1–16 di 59 risultati

Digiuno Razionale – Per Il Ringiovanimento Fisico, Mentale E Spirituale

Durante tutte le fasi del processo di sviluppo della scienza medica, incluse quelle agli albori della civiltà, si è in qualche modo compreso che la causa intrinseca comune a tutte le malattie è da ricercarsi in fattori esterni che penetrano nel corpo umano e, pertanto, in base a una legge naturale necessaria, o per lo meno inevitabile, ne disturbano l’esistenza, causando dolore e in ultimo distruggendolo. Anche la scienza medica moderna, nonostante la sua presunzione di illuminazione scientifica, non si è mai completamente allontanata da questa interpretazione demoniaca. In effetti, perfino i recenti successi del modernissimo campo della batteriologia gioiscono nello scoprire che nuovi microbi si sono uniti al crescente esercito di entità malevole il cui scopo è quello di mettere in pericolo la vita umana.

Il digiuno per tutti: Basta un giorno alla settimana per un corpo sano e una mente lucida

MINIMO IMPEGNO, MASSIMA RESAUn metodo accessibile a tutti per ritrovare la salute del corpo e della menteBASTA UN GIORNO A SETTIMANA Tanti libri si limitano a dire che il digiuno fa bene, questo libro ci insegna come farlo davvero.Lo psichiatra e nutrizionista Stefano Erzegovesi ha messo a punto il sistema definitivo, semplice ed efficace per spegnere la fame e accendere la mente.Non si tratta di una dieta ma di un vero e proprio metodo, basato su un giorno di digiuno, o meglio di magro, alla settimana. Il digiuno è la pratica più all’avanguardia nel campo dell’alimentazione e della salute: i suoi benefici per il corpo e per la mente sono stati ampiamente riconosciuti e comprovati dai maggiori studi scientifici. Tuttavia, l’idea di saltare uno o più pasti spaventa molte persone. Oggi, uno dei massimi esperti italiani di nutrizione ci spiega un metodo alla portata di tutti, in grado di garantire un benessere che va ben oltre il «peso ideale», per farci non solo stare, ma anche sentire meglio. Il professor Erzegovesi ci aiuta a riacquistare la capacità di riconoscere sensazioni ed emozioni, come fame e sazietà, a differenza delle classiche diete rigide che ci fanno disperdere energie su pensieri astratti (come la conta delle calorie) o su traguardi di peso irraggiungibili.

Le Ricette Dei Magnifici 20

Nel suo primo libro, Marco Bianchi, ricercatore molecolare impegnato da anni sul fronte della lotta al cancro e appassionato di cucina, ci ha spiegato quali sono gli alimenti e i gruppi di alimenti grazie ai quali «mangiare bene» equivale a «mangiare sano»: I Magnifici 20, ricchi di virtù e protagonisti di una cucina buona in tutti i sensi e per tutti i sensi. Quel primo libro, un successo di pubblico e di critica, riportava anche un certo numero di preparazioni; in questo secondo Bianchi ci offre un vero e proprio ricettario, con oltre duecento esempi di piatti «che si prendono cura di noi», soddisfacendo le richieste di chi ha già provato tutte le ricette dei Magnifici 20 e ne vuole ancora, ma anche coloro che si accostano per la prima volta, forse con occhio più rigorosamente gastronomico, a questo modo di concepire i piaceri della tavola. Possiamo allora adoperare Le ricette dei Magnifici 20 come il più classico dei libri di cucina, scegliendo tra veloci piatti unici, sfiziosi antipasti, ricche insalate, tutti i tipi di pasta, zuppe, secondi e dolci da leccarsi i baffi; scoprire quanto è facile riunire con successo nello stesso piatto i vecchi, cari sapori con i quali siamo cresciuti e gli ingredienti nuovi che ci capita di assaggiare nei ristoranti etnici. Possiamo anche consultarlo con occhio «scientifico», trovando nelle ricchissime appendici del libro una guida, ricetta per ricetta, agli ingredienti salutari vitamine, microalimenti e sostanze chimiche. Ma soprattutto, possiamo divertirci a sperimentare, come fa e ci invita a fare Marco, vulcanico ricercatore in laboratorio e ai fornelli. Stare bene in cucina è importante altrettanto quanto mangiare sano. Facciamoci contagiare da lui e dai suoi piatti che sprizzano salute.
**
### Sinossi
Nel suo primo libro, Marco Bianchi, ricercatore molecolare impegnato da anni sul fronte della lotta al cancro e appassionato di cucina, ci ha spiegato quali sono gli alimenti e i gruppi di alimenti grazie ai quali «mangiare bene» equivale a «mangiare sano»: I Magnifici 20, ricchi di virtù e protagonisti di una cucina buona in tutti i sensi e per tutti i sensi. Quel primo libro, un successo di pubblico e di critica, riportava anche un certo numero di preparazioni; in questo secondo Bianchi ci offre un vero e proprio ricettario, con oltre duecento esempi di piatti «che si prendono cura di noi», soddisfacendo le richieste di chi ha già provato tutte le ricette dei Magnifici 20 e ne vuole ancora, ma anche coloro che si accostano per la prima volta, forse con occhio più rigorosamente gastronomico, a questo modo di concepire i piaceri della tavola. Possiamo allora adoperare Le ricette dei Magnifici 20 come il più classico dei libri di cucina, scegliendo tra veloci piatti unici, sfiziosi antipasti, ricche insalate, tutti i tipi di pasta, zuppe, secondi e dolci da leccarsi i baffi; scoprire quanto è facile riunire con successo nello stesso piatto i vecchi, cari sapori con i quali siamo cresciuti e gli ingredienti nuovi che ci capita di assaggiare nei ristoranti etnici. Possiamo anche consultarlo con occhio «scientifico», trovando nelle ricchissime appendici del libro una guida, ricetta per ricetta, agli ingredienti salutari vitamine, microalimenti e sostanze chimiche. Ma soprattutto, possiamo divertirci a sperimentare, come fa e ci invita a fare Marco, vulcanico ricercatore in laboratorio e ai fornelli. Stare bene in cucina è importante altrettanto quanto mangiare sano. Facciamoci contagiare da lui e dai suoi piatti che sprizzano salute.

Il Dio della Luna

Ci sono momenti che ti cambiano 
la vita per Sempre.

Ci sono giorni che passano senza senso
e notti che non finiscono mai… 
desideri che sfumano e sogni che non si avverano, 
ma così non fu quella volta,
e niente fù mai come prima.

Come è forte il sapore della passione
quando il vento attizza l’ultimo pugno di braci
un attimo prima che la pioggia dilaghi. 
Non c’è fiamma più viva del desiderio che brucia i sensi… 
inarrestabile rogo che ci lascia inermi di fronte al disastro dei sensi, 
sconfitti dalla smania di essere divorati.

Dimagrire mangiando anche carboidrati: Quando la dieta non è un sacrificio ma un’opportunità per stare bene

Un breve saggio sulla buona alimentazione, basato sui principi della Bioterapia Nutrizionale®, che pone l’accento sull’importanza dei carboidrati nelle diete dimagranti.
Un testo semplice, di facile consultazione, in cui Angelica Agosta illustra i meccanismi che legano alimenti metabolismo e dimagrimento, descrive i nutrienti fondamentali e suggerisce consigli pratici per una corretta alimentazione, che permette di raggiungere e mantenere il peso desiderato, senza drastiche rinunce, con l’ausilio di menu settimanali ragionati e di ricette sane e veloci da preparare.
**
### Sinossi
Un breve saggio sulla buona alimentazione, basato sui principi della Bioterapia Nutrizionale®, che pone l’accento sull’importanza dei carboidrati nelle diete dimagranti.
Un testo semplice, di facile consultazione, in cui Angelica Agosta illustra i meccanismi che legano alimenti metabolismo e dimagrimento, descrive i nutrienti fondamentali e suggerisce consigli pratici per una corretta alimentazione, che permette di raggiungere e mantenere il peso desiderato, senza drastiche rinunce, con l’ausilio di menu settimanali ragionati e di ricette sane e veloci da preparare.
### L’autore
Angelica Agosta, naturopata esperta di bionutrizione, specializzata in Bioterapia Nutrizionale®, è già coautrice del “Manuale pratico di rimedi naturali, pubblicato nel 2004; ne sono seguite altre tre edizioni, ampliate e aggiornate. Ha un suo blog www.angelicaagosta.it in cui scrive della buona alimentazione.

Il Digiuno Per La Salute

Se la vostra fede nella della Medicina Moderna comincia a vacillare, se la relazione con il vostro medico non è così “sacra” come di solito, e avete capito che il vostro medico crede che “si può migliorare la vita con la chimica” e se avete compreso il suo scarso background nel campo della nutrizione, allora questo libro è per tutti voi. Se avete una qualsiasi condizione fisica con la quale il vostro medico vi ha raccomandato di “imparare a conviverci” oppure se vi ha ammonito che “non si può più fare nulla”, allora questo è il libro per tutti voi. Non fate presente anticipatamente al vostro medico che state digiunando. Questo termine, come la parola “vegetariano”, sconvolge i dottori e li rende nervosi; se voi fate domande al medico, potrà sfidarvi con: “Quale scuola di medicina avete frequentato?”. E non ditegli che dopo il digiuno la vostra salute è migliorata, a meno che non vogliate sentirvi dire un’altra frase fatta che tutti i medici usano quando i loro pazienti migliorano senza seguire i loro consigli: “Siete stato fortunato!”. Dopotutto, la Medicina Moderna preferirebbe far morire i pazienti usando i suoi metodi, piuttosto che rimetterli in salute impiegando metodi che i medici definiscono da “ciarlatani”. Così, se volete provare una strada nuova, una strada per migliorare oppure per stare bene, io vi prescriverò massicce dosi de “Il digiuno per la salute” di Jean A. Oswald e Herbert M.Shelton.
**
### Sinossi
Se la vostra fede nella della Medicina Moderna comincia a vacillare, se la relazione con il vostro medico non è così “sacra” come di solito, e avete capito che il vostro medico crede che “si può migliorare la vita con la chimica” e se avete compreso il suo scarso background nel campo della nutrizione, allora questo libro è per tutti voi. Se avete una qualsiasi condizione fisica con la quale il vostro medico vi ha raccomandato di “imparare a conviverci” oppure se vi ha ammonito che “non si può più fare nulla”, allora questo è il libro per tutti voi. Non fate presente anticipatamente al vostro medico che state digiunando. Questo termine, come la parola “vegetariano”, sconvolge i dottori e li rende nervosi; se voi fate domande al medico, potrà sfidarvi con: “Quale scuola di medicina avete frequentato?”. E non ditegli che dopo il digiuno la vostra salute è migliorata, a meno che non vogliate sentirvi dire un’altra frase fatta che tutti i medici usano quando i loro pazienti migliorano senza seguire i loro consigli: “Siete stato fortunato!”. Dopotutto, la Medicina Moderna preferirebbe far morire i pazienti usando i suoi metodi, piuttosto che rimetterli in salute impiegando metodi che i medici definiscono da “ciarlatani”. Così, se volete provare una strada nuova, una strada per migliorare oppure per stare bene, io vi prescriverò massicce dosi de “Il digiuno per la salute” di Jean A. Oswald e Herbert M.Shelton.

Come quella gran culo di Cenerentola

“Vedete care ragazze” disse Freddy alzandosi e mettendosi al centro del cerchio di amiche che lo fissavano silenziose. “Il fatto è che Ginevra e Melissa, sono proprio … proprio come un bel paio di scarpette da sera!”
“E cioè?” chiese Ilenia inarcando un sopracciglio.
“E cioè, mia cara Ile.” Rispose con un sospiro di frustrazione. “Per una persona che abbia un minimo di buon gusto nel vestirsi, e qui, senza offesa tesoro, ma sei l’ultima ad avere voce in capitolo, un paio di scarpette sono “inseparabili”! E’ dalle elementari” proseguì il ragazzo, infilandosi le mani nelle tasche della vestaglia di raso, “che Mely e Giny sono diventate un tutt’uno. Non è passato un giorno, a mia memoria, che non si siano incontrate e chiamate dozzine di volte. Hanno affrontato tutto, ma proprio tutto, assieme: marachelle, primi amori, brufoli, studio, università ….”
“Che poi” intervenne Giorgia prendendo una pausa per soffiarsi sulle dita dei piedi, nel tentativo di asciugare lo smalto. “Chi l’avrebbe mai detto che due persone così diverse, quasi fossero come il giorno e la notte, potessero diventare così tanto amiche.”
“Il motivo, cara la mia “Mangia Uomini”, è che al contrario di te” la interruppe Freddy ammiccando, “sia Giny che Mely, credono fermamente nelle favole. E nelle favole, si sa, tutto è per sempre.” All’improvviso cambiò espressione e rivolse al gruppo uno sguardo carico di ansia. “Voi non provate la fastidiosa sensazione che in qualunque momento, possa innescarsi una reazione a catena altamente distruttiva quando quelle due non stanno insieme?”
Le ragazze annuirono pensierose.
“Quindi ora che hanno litigato che si fa?” chiese Liliana con lo sguardo colmo di tristezza.
“Ci rimbocchiamo le maniche, ecco che si fa!” Rispose Freddy motivato. “Non permetteremo che i loro sogni s’infrangano come quelli di Cenerentola a mezzanotte. Tutti i suoi guai sono iniziati quando ha perso una scarpetta. Noi rimetteremo insieme il paio! Perché come dico sempre io, non può esserci lieto fine senza un elegantissimo tacco 15 ai piedi. Forza ragazze, a nanna, che domani ci aspetta un sacco di lavoro!”
“Aspetta!” lo fermò Ilenia prendendolo per un braccio. “Avevi detto che c’era dell’altro.”
Il ragazzo si avvicinò al gruppo bisbigliando. “Da fonti a me vicine, giungono voci” esordì con fare cospiratorio,”che le nostre amiche si stiano avventurando in nuove frequentazioni e, sempre a quanto si dice, queste sembrerebbero avere contorni alquanto… come dire… piccanti.”
Giorgia emise un gridolino. “Vogliamo i dettagli!”
Freddy guardò l’ora titubante. “Ok!” Esclamò poco dopo. “Mettetevi comode gioie sto per raccontarvi due bellissime storie d’amore.”
**
### Sinossi
“Vedete care ragazze” disse Freddy alzandosi e mettendosi al centro del cerchio di amiche che lo fissavano silenziose. “Il fatto è che Ginevra e Melissa, sono proprio … proprio come un bel paio di scarpette da sera!”
“E cioè?” chiese Ilenia inarcando un sopracciglio.
“E cioè, mia cara Ile.” Rispose con un sospiro di frustrazione. “Per una persona che abbia un minimo di buon gusto nel vestirsi, e qui, senza offesa tesoro, ma sei l’ultima ad avere voce in capitolo, un paio di scarpette sono “inseparabili”! E’ dalle elementari” proseguì il ragazzo, infilandosi le mani nelle tasche della vestaglia di raso, “che Mely e Giny sono diventate un tutt’uno. Non è passato un giorno, a mia memoria, che non si siano incontrate e chiamate dozzine di volte. Hanno affrontato tutto, ma proprio tutto, assieme: marachelle, primi amori, brufoli, studio, università ….”
“Che poi” intervenne Giorgia prendendo una pausa per soffiarsi sulle dita dei piedi, nel tentativo di asciugare lo smalto. “Chi l’avrebbe mai detto che due persone così diverse, quasi fossero come il giorno e la notte, potessero diventare così tanto amiche.”
“Il motivo, cara la mia “Mangia Uomini”, è che al contrario di te” la interruppe Freddy ammiccando, “sia Giny che Mely, credono fermamente nelle favole. E nelle favole, si sa, tutto è per sempre.” All’improvviso cambiò espressione e rivolse al gruppo uno sguardo carico di ansia. “Voi non provate la fastidiosa sensazione che in qualunque momento, possa innescarsi una reazione a catena altamente distruttiva quando quelle due non stanno insieme?”
Le ragazze annuirono pensierose.
“Quindi ora che hanno litigato che si fa?” chiese Liliana con lo sguardo colmo di tristezza.
“Ci rimbocchiamo le maniche, ecco che si fa!” Rispose Freddy motivato. “Non permetteremo che i loro sogni s’infrangano come quelli di Cenerentola a mezzanotte. Tutti i suoi guai sono iniziati quando ha perso una scarpetta. Noi rimetteremo insieme il paio! Perché come dico sempre io, non può esserci lieto fine senza un elegantissimo tacco 15 ai piedi. Forza ragazze, a nanna, che domani ci aspetta un sacco di lavoro!”
“Aspetta!” lo fermò Ilenia prendendolo per un braccio. “Avevi detto che c’era dell’altro.”
Il ragazzo si avvicinò al gruppo bisbigliando. “Da fonti a me vicine, giungono voci” esordì con fare cospiratorio,”che le nostre amiche si stiano avventurando in nuove frequentazioni e, sempre a quanto si dice, queste sembrerebbero avere contorni alquanto… come dire… piccanti.”
Giorgia emise un gridolino. “Vogliamo i dettagli!”
Freddy guardò l’ora titubante. “Ok!” Esclamò poco dopo. “Mettetevi comode gioie sto per raccontarvi due bellissime storie d’amore.”

Verso La Scelta Vegetariana

Oggi l’alimentazione vegetariana è una scelta che tutti dovrebbero considerare, un cambiamento in primo luogo per la propria salute, ma anche per la difesa del nostro pianeta e per evitare le sofferenze cui vengono sottoposti molti animali. Partendo dalla sua esperienza di vita e dalle sue ricerche di oncologo di grandissima fama, Umberto Veronesi espone in questo libro le ragioni legate all’etica, alla sostenibilità e alla salute per cui dovremmo diventare vegetariani. Mario Pappagallo spiega le basi scientifiche secondo le quali una buona alimentazione è fondamentale per vivere in salute, al punto che il cibo diventa un elemento essenziale per la prevenzione di numerose malattie, tra cui anche molti tipi di tumore. Nella seconda parte del libro Carla Marchetti propone oltre 200 ricette, originali e facili da realizzare, per chi è già vegetariano e per chi vuole avvicinarsi alla scelta vegetariana senza rinunciare al piacere del gusto. I proventi del professor Veronesi derivanti dalla vendita di questo libro verranno devoluti ai progetti di sostegno dei giovani ricercatori della Fondazione Umberto Veronesi, il cui intento è quello di sostenere la ricerca scientifica e promuoverne la divulgazione affinché i risultati della scienza diventino patrimonio di tutti.

(source: Bol.com)

Il digiuno per tutti

**MINIMO IMPEGNO, MASSIMA RESA**
**Un metodo accessibile a tutti per ritrovare la salute del corpo e della mente**
**BASTA UN GIORNO A SETTIMANA**
Tanti libri si limitano a dire che il digiuno fa bene, questo libro ci insegna come farlo davvero.
Lo psichiatra e nutrizionista **Stefano Erzegovesi** ha messo a punto il sistema definitivo, semplice ed efficace per spegnere la fame e accendere la mente.
Non si tratta di una dieta ma di un vero e proprio metodo, basato su un giorno di digiuno, o meglio *di magro*, alla settimana.

Il **digiuno** è la pratica più all’avanguardia nel campo dell’**alimentazione** e della **salute**: i suoi benefici per il corpo e per la mente sono stati ampiamente riconosciuti e comprovati dai maggiori studi scientifici. Tuttavia, l’idea di saltare uno o più pasti spaventa molte persone. Oggi, uno dei massimi esperti italiani di nutrizione ci spiega un **metodo alla portata di tutti**, in grado di garantire un benessere che va ben oltre il «peso ideale», per farci non solo *stare*, ma anche *sentire* meglio.  
Il professor Erzegovesi ci aiuta a riacquistare la capacità di riconoscere sensazioni ed emozioni, come fame e sazietà, a differenza delle classiche diete rigide che ci fanno disperdere energie su pensieri astratti (come la conta delle calorie) o su traguardi di peso irraggiungibili.

La dieta persona

***LA DIETA PERSONA*****: IL PRIMO METODO CHE AFFRONTA I PROBLEMI DI PESO E DI ALIMENTAZIONE SULLA BASE DEL PROFILO PSICOLOGICO**

L’altissimo tasso di abbandono – e di fallimento – delle diete dimostra che un programma dimagrante generico, anche se L’altissimo tasso di fallimento delle diete dimostra che un programma dimagrante generico, anche se elaborato da un professionista, non può essere adatto a chiunque. È necessario tenere conto di fattori fisiologici diversi per ciascun individuo, come la glicemia, il colesterolo o la massa grassa. Questi, tuttavia, non sono sufficienti per scegliere una dieta: la cosa più importante, infatti, è che chi vuole dimagrire sia consapevole del proprio rapporto con il cibo.
La **dottoressa Tiziana Stallone**, biologa nutrizionista con esperienza in **psiconutrizione** e disturbi del **comportamento alimentare**, ha descritto l’atteggiamento nei confronti del cibo in quattro profili psicologici, individuandone gli eccessi, le fragilità e le possibili soluzioni. Per ciascuno di essi – il **mangiatore** **Malinconico**, quello **Compulsivo**, l’**Edonist**a e il **mangiatore Sociale** – la dottoressa Stallone ha poi studiato un programma distinto per cambiare gradualmente e stabilmente le proprie abitudini alimentari.
Ricco di esempi pratici e di consigli di buonsenso, ***La dieta persona*** **è il primo metodo basato sulla personalità per controllare la fame, sentirsi appagati e dimagrire**.

Psicopatologia della vita quotidiana

“Psicopatologia della vita quotidiana” descrive una delle strade più celebri percorse da Freud per raggiungere l’inconscio: l’interpretazione dei lapsus, delle dimenticanze, delle sviste, di tutte quelle disattenzioni apparentemente insignificanti, così frequenti nella nostra vita quotidiana. Ideale continuazione de “L’interpretazione dei sogni”, quest’opera estende il metodo alle manifestazioni della veglia che tradiscono la presenza e la pressione degli impulsi inconsci. Prefaione di Claudio Modigliani, introduzione di Flavio Manieri.

La Dieta Fast

Finalmente è arrivata anche in Italia la Dieta Fast, che ha conquistato le classifiche inglesi e americane e ha convinto milioni di persone in tutto il mondo. Perché si basa su un principio semplice, efficace e salutare: basta ridurre le calorie per 2 soli giorni alla settimana, continuando a mangiare come al solito negli altri 5. **È il principio del ‘digiuno intermittente’ o della ‘restrizione calorica’**. Come dimostrano le più recenti ricerche cliniche, la Dieta Fast non solo fa perdere i chili di troppo, ma è benefica per la salute poiché riduce i rischi di gravi patologie come diabete, disturbi cardiovascolari e forme tumorali. Inoltre la Dieta Fast non fa perdere massa muscolare, non deprime l’umore, tiene sotto controllo colesterolo e glicemia, e migliora le abitudini alimentari: dopo poche settimane non solo avrai perso i chili di troppo, ma ti sentirai sazio più rapidamente e non ti capiterà più di provare i morsi della fame. Potrai creare un tuo programma personalizzato che si inserisce perfettamente nella tua vita e, grazie alle ricette e alla tabella del contenuto calorico degli alimenti, saprai sempre come, quando e quanto mangiare, senza trascurare i tuoi gusti personali e la tua vita sociale. Cosa si può desiderare di più da una dieta?
(source: Bol.com)

Addominali Scolpiti. Il Metodo IBER per Avere un Addome Magro e Forte senza Palestra né Attrezzi

Programma di Addominali Scolpiti
Il Metodo IBER per Avere un Addome Magro e Forte senza Palestra né Attrezzi

COME INIZIARE PER NON FALLIRE
Scopri il ruolo degli addominali nella funzionalità del corpo.
Quali sono i muscoli che ti permettono di flettere e ruotate il busto.
Perchè allenare i tuoi addominali con il Functional Training.
Come allenarti senza spendere soldi ottenendo risultati.
Cos’è il Metodo IBER.
Come ottenere risultati allenandoti in 10-15 minuti.

COME AFFRONTARE IL METODO IBER PRINCIPIANTE
Chi può adottare il Metodo IBER per Principianti.
A cosa serve il Test Addominali Principiante.
Gli esercizi del livello Principiante per non incorrere in spiacevoli infortuni.
Cosa fare se gli esercizi per il Metodo IBER Principiante sono troppo semplici o impegnativi per il tuo livello.

COME AFFRONTARE IL METODO IBER INTERMEDIO
Scopri se il Metodo IBER Intermedio è adatto a te.
Come superare il Test Addominali Intermedio.
Quali sono gli esercizi che compongono il Metodo IBER Intermedio.
Come eseguire gli esercizi sempre con la tecnica corretta.

COME AFFRONTARE IL METODO IBER AVANZATO
Scopri se il Metodo IBER Avanzato è adatto a te.
I Segreti per superare il Test Addominali Avanzato.
Quali esercizi compongono il Metodo IBER Avanzato.
(source: Bol.com)

Torte soffici

Quelle che vi presentiamo in questo libro monografico sono le leccornie più tenere e soffici che possano mai uscire da un forno.
Torte Paradiso, pan di Spagna e torte Margherita non sono che alcune tra le morbidissime torte universalmente conosciute.
Che dire, poi, del piacere di gustarle al cioccolato, con la frutta fresca e secca, oppure rustiche o anche farcite con creme varie? Puro, dolce piacere!
Tante piccole e grandi delizie che spaziano tra le torte classiche della pasticceria italiana per offrirvi un’opportunità ”dolcemente soffice” per tutte le occasioni.

(source: Bol.com)

Il magico potere del digiuno

UN PASTO AL GIORNO TI ALLUNGA LA VITA
È LA FAME AD ATTIVARE IL MECCANISMO DELLA LONGEVITÀ

Meno calorie ingeriamo, meglio stiamo. Da questa realtà, ormai accettata unanimemente dalla comunità scientifica, prende le mosse il dottor Yoshinori Nagumo, chirurgo e docente di Medicina alle università di Tokyo e Osaka. Il suo metodo si basa sulla concentrazione degli alimenti in un unico pasto giornaliero. Solo in presenza di una riduzione dell’apporto calorico, infatti, si attivano geni preziosi in grado di aiutarci a prevenire malattie come cancro, diabete e Alzheimer. È a stomaco vuoto che entrano in azione proteine come le sirtuine – fondamentali per combattere l’invecchiamento, aumentare l’energia e la resistenza allo stress –, che sono invece ‘intorpidite’ dalla moderna consuetudine di consumare tre pasti al giorno, che si sia affamati o meno. Basata su numerose fonti mediche e sull’esperienza personale dell’autore, questa guida rivoluzionaria e di enorme successo in Giappone vi spiegherà come mantenere il vostro corpo più sano ed efficiente.

‘Per oltre 170.000 anni la storia dell’umanità è stata una lotta contro l’estinzione, vinta grazie ai “geni della sopravvivenza’ che si attivano in presenza di condizioni a rischio, permettendoci di sopravvivere a lunghi periodi di digiuno, di riprodurci con più frequenza durante le carestie, di proteggerci dalle epidemie e di reagire al cancro. Al contrario, in un corpo ipernutrito questi geni sortiscono l’effetto opposto: accelerano l’invecchiamento, riducono la fertilità e indeboliscono il sistema immunitario.’
Yoshinori Nagumo

Il nostro corpo è programmato per resistere **alla scarsità di cibo, non al suo eccesso.**

(source: Bol.com)

La Dieta Anti-Artrosi

L’artrite reumatoide è una tipica malattia cronica, in cui il rivestimento delle articolazioni diventa infiammata a tal punto che il dolore e l’incapacità della funzionalità ossea sono il logico risultato negativo. I rimedi ci sono e non si tratta solo di quelli strettamente legati a farmaci, ma anche una dieta adeguata è in grado di fornire ottimi risultati e lenire le sofferenze dettate dalla condizione infiammatoria in cui il corpo viene a trovarsi.
Frutta e verdura dei tipi coltivati biologicamente, cosi come l’olio extravergine d’oliva, rappresentano i cibi base indispensabili per ottimizzare il risultato di una dieta specifica e quindi aiutare a ridurre gli effetti negativi della malattia.
La deformità delle articolazioni colpite, fatica fisica, debolezza generale, anemia e febbre bassa sono altri sintomi associati alla malattia degenerativa dei tessuti osseo – articolari. Le reazioni avverse ai suddetti cibi possono tuttavia anche svolgere un ruolo importante nei sintomi dell’artrite reumatoide.
Anche la frutta fresca e le verdure descrivendoli nel dettaglio, contengono importantissimi antiossidanti anti-infiammatori come ad esempio la vitamina C e la vitamina E, così come fibre. Gli elementi nutrienti del cibo che possono aiutare a combattere la malattia sono come già citato nei capitoli precedenti di questo e-book gli acidi grassi Omega-3 il cui equilibrio nel corpo possono risultare determinanti per stare in buona salute sempre e specie nel caso di artrite reumatoide conclamata. Quando il corpo è, infatti, ricco di acidi grassi omega-3 e coadiuvato da una buona dieta, può produrre delle cellule sane, un sistema immunitario funzionale, e delle sostanze che limitano la quantità di infiammazione che si verifica a seguito della malattia.
Un altro importante elemento come il selenio aiuta tantissimo a combattere i radicali liberi, tra i principali responsabili del danneggiamento dei vari tessuti sani del corpo.
La vitamina C è invece uno dei principali antiossidanti nel corpo.
Purtroppo, gli studi dimostrano che molti pazienti con artrite reumatoide hanno dei livelli molto bassi di vitamina C nei loro corpi, perché viene utilizzata troppo in fretta, per cui i soggetti con artrite reumatoide, hanno bisogno di ottenere molta più vitamina C nella loro dieta.
Le persone affette da artrite reumatoide tendono ad avere problemi alle ossa a causa della loro condizione e sono esposti al rischio di finire con l’osteoporosi.
Tutti o quasi amano un succo di frutta appena spremuto o un rinfrescante frullato, infatti, entrambi hanno un ottimo sapore sono ricchi di vitamine e minerali, e soprattutto in grado di offrire un modo sano per aumentare l’energia di cui il corpo ha bisogno.
Il tè verde inoltre è una delle bevande più popolari al mondo, e viene utilizzato moltissimo come coadiuvante per ridurre l’infiammazione nel corpo. In uno studio del 2010 si è scoperto che il tè verde aiuta sia i pazienti con l’artrite reumatoide che con l’osteoartrite.
Per quanto riguarda invece le erbe, i componenti attivi del rosmarino sono soprattutto degli eccellenti antiossidanti, anti-infiammatori e anti-cancerogeni.
Le diete con dei cibi ricchi di beta-carotene, presente proprio nel rosmarino sono anche associate ad un ridotto rischio per lo sviluppo e la progressione di diverse malattie.