Visualizzazione di 13621-13632 di 90860 risultati

Opere Vol. 1

Gli scritti raccolti nel primo volume delle Opere di C.G.Jung risalgono agli anni 1900-05. Sono gli anni del Burghölzli, l’ospedale per malattie mentali diretto da Bleuler, in cui Jung svolse un’intensa attività psichiatrica, fondata sulla **ricerca di una comprensione dall’interno della personalità squilibrata**. Questi scritti dimostrano quanto sia inesatto il rimprovero, talora mosso a Jung, di scarsa fedeltà ai dati sperimentali. A partire dalla sua tesi di laurea sulla Psicologia e patologia dei cosiddetti fenomeni occulti, Jung si dimostra «osservatore e terapeuta in un senso originalissimo, ancorato saldamente a un metodo empirico accogliente qualsiasi acca-dimento psichico con una disponibilità e un rispetto totali e mai prigioniero d’una funzione pùramente descrittiva». Tra i saggi qui raccolti ricordiamo: *Psicologia e patologia dei cosiddetti fenomeni occulti* (1902), *Simulazione di malattia mentale* (1903) e *La diagnostica psicologica del fatto* (1905).

Operazione Atlanta

In una Parigi bistrata e virata al nero si consuma il nuovo capolavoro di Hugues Pagan. Una storia, quella di Operazione Atlanta, che procede per incastri successivi fino a costruire un gigantesco gioco di potere che rischia di travolgere i protagonisti. Il commissario Château, boss dell’Usine, ha messo in atto una micidiale operazione per catturare vivo o morto Berg, ex terrorista la cui ombra si allunga fra le pagine della storia come quella di un fantasma. Ma Berg esiste o è solo il frutto maligno di una macchinazione per mescolare le carte? Quel che è certo è che Château non ha fatto i conti con i cani sciolti: Milard, detective imbevuto di dolore ma dal fenomenale fiuto investigativo che sta mettendo il naso dove non dovrebbe e Mauber, giustiziere al di fuori delle regole con un passato nei Corpi Speciali, forse l’unico in grado di stanare Berg. Saranno loro a stringere un’imprevista alleanza che costerà cara ai registi occulti dell’operazione e che deflagrerà in un arco di spaventosa violenza nella spettacolare sequenza finale. Sempre più lirico, decadente e romantico, Hugues Pagan modella un romanzo che ha il profumo della fine del giorno e il ritmo delle foglie cadute. Il suo stile narrativo dardeggia, catturando primi piani di personaggi memorabili, illuminando fra tutti il dolce viso di un’indimenticabile e commovente Céline.

Onde Nello Spaziotempo

La registrazione delle onde gravitazionali è già considerata la scoperta scientifica del secolo. Einstein aveva previsto l’esistenza di queste piccole increspature nel tessuto dello spaziotempo un secolo fa, ma fino a oggi non erano mai state osservate a livello sperimentale. Quello che è stato rilevato il 14 settembre 2015 nei laboratori del Max Planck Institute in Germania e del LIGO negli Stati Uniti ha messo nelle mani degli scienziati nuovi strumenti per studiare gli eventi violentissimi e misteriosi che hanno dato origine e plasmato l’universo, e ha fornito la definitiva conferma della teoria della relatività einsteiniana. Ma prima ancora che un libro di divulgazione sull’astrofisica, “Onde nello spaziotempo” è il racconto delle persone che hanno contribuitoa questa straordinaria scoperta, della loro passione e della ostinazione per una ricerca scientifica che è durata un secolo e che promette di inaugurare una nuova stagione dell’astronomia.

Oltre La Particella Di Dio

Dopo Fisica quantistica per poeti, Christopher Hill e Leon Lederman – il premio Nobel che ha coniato l’espressione «particella di Dio» – tornano in libreria con questo nuovo libro per spiegarci, con la loro usuale chiarezza cristallina, cosa dobbiamo aspettarci dalla fisica dei prossimi anni. Come ormai tutti sanno, nel luglio 2012 il Large Hadron Collider (LHC) di Ginevra, il più potente acceleratore di particelle del mondo, ha finalmente svelato l’esistenza della più elusiva delle particelle subatomiche, il bosone di Higgs. L’impresa, davvero titanica, svolta dall’intera comunità scientifica europea presso il CERN (in cui l’Italia ha avuto un ruolo da protagonista assoluta) ha ottenuto enorme risonanza nei media, ben oltre l’ambito scientifico di riferimento. Il motivo di tanto interesse sta nel fatto che il bosone di Higgs, la particella che per tanto tempo era sfuggita ai nostri strumenti, determina un campo che permea l’intero Universo, creando con esso la massa delle particelle elementari, che a loro volta creano tutto ciò che esiste al mondo. Senza il bosone di Higgs non esisterebbe nulla. La sua scoperta ha dunque fornito molte risposte in un colpo solo, ma come spesso accade nella scienza ha anche portato un’infinità di nuove domande, alle quali i laboratori di tutto il mondo stanno ora cercando di dare nuove soluzioni. Questo libro, usando un linguaggio semplice, spiritoso e comprensibile, mostra in che modo tutti questi problemi stanno ora portando gli scienziati a scandagliare la materia sempre più in profondità, fino al cuore della trama stessa della natura. Per raggiungere questo obiettivo, il libro ci spiega anzitutto come si è giunti – e perché – alla scoperta della «particella di Dio», per poi guidarci verso le frontiere più avanzate della conoscenza. Sullo sfondo, una sottile polemica, che una volta tanto vede l’Europa in vantaggio sui cugini d’Oltreoceano: l’eclatante successo dell’LHC di Ginevra offre ai due autori americani il destro per criticare le scelte strategiche degli Stati Uniti nel campo della ricerca fisica di base, dalla quale sono attese enormi ricadute economiche e di ordine pratico.

Oltre l’invisibile

In riva a un fiume, su Aldebaran XII, c’è un’astronave schiantata. Intorno giacciono i cadaveri semicarbonizzati di cinque umani. Ma non si tratta di un incidente; e tra i cinque “umani” c’è una leggera differenza: tre sono uomini, mentre gli altri due, distinti soltanto da un segno sulla fronte, “non sono che androidi”. Di qui prende l’avvio questo romanzo che è uno dei primi e resta uno dei più impegnati di Simak: un autore che si sarebbe tentati di definire “umanitario” se le sue storie non fossero dirette precisamente a superare quanto c’è di retorico, di ottocentesco, di limitato e *arretrato* , in ciò che comunemente s’intende per umanitarismo.

Olanda

“Il paese dove tradizione e innovazione si incontrano: capolavori artistici, mulini a vento, tulipani e intimi café convivono con opere architettoniche innovative, un design rivoluzionario e una frizzante vita notturna.” Catherine Le Nevez autrice Lonely Planet
Esperienze straordinarie: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci. Scelte d’autore: i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio. L’Olanda in bicicletta; formaggi olandesi; i musei di Amsterdam; viaggiare con i bambini. La guida comprende: Pianificazione del viaggio, Amsterdam, Haarlem e Noord Holland, Utrecht, Rotterdam e Zuid Holland, Frisia, Olanda nord-orientale, Olanda centrale, Maastricht e Olanda sud-orientale, Capire l’Olanda e Guida pratica.

O la borsa o la vita

Un parrucchiere per signora senza clienti e senza un euro in tasca, con trascorsi in manicomio, convinto da una tenera bambina di nome Formaggino, si trasforma in insospettabile segugio per ritrovare un vecchio amico più folle di lui, l’elegante rapinatore Rómulo il Bello. Il detective arruola una mirabolante e strampalata squadra: Flint il Dritto, ex truffatore riciclatosi in statua vivente; il Juli, un africano albino, anche lui scultura umana; Svampithasi Rhapa, proprietario di un centro yoga; la Moski, vecchia militante un tempo iscritta alla gioventù stalinista che ora suona la fisarmonica nei bar; il motopizza Menelik e persino la sorella Cándida, ex bella di notte. Formaggino non solo è l’unica ad avere un cellulare e a conoscere internet, ma sa anche aprire qualsiasi porta con le forcine. Il nostro eroe resiste a stento alle grazie della vamp Lavinia, riceve gli agrodolci consigli del nonno Siau, capostipite della famiglia cinese che gestisce il bazar davanti al suo salone di bellezza, e incappa in un garbuglio internazionale: il temibile terrorista Alí Aarón Pistolino prepara un attentato contro Angela Merkel in visita a Barcellona. E nella cancelliera si riaccende la nostalgia per un remoto spasimante spagnolo… Satira, parodia, humour sono alla base di questo giallo che fa sorridere a ogni pagina e al contempo riflettere sullo sbilenco futuro di quest’Europa della finanza, che ci chiede la borsa e insieme la vita. **

Notti d’Arabia (eLit)

Regno di Kharidja, 1801 – Quando Zafar al-Zhur, Principe di Kharidja, compra al mercato degli schiavi una bellissima giovane francese, non ha intenzione di aggiungerla al proprio harem bensì di rispedirla a casa sulla prima nave diretta in Europa. Progetto quanto mai difficile visto che la fanciulla in questione, Colette Beaumarchais, gli ispira sentimenti tutt’altro che casti. Il suo carattere fiero e l’innata sensualità con cui si muove e lo guarda lo attirano come miele, e gli basta starle vicino per sapere senza ombra di dubbio che i loro corpi sono fatti l’uno per l’altro. Se solo fossero la passione e il desiderio a spingerla fra le sue braccia, e non la gratitudine…

Nostromo

Narrata in una lingua di sensuale intensità cromatica, la vicenda di Nostromo ha come sfondo l’immaginaria repubblica del Costaguana, paese ora concreto, sanguigno, ora remoto, sospeso in un’inquieta irrealtà di sogno, nella cui inafferrabile solitudine di mare e di isole si riflettono l’irrealtà e la solitudine umana. Romanzo d’avventura e di intreccio, di intrighi e di colpi di scena, Nostromo ruota attorno all’invenzione centrale di una situazione ambigua, ad altissima potenzialità drammatica ed emotiva, in cui i personaggi si vedono costretti ad affrontare e rivelare il loro io più segreto e rifiutato. Il tema, profondamente conradiano, è qui il tradimento, che si moltiplica e si riflette in innumerevoli sfaccettature. Tradimento di sé, degli altri, dei propri ideali, della propria illusoria realtà. Il tradimento colpevole, orgogliosamente vissuto come eroica forma di virtù, di Charles Gould. Il tradimento incolpevole, assunto con amaro piacere, come un perenne e liberatorio marchio di infamia, del dottor Monygham. Il tradimento, infine, stupito, doloroso, innocente e spavaldo di Nostromo, il giovane marinaio italiano al centro della vicenda, che da tradito si fa traditore, da eroe si fa ladro, per ritrovare infine l’immagine di sé che ha tenacemente, disperatamente voluto creare facendo della sua morte “il più grande, il più invidiabile, il più sinistro” dei suoi illusori trionfi.

Non Tornare a Mameson

Enrico Oliviero è un politico cinquantenne che dopo dieci anni come consigliere alla Regione Lombardia non viene più rieletto. Ferito nell’orgoglio e incapace di riabituarsi a una vita mediocre, compra una baita a San Bernardo di Mendatica, sulle Alpi Marittime. Lì si trasferisce, in segreto, abbandonandosi a giornate senza scopo e notti affogate nell’alcool. Il suo isolamento, però, dura poco. Dal solaio della nuova casa spunta fuori un quadro che prima lo affascina e poi lo ossessiona. È opera del precedente inquilino – un pittore francese – e ritrae una ragazzina che Enrico ribattezza Ophelia. Deciso a scoprirne l’identità, inizia caute indagini fra gli abitanti del paese… ma la percezione del pericolo arriva troppo tardi, quando l’incubo è ormai iniziato.
Il romanzo è scritto a tre voci: Enrico, Beatrice (la giornalista che con lui ha una relazione – l’unica a cercarlo, e a trovarlo), e una strana ragazza che parla con le marmotte.

Non lasciarmi mai

Cam non sa darsi pace, da quando Viv è morta in un incidente. Era il grande amore della sua vita, la sua ancora di salvezza da una famiglia complicata, il suo unico sostegno dopo la brutta frattura che gli aveva stroncato una carriera nel football.
Un giorno, nel punto in cui Viv è morta, Cam ha una strana apparizione. Sembra un fantasma, ma è una ragazza che viene da un mondo parallelo, e si chiama Nina. In questo mondo, al tempo stesso simile e diverso da quello reale, Viv non è mai morta.
Cam è al settimo cielo quando scopre che finalmente potrà riaverla. Ma questa Viv si rivela piuttosto diversa dalla sua, e poi c’è Nina che si mette di mezzo. Allora Cam si trova a dover scegliere dove e con chi stare, e deve farlo in fretta, perché il varco tra i due mondi si fa sempre più stretto… **
### Sinossi
Cam non sa darsi pace, da quando Viv è morta in un incidente. Era il grande amore della sua vita, la sua ancora di salvezza da una famiglia complicata, il suo unico sostegno dopo la brutta frattura che gli aveva stroncato una carriera nel football.
Un giorno, nel punto in cui Viv è morta, Cam ha una strana apparizione. Sembra un fantasma, ma è una ragazza che viene da un mondo parallelo, e si chiama Nina. In questo mondo, al tempo stesso simile e diverso da quello reale, Viv non è mai morta.
Cam è al settimo cielo quando scopre che finalmente potrà riaverla. Ma questa Viv si rivela piuttosto diversa dalla sua, e poi c’è Nina che si mette di mezzo. Allora Cam si trova a dover scegliere dove e con chi stare, e deve farlo in fretta, perché il varco tra i due mondi si fa sempre più stretto…

Non Evocare Il Male

Testardo e meditabondo, Asher Ellison si trova a dover sacrificare ogni cosa per proteggere la sua donna, anche se questo vuol dire andarsene per sempre. Rivendicare la sua anima gemella significherebbe metterla in pericolo di vita, e questo sexy orso mutaforma finirebbe all’inferno piuttosto che farla soffrire. La sua è una vita tranquilla. Vuota. Solitaria. Ma la sua arida esistenza è niente, se paragonata al pericolo che deve affrontare Kira… l’unica soluzione è la fuga.
Ma qualcuno non è d’accordo. Quando Kira viene rapita, Asher capisce che forse ha commesso un terribile errore. E quando la ragazza gli viene praticamente gettata in grembo, il cuore e la mente di Asher cominciano una guerra senza esclusione di colpi. Il suo cuore – e il suo orso – vogliono la loro compagna, vogliono stare con lei per sempre, e al diavolo le conseguenze.
A Kira basta guardare gli occhi scuri di Asher per capire di essere nei guai. Asher è di gran lunga più pericoloso dei suoi nemici. Lei lo ama, e lui le spezza il cuore in un milione di pezzettini. E il cuore spezzato di Kira non guarirà mai del tutto. Vederlo di nuovo è una tortura. Ma affrontare le minacce mortali senza l’aiuto del devastante potere di Asher non è contemplabile. Né lo è rinnegare il desiderio nel suo cuore ferito.
Il destino e l’amore si combattono, e Kira e Asher dovranno smuovere mari e monti per affrontare i loro demoni… e dare una seconda opportunità al loro amore dirompente.
Non evocare il male è una cavalcata sensuale ed eccitante, la seconda della serie dei Guardiani Alfa. Se amate le avventure dei mutaforma con un pizzico di donne formose, torride storie d’amore con tanta magia da farvi venire i brividi, e un lieto fine da capogiro, allora questa è la storia che fa per voi!