1649–1664 di 74503 risultati

Cannibale

Ispirato ad un fatto realmente accaduto durante la grande Esposizione coloniale di Vincennes nel 1931, questo breve ma intenso romanzo di Didier Daeninckx, apparso nel 1998, svela, attraverso le vicende di un gruppo di Kanak, (i nativi della Nuova Caledonia), improvvisamente trapiantati in Francia, le imposture e le illusioni che nutrono la nostra società. Con uno stile agile, tra il poliziesco e il fantastico, il racconto segue le tracce di due Kanak che ricercano alcuni loro compagni «dati in prestito» come attrazione ad un circo tedesco. Da questa vicenda paradossale si sviluppa una storia rocambolesca, attraverso la quale Daeninckx – spietatamente – riesce a mettere a nudo la gretta mentalità coloniale di una Francia che, di lì a breve, si ritroverà a fare i conti con il proprio passato.

Canicola

A Isola, il quartiere della città immaginaria che per McBain simboleggia New York, fa un caldo d’inferno. Eppure Carella e soci sono costretti a stazionare per ore in un appartamento pestilenziale, in attesa del verdetto del medico legale intento a esaminare un cadavere. Si tratta di Jeremiah Newton, affermato artista trovato morto dalla moglie appena rientrata da Los Angeles, riverso sul letto in una stanza dove la temperatura sfiora i 40°. Overdose da farmaci è il responso. Sono tanti, però, i dettagli che contraddicono l’ipotesi del suicidio: il terrore della vittima a ingoiare qualsiasi tipo di pillola, i milioni che aveva ereditato dal padre e una moglie esasperata che progettava il divorzio. Nel frattempo l’agente Kling, punta di diamante della squadra, deve affrontare uno psicopatico appena uscito dal carcere, e i sospetti terribili che avvelenano il suo matrimonio. Uno degli episodi piú riusciti della serie di culto di McBain, dove i casi da risolvere si intrecciano alle vicende dei detective dell’87° Distretto. «Tutti i fan delle serie crime piú amate, da *The Wire* a *CSI* , dovrebbero leggere Ed McBain per capire a chi si sono davvero ispirati i loro creatori».
**The Guardian** **
### Sinossi
A Isola, il quartiere della città immaginaria che per McBain simboleggia New York, fa un caldo d’inferno. Eppure Carella e soci sono costretti a stazionare per ore in un appartamento pestilenziale, in attesa del verdetto del medico legale intento a esaminare un cadavere. Si tratta di Jeremiah Newton, affermato artista trovato morto dalla moglie appena rientrata da Los Angeles, riverso sul letto in una stanza dove la temperatura sfiora i 40°. Overdose da farmaci è il responso. Sono tanti, però, i dettagli che contraddicono l’ipotesi del suicidio: il terrore della vittima a ingoiare qualsiasi tipo di pillola, i milioni che aveva ereditato dal padre e una moglie esasperata che progettava il divorzio. Nel frattempo l’agente Kling, punta di diamante della squadra, deve affrontare uno psicopatico appena uscito dal carcere, e i sospetti terribili che avvelenano il suo matrimonio. Uno degli episodi piú riusciti della serie di culto di McBain, dove i casi da risolvere si intrecciano alle vicende dei detective dell’87° Distretto. «Tutti i fan delle serie crime piú amate, da *The Wire* a *CSI* , dovrebbero leggere Ed McBain per capire a chi si sono davvero ispirati i loro creatori».
**The Guardian**

Calendario Astrologico 2020

Del domani non c’è certezza, dice il proverbio, a meno che non si legga l’oroscopo di Branko come fanno, ormai da trent’anni, tantissimi italiani che quotidianamente si affidano alla positività di uno degli astrologi più autorevoli del nostro paese per scoprire se il futuro riserverà loro fortuna e successo. Il destino, forse, non sarà mai nelle nostre mani, ma per avere qualche anticipazione è il caso di affidarsi alle stelle, specialmente a quelle benevole lette da Branko. **
### Sinossi
Del domani non c’è certezza, dice il proverbio, a meno che non si legga l’oroscopo di Branko come fanno, ormai da trent’anni, tantissimi italiani che quotidianamente si affidano alla positività di uno degli astrologi più autorevoli del nostro paese per scoprire se il futuro riserverà loro fortuna e successo. Il destino, forse, non sarà mai nelle nostre mani, ma per avere qualche anticipazione è il caso di affidarsi alle stelle, specialmente a quelle benevole lette da Branko.

Caino dello spazio

Caino dello spazio, il racconto più lungo della raccolta, per la sua complessità può essere considerato un vero e proprio romanzo: durante la guerra contro gli spaventosi hurok, la gravità della missione fa scoppiare un caso di coscienza. Accanto ai temi avventurosi ma dai risvolti drammatici dei due romanzi brevi (l’altro è I ritorni di Cameron Mac Clure), un ventaglio di scenari sorprendenti. Quelli de “La falce”, con la sua allucinante città deserta e viva, o l’enigmatico inferno del “Ladro trascendente”: Completano il volume “Nuovo viaggio per Cithera”, “La selva oscura”, “Le ultime trentasei ore di Charlie Malgol” (il primo racconto di Sandrelli, pubblicato nel 1949) e “Avventura di due nobili cuori”.
Copertina di Franco Brambilla

C’è Un Messaggio Per Te

Millie Morris è sempre stata un maschiaccio. Professoressa della Università della California a Santa Barbara, è terribilmente scaltra nell’eludere discorsi troppo personali. E, proprio come i suoi quattro migliori amici e colleghi professori, è eternamente single.
Quest’anno, però, Mille e i suoi amici non hanno intenzione di andare non accompagnati al tradizionale banchetto annuale di laurea. Così fanno un patto: iscriversi a un sito di appuntamenti online per trovare il loro “+1”. C’è solo un intoppo. Dopo aver stretto l’accordo, Millie e uno dei ragazzi, Reid Campbell, trascorrono segretamente la notte più sexy della loro vita, ma decidono poi di restare amici.
Gli appuntamenti online, però, non sono per i deboli di cuore. Mentre i ragazzi sono inondati di match e potenziali appuntamenti, il profilo di Millie non ottiene altro che foto di uomini nudi. All’insaputa di tutti, crea così “Catherine”, un falso profilo, nei cui panni può concedersi ciò che desidera e osare senza limiti… E, mentre Catherine e Reid intrecciano una relazione virtuale, Millie non riesce a resistere alle tentazioni della vita reale. E così, in poco tempo, dovrà affrontare la sua peggior paura – l’intimità – e capire cosa vuole veramente oppure rischiare di perdere il suo migliore amico.
Un romanzo fresco, intelligente e capace di metterci in guardia su chi usa la rete e la sua copertura per giocare con i propri sentimenti e quelli altrui. Perché quando c’è di mezzo l’amore, c’è poco da scherzare.

Breve storia della morte

«La pietra fu usata prima per i sepolcri che per le abitazioni». Con arguzia epigrafica le parole di Miguel de Unamuno riaffermano una verità incisa su millenni di storia umana: la paradossale antecedenza della morte sulla vita. Dalla consapevolezza della fine biologica – stigma della nostra specie – muovono infatti le civiltà per allestire il loro apparato materiale e immateriale, i monumenti che sfidano la caducità, le grandiose visioni religiose che prefigurano l’inconoscibile, i sistemi di pensiero che elaborano il senso della finitezza, i codici morali che regolano la condotta personale e il vivere associato. Senza l’onnipervasività della morte non esisterebbe nulla di tutto ciò. William M. Spellman rende omaggio a questa signoria insieme drammatica e feconda, ripercorrendone i tempi e i modi dal Paleolitico a oggi. Convoca concezioni dell’aldilà e idee di immortalità – incarnata, disincarnata, sociale, ossia affidata al solo ricordo – e reincarnazione, teorie mortaliste, pratiche di congedo dei morenti, culti degli antenati, riti funerari, espressioni del lutto. Ma il grandangolo di Spellman inquadra anche un’assenza. Adesso, nel pieno di una «rivoluzione della mortalità» che ha invertito la spaventosa percentuale di morti premature o violente tipica dell’intera vicenda dell’uomo, è proprio il morire a venire occultato culturalmente. La dilatazione tecnologica del fine-vita espelle l’esperienza della morte dallo spazio domestico e finisce per spezzare il legame di appartenenza tra i vivi e i morti che aveva confortato la nostra fragilità. Negare la morte non ci aiuterà a vivere meglio.

Breve storia dell’inconscio

“Mistici e poeti, filosofi e scienziati hanno esplorato nei secoli l’oscuro padrone delle nostre vite: l’inconscio. Per primo ne scrisse sant’Agostino; poi fu oggetto di una disputa tra Leibniz e Locke; quindi vennero le esperienze di Coleridge e Baudelaire con l’oppio e i primi esperimenti con l’ipnosi. All’inizio del Novecento Freud lo mise al centro di ogni attività psichica, ma sul finire del secolo diventò cruciale anche per i modelli della mente proposti dalle neuroscienze cognitive.
L’inconscio appartiene a ogni concezione dell’essere umano e abita in forme infinite il nostro immaginario. Ha ispirato l’arte, la letteratura, la musica, il cinema: da Breton a Bacon, da Bataille a Burroughs, da Stravinsky ai Judas Priest, da Hitchcock a Kubrick. Non solo. La ricerca di modelli della mente non dominati dalla coscienza segna la nascita dell’informatica e le neuroscienze contemporeanee. Come insegna Damasio, il nostro cervello conserva una quantità infinita di informazioni e continua a processarle inconsciamente.
La tesi di Frank Tallis è che, pur da prospettive diverse, psicoanalisti, cognitivisti e neuroscienziati sono uniti nel sostenere che eventi che accadono al di fuori della nostra consapevolezza (compresi gli auto-inganni, le prime impressioni e le influenze subliminali) sono tra le principali determinanti del comportamento umano. Tallis si spinge ancora più in là, sostenendo che una certa idea di inconscio può unificare tradizione occidentale e sensibilità orientale, l’illusorietà della coscienza smascherata dalle neuroscienze e l’irrealtà del Sé predicata dal buddhismo.
Breve storia dell’inconscio attraversa secoli di storia facendo vivere al lettore l’avventura dell’uomo che impara a conoscere la sua «mente nascosta». Con prosa brillante e affidabilità scientifica, Tallis racconta il sorprendente viaggio delle nostre convinzioni: se i contemporanei di Freud non potevano concepire che gran parte della vita umana fosse condizionata da qualcosa di nascosto, oggi fatichiamo a credere il contrario. Perché, come scriveva lo psicoanalista viennese, «lo psichico è inconscio, e l’inconscio è il vero psichico».”

Bonus malus

Il latino una lingua morta? Gli autori raccolgono in questo testo le espressioni più diverse, cui l’uso quotidiano ha fatto perdere ogni patina di estraneità linguistica, tanto suonano comuni e tanto profondamente si sono integrate nell’italiano di tutti i giorni con sorprendente irruenza: dallo ex aequo degli sportivi all’interim dei politici; dal brevi manu delle bustarelle all’una tantum dello statale diseredato (una tantum così misero che, a Roma, diventò subito una… pocum!); dal mare nostrum prebellico (così infausto in quel possessivo bugiardo) al carpe diem che oggi sembra diventato il motto di tanta gente che tira avanti come può nella situazione difficile e tempestosa nella quale tutti ci troviamo a vivere. **
### Sinossi
Il latino una lingua morta? Gli autori raccolgono in questo testo le espressioni più diverse, cui l’uso quotidiano ha fatto perdere ogni patina di estraneità linguistica, tanto suonano comuni e tanto profondamente si sono integrate nell’italiano di tutti i giorni con sorprendente irruenza: dallo ex aequo degli sportivi all’interim dei politici; dal brevi manu delle bustarelle all’una tantum dello statale diseredato (una tantum così misero che, a Roma, diventò subito una… pocum!); dal mare nostrum prebellico (così infausto in quel possessivo bugiardo) al carpe diem che oggi sembra diventato il motto di tanta gente che tira avanti come può nella situazione difficile e tempestosa nella quale tutti ci troviamo a vivere.

Black Section – Season One

***Black Section – Season One* è il volume unico che contiene i primi tre romanzi della saga: Origin, Destiny e il Prequel/Spin-Off Black Cases.**
**Volume 1
Origin**
Gli agenti speciali Samuel Lightman e Megan Faith, hanno sempre svolto le loro indagini tenendo la mente bene aperta a ogni possibilità, perchè il loro settore è preposto a indagare su qualcosa a cui molti stentano a credere: la presenza aliena sulla Terra. Quando le loro indagini li porteranno a una svolta definitiva, e la direttrice del Bureau confesserà di essere da tempo a conoscenza di certe sconcertanti verità, dovranno prendere atto che la situazione è ben oltre le loro previsioni. La vita aliena sul nostro mondo non è solo una realtà, ma anche un pericolo imminente, che minaccia gli esseri umani e la loro società. Per contrastare il nemico, verrà creata una sezione distaccata, denominata Black Section, ma se intendono prevalere, gli umani dovranno mettere insieme un’unità speciale, formata da individui straordinari. Selezionarli e reclutarli è il compito che attende i due agenti. Proprio quando il progetto sta prendendo corpo, un inaspettato visitatore arriverà sulla Terra, portatore di un’offerta di pace e latore di un catastrofico presagio di guerra.
**Volume 2
Destiny**
Tre mesi sono ormai trascorsi da quando la minaccia dei Mutaforma è stata sventata e la loro regina costretta alla fuga. Il leader dei Recuperatori è stato annientato e la sua flotta distrutta. L’ibrido umano alieno più pericoloso e potente che sia mai stato creato è al sicuro nella prigione laboratorio della Black Section. Antares Morningstar è tornato su Talya, per indagare sulla possibile esistenza di una seconda Nemesi gemella. Derek Spark ha ripreso la sua consueta vita da studente e le ronde notturne da vigilante, mentre Kage Queen si gode la sua vita tranquilla insieme alla propria famiglia. Sting si inebria del suo ruolo di Prescelto all’ombra della statua che lo raffigura, mentre Samuel e Megan hanno finalmente messo a nudo i loro reciproci sentimenti. Tutto sembra proseguire nel migliore dei modi per i membri della squadra speciale della Black Section, inconsapevoli che qualcosa di letale si muove celato in piena vista, pronto a mettere in atto una terribile vendetta.
**Prequel/Spin-Off
Black Cases**
Samuel Lightman, agente speciale dell’FBI, sezione investigativa criminale, ha la carriera appesa a un filo. Il direttore esecutivo lo tiene nel mirino, il suo collega è andato in pensionamento anticipato e i casi che gli vengono assegnati sono misteriosi e irrisolvibili. L’agente Megan Faith è appena uscita dall’accademia di Quantico; specializzata in scienze fisiche, si appresta a prendere servizio, senza conoscere l’identità del suo futuro partner e la natura dei crimini su cui dovranno indagare.
La riapertura di un caso di sette anni prima, darà loro la possibilità di provare il proprio valore sul campo, ma la tranquilla cittadina di Hopewell nasconde verità scomode. Rapimenti inspiegabili, risvegli improvvisi e misteriose presenze nella notte, metteranno a dura prova le convinzioni e le capacità dei due agenti.
**Black Section**
Volume 0: Black Cases
Volume 1: Origin
Volume 2: Destiny
Volume X: Black Section : Season One
**Pagina Autore**
Per vedere tutte le pubblicazioni dell’autore, visitate la pagina Amazon: https://amzn.to/2BB5NFW
Per essere sempre aggiornati sulle nuove uscite, entrate nella pagina e cliccate sul tasto “Segui” (riquadro giallo). **
### Sinossi
***Black Section – Season One* è il volume unico che contiene i primi tre romanzi della saga: Origin, Destiny e il Prequel/Spin-Off Black Cases.**
**Volume 1
Origin**
Gli agenti speciali Samuel Lightman e Megan Faith, hanno sempre svolto le loro indagini tenendo la mente bene aperta a ogni possibilità, perchè il loro settore è preposto a indagare su qualcosa a cui molti stentano a credere: la presenza aliena sulla Terra. Quando le loro indagini li porteranno a una svolta definitiva, e la direttrice del Bureau confesserà di essere da tempo a conoscenza di certe sconcertanti verità, dovranno prendere atto che la situazione è ben oltre le loro previsioni. La vita aliena sul nostro mondo non è solo una realtà, ma anche un pericolo imminente, che minaccia gli esseri umani e la loro società. Per contrastare il nemico, verrà creata una sezione distaccata, denominata Black Section, ma se intendono prevalere, gli umani dovranno mettere insieme un’unità speciale, formata da individui straordinari. Selezionarli e reclutarli è il compito che attende i due agenti. Proprio quando il progetto sta prendendo corpo, un inaspettato visitatore arriverà sulla Terra, portatore di un’offerta di pace e latore di un catastrofico presagio di guerra.
**Volume 2
Destiny**
Tre mesi sono ormai trascorsi da quando la minaccia dei Mutaforma è stata sventata e la loro regina costretta alla fuga. Il leader dei Recuperatori è stato annientato e la sua flotta distrutta. L’ibrido umano alieno più pericoloso e potente che sia mai stato creato è al sicuro nella prigione laboratorio della Black Section. Antares Morningstar è tornato su Talya, per indagare sulla possibile esistenza di una seconda Nemesi gemella. Derek Spark ha ripreso la sua consueta vita da studente e le ronde notturne da vigilante, mentre Kage Queen si gode la sua vita tranquilla insieme alla propria famiglia. Sting si inebria del suo ruolo di Prescelto all’ombra della statua che lo raffigura, mentre Samuel e Megan hanno finalmente messo a nudo i loro reciproci sentimenti. Tutto sembra proseguire nel migliore dei modi per i membri della squadra speciale della Black Section, inconsapevoli che qualcosa di letale si muove celato in piena vista, pronto a mettere in atto una terribile vendetta.
**Prequel/Spin-Off
Black Cases**
Samuel Lightman, agente speciale dell’FBI, sezione investigativa criminale, ha la carriera appesa a un filo. Il direttore esecutivo lo tiene nel mirino, il suo collega è andato in pensionamento anticipato e i casi che gli vengono assegnati sono misteriosi e irrisolvibili. L’agente Megan Faith è appena uscita dall’accademia di Quantico; specializzata in scienze fisiche, si appresta a prendere servizio, senza conoscere l’identità del suo futuro partner e la natura dei crimini su cui dovranno indagare.
La riapertura di un caso di sette anni prima, darà loro la possibilità di provare il proprio valore sul campo, ma la tranquilla cittadina di Hopewell nasconde verità scomode. Rapimenti inspiegabili, risvegli improvvisi e misteriose presenze nella notte, metteranno a dura prova le convinzioni e le capacità dei due agenti.
**Black Section**
Volume 0: Black Cases
Volume 1: Origin
Volume 2: Destiny
Volume X: Black Section : Season One
**Pagina Autore**
Per vedere tutte le pubblicazioni dell’autore, visitate la pagina Amazon: https://amzn.to/2BB5NFW
Per essere sempre aggiornati sulle nuove uscite, entrate nella pagina e cliccate sul tasto “Segui” (riquadro giallo).

Bella E Perduta

UnItalia dolente, notturna, divisa, risvegliata alla libertà. Le armi, le parole di un popolo che scopre se stesso dopo secoli di servitù. Giovani che hanno combattuto per lunità e lindipendenza della nazione. Questo è stato il Risorgimento. E questo resta lorizzonte storico insormontabile della nostra identità nazionale e del nostro Stato democratico.Dal 1796 al 1870 vi è stato un tempo della nostra storia nel quale molti italiani non hanno avuto paura della libertà, lhanno cercata e hanno dato la vita per realizzare il sogno della nazione divenuta patria. È stato il tempo del Risorgimento quando la libertà significava verità. Anzitutto sentirsi partecipi di una Italia comune, non dellItalia dei sette Stati, ostili tra loro e strettamente sorvegliati da potenze straniere. La conquista della libertà ‘italiana è stata la rivendicazione dellunità culturale, storica, ideale di un popolo per secoli interdetto e separato, laffermazione della sua indipendenza politica, la fine delle molte subalternità alla Chiesa del potere temporale, lingresso nellEuropa moderna delle Costituzioni, dei diritti delluomo e del cittadino, del senso della giustizia e del valore delleguaglianza ereditati dalla rivoluzione francese.Vincitore della V edizione del Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce”, sezione saggistica.

Bella del Signore

Anche per la letteratura, e non solo francese, il maggio ’68 è una data capitale: mentre i giovani disselciano le strade del Quartiere Latino e sembrano a un passo dal portare la fantasia al potere, esce il romanzo-“monstre” di un appartato gentiluomo ultrasettantenne che parla della grandezza e delle miserie dell’amore. “Bella del Signore” è un romanzo difficilmente classificabile, svincolato dai dettami delle scuole e delle mode e incurante della più blanda sintonia con l’aria del tempo, il frutto tardivo di un “albero di Giudea piantato nella foresta francese”.

Beast

***Un mafia romance sensuale e romantico dall’autrice bestseller internazionale SC Daiko.***
Gleb Sokolov , spietato boss della Mafia Russa, la personificazione della crudeltà.
Mio padre mi ha appena venduta a lui, per estinguere un debito. Ma c’è qualcosa che Gleb non sa, e farò di tutto perché non lo scopra.
Eva Petrenko, irriverente, sfacciata, un problema con la P maiuscola.
Lei mi appartiene, anche se si rifiuta di crederlo. Mi odia, ma andrei fino in capo al mondo pur di proteggerla. Suo padre non è l’unico ad avere dei debiti… e i miei li dovrò pagare con il mio stesso sangue.
**«Non. Mi. Toccare.»
«Sembra che tu abbia dimenticato una cosa.» Inarco un sopracciglio. «Sei mia. Mi appartieni…»**
***BIOGRAFIA AUTORE***
“SC Daiko, alias Siobhan, è un’autrice britannica pluripremiata di bestseller del genere Rosa, Contemporaneo e Suspense.
Siobhan ama nuotare al mare, viaggiare per l’Europa, assaggiare cibi diversi e gustare vino locale. Ha lavorato nella City di Londra e insegnato lingue in una scuola superiore del Galles prima di trasferirsi in Italia, dove tutt’ora vive con suo marito e due gatti. Niente la rende più felice che interagire con i suoi lettori e altri autori. La Queen Edizioni porterà in Italia diversi romanzi autoconclusivi dell’autrice.

Basta salari da fame!

Oggi in Italia si guadagna meno di trent’anni fa, a parità di professione, di livello di istruzione, di carriera. Vale per tutti, tranne per quella minoranza che sta in alto. Questo dovrebbe essere il problema. Ci è stato detto che bisognava rendere il mercato del lavoro più flessibile e abbassare i salari per aumentare la competitività delle aziende e saremmo stati tutti più ricchi: l’abbiamo fatto ma siamo solo più poveri e ricattabili.
Quelli che hanno salari orari di tre, quattro, sei euro lordi l’ora. Quelli costretti al lavoro gratuito o a un tirocinio a 400 euro al mese. Quelli sottoinquadrati e i troppi costretti a un part time involontario, spesso fittizio. Ormai il mercato del lavoro è una giungla con una sola certezza: stipendi bassi e precari. Paghe da fame per un lavoro povero. E se fosse proprio questo il problema che impedisce alla nostra economia di crescere? E se ricominciassimo a parlare di lotta salariale? È sull’impoverimento dei lavoratori, infatti, che molte imprese continuano ad accumulare profitti agitando di volta in volta il nemico esterno più utile alla propria retorica: gli immigrati, le delocalizzazioni, la tecnologia. Una narrazione che nasconde un interesse politico, diretto a garantire l’alto contro il basso della società, i profitti dei pochi contro i salari dei molti. Ma la consapevolezza che le crescenti disuguaglianze originano dai salari e dalle retribuzioni è tornata con forza nel dibattito pubblico e alimenta le lotte dei movimenti sociali a livello globale. **
### Sinossi
Oggi in Italia si guadagna meno di trent’anni fa, a parità di professione, di livello di istruzione, di carriera. Vale per tutti, tranne per quella minoranza che sta in alto. Questo dovrebbe essere il problema. Ci è stato detto che bisognava rendere il mercato del lavoro più flessibile e abbassare i salari per aumentare la competitività delle aziende e saremmo stati tutti più ricchi: l’abbiamo fatto ma siamo solo più poveri e ricattabili.
Quelli che hanno salari orari di tre, quattro, sei euro lordi l’ora. Quelli costretti al lavoro gratuito o a un tirocinio a 400 euro al mese. Quelli sottoinquadrati e i troppi costretti a un part time involontario, spesso fittizio. Ormai il mercato del lavoro è una giungla con una sola certezza: stipendi bassi e precari. Paghe da fame per un lavoro povero. E se fosse proprio questo il problema che impedisce alla nostra economia di crescere? E se ricominciassimo a parlare di lotta salariale? È sull’impoverimento dei lavoratori, infatti, che molte imprese continuano ad accumulare profitti agitando di volta in volta il nemico esterno più utile alla propria retorica: gli immigrati, le delocalizzazioni, la tecnologia. Una narrazione che nasconde un interesse politico, diretto a garantire l’alto contro il basso della società, i profitti dei pochi contro i salari dei molti. Ma la consapevolezza che le crescenti disuguaglianze originano dai salari e dalle retribuzioni è tornata con forza nel dibattito pubblico e alimenta le lotte dei movimenti sociali a livello globale.

Baruffe d’amore

Quello del giornalista è un lavoro che dà molte soddisfazioni, ma a volte è anche duro e spietato, soprattutto per chi ha un animo sensibile come quello della giovane Dana.
Fattasi assumere come segretaria dal ricco e potente industriale Adrian Deveraux per far luce sulla misteriosa morte della moglie, Dana è costretta a recitare la sua parte fino in fondo, distruggendo la privacy dell’uomo… ed il proprio cuore, che contro ogni logica grida amore per Adrian.
E quando lui si vorrà vendicare per Dana sarà un vero supplizio, perchè l’uomo sceglierà per lei la vendetta più sottile – quella dell’amore – in un irresistibile gioco di promesse non mantenute, di baci sospirati e mai dati, di carezze struggenti, e di sguardi freddi e sprezzanti..

Banche, Banchieri E Sbancati

Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca Etruria, CariFerrara, CariChieti, Banca Marche… La lista dei fallimenti bancari degli ultimi anni è lunga e imbarazzante per il sistema finanziario italiano. A essa si aggiungono le crisi ingovernate fino a diventare ingovernabili di molti altri istituti, piccoli e grandi, dalla Popolare di Bari alla Cassa di Risparmio di Genova o al Monte dei Paschi di Siena. Per le centinaia di migliaia di risparmiatori coinvolti è stata una tragedia di cui ancora non si vede la fine. Questo libro è la prima inchiesta a raccontarne meccanismi e responsabilità.
210.000 risparmiatori truffati, 300.000 ipoteche immobiliari ancora da escutere. Questi sono i numeri e le conseguenze dei crac bancari solo del Veneto, ma con cifre diverse è accaduto lo stesso in altre parti d’Italia, come la triste catena di suicidi documenta. Clienti facoltosi e modesti risparmiatori menati per il naso da gestioni acrobatiche e tenuti buoni con versioni di comodo. Prigionieri di un patto leonino che li voleva spolpati e contenti. Soldi facili fatti sparire dalle banche, attinti dalla laboriosità e dalla propensione al risparmio degli italiani. Denaro che faceva correre la locomotiva del Nord Est e il resto del Paese, finanziando operazioni immobiliari, speculazioni sui cambi, avventure imprenditoriali coperte dall’amicizia e non da adeguate garanzie. Frutto di mesi di ricerca, di molte interviste originali e della visione di documentazione mai prima consultata, questo libro-inchiesta ricostruisce in modo chiaro e dettagliato il meccanismo usato per gonfiare il valore delle azioni; il comportamento omissivo degli organi di vigilanza; i favori dei banchieri agli ‘amici degli amici’; il fenomeno delle ‘porte girevoli’ con cui si assoldavano i controllori; le intercettazioni e i super stipendi che i manager si elargivano; i percorsi a zig-zag dei professionisti dei salvataggi bancari mancati; la mobilitazione mai finita delle associazioni dei risparmiatori truffati; il ruolo discutibile del pubblico. Fino ai processi in corso e alla telenovela dei rimborsi.