1–16 di 5352 risultati

Yellow Medicine

**Narrato in prima persona, intriso di humour nero e cinismo, Yellow Medicine è già un classico assoluto del noir americano.** Il vicesceriffo Billy Lafitte non è affatto estraneo alla legge: semplicemente preferisce farla rispettare, che adeguarsi a essa. Ma il suo approccio eticamente relativo alla giustizia – fatto di scorciatoie e bustarelle – gli è già costato l’espulsione dalle forze dell’ordine di Gulfport, in Mississippi, oltre al fallimento del suo felice matrimonio con figli.Gli viene offerta una seconda chance nelle desolate pianure ghiacciate del Minnesota, nella contea di Yellow Medicine. Ma per uno come lui quel posto è un vero purgatorio. Perché Billy è un uomo del Sud, tutto temperamento e testosterone. In un universo popolato da perdenti e ubriaconi, medici alcolizzati e guardie del corpo corrotte, Lafitte è considerato da tutti una mina vagante. E quando Drew, la ragazzina bassista di una band psychobilly che gli ha acceso il sangue, gli chiede di rintracciare il suo fidanzato, non se lo fa ripetere due volte…Il ragazzo è già sul libro nero di una gang che sta progettando di fare del Minnesota la nuova raffineria di metanfetamine degli States. E se è vero che ogni indagine ha un prezzo, ficcare il naso in questa costerà a Billy molto caro, trascinandolo in un convulso crescendo di teste mozzate e doppi giochi che metterà alla prova il suo personalissimo codice dell’onore e della lealtà. **
### Sinossi
**Narrato in prima persona, intriso di humour nero e cinismo, Yellow Medicine è già un classico assoluto del noir americano.** Il vicesceriffo Billy Lafitte non è affatto estraneo alla legge: semplicemente preferisce farla rispettare, che adeguarsi a essa. Ma il suo approccio eticamente relativo alla giustizia – fatto di scorciatoie e bustarelle – gli è già costato l’espulsione dalle forze dell’ordine di Gulfport, in Mississippi, oltre al fallimento del suo felice matrimonio con figli.Gli viene offerta una seconda chance nelle desolate pianure ghiacciate del Minnesota, nella contea di Yellow Medicine. Ma per uno come lui quel posto è un vero purgatorio. Perché Billy è un uomo del Sud, tutto temperamento e testosterone. In un universo popolato da perdenti e ubriaconi, medici alcolizzati e guardie del corpo corrotte, Lafitte è considerato da tutti una mina vagante. E quando Drew, la ragazzina bassista di una band psychobilly che gli ha acceso il sangue, gli chiede di rintracciare il suo fidanzato, non se lo fa ripetere due volte…Il ragazzo è già sul libro nero di una gang che sta progettando di fare del Minnesota la nuova raffineria di metanfetamine degli States. E se è vero che ogni indagine ha un prezzo, ficcare il naso in questa costerà a Billy molto caro, trascinandolo in un convulso crescendo di teste mozzate e doppi giochi che metterà alla prova il suo personalissimo codice dell’onore e della lealtà.

Yellow birds

Partiti a diciott’anni. Talmente impreparati, talmente ingenui da credere che insieme ce l’avrebbero fatta. Bartle è devastato dal senso di colpa. Per non avere impedito che Murphy morisse. Per non essere riuscito ad attenuare la brutalità e l’orrore della guerra. Ora che è tornato a casa, vede Murphy ovunque. Insieme alle altre immagini dell’Iraq: i cadaveri che bruciano nell’aria pungente del mattino, i proiettili che si conficcano nella sabbia, le acque del fiume che ha inghiottito il loro sogno. E il tormento per la promessa che non ha saputo mantenere non gli dà pace. “Il miglior romanzo che abbia letto sulla guerra: essenziale, incredibilmente preciso, perfetto. Probabilmente è il libro più triste che io abbia letto negli ultimi anni. Ma triste in modo importante. Dobbiamo essere tristi, profondamente tristi, per quel che abbiamo fatto in Iraq”. (Dave Eggers) **

Viaggio a Nanga

Bjørk non crede ai suoi occhi quando da Capo Thompson vede la *Vesle Mari* farsi strada tra i ghiacci per rifornire i cacciatori della costa. Perché a bordo c’è proprio Halvor, che un Natale di anni prima ha divorato per errore il suo compagno, il Vecchio Niels, scambiandolo per il maiale di casa. Le cure mediche e il ritiro in seminario non sono serviti a placare i sensi di colpa del cacciatore, tornato in Groenlandia per cercare qualcosa che ha dimenticato, qualcosa di molto importante, che forse potrà dargli pace, ma cosa? Per ricordarlo intraprende un viaggio alla riscoperta della grande isola bianca, attraverso l’immenso buio dell’inverno polare, in cui “il tempo è un’illusione” che confonde il giorno e la notte, la realtà del nudo confronto quotidiano con una natura imperiosa e l’immaginazione paradossale, innaffiata di acquavite, degli avventurieri poetici e scanzonati che abitano queste terre sperdute. Come Mads Madsen, che per la crisi di astinenza dalla sua pipa rischia di perdere un amico fraterno e qualche connotato in una furibonda scazzottata, o il raffinato Conte, che con una bottiglia di Chablis mette in piedi il primo allevamento di bue muschiato al mondo, o Fjordur, il vendicatore solitario con una ferita insanabile nel cuore e una passione per il lavoro a maglia. Se, come insegna il saggio Bjørk, l’intelligenza è il semplice frutto della fantasia, niente è impossibile a chi sa ascoltare la natura fuori e dentro di sé, e la più impetuosa tempesta artica può dare a Halvor le risposte che cerca, conducendolo fino a Nanga, la meravigliosa montagna azzurra del Kashmir.

Verso casa. Viaggio nella narrativa di Pier Vittorio Tondelli

In questo saggio critico l’autrice individua un percorso sotterraneo che accomuna la produzione giovanile di Tondelli all’ultimo lirico e meditativo “Camere separate”. L’immagine di un Tondelli libertino e disimpegnato, restituita da gran parte della critica, viene attenuata in favore di una lettura estremamente partecipata, attenta a cogliere complessità non immediatamente evidenti. **

Veleno D’Inchiostro

Meggie sa che può farlo, perché ha lo stesso prodigioso dono del padre Mo. Ma tornare indietro può diventare molto difficile, e lei sta per scoprirlo: per aiutare l’amico Farid a ritrovare il suo maestro Dita di Polvere, si è tuffata insieme a lui nel Mondo d’inchiostro, rimanendovi intrappolata. Amici, nemici, amori da perdere e ritrovare, fughe, incendi, scambi di persona e duelli: ecco cosa aspetta Meggie “dall’altra parte”. Dopo Cuore d’inchiostro tornano Lingua di Fata, Resa e Fenoglio, perché “le storie non finiscono mai con l’ultima pagina”.

Utilizzatori finali

La vita parallela e segreta di milioni di maschi italiani. Dopo “Se questi sono gli uomini”, il libro che ha documentato i tanti casi di violenza sulle donne da parte di mariti, compagni ed ex fidanzati, Riccardo Iacona propone un racconto ancora più crudo e spiazzante, ma necessario. Che cosa stanno diventando le relazioni di coppia in Italia? Queste pagine registrano la voce più inconfessabile dei maschi italiani. Padri di famiglia, mariti all’apparenza integerrimi, fidanzati premurosi che frequentano abitualmente escort di lusso, prostitute di strada o bordelli oltreconfine. Milioni di clienti. O ancora uomini che farebbero carte false pur di portarsi a letto una minorenne, fregandosene di rischi, denunce, controlli. Sono loro stessi a parlare, finalmente. Senza filtri. Tra cronaca e testimonianza diretta. Dal caso delle “baby squillo dei Parioli” alle altre lolite che oggi riempiono le aule dei tribunali. E ancora i tantissimi minorenni, ragazzi e ragazze, incontrati fuori dalle scuole, per i quali il sesso è ormai pura merce di scambio, usa e getta. Questo libro racconta un’emergenza di cui nessuno si cura. Scomparse le istituzioni, decimati i consultori e i servizi sociali, l’educazione sentimentale e sessuale è diventata un tabù, meglio tacere. Ed è proprio questo silenzio che produce mostri. Con Liza Boschin, Federico Ruffo, Elena Stramentinoli. **

Tobia I: Un millimetro e mezzo di coraggio

Tobia fugge. Il gesto di suo padre che non vuole rivelare il segreto di un’invenzione rivoluzionaria, costringe Tobia a fuggire. Fugge dalla sua gente, dalla gente con cui ha vissuto, dalla gente a cui vuole bene. Un bambino di un millimetro e poco più scappa, braccato da un intero popolo. Il popolo dell’albero. Il popolo che vive dalla notte dei tempi sulla grande quercia. A Tobia sono rimasti pochi amici, ma soprattutto Elisha. Di ramo in ramo, Tobia affronterà un viaggio straordinario in cui paure, ricordi e solitudine si mescolano all’avventura della fuga. Tobia dovrà trovare dentro il suo cuore le risorse per attraversare tutto il suo mondo, salvare se stesso, i suoi genitori e il segreto di suo padre. **
### Sinossi
Tobia fugge. Il gesto di suo padre che non vuole rivelare il segreto di un’invenzione rivoluzionaria, costringe Tobia a fuggire. Fugge dalla sua gente, dalla gente con cui ha vissuto, dalla gente a cui vuole bene. Un bambino di un millimetro e poco più scappa, braccato da un intero popolo. Il popolo dell’albero. Il popolo che vive dalla notte dei tempi sulla grande quercia. A Tobia sono rimasti pochi amici, ma soprattutto Elisha. Di ramo in ramo, Tobia affronterà un viaggio straordinario in cui paure, ricordi e solitudine si mescolano all’avventura della fuga. Tobia dovrà trovare dentro il suo cuore le risorse per attraversare tutto il suo mondo, salvare se stesso, i suoi genitori e il segreto di suo padre.

Sulla Televisione

Per la prima volta insieme, tutti gli scritti che Umberto Eco ha dedicato alla televisione: al suo linguaggio, alle forme di comunicazione che mette in gioco, alle tecnologie che le sostengono, all’immaginario che produce, ai suoi esiti culturali, estetici, etici, educativi e, soprattutto, politici. Una raccolta che, pubblicando anche scritti difficilmente reperibili, copre un arco di tempo che va dal 1956, anno in cui in Italia vengono messe in onda le prime trasmissioni, al 2015, periodo in cui il mezzo televisivo non può più essere considerato come dominante nella produzione e nella trasformazione della cultura social. Dalla ripresa diretta dei primi anni, alla tv-verità e ai reality show degli ultimi anni, da Corrado al Grande fratello, da Mike Bongiorno a Derrick, le riflessioni di Eco denunciano con costante attenzione le strategie televisive nel quadro di una critica inesausta contro i vari populismi mediatici, che è sempre stata la cifra dello sguardo di Eco sui media.

Sonavan le quiete stanze. Sullo stile dei «Canti» di Leopardi

Appassionato studioso di poesia italiana, Mengaldo mette a frutto le sue conoscenze di filologia, storia della lingua, linguistica e stilistica per indagare nel profondo uno dei capolavori massimi della nostra storia letteraria: i “Canti” di Leopardi. E lo fa soffermando l’analisi sulle differenze e sulle costanti interne alle quattro fasi dei “Canti”: Canzoni, Idilli, Canti pisano-recanatesi e ultimi Canti. Ne emerge non soltanto l’individualità linguistica e stilistica di ciascuna delle quattro grandi fasi rispetto alle altre, ma anche, di volta in volta e secondo lo stesso principio, l’individualità dei singoli canti. **

Ruy Blas

Un vero e proprio dramma di cappa e spada, con colpi di scena, travestimenti e duelli. Questo spiega il favore popolare di cui questo testo ha sempre goduto in Francia, dove è stato portato sulla scena da attori famosi, da Sarah Bernhardt a Gérard Philipe, protagonista di un memorabile spettacolo del 1954. Ma a un livello più profondo il dramma affronta temi di estrema modernità, sia dal punto di vista psicologico sia da quello politico e sociologico. La lingua talvolta enfatica è alleggerita da sottintesi e da un ritmo trascinante, ma pone gravi problemi al traduttore, che deve salvaguardare le altezze stilistiche dell’originale e al tempo stesso renderlo dicibile per il palcoscenico. L’impresa è stata qui affrontata da Giovanni Raboni. **

Ritorno a Cold mountain: romanzo

Ferito dagli orrori della guerra civile, un soldato sudista, Imman, fugge dall’ospedale in cui è stato ricoverato e si mette in viaggio, a piedi, verso casa. Verso Cold Mountain, nel North Carolina, dove Ada, la donna che amava prima di partire, lo aspetta, mandando avanti con grandi sacrifici la fattoria lasciatale in eredità dal padre. Molto tempo è passato ed entrambi ignorano se l’altro sia ancora vivo, ma la speranza di rivedersi, pur tra i disastri e le quotidiane incertezze, alimenta la loro trepida attesa…

Perché le donne vanno in bagno in due e altre domande inevitabili

Ecco un libro fichissimo! Ma perché si dice “essere fichi”? E, saltando di palo in frasca, perché agli uomini piacciono le donne con tanto seno? Perché ci viene la pelle d’oca? Ci sono così tante domande, piccole e grandi, di cui non conosciamo la risposta. Basta poco per colmare la lacuna: perché tenersi il dubbio quando ci sono tutte le soluzioni?
Ecco raccolti in questo libro 100 interrogativi imprescindibili e inderogabili per i quali potremo finalmente trovare una spiegazione: curiosità (Perché è così difficile vincere alla lotteria?), modi di dire (Perché si dice
“vedere i sorci verdi”?), temi d’attualità (Perché l’Italia è un Paese ad alto rischio idrogeologico?), e questioni varie del genere uomini vs donne (Perché i maschi pensano sempre al sesso?). Un testo che si può leggere da cima a fondo o aprire a caso saltando qua e là. E in più, pillole fulminanti come un botta e risposta e consigli social per tenere banco e fare un figurone in compagnia. Dal programma televisivo ECCO PERCHÉ! in onda su EXPLORA hd. **
### Sinossi
Ecco un libro fichissimo! Ma perché si dice “essere fichi”? E, saltando di palo in frasca, perché agli uomini piacciono le donne con tanto seno? Perché ci viene la pelle d’oca? Ci sono così tante domande, piccole e grandi, di cui non conosciamo la risposta. Basta poco per colmare la lacuna: perché tenersi il dubbio quando ci sono tutte le soluzioni?
Ecco raccolti in questo libro 100 interrogativi imprescindibili e inderogabili per i quali potremo finalmente trovare una spiegazione: curiosità (Perché è così difficile vincere alla lotteria?), modi di dire (Perché si dice
“vedere i sorci verdi”?), temi d’attualità (Perché l’Italia è un Paese ad alto rischio idrogeologico?), e questioni varie del genere uomini vs donne (Perché i maschi pensano sempre al sesso?). Un testo che si può leggere da cima a fondo o aprire a caso saltando qua e là. E in più, pillole fulminanti come un botta e risposta e consigli social per tenere banco e fare un figurone in compagnia. Dal programma televisivo ECCO PERCHÉ! in onda su EXPLORA hd.

Pellegrino sul mare

Sullo sfondo del mare, indifferente spettatore delle vicende umane, due storie parallele di ricerca dell'assoluto. Quella di Tobias, il pellegrino che parte per la Terra Santa – spinto da un'ignota inquietudine e dal bisogno di pace, forse di un perdono o di un'espiazione – imbarcandosi su una nave pirata, e quella di Giovanni, il vecchio marinaio, che da anni percorre il mare perseguitato dal ricordo di una passione impossibile. Le violenze della vita quotidiana non riusciranno mai a spegnere la tensione verso una meta che, come la Terra Santa, non raggiungeranno mai, ma verso cui continueranno a navigare.