1–16 di 503 risultati

Lo stagno di fuoco

Il giorno del giudizio. Gli uomini sono chiamati davanti a Dio per essere assegnati al proprio destino eterno. I buoni saliranno in paradiso. Agli altri toccherà l'inferno. Non è così per tutti. Poche centinaia di persone restano sulla Terra. Tra queste, Joseph e Sara. Lui è americano, uno scrittore divenuto celebre negli anni trenta. Lei, una giovane insegnante torinese. I "terrestri" trovano rifugio nella Sacra di San Michele, nei pressi del capoluogo piemontese. Qui vengono raggiunti da quattro angeli. Ma perché le creature celesti non sono al fianco del Signore? E perché vogliono addirittura scendere nelle viscere della Terra? Un romanzo storico/avventuroso con echi da thriller scritto da un giovane autore italiano esordiente.

La bugia di Natale

Dopo aver trasformato Abramo Lincoln in un cacciatore di vampiri e Orgoglio e pregiudizio in una zombie-story, con questo romanzo Seth Grahame-Smith ci conduce nel primo secolo dopo Cristo, quando il mondo è dominato dall’imperatore Cesare Augusto ed Erode il Grande, un re fantoccio corrotto e assassino, spadroneggia in Galilea. Il loro potere, però, è messo in pericolo dal cinico e feroce Balthazar, che ha giurato vendetta contro tutti i Romani diventando il leggendario “Fantasma di Antiochia”, flagello dell’Impero. Sfuggito all’ennesima condanna a morte, Balthazar si ritrova davanti a una povera mangiatoia alle porte di Betlemme insieme a due improbabili compagni di viaggio. L’incontro con una giovane ragazza chiamata Maria, il suo devoto compagno Giuseppe e il loro figlio appena nato cambierà per sempre il suo destino. Anche se il tempo delle grandi inondazioni e delle creature magiche è finito, la lotta fra il bene e il male continua. È l’inizio di un’avventura che vedrà questa singolare compagnia combattere contro eserciti nemici e forze occulte, fronteggiare morti che si risvegliano e assistere a incredibili miracoli, nel tentativo di salvare un bambino davvero speciale e nella disperata speranza di ritrovare un pendente misteriosamente scomparso.

L’alba di Talulla

Tra le nevi dell’Alaska, Talulla Demetriou aspetta come ogni mese la Trasformazione. Lupo mannaro, incinta, in un mondo dominato dai vampiri. Al sorgere della luna piena accade tutto in un attimo: il dolore, il parto, un vetro che si infrange. I suoi nemici storici sono arrivati per sottrarle l’unica cosa che ancora la tiene aggrappata alla vita. Inizia così un inseguimento planetario tra l’Inghilterra, l’Italia e Creta, che porterà Talulla al cospetto del più antico vampiro vivente. Una corsa contro il tempo, insieme a un branco di inattesi alleati, per compiere la sua missione. Con la stessa prosa splendente dell’ *Ultimo lupo mannaro* , Glen Duncan ci regala un nuovo capitolo della sua trilogia, ricco di humour nero e colpi di scena. Un potente meccanismo narrativo in cui si fondono horror e azione, scenari stupendi, e una protagonista mostruosamente sexy e indimenticabile.

Il vento delle stelle

Per chi pensava di conoscere tutto Lovecraft, una serie di scritti inediti dell’inventore del Necronomicon che mettono in luce nuovi aspetti della sua straordinaria fantasia. Il volume riunisce tutti i testi poetici d’argomento fantastico dell’autore di Providence, narrazioni nelle quali ritorna tutto il suo mondo orrorifico: le sinistre città di Arkham e Innsmouth, custodi di tenebrosi segreti; le oscure divinità del suo pantheon del terrore; le sue escursioni in universi d’incubo; le sue visioni di mondi di sogno ed entità fuori del tempo. E molto altro ancora, perché in queste narrazioni Lovecraft presenta luoghi e personaggi non compresi nella sua narrativa già nota: tanto per citare, i sinistri Pescatori dall’Altrove, ladri di sogni e di illusioni; l’orribile Messaggero che alle tre in punto discende dal cimitero sulla collina; la divina Nathicana, perduta nell’onirico mondo di Zain tra i balsami scarlatti di Yabon che succhiano i pensieri; i gatti che gridano di terrore alla luce della luna, presagendo la fine del mondo… Una serie di scoperte che amplificano l’orizzonte dell’opera lovecraftiana.

Gli orrori di Yondo

In atmosfere irreali, ai limiti del mondo e fuori di esso, vivono e si muovono personaggi da incubo, mostri e progenie spaventevoli. Una sottile membrana sembra dividere ciò che può essere vero da ciò che è immaginario e molte volte saper distinguere non è davvero facile. Uomini e dei, terre sconosciute e lontane, bolge infernali e paradisi si mescolano in un affresco letterario indimenticabile.

Dracula Signore Del Tempo

1999: nel deserto di Utah viene ritrovata una bara con uno scheletro che risale almeno a 65 milioni di anni fa e, conficcato nel petto, un proiettile d’argento. Nel luogo del ritrovamento una fantastica macchina del tempo. Joe Bodenland sale a bordo del veicolo con destinazione l’anno 1896, nella casa di Stoker, l’autore di Dracula. Stoker in realtà è il nemico giurato del Principe delle tenebre e Bodenland diventerà il suo prezioso alleato in una crociata per sterminare la stirpe dei vampiri una volta per tutte.

Diario di un incubo. Taccuino 1919-35

«Torre distante visibile da finestra che dà su pendici della collina. Pipistrelli si affollano attorno ad essa la notte. L’osservatore ne è affascinato. Una notte svegliandosi si ritrova in una sconosciuta buia scala a chiocciola…»
Come sono nate le spaventose visioni che H.P. Lovecraft, il cupo e misterioso “solitario di Providence”, profondeva nei suoi inquietanti racconti? La risposta si è potuta trovare nel suo prezioso taccuino di lavoro, una vera e propria officina di idee, sogni, riassunti di trame, riflessioni, nomi di personaggi, di luoghi che accompagnò Lovecraft dal 1918-1919 fino alla metà degli anni trenta, poco prima della sua morte. Una preziosa miniera di materiale inedito, che viene qui pubblicata in una ineccepibile edizione curata da Claudio De Nardi e che rivela la genesi originale del mito di Cthulhu.
I racconti che Lovecraft ha ideato e non ha mai scritto. I suoi autori fantastici preferiti e il mondo del “cosmic horror” racchiusi in una testimonianza letteraria di prima mano.

Communion: Una storia vera

La storia risale al 26 dicembre 1985. Gli Strieber – padre, madre e figlio – hanno trascorso una serena giornata di vacanza sulla neve. E’ sera, il sonno profondo e ristoratore non si fa pregare.
Niente lascia presagire che di lì a poco la vita di uno scrittore di successo e della sua famiglia verrà irreparabilmente turbata. Passano alcune ore, ed ecco che uno strano sibilo proveniente dal soggiorno sveglia di colpo Whitley.
Nel vano della porta, proprio di fronte a lui, appare la figura di un piccolo essere misterioso… Inizia così una sconcertante, incredibile esperienza tra sogno e realtà. Un’esperienza che dura un tempo imprecisato e che ricorda molto da vicino un rapimento…
Notte dopo notte, gli indizi che qualcuno ha visitato Whitley in più occasioni e lo ha sottoposto ad accurati esami in strani ambienti si allineano implacabili.
Le immagini che affiorano nel corso delle sedute di ipnosi alle quali l’uomo si sottopone per cercare la chiave del mistero, confermano quei confusi, incredibili ricordi.
Ma la domanda di fondo rimane: chi sono e cosa vogliono i piccoli visitatori notturni?

Tutti i racconti di fantasmi

Cura e traduzione di Gianni Pilo e Sebastiano Fusco
Edizioni integrali
Possiamo chiuderli in sepolcri di marmo, seppellirli o abbandonarli alle bestie feroci, bruciarli e spargerne al vento le ceneri: a volte i morti ritornano sulla terra per perseguitarci, ammonirci, tormentarci. Continuano, come pallide ombre, a frequentare la nostra memoria e la nostra fantasia. Orrori memorabili, agghiaccianti apparizioni, spiriti o fantasmi affollano le storie soprannaturali di M.R. James. In questo volume è compresa tutta la produzione fantastica dell’autore inglese, da lui stesso ordinata in corpus: trentuno racconti diventati degli autentici classici del genere.
«Mentre continuava a fissarlo, quel volto si ritrasse, scomparendo quindi nell’oscurità del cespuglio. Prima di cadere a terra priva di sensi, la donna era riuscita a raggiungere la casa e a chiudersi la porta alle spalle.»
Montague Rhodes James
(1862-1936), rettore per molti anni del King’s College di Cambridge, è uno dei più famosi scrittori inglesi di narrativa fantastica. Si narra che usasse scrivere ogni Natale una storia di fantasmi che raccontava per l’occasione agli amici.

Tradimenti

Torna Dru Anderson, la giovane e coraggiosa eroina in fuga dalle insidie del misterioso mondo delle tenebre
Dopo la fuga dalle creature notturne che le danno la caccia, Dru Anderson ha trovato rifugio nella Schola, un istituto dove dampiri e lupi mannari vengono sottoposti a un’educazione speciale. Christophe l’ha condotta lì per proteggerla da Sergej, il vampiro che ha ridotto suo padre a uno zombi e che adesso la sta cercando. Ma in una scuola per soli maschi, dove tutti la guardano con curiosità e sospetto, Dru non si sente affatto a suo agio. E soprattutto, l’istinto le dice che qualcosa non quadra. Qualcuno la vuole morta, qualcuno che conosce tutti i suoi spostamenti e sta solo aspettando il momento giusto per entrare in azione… Di chi può fidarsi davvero Dru? Di Graves, che l’ha salvata da Sergej e che le ispira un senso di pace, o di Christophe, ambiguo e seducente, che con un solo sguardo suscita in lei emozioni incontrollabili?

Storie di lupi mannari

In questo volume sono raccolti i romanzi e i racconti più belli scritti dai migliori autori del genere fantastico sul tema dei Lupi Mannari. Assorbita nell’infanzia da ciascuno di noi, tramandata nelle fiabe e nelle credenze popolari di ogni età, presente nell’immaginario mediterraneo ancor più del Vampiro e del Ghoul, la figura dell’uomo-lupo continua a turbarci e ad attrarci come l’«altra faccia» della personalità umana. L’horror, la suspense, il terrore e la leggenda – tutti ingredienti contenuti nelle pagine di questo libro – si fondono armoniosamente assicurando al lettore interesse, avventura, coinvolgimento emotivo e, soprattutto, una lettura assolutamente affascinante e diversa. Oltre agli autori elencati, sono presenti nell’antologia racconti di: Manly Banister, Gladys Gordon Pendarves, Jessie Douglas Kerruish, Frederick Marryat, Edith Nesbit, Gianni Pilo, Kirk Washburn. A cura di Gianni Pilo e Sebastiano Fusco. Con il saggio: “Il Lupo Mannaro” e con le appendici: 1. Il “Lai du Bisclavret” 2. Werewolf 3. Artù e Gorlagon 4. Dal “Dictionnaire Infernal” di Jacques Collin de Plancy Inoltre filmografia, bibliografia, schede degli autori e prime pubblicazioni.

Il segreto. La setta dei vampiri

I vampiri vivono in mezzo a noi. Si riuniscono in una setta segreta inaccessibile agli umani. Tra le sue ferree regole quella più rigida riguarda l’amore: se un membro della setta si innamora di un umano le conseguenze saranno devastanti. Ma cosa accade quando l’amore infrange ogni tabù? James sa che l’unico modo per salvare la vita della sua giovane amica Poppy è trasformarla in un vampiro, ma sa anche che questo gesto d’amore gli costerà caro… **

Devil’s Kiss

Billi non è un’adolescente qualunque: è l’unica ragazza ammessa nell’Ordine dei Templari. Nonostante sia stata addestrata in gran segreto a combattere come un valoroso guerriero e a riconoscere il pericolo al primo istante, si innamora del seducente Mike e compie l’errore fatale di baciarlo. Mike, infatti, si rivela il rinnegato Arcangelo Gabriele. E con quel bacio demoniaco, l’ha assoggettata alla propria volontà… Età di lettura: da 10 anni.

Bikers

Ispirato al classico “Due” di Richard Matheson, che Stephen King considera uno dei propri maestri, “Bikers” è un lungo racconto scritto a quattro mani da Stephen King e Joe Hill, due autori che hanno il thriller iscritto nel DNA. Come il capolavoro di Matheson (dal quale Steven Spielberg ha tratto il suo splendido primo film di successo) anche Bikers è un duello, ma di genere diverso: a sfidarsi sulle immense strade che serpeggiano nel deserto del Nevada, infatti, sono una tribù di motociclisti fuorilegge e un camionista senza volto. Che di umano ha ben poco, ed è una vera creatura dell’orrore. La loro è una battaglia che si snoda sulle venti miglia della strada più isolata del paese, un posto dove la sola cosa peggiore di non sapere chi hai contro, è rallentare…

Tutti i racconti di fantasmi

Cura e traduzione di Gianni Pilo e Sebastiano Fusco
Edizioni integrali
Possiamo chiuderli in sepolcri di marmo, seppellirli o abbandonarli alle bestie feroci, bruciarli e spargerne al vento le ceneri: a volte i morti ritornano sulla terra per perseguitarci, ammonirci, tormentarci. Continuano, come pallide ombre, a frequentare la nostra memoria e la nostra fantasia. Orrori memorabili, agghiaccianti apparizioni, spiriti o fantasmi affollano le storie soprannaturali di M.R. James. In questo volume è compresa tutta la produzione fantastica dell’autore inglese, da lui stesso ordinata in corpus: trentuno racconti diventati degli autentici classici del genere.
«Mentre continuava a fissarlo, quel volto si ritrasse, scomparendo quindi nell’oscurità del cespuglio. Prima di cadere a terra priva di sensi, la donna era riuscita a raggiungere la casa e a chiudersi la porta alle spalle.»
Montague Rhodes James
(1862-1936), rettore per molti anni del King’s College di Cambridge, è uno dei più famosi scrittori inglesi di narrativa fantastica. Si narra che usasse scrivere ogni Natale una storia di fantasmi che raccontava per l’occasione agli amici.