni piu disperate, e grazie alla tua indistruttibilita saprai trasformare la tua esistenza in uno splendido ed arricchente percorso di continue sfide e continuo apprendimento. Dal lavoro quinquennale di due ingegneri studiosi di psicologia, filosofia e mistica orientale, un’opera che ha superato ogni record di vendite nel campo dell’editoria autoprodotta, si presenta gia nella propria terza edizione, e che non potra fare a meno di sorprenderti per la completezza, la profondita e la ricchezza dei suoi contenuti. Provala!

Leonardo

Leonardo da Vinci. Ah, il genio, il genio assoluto, l’uomo universale, pittore eccelso e insieme inventore, ingegnere, astronomo, scienziato, costruttore di ponti e scavatore di canali. Sembra che non ci sia campo a cui Leonardo non si sia dedicato. E tutti abbiamo in mente il suo volto severo, la grande testa calva, la barba fluente, le sopracciglia folte e aggrottate mentre scruta il futuro. Diciamolo: Leonardo ci appare distante, solitario, impenetrabile. Mette in soggezione. Ma Leonardo non è stato sempre così. È stato un bambino di campagna, libero e irrequieto; un ragazzino pieno di curiosità ma che non frequenta scuole regolari; un promettente garzone nella bottega di un artista famoso; un giovane pittore bello come un angelo e con una forza impressionante; un ribelle, fuori dalle regole, pronto a fare scelte sorprendenti; un riverito protagonista nella corte più ambiziosa d’Europa; uno scrittore di favole sugli animali; un formidabile organizzatore di feste e di spettacoli; un artista coraggioso, creativo, innovativo; un grande appassionato della natura, capace di osservarla con un amore che nessuno aveva mai saputo mostrare prima di lui, alla ricerca dei segreti della vita e dell’universo. I meravigliosi dipinti saranno la nostra guida principale nell’itinerario lungo la vita di Leonardo da Vinci, ma insieme alle opere del pennello seguiremo anche il tracciato degli scritti, i famosi “codici” scritti con la mano sinistra e con le lettere alla rovescia, come la mappa segreta di un grande tesoro.

Le ragioni dello sguardo

Tra gli antropologi solo di recente si è affermato il principio secondo cui ciò che vediamo è essenzialmente ciò che noi vogliamo vedere. Qualcuno ha poi radicalizzato la critica al carattere oggettivistico della disciplina, sostenendo che ciò che vediamo è ciò che noi vogliamo vedere di ciò che altri hanno reso evidente di ciò che essi stessi hanno voluto vedere. Un giro in apparenza lungo e vertiginoso che tocca questioni fondamentali all’incrocio tra teoria della visione, cultura dell’occhio e riflessività della conoscenza ma necessario per rifondare il paradigma scientifico delle discipline etno-antropologiche. Adesso sappiamo che un’antropologia scientifica, per dichiararsi tale, deve essere consapevole del carattere secondario e stratificato delle forme culturali e sociali che studia. Di questa consapevolezza il saggio di Francesco Faeta è oggi l’espressione più avanzata. Il campo di interazione sociale che convenzionalmente chiamiamo «osservazione» qui viene esplorato nei suoi aspetti peculiari, fondanti. Ne fanno parte la percezione e la traduzione culturale del percepito, ma vi giocano un ruolo primario anche la memoria e la rappresentazione. Mentre si osserva infatti si ricorda, mentre si ricorda si rappresenta, mentre si rappresenta si osserva. Il meccanismo è operante sia nella realtà empirica, oggetto della ricerca etnografica sul terreno, sia nella scienza sociale che ne ricostruisce le dinamiche. La continua duplicazione dei piani è un ulteriore elemento di attrattiva per chi intenda lasciarsi alle spalle la presunta immediatezza delle costruzioni di senso. Faeta lo guida nellavventura dello sguardo, dove il candore cede il passo alla strategia e nulla possiede linconfutabilità del dato. Un modo per vedere con occhi nuovi è il caso di dirlo perfino la realtà domestica del nostro Mezzogiorno, in particolare nei suoi aspetti cerimoniali e rituali, cui Faeta dedica pagine memorabili.

Le Linee Rosse

«Viaggiamo di più. Capiamo di meno. Mentre lo attraversiamo in velocità, il mondo ci disorienta. I leader brancolano nel buio. Fissano delle “linee rosse” che non capiscono. Forse perché non leggono. Quel che il mondo vuole dirci è spiegato nelle carte geografiche, e nella loro storia. Ma quelle studiate a scuola non bastano. Bisogna penetrare il loro significato nascosto, incrociare il paesaggio terrestre con le storie delle civiltà, dei popoli e degli imperi.
«Ogni crisi – dai profughi alla Corea del Nord, dal terrorismo al cambiamento climatico, dagli autoritarismi ai nuovi protezionismi, dalle “missioni impossibili” di papa Francesco all’inquietante utopia dei social media – ci sfida a capire.
«Una traversata coast-to-coast rivela che la supremazia degli Stati Uniti affonda le radici nella peculiarità del suo territorio. Le due Americhe sono separate da linee di frattura geografiche e razziali, religiose e sociali. Le stesse che spaccano l’Europa tra globalisti e sovranisti. La geografia storica dei populismi riconduce all’Italia dei tempi di Mussolini.
«I confini dell’Europa unita hanno un’impronta germanica fin dal Sacro Romano Impero. La Cina costruisce una Nuova Via della Seta, sulla quale inseguo le tracce di un esploratore italiano nel deserto di Gobi. L’espansionismo giapponese aiuta a decifrare la trappola della Corea del Nord. In Russia esploro la continuità tra gli zar e Putin. In India visito l’epicentro di uno scontro di civiltà. Un soggiorno nel Medioevo birmano, in Vietnam e in Laos dimostra che sta vincendo il “duro” benessere senza le libertà.
«Un missionario tra i musulmani ripropone la domanda di Stalin su “quante divisioni ha il papa”. Il peso della Chiesa aiuta a capire il dibattito italiano sui profughi. I tracciati delle migrazioni/invasioni ci riportano alla caduta dell’Impero romano.
«Il potere delle mappe decide la sorte degli imperi: da Cristoforo Colombo a GoogleMaps. Il cambiamento climatico ridisegna gli atlanti a una velocità angosciante, la geografia dell’Artico e delle rotte navali cambia sotto i nostri occhi. E infine l’Italia vista da “tutti gli altri” aiuta a capire chi siamo davvero.» Nella sua ricognizione delle linee di forza che stanno ridefinendo gli assetti geopolitici e geoeconomici globali, Federico Rampini mostra e insegna a leggere la nuova cartografia del mondo, per «guardare dietro le apparenze» della realtà di oggi e per rendere i viaggiatori del Terzo millennio più consapevoli di quelle che saranno domani le possibili mete.

Le grandi battaglie di Roma antica vol. 2: Dal I al II secolo a.C.

Secondo ebook della serie dedicata alle più importanti battaglie della storia romana, dal periodo regio alla fine dell’impero. Opera fiume dove si è tentato di collocare gli episodi bellici in un contesto storico e narrativo. Ogni battaglia è corredata da mappe che ricostruiscono passo per passo il suo sviluppo così come raccontato dalle fonti storiche. Questo secondo volume racconta le più importanti battaglie del II secolo a.C e del I secolo a.C.: dalla Battaglia di Cinocefale (197 a.C.) alla Battaglia di Alesia (52 a.C.), dalla Seconda guerra punica al trionfo di Giulio Cesare in Gallia.CONTIENE 67 MAPPE STORICHE CON LE SEQUENZE ILLUSTRATE DELLE BATTAGLIELe battaglie del secondo volumeBattaglia di CinocefaleBattaglia delle TermopiliBattaglia di MagnesiaBattaglia di PidnaBattaglia di MuthulBattaglia di Aquae SextiaeBattaglia dei Campi RaudiiPresa di AteneBattaglia di CheroneaBattaglia di TigranocertaContro gli AlbaniBattaglia del LicoBattaglia in AlsaziaBattaglia di BibracteBattaglia del fiume AxonaBattaglia del SabisBattaglia di CarreBattaglia di Alesia

Le Chiavi Del Regno

Francis Chisholm è un “prete scomodo”, un ribelle nel nome del Vangelo. Il suo cammino verso Dio è una selva di ostacoli; è come se Dio lo mettesse continuamente alla prova, seminandogli la strada di continue calamità e tentazioni. Guerre, cataclismi, pestilenze, violenze sono il prezzo che Francis Chisholm paga per le anime guadagnate alla fede e per la conquista delle “chiavi del regno”.

Le cento migliori ricette della nonna

In tempi di cibi precotti, surgelati, sotto vuoto, in scatola, che piacere riscoprire ogni tanto i sapori dell’infanzia, quando le nonne preparavano i biscotti e i dolci per i nipotini e si affaccendavano per ore intorno ai fornelli avvolte nel profumo degli stracotti e degli arrosti! La civiltà del benessere ha sostituito la pasta e il pane fatti in casa, i cibi poveri e gli ingredienti semplici e genuini di un tempo con i prodotti pronti sui banchi del supermercato. Proviamo allora a ricostruire quell’incanto perduto, a tornare indietro con la memoria e a rivivere il passato… almeno a tavola!
Laura Rangoni
sommelier, giornalista iscritta all’Associazione Stampa Agroalimentare, è tra i più conosciuti autori italiani contemporanei di cucina. Studiosa di tradizioni popolari e ricercatrice di storia dell’alimentazione e della gastronomia, ha all’attivo un centinaio di pubblicazioni tra saggistica e manualistica e ha scritto su quotidiani nazionali e su numerose riviste di settore. È presidente del Centro Studi Tradizioni Alimentari Eno Gastronomiche. Con la Newton Compton ha pubblicato, tra gli altri, Ammazzaciccia; La cucina piemontese, La cucina bolognese; La cucina toscana di mare; La cucina sarda di mare; La cucina milanese; Turisti per cacio; Kitchen Revolution; La cucina della salute; Il grande libro dell’orto e della cucina naturale; 1001 ricette di pizze, focacce e torte salate; 1001 ricette della nonna.

La scopata di Manganelli

“Per te che tendi le tue mani ancora alle radici dell’inferno in cerca di una verità assoluta che non trovi, io ti voglio raccontare a mò di triste favola la radice del tuo abbandono”. ALDA MERINIla burrascosa e appassionata storia d’amore tra la grande poetessa Alda Merini e il grande scrittore Giorgio Manganelli. scintille, fughe, travolgimenti nei racconti scanzonati e ironici che narrano con geniale maestria la bellissima vicenda.illustrato

La persecuzione del bambino

Attraverso una rassegna di testi pedagogici degli ultimi due secoli, Alice Miller illustra i raffinati metodi di persuasione occulta messi in opera nella nostra civiltà per piegare l’impetuosità e la caparbietà del bambino e indurlo a identificarsi con il progetto educativo dei genitori. Il bambino, costretto a reprimere la propria aggressività, non saprà da adulto reagire alle ingiustizie sociali e potrà accettare senza opporsi le imposizioni di sistemi totalitari: esempio estremo è il nazismo, con la caratteristica divaricazione tra la protervia dei capi e l’acquiescenza del popolo tedesco. Tratto comune a coloro che hanno subìto un’educazione repressiva è la necessità di riempire con esperienze abnormi il vuoto lasciato dalla rimozione emotiva e dalla perdita dell’identità. La Miller rievoca qui le vicende di tre personaggi a diverso titolo esemplari: Adolf Hitler; il criminale degli anni sessanta Jürgen Bartsch, assassino e seviziatore di bambini; Christiane F., autrice del libro Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, in cui racconta la propria esperienza dell’emarginazione e della droga. In definitiva, l’educazione costituisce sempre – per la Miller – un mascheramento di reali rapporti di potere e di bisogni propri dei genitori; l’unica possibilità per il bambino di crescere senza traumi e di sviluppare le proprie potenzialità creative rimane legata a un comportamento empatico e «rispettoso» dei genitori nei suoi confronti